L'ultimi ghjorni

 

Sceglite a vostra lingua sottu:

AfrikaansShqipአማርኛالعربيةՀայերենAzərbaycan diliEuskaraБеларуская моваবাংলাBosanskiБългарскиCatalàCebuanoChichewa简体中文繁體中文CorsuHrvatskiČeština‎DanskNederlandsEnglishEsperantoEestiFilipinoSuomiFrançaisFryskGalegoქართულიDeutschΕλληνικάગુજરાતીKreyol ayisyenHarshen HausaŌlelo Hawaiʻiעִבְרִיתहिन्दीHmongMagyarÍslenskaIgboBahasa IndonesiaGaeligeItaliano日本語Basa Jawaಕನ್ನಡҚазақ тіліភាសាខ្មែរ한국어كوردی‎КыргызчаພາສາລາວLatinLatviešu valodaLietuvių kalbaLëtzebuergeschМакедонски јазикMalagasyBahasa MelayuമലയാളംMalteseTe Reo MāoriमराठीМонголဗမာစာनेपालीNorsk bokmålپښتوفارسیPolskiPortuguêsਪੰਜਾਬੀRomânăРусскийSamoanGàidhligСрпски језикSesothoShonaسنڌيසිංහලSlovenčinaSlovenščinaAfsoomaaliEspañolBasa SundaKiswahiliSvenskaТоҷикӣதமிழ்తెలుగుไทยTürkçeУкраїнськаاردوO‘zbekchaTiếng ViệtCymraegisiXhosaיידישYorùbáZulu

Allora i discìpuli li dìssenu: "... Diteci, quandu seranu queste cose? è chì serà u segnu di a to venuta, è di a fine di u mondu?

È Ghjesù rispose è li disse: Attenti chì nimu vi ingannisse. Perchè parechji veneranu in u mo nome, dicendu: Sò Cristu; è ingannerà parechji. È senterete parlà di guerre è rumore di guerre, vede chì ùn siate micca turbati perchè tutte ste cose devenu accade, ma a fine ùn hè ancu.

Perchè e nazioni s'arrizzaranu contr'à a nazione, è u regnu contru à u regnu: è ci saranu carestie, pesti è terramoti in parechji lochi. Tutti quessi sò l'iniziu di e pene ". ~ Matteu 24: 3b-8

«È parechji falsi prufeti risusciteranu, è inganneranu parechji. E perchè l'iniquità abbondarà, l'amore di parechji diventerà fretu. Ma quellu chì durerà finu à a fine, serà salvatu.

È u Vangelu di u regnu serà predicatu in tuttu u mondu per testimone à tutte e nazioni; è dopu vene a fine ". ~ Matteu 24: 11-14

«Ma di quellu ghjornu è di st'ora ùn cunnosce nimu, nò, micca l'ànghjuli di u celu, ma solu u mo Babbu.

Ma cum'è i tempi di Noè eranu, cusì serà ancu a venuta di u Figliolu di l'omu. Perchè cum'è in i ghjorni chì eranu nanzu à u diluviu, manghjavanu è beianu, si maritavanu è si maritavanu, finu à u ghjornu chì Noè intrì in l'arca, è ùn sapia micca finu à chì u diluviu ghjunse, è li purtò tutti; cusì serà a venuta di u Figliolu di l'omu ". ~ Matteu 24: 36-39

»Dunque siate ancu voi pronti: perchè in una ora chì pensate micca u Figliolu di l'omu vene. "~ Matteu 24:44

t18_500x375.jpg (41875 bytes) 

O anima, site prontu? Site prontu à scuntrà u Signore à a so venuta? L'increduli seguiteranu e so attività normali. Ùn ascultaranu micca i so avvertimenti. Seranu spazzati via cum'è in i tempi di Noè. U focu hà da brusgià a terra, è tuttu ciò chì ci hè.

U Signore venerà cum'è un latru in a notte. Mancu l'ànghjuli in celu cunnoscenu l'ora. U ghjornu di a salvezza serà chjosu per sempre. Parechji saranu privi l'entrata perchè i so nomi ùn eranu micca scritti in u libru di a vita.

O anima, attenti à u so avvertimentu sulenne! Ogni ghjornu, nantu à e nutizie, sò e listesse cose vechje, un'altra storia. Guerre è rumori di guerra. I terramoti crescenu in a so frequenza è l'intensità. U ghjornu di u Signore s'avvicina. U Vangelu hè predicatu in lochi luntani per internet. U Signore hè in traccia di vene.

I segni di u so avvicinamentu si riuniscenu vicinu. U Signore hà da brusgià a terra. Ellu farà un novu celu è una nova terra. I gattivi saranu brusgiati, quelli chì ùn anu micca postu a so fede in u Signore.

A Scrittura dice: "Entrate à a porta stretta: perchè larga hè a porta, è larga hè a strada chì porta à a distruzzione, è ci sò parechji chì vanu in Terra: Perchè u strettu hè a porta, è stretta hè a via , chì porta à a vita, è pochi sò quelli chì a trovanu ". ~ Matteu 7: 13-14

Dear Soul,

Avete a sicurità chì, se murissi oghje, sarete in presenza di u Signore in celu? A morte per un credente hè solu una porta chì apre in a vita eterna. Quelli chì s'addurmentanu in Ghjesù seranu riuniti cù i so amori in celu.

Quelli chì avete messu in a tomba in lacrime, li scuntrarete di novu cù gioia! Oh, di vede u so surrisu è di sente u so toccu ... ùn parte più mai!

Eppuru, sè ùn credite micca in u Signore, andarete à l'infernu. Ùn ci hè manera piacevule di dilla.

L'Scrittura dice: "Perchè tutti anu fattu piccatu è falendu a gloria di Diu". ~ Rumani 3: 23

Soul, chì vi porta à mè è di mè.

Solu quandu avemu capitu a terribilità di u nostru peccatu contru à Diu è sentimu u so dulore prufondu in i nostri cori, pudemu turnà da u peccatu chì avemu amatu una volta è accettà u Signore Ghjesù cum'è u nostru Salvatore.

... chì Cristu hè mortu per i nostri peccati secondu e Scritture, chì hè statu intarratu, chì hè statu risuscitatu u terzu ghjornu secondu e Scritture. - 1 Corinti 15: 3b-4

"Chì si cunfidarà cù a to bocca u Signore Ghjesù è crede in u core chì Diu hà resu di u mortu, sarete salvatu. ~ Romans 10: 9

Ùn dorme senza Ghjesù à chì vi assicurò di un postu in u celu.

Tonight, sè vo vulete ricivisce u donu di a vita eterna, prima duvete crede in u Signore. Avete da dumandà i vostri piccati per esse pardunati è fate a vostra fiducia in u Signore. Per esse fidiante in u Signore, dumandate a vita eterna. Ci hè solu un modu à u celu, è per mezu di u Signore Ghjesù. Eccu u maravigliu di Diu di salvezza.

Pudete principià una rilazioni persunale cun ellu pricendu da u vostru core una preghiera cum'è questa:

"Oh Diu, sò un piccatore. Sò statu piccatu tutta a mo vita. Perdà, Signore. Ju ricumhje cum'è u mio Salvadore. Ju confiare cum'è u mo Signore. Grazie, per salvàghjanu. In nome di Ghjesù, Amen.

Sì ùn avete mai avutu u Signore Ghjesù cum'è u vostru Salvatore persunale, ma u ricivete in ellu dopu avè lettendu stu invitu, fate un avanti.

Ci piacerebbe à sente da voi. U vostru nome hè abbastanza, o mette una "x" in u spaziu per esse anonimu.

Avà, aghju fattu a pace cun Diu ...

Cumu iniziu a vostra nova vita cun Diu ...

Cliccate nantu à a "GodLife" A sottu

discipulu

 

Una Lettra da celu

L'anghjuli sò ghjunti è m'hà purtatu in a presenza di Diu, cara mamma. M'anu purtatu cum'è tù quand'ellu mi dorme. Mi svegliu in i braccia di Ghjesù, quellu chì hà datu a so vita per mè !

Hè cusì bellu quì sopra, cusì bellu cum'è l'avete sempre dettu ! Un fiume d'acqua pura, chjara cum'è u cristallu, chì scorri da u tronu di Diu.

Eru cusì sopraffattu da u so amore, cara mamma! Immaginate a mo gioia di vede à Ghjesù faccia à faccia! U so surrisu - cusì caldu ... A so faccia - cusì radiante ... "Benvenutu in casa u mo figliolu!" Ellu disse teneramente.

Oh, ùn sia micca tristu per mè, mamma. E vostre lacrime cascanu cum'è a pioggia d'estate ! Mi sentu cusì ligeru nantu à i mo pedi cume ballassi, mamma. A malidizzione di a morte hà persu u so puntu.

Ancu s'è Diu m'hà chjamatu in casa cusì prestu, cù tanti sogni, tanti canti unsung, seraghju in u vostru core, in i vostri ricordi cari. I mumenti chì avemu avutu vi purteranu.

Mi ricordu quandu à l'ora di dorme mi arrampicava in u to lettu? Mi cuntari storie di Ghjesù è l'amore per noi ch'ellu avia.

Mi ricordu di quelle notti, mamma ~ e vostre storie preziose. I canti nanne di mamma chì aghju infilatu in u mo core. U lume di luna ballava nantu à i piani di legnu quandu aghju dumandatu à Diu per salvà mi. 

Ghjesù hè ghjuntu in a mo vita quella notte, cara mamma! In a bughjura ti sentu surrisu. Le campane sonò per mè in u celu ! U mo nome scrittu in u Libru di a Vita.

Allora ùn pienghje micca per mè, cara mamma. Sò quì in u celu per via di voi. Ghjesù hà bisognu di voi avà, perchè ci sò i mo fratelli. Ci hè più travagliu nantu à a terra per voi per fà.

Un ghjornu, quandu u vostru travagliu hè finitu, l'anghjuli vi venenu à purtà. Safely in i braccia di Ghjesù, quellu chì hà amatu è mortu per voi.

Una lettera di l'infernu

«È in l'infernu, alzò l'ochji, essendu in turmenti, è vide à Abraham da luntanu, è à Làzaru in u so senu. E gridò è disse: Babbu Abràhamu, abbi pietà di mè, è manda à Làzaru, affinchì ellu possi immergesi a punta di u so ditu in acqua è rinfriscà a mo lingua; perchè sò turmintatu in sta fiamma. ~ Luke 16: 23-24

Una lettera di l'infernu

Dear Mamma,

Aghju scrittu da u locu più bruttu ch'e aghju avutu mai vistu è più horrible di ciò chì pudete avè l'imbarate. Hè NESSRENO quì, cusì cusì chì ùn aghju micca vedutu tutte l'alme sò sempre strappatu. Socu solu sò persone cum'è mè di i cinghje di sangue SCREAMS. A mo voce hè stata da u mo stessu gridannu comu scrivu in u dulore è u duluri. Ùn aghju micca chjutu per aiutà più, è ùn hè micca utilizzatu, ùn ci hè nimu quì chì hà qualchì compassione per tutta a mo tempesta.

A DOLORE è a sofferenza in questu locu hè assolutamente insupportabile. Consuma cusì ogni mo penseru, ùn pudia micca sapè s'ellu ci era qualchì altra sensazione per vene nantu à mè. U dulore hè cusì grave, chì ùn ferma mai ghjornu o notte. U ghjornu di u ghjornu ùn pare micca per via di a bughjura. Ciò chì pò esse nunda di più cà minuti o ancu secondi pare parechji anni senza fine. U pensamentu di sta sofferenza chì cuntinueghja senza fine hè più di ciò chì possu suppurtà. A mo mente gira sempre di più cù ogni mumentu chì passa. Mi sentu cum'è un pazzu, ùn possu mancu pensà chjaramente sottu à sta carica di cunfusione. Aghju paura di perde a mo mente.

U TARDI hè cusì bellu cum'è u dulore, forsi ancu worse. Ùn aghju micca vistu cumu a mo pristitu puderia esse qualcosa di questu, ma sò in paura constantemente chì pò esse in ogni momentu.

A mo bocca hè fresca, è sarà solu più cusì. Hè cusì seccu chì a mo lingua ciacca à u tettu di a mio bocca. Pigliu chì un anticu predicadore dicendu chì hè ciò chì Ghjesù Cristu enduitò cum'è chjappu in quella vechja crocifisso. Ùn ci hè nisuna salvezza, micca cusì cum'è una sola gota d'acqua per fretà a meva lingua minada.

Per aghjunghje ancu di più miseria à stu locu di turmentu, sò chì mi meritu d'esse quì. Sò punitu ghjustamente per e mo opere. A punizione, u dulore, a suffrenza ùn sò micca peghju di ciò chì mi meritu ghjustamente, ma ammettendu chì avà ùn calmerà mai l'angoscia chì brusgia eternamente in a mo anima misera. Mi odiu per avè commessu i peccati per guadagnà un destinu cusì orribile, odiu u diavulu chì m'ingannava per ch'e finissi in questu locu. È per quantu so chì hè una gattivera indiscrivibile di pensà una cosa simile, odiu u Diu stessu chì hà mandatu u so Figliolu unitu per risparmi mi stu turmentu. Ùn possu mai culpà à u Cristu chì hà suffertu, sanguinatu è mortu per mè, ma l'odiu quantunque. Ùn possu mancu cuntrullà i mo sentimenti chì so di esse gattivi, disgraziati è vilani. Sò più gattivu è vile avà chè mai in a mo esistenza terrena. Oh, Sì solu avessi ascultatu.

Qualcene tormentu terrenu seria assai megghiu di questu. Per fà una morte agonizante lenta da Cancer; Perchè in un edificio ardente cum'è vittimi di l'attacu di terroru 9-11. Ancu è ciuciutu à una cruci, dopu avè assicuratu cum'è u Figliolu di Diu; Ma à sceglie quì u mondu prisenti ùn aghju micca forza. Ùn avete micca quellu scelta.

Avà capitu chì u tormentu è u soffrenu hè ciò chì Ghjesù hà avutu per mè. Credu chì ellu hà patitu, bled è mortu per paià pè i mio peccati, ma u so duluri ùn era micca eternu. Dopu trè ghjorni si suscitò à a vittoria annantu à a tumba. Oh, ùn aghju criu, ma sfortunatamente, hè troppu tardu. Comu a canzetta d'invita vechja dice chì aghju scurdatu di tanti volte, sò "Un ghjornu dem Piazza".

Semu tutti cridenti in stu locu terribili, ma a nostra fede cumporta à nimu. Hè troppu tardu. A porta hè chjude. L'arbre hà cadutu, è quì hè ellu. In l 'inferu. Perdu sempre persu. No Hope, No Comfort, No Peace, No Joy.

Ùn ci serà mai fine à e mo suffrenze. M'arricordu di quellu vechju predicadore quandu averia lettu "È a fumaccia di u so turmentu ascende per sempre è sempre: È ùn anu micca riposu ghjornu nè notte"

E questu quarchi forsi lu cchiù bruttu di stu terribbili locu. Ricurdava. Mi ricordu di i servizii church. Mi ricordu di i invitazioni. Pensu sempre ch'elli eranu cusì cugini, cusì stupidu, cusì inutilità. Paria ancu chì eru troppu "duru" per questi affari. A vi tutte e diversità ora, Mamma, ma u mo cambiamentu di core ùn importa nunda in questu puntu.

Aghju vintu cum'è un dissinnatu, finta com'è stupidu, murì com'è stupidu, è avà devi soffre u turmentu è l'anguish d'un stupidu.

Oh, Mamma, quantu mi trovi assai i cunsulazioni di casa. Nun avà tornu novu a vostra carizzia tendenza in tuttu u mio culo. Ùn ci ne scuperte più dispunibuli o cibo in cucina. Nun sanu più novu quì u calore di a chimenea in una nuttata di l'invernu di ghiaccio. Avà u focu devuleghja micca solu questu quì u corpu perercivanu cun u praticatu, ma u focu di l'ira di un Danu Altru Diu cunsuma u mo seru internu cun una angustia chì ùn pò micca esse cumpresi in ogni lingua mortali.

Speru à passà per un pratendu verdu di primavera è vede i belli fiori, stannu di piglià in l'aranciu di u so perfume dolce. Invece, sò rassignatu à u ciauru ardente di sulciuri, sulphuru è un calore cusì intensu chì tutti l'altri sentiti dìcenu micca solu.

Oh, Mamma, cum'è un adulescente, aghju sempre odià d'avè à sente i scuzzuli è scurciate di i picciotti in a chjesa è ancu in a nostra casa. Pensu chì eranu cusì un inconveniente à mè, cusì una irritazione. Cumu sò longu per vede per un mumentu brevi unu di quelli carusi innocenti. Ma ùn ci hè micca un babu in Hell, Mamma.

Ùn ci hè micca Bibblies in Hell, mostru mamma. L'unicu scritture in i membri di i mura di i mali avianu quelli chì anu in e mo ore à l'ora dopu l'ora, u mumentu dopu u mumentu miserabbili. Ùn si ponenu micca cunsulazione in tuttu, però, è solu sirve per fate dunque un insinsatu chì eru.

Ùn era micca per a futità di elli Mom, altri pudereunu altri aligria à sapè chì ci hè una reunione di preghiera senza fini in l'infernu. Ùn importa, ùn hè micca Spìritu Santu per intercede in nostra noma. I preghieri sò tantu sughjetti, è mortu. Sò cose à nunda più di chianci per a misericòrdia chì tutti no sapemu mai risposta.

Vi avvisà i mo fratelli Mamma. Era l'anzianu, è pensavvi chì aveva esse "cool". Dunque ci dicenu chì nimu in Hell hè cool. Avete vi guidà tutti i mo amici, anchi i mio nimici, per paura chì vanu ancu à questu postu di turmentu.

Comu terribbili quandu stu locu hè, Mamma, vidu chì ùn hè micca a mo destinazione finali. Cum'è Satana ridi di tutti quì cusì, è cum'è a multitudine cunghjuntanu in stu festa di miseria, avemu sempre ricurdatu chì un ghjornu in u futuru, tutti seremu per esse ghjustificate per esse accputate prima di u Tronu di u Diu Omnighjenti.

Ddiu ampararete a nostra destinazione eterna scritta in i libri à veda à tutti i nostri travagliu malvaganti. Ùn avemu micca difendiatori, senza scusa, è nunda à dì salute per confessà a ghjustìzia di a nostra malfatta prima di u ghjutru supremu di tutta a terra. À appuntamentu prima di vultà in a nostra destinazione finali di u tormentu, u Lavu di u Focu, avemu averà guardà u face di quellu chì suffria avutu i torments di l'infernu chì pudemu esse mandatu da elli. Cumu avemu alluntanatu in a so presenza sèntina per sèntelu a pronunzia di a nostra damnazione, duvemu allora a mamma per vede tuttu.

Per pirduna per purtà u mio capu in la vrigogna, perchè ùn sia micca qualunqui puderà duverà annunzià u to fàccia. Avete da esse cunfurmatu in l'imaghjini di u Salvadore, è socu serà più di quì ponu stà.

Aghju aghju mandatu questu locu è unete à voi è tanti autri chì aghju cunnisciutu da i mio pezzi anni in terra. Ma sapemu chì ùn hè mai pussibile. Perchè ùn sapendu chì ùn pudere micca scappà di i turmi di u maleficu, dicinu cun làcrime, cun dulore è disperazione prufonda chì ùn pò micca mai esse scritta bè, ùn mai vogliu vede parechji volte. Perchè ùn avete un avè firmatu micca quì.

In eternu Anguish, u to Figliu / Figliola, Condemné and Lost Forever

Una lettera di amore di Ghjesù

Pregu di Ghjesù, "Quantu ti piace à mè?" Ellu disse: "Questu" è stende e mani è mortu. Mortu per mè, un piccatu cadutu! Ellu hè mortu per voi.

***

A notte prima di a mo morti, site nantu à mo mente. Cumu avia vulutu dà una rilazioni cù voi, per passà l'eternità cù voi in u celu. Ma, u peccatu sceglie da Me è u mo Patre. U sacrificiu di sangue innochiastu era bisognu di u pagamentu di i vostri peccati.

L'ora hè vinutu quandu era stata per piglia a mo vita per voi. Dà pisura di u core, andò à l'ortu per pricà. In agunia di l'anima I sudra, cum'è hè stata, gocci di sangue chì chjese à Diu ... "... U mio Babbu, se chè possi, permette sopra à questu cupidà di mè: ùn ne micca cum'è questu, ma cum'è tù vulete. "~ Matteu 26: 39

Mentre èiu in u giardinu i suldati vìnniru a arrestà finu à quandu eru inoccu di qualchì crimini. Mi purtate davanti à u salone di Pilatu. Quandu era davanti à i mo accusatori. Allora Pilatu mi pigliò, è strufinati. I lacerati chjucu in u mo paese, cum'è pigliu a battaglia per voi. Allora i soldati scorciaru, è pusonu un capelli scarlatte nantu à mè. T'hà vultatu una corona di spine nantu à a mo testa. U sangu du u me facci ... ùn era micca bellezza chì vi vulete desiderà Me.

Allora i suldati si ne ridìanu di mè, dicendu: "Salvami, re di i Ghjudei! Mi purtate prima chì a ghjente vintu, gridendu: "Crucifessu. Crucifiede ". Ci ponu stà in silenciu, sanguinante, ferulinu è battutu. Ferru per i vostri transgressions, feriti per e vostre iniquità. Scusate è ribattatu di l'omi.

Pilatu circate di liberà, ma hà datu in a pressione di a folla. "Pigliate à Ghjesù, è crucifichele; perchè ùn aghju nè culpa in ellu", li disse. Allora ellu hà mandatu per esse crucifissu.

Avete nantu à mo mia, cum'e purtate A mo cruciveru in u locu soleu à u Golgotha. Ci era sottu u so pesu. Era u mo amuri per voi, è per fà a voluntazione di u mo Patrone chì m'hà datu a forza per sopra sottu a so carica pisanti. Eccu, aghju purtatu i vostri doluri è aghju purtatu i vostri piacè chì stanu a mo vita per u peccatu di l'omi.

I suldati si svultatu à daveru i colpi di u marteddu purtendu l'unghie chjucu in i mo mani è i pedi. Amuri ancora i vostri peccati à a croce, perchè mai trattatu. I strogghiati, è ne partenu di more. Eppuru, ùn pigliendu a mio vita. Ju beni beni.

U celu addivintò negru. Ancu u sole si svegliu. U mo corpu venerà cù l'excruciante duluri pigghiò u pisu di u vostru peccatu è hà avutu casticatu per chì l'ira di Diu puderia esse cumene.

Quandu e cose eranu fatti. Mi cumprate u mo spiritu in e mani di u mo Patore, è hà sustegnu e mio parolle finale, "Hè finitu". Hè aghju intristitu u mo capu è hà datu u ghostu.

I Amu ... Ghjesù.

"U maiò amore ùn hà mancu quellu di questu, chì un omu stinnate a so vita per i so amichi". ~ John 15: 13

Una invitu à Aceptà Cristu

Dear Soul,

Oghje a strada pudete parechje inclinada, è sì stanu suli. Qualchissia chì fiducia hà decepitu. Ddiu vidi i so là. Senti u so dulore. Pigliò per cunsulallu, perchè ellu hè un amicu chì ferma più vicinu à un fratellu.

Ddiu t'era assai chì hà mandatu u so solu Figliolu, Ghjesù, per andà in u vostru locu. Tridellu à pardunà per ogni peccatu chì avete fattu, se ci vulete abbandunà u vostru peccatu è turnate da elli.

L'Scrittura dice: "... Ùn hè vinutu micca à chjamà i ghjusti, ma i piccatori à u ripintenza." ~ Mark 2: 17b

Soul, chì vi porta à mè è di mè.

Ùn importa micca quandu quellu chì hè in u pitò hà cadutu, a gràzia di Diu hè più grande. L'ànimi destruzzione brutta, Vense à salvà. Ellu ghjunghje à a so manu pè mantene a tòia.

Forse sì cum'è questu peccatore cadutu chì hè ghjuntu à Ghjesù, sapendu ch'ellu era quellu chì puderia salvà. Cù e lacrime chì scorrivanu nantu à a so faccia, hà cuminciatu à lavà i so pedi cù e so lacrime, è sguassate cù i so capelli. Ellu disse: "I so peccati, chì sò parechji, sò pardunati ..." Anima, pò dì chì di voi sta sera?

Forse avete guardatu a pornografia è vi sentite vergogna, o avete fattu adulteriu è vulete esse pardunatu. U stessu Ghjesù chì l'hà pardunata ti pardunerà ancu sta sera.

Forsi si pensavvi à dà a vostra vita à Cristu, ma fece cullà per una ragione o un altru. "Avà, s'e sente a so voce, ùn dura micca i vostri cori." ~ Hebreos 4: 7b

L'Scrittura dice: "Perchè tutti anu fattu piccatu è falendu a gloria di Diu". ~ Rumani 3: 23

"Chì sì tù cunfessi cù a to bocca u Signore Ghjesù, è credi in u to core chì Diu l'hà risuscitatu da i morti, sarè salvatu". ~ Rumani 10: 9

Ùn dorme senza Ghjesù à chì vi assicurò di un postu in u celu.

Tonight, sè vo vulete ricivisce u donu di a vita eterna, prima duvete crede in u Signore. Avete da dumandà i vostri piccati per esse pardunati è fate a vostra fiducia in u Signore. Per esse fidiante in u Signore, dumandate a vita eterna. Ci hè solu un modu à u celu, è per mezu di u Signore Ghjesù. Eccu u maravigliu di Diu di salvezza.

Pudete principià una rilazioni persunale cun ellu pricendu da u vostru core una preghiera cum'è questa:

"Oh Diu, sò un piccatore. Sò statu piccatu tutta a mo vita. Perdà, Signore. Ju ricumhje cum'è u mio Salvadore. Ju confiare cum'è u mo Signore. Grazie, per salvàghjanu. In nome di Ghjesù, Amen.

Fede è Prova

Avete cunsideratu s'ellu ci hè o micca un putere più altu? Un putere chì hà furmatu l'Universu è tuttu ciò chì ci hè. Un putere chì ùn hà pigliatu nunda è hà creatu a terra, u celu, l'acqua è l'esseri viventi? D'induve hè venuta a pianta a più simplice? A criatura a più cumplicata ... omu? Aghju luttatu cù a dumanda per anni. Aghju cercatu a risposta in scienza.

Sicuramente a risposta si pò truvà attraversu u studiu di ste cose in tuttu u circondu chì ci stupiscenu è ci stupiscenu. A risposta duvia esse in a parte più minuta di ogni criatura è cosa. L'atomu! L'essenza di a vita deve esse truvata quì. Ùn era micca. Ùn era micca truvatu in u materiale nucleare o in l'elettroni chì giravanu intornu. Ùn era micca in u spaziu viotu chì cumpone a maiò parte di tuttu ciò chì pudemu toccà è vede.

Tutte queste migliaia d'anni di ricerca è nimu ùn hà trovu l'essenza di a vita in e cose cumune chì ci circondanu. Sapiu chì ci deve esse una forza, una putenza, chì facia tuttu què intornu à mè. Era Diu? Va bè, perchè ùn mi svela micca solu à mè? Perchè nò? Sì sta forza hè un Diu vivu perchè tuttu u misteru? Ùn sarebbe più logicu per ellu dì, Va bè, eccu quì. Aghju fattu tuttu què. Avà fate a vostra attività ".

Micca finu à ch'e aghju scontru una donna speziale chì, cun riluttanza, sò andata à un studiu biblicu cun ch'e aghju cuminciatu à capì qualcosa di què. E persone chì studiavanu e Scritture è pensu chì devenu circà a stessa cosa chì eru, ma solu ùn l'aghju micca trovu ancu. U capimachja di u gruppu hà lettu un passaghju di a Bibbia scrittu da un omu chì odiava i cristiani ma era cambiatu. Cambiatu in una manera stupente. Si chjamava Paulu è hà scrittu,

Perchè per grazia site salvatu per mezu di a fede; è què micca di voi stessi: hè u donu di Diu: Micca di l'opere, per chì qualcunu ùn si vanti ". ~ Efesini 2: 8-9

Quelle parolle "grazia" è "fede" m'anu fascinatu. Chì vulianu dì veramente? Più tardi quella notte m'hà dumandatu d'andà à vede un filmu, benintesa m'hà ingannatu per andà in un filmu cristianu. À a fine di u spettaculu ci hè statu un cortu missaghju da Billy Graham. Quì era ellu, un picciottu agriculu di Carolina di u Nordu, chì mi spiegava a cosa stessa chì aghju avutu a lotta cù tuttu u tempu. Ellu disse: "Ùn pudete micca spiegà à Diu scientificamente, filusòficamente, o in qualsiasi altru modu intellettuale. «Basta à crede chì Diu sia reale.

Duvete avè a fede chì ciò ch'ellu hà dettu L'ha fattu cum'ellu hè scrittu in a Bibbia. Ch'ellu hà creatu u celu è a terra, ch'ellu hà creatu e piante è l'animali, chì hà parlatu tuttu què in esistenza cum'ellu hè scrittu in u libru di Genesi in a Bibbia. Chì hà rispiratu a vita in una forma senza vita è hè diventata omu. Ch'ellu vulia avè un raportu più strettu cù e persone ch'ellu hà creatu, cusì pigliò a forma di un omu chì era u Figliolu di Diu, hè ghjuntu in terra è hà campatu trà di noi. St'omu, Ghjesù, hà pagatu u debitu di u peccatu per quelli chì crederanu essendu crucifissu nantu à a croce.

Cumu puderia esse cusì simplice? Basta à crede? Avete a fede chì tuttu què era a verità? Sò andatu in casa quella notte è aghju dormitu pocu. Aghju luttatu cù a questione chì Diu mi dessi grazia - per fede per crede. Ch'ellu era quella forza, quella essenza di a vita è a creazione di tuttu ciò chì hè mai statu è hè. Dopu hè venutu à mè. Sapiu chì avia solu da crede. Hè per grazia di Diu ch'ellu m'hà fattu vede u so amore. Ch'ellu era a risposta è ch'ellu avia mandatu u so solu Figliolu, Ghjesù, per more per mè per pudè crede. Chì puderia avè una relazione cun ellu. Si hè rivelatu à mè in quellu mumentu.

L'aghju chjamata per dilli chì avà capiscu. Chì avà credu è vogliu dà a mo vita à Cristu. Ella m'hà dettu ch'ella hà pricatu per ùn dorme finu à ch'e aghju fattu quellu saltu di fede è credutu in Diu. A mo vita hè stata cambiata per sempre. Ié, per u sempre, perchè avà possu aspittà per passà l'eternità in un locu maravigliosu chjamatu celu.

Ùn mi preoccupu più di avè bisognu di prove per dimustrà chì Ghjesù puderia camminà nantu à l'acqua, o chì u Mari Rossu puderia esse partitu per permettà à l'Israeliti di passà, o qualsiasi di e decine di altri eventi apparentemente impossibili scritti in a Bibbia.

Diu s'hè dimustratu sempre è più in a mo vita. Si pò rivelà ancu à voi. Sì vi truvate per circà a prova di a so esistenza dumandate di rivelallu sè stessu. Pigliate quellu saltu di fede da zitellu, è credite veramente in ellu. Apritevi à u so amore per fede, micca prove.

Celu - U nostru Situ Eternu

Vivendu in stu mondu cadutu cù i so disgrazii, disappressamenti è u soffrenu, allora u celu! I nostri ochji girannusi quandu u nostru spiritu hè inclucatu à a nostra casa eterna in gloria chì u Signore stessu si preparava per quelli chì u vanu.

U Signore hà pianificatu a nova terra per esse assai più bella, oltre a nostra imaginazione.

«U desertu è u locu sulitariu seranu cuntenti per elli; è u desertu si rallegrerà è sbuccerà cum'è a rosa. Sboccherà abbondantemente, è si rallegrerà di gioia è di cantu ... ~ Isaia 35: 1-2

«Allora l'ochji di i cechi saranu aperti, è l'arechje di i sordi seranu sbulicati. Tandu u zoppu salterà cum'è un cervu, è a lingua di i muti canterà: chì in u desertu sbuccheranu acque è corsi in u desertu ". ~ Isaia 35: 5-6

"È i riscattati di u Signore torneranu, è ghjunghjeranu in Sion cun canti è gioia eterna nantu à a so testa: utteneranu gioia è gioia, è a tristezza è u suspiru fugerà". ~ Isaia 35:10

Chì diceremu in a so presenza? Oh, i lacrimi chì si lamparanu quandu avemu eccu chì u so unghje scardu mani è piedi! L'incertezzii di a vita saranu connosciuti à noi chì avemu vistu u nostru salvadore face à face.

A maiò parte di tutteamuni avemu veru! Videmu a so gloria! Ellu brillarà cum'è u sole in pura radiance, cum'è ellu ricevi in ​​casa in gloria.

"Semu fiduciosi, dicu, è disposti piuttostu à esse assenti da u corpu, è à esse presenti cù u Signore". ~ 2 Curinzî 5: 8

«È eiu Ghjuvanni aghju vistu a cità santa, a nova Ghjerusaleme, chì falava da Diu da u celu, preparata cum'è una sposa adurata per u maritu. ~ Revelazione 21: 2

... "È starà cun elli, è saranu u so pòpulu, è Diu stessu serà cun elli, è serà u so Diu." ~ Revelazione 21: 3b

"È videranu a so faccia ..." "... è rigneranu per sempre è sempre". ~ Revelazione 22: 4a & 5b

«È Diu asciucherà tutte e lacrime di i so ochji; è ùn ci serà più morte, nè tristezza, nè pianghje, nè mancu più dulore: perchè e cose di prima sò passate ". ~ Revelazione 21: 4

I Nostri Relazioni In Paradisu

Parechje persone si dumandanu quandu si giranu da a tomba di i so amati: "Saremu i nostri amati in u celu"? "Veremu a so faccia di novu"?

U Signore capisce i nostri dulori. Ellu porta i nostri dulori... Perchè Ellu pienghje nantu à a tomba di u so caru amicu Lazaru ancu s'ellu sapia ch'ellu u risusciterebbe in pochi mumenti.

Quì cunsuleghja i so amichi amati.

"Sò a risurrezzione, è a vita: quellu chì crede in mè, ancu s'ellu era mortu, vivirà". ~ Ghjuvanni 11:25

Perchè si crede chì Ghjesù hè mortu è risuscitatu, ancu cusì quelli chì dorme in Ghjesù, Diu purterà cun elli. 1 Tessalonicesi 4:14

Avà, avemu dulore per quelli chì si dorme in Ghjesù, ma micca cum'è quelli chì ùn anu micca speranza.

"Perchè in a risurrezzione ùn si maritanu, nè sò datu in u matrimoniu, ma sò cum'è l'anghjuli di Diu in u celu". ~ Matteu 22:30

Ancu s'è u nostru matrimoniu terrenu ùn resta micca in u celu, i nostri rilazioni seranu puri è sani. Perchè hè solu un ritrattu chì hà servitu u so scopu finu à chì i credenti in Cristu seranu maritati cù u Signore.

"Eiu Ghjuvanni aghju vistu a cità santa, a Nova Ghjerusalemme, falà da Diu da u celu, preparata cum'è una sposa adornata per u so maritu.

È aghju intesu una gran voce da u celu chì diceva: Eccu, u tabernaculu di Diu hè cù l'omi, è ellu starà cun elli, è seranu u so populu, è Diu stessu serà cun elli, è serà u so Diu.

È Diu sguasserà tutte e lacrime da i so ochji; è ùn ci sarà più morte, nè dulore, nè chianci, nè ci sarà più dolore, perchè e cose prima saranu passate. ~ Revelazione 21: 2

A Vicinazione di l'Addiccioni di Pornografia

M'hà purtatu ancu fora di un
fossa orribile, fora di l'argilla fangosa,
è mette i mo pedi nantu à una roccia,
è hà stabilitu u mo andatu.

Salmu 40: 2

Fighi parlà à u to core per un mumentu .. ùn sò micca quì per ti condemnà, o per ghjudicà duve sì stato. Aghju capitu quantu hè faciule per esse pigliatu in a rete di pornografia.

A tentazione hè in ogni locu. Hè un prublema chì simu tutti affruntati. Pò sembrà una cosa pocu per fighjà ciò chì piace à l'ochju. U prublema hè chì l'aspettu si trasforma in lussuria, è a lussuria hè un desideriu chì ùn hè mai satisfatu.

«Ma ogni omu hè tentatu, quandu hè alluntanatu da a so brama, è attiratu. Tandu quandu a lussuria hà cuncipitu, face nasce u peccatu, è u peccatu, quandu hè compiu, face nasce a morte ". ~ Ghjacumu 1: 14-15

In spessu, questu hè chì si basa un ànima in u web di pornografia.

E Scritture trattanu questu prublemu cumunamentu ...

“A vi dicu, chì quellu chì guarda una donna per desiderà d'ella, hè cuminciatu à l'adulteru in a so cuore.”

"È chì u to ochju dirittu ti inziende, smarrate è scartateli; perchè hè bè per voi chì unu di i vostri membri perdi, è micca chì u to corpu sia ghjustu à l'infernu." ~ Matteo 5: 28-29

Satanassu vede a nostra lotta. Si ride di noi in deliriu! «Sì ancu diventatu debule cum'è noi? Diu ùn pò micca ghjunghje avà, a vostra anima hè al di là di a so portata ".

Molti morenu in a so attacca, altri in questu a so fede in Diu. Ùn sò micca partutu da a so grazia? A so manu si pesa finu à mè?

I so mumenti di piacè sò scarsamente illuminati, cume a sonnità si mette in u fallimentu. Hè micca quant'è in furia ghjunghjite, a grazia di Diu hè più grande ancu. U peccatore cadutu Egli desira salvà, Egli allargarà a so manu per tene u vostru.

A Nuvole di a Terra

Oh, a notte nuttla di l'anima, quand'elle ci tennaru i nostri arpi nantu à i salute è truvate cunsulazione solu in u Signore!

A separazione hè dulore. Quale di noi ùn hà micca addultatu a perdita di una persona amata, nè sentitu u so dulore chì hà piantu in braccia di l'altru per ùn gode più di a so amicizia amorosa, per aiutà à traversu e difficultà di a vita ?

Parechji sò passate per a vaddi quandu avete lettu questu. Puderete cuncernate, perchè un ghjornu perchè un cumpagnu stessu è sò avè avè avè travagliatu u scudo di a separazione, stupendose cumu si manca cù l'ore di longhu anticipu.

Sò pigliatu da voi per un pocu tempu in presenza, micca in coru ... Sò nostalgiu per u celu è anticipiamo a riunione di i nostri amati cum'è a nostra brama di un locu megliu.

U familiarità era tantu confortante. Ùn manca mancu fà facenu daveru. Chì ci sò e stampe chì ci anu tuppatu, i posti chì ci anu datu confort, e visithe chì ci hannu pussutu gioia. Avemu fermu à ciò chì hè preziosu finu ùn hè prutticu da noi spessu cù a profonda anguscia di l'anima.

A volte a so tristizza lavora nantu à noi cum'è l'ochju di l'oceanu chjappà nantu à a nostra ànima. Scuddemu di u so dulore, truvamu campagnolu sottu à l'ale di u Signore.

Ci si perdemu in a valle di u dulore s’ellu ùn ci fussi u Pastore à guidà à traversu e notti longu è solitarie. In a notte scura di l'anima Hè u nostru Consolatore, una Presenza Amorosa chì sparte in u nostru dulore è in u nostru soffrenu.

À ogni lacrima chì cade, u dulore ci spinge versu u celu, induve nè morte, nè dulore, nè lacrime ùn cascà. U pienghje pò durà una notte, ma a gioia vene in a matina. Ci porta in i nostri mumenti di dulore più prufondu.

À l'aghju pricipitatu avemu anticipatu a nostra riunione cun alive quandu avemu da esse cù i nostri amici in u Signore.

"Beate quelli chì piangevanu, perchè saranu cunsulati". ~ Matti 5: 4

Perchè u Signore benedite u mantene tù tutti i ghjorni di a vostra vita, finu à chì ghjè in a presenza di u Signore in lu celu.

U Furnace di suffremu

U furnace di u suffrimentu ! Cume ci fa male è ci porta dolore. Hè quì chì u Signore ci entrene per a battaglia. Hè quì chì avemu amparatu à pricà.

Hè quì chì Diu si trova solu cun noi è ci palesa quale simu veramente. Hè quì induve Ellu taglia u nostru cunfortu è brusgia u peccatu in a nostra vita.

Hè quì chì ellu usa i nostri fallimenti per preparà per u so travagliu. Hè quì, in u furnace, quandu ùn avemu nunda à offre, quandu ùn avemu micca cantu in a notte.

Hè quì chì ci sentimu cum'è a nostra vita hè finita quandu ogni cosa chì ci piace hè stata pigliata da noi. Hè tandu chì avemu principiatu à capisce chì simu sottu à l'ale di u Signore. Si prenderà cura di noi.

Hè quì chì avemu spessu fallu di ricunnosce u travagliu oculatu di Diu in i nostri tempi più sterili. Hè quì, in u furnace, chì nisuna lacrima hè persa, ma cumpiendu i so scopi in a nostra vita.

Hè quì ch'ellu intreccia u filu neru in u tappettu di a nostra vita. Hè quì induve Ellu revela chì tutte e cose travaglianu inseme per u bè à quelli chì l'amate.

Hè quì chì avemu da realità cun Diu, quandu tuttu u restu hè dettu è fattu. "Ancu ch'ellu mi uccida, ma aghju fiducia in ellu". Hè quandu avemu cascatu da l'amore cù sta vita, è campà à a luce di l'eternità à vene.

Hè quì chì Ellu palesa a prufundità di l'amore chì ellu hà per noi, "Perchè pensu chì e soffrenze di questu tempu presente ùn sò micca degne d'esse paragunate cù a gloria chì serà revelata in noi". ~ Rumani 8:18

Hè quì, in u furnace, chì avemu capitu "Per a nostra afflizione ligera, chì hè solu per un mumentu, travaglia per noi un pesu di gloria assai più eccessiva è eterna". ~ 2 Corinti 4:17

Hè quì chì ci innamuràmu di Ghjesù è apprezzemu a prufundità di a nostra casa eterna, sapendu chì e soffrenze di u nostru passatu ùn ci causanu micca dolore, ma piuttostu valurizà a so gloria.

Hè quandu esce da u furnace chì a primavera principia à fiori. Dopu ch'ellu ci riduce à lacrime, offremu preghiere liquefied chì toccanu u core di Diu.

"...ma ci gloriamu ancu in e tribulazioni: sapendu chì a tribulazione opera a pacienza; è pacienza, sperienza; è sperienza, speranza. ~ Rumani 5: 3-4

Ci hè espertu

Caru amicu,

Sapete quale hè Ghjesù ? Ghjesù hè u vostru salvatore spirituale. Confusu ? Eppo basta à leghje.

Vede, Diu hà mandatu u so Figliolu, Ghjesù, in u mondu per pardunà i nostri peccati è per salvà di a tortura eterna in un locu chjamatu infernu.

In l'infernu, site da sè stessu in a bughjura tutale urla per a vostra vita. Vi sò brusgiati vivu per tutta l'eternità. L'eternità dura per sempre !

Sente l'odore di zolfo in l'infernu, è sente u sangue curdling urla di quelli chì rifiutanu u Signore Ghjesù Cristu. In cima à questu, Ricordate di tutte e cose orribili chì avete mai fattu, tutte e persone chì avete sceltu. Questi ricordi vi perseguiteranu per sempre è per sempre ! Ùn si ferma mai. È vulete chì avete prestatu attenzione à tutte e persone chì vi anu avvistatu annantu à l'infernu.

Ci hè però speranza. Spergu chì si trova in Ghjesù Cristu.

Diu hà mandatu à u Figliolu Ghjesù, u Signore Ghjesù à mori per i nostri peccati. Era penditu nantu à una croce, burlatu è sbattutu, una corona di spine era ghjittata nantu à a so testa, paghendu per i peccati di u mondu per quelli chì anu da crede in ellu.

Prepara un locu per elli in un locu chjamatu celu, induve ùn lacrà micca lacrimi, dolore o dolore. Ùn ci preoccupa o cura.

Hè un locu cusì bellu chì hè indescrivibile. Se vulete andà à u celu è passà l'eternità cun Diu, cunfessi à Diu chì sì un peccatore chì meritava di l'infernu è accetta u Signore Ghjesù Cristu cum'è u vostru Salvadore persunale.

Ciò chì a Bibbia dice succede dopu à a morte

Ogni ghjornu migghiara di persone piglianu u so ultimu respiru è sdrughjenu in l'eternità, o in u celu o in l'infernu. Sfortunatamente, a realità di a morte succede ogni ghjornu.

Chì ghjè u mumentu dopu chì murite?

U mumentu dopu chì murite, a vostra alma partire temporaneamente da u vostru corpu per esse ghjustu a Resurrección.

Quelli chì pusonu a so fede in Cristu serà purtatu da l'angeli in a presenza di u Signore. Avà hè cunsulatu. Absent from body and present with the Lord.

Intantu, unbelievi chì avè in Ghjerusalemme per u Judiciale finali.

"E in infernu, elleva i so ochji, è in i turmenti ... È chianciavvi, è disse: Abràhamu, aghju pietà di mè, è mandà à Làzaru, perchè perchè l'impegnu di u so dettu in l'acqua, è cresce a mo lingua; Perchè sò turmentatu in questa chjamata "~ Luke 16: 23a-24

"Allora u pòrtanu tornarà à a terra cum'è: era chì u spiritu tornarà à Diu chì dete." ~ Ecclesiastes 12: 7

Eppuru, ci adduluremu per a perdita di i nostri cari, ci dispiace, ma micca cum'è quelli chì ùn anu speranza.

"Perchè si crede chì Ghjesù hè mortu è risuscitatu, ancu cusì quelli chì dorme in Ghjesù, Diu purterà cun ellu. Allora noi, chì simu vivi è restamu, seremu cullati cun elli in i nuvuli, per scuntrà u Signore in l'aria: cusì seremu sempre cun u Signore ". ~ 1 Tessalonicesi 4:14, 17

Mentre chì u corpu di i incréciate reste restu, chì pò fathom i turmenti chì hè avè travagliatu ?! I so spirti spiruti! "Infernunu di sopra sottu hè spustatu per tè per cun meetà à a vostra vene ..." ~ Isaiah 14: 9a

Unprepared hè ellu à scuntrà à Diu!

Ancu s'ellu ci chianta in u so tormentu, a so prichera ùn prupone nimu cunfortu, perchè un grandiu golfu hè fiscatu quandu nimu pò passà à l'altru cantu. Sula solu in a so miseria. Sula in i so ricordi. A flama di a speranza sempri estinta di veda i so amori.

À u cuntrariu, priziosa à a vista di u Signore hè a morte di i so sante. Scurtati da l'angeli in a presenza di u Signore, sò cunsulati. I so prucessi è u patiremu passanu. Invece chì a so presenza seranu missu in prufonda, anu a sperione di vedenu i so amori.

Ci cunnoscimu in u celu ?

Quale di noi ùn hà micca pienghjutu à a tomba di una persona cara,
o mourned the loss with so many questions senza risposta? Avemu sapemu i nostri amici in u celu? Avemu vede a so faccia?

A morti hè dolorosa per a so separazione, hè difficiule per quelli chì ci lascimiscenu. Quelli chì amanu assai spessu dispiace profondamente, sentendu u dolore di a so sedia vuota.

Ancu, avemu a tristezza per quelli chì sò dorme in Ghjesù, ma micca cum'è quelli chì ùn anu micca spiranza. E Scritture sò intravati cù a cunsulazione chì no solu avemu cunnisciutu i nostri amici in u celu, ma seremu cun elli.

Ancu s'ellu dolemu a perdita di i nostri amati, avemu avè l'eternità per esse cù quelli in u Signore. U sonitu familiari di a so voce dirà u vostru nome. Cusì avemu sempre cù u Signore.

Cosa ci hè di i nostri amati chì pudenu esse morti senza Ghjesù? Vedite di più u so visu? Quale sapi chì ùn anu micca cunfidutu in Ghjesù in i so ultimi mumenti? Avemu forsi chì ùn cunniscemu micca stu latu di u celu.

“Perchè ritenu chì e sofferenze di u tempu presente ùn sò degnu di esse paragunati cù a gloria chì si pò rivelà in noi. ~ Rumani 8: 18

“Perchè u Signore stà si calarà da u celu cù un urghjolu, cu a voce di l'arcangellu, è cù a trumpetta di Diu; è i morti in Cristu risuscitanu prima:

Allora chì noi stà vivi è rimanemu ghjunghjemu cun elli in i nuvuli per scuntrà à u Signore in l'aria: è saremu sempre cun u Signore. Perchè cunsulate l'unu à l'altru cù queste parole. "~ 1 Thessalonians 4: 16-18

Chì dice a Bibbia di una Società Cashless è a Marca di a Bestia?
A Bibbia ùn usa micca u termine, "sucietà cashless", ma indirettamente implica quandu parla di l'Anticristu chì cù l'aiutu di u Falsu Prufeta profana u tempiu di Ghjerusalemme durante a Tribulazione. Questu avvenimentu hè chjamatu l'Abominazione di a Desolazione. U Marcu di a Bestia hè mintuvatu solu in Rivilazione 13: 16-18; 14: 9-12 è 19:20. Ovviamente se u guvernatore richiede a so marca per cumprà o vende, significa chì a sucietà sarà senza contanti. Revelazione 13: 16-18 dice: "Ellu face chì tutti, picculi è grandi, ricchi è poveri, sia liberi sia schiavi, sianu marcati à a diritta o à a fronte, affinchì nimu ùn possa cumprà o vende s'ellu ùn hà a marca, vale à dì, u nome di a bestia o u numeru di u so nome. Questu chjama per a saviezza, lasciate chì quellu chì hà intelligenza calcula u numeru di a bestia, perchè hè u numeru di un omu, è u so numeru hè 666.

A Bestia (Anti-Cristu) hè un guvernatore mundiale chì, cù a putenza di u dragone (Satanassu - Revelazione 12: 9 & 13: 2) è l'aiutu di u Falsu Prufeta si mette in opera è esige esse veneratu cum'è Diu. Questu avvenimentu specificu si verifica in mezu à a tribulazione quandu ferma l'offerte è i sacrifici in u tempiu. (Leghjite bè Daniel 9: 24-27; 11:31 & 12:11; Matthew 24:15; Mark 13:14; I Tessalonicani 4: 13-5: 11 è 2 Tessalonicani 2: 1-12 è Revelazione capitulu 13. ) U falsu prufeta dumanda chì una maghjina di a Bestia sia custruita è adurata. Questi avvenimenti accadenu durante a Tribulazione induve in Rivelazione 13 vedemu l'Anticristu chì richiede a so marca nantu à tutti per ch'elli possinu cumprà o vende.

Piglià a marca di a Bestia serà una scelta ma 2 Tessalonicani 2 mostranu chì quelli chì ricusanu di accettà Ghjesù cum'è Diu è Salvatore da u peccatu seranu accecati è ingannati. A maiò parte di i cridenti nati di novu sò cunvinti chì u Rapitu di a chjesa si faci nanzu à questu è chì ùn soffreremu micca l'ira di Diu (I Tessalonici 5: 9). Pensu chì parechje persone temenu chì pudemu piglià accidentalmente sta marca. A parolla di Diu dice in 2 Timuteu 1: 7, "Diu ùn ci hà micca datu un spiritu di paura, ma d'amore è di putenza è di una mente sana". A maiò parte di i passaggi nantu à questu tema dicenu chì duvemu avè saviezza è comprensione. Pensu chì duvemu leghje e Scritture è studialle attentamente per chì siamu cunnuscenti in quantu à questu sughjettu. Simu in traccia di risponde à altre dumande nantu à questu sughjettu (a Tribulazione). Per piacè leghjiteli quand'elli sò postati è leghjenu altri siti web da fonti evangeliche reputabili è leghjite è studiate ste Scritture: I Libri di Daniele è Rivelazione (Diu prumette una benedizzione à quelli chì leghjenu questu ultimu libru), Matteu capitulu 24; Mark capitulu 13; Luke capitulu 21; I Tessalonicani, in particulare i capituli 4 è 5; 2 Thessalonians capitulu 2; Ezekiel capituli 33-39; Isaia capitulu 26; u Libru di Amos è qualsiasi altre Scritture nantu à questu tema.

Attenti à i culti chì prevedenu e date è pretendenu chì Ghjesù hè quì; invece di circà i segni biblichi di a venuta di l'ultimi ghjorni è di u ritornu di Ghjesù, in particulare 2 Tessalonicani 2 è Matteu 24. Ci sò eventi chì ùn sò ancu accaduti chì devenu accadere prima chì a Tribulazione possa accade: 1). U Vangelu deve esse predicatu à tutte e nazioni (etnos).  2). Ci serà un novu tempiu ebreu in Ghjerusalemme chì ùn ci hè ancu, ma i Ghjudei sò pronti à custruì lu. 3). 2 Thessaloniani 2 indica chì a bestia (Anti-Cristu, Omu di u Peccatu) serà rivelata. Per avà ùn sapemu micca quale ellu hè. 4). A Scrittura rivela ch'ellu nascerà da una confederazione di 10 nazioni cumposta da nazioni chì anu radichi in l'anticu Imperu Rumanu (Vede Daniel 2, 7, 9, 11, 12). 5). Farà un trattatu cù parechji (probabilmente questu riguarda Israele). Nisunu di questi eventi sò stati accaduti sin'à avà, ma tutti sò pussibuli in un prossimu avvene. Credu chì questi avvenimenti sò stati creati in a nostra vita. Israele hà da custruì un tempiu; l'Unione Europea esiste, è puderia esse facilmente u precursore di a cunfederazione; una sucietà cashless hè pussibule è hè certamente discututa oghje. I segni di Matteu è Luke di terramoti, di pesti è di guerre sò di sicuru veri. Dice ancu chì duvemu esse attenti è pronti per u ritornu di u Signore.

U modu per esse prontu hè di seguità à Diu prima cridendu u Vangelu nantu à u Figliolu è accettendulu cum'è u vostru Salvatore. Leghje I Corinzi 15: 1-4 chì dice chì ci vole à crede ch'ellu hè mortu nantu à a croce per pagà u debitu per i nostri peccati. Matteu 26:28 dice: "Questa hè a nova allianza in u mo sangue chì hè versatu per parechji per a remissione di i peccati". Avemu bisognu di fiducia è seguitallu. 2 Timuteu 1:12 dice: "Hè capace di tene ciò chì l'aghju impegnatu per quellu ghjornu". Ghjude 24 è 25 dice: "Avà à Quellu chì hè capace di impedisce di inciampà, è di fassi stà in presenza di a so gloria senza riprova cun grande gioia, à l'unicu Diu, u nostru Salvatore, per mezu di Ghjesù Cristu, u nostru Signore, sia gloria, maestà , duminazione è autorità, prima di tutti i tempi è avà è per sempre. Amen. " Pudemu fidà è esse attenti è ùn avè paura. Simu avvertiti da e Scritture per esse pronti. Credu chì a nostra generazione mette in scena e circustanze per permettere à l'Anticristu di guadagnà putenza è avemu bisognu di capisce a Parolla di Diu è esse pronti accettendu u Victor (Revelazione 19: 19-21), u Signore Ghjesù Cristu chì ci pò dà a vittoria (I Corinzi 15:58). Ebrei 2: 3 prevene: "Cumu scapparemu se trascuremu una grande salvezza".

Leghje 2 Tessalonici capitulu 2. U versu 10 dice: "Periscenu perchè anu rifiutatu di amà a verità è cusì esse salvati". Ebrei 4: 2 dice: "Perchè ancu noi avemu avutu u Vangelu predicatu à noi cum'è elli; ma u missaghju ch'elli anu intesu ùn li valia nunda, perchè quelli chì l'anu intesu ùn l'anu micca cumbinatu cù a fede ". Revelazione 13: 8 dice: "Tutti quelli chì abitanu nantu à a terra l'adoreranu (a bestia), tutti chì u nome ùn hè statu scrittu da a fundazione di u mondu in u libru di a vita di l'Agnellu chì hè statu uccisu". Revelazione 14: 9-11 dice: "Dopu un anghjulu, un terzu, li seguita, dicendu cun voce alta:" Sì qualchissia adora a bestia è a so maghjina, è riceve un segnu nantu à a so fronte o nantu à a so manu, ellu ancu beverà di u vinu di l'ira di Diu, chì si mischia in piena forza in a cuppa di a so zerga; è serà turmintatu da u focu è da u zolfu in presenza di i santi angeli è in presenza di l'Agnellu. È u fumu di u so turmentu cresce in eternu è in eternu; ùn anu micca riposu ghjornu è notte, quelli chì veneranu a bestia è a so maghjina, è chì riceve u segnu di u so nome. "Cuntrastate questu cù a prumessa di Diu in Ghjuvanni 3:36," Quellu chì crede in u Figliolu hà a vita eterna, ma quellu chì rifiuta u Figliolu ùn vedrà micca a vita, perchè l'ira di Diu ferma nantu à ellu ". U versu 18 dice: «Quellu chì crede in ellu ùn hè micca ghjudicatu; ma quellu chì ùn crede hè statu digià ghjudicatu, perchè ùn hà micca cridutu in u nome di u Figliolu Unicu di Diu ". Ghjuvanni 1:12 prumette: "Eppuru, à tutti quelli chì l'anu ricevutu, à tutti quelli chì cridianu in u so nome, hà datu u dirittu di diventà figlioli di Diu". Ghjuvanni 10:28 dice: "Li dò a vita eterna, è ùn perderanu mai; è nimu li strapparà da a mo manu ".

Cosa dice a Bibbia circa i profeti è a prufezia?
U Novu Testamentu parla di prufetizà è descrive a prufezia cum'è un don spirituale. Qualchissia hà dumandatu se una persona prufetizeghja oghje hè a so parolla uguale à a Scrittura. U libru Introduzione Biblica Generale dà sta definizione di prufezia à pagina 18: "A prufezia hè u missaghju di Diu datu per mezu di un prufeta. Ùn implica micca predizione; in fattu nimu di e parolle ebraiche per 'prufezia' ùn significheghja predizione. Un prufeta era una persona chì parlava per Diu ... Era essenzialmente un predicatore è un maestru ... "secondu l'insignamentu uniforme di a Bibbia." »

Mi piacerebbe dà Scritture è osservazioni per aiutavvi à capisce stu tema. Prima diceraghju chì, se a dichjarazione profetica di una persona era Scrittura, averiamu volumi di nova Scrittura continuamente è duveriamu cunclude chì a Scrittura hè incompleta. Fighjemu è vedemu e differenze descritte trà profezie in l'Anticu Testamentu è in u Novu Testamentu.

In l'Anticu Testamentu i prufeti eranu spessu i capimachja di u populu di Diu è Diu li hà mandati per guidà u so pòpulu è spianà a strada per u Salvadore chì vene. Diu hà datu à u so pòpulu istruzzioni specifiche per identificà i veri da falsi prufeti. Si prega di leghje Deuteronomiu 18: 17-22 è ancu u capitulu 13: 1-11 per quelle prove. Prima, se u prufeta hà preditu qualcosa, duvia esse 100% precisu. Ogni prufezia avia da passà. Tandu u capitulu 13 hà dettu chì, s'ellu avia dettu à u populu di adurà un Diu, fora di u Signore (Ghjehova), era un falsu prufeta è duvia esse lapidatu à morte. I prufeti anu scrittu ancu ciò ch'elli anu dettu è ciò chì hè accadutu à l'ordine è a direzzione di Diu. Ebrei 1: 1 dice: "In u passatu Diu hà parlatu à i nostri antenati per mezu di i prufeti in parechje volte è in vari modi." Questi scritti sò stati immediatamente cunsiderati cum'è Scritture - a Parolla di Diu. Quandu i prufeti anu cessatu u populu ebreu hà cunsideratu chì u "canon" (raccolta) di e Scritture era chjosu, o era compiu.

Similmente, u Novu Testamentu hè statu largamente scrittu da i discepuli originali o da quelli vicinu à elli. Eranu testimoni oculari di a vita di Ghjesù. A chjesa accettò i so scritti cum'è Scritture, è pocu dopu à Ghjude è Rivelazione eranu scritti, cessonu di accettà altri scritti cum'è Scrittura. In attu, anu vistu l'altri scritti più tardi cum'è cuntrarii à e Scritture è falsi paragunendu li à e Scritture, e parolle scritte da i prufeti è l'apòstuli cum'è Petru hà dettu in I Petru 3: 1-4, induve dice à a chjesa cumu determinà i schernitori è falsu insignamentu. Ellu disse: "ramintate e parolle di i prufeti è i cumandamenti dati da u nostru Signore è Salvatore per mezu di i vostri apòstuli".

U Novu Testamentu dice in I Corintini 14:31 chì avà ogni credente pò prufetì.

L'idea più spessu datu in u Novu Testamentu hè di TEST tuttu. Ghjuda 3 dice chì a "fede" hè stata "una volta per sempre consegnata à i santi". U Libru di l'Apocalisse, chì palesa l'avvene di u nostru mondu, ci prevene strettamente in u versu 22 di u capitulu 18 di ùn aghjunghje nè sottrae nunda à e parolle di quellu libru. Questu hè un indicatore chjaru chì l'Scrittura hè stata cumpletata. Ma a Scrittura dà ripetuti avvertimenti riguardanti l'eresia è l'insignamenti falsi cum'è vistu in 2 Petru 3: 1-3; 2 Petru capituli 2 & 3; I Timuteu 1: 3 & 4; Ghjude 3 & 4 è Efesini 4:14. Efesini 4: 14 è 15 dice: "Chì da quì à pocu ùn seremu più zitelli, lanciati avanti è in là, è purtati da ogni ventu di duttrina, da a minurità di l'omi, è astuzia astuta, per chì stanu in attesa per ingannà. Invece, parlendu a verità in amore, cresceremu per diventà in ogni rispettu u corpu maturu di Quellu chì hè u capu, vale à dì u Cristu ". Nunda ùn hè uguale à a Scrittura, è tutte e cosiddette prufezie devenu esse messe à prova da ella. I Tessalonicani 5:21 dice: "Pruvate tuttu, tenite forte ciò chì hè bonu". I Ghjuvanni 4: 1 dice: "Amati, ùn credite micca à ogni spiritu, ma testate i spiriti, s'elli sò di Diu; perchè parechji falsi prufeti sò surtiti in u mondu ". Avemu da pruvà tuttu, ogni prufeta, ogni maestru è ogni duttrina. U megliu esempiu di cumu femu questu si trova in Atti 17:11.

Atti 17:11 ci parla di Paul è Silas. Sò andati in Berea per predicà u Vangelu. Atti ci dice chì u populu Berean hà ricevutu u missaghju cun fervore, è sò elogiati è chjamati nobili perchè "anu cercatu ogni ghjornu in e Scritture per vede se ciò chì Paul dicia era veru". Anu pruvatu ciò chì l'Apostulu Paulu hà dettu da u SCRIPTURI.  Questa hè a chjave. A Scrittura hè a verità. Hè ciò chì adupremu per pruvà tuttu. Ghjesù l'hà chjamata a Verità (Ghjuvanni 17:10). Questu hè l'unicu modu per misurà qualcosa, persona o duttrina, verità versus apostasia, da a Verità - Scrittura, a Parolla di Diu.

In Matteu 4: 1-10 Ghjesù hà datu l'esempiu di cumu scunfighja e tentazioni di Satanassu, è ancu indirettamente ci hà amparatu à aduprà e Scritture per pruvà è rimpruverà falsi insegnamenti. Hà adupratu a Parolla di Diu, dicendu: "Hè scrittu". Tuttavia questu richiede chì ci armemu cun una cunniscenza approfondita di a Parolla di Diu cum'è Petru hà implicatu.

U Novu Testamentu hè diversu da l'Anticu Testamentu perchè in u Novu Testamentu Diu hà mandatu u Spìritu Santu per abità in noi mentre chì in l'Anticu Testamentu hè ghjuntu nantu à prufeti è maestri spessu per solu un periudu di tempu. Avemu u Spìritu Santu chì ci guida in verità. In questa nova allianza Diu ci hà salvatu è ci hà datu rigali spirituali. Unu di sti doni hè a prufezia. (Vede I Corinzi 12: 1-11, 28-31; Rumani 12: 3-8 è Efesini 4: 11-16.) Diu hà datu sti doni per aiutacci à cresce in grazia cum'è credenti. Avemu da aduprà questi rigali à u megliu di e nostre capacità (I Petru 4: 10 & 11), micca cum'è Scritture autorevule, infallibile, ma per incuragisce l'unu l'altru. 2 Petru 1: 3 dice chì Diu ci hà datu tuttu ciò chì avemu bisognu per a vita è a pietà per mezu di a nostra cunniscenza di ellu (Ghjesù). A scrittura di e Scritture pare esse passata da i prufeti à l'apostuli è altri testimoni oculari. Arricurdatevi chì in sta nova chjesa simu da pruvà tuttu. I Corinzi 14:14 è 29-33 dice chì "tutti ponu prufetizà, ma lasciate ghjudicà l'altri". I Corinzi 13:19 dice, "prufetizemu in parte" chì, credu, significa chì avemu solu una comprensione parziale. Dunque ghjudichemu tuttu per a Parolla cum'elli anu fattu i Bereani, essendu sempre attenti à l'insignamenti falsi.

Pensu chì hè sàviu di dì chì Diu insegna è ammonisce è incuragisce i so figlioli à seguità è campà secondu a Scrittura.

Cosa dicenu a Bibbia nantu à i Tempi di Finisce?
Ci sò parechje idee sfarente nantu à ciò chì a Bibbia in realtà prevede chì accadrà in i "ultimi ghjorni". Questu serà un breve riassuntu di ciò chì credemu è perchè a credemu. Per fà u sensu di e pusizioni sfarenti nantu à u Millenniu, a Tribulazione è u Rapitu di a Chjesa, ci vole prima à capì qualchi presupposti di basa. Un segmentu abbastanza grande di prufessione di u Cristianesimu crede in ciò chì hè spessu chjamatu "Teologia di Sostituzione". Questa hè l'idea chì quandu u populu ebreu hà rifiutatu à Ghjesù cum'è u so Messia, Diu a so volta hà rifiutatu i Ghjudei è u populu ebreu hè statu rimpiazzatu da a Chjesa cum'è u populu di Diu. Una persona chì crede chì questu leghjerà e profezie di l'Anticu Testamentu nantu à Israele è dicerà chì sò rializate spiritualmente in a Chjesa. Quandu leghjenu u Libru di l'Apocalisse è trovanu e parolle "Ghjudei" o "Israele" interpreteranu queste parolle per significà a Chjesa.

Questa idea hè strettamente ligata à un'altra idea. Parechje persone credenu chì e dichjarazioni nantu à e cose future sò tutte simboliche è ùn devenu micca esse prese letteralmente. Parechji anni fà aghju ascultatu una cinta audio nantu à u Libru di l'Apocalisse è u prufessore hà dettu ripetutamente: "Se u sensu chjaru face u sensu cumunu ùn circate micca altru sensu o finiscerete cun assurdità". Eccu l'approcciu chì piglieremu cù a prufezia biblica. E parolle saranu prese per significà esattamente ciò chì significanu di solitu a menu chì ùn ci sia qualcosa in u cuntestu chì indichi altrimente.

Dunque u primu numeru da risolve hè u numeru di "Teologia di Sostituzione". Paulu dumanda in Rumani 11: 1 & 2a "Diu hà ricusatu u so pòpulu? In micca manera! Sò un israelita eiu, discendente di Abràhamu, di a tribù di Beniaminu. Diu ùn hà micca rigettatu u so pòpulu ch'ellu hà cunnisciutu prima ". Rumani 11: 5 dice: "Cusì ancu, in u mumentu presente ci hè un restu sceltu per grazia". Rumani 11: 11 è 12 dice: "Dumandu di novu: Sò inciampati per fallu oltre a ripresa? Manca appena! Piuttostu, per via di a so trasgressione, a salvezza hè ghjunta à i pagani per fà invidia à Israele. Ma se a so trasgressione significa ricchezze per u mondu, è a so perdita significa ricchezze per i pagani, quantu ricchezze più grande porterà a so piena inclusione! "

Rumani 11: 26-29 dice: "Ùn vogliu micca esse ignurante di stu misteru, fratelli è surelle, affinchì ùn siate presuntuosi: Israele hà sperimentatu un indurimentu in parte finu chì u numeru cumpletu di i pagani sia entratu. , è in questu modu tuttu Israele serà salvatu. Cumu hè scrittu: 'U liberatore vene da Sion; hà da alluntanà a divinità da Ghjacobbu. È questu hè u mo pattu cun elli quandu li cacciu i so piccati. ' Per ciò chì tocca à u Vangelu, sò nemichi per voi; ma in quantu à l'elezzioni, sò amati per via di i patriarchi, perchè i doni di Diu è a so chjama sò irrevocabili ". Credemu chì e prumesse à Israele saranu letteralmente rispettate à Israele è quandu u Novu Testamentu dice Israele o Ghjudei significa esattamente ciò chì dice.

Allora chì insegna a Bibbia nantu à u Millenium. A Scrittura pertinente hè Revelazione 20: 1-7. A parolla "millenniu" vene da u latinu è significa mille anni. E parolle "mille anni" si trovanu sei volte in u passaghju è credemu chì significanu esattamente quessa. Credemu ancu chì Satanassu serà chjosu in l'Abissu per quellu tempu per impediscallu di ingannà e nazioni. Siccomu u versu quattru dice chì e persone regnanu cun Cristu per mille anni, credemu chì Cristu torna davanti à u Millenium. (A Seconda Venuta di Cristu hè discritta in Rivilazione 19: 11-21.) À a fine di u Millenium Satan hè liberatu è ispira una rivolta finale contr'à Diu chì hè scunfatta è poi vene u ghjudiziu di i malfidenti è l'eternità principia. (Revelazione 20: 7-21: 1)

Allora chì insegna a Bibbia nantu à a Tribulazione? L'unicu passaghju chì descrive ciò chì principia, quantu hè longu, ciò chì accade à mezu è u scopu hè Daniel 9: 24-27. Daniel hà pricatu per a fine di i 70 anni di prigiuneru previsti da u prufeta Ghjeremia. 2 Cronache 36:20 ci dice: "A terra hà gudutu di u sabbatu; tuttu u tempu di a so desolazione si ripusò, finu à chì i settanta anni fussinu compiuti per adempie à a parolla di u Signore detta da Ghjeremia ". A matematica simplice ci dice chì per 490 anni, 70 × 7, i Ghjudei ùn anu micca osservatu l'annu sabatu, è cusì Diu li hà cacciatu da a terra per 70 anni per dà à a terra u so riposu sabbaticu. I regulamenti per l'annu sabbatu sò in Leviticu 25: 1-7. A punizione per ùn avè micca tenutu hè in Leviticu 26: 33-35, "Ti sparghjeraghju trà e nazioni è stirà a mo spada è vi perseguitaraghju. A vostra terra serà spiantata, è e vostre cità seranu in ruvine. Tandu a terra hà da gode di i so anni di sabbatu tuttu u tempu ch'ella hè abbandunata è chì site in u paese di i vostri nemichi; tandu a terra ripuserà è guderà i so sabbati. Tuttu u tempu ch'ella hè abbandunata, a terra averà u restu ch'ella ùn hà micca avutu durante i sabbati chì avete campatu nantu à ella ".

In risposta à a so preghiera circa settanta sette anni di infedeltà, Daniel hè dettu in Daniel 9:24 (NVI), "Settanta" sette "sò decretati per u vostru populu è a vostra cità santa per finisce a trasgressione, per mette fine à u peccatu, per espiarà a gattivezza, per purtà in ghjustizia eterna, per sigillà a visione è e prufezie è per ungere u Locu Santissimu ". Notate chì questu hè decretatu per u populu di Daniel è a cità santa di Daniel. A parolla ebraica per a settimana hè a parolla "sette" è ancu se si riferisce più spessu à una settimana di sette ghjorni, u cuntestu quì punta à settanta "sette" di anni. (Quandu Daniel vole indicà una settimana di sette ghjorni in Daniel 10: 2 & 3, u testu ebraicu dice letteralmente "sette ghjorni" entrambe e volte chì vene a frase.)

Daniel prevede chì saranu 69 sette, 483 anni, da u cumandamentu di ristabilisce è ricustruisce Ghjerusalemme (Neemia capitulu 2) finu à chì vene l'Ontu (u Messia, u Cristu). (Questu hè rializatu sia in u battesimu di Ghjesù sia in l'entrata trionfale.) Dopu à l'anni 483 u Messia serà messu à morte. Dopu chì u Messia hè statu messu à morte "a ghjente di u guvernatore chì venerà distrughjerà a cità è u santuariu". Questu hè accadutu in u 70 d.C. Ellu (u guvernatore chì hà da vene) cunfirmerà un allianza cù "parechji" per l'ultimi sette anni. «À mezu à i« sette »hà da mette fine à u sacrifiziu è l'offerta. È à u tempiu hà da stallà una abominazione chì face a desulazione, finu à chì a fine chì hè decretata sia versata nantu ad ellu ". Fighjate cumu tuttu què si tratta di u populu ebreu, di a cità di Ghjerusalemme è di u tempiu di Ghjerusalemme.

Sicondu Zaccaria 12 è 14 u SIGNORE volta per salvà Ghjerusalemme è u populu Ghjudeu. Quandu accade questu, Zaccaria 12:10 dice: "È verseraghju nantu à a casa di David è l'abitanti di Ghjerusalemme un spiritu di grazia è di supplicazione. Fighjulanu nantu à mè, quellu chì anu trapassatu, è si pienneranu per ellu cum'è quellu chì pienghje per un solu figliolu, è si pientenu amargamente per ellu cum'è quellu chì pene per un primu figliolu ". Questu pare esse quandu "tuttu Israele serà salvatu" (Rumani 11:26). A tribulazione di sette anni si tratta principalmente di u populu ebreu.

Ci hè una serie di motivi per crede chì u Rapimentu di a chjesa descrittu in I Tessalonicani 4: 13-18 è I Corinzi 15: 50-54 accadrà prima di a Tribulazione di sette anni. 1). A chjesa hè descritta cum'è l'abitazione di Diu in Efesini 2: 19-22. Revelazione 13: 6 in a Bibbia Holman Christian Standard (a traduzzione più litterale chì aghju pussutu truvà per questu passaghju) dice: "Hà cuminciatu à parlà blasfemie contr'à Diu: per blasfemà u so nome è a so dimora - quelli chì abitanu in u celu". Questu mette a chjesa in celu mentre a bestia hè nantu à a terra.

2). A struttura di u Libru di l'Apocalisse hè data in u primu capitulu, versu diciannove, "Scrivite dunque ciò chì avete vistu, ciò chì hè avà è ciò chì accadrà dopu". Ciò chì Ghjuvanni avia vistu hè arregistratu in u primu capitulu. Dopu seguita lettere à sette chjese chì eranu allora in esistenza, u "ciò chì hè avà". "Più tardi" in u NIV hè letteralmente "dopu queste cose", "meta tauta" in grecu. "Meta tauta" hè traduttu "dopu questu" duie volte in a traduzzione NIV di Revelazione 4: 1 è pare significà e cose chì succedenu dopu à e chjese. Ùn ci hè nunda di riferimentu à a Chjesa in terra aduprendu una terminologia distintiva di a chjesa dopu.

3). Dopu avè descrittu u Rapitu di a Chjesa in I Tessalonicani 4: 13-18, Paulu parla di u "Ghjornu di u Signore" chì vene in I Tessalonicani 5: 1-3. Ellu dice in u versu 3: "Mentre a ghjente dice:" Pace è sicurezza ", a distruzzione vene nantu à elli di colpu, cum'è u travagliu di una donna incinta, è ùn scappanu micca." Fighjate i pronomi "elli" è "elli". U versu 9 dice: «Perchè Diu ùn ci hà numinatu per soffre l'ira, ma per riceve a salvezza per mezu di u nostru Signore Ghjesù Cristu.

Per riassumere, credemu chì a Bibbia insegna chì u Rapitu di a Chjesa precede a Tribulazione, chì tratta principalmente di u populu ebreu. Credemu chì a Tribulazione duri sette anni è finisce cù a Seconda Venuta di Cristu. Quandu Cristu torna, Regna allora per 1,000 anni, u Millenium.

Chì ghjè a Tribulazione è Semu Tandu?
A tribulazione hè un periodu di sette anni previstu in Daniel 9: 24-27. Dice: "Settantasette sò decretati per u vostru populu è a vostra cità (vale à dì Israele è Ghjerusalemme) per finisce a trasgressione, per mette fine à u peccatu, per espiarà a gattivezza, per purtà in ghjustizia eterna, per sigillà a visione è a prufezia è per unghje u Locu Santissimu ". Continua à dì in i versi 26b è 27, "a ghjente di u guvernatore chì venerà distrughjerà a cità è u santuariu. A fine vene cum'è una inundazione: A guerra continuerà finu à a fine, è e desulazioni sò state decretate. Hà da cunfirmà un allianza cù parechji per un "sette" (7 anni); à mezu à i sette hà da mette fine à u sacrifiziu è l'offerta. È in u tempiu hà da stallà una abominazione chì face a desulazione, finu à chì a fine chì hè decretata sia versata nantu à ellu ". Daniel 11:31 è 12:11 spieganu l'interpretazione di sta settantesima settimana cum'è sette anni, l'ultima metà di i quali in i ghjorni attuali hè di trè anni è mezu. Ghjeremia 30: 7 descrive questu cum'è u ghjornu di i prublemi di Ghjacobbu dicendu: "Ahimè, perchè quellu ghjornu hè grande, perchè nimu hè simile; hè ancu u mumentu di a difficultà di Ghjacobbu; ma serà salvatu da ellu ". Hè descrittu in detagliu in Rivilazione capituli 6-18 è hè un periodu di sette anni in u quale Diu "verserà" a so ira contr'à e nazioni, contr'à u peccatu è contr'à quelli chì si ribellanu contr'à Diu, rifiutendu di crede in ellu è di adurà lu è i soi Untu. I Tessalonicani 1: 6-10 dice: "Site diventati ancu imitatori di noi è di u Signore, avendu ricevutu a parolla in molta tribulazione cù a gioia di u Spìritu Santu, affinchì site diventatu un esempiu per tutti i credenti in Macedonia è in Acaia . Perchè a parolla di u Signore hà sunatu da voi, micca solu in Macedonia è in Acaia, ma ancu in ogni locu a vostra fede versu Diu hè surtita, per ùn avè micca bisognu di dì nunda. Per elli stessi riportanu nantu à noi chì tipu di accolta avemu avutu cun voi, è cumu si vultate à Diu da idoli per serve un Diu vivu è veru, è aspittà u so Figliolu da u celu, chì hà risuscitatu da i morti, vale Ghjesù, chì ci salva da l'ira à vene ".

A tribulazione si centra intornu à Israele è a Cità Santa di Diu, Ghjerusalemme Cumencia cù un guvernatore chì esce da una confederazione di dece nazioni chì vene da e radici di l'Imperu Rumanu storicu in Europa. À u primu parerà esse un creatore di pace è poi si alza per esse male. Dopu trè anni è mezu in i quali guadagna u putere, prufana u tempiu di Ghjerusalemme è si mette cum'è "diu" è dumanda esse veneratu. . Ghjudica ancu u guvernatore (l'Anticristu) chì si mette cum'è diu. Quandu e nazioni di u mondu si riuniscenu tutte per distrugge u so populu è a Cità in a valle di Armageddon, per battaglia contru à Diu, Ghjesù hà da vultà per distrugge i so nemichi è salvà u so pòpulu è a Cità. Ghjesù hà da vultà visibilmente è esse vistu da u mondu sanu (Atti 24: 25-4; Rivilazione 13: 18) è u so populu Israele (Zaccaria 2: 2-3 è 12: 13-1).

Quandu Ghjesù ritorna, i santi di l'Anticu Testamentu, a Chjesa è l'armate d'angeli veneranu cun ellu per cunquistà. Quandu u restu d'Israele u viderà, u ricunnosceranu cum'è quellu chì l'anu trapassatu è dolu è saranu tutti salvati (Rumani 11:26). Allora Ghjesù hà da stallà u so Regnu Millenniale è regnarà cù u so pòpulu per 1,000 anni.

SOMU IN LA TRIBULAZIONE?

Innò, micca ancu, ma simu probabilmente in u tempu ghjustu nanzu à què. Cum'è l'avemu dichjaratu prima, a tribulazione cumencia quandu l'Anticristu serà rivelatu è formerà un trattatu cun Israele (Vede Daniel 9:27 è 2 Tessalonicesi 2). Daniel 7 & 9 dicenu ch'ellu sorterà da un sindicatu di dece nazioni è poi piglierà più cuntrollu. À u mumentu, u gruppu 10 nazione ùn hè micca furmatu.

Un'altra ragione per a quale ùn simu ancu in a tribulazione hè chì durante a tribulazione, à 3 & 1/2 anni l'Anticristu purificherà u tempiu di Ghjerusalemme è si mette in piazza cum'è diu è in u mumentu attuale ùn ci hè micca tempiu nantu à a muntagna in Israele, ancu se i Ghjudei sò pronti è pronti à custruì lu.

Ciò chì vedemu hè un mumentu di guerra è di disordini cresciuti chì Ghjesù hà dettu chì avveranu (Vede Matteu 24: 7 & 8; Marcu 13: 8; Luca 21:11). Questu hè u segnu di l'ira imminente di Diu. Questi versi dicenu chì ci seranu guerre aumentate trà paesi è gruppi etnici, pesta, terramoti è altri segni da u celu.

Un'altra cosa chì deve accade hè chì u Vangelu deve esse predicatu à tutte e nazioni, lingue è populi, perchè alcune di queste persone crederanu è saranu in celu, lodendu à Diu è l'Agnellu (Matteu 24:14; Rivelazione 5: 9 & 10) .

Sapemu chì simu vicini perchè Diu riunisce u so pòpulu spargugliatu, Israele, da u mondu è li torna in Israele, in Terra Santa, per ùn lascià mai più. Amos 9: 11-15 dice: "I piantaraghju nantu à a terra, è ùn seranu più tirati fora di u paese chì li aghju datu".

A maiò parte di i cristiani fundamentali credenu chì u rapimentu di a chjesa serà ancu primu (vede I Corinzi 15: 50-56; I Tesalonicani 4: 13-18 è 2 Tesalonicani 2: 1-12) perchè a chjesa "ùn hè micca nominata per l'ira" , ma questu puntu ùn hè micca chjaru è pò esse cuntruversu. Eppuru a Parolla di Diu dice chì l'ànghjuli riuniranu i so santi "da una punta di u celu à l'altru" (Matteu 24:31), micca da una punta di a terra à l'altra, è chì si uniranu cù l'armate di Diu, cumprese l'angeli (I Tessalonicani 3:13; 2 Tessalonicani 1: 7; Revelazione 19:14) per vene nantu à a terra per scunfighja i nemichi d'Israele à u ritornu di u Signore. Colossians 3: 4 dice: "Quandu u Cristu, chì hè a nostra vita, hè rivelatu, allora ancu voi sarete rivelatu cun ellu in gloria".

Siccomu u sustantivu grecu traduttu apostasia in 2 Tessalonicesi 2: 3 vene da un verbu chì hè generalmente traduttu per parte, questu versu pò riferisce à u rapimentu è chì sarebbe coerente cù u cuntestu di u capitulu. Leghjite ancu Isaia 26: 19-21 chì pare figurà una risurrezzione è un avvenimentu induve queste persone sò piatte per fughje l'ira è u ghjudiziu di Diu. U rapimentu ùn hè ancu accadutu.

CUM PUTEMU ESCAPTARE A TRIBULAZIONE?

A maiò parte di l'evangelichi accettanu u cuncettu di u Rapitu di a chjesa, ma ci hè una cuntruversa quant'è quandu si verifica. S'ellu accade prima di l'iniziu di a tribulazione allora solu i malfidenti chì restanu nantu à a terra dopu à u Rapitu entreranu in a tribulazione, u tempu di l'ira di Diu, perchè solu quelli chì credenu chì Ghjesù hè mortu per salvacci da i nostri peccati seranu rapiti. Se ci sbagliamu nantu à u mumentu di u Rapitu è ​​accade dopu, durante o à a fine di a tribulazione di sette anni, seremu lasciati cun tutti l'altri è passeremu per a tribulazione, ancu se a maiò parte di e persone chì credenu questu credenu chì faremu in qualche modu esse prutetti da l'ira di Diu durante quellu tempu.

Ùn vulete micca esse contru à Diu, vulete esse da parte di Diu, altrimenti, ùn passerai micca solu per a tribulazione, ma ancu affruntarete u ghjudiziu di Diu è l'ira eterna è serete ghjittatu in u lagu di focu cù u diavulu è i so angeli. . Revelazione 20: 10-15 dice: "È u diavulu chì li hà ingannatu hè statu ghjittatu in u lavu di focu è di zolfo, induve a bestia è u falsu prufeta sò ancu; è seranu turmentati ghjornu è notte per sempre è sempre. Dopu aghju vistu un grande tronu biancu è Quellu chì era pusatu nantu à ellu, da a quale a terra è u celu si ne sò fughjiti è ùn hè statu trovu locu per elli. È aghju vistu i morti, i grandi è i chjuchi, chì stavanu davanti à u tronu, è i libri sò stati aperti, è un altru libru hè statu apertu, chì hè u libru di a vita; è i morti eranu ghjudicati da e cose chì eranu scritte in i libri, secondu e so azzioni. È u mare rinunziò i morti chì eranu in ellu, è a morte è Ade resenu i morti chì eranu in elli; è sò stati ghjudicati, ognunu secondu e so azzioni. Tandu a morte è l'Ade sò stati ghjittati in u lagu di focu. Questa hè a seconda morte, u lavu di focu. È sì u nome di qualchissia ùn hè statu trovu scrittu in u libru di a vita, hè statu lampatu in u lavu di focu ". (Vede ancu Matteu 25:41.)

Cum'è l'aghju dichjaratu, a maiò parte di i cristiani sò cunvinti chì i credenti saranu rapiti è ùn entreranu micca in a tribulazione. I Corinzi 15: 51 & 52 dice: "Eccu, ti dicu un misteru; ùn dormeremu micca tutti, ma seremu tutti cambiati, in un mumentu, in un batter d'ochju, à l'ultima tromba; perchè a trumbetta sonerà, è i morti seranu risuscitati imperishable; è seremu cambiatu ". Pensu chì hè assai interessante chì e Scritture nantu à u Rapitu (I Tessalonicani 4: 13-18; 5: 8-10; I Corinzi 15:52) dicenu: "saremu per sempre cun u Signore", è chì, "noi duverianu cunsulassi l'unu l'altru cù ste parolle ".

I credenti ebrei utilizanu l'illustrazione di a cerimonia di u Matrimoniu Ghjudeu cum'è era durante u tempu di Cristu per illustrà stu puntu di vista. Certi dicenu chì Ghjesù ùn l'hà mai adupratu è ancu ellu. Hà adupratu parechje volte e usanze di u matrimoniu per discrive o spiegà l'avvenimenti intornu à a so seconda venuta. I Caratteri sò: A sposa hè a chjesa; u sposu hè Cristu; u Babbu di u Sposu hè Diu u Babbu.

L'avvenimenti di basa sò:

1). U Fidanzamentu: I sposi beianu una tazza di vinu inseme è prumettenu di ùn beie più di u fruttu di a vigna finu à chì accade u matrimoniu propiu. Ghjesù hà adupratu e parolle chì u sposu aduprà quandu hà dettu in Matteu 26:29 "Ma a vi dicu, ùn beveraghju micca di u fruttu di a vigna d'ora in avanti finu à quellu ghjornu quandu u beiu novu cun voi in u Regnu di u Babbu. . " Quandu a sposa beie da a tazza di vinu è u prezzu di a sposa hè pagatu da u sposu, hè una figura di u pagamentu fattu per noi per i nostri peccati è a nostra accettazione di Ghjesù cum'è u nostru Salvatore. Simu a sposa.

2). U Sposu si ne và à custruì una casa per a so sposa. In Ghjuvanni 14 Ghjesù và in celu per appruntà una casa per noi. Ghjuvanni 14: 1-3 dice: "Ùn lasciate micca u vostru core turbatu; crede in Diu, crede ancu in Me. In casa di u mo Babbu ci sò assai abitazioni; s'ellu ùn era micca cusì, ti averia detta; perchè andaraghju à preparalli un locu per voi. Se andu è preparu un locu per voi, veneraghju torna è vi riceveraghju à mè stessu, affinchì induve sò, ci sia ancu tù "(u rapimentu).

3). U Babbu decide quandu u sposu tornerà per a sposa. Matteu 24:36 dice: "Ma di quellu ghjornu è di l'ora nimu ùn la sà, mancu l'ànghjuli di u celu, nè u Figliolu, ma solu u Patre." U Babbu solu sà quandu Ghjesù hà da vultà.

4). U sposu vene inaspettatamente per a Sua sposa chì aspetta, spessu finu à un annu, per Ellu di vultà. Ghjesù rapisce a chjesa (I Tessalonicani 4: 13-18).

5). A sposa hè chjosa per una settimana in a stanza preparata per ella in casa di u Babbu. A chjesa hè in celu per sette anni durante a tribulazione. Leghje Isaia 26: 19-21.

6). A Cena di u Matrimoniu accade in a casa di i Patri à a fine di a celebrazione di u matrimoniu (Revelazione 19: 7-9). Dopu a cena di u matrimoniu, a sposa esce è hè presentata à tutti. Ghjesù volta in terra cù a so sposa (a chjesa) è i santi è l'ànghjuli di l'Anticu Testamentu per sottumette i so nemichi (Revelazione 19: 11-21).

Iè, Ghjesù hà adupratu l'abitudine di e nozze di u so ghjornu per illustrà l'avvenimenti di l'ultimi ghjorni. E Scritture si riferiscenu à a chjesa cum'è a sposa di Cristu è Ghjesù dice ch'ellu hà da preparà una casa per noi. Ghjesù parla ancu di vultà per a so chjesa è chì duvemu esse pronti per u so ritornu (Matteu 25: 1-13). Cum'è l'avemu dettu, Ellu dice ancu chì solu u Patre sà quandu hà da vultà.

Ùn ci hè alcuna riferenza di u Novu Testamentu à a chjesa di sette ghjorni di a sposa, tuttavia ci hè una riferenza di l'Anticu Testamentu - una prufezia chì parallella a risurrezzione di quelli chì morenu è allora devenu "andà in e so camere o camere finu à chì l'ira di Diu sia cumpleta. . " Leghje Isaia 26: 19-26, chì pare chì si pò trattà di u rapimentu di a chjesa prima di a tribulazione. Dopu questu avete a cena di u matrimoniu è dopu i santi, i redenti è miriadi d'angeli chì venenu "da u celu" per scunfighja i nemici di Ghjesù (Revelazione 19: 11-22) è per regnà è regnà nantu à a terra (Revelazione 20: 1-6 ).

In ogni casu, l'unicu modu per evità l'ira di Diu hè di crede in Ghjesù. (Vede Ghjuvanni 3: 14-18 è 36. U versu 36 dice: "Quellu chì crede in u Figliolu hà a vita eterna è quellu chì ùn crede micca in u Figliolu ùn vedrà a vita; ma l'ira di Diu stà nantu à ellu"). crede chì Ghjesù hà pagatu a pena, u debitu è ​​a punizione per u nostru peccatu, murendu nantu à a croce. I Corinzi 15: 1-4 dice: "Dichjaraghju u Vangelu ... da chì tù sì ancu salvatu ... Cristu hè mortu per i nostri peccati secondu e Scritture, è ch'ellu hè statu sepoltu, è ch'ellu hè statu risuscitatu u terzu ghjornu secondu a Scritture ". Matteu 26:28 dice: "Questu hè u mo sangue ... chì hè spartu per parechji per a remissione di i peccati". I Petru 2:24 dice: "Quale hè chì hà purtatu i nostri peccati in u so corpu nantu à a croce". (Leghje Isaia 53: 1-12.) Ghjuvanni 20:31 dice: «Ma questi sò scritti, affinchì puderete crede chì Ghjesù hè u Cristu, u Figliolu di Diu; è chì crede chì pudete avè a vita per mezu di u so nome ".

Sì ghjunghjite à Ghjesù, Ellu ùn vi alluntanerà. Ghjuvanni 6:37 dice: "Tuttu ciò chì u Babbu m'hà datu venerà à mè è quellu chì vene à mè ùn u cacceraghju micca." I versi 39 è 40 dicenu: "Questa hè a vulintà di Quellu chì m'hà mandatu, chì di tuttu ciò ch'ellu m'hà datu ùn perde nunda, ma l'arrizzu in l'ultimu ghjornu. Perchè ghjè a vulintà di u Babbu: chì tutti quelli chì feghjanu u Figliolu è credinu in ellu averanu a vita eterna, è eiu stessu u risusciteraghju l'ultimu ghjornu ". Leghjite dinò Ghjuvanni 10: 28 è 29 chì dice: "Li dò a vita eterna è ùn perderanu MAI è nimu ùn li strapparà da a mo manu ..." Leghjite puru Rumani 8:35 chì dice: "Quale ci separerà da u amore di Diu, sarà tribulazione o angoscia ... "È i versi 38 è 39 dicenu," chì nè a morte, nè a vita, nè l'ànghjuli ... nè e cose à vene .. saranu capaci di separacci da l'amore di Diu ". (Vede ancu I Ghjuvanni 5:13)

Ma Diu dice in Ebrei 2: 3: "Cumu pudemu scappà se trascuremu una salvezza cusì grande?" 2 Timuteu 1:12 dice: "Sò cunvintu ch'ellu hè capace di tene ciò chì l'aghju impegnatu contr'à quellu ghjornu".

A ghjente serà salvata durante a tribulazione?
Duvete leghje è capisce attentamente parechje Scritture per uttene a risposta à sta dumanda. Sò: I Tessalonicani 5: 1-11; 2 Tessalonicani capitulu 2 è Rivilazione capitulu 7. In Prima è Seconda Tessalonicani Paul scrive à i credenti (quelli chì anu ricevutu Ghjesù cum'è u so Salvatore) per cunsulallu è assicuralli chì ùn sò micca in a Tribulazione è chì ùn sò micca stati lasciati dopu u Rapitu, perchè I Tessalonicani 5: 9 & 10 ci dice chì simu destinati à esse salvati è campà cun ellu è ùn simu micca stati destinati à l'ira di Diu. In 2 Tessalonicani 2: 1-17 li dice chì ùn seranu micca "lasciati daretu" è chì l'Anticristu, chì farà di ellu stessu u guvernatore mundiale è farà un trattatu cun Israele, ùn hè statu ancu rivelatu. U so trattatu cù Israele signaleghja u principiu di a Tribulazione ("u ghjornu di u Signore"). Stu passaghju dà un avvertimentu chì ci dice chì Ghjesù venerà di colpu è inaspettatamente è rapirà i so figlioli - i credenti. Quelli chì anu intesu u Vangelu è "anu rifiutatu di amà a verità", quelli chì rifiutanu à Ghjesù, "per esse salvati", seranu ingannati da Satanassu durante a Tribulazione (versi 10 è 11) è "Diu li manderà una forte delusione, per ch'elli possinu crede ciò chì hè falsu, per chì tutti sianu cundannati quale ùn hà micca cridutu a verità ma hà avutu piacè in l'inghjustizia "(hà continuatu à gode di i piacè di u peccatu). Dunque ùn pensate micca chì pudete rinunzià à accettà à Ghjesù è fà lu durante a Tribulazione.

Rivelazione ci dà uni pochi di versi chì parenu indicà chì una mansa di ghjente serà salvata durante a Tribulazione perchè seranu in celu rallegrendu davanti à u tronu di Diu, alcuni di ogni tribù, lingua, populu è nazione. Ùn dice micca esattamente quale sò; forse sò persone chì ùn avianu mai intesu u Vangelu nanzu. Avemu una visione più chjara di quale ùn sò micca: quelli chì l'anu ricusatu è quelli chì piglianu u segnu di a bestia. Parechji, sì micca a maiò parte di i santi di a tribulazione seranu marturiati.

Eccu un elencu di versi da Rivilazione chì indicanu chì e persone saranu salvate durante quellu tempu:

Revelazione 7: 14

"Quessi sò quelli chì sò surtiti da a grande tribulazione; anu lavatu i so vistimenti è i anu fattu bianchi in u sangue di l'Agnellu ".

Revelazione 20: 4

È aghju vistu l'anime di quelli chì eranu stati decapitati per via di a so testimunianza di Ghjesù è per via di a parolla di Diu è di quelli chì ùn avianu micca aduratu a bestia o a so maghjina; è ùn avianu micca ricevutu u segnu nantu à a fronte è nantu à a so manu è sò venuti à a vita è anu regnatu cun Cristu milla anni.

Revelazione 14: 13

Dopu aghju intesu una voce da u celu chì dice: "Scrivite questu: Beati i morti chì morenu in u Signore da avà".

"Iè", dice u Spìritu, "si ripuseranu da u so travagliu, perchè e so azzioni i seguiteranu".

U mutivu di questu hè perchè anu rifiutatu di seguità l'Anticristu è anu rifiutatu di piglià a so marca. A Rivelazione rende assai chjaru chì QUALCUNU chì riceve u segnu o u numeru di a bestia in a so fronte o in a so manu serà ghjittatu in u lavu di focu à u ghjudiziu finale, cù a bestia è u falsu prufeta è eventualmente Satanassu stessu. Revelazione 14: 9-11 dice: "Dopu un anghjulu, un terzu, li seguita, dicendu cun voce alta:" Sì qualchissia adora a bestia è a so maghjina, è riceve un segnu nantu à a so fronte o in a so manu, ellu ancu beverà di u vinu di l'ira di Diu, chì si mischia in piena forza in a cuppa di a so rabbia; è serà turmintatu da u focu è da u zolfu in presenza di i santi angeli è in presenza di l'Agnellu. È u fumu di u so turmentu cresce in eternu è in eternu; ùn anu micca riposu ghjornu è notte, quelli chì veneranu a bestia è a so maghjina, è chì riceve u segnu di u so nome. "(Vede ancu Revelazione 15: 2; 16: 2; 18:20 è 20: 11-15.) Ùn ponu mai esse salvati. Questa hè a sola cosa, vale à dì, piglià a marca di a bestia durante a tribulazione, chì vi tenerà da a redenzione è a salvezza.

Ci hè duie volte chì Diu usa a frasa "da ogni lingua, tribù, populu è nazione" per riferisce à i salvati: Revelazione 5: 8 & 9 è Revelazione capitulu 7. Revelazione 5: 8 & 9 parla di a nostra età attuale è di a predicazione di u Vangelu è a prumessa chì alcuni di ognunu di sti gruppi etnici saranu salvati è adoreranu à Diu in celu. Quessi sò i santi salvati prima di a Tribulazione. (Vede Matteu 24:14; Mark 13:10; Luke 24:47 è Revelazione 1: 4-6.) In Revelazione capitulu 7 Diu parla di santi di ogni "lingua, tribù, populu è nazione" chì sò salvati "fora di », Vale à dì, durante a Tribulazione. Revelazione 14: 6 parla di un anghjulu chì predica u Vangelu. U ritrattu di i martiri prisentatu in Rivilazione 20: 4 mostra chjaramente una multitùdine sò salvate durante a Tribulazione.

Sì site un credente, I Tessalonicani 5: 8-11 dice di esse cunsulatu, sperate in a salvezza prumessa di Diu è ùn esse scuzzulatu. Avà a parolla "speranza" in a Scrittura ùn significa micca ciò chì face in inglese cum'è in "Spergu chì qualcosa accadrà". I nostri HOPE in a Scrittura hè un "cosa sicura, qualcosa chì Diu dice è prumette accadrà. Queste prumesse sò parlate da u Diu Fidu chì ùn pò micca bugie. Titu 1: 2 dice: "In a speranza di a vita eterna, chì Diu, chì ùn pò mentà, prumesse prima di principià l'età di u tempu ". U versu 9 di I Tessalonicani 5 prumette chì i credenti "camperanu cun ellu per sempre", è, cum'è avemu vistu, u versu 9 dice chì ùn simu "micca nominati à l'ira, ma per ottene a salvezza da u nostru Signore Ghjesù Cristu". Credemu, cum'è a maggior parte di i cristiani evangelici, chì u Rapitu precede a Tribulazione basatu annantu à 2 Tessalonici 2: 1 & 2 chì dice chì saremu riunitu à ellu è à mè Tessalonicani 5: 9 chì dice: "Ùn simu micca numinati à l'ira".

Se ùn site micca un credente è rifiutate à Ghjesù per pudè cuntinuà in u peccatu, siate avvertiti, ùn avete micca una seconda chance in a Tribulazione. Sarete ingannatu da Satanassu. Sarete persu per sempre. A nostra "speranza sicura" hè in u Vangelu. Leghje Ghjuvanni 3: 14-36; 5:24; 20:31; 2 Petru 2:24 è I Corinzi 15: 1-4, chì danu u Vangelu di Cristu, è credenu. Riceve lu. Ghjuvanni 1: 12 è 13 dice: "Eppuru, à tutti quelli chì l'anu ricevutu, à quelli chì cridianu in u so nome, hà datu u dirittu di diventà figlioli di Diu - figlioli nati micca di discendenza naturale, nè di decisione umana nè di a vulintà di u maritu, ma nati da Diu ". Pudete leghje più nantu à questu nantu à stu situ nantu à "Cumu esse salvatu" o dumandà più dumande. U più impurtante hè di crede. Ùn aspittà; ùn ritardate micca - perchè Ghjesù tornerà di colpu è inaspettatamente è sarete persu per sempre.

Sè vo cridite, siate "cunsulati" è "fermatevi" (I Tessalonicani 4:18 è 5: 23 è 2 Tessalonicani capitulu 2) è ùn abbiate paura. I Corinzi 15:58 dice: "Dunque, i mo fratelli amati, siate fermi, inamovibili, sempre abbondanti in l'opera di u Signore, sapendu chì u vostru travagliu ùn hè micca in vain in u Signore".

Avete a parlà? Avete una pregunta?

Se vulete cuntattate per via di guida spirituale, o per seguità l'assistenza, fatevi liberu di scrive à noi photosforsouls@yahoo.com.

Aghjustassi a vostra prichera è aspetta à avè usatu in eternità!

 

Cliccate quì per "Pace cun Diu"