U Furnace di suffremu

 

Sceglite a vostra lingua sottu:

AfrikaansShqipአማርኛالعربيةՀայերենAzərbaycan diliEuskaraБеларуская моваবাংলাBosanskiБългарскиCatalàCebuanoChichewa简体中文繁體中文CorsuHrvatskiČeština‎DanskNederlandsEnglishEsperantoEestiFilipinoSuomiFrançaisFryskGalegoქართულიDeutschΕλληνικάગુજરાતીKreyol ayisyenHarshen HausaŌlelo Hawaiʻiעִבְרִיתहिन्दीHmongMagyarÍslenskaIgboBahasa IndonesiaGaeligeItaliano日本語Basa Jawaಕನ್ನಡҚазақ тіліភាសាខ្មែរ한국어كوردی‎КыргызчаພາສາລາວLatinLatviešu valodaLietuvių kalbaLëtzebuergeschМакедонски јазикMalagasyBahasa MelayuമലയാളംMalteseTe Reo MāoriमराठीМонголဗမာစာनेपालीNorsk bokmålپښتوفارسیPolskiPortuguêsਪੰਜਾਬੀRomânăРусскийSamoanGàidhligСрпски језикSesothoShonaسنڌيසිංහලSlovenčinaSlovenščinaAfsoomaaliEspañolBasa SundaKiswahiliSvenskaТоҷикӣதமிழ்తెలుగుไทยTürkçeУкраїнськаاردوO‘zbekchaTiếng ViệtCymraegisiXhosaיידישYorùbáZulu

U furnace di u soffrenu! Cumu fate è duvemu dolore. Ghjè quì chì u Signore si furna di battaglia.  Ci hè quellu chì avemu amparatu à pricà.

Ci hè chì Diu si solu cù noi è ci dalli à quellu chì avemu veramente. Hè dunque induve ellu tistò e nostre cunsulazione è crede u peccatu in a nostra vita.

Ci hè chì ellu usa i nostri fallimenti per preparalli per u so travagliu. Ghjè quì, in u furnace, quandu ùn avemu nunda per prupone, quandu ùn avemu micca canzone in a notte.

Ci hè chì ci senti cusì a nostra vita hè finita quandu ogni cosa chì piaceremu hè stata rapida per noi. Ghjè quì chì avemu principiatu à capiscia chì sìammu sottu à l'ale di u Signore. Cumu hà da travaglià.

Ghjè quì chì spessu fallenu di ricanuscimentu u travagliu di Diu in i nostri tempi più urchi.  Hè allora, in u furnace, chì ùn si troppu lacà  ma cumpete i so fini in a nostra vita.

Ci hè chì hà tene u filu negru in u tapissimu di a nostra vita.  Hè allora induve ellu revela chì tutte e cose sò vende together per bè à quelli chì u amanu.

Ci hè quellu chì avemu veru cun Diu, quandu tuttu hè dumandatu è fattu. "Ancu s'ellu mi hà tombu, eppuru averaghju fiducia in ellu". Hè quandu si penduammi in amore cù sta vita, è vende in lu lume di eternità per vene.

Ci hè chì ellu ci conta a profonda di l'amore chì hà per noi, "Perchè pensu chì e sofferenze di questu tempu  ùn sò micca degne di esse paragunatu cù a gloria chì serà revelatu in noi ".  ~ Romans 8: 18

Hè allora, in u furnace, chì si ricunnosce "Per a nostra ligera afflizione, chì hè solu per un mumentu, travaglia per noi un pesu di gloria assai più eccessivu è eternu ". ~ 2 Corinthians 4: 17

Ci hè chì ci femu l'Amore cù Ghjesù è apprezzà a prufundità di a nostra casa eterna,  sapendu chì e suffrenze di u nostru passatu ùn ci causeranu micca dulore, ma piacia à cuntinuà a so gloria.

È quandu avemu da esce da u furnace chì a primavera cumencia à fioru. Dopu Quellu ci reduci à i lacrimi avemu adupratu orali liquati chì tocca u core di Diu.

"... ma ci gluremu ancu in tribulazioni: Sapendu chì a tribulazione longu a pacienza; e pacienza, spirimintassi; è sperienza, speranza ". ~ Rumani 5: 3-4

A memoria amatori di u nostru Dad, chì amatu assai affliction.

"Aghju cummattutu una bona lotta, aghju finitu u mo corsu, aghju mantenutu a mo fede." ~ 2 Timuteu 4: 7

***

Dear Soul,

Avete a sicurità chì, se murissi oghje, sarete in presenza di u Signore in celu? A morte per un credente hè solu una porta chì apre in a vita eterna. Quelli chì s'addurmentanu in Ghjesù seranu riuniti cù i so amori in celu.

Quelli chì avete messu in a tomba in lacrime, li scuntrarete di novu cù gioia! Oh, di vede u so surrisu è di sente u so toccu ... ùn parte più mai!

Eppuru, sè ùn credite micca in u Signore, andarete à l'infernu. Ùn ci hè manera piacevule di dilla.

L'Scrittura dice: "Perchè tutti anu fattu piccatu è falendu a gloria di Diu". ~ Rumani 3: 23

Soul, chì vi porta à mè è di mè.

Solu quandu avemu capitu a terribilità di u nostru peccatu contru à Diu è sentimu u so dulore prufondu in i nostri cori, pudemu turnà da u peccatu chì avemu amatu una volta è accettà u Signore Ghjesù cum'è u nostru Salvatore.

... chì Cristu hè mortu per i nostri peccati secondu e Scritture, chì hè statu intarratu, chì hè statu risuscitatu u terzu ghjornu secondu e Scritture. - 1 Corinti 15: 3b-4

"Chì si cunfidarà cù a to bocca u Signore Ghjesù è crede in u core chì Diu hà resu di u mortu, sarete salvatu. ~ Romans 10: 9

Ùn dorme senza Ghjesù à chì vi assicurò di un postu in u celu.

Tonight, sè vo vulete ricivisce u donu di a vita eterna, prima duvete crede in u Signore. Avete da dumandà i vostri piccati per esse pardunati è fate a vostra fiducia in u Signore. Per esse fidiante in u Signore, dumandate a vita eterna. Ci hè solu un modu à u celu, è per mezu di u Signore Ghjesù. Eccu u maravigliu di Diu di salvezza.

Pudete principià una rilazioni persunale cun ellu pricendu da u vostru core una preghiera cum'è questa:

"Oh Diu, sò un piccatore. Sò statu piccatu tutta a mo vita. Perdà, Signore. Ju ricumhje cum'è u mio Salvadore. Ju confiare cum'è u mo Signore. Grazie, per salvàghjanu. In nome di Ghjesù, Amen.

Sì ùn avete mai avutu u Signore Ghjesù cum'è u vostru Salvatore persunale, ma u ricivete in ellu dopu avè lettendu stu invitu, fate un avanti.

Ci piacerebbe à sente da voi. U vostru nome hè abbastanza, o mette una "x" in u spaziu per esse anonimu.

Avà, aghju fattu a pace cun Diu ...

Cumu iniziu a vostra nova vita cun Diu ...

Cliccate nantu à a "GodLife" A sottu

discipulu

Perchè Diu ùn Rispose micca a mo Preghiera, Ancu Quandu Aviu Fede?
Avete fattu una dumanda assai cumplessa chì ùn hè micca faciule da risponde. Solu Diu cunnosce u vostru core è a vostra fede. Nuddu pò ghjudicà a vostra fede, nimu solu Diu.

Ciò chì aghju sò chì ci sò molte altre Scritture riguardanti a preghiera è pensu chì u megliu modu di aiutà hè di dì chì devi cercà nant'à e Scritture è studiate u più pussibuli è dumandate à Diu chì vi aiuti à capisce.

Se leghjite ciò chì l'altri dicenu di questu o di qualsiasi altru sughjettu biblicu ci hè un bonu versu duvete amparà è ricurdà: Atti 17:10, chì dice: "Avà i Bereani eranu di caratteru più nobile chì i Tessalonici, perchè anu ricevutu u missaghju cun grande ansia è esaminatu e Scritture ogni ghjornu per vede se ciò chì Paul hà dettu era veru ".

Questu hè un grande principiu per campà. Nisuna persona hè infallibile, solu Diu hè. Ùn duveriamu mai solu accettà o crede ciò chì sintemu o leghjimu perchè qualchissia hè un capu di chjesa "famosu" o una persona ricunnisciuta. Duvemu sempre verificà è paragunà tuttu ciò chì sintimu cù a Parolla di Diu; sempre. S'ellu cuntradisce a Parolla di Diu, rifiutalla.

Per truvà versi nantu à a preghiera aduprate una concordanza o fighjate nantu à siti in linea cum'è Bible Hub o Bible Gateway. Permettimi prima di sparte qualchì principiu di studiu biblicu chì altri m'anu amparatu è m'anu aiutatu cù l'anni.

Ùn isolate micca solu un versu, cum'è quelli chì parlanu di "fede" è "preghiera", ma paragunateli cù altri versi nantu à u tema è tutte e Scritture in generale. Studiate ancu ogni versu in u so cuntestu, vale à dì, a storia intornu à u versu; a situazione è e circostanze attuali in cui hè statu parlatu è l'eventu hè accadutu. Fate dumande cum'è: Quale l'hà dettu? O Cù chì parlavanu è perchè? Continuate à dumandassi cume: Ci hè una lezione da imparà o qualcosa da evità. L'aghju amparatu cusì: Dumandate: Quale? Chì? Induve? Quandu? Perchè? Cumu?

Ogni volta chì avete qualchì domanda o prublema, cercate a Bibbia per a vostra risposta. Ghjuvanni 17:17 dice: "A to parolla hè verità". 2 Petru 1: 3 dice: "A so putenza divina ci hà datu tuttu avemu bisognu di vita è di pietà per mezu di a nostra cunniscenza di Quellu chì ci hà chjamatu per a so propria gloria è buntà ". Simu noi chì simu imperfetti, micca Diu. Ùn falla mai, pudemu falla. Se ùn avemu micca risposte à e nostre preghere, simu noi chì avemu fallutu o capitu male. Pensate à Abràhamu chì avia 100 anni quandu Diu hà rispostu à a so preghiera per un figliolu è alcune di e prumesse di Diu per ellu ùn sò state cumplette finu à pocu dopu a so morte. Ma Diu hà rispostu, à l'ora ghjusta.

Sò propiu sicuru chì nimu hà una fede perfetta senza dubità tuttu u tempu, in ogni situazione. Ancu e persone à quale Diu hà datu u rigalu spirituale di a fede ùn sò perfette o infallibili. Solu Diu hè perfettu. Ùn sapemu micca o capiscenu sempre a so vulintà, ciò ch'ellu face o ancu ciò chì hè megliu per noi. Iddu faci. Fiduciallu.

Per inizià vi nantu à un studiu di preghiera vi signaleraghju alcuni versi per voi di pensà. Allora cuminciate à dumandate sè stessu dumande, cum'è: Aghju u tipu di fede chì Diu hà bisognu? (Ah, più dumande, ma pensu chì sianu assai utili.) Duddu? A fede perfetta hè necessaria per riceve una risposta à a mo preghiera? Ci sò altre qualificazioni per a preghiera risposta? Ci hè un ostaculu per a risposta à a preghiera?

Mettiti in u ritrattu. Una volta aghju travagliatu per qualchissia chì hà amparatu storie di a Bibbia intitulata: "Vediti in u Spechju di Diu". A Parolla di Diu hè chjamata spechju in Ghjacumu 1: 22 è 23. L'idea hè di vedeci in tuttu ciò chì site di leghje in a Parolla. Dumandatevi: Cumu mi adattu à stu caratteru, sia per u bè sia per u male? Faraghju e cose à a manera di Diu, o devu dumandà perdonu è cambià?

Avà fighjemu un passaghju chì vi hè venutu in mente quandu avete fattu a vostra dumanda: Mark 9: 14-29. (Per piacè leghjitelu.) Ghjesù, cù Petru, Ghjacumu è Ghjuvanni, era di ritornu da a transfigurazione per riunisce l'altri discìpuli chì eranu cun una grande folla chì includia dirigenti ebrei chjamati Scribi. Quandu a folla vide à Ghjesù, si precipitonu versu ellu. Tra d'elli ghjunse unu chì avia un figliolu pussidutu da un dimoniu. I discìpuli ùn eranu micca stati capaci di caccià u demone. U babbu di u zitellu hà dettu à Ghjesù: «Sì tù  fate qualcosa, abbiate compassione di noi è aiutaci? " Chì ùn sona micca cum'è una grande fede, ma solu abbastanza per dumandà aiutu. Ghjesù rispose: "Tutte e cose sò pussibule sè credite". U babbu hà dettu: "Credu, aghju cumpassione per mè in a mo incredulità". Ghjesù, sapendu chì a folla fighjulava è li amava tutti, scacciò u dimòniu è alzò u zitellu. Più tardi i discìpuli li dumandonu perchè ùn pudianu caccià u demone. Ellu disse: "Stu tipu ùn pò esce da nunda, fora di preghiera" (probabilmente significa preghiera fervente, persistente, micca una sola dumanda corta). In u cuntu parallelu in Matteu 17:20, Ghjesù disse à i discìpuli chì era ancu per a so incredulità. Era un casu particulare (Ghjesù u chjamava "stu tipu".)

Ghjesù avia scontru i bisogni di parechje persone quì. U zitellu avia bisognu di una cura, u babbu vulia speranza è a folla avia bisognu di vede Quale era è crede. Insegnava ancu à i so discìpuli a fede, a fede in ellu è a preghera. Eranu insegnati da ellu, preparati da ellu per un compitu particulare, un travagliu speciale. Eranu stati preparati per andà in "in tuttu u mondu è predicà u Vangelu", (Mark 16:15), per annunzià à u mondu Quale era, Diu u Salvatore chì hè mortu per i so peccati, dimustratu da i stessi segni è meraviglie Hà fattu, una rispunsabilità munumentale ch'elli sò stati specialmente scelti per compie. (Leghje Matteu 17: 2; Atti 1: 8; Atti 17: 3 è Atti 18:28.) Ebrei 2: 3b & 4 dice: "Questa salvezza, chì hè stata annunziata prima da u Signore, ci hè stata cunfirmata da quelli chì l'anu intesu. . Diu l'hà tistimuniatu ancu da segni, miraculi è miraculi varii, è da doni di u Spìritu Santu distribuiti secondu a so vuluntà ". Avianu bisognu di una grande fede per fà cose fantastiche. Leghjite u Libru di l'Atti. Mostra quantu sò stati riesciuti.

Sò inciampati per via di una mancanza di fede durante u prucessu di apprendimentu. Calchì volta, cum'è in Mark 9, anu fallutu per una mancanza di fede, ma Ghjesù era pazienti cun elli, cum'è ellu hè cun noi. Noi, micca più cà i discìpuli, pudemu culpà à Diu quandu e nostre preghere sò senza risposta. Avemu bisognu à esse cum'è elli è dumandà à Diu per "aumentà a nostra fede".

In questa situazione Ghjesù stava risponde à i bisogni di parechje persone. Questu hè spessu veru quandu preghemu è li dumandemu i nostri bisogni. Raramente si tratta solu di a nostra dumanda. Mettemu alcune di queste cose inseme. Ghjesù risponde à a preghera, per una ragione o per parechje ragioni. Per esempiu, sò sicuru chì u babbu in Mark 9 ùn avia alcuna idea di ciò chì Ghjesù facia in a vita di i discepuli o di a folla. Quì in questu passaghju, è guardendu tutte e Scritture, pudemu amparà assai per quessa chì e nostre preghiere ùn sò micca risposte in u modu chì vulemu o quandu vulemu chì sianu. Mark 9 ci insegna assai di capisce a Scrittura, a preghera è i modi di Diu. Ghjesù li stava mostrendu à tutti Quale era: u so Diu amorevule, tuttu Putente è Salvatore.

Fighjemu dinò l'Apostuli. Cumu sapianu Quale era, chì Ellu  "U Cristu, u Figliolu di Diu", cum'è Petru hà prufessatu. Sapianu per capisce a Scrittura, tutte e Scritture. Cumu sapemu Quale hè Ghjesù, allora avemu fede per crede in ellu? Cumu sapemu ch'ellu hè u Prumessu - u Messia. Cumu ricunnoscemu o cumu qualcunu u ricunnosce. Cumu i discìpuli u anu ricunnisciutu in modu chì si sò dedicati à sparghje u Vangelu annantu à ellu. Vidite, tuttu si inseme - una parte di u pianu di Diu.

Una manera chì l'anu ricunnisciutu hè chì Diu hà annunziatu in una voce da u celu (Matteu 3:17) dicendu: "Questu hè u mo Figliolu benamatu in u quale sò cuntentu." Un altru modu era a prufezia chì si cumpiia (quì essendu cuscenti di tuttu Scrittura - cumu si riferisce à segni è miraculi).

Diu in l'Anticu Testamentu hà mandatu parechji prufeti per diceci quandu è cumu Ghjunghjerà, ciò ch'ellu faria è cumu seria. I capi ebrei, i scribi è i Farisei, anu ricunnisciutu questi versi prufetichi cum'è assai di a ghjente. Una di ste profezie hè stata attraversu Mosè cumu si trova in Deuteronomiu 18: 18 & 19; 34: 10-12 è Numeri 12: 6-8, chì tutti ci mostranu chì u Messia seria un prufeta cum'è Mosè chì parlerebbe per Diu (dà u so messagiu) è faria grandi segni è meraviglie.

In Ghjuvanni 5: 45 è 46 Ghjesù hà dichjaratu ch'ellu era quellu prufeta è hà sustinutu a so rivendicazione per i segni è e meraviglie ch'ellu hà fattu. Non solu hà parlatu a parolla di Diu, ancu di più, hè chjamatu a Parolla (Vede Ghjuvanni 1 è Ebrei 1). Arricurdatevi, i discìpuli sò stati scelti per fà u listessu, proclamanu Quale hè Ghjesù per segni è meraviglie in u so nome, è cusì Ghjesù era, in i Vangeli, furmendu li per fà esattamente ciò, per avè fede à dumandà in u so nome, sapendu chì averia fattu.

U Signore vole chì a nostra fede cresce dinù, cum'è a soia, cusì pudemu cuntà à a ghjente di Ghjesù per crede in ellu. Una manera di fà questu hè dendu ci l'opportunità di esce in fede per pudè dimostrà  vuluntà di mostrarci Quale hè è glurificà u Babbu per risposte à e nostre preghere. Hà amparatu ancu à i so discìpuli chì certe volte ci vole una preghiera persistente. Allora chì duvemu amparà da questu? A fede perfetta senza dubità hè sempre necessaria per a preghiera risposta? Ùn era micca per u babbu di u demoniu pussidutu zitellu.

Cosa altru ci dice a Scrittura nantu à a preghiera? Fighjemu altri versi nantu à a preghiera. Chì sò altri requisiti per a preghiera risposta? Chì pò impedisce a risposta à a preghiera?

1). Fighjate u Salmu 66:18. Dice: "Se mi riguardu u peccatu in u mo core, u Signore ùn sente micca." In Isaia 58 dice ch'ellu ùn ascoltarà nè risponderà micca e preghere di u so pòpulu per via di i so peccati. Trascuravanu i poveri è ùn si primuravanu micca l'altri. U versu 9 dice ch'elli devenu vultà da u so peccatu (vede I Ghjuvanni 1: 9), "allora chjamerai è ti risponderaghju". In Isaia 1: 15-16 Diu dice: «Quandu stendi e mani in preghera, ti piatteraghju i mo ochji. Iè ancu se multiplicate e preghere ùn aghju micca da sente. Lavate vi, fatevi puliti, cacciate u male di i vostri atti da a mio vista. Cessate di fà u male ". Un peccatu particulare chì impedisce a preghera si trova in I Petru 3: 7. Dice à l'omi cumu si devenu trattà e so mogli per chì e so preghere ùn sianu micca impedite. I Ghjuvanni 1: 1-9 ci dice chì i credenti facenu u peccatu ma dice: "Se confessemu u nostru peccatu, Ghjesù hè fidu è ghjustu per pardunà u nostru peccatu è purificà ci da ogni iniquità". Dopu pudemu cuntinuà à pregà è Diu ascultarà e nostre richieste.

2). Un'altra ragione per chì e preghere sò senza risposta si trova in Ghjacumu 4: 2 & 3 chì dice: "Ùn avete micca perchè ùn dumandate micca. Dumandate è ùn ricevite micca, perchè dumandate cù motivi sbagliati, per pudè spende per i vostri piacè. " A versione King James dice lussuria invece di piacè. In questu cuntestu i credenti si liticavanu trà di elli per putere è guadagnà. A preghera ùn deve esse solu per ottene e cose per noi stessi, per u putere o cum'è un mezu per uttene i nostri desideri egoisti. Diu dice quì ch'ellu ùn accetta micca ste richieste.

Allora chì hè u scopu per a preghiera, o cumu duvemu pregà? I discìpuli anu dumandatu à Ghjesù sta dumanda. A Preghiera di u Signore in Matteu 6 è Luke 11 risponde à sta dumanda. Hè un mudellu o lezzione per a preghera. Avemu da pricà à u Babbu. Duvemu dumandà ch'ellu sia glurificatu è pregà chì u so regnu vene. Duvemu pregà per chì a so vuluntà sia compia. Duvemu pregà per esse tenuti fora da a tentazione è liberati da u Male. Duvemu dumandà u perdonu (è pardunà l'altri) è chì Diu li furnisce VOLANTI.  Ùn dice micca chì dumandassi i nostri bisogni, ma Diu dice chì se quellu cerca u primu, Egli rindirà assai benedizioni.

3). Un altru ostaculu à a preghera hè u dubbitu. Questu ci porta torna à a vostra dumanda. Ancu se Diu risponde à a preghiera per quelli chì stanu amparendu à fidà si, vole chì a nostra fede cresce. Avemu spessu capitu chì a nostra fede manca, ma ci sò assai versi chì liganu a preghiera à a fede senza dubità, cum'è: Mark 9: 23-25; 11:24; Matteu 2:22; 17: 19-21; 21:27; Ghjacumu 1: 6-8; 5: 13-16 è Luke 17: 6. Arricurdatevi di Ghjesù chì disse à i discìpuli chì ùn pudianu caccià un demone per via di a so mancanza di fede. Hanu dumandatu stu tipu di fede per u so compitu dopu l'ascensione.

Ci ponu esse tempi quandu a fede senza dubbità hè necessaria per una risposta. Parechje cose ci ponu fà dubità. Dubitemu di a so capacità o di a so vuluntà di risponde? Pudemu dubità per via di u peccatu, ci caccia a fiducia in a nostra pusizione in ellu. Pensemu ch'ellu ùn rispondi più oghje in 2019?

In Matteu 9:28 Ghjesù hà dumandatu à l'omu cecu, "Cridite chì sò capaci per fà què? " Ci hè gradi di maturità è di fede, ma Diu ci ama tutti. In Matteu 8: 1-3 un lebbrosu hà dettu: "Se vulete, mi pudete rende pulita".

Questa forte fede vene da cunnosce ellu (stà) è a so Parolla (Guarderemu à Ghjuvanni 15 dopu.). A fede, in sè, ùn hè micca l'ughjettu, ma ùn li pudemu micca fà piacè senza ella. A fede hà un ughjettu, una Persona - Ghjesù. Ùn ferma micca da per sè. I Corinzi 13: 2 ci mostra chì a fede ùn hè micca a fine in sè - Ghjesù hè.

A volte Diu dà un rigalu speciale di fede à alcuni di i so figlioli, per un scopu particulare o ministru. A Scrittura insegna chì Diu dà un rigalu spirituale à tutti è à tutti i credenti quandu ellu / ella hè natu di novu, un rigalu per custruisce l'altru per u travagliu di ministru per ghjunghje in u mondu per Cristu. Unu di sti doni hè a fede; a fede per crede à Diu risponderà à e dumande (cum'elli anu fattu l'Apostuli).

U scopu di stu donu hè simile à u scopu di a preghera cum'è l'avemu vistu in Matteu 6. Hè per a gloria di Diu. Ùn hè micca per guadagnà egoistu (per avè qualcosa chì vulemu), ma per benefiziu a Chjesa, u corpu di Cristu, per portà a maturità; fà cresce a fede è dimustrà chì Ghjesù hè u Figliolu di Diu. Ùn hè micca per piacè, orgogliu o prufittu. Hè soprattuttu per l'altri è per soddisfà i bisogni di l'altri o di un ministru particulare.

Tutti i doni spirituali sò dati da Diu à a so discrezione, micca a nostra scelta. I rigali ùn ci facenu micca infallibili, nè ne rendenu spirituali. Nisuna persona hà tutti i rigali, nè ogni persona hà un rigalu particulare è ogni rigalu pò esse abusatu. (Leghje I Corinzi 12; Efesini 4: 11-16 è Rumani 12: 3-11 per capisce i rigali.)

Avemu bisognu di esse assai attenti se ci anu datu rigali miraculosi, cum'è miraculi, guarigioni o fede, perchè pudemu diventà sbuffati è fieri. Certi anu adupratu sti rigali per u putere è u prufittu. Se pudessimu fà questu, uttene tuttu ciò chì vuliamu solu dumandendu, u mondu curreria dopu à noi è ci pagaria per pregà per elli per uttene i so desideri.

Per esempiu, l'apostuli avianu probabilmente unu o più di sti doni. (Vede Stefanu in Atti 7 o u ministeru di Petru o Paulu.) In Atti ci mostra un esempiu di ciò chì ùn deve micca fà, u racontu di Simone u Stregone. Cercò di cumprà u putere di u Spìritu Santu per fà miraculi per u so propiu prufittu (Atti 8: 4-24). Hè statu severamente rimpruveratu da l'Apostuli è hà dumandatu à Diu perdonu. Simon hà pruvatu à abusà di un rigalu spirituale. Rumani 12: 3 dice: "Perchè per via di a gràzia datu à mè, dicu à tutti trà voi di ùn pensà micca più di sè stessu di quellu chì duverebbe pensà; ma di pensà cusì per avè un giudiziu sanu, cum'è Diu hà assignatu à ognunu una misura di fede ".

A fede ùn hè limitata à quelli chì anu stu rigalu speciale. Tutti noi pudemu crede à Diu per a preghiera risposta, ma stu tipu di fede vene, cum'è dichjaratu, da una stretta relazione cù Cristu, perchè a so hè a Persona in quale avemu a fede.

3). Questu ci porta à un altru requisitu per a preghiera risposta. Ghjuvanni i capituli 14 è 15 ci dicenu chì duvemu stà in Cristu. (Leghje Ghjuvanni 14: 11-14 è Ghjuvanni 15: 1-15.) Ghjesù hà dettu à i discìpuli chì faranu opere più grande cà ellu, chì s'elli dumandavanu qualcosa in u so nome A feria. (Nota a cunnessione trà a fede è a Persona Ghjesù Cristu.)

In Ghjuvanni 15: 1-7 Ghjesù dice à i discìpuli chì anu bisognu di stà in ellu (versi 7 è 8), "Se restate in Me è e mo parolle fermanu in voi, dumandate tuttu ciò chì vulete è serà fattu per voi. U mo Babbu hè glurificatu da questu, chì dite assai frutti, è cusì pruvate à esse i mo discìpuli ". Se restemu in ellu vuleremu chì a so vuluntà sia fatta è bramemu a so gloria è quella di u Patre. Ghjuvanni 14:20 dice: "Sapete chì sò in u Patre è voi in Me è eiu in voi." Saremu di una mente, allora dumanderemu ciò chì Diu vole chì dumandemu è Risponderà.

Sicondu Ghjuvanni 14:21 è 15:10 per stà in ellu hè in parte guardà i so cumandamenti (ubbidienza) è fà a so vulintà, è cumu si dice, stà in a so Parolla è avè a so Parolla (a Parolla di Diu) stà in noi . Questu significa passà u tempu in a Parolla (Vede u Salmu 1 è Ghjosuè 1) è fà lu. A permanenza hè di rimanere costantemente in fraternità cun Diu (I Ghjuvanni 1: 4-10), a preghera, amparà di Ghjesù è esse ubbidienti à fà a Parolla (Ghjacumu 1:22). Dunque per avè risposta à a preghiera duvemu dumandà in u so nome, fà a so vulintà è stà in ellu, cum'è dice Ghjuvanni 15: 7 & 8. Ùn isolate micca i versi nantu à a preghiera, devenu andà inseme.

Turnate à I Ghjuvanni 3: 21-24. Copre i listessi principii. "Amati sì u nostru core ùn ci cundanna micca, avemu sta cunfidenza davanti à Diu; è tuttu ciò chì li dumandemu, u ricivimu da ellu, perchè guardemu i so cumandamenti è femu e cose chì li piacenu. È questu hè u cumandamentu: chì cridemu in u nome di u Figliolu Ghjesù Cristu è amiamu l'unu l'altru, cum'è ellu ci cumanda. È quellu chì guarda i so cumandamenti Dà parte in ellu è ellu in ellu. È sapemu per questu chì ellu stà in noi, da u Spìritu ch'ellu ci hà datu ". Duvemu stà per riceve. In preghiere di fede, pensu chì avete fiducia in l'abilità di a Persona Ghjesù è chì risponderà perchè sapete è vulete a so vulintà.

I Ghjuvanni 5: 14 & 15 dice, "è questa hè a fiducia chì avemu davanti ad ellu, chì, se dumandemu qualcosa secondu a so vulintà, ci sente. È se sapemu ch'ellu ci sente, in tuttu ciò chì dumandemu, sapemu chì avemu a dumanda chì li avemu dumandatu ". Duvemu capisce prima di tuttu a so vuluntà cunnisciuta cum'è palisata in a Parolla di Diu. Più sapemu a Parolla di Diu, più sapemu di Diu è di a so vulintà è più effettuali seranu e nostre preghere. Duvemu ancu marchjà in u Spìritu è ​​avè un core puru (I Ghjuvanni 1: 4-10).

Sì tuttu què pare difficiule è scoraggiante, ricordate chì Diu cumanda è incuragisce à pregà. Ci incuragisce ancu à cuntinuà è esse persistenti in a preghera. Ùn risponde micca sempre subitu. Arricurdatevi chì in Mark 9 à i discìpuli li sò stati detti chì ùn puderanu caccià u dimòniu per via di a so mancanza di preghera. Diu ùn vole micca chì rinunciemu à e nostre preghere perchè ùn avemu micca una risposta immediata. Ellu vole chì semu persistenti in a preghera. In Luke 18: 1 (NKJV) si dice: "Dopu li disse una parabola, chì l'omi devenu sempre pregà è ùn perde u core". Leghjite puru I Timoteu 2: 8 (KJV) chì dice: "Vogliu dunque chì l'omi preganu in ogni locu, alzendu e mani sante, senza paura nè dubbi". In Luke Li parla di un ghjudice inghjustu è impaziente chì hà datu una vedova a so dumanda perchè ella era persistente è u "fastidiava". Diu vole chì no teniamu u "fastidiu" ellu. U ghjudice hà accoltu a so dumanda perchè l'anu fastidiatu, ma Diu ci risponde perchè ci ama. Diu vole chì sapemu ch'ellu risponde à e nostre preghere. Matteu 10:30 dice: "I peli stessi di a vostra testa sò tutti numerati. Dunque ùn temite, site di più valore chè parechji passeri. " Fiduciallu perchè Ellu cura per voi. Sà ciò chì avemu bisognu è ciò chì hè bonu per noi è quandu u tempu hè ghjustu (Rumani 8:29; Matteu 6: 8, 32 & 33 è Luke 12:30). Ùn sapemu micca o capiscenu, ma Ellu sì.

Diu ci dice ancu chì ùn duvemu micca esse ansiosi o preoccupati, perchè Ellu ci ama. Filippesi 4: 6 dice: "Esse ansiosi di nunda, ma in tuttu per preghiera è supplicazione, cun ringraziamentu, fate sapè à e vostre richieste à Diu". Avemu bisognu di pregà cun ringraziamentu.

Un'altra lezzione per amparà nantu à a preghiera hè di seguità l'esempiu di Ghjesù. Ghjesù spessu "si n'andava solu" per pregà. (Vede Luke 5:16 è Mark 1:35.) Quandu Ghjesù era in u giardinu hà pricatu à u Patre. Duvemu fà listessu. Duvemu passà u tempu solu in preghera. U rè David dinù, hà pricatu assai cume pudemu vede da e so tante preghere in i Salmi.

Avemu bisognu di capisce a preghiera di u modu di Diu, fiducia in l'amore di Diu è cresce in a fede cum'è i discìpuli è Abràhamu anu fattu (Rumani 4: 20 è 21). Efesini 6:18 ci dice di pregà per tutti i santi (credenti). Ci hè parechje altre versi è passaghji nantu à a preghiera, nantu à cumu pricà è per chì pricà. Vi incuraghju à cuntinuà à aduprà strumenti internet per truvà è studià.

Arricurdatevi "tutte e cose sò pussibule per quelli chì credenu". Arricurdatevi, a fede piace à Diu ma ùn hè micca a fine o u scopu. Ghjesù hè u centru.

U Salmu 16: 19-20 dice: "Di sicuru Diu hà intesu. Hà fattu casu à a voce di a mo preghera. Benedettu sia Diu chì ùn hà micca alluntanatu a mo preghera, nè a Sua bontà di mè ".

Ghjacumu 5:17 dice: "Elia era un omu cum'è noi. Hà pricatu cun seri ch'ellu ùn piova micca, è ùn piove micca nantu à a terra per trè anni è mezu ".

Ghjacumu 5:16 dice: "A preghiera di un omu ghjustu hè putente è efficace". Continuate à pregà.

Alcune cose da pensà in quantu à a preghiera:

1). Diu solu pò risponde à a preghera.

2). Diu vole chì parlemu cun ellu.

3). Diu vole chì no fraternisimu cun ellu è sia glurificatu.

4). Diu ama à dacci cose belle ma Ellu solu sà ciò chì hè bonu per noi.

Ghjesù hà fattu parechji miraculi per diverse persone. Certi ùn anu mancu dumandatu, certi avianu una grande fede è altri avianu assai pocu (Matteu 14: 35 è 36). A fede hè ciò chì ci cunnessa à Diu Chì ci pò dà tuttu ciò chì avemu bisognu. Quandu dumandemu in Ghjesù Nome invucemu tuttu Quale hè. Dumandemu in u Nome di Diu, u Figliolu di Diu, u Tutti Puissant Creatore di tuttu ciò chì esiste, Chì ci ama è vole benedici.

Perchè E cose cose cattivenu in Good People?
Questa hè una di e dumande più frequenti à i teologhi. In realtà tutti sperimentanu cose cattivi in ​​qualchì tempu o in un altru. A ghjente si dumanda ancu perchè e cose bone accadenu per e persone male? Pensu chì tutta sta dumanda "ci prega" di dumandà altre dumande assai pertinenti cum'è: "Quale hè veramente bè quantunque?" o "Perchè accadenu e cose male?" o "Induva o quandu hà cuminciatu o s'hè uriginatu u male" stuff "(suffrenza)?"

Da u puntu di vista di Diu, secondu a Scrittura, ùn ci hè micca ghjente bona o ghjusta. Ecclesiaste 7:20 dice: "Ùn ci hè micca un omu ghjustu nantu à a terra, chì faci sempre u bè è chì ùn peccessi mai". Rumani 3: 10-12 descrive l'umanità dicendu in u versu 10, "Ùn ci hè nimu ghjustu", è in u versu 12, "Ùn ci hè nimu chì faci u bè". (Vede ancu Salmi 14: 1-3 è Salmi 53: 1-3.) Nimu ùn si prisenta davanti à Diu, in sè stessu, cum'è "bonu".

Ciò ùn vole micca dì chì una cattiva persona, o chiunque per quessa, ùn possa mai fà una bona azzione. Si parla di cumpurtamentu cuntinuu, micca un attu unicu.

Allora perchè Diu dice chì nimu ùn hè "bonu" quandu vedemu a ghjente da bè à male cù "parechje tonalità di grisgiu trà mezu". Induve allora duvemu traccià una linea trà quellu chì hè bonu è quellu chì hè male, è chì ne pensemu di a povera anima chì hè "in ligna".

Diu a dice cusì in Rumani 3:23, "perchè tutti anu fattu piccati è mancanu a gloria di Diu", è in Isaia 64: 6 dice: "Tutte e nostre azioni ghjuste sò cum'è un vestitu bruttu". I nostri boni atti sò macchiati da orgogliu, guadagnu di sè, mutivi impuri o qualchì altru peccatu. Rumani 3:19 dice chì tuttu u mondu hè diventatu "culpevule davanti à Diu". Ghjacumu 2:10 dice: "Quellu chì offende unu puntu hè culpevule di tuttu ". In u versu 11 dice "site diventatu un infractor di lege".

Allora cumu simu ghjunti quì cum'è razza umana è cumu affetta ciò chì ci accade. Tuttu hà cuminciatu cù u peccatu d'Adamu è ancu u nostru peccatu, perchè ogni persona peccatu, cum'è Adam hà fattu. U Salmu 51: 5 ci mostra chì simu nati cun una natura piccante. Dice: "Eru peccatu à a nascita, peccatu da quandu a mo mamma m'hà cuncipitu". Rumani 5:12 ci dice chì "u peccatu hè entrutu in u mondu per mezu di un omu (Adamu)". Dopu dice: "è a morte per mezu di u peccatu". (Rumani 6:23 dice, "u salariu di u peccatu hè a morte".) A morte hè entruta in u mondu perchè Diu hà dichjaratu una maledizione annantu à Adamu per u so peccatu chì hà fattu entre a morte fisica in u mondu (Genesi 3: 14-19). A morte fisica attuale ùn hè micca accaduta subitu, ma u prucessu hè statu iniziatu. Dunque, a malattia, a tragedia è a morte accadenu à tutti noi, ùn importa induve caschemu nantu à a nostra "scala di grigi". Quandu a morte hè entruta in u mondu, tutte e sofferenze sò entrate cun ella, tuttu per via di u peccatu. È cusì suffremu tutti, perchè "tutti anu piccatu". Per simplificà, Adam hà fattu piccatu è a morte è a suffrenza sò ghjunti tuttu l'omi perchè tutti anu fattu piccati.

I Salmi 89:48 dice, "ciò chì l'omu pò campà è ùn vede a morte, o salvà si da u putere di a tomba". (Leghje Rumani 8: 18-23.) A morte accade à tutti, micca solu à quelli we capite cum'è male, ma dinò à quelli we percepisce cum'è bonu. (Leghje Rumani capituli 3-5 per capisce a verità di Diu.)

Malgradu questu fattu, in altre parolle, malgradu a nostra merita morte, Diu continua à mandacci e so benedizioni. Diu chjama qualchì ghjente bona, malgradu u fattu chì tutti peccemu. Per esempiu, Diu hà dettu chì Ghjobbu era ghjustu. Allora chì determina se una persona hè mala o bona è ghjustu à l'ochji di Diu? Diu hà avutu un pianu per pardunà i nostri peccati è fà ci ghjusti. Rumani 5: 8 dice: "Diu hà dimustratu u so amore per noi in questu: mentre eramu peccatori, Cristu hè mortu per noi".

Ghjuvanni 3:16 dice: "Diu hà tantu amatu u mondu chì hà datu u so Figliolu unitu, chì quellu chì crede in ellu ùn perisca micca, ma abbia a vita eterna". (Vede ancu Rumani 5: 16-18.) Rumani 5: 4 ci dice chì, "Abràhamu hà cridutu à Diu è hè statu creditu (cuntatu) per ellu cum'è ghjustizia". Abràhamu era dichiaratu ghjustu per fede. U versu cinque dice chì, se qualchissia hà fede cum'è Abràhamu, sò ancu dichjarati ghjusti. Ùn hè micca guadagnatu, ma datu in rigalu quandu credemu in u so Figliolu chì hè mortu per noi. (Rumani 3:28)

Rumani 4: 22-25 dice, "e parolle," li hè stata attribuita "ùn eranu micca per ellu solu, ma ancu per noi chì credimu in quellu chì hà risuscitatu Ghjesù u nostru Signore da i morti. Rumani 3:22 rende chjaru ciò chì duvemu crede crede dicendu: "Questa ghjustizia da Diu vene per fede in Gesù Cristu à tutti quelli chì crèdenu ", perchè (Galati 3:13)," Cristu ci hà liberatu da a maladizzione di a lege, diventendu una maladizzione per noi perchè hè scrittu "maladettu hè quellu chì hè appesu à un arburu" "(Leghje I Corinzi 15: 1-4)

A crede hè l'unicu requisitu di Diu per esse fattu ghjustu. Quandu credemu chì simu ancu perdonati i nostri peccati. Rumani 4: 7 è 8 dice: "Beatu l'omu chì u Signore ùn contarà mai contru à ellu". Quandu cridemu di esse "nati torna" in a famiglia di Diu; diventemu i so figlioli. (Vede Ghjuvanni 1:12.) Ghjuvanni 3 versi 18 è 36 ci mostranu chì mentre quelli chì credenu anu vita, quelli chì ùn credenu micca sò cundannati dighjà.

Diu hà dimustratu chì averiamu a vita alzendu Cristu. Hè chjamatu u primu natu da i morti. I Corinzi 15:20 dice chì quandu Cristu ritorna, ancu se murimu, ellu ci hà da alzà dinò. U versu 42 dice chì u novu corpu serà imperissibile.

Allora chì significa questu per noi, sì simu tutti "cattivi" in vista di Diu è meritemu una punizione è a morte, ma Diu dichjara quelli "retti" chì credenu in u so Figliolu, chì effetti hà questu nantu à e cose male chì accadenu à i "boni"? ghjente. Diu manda cose bone à tutti, (Leghje Matteu 6:45) ma tutti l'omi soffrenu è morenu. Perchè Diu permette à i so figlioli di soffre? Finu à chì Diu ùn ci dà u nostru novu corpu, simu sempre sottumessi à a morte fisica è tuttu ciò chì a pò causà. I Corinzi 15:26 dice, "l'ultimu nemicu à esse distruttu hè a morte".

Ci hè parechje ragioni per chì Diu permette questu. U megliu ritrattu hè in Job, chì Diu hà chjamatu ghjustu. Aghju numeratu alcune di queste ragioni:

# 1. Ci hè una guerra trà Diu è Satanassu è simu coinvolti. Avemu tutti cantatu "Soldati cristiani in avanti", ma ci scurdemu cusì faciule chì a guerra hè assai vera.

In u libru di Ghjobba, Satanassu andò versu Diu è accusò Ghjobbe, dicendu chì l'unica ragione per cui seguitava Diu era perchè Diu u benediava cù ricchezze è salute. Allora Diu "hà permessu" à Satanassu di pruvà a lealtà di Job cun afflizione; ma Diu hà messu una "siepe" intornu à Job (un limitu à chì Satanassu puderia causà a so suffrenza). Satanassu puderia fà solu ciò chì Diu hà permessu.

Vedemu per quessa chì Satanassu ùn ci pò micca afflittà o toccà, eccettu cù permessu di Diu è in limiti. Diu hè sempri in cuntrollu. Vidimu ancu chì, à a fine, ancu se Job ùn era micca perfettu, pruvendu e ragioni di Diu, ùn hà mai nigatu à Diu. U benedisse al di là di "tuttu ciò ch'ellu pudia dumandà o pensà".

Salmi 97: 10b (NVI) dice: "Ellu guarda a vita di i so fideli". Rumani 8:28 dice: "Sapemu chì Diu causa tuttu ciò à travaglià inseme per u bè à quelli chì amanu à Diu ". Questa hè a prumessa di Diu à tutti i credenti. Ci face è ci pruteggerà è hà sempre un scopu. Nunda ùn hè casuale è Ellu ci benedirà sempre - portanu bè cù questu.

Simu in un cunflittu è qualchì suffrenza pò esse u risultatu di questu. In questu cunflittu Satanassu prova à scuragisce o ancu impedisce di serve à Diu. Ellu voli chì stumblemu o smettimu.

Ghjesù disse una volta à Petru in Luke 22:31: "Simone, Simone, Satanassu hà dumandatu l'autorizazione per tamaccià cum'è u granu". I Petru 5: 8 dichjara: "U vostru avversariu u diavulu circonda cum'è un leone ruggente chì cerca à qualchissia da manghjà. Ghjacumu 4: 7b dice: "Resistite à u diavulu è ellu fughjerà da voi", è in Efesini 6 ci hè dettu di "stà fermu" mettendu l'armatura piena di Diu.

In tutte ste prove Diu ci hà da amparà à esse forti è à stà cum'è un suldatu leali; chì Diu sia degnu di a nostra fiducia. Videremu u so putere è liberazione è benedizione.

I Corinzi 10:11 è 2 Timuteu 3:15 ci amparanu chì e Scritture di l'Anticu Testamentu sò state scritte per a nostra istruzzione in ghjustizia. In u casu di Job, forse ùn hà micca capitu tutte (o alcuna) e ragioni di a so sofferenza è ancu noi.

# 2. Un'altra ragione, chì hè rivelata ancu in a storia di Job, hè di portà gloria à Diu. Quandu Diu hà dimustratu chì Satana era sbagliatu di Ghjobbu, Diu hè statu glurificatu. In Ghjuvanni 11: 4 a vedemu quandu Ghjesù disse: "Sta malatia ùn hè micca per a morte, ma per a gloria di Diu, affinchì u Figliolu di Diu sia glurificatu". Diu sceglie spessu per guarisci per a so gloria, cusì pudemu diventà sicuri di a so cura per noi o forse cum'è testimone di u so Figliolu, cusì altri pudianu crede in ellu.

U Salmu 109: 26 & 27 dice: "Salva mi è fà li sapè chì questa hè a Tò manu; Tù, Signore, l'avete fatta ". Leghjite ancu u Salmu 50:15. Dice: "Ti salveraghju è mi onurerete".

# 3. Un'altra ragione chì pudemu soffre hè chì ci insegna ubbidienza. Ebrei 5: 8 dice: "Cristu hà amparatu ubbidienza da e cose ch'ellu hà patutu". Ghjuvanni ci dice chì Ghjesù hà sempre fattu a vulintà di u Babbu, ma in fatti l'hà sperimentatu cum'è omu quandu hè andatu in l'ortu è hà pricatu: "Babbu, ùn sia fatta a mo vulintà, ma a toia". Filippi 2: 5-8 ci mostra chì Ghjesù "hè diventatu ubbidiente à a morte, ancu a morte nantu à a croce". Questa era a vulintà di u Babbu.

Pudemu dì chì seguiteremu è ubbidisceremu - Petru hà fattu quessa è poi inciampà negendu à Ghjesù - ma ùn ubbidemu micca veramente finu à chì no affrontemu in realtà una prova (una scelta) è fate a cosa bona.

Ghjobbu hà amparatu à ubbidì quand'ellu hè statu messu à prova da a suffrenza è hà rifiutatu di "maladisce Diu", è hè statu fedele. Continueremu à seguità à Cristu quandu ellu permette una prova o rinunceremu è lasciaremu?

Quandu l'insignamentu di Ghjesù hè diventatu difficiule à capì parechji discìpuli sò partuti - cessatu di seguitallu. À quellu tempu disse à Petru: "Andarè ancu voi?" Petru rispose: "Induva andaraghju? avete e parolle di a vita eterna ". Allora Petru hà dichjaratu chì Ghjesù era u Messia di Diu. Hà fattu una scelta. Questa deve esse a nostra risposta quandu hè testata.

# 4. A suffrenza di Cristu hà ancu permessu di esse u nostru Sommu Prete è Intercessore perfettu, capendu tutte e nostre prove è e difficultà di a vita per l'esperienza attuale cum'è un essere umanu. (Ebrei 7:25) Questu hè veru per noi ancu. A sofferenza ci pò rende maturi è cumpleti è ci permette di cunsulà è intercede (pregà) per l'altri chì soffrenu cum'è noi. Face parte di rende ci maturi (2 Timuteu 3:15). 2 Curintini 1: 3-11 ci insegna nantu à questu aspettu di a sofferenza. Dice: "u Diu di tuttu cunfortu chì ci cunforta tutti i nostri guai, cusì putemu cunsulà quelli chì sò in qualunqui guai cù u cunfortu chì noi stessi avemu ricevutu da Diu ". Se leghjite tuttu stu passaghju amparate assai nantu à a suffrenza, cum'è pudete ancu da Job. 1). Chì Diu mostrerà u so cunfortu è cura. 2). Diu vi mustrarà chì hè capace di liberallu. è 3). Amparemu à pregà per l'altri. Preghjeremu per l'altri o per noi stessi s'ellu ùn ci era NECESSITÀ? Ellu vole chì u chjamemu, per vene à ellu. Ci face ancu aiutà un altru. Ci face piglià cura di l'altri è rializà l'altri in u corpu di Cristu cura per noi. Ci insegna à amà si, a funzione di a chjesa, u corpu di Cristu di i credenti.

# 5. Cumu si vede in Ghjacumu u primu capitulu, a suffrenza ci aiuta à perseverà, perfeziunendu ci è rendendoci più forti. Questu hè statu veru per Abràhamu è Job chì anu amparatu ch'elli puderianu esse forti perchè Diu era cun elli per difendeli. Deuteronomiu 33:27 dice: "U Diu eternu hè u vostru rifugiu, è sottu ci sò e bracce eterne". Quante volte dice i Salmi chì Diu hè u nostru Scudu o Fortezza o Rocca o Rifugiu? Una volta chì sperimentate u so cunfortu, pace o liberazione o salvamentu in qualchì prova personalmente, ùn vi ne scurdate mai è quandu avete un altru prucessu site più forte o pudete sparte è aiutà un altru.

Ci insegna à dipende di Diu è micca di noi stessi, di guardà versu ellu, micca noi stessi o altre persone per u nostru aiutu (2 Corinzi 1: 9-11). Vidimu a nostra fragilità è guardemu à Diu per tutti i nostri bisogni.

# 6. Hè comunemente assuntu chì a maggior parte di e sofferenze per i credenti hè u ghjudiziu o a disciplina (punizione) di Diu per qualchì peccatu chì avemu fattu. Questu  veru di a chjesa in Corintu induve a chjesa era piena di persone chì cuntinuavanu in parechji di i so antichi peccati. I Corinzi 11:30 dice chì Diu li ghjudicava, dicendu: "parechji sò debuli è malati trà voi è parechji dormenu (sò morti). In i casi estremi Diu pò piglià una persona ribella "fora di u quadru" cum'è dicemu. Credu chì questu hè raru è estremu, ma accade. L'Ebrei di l'Anticu Testamentu ne sò un esempiu. Sempre si sò ribellati contr'à Diu per ùn avè fiducia in ellu è per ùn ubbidìlli, ma Iddu era pazienti è paziente. Li punì, ma accettò u so ritornu è li pardunò. Hè solu dopu à una disubbidienza ripetuta chì li hà puniti severamente lascendu chì i so nemichi li schjavinu in prigiò.

Duvemu amparà da questu. A volte a sofferenza hè a disciplina di Diu, ma avemu vistu parechje altre ragioni per a sofferenza. S'è no suffremu per via di u peccatu, Diu ci pardunerà se li dumandemu. Tocca à noi, cum'è si dice in I Curinzii 11: 28 è 31, di esaminà noi stessi. Se cercemu u nostru core è truvemu chì avemu fattu piccatu, I Ghjuvanni 1: 9 dice chì duvemu "ricunnosce u nostru peccatu". A prumessa hè chì "ci pardunerà u nostru piccatu è ci purificherà".

Arricurdatevi chì Satanassu hè l '"accusatore di i fratelli" (Revelazione 12:10) è cum'è cù Ghjobbè ci vole accusà per pudè fà inciampà è nigà à Diu. (Leghje Rumani 8: 1.) Se avemu cunfessatu u nostru peccatu, ellu ci hà pardunatu, a menu chì no avemu ripetutu u nostru peccatu. Se avemu ripetutu u nostru peccatu ci vole à cunfèselu torna u più spessu necessariu.

Sfurtunatamente, questu hè spessu a prima cosa chì altri credenti dicenu se una persona soffre. Turnate à Job. I so trè "amichi" anu dettu senza stancu à Job chì duvia peccà per ùn soffre. Eranu sbagliati. I Corinzi dice in u capitulu 11, per esaminassi. Ùn duvemu micca ghjudicà l'altri, à menu chì semu testimoni di un peccatu specificu, allora li pudemu corregge in amore; mancu duvemu accettà questu cum'è u primu mutivu di "guai", per noi stessi o per l'altri. Pudemu troppu prestu per ghjudicà.

Dice ancu, sì simu malati, pudemu dumandà à l'anziani di pregà per noi è se avemu fattu piccatu serà pardunatu (Ghjacumu 5: 13-15). U Salmu 39:11 dice: "Tu rimpruveri è disciplini l'omi per u so peccatu", è u Salmu 94:12 dice: "Beatu l'omu chì disciplini O Signore, l'omu chì insegni da a to lege".

Leghje Ebrei 12: 6-17. Ellu ci disciplina perchè simu i so figlioli è Ellu ci ama. In I Petru 4: 1, 12 & 13 è I Petru 2: 19-21 vedemu chì a disciplina ci purifica cù stu prucessu.

# 7. Alcune catastrofe naturali ponu esse ghjudizii nantu à e persone, gruppi o ancu nazioni, cum'è si vede cù l'Egiziani in l'Anticu Testamentu. Spessu sintemu storie di a so prutezzione di Diu durante questi avvenimenti cum'è hà fattu cù l'Israele.

# 8. Paulu presenta un altru mutivu pussibile di prublemi o infirmità. In I Corinzi 12: 7-10 vedemu chì Diu hà permessu à Satanassu d'afflittu à Paulu, "per imbuttallu", per impediscallu di "esaltà sè stessu". Diu pò mandà afflizione per teneci umili.

# 9. Parechje volte a suffrenza, cum'è per Job o Paul, pò serve più di un scopu. Sè vo leghjite più in 2 Corinthians 12, hà ancu servutu per insegnà, o fà chì Paul sperimentassi a grazia di Diu. U versu 9 dice: "A mo grazia hè abbastanza per voi, a mo forza hè perfetta in a debolezza". U versu 10 dice: "Per amore di Cristu, mi rallegru di e debbulezze, di l'insulte, di e difficultà, di e persecuzioni, di e difficultà, perchè quandu sò debule, allora sò forte".

# 10. E Scritture ci mostranu ancu chì quandu soffre, participemu à a suffrenza di Cristu, (Leghje Filippesi 3:10). Rumani 8: 17 & 18 insegna chì i credenti "soffreranu", participendu à a so suffrenza, ma chì quelli chì feranu regneranu ancu cun ellu. Leghje I Petru 2: 19-22

U Grande Amore di Diu

Sapemu chì quandu Diu ci permette di soffre hè per u nostru bè perchè ci ama (Rumani 5: 8). Sapemu chì ellu hè sempre sempre cun noi, dunque ellu sà di tuttu ciò chì accade in a nostra vita. Ùn ci hè nunda di surpresa. Leghje Matteu 28:20; Salmu 23 è 2 Curintini 13: 11-14. Ebrei 13: 5 dice: "Ellu ùn ci lascerà mai o ùn ci abbandunarà". Salmi dice ch'ellu accampa intornu à noi. Vede ancu u Salmu 32:10; 125: 2; 46:11 è 34: 7. Diu ùn solu disciplina, ci benedica.

In i Salmi hè chjaru chì David è l'altri Salmisti sapianu chì Diu li amava è li circundava cù a so prutezzione è cura. U Salmu 136 (NVI) afferma in ogni versu chì u so amore dura per sempre. Aghju trovu chì sta parolla si traduce amore in u NIV, misericordia in u KJV è misericordia in u NASV. I studiosi dicenu chì ùn ci hè micca una sola parola inglese chì descriva o traduce a parolla ebraica aduprata quì, o devu dì micca una parola adatta.

Ghjungu à a cunclusione chì nisuna parolla puderia discrive l'amore divinu, u tipu d'amore chì Diu hà per noi. Pare chì sia un amore immeritatu (da quì a tradizione misericordia) chì hè al di là di a capiscitura umana, chì hè fermu, durabile, infrangibile, immortale è eterna. Ghjuvanni 3:16 dice chì hè cusì grande chì hà datu u so Figliolu per more per u nostru peccatu (Rileggi Rumani 5: 8). Hè cun questu grande amore chì Ellu ci curregge quandu un zitellu hè correttu da un babbu, ma per quale disciplina Ellu vole benedì. U Salmu 145: 9 dice: "U Signore hè bonu per tutti". Vede ancu u Salmu 37: 13 è 14; 55:28 è 33: 18 è 19.

Tendemu à assucià e benedizioni di Diu cù l'ottene cose chì vulemu, cum'è una vittura o una casa nova - i desideri di u nostru core, spessu volenu egoisti. Matteu 6:33 dice chì li aghjusta à noi se circhemu prima u so regnu. (Vede ancu u Salmu 36: 5.) A maiò parte di u tempu dumandemu roba chì ùn hè micca bona per noi - assai cum'è i zitelli. U Salmu 84:11 dice: “innò bene A cosa li impedirà à quelli chì camminanu dritti ".

In a mo ricerca ràpida per i Salmi, aghju trovu parechje manere in chì Diu si cura è benedica. Ci hè troppu versi per scrive li tutti fora. Fighjate alcuni - sarete benedetti. Hè u nostru:

1). Fornitore: Sì 104: 14-30 - Pruduce per tutta a creazione.

Salmu 36: 5-10

Matteu 6:28 ci dice ch'ellu s'occupa di l'acelli è di i gigli è dice chì simu più impurtanti per ellu chè questi. Luke 12 parla di i passeri è dice chì tutti i capelli di a nostra testa sò numerati. Cumu pudemu dubità di u so amore. U Salmu 95: 7 dice: "noi ... simu a banda in a so cura". Ghjacumu 1:17 ci dice: "ogni bonu rigalu è ogni rigalu perfettu venenu da sopra".

Filippesi 4: 6 è I Petru 5: 7 dicenu chì ùn duvemu micca esse ansiosi per nunda, ma duvemu dumandallu di risponde à i nostri bisogni perchè Ellu cura per noi. David hà fattu questu ripetutamente cum'è hè registratu in i Salmi.

2). Hè u nostru: Liberatore, Protettore, Difensore. Salmu 40:17 Ellu ci salva; ci aiuta quandu simu perseguitati. Salmu 91: 5-7, 9 & 10; Salmu 41: 1 & 2

3). Hè u nostru Rifugiu, Rocca è Fortezza. Salmu 94:22; 62: 8

4). Hè sustine. Salmo 41: 1

5). Hè u nostru Guaritore. Salmu 41: 3

6). Ci pardona. I Ghjuvanni 1: 9

7). Hè u nostru Aiutore è Custode. Salmu 121 (Quale hè trà noi chì ùn si hè lagnatu à Diu o ùn li hà dumandatu di aiutacci à truvà qualcosa chì ùn avemu micca piazzatu - una piccula cosa - o l'hà supplicatu di guarì ci da una terribile malattia o di fassi salvà da una tragedia o un accidente - un cosa maiò. Li interessa tuttu.)

8). Ci dà a pace. Salmu 84:11; Salmu 85: 8

9). Ci dà forza. Salmu 86:16

10). Si salva da i disastri naturali. Salmu 46: 1-3

11). Hà mandatu à Ghjesù per salvacci. Salmu 106: 1; 136: 1; Ghjeremia 33:11 Avemu citatu u so più grande attu d'amore. Rumani 5: 8 ci dice chì cusì dimostra u so amore per noi, perchè l'hà fattu mentre eramu sempre peccatori. (Ghjuvanni 3:16; I Ghjuvanni 3: 1, 16) Ci ama tantu ch'ellu ci face i so figlioli. Ghjuvanni 1:12

Ci sò tante descrizzioni di l'amore di Diu in e Scritture:

U so amore hè più altu chè u celu. Salmu 103

Nunda ùn ci pò separà da ellu. Rumani 8:35

Hè eterna. Salmu 136; Ghjeremia 31: 3

In John 15: 9 è 13: 1 Gesù ci racconta di cum'è amava i so discepuli.

In 2 Corinzi 13: 11 è 14 Hè chjamatu u "Diu di l'Amore".

In I Ghjuvanni 4: 7 dice, "l'amore hè di Diu".

In I Ghjuvanni 4: 8 dice "DIO hè AMORE".

Cum'è i so figlioli benamati, ellu ci currigerà è benedirà. In u Salmu 97:11 (NVI) dice "Ellu ci dà GIOIA", è u Salmu 92: 12 è 13 dice chì "i ghjusti fiuriscenu". U Salmu 34: 8 dice: "tastate è vedi chì u Signore hè bonu ... quantu beatu hè l'omu chì si rifugieghja in ellu".

Diu manda qualchì volta benedizioni speciali è prumesse per atti particulari di ubbidienza. U Salmu 128 descrive e benedizioni per marchjà in i so modi. In e beatitudini (Matteu 5: 3-12) Premia certi cumpurtamenti. In u Salmu 41: 1-3 Benedisce quelli chì aiutanu i poveri. Cusì certe volte e so benedizioni sò cundiziunali (Salmu 112: 4 & 5).

In a suffrenza, Diu vole chì gridemu, dumandendu u so aiutu cum'è David hà fattu. Ci hè una correlazione scritturale distinta trà "dumandà" è "riceve". David hà gridatu à Diu è hà ricevutu u so aiutu, è cusì hè cun noi. Vole ch'è no dumandessimu per chì capisimu chì hè Quellu chì dà a risposta è dopu per ringraziallu. Filippi 4: 6 dice: "Ùn siate ansiosi di nunda, ma in tuttu, per preghiera è petizione, cun ringraziamentu, presentate e vostre richieste à Diu".

U Salmu 35: 6 dice, "stu poveru omu hà pienghjutu è u Signore l'hà intesu", è u versu 15 dice: "E so orecchie sò aperte à u so gridu", è "u ghjustu ghjustu è u Signore li sente è li libera di tutti i so guai. " U Salmu 34: 7 dice: "Cercu u Signore è mi risponde". Vede u Salmu 103: 1 & 2; Salmu 116: 1-7; Salmu 34:10; Salmu 35:10; Salmu 34: 5; Salmu 103: 17 è Salmu 37:28, 39 è 40. U più grande desideriu di Diu hè di sente è risponde à u gridu di i salvati chì credenu è ricevenu u Figliolu cum'è u so Salvatore è di dà li a vita eterna (Salmu 86: 5).

cunchiusioni

Per cunclude, tutte e persone soffreranu in qualchì modu in un certu tempu è perchè avemu tutti piccatu semu cascati sottu à a maledizzione chì infine porta à a morte fisica. U Salmu 90:10 dice: "A lunghezza di i nostri ghjorni hè settanta anni o ottanta se avemu forza, eppuru a so durata ùn hè chè guai è tristezza". Questa hè a realtà. Leghje u Salmu 49: 10-15.

Ma Diu ci ama è vole benedisce tutti. Diu mostra e so benedizioni speciali, favore, prumesse è prutezzione nantu à i ghjusti, à quelli chì credenu è chì l'amanu è u servenu, ma Diu face chì e so benedizioni (cum'è a pioggia) cadinu nantu à tutti, "i ghjusti è l'ingiusti" (Matteu 4:45). Vede u Salmu 30: 3 & 4; Pruverbii 11:35 è Salmu 106: 4. Cumu avemu vistu u più grande attu d'amore di Diu, u so più bonu Regalu è Benedizione hè statu u donu di u Figliolu, à quale hà mandatu per more per i nostri peccati (I Corinzi 15: 1-3). Leghjite Ghjuvanni 3: 15-18 & 36 è I Ghjuvanni 3:16 è Rumani 5: 8 di novu.)

Diu prumette di sente a chjama (chianci) di i ghjusti è Senterà è risponde à tutti quelli chì credenu è u chjamanu per salvallu. Rumani 10:13 dice: "Quellu chì invoca u nome di u Signore serà salvatu". I Timuteu 2: 3 & 4 dice chì "vole chì tutti l'omi sianu salvati è venenu à a cunniscenza di a verità". Revelazione 22:17 dice: "Quellu chì vole vene", è Ghjuvanni 6:48 dice chì "ùn li cacciarà micca". Li face i so figlioli (Ghjuvanni 1:12) è venenu sottu u so favore particulare (Salmu 36: 5).

Dittu simplice, se Diu ci hà salvatu da ogni malattia o periculu ùn mureriamu mai è resteremu in u mondu cum'è a cunniscimu per sempre, ma Diu ci prumette una nova vita è un novu corpu. Ùn pensu micca chì vuleriamu stà in u mondu cumu hè per sempre. Cum'è credenti quandu morimu seremu immediatamente cun u Signore per sempre. Tuttu serà novu è hà da creà un celu è a terra novi è perfetti (Revelazione 21: 1, 5). Revelazione 22: 3 dice, "ùn ci sarà più nisuna maledizione", è Revelazione 21: 4 dice chì, "e prime cose sò passate". Revelazione 21: 4 dice ancu: "Ùn ci serà più morte o dolu o pienghje o dulore". Rumani 8: 18-25 ci dice chì tutta a creazione gemisce è soffre aspettendu quellu ghjornu.

Per avà, Diu ùn permette micca chì ci accada nunda chì ùn sia per u nostru bè (Rumani 8:28). Diu hà una ragione per tuttu ciò ch'ellu permette, cum'è a nostra sperimentazione di a so forza è u so putere di sustegnu, o a so liberazione. A sofferenza ci ferà vene à ellu, pruvucendu à chianciallu (pregà) per ellu è guardallu è fidallu.

Si tratta tuttu di ricunnosce à Diu è quale hè. Si tratta di a so sovranità è di a so gloria. Quelli chì ricusanu di adurà Diu cum'è Diu faleranu in u peccatu (Leghje Rumani 1: 16-32.). Si facenu Diu. Ghjobbu avia da ricunnosce u so Diu cum'è Creatore è Sovranu. U Salmu 95: 6 & 7 dice, "lasciaremu inchinà in cultu, inghjinuchjammi davanti à u Signore u nostru Creatore, perchè hè u nostru Diu". U Salmu 96: 8 dice: "Attribuite à u Signore a gloria duvuta à U SU NOME". U Salmu 55:22 dice: «Ghjettate e vostre primure nantu à u Signore è ellu vi sustene; Ùn lascerà mai falà i ghjusti ".

Una Lettra da celu

L'anghjuli sò ghjunti è m'hà purtatu in a presenza di Diu, cara mamma. M'anu purtatu cum'è tù quand'ellu mi dorme. Mi svegliu in i braccia di Ghjesù, quellu chì hà datu a so vita per mè !

Hè cusì bellu quì sopra, cusì bellu cum'è l'avete sempre dettu ! Un fiume d'acqua pura, chjara cum'è u cristallu, chì scorri da u tronu di Diu.

Eru cusì sopraffattu da u so amore, cara mamma! Immaginate a mo gioia di vede à Ghjesù faccia à faccia! U so surrisu - cusì caldu ... A so faccia - cusì radiante ... "Benvenutu in casa u mo figliolu!" Ellu disse teneramente.

Oh, ùn sia micca tristu per mè, mamma. E vostre lacrime cascanu cum'è a pioggia d'estate ! Mi sentu cusì ligeru nantu à i mo pedi cume ballassi, mamma. A malidizzione di a morte hà persu u so puntu.

Ancu s'è Diu m'hà chjamatu in casa cusì prestu, cù tanti sogni, tanti canti unsung, seraghju in u vostru core, in i vostri ricordi cari. I mumenti chì avemu avutu vi purteranu.

Mi ricordu quandu à l'ora di dorme mi arrampicava in u to lettu? Mi cuntari storie di Ghjesù è l'amore per noi ch'ellu avia.

Mi ricordu di quelle notti, mamma ~ e vostre storie preziose. I canti nanne di mamma chì aghju infilatu in u mo core. U lume di luna ballava nantu à i piani di legnu quandu aghju dumandatu à Diu per salvà mi. 

Ghjesù hè ghjuntu in a mo vita quella notte, cara mamma! In a bughjura ti sentu surrisu. Le campane sonò per mè in u celu ! U mo nome scrittu in u Libru di a Vita.

Allora ùn pienghje micca per mè, cara mamma. Sò quì in u celu per via di voi. Ghjesù hà bisognu di voi avà, perchè ci sò i mo fratelli. Ci hè più travagliu nantu à a terra per voi per fà.

Un ghjornu, quandu u vostru travagliu hè finitu, l'anghjuli vi venenu à purtà. Safely in i braccia di Ghjesù, quellu chì hà amatu è mortu per voi.

Una lettera di l'infernu

«È in l'infernu, alzò l'ochji, essendu in turmenti, è vide à Abraham da luntanu, è à Làzaru in u so senu. E gridò è disse: Babbu Abràhamu, abbi pietà di mè, è manda à Làzaru, affinchì ellu possi immergesi a punta di u so ditu in acqua è rinfriscà a mo lingua; perchè sò turmintatu in sta fiamma. ~ Luke 16: 23-24

Una lettera di l'infernu

Dear Mamma,

Aghju scrittu da u locu più bruttu ch'e aghju avutu mai vistu è più horrible di ciò chì pudete avè l'imbarate. Hè NESSRENO quì, cusì cusì chì ùn aghju micca vedutu tutte l'alme sò sempre strappatu. Socu solu sò persone cum'è mè di i cinghje di sangue SCREAMS. A mo voce hè stata da u mo stessu gridannu comu scrivu in u dulore è u duluri. Ùn aghju micca chjutu per aiutà più, è ùn hè micca utilizzatu, ùn ci hè nimu quì chì hà qualchì compassione per tutta a mo tempesta.

A DOLORE è a sofferenza in questu locu hè assolutamente insupportabile. Consuma cusì ogni mo penseru, ùn pudia micca sapè s'ellu ci era qualchì altra sensazione per vene nantu à mè. U dulore hè cusì grave, chì ùn ferma mai ghjornu o notte. U ghjornu di u ghjornu ùn pare micca per via di a bughjura. Ciò chì pò esse nunda di più cà minuti o ancu secondi pare parechji anni senza fine. U pensamentu di sta sofferenza chì cuntinueghja senza fine hè più di ciò chì possu suppurtà. A mo mente gira sempre di più cù ogni mumentu chì passa. Mi sentu cum'è un pazzu, ùn possu mancu pensà chjaramente sottu à sta carica di cunfusione. Aghju paura di perde a mo mente.

U TARDI hè cusì bellu cum'è u dulore, forsi ancu worse. Ùn aghju micca vistu cumu a mo pristitu puderia esse qualcosa di questu, ma sò in paura constantemente chì pò esse in ogni momentu.

A mo bocca hè fresca, è sarà solu più cusì. Hè cusì seccu chì a mo lingua ciacca à u tettu di a mio bocca. Pigliu chì un anticu predicadore dicendu chì hè ciò chì Ghjesù Cristu enduitò cum'è chjappu in quella vechja crocifisso. Ùn ci hè nisuna salvezza, micca cusì cum'è una sola gota d'acqua per fretà a meva lingua minada.

Per aghjunghje ancu di più miseria à stu locu di turmentu, sò chì mi meritu d'esse quì. Sò punitu ghjustamente per e mo opere. A punizione, u dulore, a suffrenza ùn sò micca peghju di ciò chì mi meritu ghjustamente, ma ammettendu chì avà ùn calmerà mai l'angoscia chì brusgia eternamente in a mo anima misera. Mi odiu per avè commessu i peccati per guadagnà un destinu cusì orribile, odiu u diavulu chì m'ingannava per ch'e finissi in questu locu. È per quantu so chì hè una gattivera indiscrivibile di pensà una cosa simile, odiu u Diu stessu chì hà mandatu u so Figliolu unitu per risparmi mi stu turmentu. Ùn possu mai culpà à u Cristu chì hà suffertu, sanguinatu è mortu per mè, ma l'odiu quantunque. Ùn possu mancu cuntrullà i mo sentimenti chì so di esse gattivi, disgraziati è vilani. Sò più gattivu è vile avà chè mai in a mo esistenza terrena. Oh, Sì solu avessi ascultatu.

Qualcene tormentu terrenu seria assai megghiu di questu. Per fà una morte agonizante lenta da Cancer; Perchè in un edificio ardente cum'è vittimi di l'attacu di terroru 9-11. Ancu è ciuciutu à una cruci, dopu avè assicuratu cum'è u Figliolu di Diu; Ma à sceglie quì u mondu prisenti ùn aghju micca forza. Ùn avete micca quellu scelta.

Avà capitu chì u tormentu è u soffrenu hè ciò chì Ghjesù hà avutu per mè. Credu chì ellu hà patitu, bled è mortu per paià pè i mio peccati, ma u so duluri ùn era micca eternu. Dopu trè ghjorni si suscitò à a vittoria annantu à a tumba. Oh, ùn aghju criu, ma sfortunatamente, hè troppu tardu. Comu a canzetta d'invita vechja dice chì aghju scurdatu di tanti volte, sò "Un ghjornu dem Piazza".

Semu tutti cridenti in stu locu terribili, ma a nostra fede cumporta à nimu. Hè troppu tardu. A porta hè chjude. L'arbre hà cadutu, è quì hè ellu. In l 'inferu. Perdu sempre persu. No Hope, No Comfort, No Peace, No Joy.

Ùn ci serà mai fine à e mo suffrenze. M'arricordu di quellu vechju predicadore quandu averia lettu "È a fumaccia di u so turmentu ascende per sempre è sempre: È ùn anu micca riposu ghjornu nè notte"

E questu quarchi forsi lu cchiù bruttu di stu terribbili locu. Ricurdava. Mi ricordu di i servizii church. Mi ricordu di i invitazioni. Pensu sempre ch'elli eranu cusì cugini, cusì stupidu, cusì inutilità. Paria ancu chì eru troppu "duru" per questi affari. A vi tutte e diversità ora, Mamma, ma u mo cambiamentu di core ùn importa nunda in questu puntu.

Aghju vintu cum'è un dissinnatu, finta com'è stupidu, murì com'è stupidu, è avà devi soffre u turmentu è l'anguish d'un stupidu.

Oh, Mamma, quantu mi trovi assai i cunsulazioni di casa. Nun avà tornu novu a vostra carizzia tendenza in tuttu u mio culo. Ùn ci ne scuperte più dispunibuli o cibo in cucina. Nun sanu più novu quì u calore di a chimenea in una nuttata di l'invernu di ghiaccio. Avà u focu devuleghja micca solu questu quì u corpu perercivanu cun u praticatu, ma u focu di l'ira di un Danu Altru Diu cunsuma u mo seru internu cun una angustia chì ùn pò micca esse cumpresi in ogni lingua mortali.

Speru à passà per un pratendu verdu di primavera è vede i belli fiori, stannu di piglià in l'aranciu di u so perfume dolce. Invece, sò rassignatu à u ciauru ardente di sulciuri, sulphuru è un calore cusì intensu chì tutti l'altri sentiti dìcenu micca solu.

Oh, Mamma, cum'è un adulescente, aghju sempre odià d'avè à sente i scuzzuli è scurciate di i picciotti in a chjesa è ancu in a nostra casa. Pensu chì eranu cusì un inconveniente à mè, cusì una irritazione. Cumu sò longu per vede per un mumentu brevi unu di quelli carusi innocenti. Ma ùn ci hè micca un babu in Hell, Mamma.

Ùn ci hè micca Bibblies in Hell, mostru mamma. L'unicu scritture in i membri di i mura di i mali avianu quelli chì anu in e mo ore à l'ora dopu l'ora, u mumentu dopu u mumentu miserabbili. Ùn si ponenu micca cunsulazione in tuttu, però, è solu sirve per fate dunque un insinsatu chì eru.

Ùn era micca per a futità di elli Mom, altri pudereunu altri aligria à sapè chì ci hè una reunione di preghiera senza fini in l'infernu. Ùn importa, ùn hè micca Spìritu Santu per intercede in nostra noma. I preghieri sò tantu sughjetti, è mortu. Sò cose à nunda più di chianci per a misericòrdia chì tutti no sapemu mai risposta.

Vi avvisà i mo fratelli Mamma. Era l'anzianu, è pensavvi chì aveva esse "cool". Dunque ci dicenu chì nimu in Hell hè cool. Avete vi guidà tutti i mo amici, anchi i mio nimici, per paura chì vanu ancu à questu postu di turmentu.

Comu terribbili quandu stu locu hè, Mamma, vidu chì ùn hè micca a mo destinazione finali. Cum'è Satana ridi di tutti quì cusì, è cum'è a multitudine cunghjuntanu in stu festa di miseria, avemu sempre ricurdatu chì un ghjornu in u futuru, tutti seremu per esse ghjustificate per esse accputate prima di u Tronu di u Diu Omnighjenti.

Ddiu ampararete a nostra destinazione eterna scritta in i libri à veda à tutti i nostri travagliu malvaganti. Ùn avemu micca difendiatori, senza scusa, è nunda à dì salute per confessà a ghjustìzia di a nostra malfatta prima di u ghjutru supremu di tutta a terra. À appuntamentu prima di vultà in a nostra destinazione finali di u tormentu, u Lavu di u Focu, avemu averà guardà u face di quellu chì suffria avutu i torments di l'infernu chì pudemu esse mandatu da elli. Cumu avemu alluntanatu in a so presenza sèntina per sèntelu a pronunzia di a nostra damnazione, duvemu allora a mamma per vede tuttu.

Per pirduna per purtà u mio capu in la vrigogna, perchè ùn sia micca qualunqui puderà duverà annunzià u to fàccia. Avete da esse cunfurmatu in l'imaghjini di u Salvadore, è socu serà più di quì ponu stà.

Aghju aghju mandatu questu locu è unete à voi è tanti autri chì aghju cunnisciutu da i mio pezzi anni in terra. Ma sapemu chì ùn hè mai pussibile. Perchè ùn sapendu chì ùn pudere micca scappà di i turmi di u maleficu, dicinu cun làcrime, cun dulore è disperazione prufonda chì ùn pò micca mai esse scritta bè, ùn mai vogliu vede parechji volte. Perchè ùn avete un avè firmatu micca quì.

In eternu Anguish, u to Figliu / Figliola, Condemné and Lost Forever

Una lettera di amore di Ghjesù

Pregu di Ghjesù, "Quantu ti piace à mè?" Ellu disse: "Questu" è stende e mani è mortu. Mortu per mè, un piccatu cadutu! Ellu hè mortu per voi.

***

A notte prima di a mo morti, site nantu à mo mente. Cumu avia vulutu dà una rilazioni cù voi, per passà l'eternità cù voi in u celu. Ma, u peccatu sceglie da Me è u mo Patre. U sacrificiu di sangue innochiastu era bisognu di u pagamentu di i vostri peccati.

L'ora hè vinutu quandu era stata per piglia a mo vita per voi. Dà pisura di u core, andò à l'ortu per pricà. In agunia di l'anima I sudra, cum'è hè stata, gocci di sangue chì chjese à Diu ... "... U mio Babbu, se chè possi, permette sopra à questu cupidà di mè: ùn ne micca cum'è questu, ma cum'è tù vulete. "~ Matteu 26: 39

Mentre èiu in u giardinu i suldati vìnniru a arrestà finu à quandu eru inoccu di qualchì crimini. Mi purtate davanti à u salone di Pilatu. Quandu era davanti à i mo accusatori. Allora Pilatu mi pigliò, è strufinati. I lacerati chjucu in u mo paese, cum'è pigliu a battaglia per voi. Allora i soldati scorciaru, è pusonu un capelli scarlatte nantu à mè. T'hà vultatu una corona di spine nantu à a mo testa. U sangu du u me facci ... ùn era micca bellezza chì vi vulete desiderà Me.

Allora i suldati si ne ridìanu di mè, dicendu: "Salvami, re di i Ghjudei! Mi purtate prima chì a ghjente vintu, gridendu: "Crucifessu. Crucifiede ". Ci ponu stà in silenciu, sanguinante, ferulinu è battutu. Ferru per i vostri transgressions, feriti per e vostre iniquità. Scusate è ribattatu di l'omi.

Pilatu circate di liberà, ma hà datu in a pressione di a folla. "Pigliate à Ghjesù, è crucifichele; perchè ùn aghju nè culpa in ellu", li disse. Allora ellu hà mandatu per esse crucifissu.

Avete nantu à mo mia, cum'e purtate A mo cruciveru in u locu soleu à u Golgotha. Ci era sottu u so pesu. Era u mo amuri per voi, è per fà a voluntazione di u mo Patrone chì m'hà datu a forza per sopra sottu a so carica pisanti. Eccu, aghju purtatu i vostri doluri è aghju purtatu i vostri piacè chì stanu a mo vita per u peccatu di l'omi.

I suldati si svultatu à daveru i colpi di u marteddu purtendu l'unghie chjucu in i mo mani è i pedi. Amuri ancora i vostri peccati à a croce, perchè mai trattatu. I strogghiati, è ne partenu di more. Eppuru, ùn pigliendu a mio vita. Ju beni beni.

U celu addivintò negru. Ancu u sole si svegliu. U mo corpu venerà cù l'excruciante duluri pigghiò u pisu di u vostru peccatu è hà avutu casticatu per chì l'ira di Diu puderia esse cumene.

Quandu e cose eranu fatti. Mi cumprate u mo spiritu in e mani di u mo Patore, è hà sustegnu e mio parolle finale, "Hè finitu". Hè aghju intristitu u mo capu è hà datu u ghostu.

I Amu ... Ghjesù.

"U maiò amore ùn hà mancu quellu di questu, chì un omu stinnate a so vita per i so amichi". ~ John 15: 13

Una invitu à Aceptà Cristu

Dear Soul,

Oghje a strada pudete parechje inclinada, è sì stanu suli. Qualchissia chì fiducia hà decepitu. Ddiu vidi i so là. Senti u so dulore. Pigliò per cunsulallu, perchè ellu hè un amicu chì ferma più vicinu à un fratellu.

Ddiu t'era assai chì hà mandatu u so solu Figliolu, Ghjesù, per andà in u vostru locu. Tridellu à pardunà per ogni peccatu chì avete fattu, se ci vulete abbandunà u vostru peccatu è turnate da elli.

L'Scrittura dice: "... Ùn hè vinutu micca à chjamà i ghjusti, ma i piccatori à u ripintenza." ~ Mark 2: 17b

Soul, chì vi porta à mè è di mè.

Ùn importa micca quandu quellu chì hè in u pitò hà cadutu, a gràzia di Diu hè più grande. L'ànimi destruzzione brutta, Vense à salvà. Ellu ghjunghje à a so manu pè mantene a tòia.

Forse sì cum'è questu peccatore cadutu chì hè ghjuntu à Ghjesù, sapendu ch'ellu era quellu chì puderia salvà. Cù e lacrime chì scorrivanu nantu à a so faccia, hà cuminciatu à lavà i so pedi cù e so lacrime, è sguassate cù i so capelli. Ellu disse: "I so peccati, chì sò parechji, sò pardunati ..." Anima, pò dì chì di voi sta sera?

Forse avete guardatu a pornografia è vi sentite vergogna, o avete fattu adulteriu è vulete esse pardunatu. U stessu Ghjesù chì l'hà pardunata ti pardunerà ancu sta sera.

Forsi si pensavvi à dà a vostra vita à Cristu, ma fece cullà per una ragione o un altru. "Avà, s'e sente a so voce, ùn dura micca i vostri cori." ~ Hebreos 4: 7b

L'Scrittura dice: "Perchè tutti anu fattu piccatu è falendu a gloria di Diu". ~ Rumani 3: 23

"Chì sì tù cunfessi cù a to bocca u Signore Ghjesù, è credi in u to core chì Diu l'hà risuscitatu da i morti, sarè salvatu". ~ Rumani 10: 9

Ùn dorme senza Ghjesù à chì vi assicurò di un postu in u celu.

Tonight, sè vo vulete ricivisce u donu di a vita eterna, prima duvete crede in u Signore. Avete da dumandà i vostri piccati per esse pardunati è fate a vostra fiducia in u Signore. Per esse fidiante in u Signore, dumandate a vita eterna. Ci hè solu un modu à u celu, è per mezu di u Signore Ghjesù. Eccu u maravigliu di Diu di salvezza.

Pudete principià una rilazioni persunale cun ellu pricendu da u vostru core una preghiera cum'è questa:

"Oh Diu, sò un piccatore. Sò statu piccatu tutta a mo vita. Perdà, Signore. Ju ricumhje cum'è u mio Salvadore. Ju confiare cum'è u mo Signore. Grazie, per salvàghjanu. In nome di Ghjesù, Amen.

Fede è Prova

Avete cunsideratu s'ellu ci hè o micca un putere più altu? Un putere chì hà furmatu l'Universu è tuttu ciò chì ci hè. Un putere chì ùn hà pigliatu nunda è hà creatu a terra, u celu, l'acqua è l'esseri viventi? D'induve hè venuta a pianta a più simplice? A criatura a più cumplicata ... omu? Aghju luttatu cù a dumanda per anni. Aghju cercatu a risposta in scienza.

Sicuramente a risposta si pò truvà attraversu u studiu di ste cose in tuttu u circondu chì ci stupiscenu è ci stupiscenu. A risposta duvia esse in a parte più minuta di ogni criatura è cosa. L'atomu! L'essenza di a vita deve esse truvata quì. Ùn era micca. Ùn era micca truvatu in u materiale nucleare o in l'elettroni chì giravanu intornu. Ùn era micca in u spaziu viotu chì cumpone a maiò parte di tuttu ciò chì pudemu toccà è vede.

Tutte queste migliaia d'anni di ricerca è nimu ùn hà trovu l'essenza di a vita in e cose cumune chì ci circondanu. Sapiu chì ci deve esse una forza, una putenza, chì facia tuttu què intornu à mè. Era Diu? Va bè, perchè ùn mi svela micca solu à mè? Perchè nò? Sì sta forza hè un Diu vivu perchè tuttu u misteru? Ùn sarebbe più logicu per ellu dì, Va bè, eccu quì. Aghju fattu tuttu què. Avà fate a vostra attività ".

Micca finu à ch'e aghju scontru una donna speziale chì, cun riluttanza, sò andata à un studiu biblicu cun ch'e aghju cuminciatu à capì qualcosa di què. E persone chì studiavanu e Scritture è pensu chì devenu circà a stessa cosa chì eru, ma solu ùn l'aghju micca trovu ancu. U capimachja di u gruppu hà lettu un passaghju di a Bibbia scrittu da un omu chì odiava i cristiani ma era cambiatu. Cambiatu in una manera stupente. Si chjamava Paulu è hà scrittu,

Perchè per grazia site salvatu per mezu di a fede; è què micca di voi stessi: hè u donu di Diu: Micca di l'opere, per chì qualcunu ùn si vanti ". ~ Efesini 2: 8-9

Quelle parolle "grazia" è "fede" m'anu fascinatu. Chì vulianu dì veramente? Più tardi quella notte m'hà dumandatu d'andà à vede un filmu, benintesa m'hà ingannatu per andà in un filmu cristianu. À a fine di u spettaculu ci hè statu un cortu missaghju da Billy Graham. Quì era ellu, un picciottu agriculu di Carolina di u Nordu, chì mi spiegava a cosa stessa chì aghju avutu a lotta cù tuttu u tempu. Ellu disse: "Ùn pudete micca spiegà à Diu scientificamente, filusòficamente, o in qualsiasi altru modu intellettuale. «Basta à crede chì Diu sia reale.

Duvete avè a fede chì ciò ch'ellu hà dettu L'ha fattu cum'ellu hè scrittu in a Bibbia. Ch'ellu hà creatu u celu è a terra, ch'ellu hà creatu e piante è l'animali, chì hà parlatu tuttu què in esistenza cum'ellu hè scrittu in u libru di Genesi in a Bibbia. Chì hà rispiratu a vita in una forma senza vita è hè diventata omu. Ch'ellu vulia avè un raportu più strettu cù e persone ch'ellu hà creatu, cusì pigliò a forma di un omu chì era u Figliolu di Diu, hè ghjuntu in terra è hà campatu trà di noi. St'omu, Ghjesù, hà pagatu u debitu di u peccatu per quelli chì crederanu essendu crucifissu nantu à a croce.

Cumu puderia esse cusì simplice? Basta à crede? Avete a fede chì tuttu què era a verità? Sò andatu in casa quella notte è aghju dormitu pocu. Aghju luttatu cù a questione chì Diu mi dessi grazia - per fede per crede. Ch'ellu era quella forza, quella essenza di a vita è a creazione di tuttu ciò chì hè mai statu è hè. Dopu hè venutu à mè. Sapiu chì avia solu da crede. Hè per grazia di Diu ch'ellu m'hà fattu vede u so amore. Ch'ellu era a risposta è ch'ellu avia mandatu u so solu Figliolu, Ghjesù, per more per mè per pudè crede. Chì puderia avè una relazione cun ellu. Si hè rivelatu à mè in quellu mumentu.

L'aghju chjamata per dilli chì avà capiscu. Chì avà credu è vogliu dà a mo vita à Cristu. Ella m'hà dettu ch'ella hà pricatu per ùn dorme finu à ch'e aghju fattu quellu saltu di fede è credutu in Diu. A mo vita hè stata cambiata per sempre. Ié, per u sempre, perchè avà possu aspittà per passà l'eternità in un locu maravigliosu chjamatu celu.

Ùn mi preoccupu più di avè bisognu di prove per dimustrà chì Ghjesù puderia camminà nantu à l'acqua, o chì u Mari Rossu puderia esse partitu per permettà à l'Israeliti di passà, o qualsiasi di e decine di altri eventi apparentemente impossibili scritti in a Bibbia.

Diu s'hè dimustratu sempre è più in a mo vita. Si pò rivelà ancu à voi. Sì vi truvate per circà a prova di a so esistenza dumandate di rivelallu sè stessu. Pigliate quellu saltu di fede da zitellu, è credite veramente in ellu. Apritevi à u so amore per fede, micca prove.

Celu - U nostru Situ Eternu

Vivendu in stu mondu cadutu cù i so disgrazii, disappressamenti è u soffrenu, allora u celu! I nostri ochji girannusi quandu u nostru spiritu hè inclucatu à a nostra casa eterna in gloria chì u Signore stessu si preparava per quelli chì u vanu.

U Signore hà pianificatu a nova terra per esse assai più bella, oltre a nostra imaginazione.

«U desertu è u locu sulitariu seranu cuntenti per elli; è u desertu si rallegrerà è sbuccerà cum'è a rosa. Sboccherà abbondantemente, è si rallegrerà di gioia è di cantu ... ~ Isaia 35: 1-2

«Allora l'ochji di i cechi saranu aperti, è l'arechje di i sordi seranu sbulicati. Tandu u zoppu salterà cum'è un cervu, è a lingua di i muti canterà: chì in u desertu sbuccheranu acque è corsi in u desertu ". ~ Isaia 35: 5-6

"È i riscattati di u Signore torneranu, è ghjunghjeranu in Sion cun canti è gioia eterna nantu à a so testa: utteneranu gioia è gioia, è a tristezza è u suspiru fugerà". ~ Isaia 35:10

Chì diceremu in a so presenza? Oh, i lacrimi chì si lamparanu quandu avemu eccu chì u so unghje scardu mani è piedi! L'incertezzii di a vita saranu connosciuti à noi chì avemu vistu u nostru salvadore face à face.

A maiò parte di tutteamuni avemu veru! Videmu a so gloria! Ellu brillarà cum'è u sole in pura radiance, cum'è ellu ricevi in ​​casa in gloria.

"Semu fiduciosi, dicu, è disposti piuttostu à esse assenti da u corpu, è à esse presenti cù u Signore". ~ 2 Curinzî 5: 8

«È eiu Ghjuvanni aghju vistu a cità santa, a nova Ghjerusaleme, chì falava da Diu da u celu, preparata cum'è una sposa adurata per u maritu. ~ Revelazione 21: 2

... "È starà cun elli, è saranu u so pòpulu, è Diu stessu serà cun elli, è serà u so Diu." ~ Revelazione 21: 3b

"È videranu a so faccia ..." "... è rigneranu per sempre è sempre". ~ Revelazione 22: 4a & 5b

«È Diu asciucherà tutte e lacrime di i so ochji; è ùn ci serà più morte, nè tristezza, nè pianghje, nè mancu più dulore: perchè e cose di prima sò passate ". ~ Revelazione 21: 4

I Nostri Relazioni In Paradisu

Parechje persone si dumandanu quandu si giranu da a tomba di i so amati: "Saremu i nostri amati in u celu"? "Veremu a so faccia di novu"?

U Signore capisce i nostri dulori. Ellu porta i nostri dulori... Perchè Ellu pienghje nantu à a tomba di u so caru amicu Lazaru ancu s'ellu sapia ch'ellu u risusciterebbe in pochi mumenti.

Quì cunsuleghja i so amichi amati.

"Sò a risurrezzione, è a vita: quellu chì crede in mè, ancu s'ellu era mortu, vivirà". ~ Ghjuvanni 11:25

Perchè si crede chì Ghjesù hè mortu è risuscitatu, ancu cusì quelli chì dorme in Ghjesù, Diu purterà cun elli. 1 Tessalonicesi 4:14

Avà, avemu dulore per quelli chì si dorme in Ghjesù, ma micca cum'è quelli chì ùn anu micca speranza.

"Perchè in a risurrezzione ùn si maritanu, nè sò datu in u matrimoniu, ma sò cum'è l'anghjuli di Diu in u celu". ~ Matteu 22:30

Ancu s'è u nostru matrimoniu terrenu ùn resta micca in u celu, i nostri rilazioni seranu puri è sani. Perchè hè solu un ritrattu chì hà servitu u so scopu finu à chì i credenti in Cristu seranu maritati cù u Signore.

"Eiu Ghjuvanni aghju vistu a cità santa, a Nova Ghjerusalemme, falà da Diu da u celu, preparata cum'è una sposa adornata per u so maritu.

È aghju intesu una gran voce da u celu chì diceva: Eccu, u tabernaculu di Diu hè cù l'omi, è ellu starà cun elli, è seranu u so populu, è Diu stessu serà cun elli, è serà u so Diu.

È Diu sguasserà tutte e lacrime da i so ochji; è ùn ci sarà più morte, nè dulore, nè chianci, nè ci sarà più dolore, perchè e cose prima saranu passate. ~ Revelazione 21: 2

A Vicinazione di l'Addiccioni di Pornografia

M'hà purtatu ancu fora di un
fossa orribile, fora di l'argilla fangosa,
è mette i mo pedi nantu à una roccia,
è hà stabilitu u mo andatu.

Salmu 40: 2

Fighi parlà à u to core per un mumentu .. ùn sò micca quì per ti condemnà, o per ghjudicà duve sì stato. Aghju capitu quantu hè faciule per esse pigliatu in a rete di pornografia.

A tentazione hè in ogni locu. Hè un prublema chì simu tutti affruntati. Pò sembrà una cosa pocu per fighjà ciò chì piace à l'ochju. U prublema hè chì l'aspettu si trasforma in lussuria, è a lussuria hè un desideriu chì ùn hè mai satisfatu.

«Ma ogni omu hè tentatu, quandu hè alluntanatu da a so brama, è attiratu. Tandu quandu a lussuria hà cuncipitu, face nasce u peccatu, è u peccatu, quandu hè compiu, face nasce a morte ". ~ Ghjacumu 1: 14-15

In spessu, questu hè chì si basa un ànima in u web di pornografia.

E Scritture trattanu questu prublemu cumunamentu ...

“A vi dicu, chì quellu chì guarda una donna per desiderà d'ella, hè cuminciatu à l'adulteru in a so cuore.”

"È chì u to ochju dirittu ti inziende, smarrate è scartateli; perchè hè bè per voi chì unu di i vostri membri perdi, è micca chì u to corpu sia ghjustu à l'infernu." ~ Matteo 5: 28-29

Satanassu vede a nostra lotta. Si ride di noi in deliriu! «Sì ancu diventatu debule cum'è noi? Diu ùn pò micca ghjunghje avà, a vostra anima hè al di là di a so portata ".

Molti morenu in a so attacca, altri in questu a so fede in Diu. Ùn sò micca partutu da a so grazia? A so manu si pesa finu à mè?

I so mumenti di piacè sò scarsamente illuminati, cume a sonnità si mette in u fallimentu. Hè micca quant'è in furia ghjunghjite, a grazia di Diu hè più grande ancu. U peccatore cadutu Egli desira salvà, Egli allargarà a so manu per tene u vostru.

A Nuvole di a Terra

Oh, a notte nuttla di l'anima, quand'elle ci tennaru i nostri arpi nantu à i salute è truvate cunsulazione solu in u Signore!

A separazione hè dulore. Quale di noi ùn hà micca addultatu a perdita di una persona amata, nè sentitu u so dulore chì hà piantu in braccia di l'altru per ùn gode più di a so amicizia amorosa, per aiutà à traversu e difficultà di a vita ?

Parechji sò passate per a vaddi quandu avete lettu questu. Puderete cuncernate, perchè un ghjornu perchè un cumpagnu stessu è sò avè avè avè travagliatu u scudo di a separazione, stupendose cumu si manca cù l'ore di longhu anticipu.

Sò pigliatu da voi per un pocu tempu in presenza, micca in coru ... Sò nostalgiu per u celu è anticipiamo a riunione di i nostri amati cum'è a nostra brama di un locu megliu.

U familiarità era tantu confortante. Ùn manca mancu fà facenu daveru. Chì ci sò e stampe chì ci anu tuppatu, i posti chì ci anu datu confort, e visithe chì ci hannu pussutu gioia. Avemu fermu à ciò chì hè preziosu finu ùn hè prutticu da noi spessu cù a profonda anguscia di l'anima.

A volte a so tristizza lavora nantu à noi cum'è l'ochju di l'oceanu chjappà nantu à a nostra ànima. Scuddemu di u so dulore, truvamu campagnolu sottu à l'ale di u Signore.

Ci si perdemu in a valle di u dulore s’ellu ùn ci fussi u Pastore à guidà à traversu e notti longu è solitarie. In a notte scura di l'anima Hè u nostru Consolatore, una Presenza Amorosa chì sparte in u nostru dulore è in u nostru soffrenu.

À ogni lacrima chì cade, u dulore ci spinge versu u celu, induve nè morte, nè dulore, nè lacrime ùn cascà. U pienghje pò durà una notte, ma a gioia vene in a matina. Ci porta in i nostri mumenti di dulore più prufondu.

À l'aghju pricipitatu avemu anticipatu a nostra riunione cun alive quandu avemu da esse cù i nostri amici in u Signore.

"Beate quelli chì piangevanu, perchè saranu cunsulati". ~ Matti 5: 4

Perchè u Signore benedite u mantene tù tutti i ghjorni di a vostra vita, finu à chì ghjè in a presenza di u Signore in lu celu.

U Furnace di suffremu

U furnace di u suffrimentu ! Cume ci fa male è ci porta dolore. Hè quì chì u Signore ci entrene per a battaglia. Hè quì chì avemu amparatu à pricà.

Hè quì chì Diu si trova solu cun noi è ci palesa quale simu veramente. Hè quì induve Ellu taglia u nostru cunfortu è brusgia u peccatu in a nostra vita.

Hè quì chì ellu usa i nostri fallimenti per preparà per u so travagliu. Hè quì, in u furnace, quandu ùn avemu nunda à offre, quandu ùn avemu micca cantu in a notte.

Hè quì chì ci sentimu cum'è a nostra vita hè finita quandu ogni cosa chì ci piace hè stata pigliata da noi. Hè tandu chì avemu principiatu à capisce chì simu sottu à l'ale di u Signore. Si prenderà cura di noi.

Hè quì chì avemu spessu fallu di ricunnosce u travagliu oculatu di Diu in i nostri tempi più sterili. Hè quì, in u furnace, chì nisuna lacrima hè persa, ma cumpiendu i so scopi in a nostra vita.

Hè quì ch'ellu intreccia u filu neru in u tappettu di a nostra vita. Hè quì induve Ellu revela chì tutte e cose travaglianu inseme per u bè à quelli chì l'amate.

Hè quì chì avemu da realità cun Diu, quandu tuttu u restu hè dettu è fattu. "Ancu ch'ellu mi uccida, ma aghju fiducia in ellu". Hè quandu avemu cascatu da l'amore cù sta vita, è campà à a luce di l'eternità à vene.

Hè quì chì Ellu palesa a prufundità di l'amore chì ellu hà per noi, "Perchè pensu chì e soffrenze di questu tempu presente ùn sò micca degne d'esse paragunate cù a gloria chì serà revelata in noi". ~ Rumani 8:18

Hè quì, in u furnace, chì avemu capitu "Per a nostra afflizione ligera, chì hè solu per un mumentu, travaglia per noi un pesu di gloria assai più eccessiva è eterna". ~ 2 Corinti 4:17

Hè quì chì ci innamuràmu di Ghjesù è apprezzemu a prufundità di a nostra casa eterna, sapendu chì e soffrenze di u nostru passatu ùn ci causanu micca dolore, ma piuttostu valurizà a so gloria.

Hè quandu esce da u furnace chì a primavera principia à fiori. Dopu ch'ellu ci riduce à lacrime, offremu preghiere liquefied chì toccanu u core di Diu.

"...ma ci gloriamu ancu in e tribulazioni: sapendu chì a tribulazione opera a pacienza; è pacienza, sperienza; è sperienza, speranza. ~ Rumani 5: 3-4

Ci hè espertu

Caru amicu,

Sapete quale hè Ghjesù ? Ghjesù hè u vostru salvatore spirituale. Confusu ? Eppo basta à leghje.

Vede, Diu hà mandatu u so Figliolu, Ghjesù, in u mondu per pardunà i nostri peccati è per salvà di a tortura eterna in un locu chjamatu infernu.

In l'infernu, site da sè stessu in a bughjura tutale urla per a vostra vita. Vi sò brusgiati vivu per tutta l'eternità. L'eternità dura per sempre !

Sente l'odore di zolfo in l'infernu, è sente u sangue curdling urla di quelli chì rifiutanu u Signore Ghjesù Cristu. In cima à questu, Ricordate di tutte e cose orribili chì avete mai fattu, tutte e persone chì avete sceltu. Questi ricordi vi perseguiteranu per sempre è per sempre ! Ùn si ferma mai. È vulete chì avete prestatu attenzione à tutte e persone chì vi anu avvistatu annantu à l'infernu.

Ci hè però speranza. Spergu chì si trova in Ghjesù Cristu.

Diu hà mandatu à u Figliolu Ghjesù, u Signore Ghjesù à mori per i nostri peccati. Era penditu nantu à una croce, burlatu è sbattutu, una corona di spine era ghjittata nantu à a so testa, paghendu per i peccati di u mondu per quelli chì anu da crede in ellu.

Prepara un locu per elli in un locu chjamatu celu, induve ùn lacrà micca lacrimi, dolore o dolore. Ùn ci preoccupa o cura.

Hè un locu cusì bellu chì hè indescrivibile. Se vulete andà à u celu è passà l'eternità cun Diu, cunfessi à Diu chì sì un peccatore chì meritava di l'infernu è accetta u Signore Ghjesù Cristu cum'è u vostru Salvadore persunale.

Ciò chì a Bibbia dice succede dopu à a morte

Ogni ghjornu migghiara di persone piglianu u so ultimu respiru è sdrughjenu in l'eternità, o in u celu o in l'infernu. Sfortunatamente, a realità di a morte succede ogni ghjornu.

Chì ghjè u mumentu dopu chì murite?

U mumentu dopu chì murite, a vostra alma partire temporaneamente da u vostru corpu per esse ghjustu a Resurrección.

Quelli chì pusonu a so fede in Cristu serà purtatu da l'angeli in a presenza di u Signore. Avà hè cunsulatu. Absent from body and present with the Lord.

Intantu, unbelievi chì avè in Ghjerusalemme per u Judiciale finali.

"E in infernu, elleva i so ochji, è in i turmenti ... È chianciavvi, è disse: Abràhamu, aghju pietà di mè, è mandà à Làzaru, perchè perchè l'impegnu di u so dettu in l'acqua, è cresce a mo lingua; Perchè sò turmentatu in questa chjamata "~ Luke 16: 23a-24

"Allora u pòrtanu tornarà à a terra cum'è: era chì u spiritu tornarà à Diu chì dete." ~ Ecclesiastes 12: 7

Eppuru, ci adduluremu per a perdita di i nostri cari, ci dispiace, ma micca cum'è quelli chì ùn anu speranza.

"Perchè si crede chì Ghjesù hè mortu è risuscitatu, ancu cusì quelli chì dorme in Ghjesù, Diu purterà cun ellu. Allora noi, chì simu vivi è restamu, seremu cullati cun elli in i nuvuli, per scuntrà u Signore in l'aria: cusì seremu sempre cun u Signore ". ~ 1 Tessalonicesi 4:14, 17

Mentre chì u corpu di i incréciate reste restu, chì pò fathom i turmenti chì hè avè travagliatu ?! I so spirti spiruti! "Infernunu di sopra sottu hè spustatu per tè per cun meetà à a vostra vene ..." ~ Isaiah 14: 9a

Unprepared hè ellu à scuntrà à Diu!

Ancu s'ellu ci chianta in u so tormentu, a so prichera ùn prupone nimu cunfortu, perchè un grandiu golfu hè fiscatu quandu nimu pò passà à l'altru cantu. Sula solu in a so miseria. Sula in i so ricordi. A flama di a speranza sempri estinta di veda i so amori.

À u cuntrariu, priziosa à a vista di u Signore hè a morte di i so sante. Scurtati da l'angeli in a presenza di u Signore, sò cunsulati. I so prucessi è u patiremu passanu. Invece chì a so presenza seranu missu in prufonda, anu a sperione di vedenu i so amori.

Ci cunnoscimu in u celu ?

Quale di noi ùn hà micca pienghjutu à a tomba di una persona cara,
o mourned the loss with so many questions senza risposta? Avemu sapemu i nostri amici in u celu? Avemu vede a so faccia?

A morti hè dolorosa per a so separazione, hè difficiule per quelli chì ci lascimiscenu. Quelli chì amanu assai spessu dispiace profondamente, sentendu u dolore di a so sedia vuota.

Ancu, avemu a tristezza per quelli chì sò dorme in Ghjesù, ma micca cum'è quelli chì ùn anu micca spiranza. E Scritture sò intravati cù a cunsulazione chì no solu avemu cunnisciutu i nostri amici in u celu, ma seremu cun elli.

Ancu s'ellu dolemu a perdita di i nostri amati, avemu avè l'eternità per esse cù quelli in u Signore. U sonitu familiari di a so voce dirà u vostru nome. Cusì avemu sempre cù u Signore.

Cosa ci hè di i nostri amati chì pudenu esse morti senza Ghjesù? Vedite di più u so visu? Quale sapi chì ùn anu micca cunfidutu in Ghjesù in i so ultimi mumenti? Avemu forsi chì ùn cunniscemu micca stu latu di u celu.

“Perchè ritenu chì e sofferenze di u tempu presente ùn sò degnu di esse paragunati cù a gloria chì si pò rivelà in noi. ~ Rumani 8: 18

“Perchè u Signore stà si calarà da u celu cù un urghjolu, cu a voce di l'arcangellu, è cù a trumpetta di Diu; è i morti in Cristu risuscitanu prima:

Allora chì noi stà vivi è rimanemu ghjunghjemu cun elli in i nuvuli per scuntrà à u Signore in l'aria: è saremu sempre cun u Signore. Perchè cunsulate l'unu à l'altru cù queste parole. "~ 1 Thessalonians 4: 16-18

Diu ferma e cose cattivi chì ci accadenu?
A risposta à sta dumanda hè chì Diu sia onnipotente è onnisciente, chì significa chì Egli hè tutti putente è tutti cunniscendu. A Scrittura dice chì sente tutti i nostri pensamenti è nunda ùn hè micca nascosu da ellu.

A risposta à sta quistione hè chì Hè u nostru Babbu è chì Eghja è cura di noi. Diposce ancu da chì sì, perchè ùn ne diventemu i so figlioli finché ùn cridemu in u so figliolu è a so morte per chì paghemu u nostru piccatu.

Ghjuvanni 1:12 dice: "Ma tutti quelli chì l'anu ricevutu, li hà datu u dirittu di diventà figlioli di Diu, à quelli chì credenu in u so nome. À i so figlioli Diu dà assai, assai prumesse di a so cura è di a so prutezzione.

Rumani 8:28 dice, "tutte e cose travaglianu inseme per u bè à quelli chì amanu Diu".

Ciò hè perchè ci ama cum'è Padre. Hè cusì permette di vene e cose in a nostra vita per insegnarci à esse maturi o ancu à disciplinaru, o ancu per punì ci stessi se si pienu o disobbedu.

Ebrei 12: 6 dice: "Quellu chì u Babbu ama, ellu castiga".

Cum'è Babbu, vole benediteci cù parechje benedizioni è dacci cose bone, ma ùn significa micca chì nunda "male" accada mai, ma hè tuttu per u nostru bè.

I Petru 5: 7 dice "lanciate tutte e vostre cure nantu ad ellu perchè Ellu cura per voi".

Se leggite u libru di Job, vedrete chì nunda ùn pò vene in a nostra vita chì Diu ùn permetta micca u nostru bè ".

In u casu di quelli chì disubbidiscenu per ùn crede, Diu ùn face micca ste prumesse, ma Diu dice ch'ellu permette a so "pioggia" è e so benedizioni di cascà nantu à i ghjusti è l'inghjusti. Diu vole chì veninu à ellu, diventendu parte di a so famiglia. Userà diversi mezi per fà questu. Diu pò ancu punisce a ghjente per i so piccati, quì è avà.

Matteu 10:30 dice, "i peli stessi di a nostra testa sò tutti numerati" è Matteu 6:28 dice chì simu di più valore chè i "gigli di u campu".

Sapemu chì a Bibbia dice chì Diu ci ama (Ghjuvanni 3:16), cusì pudemu esse sicuri di a so cura, amore è prutezzione da e cose "pessime" a menu chì sia per rende noi megliu, più forti è più simili à u so Figliolu.

Avete a parlà? Avete una pregunta?

Se vulete cuntattate per via di guida spirituale, o per seguità l'assistenza, fatevi liberu di scrive à noi photosforsouls@yahoo.com.

Aghjustassi a vostra prichera è aspetta à avè usatu in eternità!

 

Cliccate quì per "Pace cun Diu"