U Furnace di suffremu

 

AfrikaansShqipአማርኛالعربيةՀայերենAzərbaycan diliEuskaraБеларуская моваবাংলাBosanskiБългарскиCatalàCebuanoChichewa简体中文繁體中文CorsuHrvatskiČeština‎DanskNederlandsEnglishEsperantoEestiFilipinoSuomiFrançaisFryskGalegoქართულიDeutschΕλληνικάગુજરાતીKreyol ayisyenHarshen HausaŌlelo Hawaiʻiעִבְרִיתहिन्दीHmongMagyarÍslenskaIgboBahasa IndonesiaGaeligeItaliano日本語Basa Jawaಕನ್ನಡҚазақ тіліភាសាខ្មែរ한국어كوردی‎КыргызчаພາສາລາວLatinLatviešu valodaLietuvių kalbaLëtzebuergeschМакедонски јазикMalagasyBahasa MelayuമലയാളംMalteseTe Reo MāoriमराठीМонголဗမာစာनेपालीNorsk bokmålپښتوفارسیPolskiPortuguêsਪੰਜਾਬੀRomânăРусскийSamoanGàidhligСрпски језикSesothoShonaسنڌيසිංහලSlovenčinaSlovenščinaAfsoomaaliEspañolBasa SundaKiswahiliSvenskaТоҷикӣதமிழ்తెలుగుไทยTürkçeУкраїнськаاردوO‘zbekchaTiếng ViệtCymraegisiXhosaיידישYorùbáZulu

"Avà ùn ci hè nunda di castigazione per u presente chì sia gioiosu, ma luttu ... Per quellu chì u Signore ampara, chastèt,  è scuzzulate ogni figliolu ch'ellu riceve ".  ~ Hebreos 12: 11a, 12: 6

***

U furnace di u soffrenu! Cumu fate è duvemu dolore. Ghjè quì chì u Signore si furna di battaglia.  Ci hè quellu chì avemu amparatu à pricà.

Ci hè chì Diu si solu cù noi è ci dalli à quellu chì avemu veramente. Hè dunque induve ellu tistò e nostre cunsulazione è crede u peccatu in a nostra vita.

Ghjè quì, in u furnace, chì daveremu u nostru pillow da lacrime Quandu, in agunia di l'ànima, chianciamu à Ghjesù, "O Signore, s'ella hè pussibule, cacciate mi sta cuppa: quantunque micca a mo vulintà, ma a toia sia fatta ".

Ci hè chì ellu usa i nostri fallimenti per preparalli per u so travagliu. Ghjè quì, in u furnace, quandu ùn avemu nunda per prupone, quandu ùn avemu micca canzone in a notte.

Ci hè chì ci senti cusì a nostra vita hè finita quandu ogni cosa chì piaceremu hè stata rapida per noi. Ghjè quì chì avemu principiatu à capiscia chì sìammu sottu à l'ale di u Signore. Cumu hà da travaglià.

Ghjè quì chì spessu fallenu di ricanuscimentu u travagliu di Diu in i nostri tempi più urchi.  Hè allora, in u furnace, chì ùn si troppu lacà  ma cumpete i so fini in a nostra vita.

Ci hè chì hà tene u filu negru in u tapissimu di a nostra vita.  Hè allora induve ellu revela chì tutte e cose sò vende together per bè à quelli chì u amanu.

Ci hè quellu chì avemu veru cun Diu, quandu tuttu hè dumandatu è fattu. "Ancu s'ellu mi hà tombu, eppuru averaghju fiducia in ellu". Hè quandu si penduammi in amore cù sta vita, è vende in lu lume di eternità per vene.

Ci hè chì ellu ci conta a profonda di l'amore chì hà per noi, "Perchè pensu chì e sofferenze di questu tempu  ùn sò micca degne di esse paragunatu cù a gloria chì serà revelatu in noi ".  ~ Romans 8: 18

Hè allora, in u furnace, chì si ricunnosce "Per a nostra ligera afflizione, chì hè solu per un mumentu, travaglia per noi un pesu di gloria assai più eccessivu è eternu ". ~ 2 Corinthians 4: 17

Ci hè chì ci femu l'Amore cù Ghjesù è apprezzà a prufundità di a nostra casa eterna,  sapendu chì e suffrenze di u nostru passatu ùn ci causeranu micca dulore, ma piacia à cuntinuà a so gloria.

È quandu avemu da esce da u furnace chì a primavera cumencia à fioru. Dopu Quellu ci reduci à i lacrimi avemu adupratu orali liquati chì tocca u core di Diu.

Ci hè chì ci avemu chinu di lacrimi d'intercessione chì ùn devi esse elettu di Diu. «Quellu chì sorte è pienghje, chì hà una semente preziosa, Ùn dubite vanu cù aligria, purtendu i so covoni cun ellu ". Salmu 126: 6

"... ma ci gluremu ancu in tribulazioni: Sapendu chì a tribulazione longu a pacienza; e pacienza, spirimintassi; è sperienza, speranza ". ~ Rumani 5: 3-4

Caramata anima,

Ùn simu ancu in casa ... Invece, pudete micca cunnisciutu a staghjoni di l'affliction restu assicurati chì u Signore serà cun voi, è quandu ellu pruvucatu, vi esse ghjuntu in oru.

«Eccu, ti aghju raffinatu, ma micca cù argentu; Ti aghju sceltu in u fornu di l'afflizione ". ~ Isaiah 48: 10

A Scrittura dice: "Perchè Diu hà tantu amatu u mondu, chì hà datu u Figliolu ùnicu,  Chì quellu chì crede in ellu ùn murassi micca,  ma avete a vita eterna ". ~ Ghjuvanni 3: 16

"Chì sì tù cunfessi cù a to bocca u Signore Ghjesù, è crede in u core chì Diu hà resu di u mortu, sarete salvatu ". ~ Romans 10: 9

Ùn dorme senza Ghjesù finu à chì vi assicurò di un locu in celu.

Tonight, sè vo vulete ricivisce u donu di a vita eterna, prima duvete crede in u Signore. Avete da dumandà i vostri piccati per esse pardunati è fate a vostra fiducia in u Signore. Per esse fidiante in u Signore, dumandate a vita eterna. Ci hè solu un modu à u celu, è per mezu di u Signore Ghjesù. Eccu u maravigliu di Diu di salvezza.

Pudete principià una rilazioni persunale cun ellu pricendu da u vostru core una preghiera cum'è questa:

 "Oh Diu, sò un piccatore. Sò statu piccatu tutta a mo vita. Perdà, Signore. Ju ricumhje cum'è u mio Salvadore. Ju confiare cum'è u mo Signore. Grazie, per salvàghjanu. In nome di Ghjesù, Amen.

Sì ùn avete mai avutu u Signore Ghjesù cum'è u vostru Salvatore persunale, ma u ricivete in ellu dopu avè lettendu stu invitu, fate un avanti. Amu piace à sente da voi. U vostru nome hè abbastanza.

Avà, aghju fattu a pace cun Diu ...

Cumu iniziu a vostra nova vita cun Diu ...

Cliccate nantu à a "GodLife" A sottu

discipulu

A memoria amatori di u nostru Dad, chì amatu assai affliction.

"Aghju cummattutu una bona lotta, aghju finitu u mo corsu, aghju mantenutu a mo fede." ~ 2 Timuteu 4: 7

Diu ferma e cose cattivi chì ci accadenu?
A risposta à sta dumanda hè chì Diu sia onnipotente è onnisciente, chì significa chì Egli hè tutti putente è tutti cunniscendu. A Scrittura dice chì sente tutti i nostri pensamenti è nunda ùn hè micca nascosu da ellu.

A risposta à sta quistione hè chì Hè u nostru Babbu è chì Eghja è cura di noi. Diposce ancu da chì sì, perchè ùn ne diventemu i so figlioli finché ùn cridemu in u so figliolu è a so morte per chì paghemu u nostru piccatu.

Ghjuvanni 1:12 dice: "Ma tutti quelli chì l'anu ricevutu, li hà datu u dirittu di diventà figlioli di Diu, à quelli chì credenu in u so nome. À i so figlioli Diu dà assai, assai prumesse di a so cura è di a so prutezzione.

Rumani 8:28 dice, "tutte e cose travaglianu inseme per u bè à quelli chì amanu Diu".

Ciò hè perchè ci ama cum'è Padre. Hè cusì permette di vene e cose in a nostra vita per insegnarci à esse maturi o ancu à disciplinaru, o ancu per punì ci stessi se si pienu o disobbedu.

Ebrei 12: 6 dice: "Quellu chì u Babbu ama, ellu castiga".

Cum'è Babbu, vole benediteci cù parechje benedizioni è dacci cose bone, ma ùn significa micca chì nunda "male" accada mai, ma hè tuttu per u nostru bè.

I Petru 5: 7 dice "lanciate tutte e vostre cure nantu ad ellu perchè Ellu cura per voi".

Se leggite u libru di Job, vedrete chì nunda ùn pò vene in a nostra vita chì Diu ùn permetta micca u nostru bè ".

In u casu di quelli chì disubbidiscenu per ùn crede, Diu ùn face micca ste prumesse, ma Diu dice ch'ellu permette a so "pioggia" è e so benedizioni di cascà nantu à i ghjusti è l'inghjusti. Diu vole chì veninu à ellu, diventendu parte di a so famiglia. Userà diversi mezi per fà questu. Diu pò ancu punisce a ghjente per i so piccati, quì è avà.

Matteu 10:30 dice, "i peli stessi di a nostra testa sò tutti numerati" è Matteu 6:28 dice chì simu di più valore chè i "gigli di u campu".

Sapemu chì a Bibbia dice chì Diu ci ama (Ghjuvanni 3:16), cusì pudemu esse sicuri di a so cura, amore è prutezzione da e cose "pessime" a menu chì sia per rende noi megliu, più forti è più simili à u so Figliolu.

Perchè E cose cose cattivenu in Good People?
Questa hè una di e dumande più frequenti à i teologhi. In realtà tutti sperimentanu cose cattivi in ​​qualchì tempu o in un altru. A ghjente si dumanda ancu perchè e cose bone accadenu per e persone male? Pensu chì tutta sta dumanda "ci prega" di dumandà altre dumande assai pertinenti cum'è: "Quale hè veramente bè quantunque?" o "Perchè accadenu e cose male?" o "Induva o quandu hà cuminciatu o s'hè uriginatu u male" stuff "(suffrenza)?"

Da u puntu di vista di Diu, secondu a Scrittura, ùn ci hè micca ghjente bona o ghjusta. Ecclesiaste 7:20 dice: "Ùn ci hè micca un omu ghjustu nantu à a terra, chì faci sempre u bè è chì ùn peccessi mai". Rumani 3: 10-12 descrive l'umanità dicendu in u versu 10, "Ùn ci hè nimu ghjustu", è in u versu 12, "Ùn ci hè nimu chì faci u bè". (Vede ancu Salmi 14: 1-3 è Salmi 53: 1-3.) Nimu ùn si prisenta davanti à Diu, in sè stessu, cum'è "bonu".

Ciò ùn vole micca dì chì una cattiva persona, o chiunque per quessa, ùn possa mai fà una bona azzione. Si parla di cumpurtamentu cuntinuu, micca un attu unicu.

Allora perchè Diu dice chì nimu ùn hè "bonu" quandu vedemu a ghjente da bè à male cù "parechje tonalità di grisgiu trà mezu". Induve allora duvemu traccià una linea trà quellu chì hè bonu è quellu chì hè male, è chì ne pensemu di a povera anima chì hè "in ligna".

Diu a dice cusì in Rumani 3:23, "perchè tutti anu fattu piccati è mancanu a gloria di Diu", è in Isaia 64: 6 dice: "Tutte e nostre azioni ghjuste sò cum'è un vestitu bruttu". I nostri boni atti sò macchiati da orgogliu, guadagnu di sè, mutivi impuri o qualchì altru peccatu. Rumani 3:19 dice chì tuttu u mondu hè diventatu "culpevule davanti à Diu". Ghjacumu 2:10 dice: "Quellu chì offende unu puntu hè culpevule di tuttu ". In u versu 11 dice "site diventatu un infractor di lege".

Allora cumu simu ghjunti quì cum'è razza umana è cumu affetta ciò chì ci accade. Tuttu hà cuminciatu cù u peccatu d'Adamu è ancu u nostru peccatu, perchè ogni persona peccatu, cum'è Adam hà fattu. U Salmu 51: 5 ci mostra chì simu nati cun una natura piccante. Dice: "Eru peccatu à a nascita, peccatu da quandu a mo mamma m'hà cuncipitu". Rumani 5:12 ci dice chì "u peccatu hè entrutu in u mondu per mezu di un omu (Adamu)". Dopu dice: "è a morte per mezu di u peccatu". (Rumani 6:23 dice, "u salariu di u peccatu hè a morte".) A morte hè entruta in u mondu perchè Diu hà dichjaratu una maledizione annantu à Adamu per u so peccatu chì hà fattu entre a morte fisica in u mondu (Genesi 3: 14-19). A morte fisica attuale ùn hè micca accaduta subitu, ma u prucessu hè statu iniziatu. Dunque, a malattia, a tragedia è a morte accadenu à tutti noi, ùn importa induve caschemu nantu à a nostra "scala di grigi". Quandu a morte hè entruta in u mondu, tutte e sofferenze sò entrate cun ella, tuttu per via di u peccatu. È cusì suffremu tutti, perchè "tutti anu piccatu". Per simplificà, Adam hà fattu piccatu è a morte è a suffrenza sò ghjunti tuttu l'omi perchè tutti anu fattu piccati.

I Salmi 89:48 dice, "ciò chì l'omu pò campà è ùn vede a morte, o salvà si da u putere di a tomba". (Leghje Rumani 8: 18-23.) A morte accade à tutti, micca solu à quelli we capite cum'è male, ma dinò à quelli we percepisce cum'è bonu. (Leghje Rumani capituli 3-5 per capisce a verità di Diu.)

Malgradu questu fattu, in altre parolle, malgradu a nostra merita morte, Diu continua à mandacci e so benedizioni. Diu chjama qualchì ghjente bona, malgradu u fattu chì tutti peccemu. Per esempiu, Diu hà dettu chì Ghjobbu era ghjustu. Allora chì determina se una persona hè mala o bona è ghjustu à l'ochji di Diu? Diu hà avutu un pianu per pardunà i nostri peccati è fà ci ghjusti. Rumani 5: 8 dice: "Diu hà dimustratu u so amore per noi in questu: mentre eramu peccatori, Cristu hè mortu per noi".

Ghjuvanni 3:16 dice: "Diu hà tantu amatu u mondu chì hà datu u so Figliolu unitu, chì quellu chì crede in ellu ùn perisca micca, ma abbia a vita eterna". (Vede ancu Rumani 5: 16-18.) Rumani 5: 4 ci dice chì, "Abràhamu hà cridutu à Diu è hè statu creditu (cuntatu) per ellu cum'è ghjustizia". Abràhamu era dichiaratu ghjustu per fede. U versu cinque dice chì, se qualchissia hà fede cum'è Abràhamu, sò ancu dichjarati ghjusti. Ùn hè micca guadagnatu, ma datu in rigalu quandu credemu in u so Figliolu chì hè mortu per noi. (Rumani 3:28)

Rumani 4: 22-25 dice, "e parolle," li hè stata attribuita "ùn eranu micca per ellu solu, ma ancu per noi chì credimu in quellu chì hà risuscitatu Ghjesù u nostru Signore da i morti. Rumani 3:22 rende chjaru ciò chì duvemu crede crede dicendu: "Questa ghjustizia da Diu vene per fede in Gesù Cristu à tutti quelli chì crèdenu ", perchè (Galati 3:13)," Cristu ci hà liberatu da a maladizzione di a lege, diventendu una maladizzione per noi perchè hè scrittu "maladettu hè quellu chì hè appesu à un arburu" "(Leghje I Corinzi 15: 1-4)

A crede hè l'unicu requisitu di Diu per esse fattu ghjustu. Quandu credemu chì simu ancu perdonati i nostri peccati. Rumani 4: 7 è 8 dice: "Beatu l'omu chì u Signore ùn contarà mai contru à ellu". Quandu cridemu di esse "nati torna" in a famiglia di Diu; diventemu i so figlioli. (Vede Ghjuvanni 1:12.) Ghjuvanni 3 versi 18 è 36 ci mostranu chì mentre quelli chì credenu anu vita, quelli chì ùn credenu micca sò cundannati dighjà.

Diu hà dimustratu chì averiamu a vita alzendu Cristu. Hè chjamatu u primu natu da i morti. I Corinzi 15:20 dice chì quandu Cristu ritorna, ancu se murimu, ellu ci hà da alzà dinò. U versu 42 dice chì u novu corpu serà imperissibile.

Allora chì significa questu per noi, sì simu tutti "cattivi" in vista di Diu è meritemu una punizione è a morte, ma Diu dichjara quelli "retti" chì credenu in u so Figliolu, chì effetti hà questu nantu à e cose male chì accadenu à i "boni"? ghjente. Diu manda cose bone à tutti, (Leghje Matteu 6:45) ma tutti l'omi soffrenu è morenu. Perchè Diu permette à i so figlioli di soffre? Finu à chì Diu ùn ci dà u nostru novu corpu, simu sempre sottumessi à a morte fisica è tuttu ciò chì a pò causà. I Corinzi 15:26 dice, "l'ultimu nemicu à esse distruttu hè a morte".

Ci hè parechje ragioni per chì Diu permette questu. U megliu ritrattu hè in Job, chì Diu hà chjamatu ghjustu. Aghju numeratu alcune di queste ragioni:

# 1. Ci hè una guerra trà Diu è Satanassu è simu coinvolti. Avemu tutti cantatu "Soldati cristiani in avanti", ma ci scurdemu cusì faciule chì a guerra hè assai vera.

In u libru di Ghjobba, Satanassu andò versu Diu è accusò Ghjobbe, dicendu chì l'unica ragione per cui seguitava Diu era perchè Diu u benediava cù ricchezze è salute. Allora Diu "hà permessu" à Satanassu di pruvà a lealtà di Job cun afflizione; ma Diu hà messu una "siepe" intornu à Job (un limitu à chì Satanassu puderia causà a so suffrenza). Satanassu puderia fà solu ciò chì Diu hà permessu.

Vedemu per quessa chì Satanassu ùn ci pò micca afflittà o toccà, eccettu cù permessu di Diu è in limiti. Diu hè sempri in cuntrollu. Vidimu ancu chì, à a fine, ancu se Job ùn era micca perfettu, pruvendu e ragioni di Diu, ùn hà mai nigatu à Diu. U benedisse al di là di "tuttu ciò ch'ellu pudia dumandà o pensà".

Salmi 97: 10b (NVI) dice: "Ellu guarda a vita di i so fideli". Rumani 8:28 dice: "Sapemu chì Diu causa tuttu ciò à travaglià inseme per u bè à quelli chì amanu à Diu ". Questa hè a prumessa di Diu à tutti i credenti. Ci face è ci pruteggerà è hà sempre un scopu. Nunda ùn hè casuale è Ellu ci benedirà sempre - portanu bè cù questu.

Simu in un cunflittu è qualchì suffrenza pò esse u risultatu di questu. In questu cunflittu Satanassu prova à scuragisce o ancu impedisce di serve à Diu. Ellu voli chì stumblemu o smettimu.

Ghjesù disse una volta à Petru in Luke 22:31: "Simone, Simone, Satanassu hà dumandatu l'autorizazione per tamaccià cum'è u granu". I Petru 5: 8 dichjara: "U vostru avversariu u diavulu circonda cum'è un leone ruggente chì cerca à qualchissia da manghjà. Ghjacumu 4: 7b dice: "Resistite à u diavulu è ellu fughjerà da voi", è in Efesini 6 ci hè dettu di "stà fermu" mettendu l'armatura piena di Diu.

In tutte ste prove Diu ci hà da amparà à esse forti è à stà cum'è un suldatu leali; chì Diu sia degnu di a nostra fiducia. Videremu u so putere è liberazione è benedizione.

I Corinzi 10:11 è 2 Timuteu 3:15 ci amparanu chì e Scritture di l'Anticu Testamentu sò state scritte per a nostra istruzzione in ghjustizia. In u casu di Job, forse ùn hà micca capitu tutte (o alcuna) e ragioni di a so sofferenza è ancu noi.

# 2. Un'altra ragione, chì hè rivelata ancu in a storia di Job, hè di portà gloria à Diu. Quandu Diu hà dimustratu chì Satana era sbagliatu di Ghjobbu, Diu hè statu glurificatu. In Ghjuvanni 11: 4 a vedemu quandu Ghjesù disse: "Sta malatia ùn hè micca per a morte, ma per a gloria di Diu, affinchì u Figliolu di Diu sia glurificatu". Diu sceglie spessu per guarisci per a so gloria, cusì pudemu diventà sicuri di a so cura per noi o forse cum'è testimone di u so Figliolu, cusì altri pudianu crede in ellu.

U Salmu 109: 26 & 27 dice: "Salva mi è fà li sapè chì questa hè a Tò manu; Tù, Signore, l'avete fatta ". Leghjite ancu u Salmu 50:15. Dice: "Ti salveraghju è mi onurerete".

# 3. Un'altra ragione chì pudemu soffre hè chì ci insegna ubbidienza. Ebrei 5: 8 dice: "Cristu hà amparatu ubbidienza da e cose ch'ellu hà patutu". Ghjuvanni ci dice chì Ghjesù hà sempre fattu a vulintà di u Babbu, ma in fatti l'hà sperimentatu cum'è omu quandu hè andatu in l'ortu è hà pricatu: "Babbu, ùn sia fatta a mo vulintà, ma a toia". Filippi 2: 5-8 ci mostra chì Ghjesù "hè diventatu ubbidiente à a morte, ancu a morte nantu à a croce". Questa era a vulintà di u Babbu.

Pudemu dì chì seguiteremu è ubbidisceremu - Petru hà fattu quessa è poi inciampà negendu à Ghjesù - ma ùn ubbidemu micca veramente finu à chì no affrontemu in realtà una prova (una scelta) è fate a cosa bona.

Ghjobbu hà amparatu à ubbidì quand'ellu hè statu messu à prova da a suffrenza è hà rifiutatu di "maladisce Diu", è hè statu fedele. Continueremu à seguità à Cristu quandu ellu permette una prova o rinunceremu è lasciaremu?

Quandu l'insignamentu di Ghjesù hè diventatu difficiule à capì parechji discìpuli sò partuti - cessatu di seguitallu. À quellu tempu disse à Petru: "Andarè ancu voi?" Petru rispose: "Induva andaraghju? avete e parolle di a vita eterna ". Allora Petru hà dichjaratu chì Ghjesù era u Messia di Diu. Hà fattu una scelta. Questa deve esse a nostra risposta quandu hè testata.

# 4. A suffrenza di Cristu hà ancu permessu di esse u nostru Sommu Prete è Intercessore perfettu, capendu tutte e nostre prove è e difficultà di a vita per l'esperienza attuale cum'è un essere umanu. (Ebrei 7:25) Questu hè veru per noi ancu. A sofferenza ci pò rende maturi è cumpleti è ci permette di cunsulà è intercede (pregà) per l'altri chì soffrenu cum'è noi. Face parte di rende ci maturi (2 Timuteu 3:15). 2 Curintini 1: 3-11 ci insegna nantu à questu aspettu di a sofferenza. Dice: "u Diu di tuttu cunfortu chì ci cunforta tutti i nostri guai, cusì putemu cunsulà quelli chì sò in qualunqui guai cù u cunfortu chì noi stessi avemu ricevutu da Diu ". Se leghjite tuttu stu passaghju amparate assai nantu à a suffrenza, cum'è pudete ancu da Job. 1). Chì Diu mostrerà u so cunfortu è cura. 2). Diu vi mustrarà chì hè capace di liberallu. è 3). Amparemu à pregà per l'altri. Preghjeremu per l'altri o per noi stessi s'ellu ùn ci era NECESSITÀ? Ellu vole chì u chjamemu, per vene à ellu. Ci face ancu aiutà un altru. Ci face piglià cura di l'altri è rializà l'altri in u corpu di Cristu cura per noi. Ci insegna à amà si, a funzione di a chjesa, u corpu di Cristu di i credenti.

# 5. Cumu si vede in Ghjacumu u primu capitulu, a suffrenza ci aiuta à perseverà, perfeziunendu ci è rendendoci più forti. Questu hè statu veru per Abràhamu è Job chì anu amparatu ch'elli puderianu esse forti perchè Diu era cun elli per difendeli. Deuteronomiu 33:27 dice: "U Diu eternu hè u vostru rifugiu, è sottu ci sò e bracce eterne". Quante volte dice i Salmi chì Diu hè u nostru Scudu o Fortezza o Rocca o Rifugiu? Una volta chì sperimentate u so cunfortu, pace o liberazione o salvamentu in qualchì prova personalmente, ùn vi ne scurdate mai è quandu avete un altru prucessu site più forte o pudete sparte è aiutà un altru.

Ci insegna à dipende di Diu è micca di noi stessi, di guardà versu ellu, micca noi stessi o altre persone per u nostru aiutu (2 Corinzi 1: 9-11). Vidimu a nostra fragilità è guardemu à Diu per tutti i nostri bisogni.

# 6. Hè comunemente assuntu chì a maggior parte di e sofferenze per i credenti hè u ghjudiziu o a disciplina (punizione) di Diu per qualchì peccatu chì avemu fattu. Questu veru di a chjesa in Corintu induve a chjesa era piena di persone chì cuntinuavanu in parechji di i so antichi peccati. I Corinzi 11:30 dice chì Diu li ghjudicava, dicendu: "parechji sò debuli è malati trà voi è parechji dormenu (sò morti). In i casi estremi Diu pò piglià una persona ribella "fora di u quadru" cum'è dicemu. Credu chì questu hè raru è estremu, ma accade. L'Ebrei di l'Anticu Testamentu ne sò un esempiu. Sempre si sò ribellati contr'à Diu per ùn avè fiducia in ellu è per ùn ubbidìlli, ma Iddu era pazienti è paziente. Li punì, ma accettò u so ritornu è li pardunò. Hè solu dopu à una disubbidienza ripetuta chì li hà puniti severamente lascendu chì i so nemichi li schjavinu in prigiò.

Duvemu amparà da questu. A volte a sofferenza hè a disciplina di Diu, ma avemu vistu parechje altre ragioni per a sofferenza. S'è no suffremu per via di u peccatu, Diu ci pardunerà se li dumandemu. Tocca à noi, cum'è si dice in I Curinzii 11: 28 è 31, di esaminà noi stessi. Se cercemu u nostru core è truvemu chì avemu fattu piccatu, I Ghjuvanni 1: 9 dice chì duvemu "ricunnosce u nostru peccatu". A prumessa hè chì "ci pardunerà u nostru piccatu è ci purificherà".

Arricurdatevi chì Satanassu hè l '"accusatore di i fratelli" (Revelazione 12:10) è cum'è cù Ghjobbè ci vole accusà per pudè fà inciampà è nigà à Diu. (Leghje Rumani 8: 1.) Se avemu cunfessatu u nostru peccatu, ellu ci hà pardunatu, a menu chì no avemu ripetutu u nostru peccatu. Se avemu ripetutu u nostru peccatu ci vole à cunfèselu torna u più spessu necessariu.

Sfurtunatamente, questu hè spessu a prima cosa chì altri credenti dicenu se una persona soffre. Turnate à Job. I so trè "amichi" anu dettu senza stancu à Job chì duvia peccà per ùn soffre. Eranu sbagliati. I Corinzi dice in u capitulu 11, per esaminassi. Ùn duvemu micca ghjudicà l'altri, à menu chì semu testimoni di un peccatu specificu, allora li pudemu corregge in amore; mancu duvemu accettà questu cum'è u primu mutivu di "guai", per noi stessi o per l'altri. Pudemu troppu prestu per ghjudicà.

Dice ancu, sì simu malati, pudemu dumandà à l'anziani di pregà per noi è se avemu fattu piccatu serà pardunatu (Ghjacumu 5: 13-15). U Salmu 39:11 dice: "Tu rimpruveri è disciplini l'omi per u so peccatu", è u Salmu 94:12 dice: "Beatu l'omu chì disciplini O Signore, l'omu chì insegni da a to lege".

Leghje Ebrei 12: 6-17. Ellu ci disciplina perchè simu i so figlioli è Ellu ci ama. In I Petru 4: 1, 12 & 13 è I Petru 2: 19-21 vedemu chì a disciplina ci purifica cù stu prucessu.

# 7. Alcune catastrofe naturali ponu esse ghjudizii nantu à e persone, gruppi o ancu nazioni, cum'è si vede cù l'Egiziani in l'Anticu Testamentu. Spessu sintemu storie di a so prutezzione di Diu durante questi avvenimenti cum'è hà fattu cù l'Israele.

# 8. Paulu presenta un altru mutivu pussibile di prublemi o infirmità. In I Corinzi 12: 7-10 vedemu chì Diu hà permessu à Satanassu d'afflittu à Paulu, "per imbuttallu", per impediscallu di "esaltà sè stessu". Diu pò mandà afflizione per teneci umili.

# 9. Parechje volte a suffrenza, cum'è per Job o Paul, pò serve più di un scopu. Sè vo leghjite più in 2 Corinthians 12, hà ancu servutu per insegnà, o fà chì Paul sperimentassi a grazia di Diu. U versu 9 dice: "A mo grazia hè abbastanza per voi, a mo forza hè perfetta in a debolezza". U versu 10 dice: "Per amore di Cristu, mi rallegru di e debbulezze, di l'insulte, di e difficultà, di e persecuzioni, di e difficultà, perchè quandu sò debule, allora sò forte".

# 10. E Scritture ci mostranu ancu chì quandu soffre, participemu à a suffrenza di Cristu, (Leghje Filippesi 3:10). Rumani 8: 17 & 18 insegna chì i credenti "soffreranu", participendu à a so suffrenza, ma chì quelli chì feranu regneranu ancu cun ellu. Leghje I Petru 2: 19-22

U Grande Amore di Diu

Sapemu chì quandu Diu ci permette di soffre hè per u nostru bè perchè ci ama (Rumani 5: 8). Sapemu chì ellu hè sempre sempre cun noi, dunque ellu sà di tuttu ciò chì accade in a nostra vita. Ùn ci hè nunda di surpresa. Leghje Matteu 28:20; Salmu 23 è 2 Curintini 13: 11-14. Ebrei 13: 5 dice: "Ellu ùn ci lascerà mai o ùn ci abbandunarà". Salmi dice ch'ellu accampa intornu à noi. Vede ancu u Salmu 32:10; 125: 2; 46:11 è 34: 7. Diu ùn solu disciplina, ci benedica.

In i Salmi hè chjaru chì David è l'altri Salmisti sapianu chì Diu li amava è li circundava cù a so prutezzione è cura. U Salmu 136 (NVI) afferma in ogni versu chì u so amore dura per sempre. Aghju trovu chì sta parolla si traduce amore in u NIV, misericordia in u KJV è misericordia in u NASV. I studiosi dicenu chì ùn ci hè micca una sola parola inglese chì descriva o traduce a parolla ebraica aduprata quì, o devu dì micca una parola adatta.

Ghjungu à a cunclusione chì nisuna parolla puderia discrive l'amore divinu, u tipu d'amore chì Diu hà per noi. Pare chì sia un amore immeritatu (da quì a tradizione misericordia) chì hè al di là di a capiscitura umana, chì hè fermu, durabile, infrangibile, immortale è eterna. Ghjuvanni 3:16 dice chì hè cusì grande chì hà datu u so Figliolu per more per u nostru peccatu (Rileggi Rumani 5: 8). Hè cun questu grande amore chì Ellu ci curregge quandu un zitellu hè correttu da un babbu, ma per quale disciplina Ellu vole benedì. U Salmu 145: 9 dice: "U Signore hè bonu per tutti". Vede ancu u Salmu 37: 13 è 14; 55:28 è 33: 18 è 19.

Tendemu à assucià e benedizioni di Diu cù l'ottene cose chì vulemu, cum'è una vittura o una casa nova - i desideri di u nostru core, spessu volenu egoisti. Matteu 6:33 dice chì li aghjusta à noi se circhemu prima u so regnu. (Vede ancu u Salmu 36: 5.) A maiò parte di u tempu dumandemu roba chì ùn hè micca bona per noi - assai cum'è i zitelli. U Salmu 84:11 dice: “innò bene A cosa li impedirà à quelli chì camminanu dritti ".

In a mo ricerca ràpida per i Salmi, aghju trovu parechje manere in chì Diu si cura è benedica. Ci hè troppu versi per scrive li tutti fora. Fighjate alcuni - sarete benedetti. Hè u nostru:

1). Fornitore: Sì 104: 14-30 - Pruduce per tutta a creazione.

Salmu 36: 5-10

Matteu 6:28 ci dice ch'ellu s'occupa di l'acelli è di i gigli è dice chì simu più impurtanti per ellu chè questi. Luke 12 parla di i passeri è dice chì tutti i capelli di a nostra testa sò numerati. Cumu pudemu dubità di u so amore. U Salmu 95: 7 dice: "noi ... simu a banda in a so cura". Ghjacumu 1:17 ci dice: "ogni bonu rigalu è ogni rigalu perfettu venenu da sopra".

Filippesi 4: 6 è I Petru 5: 7 dicenu chì ùn duvemu micca esse ansiosi per nunda, ma duvemu dumandallu di risponde à i nostri bisogni perchè Ellu cura per noi. David hà fattu questu ripetutamente cum'è hè registratu in i Salmi.

2). Hè u nostru: Liberatore, Protettore, Difensore. Salmu 40:17 Ellu ci salva; ci aiuta quandu simu perseguitati. Salmu 91: 5-7, 9 & 10; Salmu 41: 1 & 2

3). Hè u nostru Rifugiu, Rocca è Fortezza. Salmu 94:22; 62: 8

4). Hè sustine. Salmo 41: 1

5). Hè u nostru Guaritore. Salmu 41: 3

6). Ci pardona. I Ghjuvanni 1: 9

7). Hè u nostru Aiutore è Custode. Salmu 121 (Quale hè trà noi chì ùn si hè lagnatu à Diu o ùn li hà dumandatu di aiutacci à truvà qualcosa chì ùn avemu micca piazzatu - una piccula cosa - o l'hà supplicatu di guarì ci da una terribile malattia o di fassi salvà da una tragedia o un accidente - un cosa maiò. Li interessa tuttu.)

8). Ci dà a pace. Salmu 84:11; Salmu 85: 8

9). Ci dà forza. Salmu 86:16

10). Si salva da i disastri naturali. Salmu 46: 1-3

11). Hà mandatu à Ghjesù per salvacci. Salmu 106: 1; 136: 1; Ghjeremia 33:11 Avemu citatu u so più grande attu d'amore. Rumani 5: 8 ci dice chì cusì dimostra u so amore per noi, perchè l'hà fattu mentre eramu sempre peccatori. (Ghjuvanni 3:16; I Ghjuvanni 3: 1, 16) Ci ama tantu ch'ellu ci face i so figlioli. Ghjuvanni 1:12

Ci sò tante descrizzioni di l'amore di Diu in e Scritture:

U so amore hè più altu chè u celu. Salmu 103

Nunda ùn ci pò separà da ellu. Rumani 8:35

Hè eterna. Salmu 136; Ghjeremia 31: 3

In John 15: 9 è 13: 1 Gesù ci racconta di cum'è amava i so discepuli.

In 2 Corinzi 13: 11 è 14 Hè chjamatu u "Diu di l'Amore".

In I Ghjuvanni 4: 7 dice, "l'amore hè di Diu".

In I Ghjuvanni 4: 8 dice "DIO hè AMORE".

Cum'è i so figlioli benamati, ellu ci currigerà è benedirà. In u Salmu 97:11 (NVI) dice "Ellu ci dà GIOIA", è u Salmu 92: 12 è 13 dice chì "i ghjusti fiuriscenu". U Salmu 34: 8 dice: "tastate è vedi chì u Signore hè bonu ... quantu beatu hè l'omu chì si rifugieghja in ellu".

Diu manda qualchì volta benedizioni speciali è prumesse per atti particulari di ubbidienza. U Salmu 128 descrive e benedizioni per marchjà in i so modi. In e beatitudini (Matteu 5: 3-12) Premia certi cumpurtamenti. In u Salmu 41: 1-3 Benedisce quelli chì aiutanu i poveri. Cusì certe volte e so benedizioni sò cundiziunali (Salmu 112: 4 & 5).

In a suffrenza, Diu vole chì gridemu, dumandendu u so aiutu cum'è David hà fattu. Ci hè una correlazione scritturale distinta trà "dumandà" è "riceve". David hà gridatu à Diu è hà ricevutu u so aiutu, è cusì hè cun noi. Vole ch'è no dumandessimu per chì capisimu chì hè Quellu chì dà a risposta è dopu per ringraziallu. Filippi 4: 6 dice: "Ùn siate ansiosi di nunda, ma in tuttu, per preghiera è petizione, cun ringraziamentu, presentate e vostre richieste à Diu".

U Salmu 35: 6 dice, "stu poveru omu hà pienghjutu è u Signore l'hà intesu", è u versu 15 dice: "E so orecchie sò aperte à u so gridu", è "u ghjustu ghjustu è u Signore li sente è li libera di tutti i so guai. " U Salmu 34: 7 dice: "Cercu u Signore è mi risponde". Vede u Salmu 103: 1 & 2; Salmu 116: 1-7; Salmu 34:10; Salmu 35:10; Salmu 34: 5; Salmu 103: 17 è Salmu 37:28, 39 è 40. U più grande desideriu di Diu hè di sente è risponde à u gridu di i salvati chì credenu è ricevenu u Figliolu cum'è u so Salvatore è di dà li a vita eterna (Salmu 86: 5).

cunchiusioni

Per cunclude, tutte e persone soffreranu in qualchì modu in un certu tempu è perchè avemu tutti piccatu semu cascati sottu à a maledizzione chì infine porta à a morte fisica. U Salmu 90:10 dice: "A lunghezza di i nostri ghjorni hè settanta anni o ottanta se avemu forza, eppuru a so durata ùn hè chè guai è tristezza". Questa hè a realtà. Leghje u Salmu 49: 10-15.

Ma Diu ci ama è vole benedisce tutti. Diu mostra e so benedizioni speciali, favore, prumesse è prutezzione nantu à i ghjusti, à quelli chì credenu è chì l'amanu è u servenu, ma Diu face chì e so benedizioni (cum'è a pioggia) cadinu nantu à tutti, "i ghjusti è l'ingiusti" (Matteu 4:45). Vede u Salmu 30: 3 & 4; Pruverbii 11:35 è Salmu 106: 4. Cumu avemu vistu u più grande attu d'amore di Diu, u so più bonu Regalu è Benedizione hè statu u donu di u Figliolu, à quale hà mandatu per more per i nostri peccati (I Corinzi 15: 1-3). Leghjite Ghjuvanni 3: 15-18 & 36 è I Ghjuvanni 3:16 è Rumani 5: 8 di novu.)

Diu prumette di sente a chjama (chianci) di i ghjusti è Senterà è risponde à tutti quelli chì credenu è u chjamanu per salvallu. Rumani 10:13 dice: "Quellu chì invoca u nome di u Signore serà salvatu". I Timuteu 2: 3 & 4 dice chì "vole chì tutti l'omi sianu salvati è venenu à a cunniscenza di a verità". Revelazione 22:17 dice: "Quellu chì vole vene", è Ghjuvanni 6:48 dice chì "ùn li cacciarà micca". Li face i so figlioli (Ghjuvanni 1:12) è venenu sottu u so favore particulare (Salmu 36: 5).

Dittu simplice, se Diu ci hà salvatu da ogni malattia o periculu ùn mureriamu mai è resteremu in u mondu cum'è a cunniscimu per sempre, ma Diu ci prumette una nova vita è un novu corpu. Ùn pensu micca chì vuleriamu stà in u mondu cumu hè per sempre. Cum'è credenti quandu morimu seremu immediatamente cun u Signore per sempre. Tuttu serà novu è hà da creà un celu è a terra novi è perfetti (Revelazione 21: 1, 5). Revelazione 22: 3 dice, "ùn ci sarà più nisuna maledizione", è Revelazione 21: 4 dice chì, "e prime cose sò passate". Revelazione 21: 4 dice ancu: "Ùn ci serà più morte o dolu o pienghje o dulore". Rumani 8: 18-25 ci dice chì tutta a creazione gemisce è soffre aspettendu quellu ghjornu.

Per avà, Diu ùn permette micca chì ci accada nunda chì ùn sia per u nostru bè (Rumani 8:28). Diu hà una ragione per tuttu ciò ch'ellu permette, cum'è a nostra sperimentazione di a so forza è u so putere di sustegnu, o a so liberazione. A sofferenza ci ferà vene à ellu, pruvucendu à chianciallu (pregà) per ellu è guardallu è fidallu.

Si tratta tuttu di ricunnosce à Diu è quale hè. Si tratta di a so sovranità è di a so gloria. Quelli chì ricusanu di adurà Diu cum'è Diu faleranu in u peccatu (Leghje Rumani 1: 16-32.). Si facenu Diu. Ghjobbu avia da ricunnosce u so Diu cum'è Creatore è Sovranu. U Salmu 95: 6 & 7 dice, "lasciaremu inchinà in cultu, inghjinuchjammi davanti à u Signore u nostru Creatore, perchè hè u nostru Diu". U Salmu 96: 8 dice: "Attribuite à u Signore a gloria duvuta à U SU NOME". U Salmu 55:22 dice: «Ghjettate e vostre primure nantu à u Signore è ellu vi sustene; Ùn lascerà mai falà i ghjusti ".

Avete a parlà? Avete una pregunta?

Se vulete cuntattate per via di guida spirituale, o per seguità l'assistenza, fatevi liberu di scrive à noi photosforsouls@yahoo.com.

Aghjustassi a vostra prichera è aspetta à avè usatu in eternità!

 

Cliccate quì per "Pace cun Diu"