Fiori bianchi

 

Galeria di Tiles Finali id ​​= 9 ùn esiste micca

Sceglite a vostra lingua sottu:

AfrikaansShqipአማርኛالعربيةՀայերենAzərbaycan diliEuskaraБеларуская моваবাংলাBosanskiБългарскиCatalàCebuanoChichewa简体中文繁體中文CorsuHrvatskiČeština‎DanskNederlandsEnglishEsperantoEestiFilipinoSuomiFrançaisFryskGalegoქართულიDeutschΕλληνικάગુજરાતીKreyol ayisyenHarshen HausaŌlelo Hawaiʻiעִבְרִיתहिन्दीHmongMagyarÍslenskaIgboBahasa IndonesiaGaeligeItaliano日本語Basa Jawaಕನ್ನಡҚазақ тіліភាសាខ្មែរ한국어كوردی‎КыргызчаພາສາລາວLatinLatviešu valodaLietuvių kalbaLëtzebuergeschМакедонски јазикMalagasyBahasa MelayuമലയാളംMalteseTe Reo MāoriमराठीМонголဗမာစာनेपालीNorsk bokmålپښتوفارسیPolskiPortuguêsਪੰਜਾਬੀRomânăРусскийSamoanGàidhligСрпски језикSesothoShonaسنڌيසිංහලSlovenčinaSlovenščinaAfsoomaaliEspañolBasa SundaKiswahiliSvenskaТоҷикӣதமிழ்తెలుగుไทยTürkçeУкраїнськаاردوO‘zbekchaTiếng ViệtCymraegisiXhosaיידישYorùbáZulu

Dear Soul,

Avete a sicurità chì, se murissi oghje, sarete in presenza di u Signore in celu? A morte per un credente hè solu una porta chì apre in a vita eterna. Quelli chì s'addurmentanu in Ghjesù seranu riuniti cù i so amori in celu.

Quelli chì avete messu in a tomba in lacrime, li scuntrarete di novu cù gioia! Oh, di vede u so surrisu è di sente u so toccu ... ùn parte più mai!

Eppuru, sè ùn credite micca in u Signore, andarete à l'infernu. Ùn ci hè manera piacevule di dilla.

L'Scrittura dice: "Perchè tutti anu fattu piccatu è falendu a gloria di Diu". ~ Rumani 3: 23

Soul, chì vi porta à mè è di mè.

Solu quandu avemu capitu a terribilità di u nostru peccatu contru à Diu è sentimu u so dulore prufondu in i nostri cori, pudemu turnà da u peccatu chì avemu amatu una volta è accettà u Signore Ghjesù cum'è u nostru Salvatore.

... chì Cristu hè mortu per i nostri peccati secondu e Scritture, chì hè statu intarratu, chì hè statu risuscitatu u terzu ghjornu secondu e Scritture. - 1 Corinti 15: 3b-4

"Chì si cunfidarà cù a to bocca u Signore Ghjesù è crede in u core chì Diu hà resu di u mortu, sarete salvatu. ~ Romans 10: 9

Ùn dorme senza Ghjesù à chì vi assicurò di un postu in u celu.

Tonight, sè vo vulete ricivisce u donu di a vita eterna, prima duvete crede in u Signore. Avete da dumandà i vostri piccati per esse pardunati è fate a vostra fiducia in u Signore. Per esse fidiante in u Signore, dumandate a vita eterna. Ci hè solu un modu à u celu, è per mezu di u Signore Ghjesù. Eccu u maravigliu di Diu di salvezza.

Pudete principià una rilazioni persunale cun ellu pricendu da u vostru core una preghiera cum'è questa:

"Oh Diu, sò un piccatore. Sò statu piccatu tutta a mo vita. Perdà, Signore. Ju ricumhje cum'è u mio Salvadore. Ju confiare cum'è u mo Signore. Grazie, per salvàghjanu. In nome di Ghjesù, Amen.

Sì ùn avete mai avutu u Signore Ghjesù cum'è u vostru Salvatore persunale, ma u ricivete in ellu dopu avè lettendu stu invitu, fate un avanti.

Ci piacerebbe à sente da voi. U vostru nome hè abbastanza, o mette una "x" in u spaziu per esse anonimu.

Avà, aghju fattu a pace cun Diu ...

Cumu iniziu a vostra nova vita cun Diu ...

Cliccate nantu à a "GodLife" A sottu

discipulu

Una Lettra da celu

L'anghjuli sò ghjunti è m'hà purtatu in a presenza di Diu, cara mamma. M'anu purtatu cum'è tù quand'ellu mi dorme. Mi svegliu in i braccia di Ghjesù, quellu chì hà datu a so vita per mè !

Hè cusì bellu quì sopra, cusì bellu cum'è l'avete sempre dettu ! Un fiume d'acqua pura, chjara cum'è u cristallu, chì scorri da u tronu di Diu.

Eru cusì sopraffattu da u so amore, cara mamma! Immaginate a mo gioia di vede à Ghjesù faccia à faccia! U so surrisu - cusì caldu ... A so faccia - cusì radiante ... "Benvenutu in casa u mo figliolu!" Ellu disse teneramente.

Oh, ùn sia micca tristu per mè, mamma. E vostre lacrime cascanu cum'è a pioggia d'estate ! Mi sentu cusì ligeru nantu à i mo pedi cume ballassi, mamma. A malidizzione di a morte hà persu u so puntu.

Ancu s'è Diu m'hà chjamatu in casa cusì prestu, cù tanti sogni, tanti canti unsung, seraghju in u vostru core, in i vostri ricordi cari. I mumenti chì avemu avutu vi purteranu.

Mi ricordu quandu à l'ora di dorme mi arrampicava in u to lettu? Mi cuntari storie di Ghjesù è l'amore per noi ch'ellu avia.

Mi ricordu di quelle notti, mamma ~ e vostre storie preziose. I canti nanne di mamma chì aghju infilatu in u mo core. U lume di luna ballava nantu à i piani di legnu quandu aghju dumandatu à Diu per salvà mi. 

Ghjesù hè ghjuntu in a mo vita quella notte, cara mamma! In a bughjura ti sentu surrisu. Le campane sonò per mè in u celu ! U mo nome scrittu in u Libru di a Vita.

Allora ùn pienghje micca per mè, cara mamma. Sò quì in u celu per via di voi. Ghjesù hà bisognu di voi avà, perchè ci sò i mo fratelli. Ci hè più travagliu nantu à a terra per voi per fà.

Un ghjornu, quandu u vostru travagliu hè finitu, l'anghjuli vi venenu à purtà. Safely in i braccia di Ghjesù, quellu chì hà amatu è mortu per voi.

Una lettera di l'infernu

«È in l'infernu, alzò l'ochji, essendu in turmenti, è vide à Abraham da luntanu, è à Làzaru in u so senu. E gridò è disse: Babbu Abràhamu, abbi pietà di mè, è manda à Làzaru, affinchì ellu possi immergesi a punta di u so ditu in acqua è rinfriscà a mo lingua; perchè sò turmintatu in sta fiamma. ~ Luke 16: 23-24

Una lettera di l'infernu

Dear Mamma,

Aghju scrittu da u locu più bruttu ch'e aghju avutu mai vistu è più horrible di ciò chì pudete avè l'imbarate. Hè NESSRENO quì, cusì cusì chì ùn aghju micca vedutu tutte l'alme sò sempre strappatu. Socu solu sò persone cum'è mè di i cinghje di sangue SCREAMS. A mo voce hè stata da u mo stessu gridannu comu scrivu in u dulore è u duluri. Ùn aghju micca chjutu per aiutà più, è ùn hè micca utilizzatu, ùn ci hè nimu quì chì hà qualchì compassione per tutta a mo tempesta.

A DOLORE è a sofferenza in questu locu hè assolutamente insupportabile. Consuma cusì ogni mo penseru, ùn pudia micca sapè s'ellu ci era qualchì altra sensazione per vene nantu à mè. U dulore hè cusì grave, chì ùn ferma mai ghjornu o notte. U ghjornu di u ghjornu ùn pare micca per via di a bughjura. Ciò chì pò esse nunda di più cà minuti o ancu secondi pare parechji anni senza fine. U pensamentu di sta sofferenza chì cuntinueghja senza fine hè più di ciò chì possu suppurtà. A mo mente gira sempre di più cù ogni mumentu chì passa. Mi sentu cum'è un pazzu, ùn possu mancu pensà chjaramente sottu à sta carica di cunfusione. Aghju paura di perde a mo mente.

U TARDI hè cusì bellu cum'è u dulore, forsi ancu worse. Ùn aghju micca vistu cumu a mo pristitu puderia esse qualcosa di questu, ma sò in paura constantemente chì pò esse in ogni momentu.

A mo bocca hè fresca, è sarà solu più cusì. Hè cusì seccu chì a mo lingua ciacca à u tettu di a mio bocca. Pigliu chì un anticu predicadore dicendu chì hè ciò chì Ghjesù Cristu enduitò cum'è chjappu in quella vechja crocifisso. Ùn ci hè nisuna salvezza, micca cusì cum'è una sola gota d'acqua per fretà a meva lingua minada.

Per aghjunghje ancu di più miseria à stu locu di turmentu, sò chì mi meritu d'esse quì. Sò punitu ghjustamente per e mo opere. A punizione, u dulore, a suffrenza ùn sò micca peghju di ciò chì mi meritu ghjustamente, ma ammettendu chì avà ùn calmerà mai l'angoscia chì brusgia eternamente in a mo anima misera. Mi odiu per avè commessu i peccati per guadagnà un destinu cusì orribile, odiu u diavulu chì m'ingannava per ch'e finissi in questu locu. È per quantu so chì hè una gattivera indiscrivibile di pensà una cosa simile, odiu u Diu stessu chì hà mandatu u so Figliolu unitu per risparmi mi stu turmentu. Ùn possu mai culpà à u Cristu chì hà suffertu, sanguinatu è mortu per mè, ma l'odiu quantunque. Ùn possu mancu cuntrullà i mo sentimenti chì so di esse gattivi, disgraziati è vilani. Sò più gattivu è vile avà chè mai in a mo esistenza terrena. Oh, Sì solu avessi ascultatu.

Qualcene tormentu terrenu seria assai megghiu di questu. Per fà una morte agonizante lenta da Cancer; Perchè in un edificio ardente cum'è vittimi di l'attacu di terroru 9-11. Ancu è ciuciutu à una cruci, dopu avè assicuratu cum'è u Figliolu di Diu; Ma à sceglie quì u mondu prisenti ùn aghju micca forza. Ùn avete micca quellu scelta.

Avà capitu chì u tormentu è u soffrenu hè ciò chì Ghjesù hà avutu per mè. Credu chì ellu hà patitu, bled è mortu per paià pè i mio peccati, ma u so duluri ùn era micca eternu. Dopu trè ghjorni si suscitò à a vittoria annantu à a tumba. Oh, ùn aghju criu, ma sfortunatamente, hè troppu tardu. Comu a canzetta d'invita vechja dice chì aghju scurdatu di tanti volte, sò "Un ghjornu dem Piazza".

Semu tutti cridenti in stu locu terribili, ma a nostra fede cumporta à nimu. Hè troppu tardu. A porta hè chjude. L'arbre hà cadutu, è quì hè ellu. In l 'inferu. Perdu sempre persu. No Hope, No Comfort, No Peace, No Joy.

Ùn ci serà mai fine à e mo suffrenze. M'arricordu di quellu vechju predicadore quandu averia lettu "È a fumaccia di u so turmentu ascende per sempre è sempre: È ùn anu micca riposu ghjornu nè notte"

E questu quarchi forsi lu cchiù bruttu di stu terribbili locu. Ricurdava. Mi ricordu di i servizii church. Mi ricordu di i invitazioni. Pensu sempre ch'elli eranu cusì cugini, cusì stupidu, cusì inutilità. Paria ancu chì eru troppu "duru" per questi affari. A vi tutte e diversità ora, Mamma, ma u mo cambiamentu di core ùn importa nunda in questu puntu.

Aghju vintu cum'è un dissinnatu, finta com'è stupidu, murì com'è stupidu, è avà devi soffre u turmentu è l'anguish d'un stupidu.

Oh, Mamma, quantu mi trovi assai i cunsulazioni di casa. Nun avà tornu novu a vostra carizzia tendenza in tuttu u mio culo. Ùn ci ne scuperte più dispunibuli o cibo in cucina. Nun sanu più novu quì u calore di a chimenea in una nuttata di l'invernu di ghiaccio. Avà u focu devuleghja micca solu questu quì u corpu perercivanu cun u praticatu, ma u focu di l'ira di un Danu Altru Diu cunsuma u mo seru internu cun una angustia chì ùn pò micca esse cumpresi in ogni lingua mortali.

Speru à passà per un pratendu verdu di primavera è vede i belli fiori, stannu di piglià in l'aranciu di u so perfume dolce. Invece, sò rassignatu à u ciauru ardente di sulciuri, sulphuru è un calore cusì intensu chì tutti l'altri sentiti dìcenu micca solu.

Oh, Mamma, cum'è un adulescente, aghju sempre odià d'avè à sente i scuzzuli è scurciate di i picciotti in a chjesa è ancu in a nostra casa. Pensu chì eranu cusì un inconveniente à mè, cusì una irritazione. Cumu sò longu per vede per un mumentu brevi unu di quelli carusi innocenti. Ma ùn ci hè micca un babu in Hell, Mamma.

Ùn ci hè micca Bibblies in Hell, mostru mamma. L'unicu scritture in i membri di i mura di i mali avianu quelli chì anu in e mo ore à l'ora dopu l'ora, u mumentu dopu u mumentu miserabbili. Ùn si ponenu micca cunsulazione in tuttu, però, è solu sirve per fate dunque un insinsatu chì eru.

Ùn era micca per a futità di elli Mom, altri pudereunu altri aligria à sapè chì ci hè una reunione di preghiera senza fini in l'infernu. Ùn importa, ùn hè micca Spìritu Santu per intercede in nostra noma. I preghieri sò tantu sughjetti, è mortu. Sò cose à nunda più di chianci per a misericòrdia chì tutti no sapemu mai risposta.

Vi avvisà i mo fratelli Mamma. Era l'anzianu, è pensavvi chì aveva esse "cool". Dunque ci dicenu chì nimu in Hell hè cool. Avete vi guidà tutti i mo amici, anchi i mio nimici, per paura chì vanu ancu à questu postu di turmentu.

Comu terribbili quandu stu locu hè, Mamma, vidu chì ùn hè micca a mo destinazione finali. Cum'è Satana ridi di tutti quì cusì, è cum'è a multitudine cunghjuntanu in stu festa di miseria, avemu sempre ricurdatu chì un ghjornu in u futuru, tutti seremu per esse ghjustificate per esse accputate prima di u Tronu di u Diu Omnighjenti.

Ddiu ampararete a nostra destinazione eterna scritta in i libri à veda à tutti i nostri travagliu malvaganti. Ùn avemu micca difendiatori, senza scusa, è nunda à dì salute per confessà a ghjustìzia di a nostra malfatta prima di u ghjutru supremu di tutta a terra. À appuntamentu prima di vultà in a nostra destinazione finali di u tormentu, u Lavu di u Focu, avemu averà guardà u face di quellu chì suffria avutu i torments di l'infernu chì pudemu esse mandatu da elli. Cumu avemu alluntanatu in a so presenza sèntina per sèntelu a pronunzia di a nostra damnazione, duvemu allora a mamma per vede tuttu.

Per pirduna per purtà u mio capu in la vrigogna, perchè ùn sia micca qualunqui puderà duverà annunzià u to fàccia. Avete da esse cunfurmatu in l'imaghjini di u Salvadore, è socu serà più di quì ponu stà.

Aghju aghju mandatu questu locu è unete à voi è tanti autri chì aghju cunnisciutu da i mio pezzi anni in terra. Ma sapemu chì ùn hè mai pussibile. Perchè ùn sapendu chì ùn pudere micca scappà di i turmi di u maleficu, dicinu cun làcrime, cun dulore è disperazione prufonda chì ùn pò micca mai esse scritta bè, ùn mai vogliu vede parechji volte. Perchè ùn avete un avè firmatu micca quì.

In eternu Anguish, u to Figliu / Figliola, Condemné and Lost Forever

Una lettera di amore di Ghjesù

Pregu di Ghjesù, "Quantu ti piace à mè?" Ellu disse: "Questu" è stende e mani è mortu. Mortu per mè, un piccatu cadutu! Ellu hè mortu per voi.

***

A notte prima di a mo morti, site nantu à mo mente. Cumu avia vulutu dà una rilazioni cù voi, per passà l'eternità cù voi in u celu. Ma, u peccatu sceglie da Me è u mo Patre. U sacrificiu di sangue innochiastu era bisognu di u pagamentu di i vostri peccati.

L'ora hè vinutu quandu era stata per piglia a mo vita per voi. Dà pisura di u core, andò à l'ortu per pricà. In agunia di l'anima I sudra, cum'è hè stata, gocci di sangue chì chjese à Diu ... "... U mio Babbu, se chè possi, permette sopra à questu cupidà di mè: ùn ne micca cum'è questu, ma cum'è tù vulete. "~ Matteu 26: 39

Mentre èiu in u giardinu i suldati vìnniru a arrestà finu à quandu eru inoccu di qualchì crimini. Mi purtate davanti à u salone di Pilatu. Quandu era davanti à i mo accusatori. Allora Pilatu mi pigliò, è strufinati. I lacerati chjucu in u mo paese, cum'è pigliu a battaglia per voi. Allora i soldati scorciaru, è pusonu un capelli scarlatte nantu à mè. T'hà vultatu una corona di spine nantu à a mo testa. U sangu du u me facci ... ùn era micca bellezza chì vi vulete desiderà Me.

Allora i suldati si ne ridìanu di mè, dicendu: "Salvami, re di i Ghjudei! Mi purtate prima chì a ghjente vintu, gridendu: "Crucifessu. Crucifiede ". Ci ponu stà in silenciu, sanguinante, ferulinu è battutu. Ferru per i vostri transgressions, feriti per e vostre iniquità. Scusate è ribattatu di l'omi.

Pilatu circate di liberà, ma hà datu in a pressione di a folla. "Pigliate à Ghjesù, è crucifichele; perchè ùn aghju nè culpa in ellu", li disse. Allora ellu hà mandatu per esse crucifissu.

Avete nantu à mo mia, cum'e purtate A mo cruciveru in u locu soleu à u Golgotha. Ci era sottu u so pesu. Era u mo amuri per voi, è per fà a voluntazione di u mo Patrone chì m'hà datu a forza per sopra sottu a so carica pisanti. Eccu, aghju purtatu i vostri doluri è aghju purtatu i vostri piacè chì stanu a mo vita per u peccatu di l'omi.

I suldati si svultatu à daveru i colpi di u marteddu purtendu l'unghie chjucu in i mo mani è i pedi. Amuri ancora i vostri peccati à a croce, perchè mai trattatu. I strogghiati, è ne partenu di more. Eppuru, ùn pigliendu a mio vita. Ju beni beni.

U celu addivintò negru. Ancu u sole si svegliu. U mo corpu venerà cù l'excruciante duluri pigghiò u pisu di u vostru peccatu è hà avutu casticatu per chì l'ira di Diu puderia esse cumene.

Quandu e cose eranu fatti. Mi cumprate u mo spiritu in e mani di u mo Patore, è hà sustegnu e mio parolle finale, "Hè finitu". Hè aghju intristitu u mo capu è hà datu u ghostu.

I Amu ... Ghjesù.

"U maiò amore ùn hà mancu quellu di questu, chì un omu stinnate a so vita per i so amichi". ~ John 15: 13

Una invitu à Aceptà Cristu

Dear Soul,

Oghje a strada pudete parechje inclinada, è sì stanu suli. Qualchissia chì fiducia hà decepitu. Ddiu vidi i so là. Senti u so dulore. Pigliò per cunsulallu, perchè ellu hè un amicu chì ferma più vicinu à un fratellu.

Ddiu t'era assai chì hà mandatu u so solu Figliolu, Ghjesù, per andà in u vostru locu. Tridellu à pardunà per ogni peccatu chì avete fattu, se ci vulete abbandunà u vostru peccatu è turnate da elli.

L'Scrittura dice: "... Ùn hè vinutu micca à chjamà i ghjusti, ma i piccatori à u ripintenza." ~ Mark 2: 17b

Soul, chì vi porta à mè è di mè.

Ùn importa micca quandu quellu chì hè in u pitò hà cadutu, a gràzia di Diu hè più grande. L'ànimi destruzzione brutta, Vense à salvà. Ellu ghjunghje à a so manu pè mantene a tòia.

Forse sì cum'è questu peccatore cadutu chì hè ghjuntu à Ghjesù, sapendu ch'ellu era quellu chì puderia salvà. Cù e lacrime chì scorrivanu nantu à a so faccia, hà cuminciatu à lavà i so pedi cù e so lacrime, è sguassate cù i so capelli. Ellu disse: "I so peccati, chì sò parechji, sò pardunati ..." Anima, pò dì chì di voi sta sera?

Forse avete guardatu a pornografia è vi sentite vergogna, o avete fattu adulteriu è vulete esse pardunatu. U stessu Ghjesù chì l'hà pardunata ti pardunerà ancu sta sera.

Forsi si pensavvi à dà a vostra vita à Cristu, ma fece cullà per una ragione o un altru. "Avà, s'e sente a so voce, ùn dura micca i vostri cori." ~ Hebreos 4: 7b

L'Scrittura dice: "Perchè tutti anu fattu piccatu è falendu a gloria di Diu". ~ Rumani 3: 23

"Chì sì tù cunfessi cù a to bocca u Signore Ghjesù, è credi in u to core chì Diu l'hà risuscitatu da i morti, sarè salvatu". ~ Rumani 10: 9

Ùn dorme senza Ghjesù à chì vi assicurò di un postu in u celu.

Tonight, sè vo vulete ricivisce u donu di a vita eterna, prima duvete crede in u Signore. Avete da dumandà i vostri piccati per esse pardunati è fate a vostra fiducia in u Signore. Per esse fidiante in u Signore, dumandate a vita eterna. Ci hè solu un modu à u celu, è per mezu di u Signore Ghjesù. Eccu u maravigliu di Diu di salvezza.

Pudete principià una rilazioni persunale cun ellu pricendu da u vostru core una preghiera cum'è questa:

"Oh Diu, sò un piccatore. Sò statu piccatu tutta a mo vita. Perdà, Signore. Ju ricumhje cum'è u mio Salvadore. Ju confiare cum'è u mo Signore. Grazie, per salvàghjanu. In nome di Ghjesù, Amen.

Fede è Prova

Avete cunsideratu s'ellu ci hè o micca un putere più altu? Un putere chì hà furmatu l'Universu è tuttu ciò chì ci hè. Un putere chì ùn hà pigliatu nunda è hà creatu a terra, u celu, l'acqua è l'esseri viventi? D'induve hè venuta a pianta a più simplice? A criatura a più cumplicata ... omu? Aghju luttatu cù a dumanda per anni. Aghju cercatu a risposta in scienza.

Sicuramente a risposta si pò truvà attraversu u studiu di ste cose in tuttu u circondu chì ci stupiscenu è ci stupiscenu. A risposta duvia esse in a parte più minuta di ogni criatura è cosa. L'atomu! L'essenza di a vita deve esse truvata quì. Ùn era micca. Ùn era micca truvatu in u materiale nucleare o in l'elettroni chì giravanu intornu. Ùn era micca in u spaziu viotu chì cumpone a maiò parte di tuttu ciò chì pudemu toccà è vede.

Tutte queste migliaia d'anni di ricerca è nimu ùn hà trovu l'essenza di a vita in e cose cumune chì ci circondanu. Sapiu chì ci deve esse una forza, una putenza, chì facia tuttu què intornu à mè. Era Diu? Va bè, perchè ùn mi svela micca solu à mè? Perchè nò? Sì sta forza hè un Diu vivu perchè tuttu u misteru? Ùn sarebbe più logicu per ellu dì, Va bè, eccu quì. Aghju fattu tuttu què. Avà fate a vostra attività ".

Micca finu à ch'e aghju scontru una donna speziale chì, cun riluttanza, sò andata à un studiu biblicu cun ch'e aghju cuminciatu à capì qualcosa di què. E persone chì studiavanu e Scritture è pensu chì devenu circà a stessa cosa chì eru, ma solu ùn l'aghju micca trovu ancu. U capimachja di u gruppu hà lettu un passaghju di a Bibbia scrittu da un omu chì odiava i cristiani ma era cambiatu. Cambiatu in una manera stupente. Si chjamava Paulu è hà scrittu,

Perchè per grazia site salvatu per mezu di a fede; è què micca di voi stessi: hè u donu di Diu: Micca di l'opere, per chì qualcunu ùn si vanti ". ~ Efesini 2: 8-9

Quelle parolle "grazia" è "fede" m'anu fascinatu. Chì vulianu dì veramente? Più tardi quella notte m'hà dumandatu d'andà à vede un filmu, benintesa m'hà ingannatu per andà in un filmu cristianu. À a fine di u spettaculu ci hè statu un cortu missaghju da Billy Graham. Quì era ellu, un picciottu agriculu di Carolina di u Nordu, chì mi spiegava a cosa stessa chì aghju avutu a lotta cù tuttu u tempu. Ellu disse: "Ùn pudete micca spiegà à Diu scientificamente, filusòficamente, o in qualsiasi altru modu intellettuale. «Basta à crede chì Diu sia reale.

Duvete avè a fede chì ciò ch'ellu hà dettu L'ha fattu cum'ellu hè scrittu in a Bibbia. Ch'ellu hà creatu u celu è a terra, ch'ellu hà creatu e piante è l'animali, chì hà parlatu tuttu què in esistenza cum'ellu hè scrittu in u libru di Genesi in a Bibbia. Chì hà rispiratu a vita in una forma senza vita è hè diventata omu. Ch'ellu vulia avè un raportu più strettu cù e persone ch'ellu hà creatu, cusì pigliò a forma di un omu chì era u Figliolu di Diu, hè ghjuntu in terra è hà campatu trà di noi. St'omu, Ghjesù, hà pagatu u debitu di u peccatu per quelli chì crederanu essendu crucifissu nantu à a croce.

Cumu puderia esse cusì simplice? Basta à crede? Avete a fede chì tuttu què era a verità? Sò andatu in casa quella notte è aghju dormitu pocu. Aghju luttatu cù a questione chì Diu mi dessi grazia - per fede per crede. Ch'ellu era quella forza, quella essenza di a vita è a creazione di tuttu ciò chì hè mai statu è hè. Dopu hè venutu à mè. Sapiu chì avia solu da crede. Hè per grazia di Diu ch'ellu m'hà fattu vede u so amore. Ch'ellu era a risposta è ch'ellu avia mandatu u so solu Figliolu, Ghjesù, per more per mè per pudè crede. Chì puderia avè una relazione cun ellu. Si hè rivelatu à mè in quellu mumentu.

L'aghju chjamata per dilli chì avà capiscu. Chì avà credu è vogliu dà a mo vita à Cristu. Ella m'hà dettu ch'ella hà pricatu per ùn dorme finu à ch'e aghju fattu quellu saltu di fede è credutu in Diu. A mo vita hè stata cambiata per sempre. Ié, per u sempre, perchè avà possu aspittà per passà l'eternità in un locu maravigliosu chjamatu celu.

Ùn mi preoccupu più di avè bisognu di prove per dimustrà chì Ghjesù puderia camminà nantu à l'acqua, o chì u Mari Rossu puderia esse partitu per permettà à l'Israeliti di passà, o qualsiasi di e decine di altri eventi apparentemente impossibili scritti in a Bibbia.

Diu s'hè dimustratu sempre è più in a mo vita. Si pò rivelà ancu à voi. Sì vi truvate per circà a prova di a so esistenza dumandate di rivelallu sè stessu. Pigliate quellu saltu di fede da zitellu, è credite veramente in ellu. Apritevi à u so amore per fede, micca prove.

Celu - U nostru Situ Eternu

Vivendu in stu mondu cadutu cù i so disgrazii, disappressamenti è u soffrenu, allora u celu! I nostri ochji girannusi quandu u nostru spiritu hè inclucatu à a nostra casa eterna in gloria chì u Signore stessu si preparava per quelli chì u vanu.

U Signore hà pianificatu a nova terra per esse assai più bella, oltre a nostra imaginazione.

«U desertu è u locu sulitariu seranu cuntenti per elli; è u desertu si rallegrerà è sbuccerà cum'è a rosa. Sboccherà abbondantemente, è si rallegrerà di gioia è di cantu ... ~ Isaia 35: 1-2

«Allora l'ochji di i cechi saranu aperti, è l'arechje di i sordi seranu sbulicati. Tandu u zoppu salterà cum'è un cervu, è a lingua di i muti canterà: chì in u desertu sbuccheranu acque è corsi in u desertu ". ~ Isaia 35: 5-6

"È i riscattati di u Signore torneranu, è ghjunghjeranu in Sion cun canti è gioia eterna nantu à a so testa: utteneranu gioia è gioia, è a tristezza è u suspiru fugerà". ~ Isaia 35:10

Chì diceremu in a so presenza? Oh, i lacrimi chì si lamparanu quandu avemu eccu chì u so unghje scardu mani è piedi! L'incertezzii di a vita saranu connosciuti à noi chì avemu vistu u nostru salvadore face à face.

A maiò parte di tutteamuni avemu veru! Videmu a so gloria! Ellu brillarà cum'è u sole in pura radiance, cum'è ellu ricevi in ​​casa in gloria.

"Semu fiduciosi, dicu, è disposti piuttostu à esse assenti da u corpu, è à esse presenti cù u Signore". ~ 2 Curinzî 5: 8

«È eiu Ghjuvanni aghju vistu a cità santa, a nova Ghjerusaleme, chì falava da Diu da u celu, preparata cum'è una sposa adurata per u maritu. ~ Revelazione 21: 2

... "È starà cun elli, è saranu u so pòpulu, è Diu stessu serà cun elli, è serà u so Diu." ~ Revelazione 21: 3b

"È videranu a so faccia ..." "... è rigneranu per sempre è sempre". ~ Revelazione 22: 4a & 5b

«È Diu asciucherà tutte e lacrime di i so ochji; è ùn ci serà più morte, nè tristezza, nè pianghje, nè mancu più dulore: perchè e cose di prima sò passate ". ~ Revelazione 21: 4

I Nostri Relazioni In Paradisu

Parechje persone si dumandanu quandu si giranu da a tomba di i so amati: "Saremu i nostri amati in u celu"? "Veremu a so faccia di novu"?

U Signore capisce i nostri dulori. Ellu porta i nostri dulori... Perchè Ellu pienghje nantu à a tomba di u so caru amicu Lazaru ancu s'ellu sapia ch'ellu u risusciterebbe in pochi mumenti.

Quì cunsuleghja i so amichi amati.

"Sò a risurrezzione, è a vita: quellu chì crede in mè, ancu s'ellu era mortu, vivirà". ~ Ghjuvanni 11:25

Perchè si crede chì Ghjesù hè mortu è risuscitatu, ancu cusì quelli chì dorme in Ghjesù, Diu purterà cun elli. 1 Tessalonicesi 4:14

Avà, avemu dulore per quelli chì si dorme in Ghjesù, ma micca cum'è quelli chì ùn anu micca speranza.

"Perchè in a risurrezzione ùn si maritanu, nè sò datu in u matrimoniu, ma sò cum'è l'anghjuli di Diu in u celu". ~ Matteu 22:30

Ancu s'è u nostru matrimoniu terrenu ùn resta micca in u celu, i nostri rilazioni seranu puri è sani. Perchè hè solu un ritrattu chì hà servitu u so scopu finu à chì i credenti in Cristu seranu maritati cù u Signore.

"Eiu Ghjuvanni aghju vistu a cità santa, a Nova Ghjerusalemme, falà da Diu da u celu, preparata cum'è una sposa adornata per u so maritu.

È aghju intesu una gran voce da u celu chì diceva: Eccu, u tabernaculu di Diu hè cù l'omi, è ellu starà cun elli, è seranu u so populu, è Diu stessu serà cun elli, è serà u so Diu.

È Diu sguasserà tutte e lacrime da i so ochji; è ùn ci sarà più morte, nè dulore, nè chianci, nè ci sarà più dolore, perchè e cose prima saranu passate. ~ Revelazione 21: 2

A Vicinazione di l'Addiccioni di Pornografia

M'hà purtatu ancu fora di un
fossa orribile, fora di l'argilla fangosa,
è mette i mo pedi nantu à una roccia,
è hà stabilitu u mo andatu.

Salmu 40: 2

Fighi parlà à u to core per un mumentu .. ùn sò micca quì per ti condemnà, o per ghjudicà duve sì stato. Aghju capitu quantu hè faciule per esse pigliatu in a rete di pornografia.

A tentazione hè in ogni locu. Hè un prublema chì simu tutti affruntati. Pò sembrà una cosa pocu per fighjà ciò chì piace à l'ochju. U prublema hè chì l'aspettu si trasforma in lussuria, è a lussuria hè un desideriu chì ùn hè mai satisfatu.

«Ma ogni omu hè tentatu, quandu hè alluntanatu da a so brama, è attiratu. Tandu quandu a lussuria hà cuncipitu, face nasce u peccatu, è u peccatu, quandu hè compiu, face nasce a morte ". ~ Ghjacumu 1: 14-15

In spessu, questu hè chì si basa un ànima in u web di pornografia.

E Scritture trattanu questu prublemu cumunamentu ...

“A vi dicu, chì quellu chì guarda una donna per desiderà d'ella, hè cuminciatu à l'adulteru in a so cuore.”

"È chì u to ochju dirittu ti inziende, smarrate è scartateli; perchè hè bè per voi chì unu di i vostri membri perdi, è micca chì u to corpu sia ghjustu à l'infernu." ~ Matteo 5: 28-29

Satanassu vede a nostra lotta. Si ride di noi in deliriu! «Sì ancu diventatu debule cum'è noi? Diu ùn pò micca ghjunghje avà, a vostra anima hè al di là di a so portata ".

Molti morenu in a so attacca, altri in questu a so fede in Diu. Ùn sò micca partutu da a so grazia? A so manu si pesa finu à mè?

I so mumenti di piacè sò scarsamente illuminati, cume a sonnità si mette in u fallimentu. Hè micca quant'è in furia ghjunghjite, a grazia di Diu hè più grande ancu. U peccatore cadutu Egli desira salvà, Egli allargarà a so manu per tene u vostru.

A Nuvole di a Terra

Oh, a notte nuttla di l'anima, quand'elle ci tennaru i nostri arpi nantu à i salute è truvate cunsulazione solu in u Signore!

A separazione hè dulore. Quale di noi ùn hà micca addultatu a perdita di una persona amata, nè sentitu u so dulore chì hà piantu in braccia di l'altru per ùn gode più di a so amicizia amorosa, per aiutà à traversu e difficultà di a vita ?

Parechji sò passate per a vaddi quandu avete lettu questu. Puderete cuncernate, perchè un ghjornu perchè un cumpagnu stessu è sò avè avè avè travagliatu u scudo di a separazione, stupendose cumu si manca cù l'ore di longhu anticipu.

Sò pigliatu da voi per un pocu tempu in presenza, micca in coru ... Sò nostalgiu per u celu è anticipiamo a riunione di i nostri amati cum'è a nostra brama di un locu megliu.

U familiarità era tantu confortante. Ùn manca mancu fà facenu daveru. Chì ci sò e stampe chì ci anu tuppatu, i posti chì ci anu datu confort, e visithe chì ci hannu pussutu gioia. Avemu fermu à ciò chì hè preziosu finu ùn hè prutticu da noi spessu cù a profonda anguscia di l'anima.

A volte a so tristizza lavora nantu à noi cum'è l'ochju di l'oceanu chjappà nantu à a nostra ànima. Scuddemu di u so dulore, truvamu campagnolu sottu à l'ale di u Signore.

Ci si perdemu in a valle di u dulore s’ellu ùn ci fussi u Pastore à guidà à traversu e notti longu è solitarie. In a notte scura di l'anima Hè u nostru Consolatore, una Presenza Amorosa chì sparte in u nostru dulore è in u nostru soffrenu.

À ogni lacrima chì cade, u dulore ci spinge versu u celu, induve nè morte, nè dulore, nè lacrime ùn cascà. U pienghje pò durà una notte, ma a gioia vene in a matina. Ci porta in i nostri mumenti di dulore più prufondu.

À l'aghju pricipitatu avemu anticipatu a nostra riunione cun alive quandu avemu da esse cù i nostri amici in u Signore.

"Beate quelli chì piangevanu, perchè saranu cunsulati". ~ Matti 5: 4

Perchè u Signore benedite u mantene tù tutti i ghjorni di a vostra vita, finu à chì ghjè in a presenza di u Signore in lu celu.

U Furnace di suffremu

U furnace di u suffrimentu ! Cume ci fa male è ci porta dolore. Hè quì chì u Signore ci entrene per a battaglia. Hè quì chì avemu amparatu à pricà.

Hè quì chì Diu si trova solu cun noi è ci palesa quale simu veramente. Hè quì induve Ellu taglia u nostru cunfortu è brusgia u peccatu in a nostra vita.

Hè quì chì ellu usa i nostri fallimenti per preparà per u so travagliu. Hè quì, in u furnace, quandu ùn avemu nunda à offre, quandu ùn avemu micca cantu in a notte.

Hè quì chì ci sentimu cum'è a nostra vita hè finita quandu ogni cosa chì ci piace hè stata pigliata da noi. Hè tandu chì avemu principiatu à capisce chì simu sottu à l'ale di u Signore. Si prenderà cura di noi.

Hè quì chì avemu spessu fallu di ricunnosce u travagliu oculatu di Diu in i nostri tempi più sterili. Hè quì, in u furnace, chì nisuna lacrima hè persa, ma cumpiendu i so scopi in a nostra vita.

Hè quì ch'ellu intreccia u filu neru in u tappettu di a nostra vita. Hè quì induve Ellu revela chì tutte e cose travaglianu inseme per u bè à quelli chì l'amate.

Hè quì chì avemu da realità cun Diu, quandu tuttu u restu hè dettu è fattu. "Ancu ch'ellu mi uccida, ma aghju fiducia in ellu". Hè quandu avemu cascatu da l'amore cù sta vita, è campà à a luce di l'eternità à vene.

Hè quì chì Ellu palesa a prufundità di l'amore chì ellu hà per noi, "Perchè pensu chì e soffrenze di questu tempu presente ùn sò micca degne d'esse paragunate cù a gloria chì serà revelata in noi". ~ Rumani 8:18

Hè quì, in u furnace, chì avemu capitu "Per a nostra afflizione ligera, chì hè solu per un mumentu, travaglia per noi un pesu di gloria assai più eccessiva è eterna". ~ 2 Corinti 4:17

Hè quì chì ci innamuràmu di Ghjesù è apprezzemu a prufundità di a nostra casa eterna, sapendu chì e soffrenze di u nostru passatu ùn ci causanu micca dolore, ma piuttostu valurizà a so gloria.

Hè quandu esce da u furnace chì a primavera principia à fiori. Dopu ch'ellu ci riduce à lacrime, offremu preghiere liquefied chì toccanu u core di Diu.

"...ma ci gloriamu ancu in e tribulazioni: sapendu chì a tribulazione opera a pacienza; è pacienza, sperienza; è sperienza, speranza. ~ Rumani 5: 3-4

Ci hè espertu

Caru amicu,

Sapete quale hè Ghjesù ? Ghjesù hè u vostru salvatore spirituale. Confusu ? Eppo basta à leghje.

Vede, Diu hà mandatu u so Figliolu, Ghjesù, in u mondu per pardunà i nostri peccati è per salvà di a tortura eterna in un locu chjamatu infernu.

In l'infernu, site da sè stessu in a bughjura tutale urla per a vostra vita. Vi sò brusgiati vivu per tutta l'eternità. L'eternità dura per sempre !

Sente l'odore di zolfo in l'infernu, è sente u sangue curdling urla di quelli chì rifiutanu u Signore Ghjesù Cristu. In cima à questu, Ricordate di tutte e cose orribili chì avete mai fattu, tutte e persone chì avete sceltu. Questi ricordi vi perseguiteranu per sempre è per sempre ! Ùn si ferma mai. È vulete chì avete prestatu attenzione à tutte e persone chì vi anu avvistatu annantu à l'infernu.

Ci hè però speranza. Spergu chì si trova in Ghjesù Cristu.

Diu hà mandatu à u Figliolu Ghjesù, u Signore Ghjesù à mori per i nostri peccati. Era penditu nantu à una croce, burlatu è sbattutu, una corona di spine era ghjittata nantu à a so testa, paghendu per i peccati di u mondu per quelli chì anu da crede in ellu.

Prepara un locu per elli in un locu chjamatu celu, induve ùn lacrà micca lacrimi, dolore o dolore. Ùn ci preoccupa o cura.

Hè un locu cusì bellu chì hè indescrivibile. Se vulete andà à u celu è passà l'eternità cun Diu, cunfessi à Diu chì sì un peccatore chì meritava di l'infernu è accetta u Signore Ghjesù Cristu cum'è u vostru Salvadore persunale.

Ciò chì a Bibbia dice succede dopu à a morte

Ogni ghjornu migghiara di persone piglianu u so ultimu respiru è sdrughjenu in l'eternità, o in u celu o in l'infernu. Sfortunatamente, a realità di a morte succede ogni ghjornu.

Chì ghjè u mumentu dopu chì murite?

U mumentu dopu chì murite, a vostra alma partire temporaneamente da u vostru corpu per esse ghjustu a Resurrección.

Quelli chì pusonu a so fede in Cristu serà purtatu da l'angeli in a presenza di u Signore. Avà hè cunsulatu. Absent from body and present with the Lord.

Intantu, unbelievi chì avè in Ghjerusalemme per u Judiciale finali.

"E in infernu, elleva i so ochji, è in i turmenti ... È chianciavvi, è disse: Abràhamu, aghju pietà di mè, è mandà à Làzaru, perchè perchè l'impegnu di u so dettu in l'acqua, è cresce a mo lingua; Perchè sò turmentatu in questa chjamata "~ Luke 16: 23a-24

"Allora u pòrtanu tornarà à a terra cum'è: era chì u spiritu tornarà à Diu chì dete." ~ Ecclesiastes 12: 7

Eppuru, ci adduluremu per a perdita di i nostri cari, ci dispiace, ma micca cum'è quelli chì ùn anu speranza.

"Perchè si crede chì Ghjesù hè mortu è risuscitatu, ancu cusì quelli chì dorme in Ghjesù, Diu purterà cun ellu. Allora noi, chì simu vivi è restamu, seremu cullati cun elli in i nuvuli, per scuntrà u Signore in l'aria: cusì seremu sempre cun u Signore ". ~ 1 Tessalonicesi 4:14, 17

Mentre chì u corpu di i incréciate reste restu, chì pò fathom i turmenti chì hè avè travagliatu ?! I so spirti spiruti! "Infernunu di sopra sottu hè spustatu per tè per cun meetà à a vostra vene ..." ~ Isaiah 14: 9a

Unprepared hè ellu à scuntrà à Diu!

Ancu s'ellu ci chianta in u so tormentu, a so prichera ùn prupone nimu cunfortu, perchè un grandiu golfu hè fiscatu quandu nimu pò passà à l'altru cantu. Sula solu in a so miseria. Sula in i so ricordi. A flama di a speranza sempri estinta di veda i so amori.

À u cuntrariu, priziosa à a vista di u Signore hè a morte di i so sante. Scurtati da l'angeli in a presenza di u Signore, sò cunsulati. I so prucessi è u patiremu passanu. Invece chì a so presenza seranu missu in prufonda, anu a sperione di vedenu i so amori.

Ci cunnoscimu in u celu ?

Quale di noi ùn hà micca pienghjutu à a tomba di una persona cara,
o mourned the loss with so many questions senza risposta? Avemu sapemu i nostri amici in u celu? Avemu vede a so faccia?

A morti hè dolorosa per a so separazione, hè difficiule per quelli chì ci lascimiscenu. Quelli chì amanu assai spessu dispiace profondamente, sentendu u dolore di a so sedia vuota.

Ancu, avemu a tristezza per quelli chì sò dorme in Ghjesù, ma micca cum'è quelli chì ùn anu micca spiranza. E Scritture sò intravati cù a cunsulazione chì no solu avemu cunnisciutu i nostri amici in u celu, ma seremu cun elli.

Ancu s'ellu dolemu a perdita di i nostri amati, avemu avè l'eternità per esse cù quelli in u Signore. U sonitu familiari di a so voce dirà u vostru nome. Cusì avemu sempre cù u Signore.

Cosa ci hè di i nostri amati chì pudenu esse morti senza Ghjesù? Vedite di più u so visu? Quale sapi chì ùn anu micca cunfidutu in Ghjesù in i so ultimi mumenti? Avemu forsi chì ùn cunniscemu micca stu latu di u celu.

“Perchè ritenu chì e sofferenze di u tempu presente ùn sò degnu di esse paragunati cù a gloria chì si pò rivelà in noi. ~ Rumani 8: 18

“Perchè u Signore stà si calarà da u celu cù un urghjolu, cu a voce di l'arcangellu, è cù a trumpetta di Diu; è i morti in Cristu risuscitanu prima:

Allora chì noi stà vivi è rimanemu ghjunghjemu cun elli in i nuvuli per scuntrà à u Signore in l'aria: è saremu sempre cun u Signore. Perchè cunsulate l'unu à l'altru cù queste parole. "~ 1 Thessalonians 4: 16-18

Avete a parlà? Avete una pregunta?

Se vulete cuntattate per via di guida spirituale, o per seguità l'assistenza, fatevi liberu di scrive à noi photosforsouls@yahoo.com.

Aghjustassi a vostra prichera è aspetta à avè usatu in eternità!

 

Cliccate quì per "Pace cun Diu"