Iveri bíblii in i Duri Spirituali

francese afrikaanspaulistaአማርኛالعربيةՀայերենdéfinition dili Azərbaycaneuskara suomiБеларуская моваবাংলাcorsuБългарскиCatalàCebuanoChichewa简体 中文繁體 中文CorsuHrvatskiČeštinaDanskOlandeseingleseespérantoEestifamigliaSuomiFrançaisFryskGalleguქართულიDeutschΕλληνικάગુજરાતીKreyol ayisyenHarshen HausaItalienneעִבְרִיתहिन्दीhmongMagyaríslenskaIgboBahasa IndonesiaGaeligeItalian日本語Basa Jawaಕನ್ನಡҚазақ тіліភាសាខ្មែរ한국어كوردیКыргызчаພາ ສາ ລາວlatinulatviešu svedeselietuvių KalbaLëtzebuergeschМакедонски јазикMalagasyBahasa MelayuമലയാളംMalaiseMaori Te ReoमराठीМонголဗမာ စာनेपालीNorsk bokmålپښتوفارسیPolskiPortugueseਪੰਜਾਬੀRomânăRussianSaudi ArabianmatinСрпски језикSesothoshonaسنڌيසිංහලitalianoSlovenščinaAfsoomaaliSpanishBasa sundaKiswahiliSvenskaТоҷикӣதமிழ்తెలుగుไทยViệtУкраїнськаاردوo'zbekchaTiếng ViệtCymraegisiXhosaיידישYorubaZulu

Una Prospettiva Coronavirus - Riturnà à Diu

Quandu ci sò e circustanze cum'è a situazione attuale, noi cum'è esseri umani tendemu à pone dumande. Questa situazione hè assai difficiule, à u cuntrariu di qualcosa chì avemu affruntatu in a nostra vita. Hè un nemicu mundiale invisibule chì ùn pudemu micca risolve da noi stessu.

A noi l'omu piace à esse in cuntrollu, à piglià cura di noi stessi, à fà e cose di travaglià, à cambià è risolve e cose. Avemu intesu parlà assai ultimamente - andaremu à questu - batteremu. Sfortunatamente ùn aghju micca intesu parlà di assai persone chì cercanu Diu à aiutà noi. Parechji ùn pensanu micca chì anu bisognu di u so aiutu, pensendu chì ponu fà ellu stessu. Forsi questu hè u propiu mutivu chì Diu hà permessu di succede perchè avemu scurdatu o rifiutatu u nostru Creatore; certi dicenu mancu ch'ellu ùn esiste per nunda. Tuttavia, Esiste è Ellu hè in cuntrollu, micca noi.

Di solitu in una tale catastrofe a ghjente girate à Diu per aiutu ma pare chì avemu da fiducia in e persone o in i guverni per risolve stu prublema. Avissimu esse dumandà à Diu di salvà ci. L'umanità pari di avè ignuratu, è li lasciassi fora di a so vita.

Ddiu permette circustanzi per una raghjone è hè sempre è ultimamente per u nostru bonu. Diu hà da travaglià sia in u mondu sanu, naziunale o persunale per questu scopu. Pudemu o ùn sapemu micca perchè, ma siate sicuri di questu, Ellu hè cun noi è Ellu hà un scopu. Eccu alcune raghjone pussibuli.

  1. Diu voli chì noi u ricunnosce. L'umanità L'hà ignuratu. Hè quandu e cose sò disperati chì quelli chì l'ignuranu cumincianu à chjamà per ellu per l'aiutu.

I nostri reazzioni pò esse sfarenti. Pudemu pregà. Qualchidunu seranu vultate cun ellu per aiutu è cunfortu. Altri l 'accusanu di avè purtatu questu nantu à noi. Spessu noi agiscenu cum'è Ellu hè statu creatu per u nostru benefiziu, cum'è s'ellu fussi ghjustu quì per serve ci, è micca u cuntrariu. Ci dumandemu: "Induva hè Diu?" "Perchè Diu hà lasciatu questu succede à mè?" "Perchè ùn arreca questu?" A risposta hè: Ellu hè quì. A risposta pò esse in u mondu sanu, naziunale o persunale per insignà noi. Pò esse di tutte e cose sopra, o pò avè nunda di fà cun noi personalmente affattu, ma tutti pudemu amparà à amà Diu di più, avvicinamu più vicinu à Ellu, per lasciallu in a nostra vita, esse più forte o forse ancu più preoccupatu circa l'altri.

Ricurdativi U so scopu hè sempre per u nostru bonu. Riturnemu à ricunnosce Lui è una relazione cù Ellu hè bona. Puderia ancu esse di disciplinari u mondu, una nazione o noi personalmente per i nostri peccati. Dopu tuttu, tutta a tragedia, sì una malatia o un altru malu hè u risultatu di u peccatu in u mondu. Diceremu di più annantu à questu dopu, ma ci vole à capisce prima ch'ellu hè u Creatore, u Signore SOVERIGN, u nostru Babbu, è micca agisce cum'è i zitelli ribelli cum'è i figlioli d'Israele l'anu fattu in u desertu grumbulendu è lamentendu, quandu ellu vole solu ciò chì. hè megliu per noi.

Diu hè u nostru Creatore. Semu stati creati per u so piacè. Semu stati fatti per glurificà è elogià è adurà à Ellu. Ci hà creatu per a nostra cunvivienza cun ellu cum'è Adamu è Eva facianu in u bellu giardinu di Eden. Perchè Hè u nostru Creatore, hè degnu di a nostra adorazione. Leghje I Croniche 16: 28 & 29; Rumani 16:27 è Salmu 33. Hà dettu u dirittu di a nostra adorazione. Rumani 1:21 dice: "Perchè benchì cunnoscenu à Diu, ùn a glorificonu nè à Diu nè à ringraziallu, ma u so pensamentu hè diventatu inutile è u so core inghjustu s'oscurì." Avemu vede chì hà u dirittu di gloria è di grazie, ma invece ci fugemu da Ellu. Leghje i Salmi 95 è 96. U Salmu 96: 4-8 dice: "Per u grande hè u Signore è più degne di elogie; Hè per teme sopra tutti i dii. Per tutti i dii di i nazioni sò idoli, ma u Signore hà fattu i celi ... Ascrive à u Signore, o famiglie di e nazioni, attribuisce à u Signore gloria è forza. Assignà à u Signore a gloria per u so nome; portate un'offerta è entra in a so tribunale. "

Avemu spulatu stu caminu cun Diu, peccendu per mezu di Adam, è seguitemu in i so passi. Ricusemu di ricunnosce Ellu è ricusemu di ricunnosce i nostri peccati.

Diu, perchè Ellu ci ama, vole sempre a nostra fratellanza è Ellu ci circà fora. Quandu l'ignuchiamu è ribellu, ci vole ancu di dà cose belle. I Ghjuvanni 4: 8 dice: "Diu hè amore".

U Salmu 32:10 dice chì u so amore hè infallibile è u Salmu 86: 5 dice chì hè dispunibule per tutti quelli chì ci chjamanu, ma u peccatu ci separa di Diu è di u so amore (Isaia 59: 2). Rumani 5: 8 dice chì "mentre eramu ancora peccatori, Cristu hè mortu per noi", è Ghjuvanni 3:16 dice chì Diu hà amatu cusì u mondu Ellu hà mandatu à u Figliolu u mozzu per noi - à pagà u peccatu è à rende pussibule di restauràci. per a cumpagnie cù Diu.

Eppuru noi ancora vagava da Ellu. Ghjuvanni 3: 19-21 ci dice perchè. Verse 19 è 20 dicenu: "Questu hè u verdictu: A luce hè ghjunta in u mondu, ma a ghjente hà amatu u bughju invece di a luce perchè i so atti eranu cattivi. Tutti quelli chì facenu u male odianu a luce, è ùn vanu micca à a luce per teme chì e so opere saranu sposti. " Ghjè perchè vulemu peccà è andà da a nostra strada. Corriamu di Diu per chì i nostri peccati ùn saranu micca rivelati. Rumani 1: 18-32 descrive questu è elenca parechji peccati specifichi è spiega l'ira di Diu contr'à u peccatu. In u versu 32 dice: "ùn solu continuanu à fà queste cose assai, ma ancu appruvanu di quelli chì li praticanu". È cusì, qualchì volta, punirà u peccatu, in u mondu sanu, naziunale o personalmente. Questu puderia esse unu di quelli tempi. Unicu Diu sapi se questu hè un pocu ghjudiziu, ma Diu hà ghjudicatu Israele in l'Anticu Testamentu.

Siccomu paremu di circallu solu quandu avemu in difficultà, Ellu permetterà i prucessi per attirare (o spinghji) versu ellu stessu, ma hè per u nostru bonu, per quessa pudemu cunnosce Ellu. Ellu voli chì noi ricunniscimu u so dirittu di esse adorate, ma ancu di sparte in u so amore è benedizzione.

  1. Diu hè amore, ma Diu hè ancu santu è ghjustu. Cum'è tali, punisce u peccatu per quelli chì si ribellenu ripetutu contru à ellu. Diu hà avutu à punisce l'Israele quandu anu cuntinuatu à ribele è murmuravanu contra ellu. Sò teste è senza fede. Semu simu cume è simu arroganti è mancamu di fidàci di Ellu è continuemu à amare u peccatu è ùn ne simu ancu ricunnosce chì ghjè u peccatu. Diu cunnosce ognunu di noi, ancu i nostri pinsamenti (Ebrei 4:13). Ùn pudemu micca stà ammucciatu da ellu. Sà chi rifiuta Lui è U so perdonu è Hà infine punisce u peccatu cum'è ellu hà punitu l'Israele parechje volte, cù diverse pesti è eventualmente cun cattività in Babilonia.

Tutti noi sò culpabili di piccatu. Ùn rispittà à Diu hè u peccatu. Vede Matteu 4:10, Luca 4: 8 è Deuteronomu 6:13. Quandu Adam hà fattu peccatu, hà purtatu una malidizioni annantu à u nostru mondu chì porta à a malatia, à i prublemi di ogni tipu è à a morte. Tutti peccamu, cum'è Adamu hà fattu (Rumani 3:23). Leghje Gènesi capitulu trè. Ma Diu hè sempre in cuntrollu è Ellu hà u putere di pruteghje è di liberaci, ma ancu u putere di ghjustizia per impiecà a ghjustizia. Pudemu fannallu à Ghjesù per a nostra disgrazia, ma hè questu chì facemu.

Quandu Diu ghjudicheghja hè per u scopu di rinvià à ellu stessu, cusì ricunnoscemu (cunfessu) i nostri peccati. I Ghjuvanni 1: 9 dice: "Se avemu cunfessu (ricunnosce) i nostri peccati, Iddu hè fedele è ghjustu per pardunà i nostri peccati è purificàci di ogni ingiustizia." Sì sta situazione hè riguardu à a disciplina per u peccatu, tuttu ciò chì avemu bisognu hè di noi hè di vene à ellu è cunfessu i nostri peccati. Ùn possu micca dì se questu hè o micca a ragione, ma Diu hè u nostru ghjudice ghjustu, è hè una pussibilità. È pò ghjudicà u mondu, Hà fattu in Genesi capitulu trè è ancu in Genesi capituli 6-8 quandu ellu hà mandatu un diluitu in u mondu. Pò ghjudicà una nazione (Ghjudicò Israele - U so propiu populu) o Ghjudice à qualcunu di noi in modu persunale. Quand'ellu ci ghjudica ci hè d'insignà è di cambià. Cum'è David disse, Ellu cunnosce ogni core, ogni mutivu, ogni penseru. Una cosa sicura, nimu di noi ùn hè culpabilmente.

Ùn dicu micca, è ùn possu micca dì chì questu hè u mutivu, ma fighjate ciò chì passa. Parechje persone (micca tutte - assai sò amate è aiutanu) sò apprufittendu di i circustanzi; si ribellenu contru à l'autorità per micca ubbidisce à un gradu o à l'altru. A ghjente hà guadagnatu i prezzi, anu spidatu deliberatamente è cugnatu nantu à e persone innocenti, anu arrubbatu o deliberatamente arrubbatu forniture è equipaghjini da quelli chì a necessitanu è anu utilizatu a situazione per impone ideulogie à u nostru paese o l'anu usata in qualchì manera per guadagnà finanziariu.

Diu ùn punisce micca arbitrariamente cum'è un genitore abusu. Hè u nostru Babbu amatore - aspittendu u ritrattu di u zitellu in ritornu in ellu, cum'è in a parabola di u Figliolu prigione in Luca 15: 11-31. Ellu voli à vultà à u dirittu. Diu ùn ci obligerà à ubbidì, ma Ellu ci disciplinarà per rinvià à ellu stessu. Hè prontu à pardunà quelli chì vultanu à ellu. Avemu solu à dumandallu. U peccatu si separa di Diu, di a cunvivialità cù Diu, ma Diu puderia utilizallu questu per chjamà torna.

III. A. Un altru mutivu di questu pò esse chì Diu voli chì i so figlioli cambianu, per amparà una lezione. Diu puderia esse disciplinendu u so propiu, ancu per quelli chì professanu averà fede in Diu cadenu in diversi peccati. I Ghjuvanni 1: 9 hè statu specificamente scrittu per i credenti cumu era Ebrei 12: 5-13 chì ci insegna, "Quale u Signore adora Li disciplinarà". Diu hà un amore speciale per i so figlioli - quelli chì credenu in Ellu. I Ghjuvanni 1: 8 dice: "Se avemu pretendu esse senza peccatu, ingannemu noi stessu è a verità ùn hè micca in noi." Questa applica per noi perchè Ellu voli chì camminemu cun ellu. David prega in Salmi 139: 23 & 24, "Cercammi, O Diu, è cunnosce u mo core, pruvate à mè è cunnosce i mo pensamenti. Vede s'ellu ci hè qualcosa di male in mè, è guidami in u modu di sempre. " Diu ci disciplinarà per i nostri peccati è a disubbidienza (Leghje u Libru di Ghjona).

  1. Ancu noi cum'è credenti s'addunanu troppu impiegati è implicati in u mondu è ci ne scurdamu o ignu ancu. Ellu voli a ludà di u so populu. Matteu 6:31 dice: "Ma cercate prima u so regnu è a so ghjustizia è tutte queste cose vi saranu ancu esse." Ellu voli chì sapemu chì avemu bisognu di Ellu, è di mette u primu tempu.
  2. I Corinzi 15:58 dice, "siate fermu." I prucessi ci rafforzanu è ci facenu circà per ellu è fida più in Ellu. Ghjacumu 1: 2 dice: "A prova di a vostra fede sviluppa a perseveranza." Ci insegna à fidà noi u fattu chì Ellu hè sempre cun noi è chì hè in cuntrullà, è chì Ellu ci pò prutegge è fare ciò chì hè u megliu per noi mentre avemu fiducia in Ellu. Rumani 8: 2 dice: "Tutte e cose travaglianu inseme per bè à quelli chì amanu Diu ..." Diu ci darà pace è speranza. Matteu 29:20 dice: "Eiu, sò sempre cun voi sempre."
  3. A ghjente sapi chì a Bibbia ci insegna à amassi unu l'altru, ma qualchì volta siamu troppu impannillati in a nostra propria vita, ci ne scurdemu di l'altri. A tribulazione hè spessu usata da Diu per rinvià à mette l'altri in fronte di noi stessi, soprattuttu da chì u mondu ci insegna constantemente di metteci noi stessi, inveci di l'altri cume a Scrittura insegna. Questa prova hè l'occasione perfetta per amà u nostru vicinu è pensemu è serve altri, ancu s'ellu solu per un telefunu d'incuramentu. Avemu bisognu di travaglià ancu in unità, micca ognunu in u so angulu.

Ci sò persone chì si suicidanu per causa di scuragimentu. Pudete ghjunghje cù una parolla di speranza? Cum'è i credenti avemu a speranza di sparte, speranza in Cristu. Pudemu pricà per tutti: i capi, quelli chì participanu à aiutà i malati, quelli chì sò malati. Ùn intarrate micca u vostru capu in a sabbia, fate qualcosa, se solu ubbidì à i vostri dirigenti è per stà in casa; ma participà in qualchì manera.

Qualchissia in a nostra chjesa ci hà fattu maschere. Questu hè una cosa veramente grande chì parechji fanu. Nantu à ella eranu parolle di speranza è di una croce. Avà chì era l'amore, chì hè incuragante. In unu di i migliori sermoni chì aghju mai intesu u predicatore disse: "L'amore hè qualcosa chì fate". Fate qualcosa. Avemu bisognu di esse cum'è Cristu. Diu sempre vole chì aiutemu à l'altri in quantu possu.

  1. Infine, Diu pò stà à pruvà à dillaci di noi stà occupati, è smettà di trascuratà a nostra "cumissione", vale à dì: "Vai in tuttu u mondu è predica u Vangelu." Ci dice à noi: "Fà u travagliu di un evangelistu" (2 Timoteu 4: 5). U nostru travagliu hè di guidà l'altri à Cristu. Amu li aiutarà à vede chì sia reale è puderà falla chì ci stanu à sente, ma ancu duvemu dannelu u messagiu. "Iddu ùn hè micca dispostu chì alcunu perisce" (2 Petru 3: 9).

Aghju surpresu da quantu pocu capimachja hè fatta, in particulare in a televisione. Pensu chì u mondu si prova à piantà. Sò chì Satan hè è hè daretu à ellu. Grazie à u Signore per quelli cum'è Franklin Graham chì predica u Vangelu à ogni occasione è va à l'epicentre di a pandemia. Forsi Diu prova di ricurdà chì questu hè u nostru travagliu. E persone si scantanu, feriscenu, dannuu è chjamanu aiutu. Avemu bisognu di puntallu à Quellu chì pò salvà a so ànima è dalli "aiutu in tempu di bisognu" (Ebrei 4:16). Avemu bisognu di prega per quelli chì travaglianu assai per aiutà. Avemu bisognu di esse cum'è Filippu è di dì à l'altri cumu si pò esse salvatu, è prega per Diu per suscitarà i predicatori per pridicà a parolla. Avemu bisognu di "pregarà u Signore di a cugliera per mandà travagliadori in a cugliera" (Matteu 9:38).

Un rappurtadore hà dumandatu à u nostru Presidente ciò chì vuleria dumandà à Billy Graham di ciò chì deve fà in questa situazione. Eiu stessu aghju dumandatu ch'ellu faria. Probabilmente averia una Cruciata à a televisione. Sò sicuru chì ellu avissi da proclamà u Vangelu, chì "Ghjesù hè mortu per voi." Probabilmente diceria: "Ghjesù aspetta per riceve voi." Aghju vistu un spot di televisione cun Billy Graham dando un invitu, chì era assai incuraghju. U so figliolu Franklin hè fattu dinò, ma ùn hè micca statu bastatu. Fate a vostra parte per purtà qualcunu à Ghjesù.

  1. L'ultima cosa chì vogliu sparte, ma u più impurtante, hè chì Diu hè "micca dispostu chì qualcunu deve perisce" è Ellu voli chì venite à Ghjesù per esse salvatu. Soprattuttu tuttu Ellu vole chì l'hai cunnisciutu è u so amore è u pardonu. Unu di i migliori posti di l'Scrittura per mustrà questu hè Ghjuvanni capitulu trè. Prima di tutti l'umanità ùn vole ancu ricunnosce i peccatori. Leghje u Salmu 14: 1-4; Salmu 53: 1-3 è Rumani 3: 9-12. Rumani 3:10 dice: "Ùn ci hè nimu ghjustu, nè nimu." Rumani 3:23 dice: "Per tutti anu peccatu è chjude a gloria di Diu. Rumani 6:23 dice: "u salariu (pena) di u peccatu hè a morte." Questa hè a còllera di Diu contru u peccatu di l'omu. Sò persi, ma u versu cuntinua: "U donu di Diu hè a vita eterna per mezu di Ghjesù Cristu, u nostru Signore". A Bibbia insegna chì Ghjesù hà pigliatu u nostru postu; Hà pigliatu u casticu per noi.

Isaia 53: 6 dice: "U Signore ha messu annantu à ellu l'iniquità di tutti." Verse 8 dice: "Hè statu tagliatu da a terra di i vivi; per a trasgressione di u mo pòpulu Era staccatu. " Verse 5 dice, "Ellu hè statu tatuatu per e nostre iniquità; u casticu per a nostra pace era nantu à Ellu. " Verse 10 dice, "u Signore hà fattu a so vita una prupagazione di culpabilità."

Quandu Ghjesù hè mortu nantu à a croce, disse: "Hè finitu", chì significa literalmente "pagatu in pienu". U significatu di questu hè chì quandu un prigiuneru avia pagatu u so piena per un crimine fu datu un documentu legale chì era stampatu, "pagatu in pienu", di manera chì nimu ùn pudia mai fà torna in prigiò di pagà torna per quellu crimine. Era liberu per sempre perchè a pena era "pagata in pienu". Hè ciò chì Ghjesù hà fattu per noi quandu hè mortu in u nostru locu nantu à a croce. Disse chì a nostra punizione hè "pagata in pienu" è semu sempre liberi.

Ghjuvanni capitulu 3: 14 è 15 dà a stampa perfetta di salvezza, Ritorna l'avvenimentu storicu di u serpente nantu à u polu in a desertu in Numeri 21: 4-8. Leghjite i dui passaggi. Diu hà liberatu u so pòpulu da a schiavitù in Egittu, ma poi si ribellonu contru à ellu è à Mosè; sgrossonu è si lagnonu. Dunque, Diu hà mandatu serpi per punìli. Quand'elli anu dichjaratu chì anu peccatu, Diu hà furnitu un modu per a salvezza. Disse à Mosè di fà un serpente è di mette annantu à un polu è chì tutti quelli chì "fighjenu" a so vivi. Ghjuvanni 3:14 dice: "Mentre Mosè hà alzatu u serpente in u desertu, ancu cusì deve esse risuscitatu u Figliolu di l'omu, chì tutti quelli chì credenu in Ellu possinu a vita eterna. Ghjesù hè statu risuscitatu à morse nantu à una croce per pagà per i nostri peccati, è se ne guardemu à {crede in ellu), saremu salvati

Oghje, se ùn u cunnosci micca, se ùn crede micca, a chjama hè chjara. I Timoteu 2: 3 dice: "Ellu voli chì tutti l'omi saranu salvati è vene à una cunniscenza di a verità." Ellu voli chì crede è esse salvatu; di fà piantà di rifiutallu è di riceve ellu è di crede chì Hè mortu per pagà per u vostru peccatu. Ghjuvanni 1:12 dici: "Ma quanti chì l'hanu ricevutu, li dete u dirittu di diventà figlioli di Diu, ancu à quelli chì credenu in u so nome, chì sò nati da sangu, nè di a vuluntà di a carne, nè di a vulintà di l'omu, ma di Diu. "Ghjuvanni 3: 16 è 17 dice:" perchè Diu hà amatu cusì u mondu chì hà datu u Figliolu unicu Figliolu, chì quellu chì crede in Ellu ùn percerà micca, ma a vita eterna. Perchè Diu ùn hà micca mandatu u Figliolu in u mondu per cundannà u mondu, ma per salvà u mondu per Ellu. " Cum'è Rumani 10:13 dici, "Perchè quellu chì chjamarà u nome di u signore sarà salvatu." Tuttu ciò chì avete bisognu di fà hè dumandà. Ghjuvanni 6:40 dice: "Per a vuluntà di u mio Babbu hè chì tutti quelli chì fighjanu u Figliolu è crede in Ellu averà a vita eterna, è l'aghju per rialzà l'ultimu ghjornu."

In questu tempu, ricordate di Diu hè quì. Hè in cuntrollu. Iddu hè u nostru aiutu. Hà un scopu. Pò avè più di un scopu, ma si applicà à ognunu di noi di manera diversa. Eiu solu pudete discernisce quellu. Noi tuttu pò circallu. Tutti pudemu amparà qualcosa per cambià è ci fà megliu. Pudemu è duvemu tutti amà l'altri. Sò di sicuru una cosa per sicuru, sè ùn site micca un credente, Ellu ghjunghje à voi cun amore è speranza è Salvezza. Ùn hè dispostu chì alcun deve perisce eternamente. Matteu 11:28 dice: "Venite à mè tutti sì stanchi è carichi, è ti daraghju riposu."

Assicuranza di Salvazione

Per avè a fiducia di un futuru cun Diu in u celu, tuttu ciò chì avete da fassi è crede in u so Figliu. John 14: 6 "Sò u via, a verità è a vita, nisun omu vene à u Babbu, ma da mè." Duvete esse u so figliolu è a Parola di Diu dichiara in Ghjuvanni 1: 12 "quanti avianu ricevutu per quessa li dava u dirittu di diventà figlioli di Diu, ancu à quelli chì credenu nantu à u so nome. "

1 Corinthians 15: 3 & 4 ci dice chì Cristu hà fattu per noi. Hè mortu per i nostri peccati, hè statu sepultatu è si alzò da i morti u terzu ghjornu. Altre Scritture da leghje sò Isaia 53: 1-12, 1 Petru 2: 24, Matti 26: 28 & 29, capitulu Ebrei 10: 1-25 è John 3: 16 & 30.

In John 3: 14-16 & 30 è John 5: 24 Diu chì se credemu avemu a vita eterna è semplicemente messe, s'ellu fine hè micca esse eternu; ma enfatizà a so promessa, Diu hà dettu ancu quelli chì credenu ùn periranu.

Ddiu hà dichjaratu ancu in Romani 8: 1 chì "ùn ci hè, per quessa, alcuna cunvinzione à quelli chì sò in Cristu."

A Bibbia dici chì Diu ùn pò mentere; hè in u so caratteru innatu (Titus 1: 2, Ebrei 6: 18 & 19).

Utilizò parechje parole per rendere a promessa di a vita eterna per noi di capisce: Romani 10: 13 (chjamate), John Rivelazione 1: 12 (take) è Revelazione 3: 14 (apri a porta).

Rumani 6: 23 dice a vita eterna hè un rigalu per mezu di Ghjesu Cristu. Rivelazione 22: 17 dice "E quellu chì vulè, lascià piglià di l'acqua di a vita liberamente". È un donu, tuttu ch'è necessità di fà hè di piglià. A i costà Cristu tuttu. Ùn ci costa nunda. Ùn hè micca un fruttu di i nostri travagli di travagliu. Ùn pudemu micca piglià u persunale o mantenendu u bonu travagliu. Diu hè ghjustu. Se era di travaglie ùn ùn hè micca ghjustu è avemu avè qualcosa da vantaggiamu. Efesini 2: 8 & 9 dice: "Perchè per a grazia tu eru salvatu per mezu di a fede, è questu non di voi; hè u donu di Diu, micca di e opere, affinchì nisunu ghjunghje.

Galati 3: 1-6 ci insegna chì non solu ùn pudemu micca guadagnarlo cun boni travaglii, ma ùn ne pudemu micca tena per quessa.

Hè dettu “avete ricevutu u Spiritu per e opere di a legge o per ascultà cù fede… sì so fatu, chì avete principiatu in u Spiritu hè voi in perfezzione da a carne?”

I Corinzi 1: 29-31 dice: "chì nè omu si vàglie davanti à Diu ... chì Cristu hè fattu per noi santificazione è redentu è ... quellu chì si vantava, si glorarà in u Signore".

Se pudemu guadagnà a salvezza, Ghjesù ùn avrebbe avutu da mori (Galati 2: 21). Altri passaghji chì ci danno garanzia di salvezza sò:

1. John 6: 25-40 in particulare versu 37 chì ci dà chì "quellu chì vene à mè, ùn aghjustà micca via" quessa, ùn avete micca bisognu à dumandà o per guadagnarli.

Se crede è vene, Ùn vi ricusarà, ma vi ricevi, accettà è ricevi a Sua zitella. Avete solu per dumandà à El.

2. 2 Timote 1: 12 dice: "So chì aghju credu è sò persu di e scontru per mantene ciò chì aghju impurtatissimu à ellu per quellu ghjornu".

Dicemu Jude24 & 25: «A quellu chì hè capace di impedisce di cade è di presentarvi davanti à a so presenza gloriosa senza culpa è cun grande gioia - à u solu Diu, u nostru Sarvaturi, sia a glòria, a maiità, a putenza è l'autorità, in Ghjesù Cristu u nostru Signore, prima tutte l'età, oghje è sempre più! Amen.

3. Filippini 1: 6 dice: "Perchè aghju fiducia di sta vera, chì quellu chì cuminciava una bona opera in voi perfezionarà fino à u ghjornu di Cristu."

4. Ricurdate u latru in a cruci. Tuttu quellu chì hà dettu à Ghjesù era: "Ricordati di mè quandu Vene in u vostru regnu".

Ghjesù vede u so coru è onoreva a so fede.
Diu: "A verità ti dicu chì oghje sarete cun mè in Paradisu" (Luca 23: 42 & 43).

5. Quandu Ghjesù muriu, hà finitu u travagliu chì Diu ci hà datu à fà.

John 4: 34 dice: "U me cibo hè di fà a vuluntà di u Mìa chì m'hà mandatu è di finisce u so travagliu." Sò a croce, appena prima morse, hà dettu: "hè finitu" (John 19: 30).

A frase "hè finitu" significa pagatu in tuttu.

Hè un terminu giuridicu chì si riferisce à ciò chì era scrittu nantu à a lista di crimini qualcuno era punitu per quandu a punizione era cumpletata, quandu era liberatu. Induce chì u so debitu o punizione era "pagatu in tuttu".

Quandu accettemu a morte di Gesù nantu à a croce per noi, u nostru debitu di peccatu hè pagatu in tuttu. Nisunu pò cambià questo.

6. Due versi meravigliosi, John 3: 16 è John 3: 28-40

ambigu dì chì quandu credete di micca peri.

John 10: 28 dice mai peri.

A Parola di Diu hè vera. Avemu ghjustu à fiducia in ciò chì Diu dice. Mai ùn significa mai.

7. Ddiu dice tante volte in u Novu Testamentu ch'ellu imputa o crediti a giustizia di Cristu à noi quandu ci ponemu a nostra fede in Ghjesù, cioè, Egli ci cunsulta o ci dà a giustizia di Ghjesù.

Efesini 1: 6 dice ch'elli sò accettati in Cristu. See also Philippians 3: 9 and Romans 4: 3 & 22.

8. A Parola di Diu dice in Salmo 103: 12 chì "quandu l'Eta hè da l'ovest, tantu s'hè Pughju i nostri trasgressioni da noi."

Dice ancu in Geremia 31: 34 chì "Ùn si ricurderà più i nostri peccati."

9. Ebrei 10: 10-14 ci insegna chì a morte di Ghjesù in a croce bastò per pagà per tutti i peccati per tutti i tempi - passatu, presente è futuro.

Cristu muriu "una volta per tutte". U travagliu di Ghjesù (essendu u cumunamentu è perfettu) ùn hà mai da ripetutu. Questu passatu insegna chì "hà perfettatu per sempre i perfetti quelli chì sò stati santificati". A maturità è a purezza in a nostra vita hè un prucessu, ma ci hà perfettatu per sempre. Hè per quessa chì duvimu “avvicinà cù un core sincere in piena garanzia di fede” (Ebrei 10: 22). "Stammu cun a gioia per a speranza chì prufessione, perchè quellu chì hà promesso hè fidatu" (Ebrei 10: 25).

10. Efesini 1: 13 & 14 dice chì u Spìritu Santu ci salta.

Diu ci hè a sferita di u Spìritu Santu cum'è un anellu di segnu, ponennu nantu à noi un sigillo irreversibile chì ùn pudemu micca spezzià.

Hè cum'è un re chì sigilla una legge irreversibile cù u so anellu di signatu. Parechji Cristiani dubitanu di a so salvezza. Quessi è molti altri versi ci mostranu chì Diu hè à u parelu Salvatore e Custode. Semu, secondo Efesios 6 in una battaglia cun Satana.

Hè u nostru nemicu è "cum'è un leone rugghjante cerca di divorà noi" (I Petru 5: 8).

Credu chì ci induce u dubbitu in a nostra salvezza hè unu di i so più grandi dardi ardenti chì usavanu per scunfigera.
Credu chì e varie parti di l'armatura di Diu riferiti quì sò i versi di a Scrittura chì ci inseganu ciò chì promette u Dio è a putenza ch'ellu ci dà per avè vittoria; per esempiu, a so ghjustità. Ùn hè micca a nostra, ma a Sò.

Philippiani 3: 9 dice "è pò esse truvatu in Lui, ùn avè micca una ghjustizia di mo propria derivatu da a Legge, ma ciò chì hè per via di a fede in Cristu, a ghjustizia chì vene da Diu nantu à a basa di a fede"

Quandu Satan prova à cunvvià chì sì “troppu cattivo per andà à u celu”, risponde chì sì ghjustu “in Cristu” è chjama a so ghjustu. Per aduprà a spada di u Spiritu (chì hè a Parola di Diu) avete bisognu di memorizà o almenu di sapè da chì trova questu è altre Scritture. Per aduprà queste armi, ci vole à sapè chì a Sua Parola hè verità (John 17: 17).

Ricordate, avete fiducia in a Parola di Diu. Studiate a Parola di Diu è continuate a studienna perchè u più sapete chì più diventerà forti. Dunque, ci vole à fiducia in sti versi è ancu altre cume di avè fiducia.

A Sò Parola hè verità è "a verità vi libera”(John 8: 32).

Duvete riempe a vostra mente cun ellu finu quandu si cambia. A Parola di Diu dice à: "Cunsiderate tuttu gioia, fratelli mei, quandu avete scontru varie e prove", cumu dubite di Diu. Efesisi 6 dice di aduprà a spada è allora dice di stava; ùn abbandunà micca e currite (ritruvà). Diu ci ha datu tuttu ciò chì avemu bisognu di a vita è di la divinità "a piena di a cunniscenza vera di Lui chì ci chjamò" (2 Peter 1: 3).

Basta à crede.

Amparu i nostri amati in Cielu? Chì ci vole da a mo vita?

Ghjesù ci insegnò in e Scritture (a Bibbia) in John 14: 6 chì Lui hè a via per u celu. Diu: "Io sò a via, a verità è a vita, nimu ùn vene à u Padre, chì sò per mezu di mè". A Bibbia ci insegna chì Cristu hè mortu per i nostri peccati. Ci insegna chì duvemu crede in Lui per avè a vita eterna.

I Petru 2: 24 dice: "Chì ellu hà purtatu i nostri peccati in u so corpu nantu à l'arburu", è John 3: 14-18 dice: "Cumu Mosè alzò u serpente in u desertu, u Figliolu deve ancu quellu di l'omu esse alzatu (verse14), affinchì quellu chì crede in ellu abbia a vita eterna (versu 15).

Perchè Diu hà amatu u mondu, chì hà datu u so Sò Unicu Figliolu, chì chìunque crede in Ellu ùn murassi micca, ma tenendu a vita eterna (verse 16).

Perchè Diu ùn hà micca mandatu u Figliolu à u mondu per ghjudice (condemnà) u mondu; ma chì u mondu deve esse guaritu per ellu (verse 17).

Quellu chì crede in ellu ùn hè micca giudutu; quellu chì ùn crede micca hè statu giudizatu, perchè ùn hà cridutu in u Soli Figliolu di Diu (versu 18). "

Vede ancu u versu 36, "Quellu chì crede in u Figliolu hà a vita eterna ..."

Questa hè a nostra prumessa benedetta.

Rumani 10: 9-13 finisce cù dicendu: "Chiunque chjamerà u nome di u Signore sarà salvu."

Atti 16: 30 & 31 dice: "E li allora li fece vede e li dumandò: 'Signori, cosa ci vole à fà per esse salvatu?'

E rispondevanu: 'Credite in u Signore Ghjesù, è sarete salvati - tu è a vostra casa.'

Se u vostru amatu vulia crede o ellu hè in u celu.

Ci hè assai pocu in Scrittura chì parla di ciò chì accade in celu prima di u ritornu di u Signore, eccettu chì noi seremu cun Ghjesù.

Gesù hà dettu à u latru chì si trovava nantu à a croce in Lc 23: 43, “Oghje serete cun mè in Paradisu.”

Scrittura dice in 2 Corinthii 5: 8 chì, "Sì siamo assenti da u corpu, simu simuli cun u Signore".

L'unica ligere vogliu chì indicanu chì i nostri ertsi in u celu sò capaci di vedà chì ci hè in Hebri è Luke.

U primu hè Ebrei 12: 1, chì dice: "Perchè chì avemu tantu nuvula di testimoniu" (l'autoru parla di quelli chì morivanu davanti à noi - passati credenti) "circundendu, ponemu da parte di ogni impurtamentu è di u peccatu chì ci impeghja assai facilmente è cunduci cù a resistenza a corsa chì ci hè dinò ind'è noi. "Ciò chì dighjà chì si pò vede. Testendu ciò chì facemu.

U secondu hè in Luke 16: 19-31, u cuntu di u riccu è di Làzaru.

E si puderanu vede è u so ricculu sapia di i so parenti nantu à a terra. (Legite tuttu u cunsideru.) Questu passaghju mostra dinò a risposta di Diu chì l'invite à "unu di i morti per parlà cun elli".

Ddiu impighisce rigordu di pruvà à cuntattate i morti cum'è in andà à i mediani o à andà à i seguenti.
Un ci vole à stà alluntanatu da cose tali è di fiducia in a Parola di Diu, chì ci hè stata data in a Scritture.

Dittimetro 18: 9-12 dice: "Quandu entriate in a terra chì u Signore u vostru Diu ti darà, ùn impegni à imità i modi abominevuli di e nazioni.

¡Que nadie se encuentre entre vosotros que sacrifice a su fill ou fila in u focu, chì pruteghja divinazione o sorcery, interpreta alcune, engendra in a sorcellerie, elabora magia, o quale hè un mediu o spiritistu o chì cunsulteghja i morti.

Quellu chì face questu cose hè detestatu à u Signore; è per via di sti pratiche detestabili, l'Eternu u vostru Diu scapparà queste nazioni davanti à voi. "

A Biblia in tuttu hè nantu à Ghjesù, à a so vendita per a morte per noi, perchè duvemu esse u pirdunu di i peccati è avemu a vita eterna in u celu per crede in ellu.

Atti 10: 48 dice: "Di ellu tutti i prufeti testimonienu chì per ellu u so nome chiunque crede in ellu hà ricevu u pirdunu di i peccati"

Atti 13: 38 dice: "Allora, fratelli mei, vogliu chì sapete chì per mezu di Ghjesù a cosa si cummunisce u pirdunu di i piccati."

Colossini 1: 14 dice: "Perchè ci hà salvatu da u duminiu di u buchjuu, è ci ha trasfurmatu in u Regnu di u so Figliolu Amatu, in chì avemu a liberazione, u perdunu di i peccati."

Leggi capitulu Ebreu 9. Versu 22 dice, "senza spargimento di sangue ùn ci hè u pardonu."

In Romani 4: 5-8 dice chì quellu chì "crede, a so fede hè contada cum'è ghjustizia", ​​è in u versu 7 dice: "Beati quelli chì fù pussibuli azzioni animali è chì i so peccati sò stati coperti."

Rumani 10: 13 & 14 dice: "Chiunque chjamerà a noma di u Signore vole esse salvatu.

Cumu saranu chjamati in ellu, in chì ùn anu cridutu?

In John 10: 28 Gesù dice di i so credenti: "E li da e vita eterna è ùn anu mai peri."

Speru chì avete cridutu

U nostru Spiritu è ​​Soul Die After Death?

Ancu sì u corpu di Samuel hà mortu, u spiritu è ​​l'ànima di qualcunu chì hà mortu ùn cessate di esse l'esse, questu hè mortu.

L'Scrittura (a Bibbia) manifestanu dinù è sempre. A megliu manera ch'e pense di spiegà a morte in l'Scrittura hè di utilizà a separazione di parole. L'ànima è u spiritu sò siparati da u corpu à u quale u corpu hè mortu è cumincià à a decadenza.

Un esempiu di questu seria a Scrittura frase chì "hè mortu in i vostri peccati" chì equivale a "i vostri peccati ti sò separati da u vostru Diu." Per esse separatu da Diu hè a morte spirituale. L'ànima è l'spiritu ùn murenu micca in listessa manera chì u corpu.

In Luke 18 l'omu riccu era in un locu di punizioni è u poviru omu era in parte di Abraham dopu a morte fìsica. Ci hè una vita dopu a morte.

In a cruci, Ghjesù hà dettu à u lapriadu chì era pentimentu, "oghje sia cun mè in paradisu". U terzu ghjornu dopu chì Ghjesù muriu era fisicu. Scrittura insegna chì in ogni ghjornu, ancu i nostri culeculi sò risuscitatu cum'è u corpu di Ghjesù.

In Ghjuvanni 14: 1-4, 12 & 28 Ghjesù disse à i discìpuli chì avvia da esse cù u Patre.
In Ghjuvanni 14: 19 Ghjesù hà dettu: "perchè campu, vi vinaranu ancu".
2 Corinthians 5: 6-9 dice chì esse ausente da u corpu hè di esse presente cù u Signore.

Scrittura insegnà chjaramente (vede Deuteronomy 18: 9-12; Gàlates 5: 20 è Revelazione 9: 21; 21: 8 è 22: 15) chì cunsultà u spiritu di i morti o medichi o psiquicari o qualchì altra forma di magia hè u peccatu è grazzia à Diu.

Qualchidunu crede quì pò esse perchè quellu chì cunsultate i morti sò dettu cunsiglieri dimonii.
In Luke 16 l'omu riccu è statu dettu chì: "In casu tutte sse cose, trà noi è voi un grand abissu hè stituutu, perchè quelli chì vogliu d'andà da quì ùn puderanu micca, nè queste nisciunu quandu u cruci. "

In 2 Samuel 12: 23 David disse di u so figliolu chì avia morse: "Ma avà chì hè mortu, perchè avete aghju passatu?

Puderà torna?

Andaraghju à ellu, ma ùn turnarà micca à mè.

Ghjaseppu 8: 19 dici, "Quandu l'omi dici per voi medichi è psiquicà, chì sussuranu è murmutulanu, ùn deve micca un persone di cunsultà u so Diu?

Perchè cunservà i morti in nome di a vita?

Questa verse ci deve avemu bisognu di Diu per a saviezza è l'intelligenza, micca magichi, mediani, psiquicelli o witches.

In I Corinti, 15: 1-4 vedemu chì “Cristu hè mortu per i nostri peccati… chì era statu sepultu… è chì Hè statu risuscitu in u terzu ghjornu.

Ci dici chì hè u Vangelu.

Ghjuvanni 6: 40 dici: "Questu hè a vulintà di u mo Patre, chì tutti chì avianu u Figliolu è credi in Ellu, pudete avè a vita eterna; è mi risparaghju in l'ultimu ghjornu.

E persone chì commettenu suicidiu andanu in l'infernu?

Parechje persone credenu chì sì una persona si suicide ch'elli andanu automaticamente in Infernu.

Questa idea hè di solitu basata nantu à u fattu chì uccidendu sè hè un omicidiu, un peccatu estremamente seriu, è chì quandu una persona s'era uccisa, quì, ùn ci hè nunda di fighjà dopu à l'eventa di pentite è chiede à Diu chì li perda.

Ci sò parechji prublemi cù questu idea. U primu hè chì ùn ci hè micca assolutamente indicazione in a Bibbia chì se una persona si suicide chì si vanu in Infernu.

U sicondu prublema hè chì face a salvazione esse da a fede più ùn fà qualcosa. Quandu si principia nantu à sta strada, chì altre condizioni ghjunghjite solu à a fede?

Rumani 4: 5 dice: "Tuttavia, à quellu chì ùn faci travagliu, ma hà fiducia in Diu chì ghjustifica i malvani, a so fede hè creditu cum'è ghjustizia."

A terza questione hè chì mette assai u omicidiu in una categoria separata è li face assai peggiu di qualsiasi altro peccatu.

U omissio hè estremamente seriu, ma sò ancu parechji altri peccati. Un ultimu prublemu hè chì si sustene chì l'individu ùn hà cambiatu nè idea è chjama à Diu dopu chì era troppu tardu.

À sente persone chì anu sopravvissutu à un tentativu di suicidiu, almenu alcuni di elli si dispiegavanu cum'è ch'elli anu fattu per guaragnà a vita à u zitellu cum'è aghju fattu.

Nisunu di ciò chì aghju ghjustu aghjustatu ùn si pò truvà chì significa chì u suicidiu ùn hè micca u peccatu è un seriu assai seriu.

E persone chì tenenu a so vita spessu si sentenu chì i so amichi è a so famiglia saranu megliu senza a so manu, ma chì hè guasi mai ne ne. U suicidiu hè una tragedia, micca solu perchè un individu mori, ma dinò per u dolore emozionale chì tutti chì sapianu l'individuu si sentirà, spessu per una vita tutta.

Suicidiu hè u rigettu ultime di tutte e persone chì curavanu di quellu chì hà presu a so vita, è spessu porta à tutti i generi di prublemi emozionali in quelli affetti da elli, cum'è altri chì ance duvendu a so vita.

Per rezumà, u suicidiu hè un peccatu estremamente seriu, ma ùn inviarà micca automaticamente nimu in l'Infernu.

Tuttu u peccatu hè abbastanza grave per mandà una persona à l'infernu si quessa quessa ùn dumanda micca à u Signore Ghjesù Cristu di esse u so Salvatore è perdonà tutti i so peccati.

Avà Diu Stop Chè Malve Cose Da Sucessu à noi?

A risposta à sta dumanda hè chì Diu sia onnipotente è onnisciente, chì significa chì Egli hè tutti putente è tutti cunniscendu. A Scrittura dice chì sente tutti i nostri pensamenti è nunda ùn hè micca nascosu da ellu.

A risposta à sta quistione hè chì Hè u nostru Babbu è chì Eghja è cura di noi. Diposce ancu da chì sì, perchè ùn ne diventemu i so figlioli finché ùn cridemu in u so figliolu è a so morte per chì paghemu u nostru piccatu.

John 1: 12 dice: "Ma quanti avianu ricivutu, li dete u dirittu di diventà figlioli di Diu, à quelli chì credenu in u so nome. A i so figlioli Diu dà parechje, molte promesse di a so cura è di a prutezzione.

Rumani 8: 28 dice, "tutte e cose servenu assai per u bonu à quelli chì amanu Diu."

Ciò hè perchè ci ama cum'è Padre. Hè cusì permette di vene e cose in a nostra vita per insegnarci à esse maturi o ancu à disciplinaru, o ancu per punì ci stessi se si pienu o disobbedu.

Ebrei 12: 6 dice, "chì u Babbu amava, Egli chastens."

Cum'è un Babbu, ci vulia benedà cun molte benedizioni è ci dà bè cose, ma ùn significa nunda chì nunda di "male" ùn accade mai, ma hè tuttu per u nostru bè.

I Petru 5: 7 dice "lanciate tuttu u vostru cura nantu à Lui perchè Egli cura di voi."

Se site u libro di Iie vi videte chì nunda ùn pò vene in a nostra vita chì Diu ùn ne permetti micca u nostru bè. "

In u casu di quelli chì cunservano per micca crede, Diu ùn face micca sti prumessi, ma Diu dice chì Permette a Sò "pioggia" è benedizioni à calà nantu à i ghjusti è l'injusti. Diu voli per elli di vene à Lulu, diventendu parti di a so famiglia. Utilizerà diversi mezzi per fà quellu. Ddiu pò punisce ancu a ghjente per i so peccati, quì è oghje.

Matti 10: 30 dice, "i peli stessi di a nostra testa sò tutti numerati" è Matti 6: 28 dice ch'elli sò più valuri di i "gigli di u campu".

Sapemu chì a Bibbia dice chì Diu ci ama (John 3: 16), cusì pudemu esse sicuri di A so cura, amore è a prutezzione da e cose "cattive" a menu chì ùn vanu à megliu, più forti è più ca Figliu.

U Mondo Spiritu esiste?

A Scrittura ricunnosce chiaramente l'esistenza di u mondu spirituale. Prima di tutti, Diu hè Spiritu. Ghjuvanni 4: 24 dice: "Diu hè Spiritu, è quelli chì l'adoranu devanu adurallu in spiritu è ​​in verità." Diu hè una trinità, ci sò trè Persone, ma un Diu. Tutti sò menzionati ripetutamente in Scrittura. In Genesi capitulu unu Elohim, a parola tradutta Diu, hè plurale, una unità, è Diu hà dettu "Fà l'omu à a nostra immagine". Leggi Isaia 48. Diu u Creatore (Ghjesù) parla è dice in versu 16, “Da u tempu ch'ellu hà fattu aghju accadutu quì. È ora u Signore Diu m'hà mandatu è u Sò Spiritu. ”In u Evangelu di Ghjuvanni capitulu una, Giovanni dice chì a Parola era (una persona) Diu, chì hà creatu u mondu (versu 3) è hè identificatu cum'è Gesù in i versi 29 & 30.

Tuttu ciò chì hè statu creatu hè statu creatu da Lui. Rivelazione 4: 11 dice, è hè insegnatu chiaramente in a Scrittura, chì Diu hà creatu tuttu. U versu dice: "Sì meritu à u nostru Signore è Diu per riceve a gloria, l'onore è u putere. Avete creatu tuttu ciò, e per a vostra voluntà sò stati creati è anu i so esseri. "

Colossiani 1: 16 hè ancu più specifica, dicendu Egli hà creatu u mondu di u spiritu invisibile à u serviziu di ciò chì pudemu vede. Hè dettu, "Perchè per ellu tutti sò state create: e cose in cielu è in a terra, visibili è invisibili, sì troni o puteri o rindici o autorità, tutte e cose sò state create da ellu è per ellu." Creatore. Hà ancu basatu

sti esseri invisibili sò stati creati per servà è adorà Lui. Ciò avrebbe da angiulii, è ancu Satan, un cherubu, ancu quelli àghjuli chì successivamente si ribellaru contr'à E seguendu Satanà in a so ribellioni. (Veda Jude 6 è 2 Peter 2: 4) Eranu boni quandu Diu creà i so.

Per piacè amparate in particulare a lingua è i termini descrittivi impiegati: invisibili, puteri, autorità è righelli, chì sò aduprati da a parte è di u “mondu spirituale”. (Cf. Efesios 6; I Peter 3: 22; Colossesi 1: 16; I Corinti 15: 24) L'angeli ribelli sò versati sottu u regnu di Ghjesù.

Così u mondu di u Spiritu hè cusì di Diu, angeli, e Satana (è i soi seguaci) è tutti sò stati creati da Diu è chì Diu - di servì è d'adorarlo. Matti 4: 10 dice: "Ghjesù li disse: 'Satana da mè!" Perchè hè scrittu: "Adora u Signore u to Diu, è chì sia servendu solu".

E capituli uno Ebreu unu è due parlanu di u mondu spirituale è ancu cunfirmanu Ghjesù cum'è Diu è Creatore. Parla di i trattamenti di Diu cù a so creazione chì include un altru gruppu - l'umanità - è mostra a relazione complessa tra Diu, angeli è l'omu in u so più impurtante travagliu per l'umanità, a nostra salvezza. In breve: Ghjesù hè Diu è Creatore (Ebrei 1: 1-3). Hè più grande ch'è l'angeli è adora da i soi (versu 6) è hè statu diventatu (divintu) più bassu ch'è i angeli quandu Hè diventatu omu per salvarci (Ebrei 2: 7). Chistu implica ch'è un anghjuli di u rangu più alti di l'omu, almenu in u putere è a putenza (2 Peter 2: 11).

Quandu Ghjesù hà finitu da a so opera è hè risuscitata da i morti, hè statu piu sopra tuttu, per

Regna per sempre è sempre (Ebrei 1: 13; 2: 8 & 9). Efesini 1: 20-22 dice: “Hà sguignatu da

i morti è u sederu à u so latu dirittu in i regni celesti, assai sopra à tuttu u regnu è

l'autorità è u putere è u dominiu, è ogni titulu chì pò esse daveru ... "(Veda ancu Isaia 53; Rivelazione 3: 14; Ebrei 2: 3 & 4 è folli di altre Scritture)

L'angeli sò vistu servendu è adorendu à Diu à traversu e Scritture, in particulare in u Libru di l'Apocalognu. (Isaia 6: 1-6; Rivelazione 5: 11-14). Rivelazione 4: 11 afferma chì Diu hè degni di culto è di lode perchè hè u nostru Creatore. In l'Anticu Testamentu (Deuteronomiu 5: 7and l'Exodus 20: 3) dice ch'elli anu da vignà à Lui è ùn anu micca altri dii davanti à Lui. Semu vene à servà solu à Diu. Vedi ancu Matti 4: 10; Deuteronomu 6: 13 & 14; Esodo 34: 1; 23: 13 è Deuteronomu 11: 27 & 28; 28: 14.

Questu hè assai impurtante, cum'è noi videmu, chì sia i angeli che i demoni ùn voglianu esse vignati da nimu. Solu Diu meriteghje a vece (Revelazione 9: 20; 19: 10).

Anghjuli

Colossini 1: 16 ci dice chì Diu hà creatu angeli; Hè creatu tuttu in u celu. Chì per ellu eranu tutte e cose create, chì sò in u celu, è chì sò in a terra, visibili è invisibili, siano esse troni, o domini, o principati, o putenze; tutte e cose sò state create da ellu è per Lui. "Rivelazione 10: 6 dice:" E hà ghjuratu da Sò chì vive pè sempre è sempre, chì crea i cieli è tuttu ciò chì ci hè in elli, a terra è tuttu ciò chì ci hè in elli, è u mare è tuttu ciò chì ci hè in ellu ... "(vedi anche Neemia NEZU: 9.) Ebrei 6: 1 dice:" In a parolla di l'àngeli, Diu: Egli rende i so ànimi venti, e so servitori fiamme di focu. "Sò a so possessione è i so servitori. 7 Thessalonians 2: 1 li chiama "i so forti anghjuli". Leggi Sìmulu 7: 103 & 20 chì dice: "Allora u Signore, voi i so anghjuli, forti chì fate e vostre òghje, chì obbedenu à a so parola. Lode u Signore, tuttu u Sò ostentu celestiale, voi i so servitori, chì fighjanu a Sò volontà. "Erano creati per fà a so vuluntà è ubbidisce à i so auguri.

Eranu ùn hè micca solu creati per u scopu di servì à Diu ma Ebrei 1: 14 dice ancu ch'ellu li creà per serviziu à i figlioli di Diu, a Sua chjesa. Dice, "ùn hè micca tutti l'ànimi chì servenu spiri mandati à servì quelli chì eredanu a salvezza." Questu passaghju dice chì l'angeli sò spiriti.

A maiò parte di i teologi crede à i cherubini, vistu in Ezechiel 1: 4-25 è 10: 1-22, è serafini, vistu in Isaia 6: 1-6, sò angeli. Sò solu i descritti, luntanu da Lucifer (Satan) chì si chjama cherubu.

Colossini 2: 18 indica chì ogni cultu di angeli ùn hè permessu, chjamatu, "l'idea gonflata di una mente carnale." Ùn avemu micca dighjà alcun Diu (s) oltre à Lui.

Allora cumu angeli servenu Diu è noi conformemente à a so vulintà?

1). Sò inviati à dà messaghji à a ghjente da Diu. Leggi Isaia 6: 1-13, induve Diu chiamò Isaia per ministrà cume prufeta. Diu mandò Gabriel per dì à Maria (Luca 1: 26-38) chì ella

da parturisce u Messia. Diu mandò Gabriel per parlà à Zaccaria, cù a prughjetta di

A nascita di John (Luca 1: 8-20). See also Acts 27: 23

2). Sò inviati cume guardiani è protettori. In Matti 18: 10 Gesù dice, parlendu di zitelli, “i so anghjuli vanu sempre a faccia di u mio Babbu chì hè in celu.” Ghjesù dice chì i zitelli anghjanu a custine.

Michele, archangelu, hè parlatu in Daniel 12: 1 cum'è "u grande principe chì prutege u to pòpulu" Israele.

Salmo 91 hè quessa nantu à Diu, u nostru prutittore, è prufeticu riguardu à l'ànghjuli chì prutegeranu è servenu à u Messia, Ghjesù, ma probabilmente si riferisce à u so populu. Sò guardiani di zitelli, adulti è nazioni. Leggi 2 Kings 6: 17; Daniel 10: 10 & 11, 20 & 21.

3). Noi ci salvi: 2 Kings 8: 17; Numeri 22: 22; Atti 5: 19. Hà salvatu Petru è tutti l'apostuli di a prigione (Atti 12: 6-10; Atti 5: 19).

4). Ddiu li usa per avemu nallu di periculu (Matthew 2: 13).

5). Hè sirvuti à Ghjesù (Matti 4: 11) è chì in u Giardinu di Getsemani u Hè rinforzatu (Luca 22: 43).

6). Danu indicazioni da Diu à i figlioli di Diu (Atti 8: 26).

7). Diu mandò ànghjuli di luttà per u so pòpulu è per ellu in u passatu. Hè cuntinuatu à fà quì, è in futuro Michael è u so ughjettu di angeli combatteru contr'à Satana è i so anghjuli, Michael è i so anghjuli vincevanu (2 Kings 6: 8-17; Revelazione 12: 7-10).

8). Angeli vene cun Ghjesù quandu Ritorna (I Tessalonici 4: 16; 2 Thessalonians 1: 7 & 8).

9). Hè ministranu à i figlioli di Diu, quelli chì crede (Ebrei 1: 14).

10). Adora è lodanu à Diu (Psalmu 148: 2; Isaia 6: 1-6; Rivelazione 4: 6-8; 5: 11 & 12). Salmo 103: 20 dice, "Allora u Signore, voi i so anghjuli"

11). Si rallegra à u travagliu di Diu. Per esempiu, l'angeli annunzianu cù gioia a nascita di Ghjesù à i pastori (Luca 2: 14). In Job 38: 4 & 7 si rallegrau à a creazione. Cantanu in assemblea gioiosa (Ebrei 12: 20-23). Si rallegra quandu un peccatore diventa unu di i figlioli di Diu (Luca 15: 7 & 10).

12). Esiru à l'azzioni di Diu di Ghjudicella (Rivelazione 8: 3-8; Matteo 13: 39-42).

13). Angeli ministranu à i credenti (Ebrei 1: 14) à a direzzione di Diu, ma demoni è angeli caduti cercanu di attirà genti da u Diu cum'è Satan hà fattu à Eva per u Eve in u Gardu di Eden è ancu à pruvà à dannà a ghjente.

Satanassu

Satana, chjamatu dinò “Luciferu” in Isaia 14: 12 (KJV), “U grande draghju… quellu antico serpente… u diavulu o Satan (Revelazione 12: 9),“ u male ”(Io Giovanni 5: 18 & 19),“ u principe di a putenza di l'aria "(Efesini 2: 2)," u principe di stu mondu "(John 14: 30) è" principe di i demoni (Matti 6: 13: 13: 6) hè una parte di u spiritu u mondu.

Ezechiele 28: 13-17 descrive a creazione è a caduta di Satan. Hè statu creatu perfettu è era in u giardino. Hè descrittu cum'è un cherubu, creatu da Diu è bellu, cù una posizione particulare è un putere, finu à quellu si ribellò contr'à Diu. Isaia 14: 12-14 assieme à Ezequiel descrive a so caduta da a grazia. In Isaia Satana hà dettu: “Mi faraghju cum'è u Più Altu”. Perchè hè statu cacciatu da u celu è da a terra. Vedi ancu Luca 10: 18

Così Satana diventa l'ughjedicu di Diu è a nostra. Hè u nostru avversariu (I Petru 5: 8) chì vulete per distrugghjarli è manghjà. Hè un nemicu Wiley chì tenta costantemente di scunfighje i figlioli di Diu, cristiani. Vuole chjachjerete di fiducia in Diu è cunsèghjenu di seguitallu (Efesini 6: 11 & 12). Se leghe u Libro di Giuvone, hà u putere di dannà e di ferisce, ma solu si Diu permette di fà, per testà noi. Hà ingannavanu mentendu à Diu cum'è per Eva in u Gardu di l'Eden (Genesi 3: 1-15). E ci tempta à peccà cum'è fece à Ghjesù (Matteu 4: 1-11; 6: 13; I Tessalonici 3: 5). Puderà messe i pensieri maligni in i cori di l'omu è mente cum'è fece à Ghjuda (John 13: 2). In Efesini 6 videmu chì sti nimici, cum'è Satana, sò "micca carne è sangue" ma di u mondu spirituale.

Ci hè parechje altri dispositivi chì utilizza per tentà è ingannavu in u seguitu invece di Diu u nostru Patru. Apparisce cum'è un anghjulu di luce (2 Corinthians 11: 14) è dughja divisioni trà i credenti (Ees. 4: 25-27). Pò fà signi è prodigi per ingannarci (2 Thessalonians 2: 9; Rivelazione 13: 13 & 14). Hà oppressi à a ghjente (Atti 10: 38). Fighja i crideli à e verità di Ghjesù (2 Corinthians 4: 4), è arriconau a verità da quelli chì l'ebbenu per chì u scurdassenu è ùn credenu (Mark 4: 15; Luke 8: 12).

Ci hè parechji schemi (Efeseni 6: 11) chì Satana usa per luttà contru à noi. Luke 22: 31 dice chì Satana ti "cernerà com'è granu" è I Petru 5: 8 dice ch'ellu cerca a devorà noi. Tenta di turmentà ci cù cunfusione è accusazione, pruvendu à impedisce di serve u nostru Diu. Questu hè un fattu assai breve è incompletu di ciò chì Satana hè capace di. A so fine hè u stagnu di focu per sempre (Matti 25: 41; Rivelazione 20: 10). Tuttu u male hà vinutu da u diavulu è i so anghjuli è demoni; ma Satanu è demoni sò un nemicu sconfitti (Colossesi 2: 15).

In sta vita ci dicemu: "Resistite à u diavulu è ch'ellu fughjarà da voi" (James 4: 7). Ci hè dettu di pricà per chì ci livemu da u male è da a tentazione (Matti 6: 13), è di "pregà affinchì ùn cali in a tentazione" (Mat. 26: 40). Ci hè urdinatu di aduprà a armatura tutta di u Diu per mette in opera è lotta contr'à Satana (Efesini 6: 18). Copriremu questu in profondità in più tardi. Ddiu afferma in I Giuvanni 4: 4: "U più grande hè quellu chì hè in voi per quellu chì hè in u mondu."

Dimònii

Prima vene a dite chì a Scrittura parla di angeli cascati è di demoni. Certi diceranu chì sò differenti, ma a maiò parte di i teologi pensanu ch'elli sò stessi esseri. Entrambi sò chjamati spiriti è sò veri. Sapemu chì sò esseri creati perchè i Colossesi 1: 16 è 17a dice: "Per ellu TUTTI Cose sò stati creati in celu è in a terra, visibile è invisibilisiano esse troni o putenze o autorità; tutte e cose sò state create da ellu è per Lui. Hè ancu prima di tutte e cose ... ”Tuttu quessa hà da parlà tuttu esseri spirituali.

A caduta di un gruppu significativu di angeli hè spiegata in versu Jude 6 è in 2 Peter 2: 4 chì dice: "elli ùn anu micca tenutu u so propriu duminiu", è "anu pecatu" rispettivamente. Rivelazione 12: 4 descrive ciò chì cunsiderà a maiò hè Satana spannendu 1 / 3 di l'ànghjuli (descrittu cum'è stelle) cun ellu in a so caduta da u celu. In Luca 10: 18 Gesù dice: "Eramu à guardà Satan à caduta da u celu cum'è un fulmine." Erano perfetti è boni quandu Diu creà i so. Avemu vistu nanzu chì Satan era perfettu quandu Diu l'ha creatu, ma e satani eranu ribellati contr'à Diu.

Anu dinò vedemu chì sti demoni / angeli caduti sò male. Revelazione 12: 7-9 descrive a relazione trà Satan è i so anghjuli cume u “draghju è i so anghjuli” chì guerghjanu cun Michael (chjamatu arcangulu in Giuda 9) è i so anghjuli. Versu 9 dice: "hè statu gettatu nantu à a terra è i so anghjuli cun ellu".

Mark 5: 1-15; Matti 17: 14-20 è Mark 9: 14-29 è altre Scritture da u Nuovo Testamentu riferiscenu à i demoni cum'è spiriti "malvanu" o spiriti "impuri". Hè pruvatu à tempu chì sò spiriti è chì sò male. Sapemu chì l'àngeli sò spiriti da Ebrei 1: 14 per chì Diu hà dettu ch'ellu li facia esse spiriti ministrani.

Leghje avà Efesiani 6: 11 & 12 chì unisce in particulari questi spiriti à i schemi di Satana è li chiama: "righelli, autorità, putenze di stu mondu scuru, è spirituali forze di u male in u terreni celesti."Dite ch'elli ùn sò micca" carne è sangue "è dobbiamo" luttà "cun elli cù" armatura ". Sona per mè un nemicu. Nota chì a descrizione hè quasi identica à u mondu spirituale creatu da Diu in i Colossesi 1: 16. Questu mi piaci cum'è quelli sò angeli caduti. Leghju ancu I Petru 3: 21 & 22 chì dice: "Quellu (Ghjesù Cristu) hè andatu in u celu è ghjè à a destra di Diu - cù angeli, autorità è putenze in sottumessu à ellu."

Chì a creazione hè stata creata bonu è ùn ci hè versu nantu à un altru gruppu creatu chì diventò male è perchè i Colossesi 1: 16 si riferisce à tuttu esseri creati invisibili è utilizza i stessi termini descrittivi cum'è Efesiani 6: 10 & 11 è perchè l'Efesi 6: 10 & 11 certamente si riferisce à i nostri nimici è gruppi chì piazzanu sottumessu à u regnu di Gesù è sottu à i so pedi.

Cum'è statu dichjaratu in precedenza, a cunnessione tra Satana è angeli caduti / demoni hè assai chiara.

U dughju hè descrittu cum'è per ellu. Matti 25: 41 li chiama "i so anghjuli" è in

Matti 12: I demoni 24-27 sò indicati com'è "u so regnu". Versu dice 26, "hè divisu

cun a so autumatica. ”I demoni è l'agnelli caduti anu u stissu padrone. Matti 25: 41; Matti 8: 29 è Luca 4: 25 indicà chì soffrananu a listessa giudiziu - tormentà in l'infernu per a so ribellione.

Aghju avutu un pensamentu interessante ch'e aghju pensatu à sta situazione. In Capituli Ebrei unu è duie Diu parla di a supremazia di Ghjesù in i so trattamenti cù l'umanità, cioè, Sò travagliendu in l'universu per cumplà u so u più impegnativo obiettivu, a salvezza di l'umanità. Meme solo 3 entità d'importanza in u so trattatu cù l'omu per u Sò Figliu: 1) La Trinità, i trè persone di a Diu - u Patri, u Figliolu (Ghjesù) è u Spìritu Santu; 2) l'angeli è 3) l'umanità. Spieghjisce in u dettu a so ordine di gradu è relazione. Hà dinò, i "caratteri" sò Diu, angeli è omu. Accoppiatu cù u fattu chì Egli menziona a creazione di l'omu è di l'àngeli è di u so rispettu, ma torna micca menzu a creazione di demoni cum'è tali è ancu u fattu chì tutti l'àghjuli è Satana sò stati creati bonu è Satana era un cherubu, mi porta a pensate demoni sò angeli chì “cadinu da Diu”, ancu s'ellu ùn hè micca specificamente dichjaratu. Di più, a più parte di i teologi tenenu stu puntu di vista. Talvolta Diu ùn ci dicia micca tuttu. Sumastami: Ciò chì sapemu hè chì i demoni eranu creati, chì sò male, chì Satana hè u so padrone, chì sò una parte di u mondu spirituale è chì saranu ghjudicati.

No importa ciò chì tene cusì nantu à sta situazione, duvemu accettà ciò chì dice Scrittura: sò sò Diu è i nostri nimici. Avemu bisognu di resistere à Satanu è à e so forze (ànghjuli caduti / demonii), è evitemi ciò chì Diu ci mette in pruparazione, o chì proibite da a cunnessione cù Satanu. Avemu a crede è sottomessi à Diu o pudemu cade sottu à u putere di Satana è u cuntrollu (James 4: 7). L'intentu di i demoni hè di scunfighjini à Diu è i so figlioli.

Ghjesù cacciò demoni in parechje volte durante u so ministru terrena è i so discepuli eranu

in u Nomu di u Sore datu putenza (Luke 10: 7).

In l'Antenu Testamentu Diu proibisce i so populu à avè qualcosa à cunteniri cù u mondu spirituale. Hè assai specificu. Levitu 19: 31 dice: "Ùn si micca à i media o circà i spiritisti, perchè sarai cundannatu da elli ... Iò u Signore u vostru Diu." Diu vuole u nostru cultu è volle esse u nostru Diu, u Unu chì veni cù i nostri bisogni è i desideri, micca spiriti è angeli. Isaia 8: 18 dice: "Quandu ti dicenu di consultà i media è i spiritisti, chì bisbiglianu è muranu, micca un pughjone porte in u so Diu"

Deuteronomu 18: 9-14 dice: "Chì nessunu truvassi in mezu à voi ... chì pratiche divinazione o furmazione, interpreta omini, si mette in magia, o chì lancia à l'incantesi, o chì hè un mezu o spiritu o chì cunsulta i morti. Quelli chì fighjanu sta cose sò detestabili à u Signore. »Una traduzione più moderna di u" spiritista "sarebbe" psichica ". Veda ancu 2 Kings 21: 6; 23: 24; I Crònie 10: 13; 33: 6 è I Samuel 29: 3, 7-9.

Ci hè una ragione chì Diu hè tantu insistente nantu à questu è ci hè un esempiu chì illustreghja questu per noi. U mondu occulto hè u duminiu di i demoni. Atti 16: 16-20 parla di una schiava chì disse fortuna per u dimòniu chì avia a so, è quandu u spiritu era cacciatu, ùn pudia mancu dà u futuru. A sguillà à l'ochultu hè di travagliu cù i demoni.

Inoltre, quandu Diu hà dettu à u so pòpulu di ùn adora micca altri dii, dii di ligna è di petra, o qualchì altro idolu, Fece cusì perchè i demoni sò in cori di l'iduli chì si adoranu. Deuteronomu 32: 16-18 dice: "Hè statu in ziacciu cù i so dii stranieri è l'anu furmatu cù i so detestabili idoli ... si sacrificavanu à i demoni chì ùn sò u Diu ..." I Corinzi 10: 20: 106 dice: "Le cose chì i Gentili sacrifichi sacrificanu à i demoni per i demoni. Leghju ancu u Salmu 36: 37 & 9 è Rivelazione 20: 21 & XNUMX.

Quandu Diu chjama à a ghjente di ubbidisce Lui, di fà o di micca fà qualcosa, hè per un bonu ragu è per u nostru bè. In stu casu, ci hè di prutenera quì da Satanu è e so forze. Ùn si micca nè errore: adorà altri dii hè di culto à i demoni. Demoni, idoli è Spiritismu sò tuttu cunnessi, tutti coinvolenu demoni. Sò u dominiu (regnu) di Satan chì hè chjamatu u capu di a oscurità, u principe di a putenza di l'aria. Leggi Efesi 6: 10-17 torna. U regnu di Satana hè un mondu periculu appartenendu à u nostru avversariu, chì a so intenzione hè di truvà noi da Diu. Oggi a ghjente hè affascinatu è ancu ossessionatu cù u spiritu. Certi anu ancu à vede Satan Startite da quì. Ùn pudemu micca cascia è in u mondu occulto in alcun modu.

Cosa pò fà I Demoni

Eccu cose chì i demoni ponu fà per dannà, aghjustà o scuntrà i figlioli di Diu. I Grandi Dottrine di a Bibbia da u Dott. W. Evans in pag. 219 la spieghjanu cun a giustizia di stu modu, “impediscenu a vita spirituale di u pòpulu di Diu.” Cù l'enfenesi 6: 12.

1). Possu tentà noi à peccà cum'è Satan hà fattu cun Ghjesù: vede Matteu 4: 1-11; 6: 13; 26: 41 è Mark 9: 22.

2). Anu pruvucate à tene a ghjente di crede in Ghjesù, per ogni modu pussibule (2 Corinthians 4: 4 è Matthew 13: 19).

3). I demoni ghjunghjenu dolore è miseria, malattia, cecità è surdità, paralitiu è mutu. Pò dinò affettà e persone mentalmente. Si pò vede in tutti i Vangeli.

4). Puderanu avè persone chì causanu malattie, isteria è forza super-umana è terrori à l'altri. Pò cunfurmà queste persone. Vede i Vangelii è u Libro di l'Acti.

5). Hè ingannavanu e persone cù una falsa duttrina (I Timoteu NNUMX: 4; Rivelazione 1: 12 & 8).

6). Aghju ponu falsi maestri in e chjese per ingannarci. Sò chjamati "zuppa" è ancu chjamate i "figlioli di u male" in Matti 13: 34-41.

7). Puderanu ingannà cù segni è prodigi (Revelazione 16: 18).

8). Unsanu cun Satana per luttà contr'à Diu è i so anghjuli (Revelazione 12: 8 & 9; 16: 18).

9). Pò impedisce a nostra capacità fisica di andà da qualunque parte (I Tessalonici 2: 18).

* Avemu, quessi sò e cose chì Satana, u so principe, ci face.

Cosa Cristu Ha Fatti

Quandu Ghjesù morì in a cruci, hà scunfatu u nemicu, Satanu. Genesi 3: 15 hà predettuatu ciò chì Diu hà dettu chì a semenza di a donna puderà schiacciare u capu di u serpente. John 16: 11 dice chì u principe (principe) di stu mondu hè statu ghjudicatu (o ghjudiziu). Colossini 2: 15 dice: "E avendu disarmatu i puteri è l'autorità, hà fattu un spettaculu publicu da elli, trionfendu nantu à elli da a croce." Per noi significa chì "ci ha salvatu da u duminiu di u oscurità è ci ha messu in lu u regnu di u Figliolu chì adora ”(Colossiani 1: 13). Vedi ancu John 12: 31.

Efesios 1: 20-22 ci dicisce perchè Ghjesù hè mortu per noi u Padre u Linzò è “u Signatu à a so manu diritta in i regni celesti, assai sopra à tuttu u regnu è l'autorità, u putere è u dominiu, è ogni titulu chì pò esse daveru ... È Diu hà piazzatu tutte e cose sottu i so pedi. »Ebrei 2: 9-14 dice:« Ma quellu chì hè statu fattu un pocu inferiore di i angeli, cusì Cristu, per via di a sofferenza di a morte, era coronatu di gloria è di onore ... chì per via di a morte puderia fà Impussibule u ghjunghje avia u putere di a morte, cioè u diavulu. ”Versu dice 17, di fà priaviazione per i peccati di u pòpulu. Faciri a prumessera hè di fà un pagamentu ghjustu.

Ebrei 4: 8 dice: "(Tu) pone tutte e cose sottu i so pedi. Perchè, sottumettendu tutte e cose sottu i so pedi, ellu partì nundamicca cuntenutu à Lui. Ma oghji noi fà micca ancu vede tutte e cose sò sottu à ellu. »Vede Satana hè u nostru nemicu scuntatu, ma puderia dì chì Diu« ùn hà ancu micca statu pigliatu in custodia ». I Corinti 15: 24-25 dice ch'ellu abulisse “tuttu u regnu è l'autorità è u putere perchè Egli deve rignà finu ch'ellu hà messu tutti i so nimici sottu i so pedi.” Una parte di questu hè futura cum'è si vedi in u Apocalypse.

Allora Satana sarà publicatu in u stagnu di focu è turmentatu per sempre (Apocalisse 20: 10; Matteo 25: 41). U so destinu hè già determinatu è Diu l'ha scunfatu è ci ha liberatu di a so putenza è di u so dominiu (Ebrei 2: 14), è ci hà datu u Spiritu Santu è u putere di vince chì. Fino a quandu I Petru 5: 8 dice, "u vostru avversario u diavulu va in giru cercendu à chi li mangia," e in Luca 22: 37 Gesù disse a Petru: "Satana hà desideratu di tuccà per tu per tamperer ti cume granu."

I Corinzi 15: 56 dice: "Hà datu a vittoria per Ghjesù Cristu u nostru Signore" è Romani 8: 37 dice: "Sò più ca vincevuli per Chiunque noi ci hà amatu". Io Giovanni 4: 4 dice:

"U più grande hè quellu chì ci hè in voi chè quellu chì hè in u mondu." I Giovanni 3: 8 dice, "u Figliolu di Diu

apparì per questo scopu ch'ellu pudessu distrugghiu e opere di u diavulu. ”Avemu u putere per mezu di Ghjesu (vede Galati 2: 20).

A vostra quessa era ciò chì succede in u mondu di u Spiritu: per riassumendu: Satana è i angeli caduti si ribellaru contr'à Diu, è Satana hà stancu l'omu. Ghjesù salvò l'omu è scunfissi Satana è hà sigillatu u so destinu è u hà guarrittu di u mancu di u pussibuli è ci hà ancu perchè crede chì u so Spiritu Santo è u putere è l'utili per scunfighere Satana è demoni, finu à chì hè sottu u dirittu à u so giudizio. Finu adora, Satana ci accusa è ci tenta di peccà è di smette di seguità a Diu.

Strumenti (modi per resistere à Satan)

A Scrittura ùn ci lascia micca senza soluzioni per i nostri lotti. Diu ci dà armi cù chì luttà a lotta chì esiste in a nostra vita di cristiana. E nostru armi sò praticati cù a fede è per u putere di u Spìritu Santu chì abita in ogni credente.

1). Prima, è di primaghju impurtante, hè a sottumessu à Diu, à u Spiritu Santu, perchè hè solu per mezu di Lui è da u so putere chì a vittoria in a battaglia hè pussibule. James 4: 7 dice: "Sumetate dunque à Diu, è I Petru 5: 6 dice:" Umili, dunque, sottu à a manu forti di Diu. "Avemu da sottomessi à a so vulintà è di ubbidisce à a so parola. Avemu da permessu à Diu per mezu di a Parola è di u Spìritu Santu di governà è di cuntrullà a nostra vita. Leggi Galatian 2: 20.

2). Rispondite à a Parola. Per fà sta, avemu da cunnosce a Parola di Diu. Abide significa cunnosce, capiscia è ubbidisce à a Parola cù continuità. Avemu da studà è. 2 Timothy 2: 15 dice: "Studia per mostrassi accettatu à Diu ... dividendu giustamente a parolla di verità." 2 Timothy 3: 16 & 17 dice: "Tutta a Scrittura hè data da ispirazione di Diu è praticata per a dottrina, per a rimpruna, per a correzione, per l'insegnamentu in ghjustizia, affinchì l'omu di Diu sia perfettamente attrezzatu per ogni bonu travagliu. "A Parola ci aiuta à cresce in a nostra vita spirituale, in

forza, saggezza è sapienza. I Petru 2: 2 dice: "Vuole u latte sincero di a Parola chì cresini in sta manera." Leggi ancu Ebrei 5: 11-14. I John 2: 14 dice: "A ti scritu, giovani, perchè sì forti è a Parola di Diu ABIDES in voi, è avete vincitu u malvaghju. (Vede u capitulo sei di Efesini)

3). Andendu nant'à questo, è a nota chì gran parte di questu richiede u puntu di nanzu, esse capace di capisce correttamente è di esse capace di aduprà correttamente a Parola di Diu. (Li videmu dinò dinò, soprattuttu in u nostru studiu di u capitulu di Efesios 6.)

4). Vigilanza: I Petru 5: 8 dice, "Sì sobrio, stà attenti (allerta), perchè u vostru avversario u diavulu va in giru cum'è un leone ruggente, circà chì ellu pò divorà." A viulenza è a prontezza sò cum'è "furmazione di u soldatu" è pensu chì u primu passu sia di cunnoscere a Parola di Diu cum'è dichjarata nanzu è “cunniscite e tattiche di u nimicu”.

Efesini capitulu 6 (leghjite dinò e dinò). Ci insegna di Satana schemi. Ghjesù capì i schemi di Satana chì includenu bugie, tenendu a Scrittura fora di cuntestu o misusing it

per fà noi inciampà è duvemu fà peccà. Hà sbagliatu è bugna à noi, aduprendu è torcendo Scrittura per accusarci, per causà culpisce o incomprensioni o legalismu. 2 Corinthians 2: 11 dice: "Perchè Satana ùn abbia da trà n'adduciu di noi, perchè ùn sapenu micca i dispositivi di Satan."

5). Ùn dite à Satan una opportunità, un locu o un piazzamentu, da peccà. Facemu fà cun continuazione in u peccatu invece di confessà lu à Diu (I Giuvanni 1: 9). È dicu cunfessu u nostru peccatu à Diu quant'è noi vulemu peccà. U peccatu dà à Satan un "piede in a porta". Leggi Efese 4: 20-27, parla di questu in particulare in i nostri relazioni cù l'altri credenti, in quantu di cose cume u menzu, inveci di dire a verità, a furia è u furto. Invece ci vogliu amuri l'uni è cunducà l'unu a l'altru.

6). Rivelazione 12: 11 dice: "Hè avutu (Satana) per u sangue di l'Agnu è a parolla di a so testimoniata." Ghjesù hà pussutu a vittoria cù a so morte, scunfittu Satana è dà u Spìritu Santu à abitare in noi è ci dà. A so putenza à resistere. Avemu bisognu di aduprà stu putere è l'armi ch'ellu ci ha datu, fidendu a so putenza per darci a vittoria. È cum'è Apocalypse 12: 11 dice, "per a parolla di a so testimoniata". Credu chì stu significatu sia chì dà a nostra testimusiazione, sì in a forma di dà u vangeli à un unbeliever o di darà testimonianza verbale di ciò chì u Signore face per noi in a nostra vita di i ghjorni hà da rinforzà l'altri credenti o purtanu una persona à a salvezza, ma dinò in un certu modu ci aiuta e ci rafforza in a nostra vittoria è in a resistenza di Satan.

7). Resistite à u diavulu: Tutti sti strumenti è aduprà a Parola propiziunamente sò maneri di resistere attivamente à u diavulu, puru cunfidendu u Spiritu Santo in permanenza. Incaricà Satan à a Parola di Diu cum'è Ghjesù.

8). Preghiera: Efesini 6 ci darà un sguardo à parechji schemi di Satana è l'armatura chì Diu ci da, ma prima lasciami menzionà chì l'Efesi 6 finisce cù un'altra arma, a preghiera. Versu 18 dice, "sta in alerta cù tutta a perseveranza è a petizione per tutti i santi." Matti 6: 13 dice di pregà chì Diu “ùn ci veda in tentazione, ma ci livirà di u male. Alcune traduzioni dicenu male. "Quandu Cristu prega in u giardinu, dumandò à i so discepuli di" guardà è chjava ", affinch'elli" ùn entraziani micca in tentazione ", perchè" u spiritu hè dispensatu, ma a carne hè debula ".

9). Infine, guardemu in Efesi 6 è vede l'azione di Satana è e dispositive è l'armatura di Diu; modi per luttà contr'à Satana; i metuderi per scunfighjaru; modi per resistere o agisce in fede.

Altri Strumenti da resistere (Ephesians 6)

Efesini 6: 11-13 dice di mettere nantu à tutta l'armatura di Diu per “resistere” à i regimi di u diavulu è e so forze di malvagità in i posti celesti: rignani, puteri è forze di l'oscurità. Da Efese 6 pudemu capisce alcuni di i schemi di u diavulu. I pezzi di l'armatura suggerenu

zone di a nostra vita chì Satana attacca è chì à fà per scunfallu. Ci mostra l'attizi

è i tormenti (frecce) Satan caccia à noi, e cose chì credenu si luttanu cun chì utilizza per andà à rinunzià è à abbandunà u cunflittu (o i nostri datori di soldati di Diu). Ispirà l'armatura è ciò chì rapprisenta per capisce ciò chì zone d'attacco si difende contr'à.

1). Efesini 6: 14 dice: "avè i so lombi cinghjatu di verità." In l'armatura a cintura t'hà cumannatu tuttu è prutege l'urdini vitali: cori, fegato, splina, reni, ciò chì ci mantene vivi è bè. In e Scritture hè descritta cum'è verità. In John 17: 17, a Parola di Diu hè chjamata verità, è di sicuru hè a nostra fonte di tuttu chjamemu di Diu è di a verità. Leghje 2 Petru 1: 3 (NASB) chì dice: "A so putenza divina ci hà datu tuttu pertinenti à a vita e pietà à traversu a a vera cunniscenza di Lui ... "A Verità respite a Satana minzogni e insegnamentu falsu.

Satan porta in duè dubbia è cagione di diffidenza da ellu da a bugie, torcendu a Scrittura è a falsa doctrina per discredità Diu è u so insegnamentu, cum'è ha fattu à Eva (Genesi 3: 1-6) è Ghjesù (Matteu 4: 1-10). Ghjesù usò a Scrittura per scunfighere Satana. Avia una cunniscenza bè di quissa chì Satanu hà utilizzatu per quessa. Leghje 2 Timothy 3: 16 è 2 Timothy 2: 15. A prima dice: "A Scrittura hè vantaggiosa per a furmazione in a ghjustizia" è a seconda parla di "gestisce giustamente" a Scrittura, cioè, a giustamente a capisce è aduprala bè. David hà ancu utilizatu a Parola dicendu in Salmo 119: 11, “A to parolla aghju amparatu in u mo core, perchè ùn mi peccassi micca contru Tù.”

Hè assai impurtante studiare è cunnosce a Parola di Diu perchè hè a basa di tuttu chjamemu à Diu è a nostra vita spirituale è u nostru cunflittu cù u nemicu. Pàulu pregau i populi Bereani chì l'anu sente à predica, dicendu chì sò stati nobuli, perchè «avianu ricevutu u messagiu cù grande impurtanza è cunsultavanu e Scritture ogni ghjornu per vede s'ellu Paulu Diu era veru. "

2). Secunu hè u pettorale di a ghjustizia, chì cova u core. Satana avia attaccu cù culpisce, o ci rende un sentu chì ùn siamo micca "abbastanza" o chì ci sia troppu cattiva per Diu, o forse ci hà tentatu è chì avemu tentatu è avemu cadutu in qualchì peccatu. Ddiu afferma di esse pirdunati se avemu confessu u nostru piccatu (I John 1: 9). Pò dì chì noi sò inaccettabili à Diu. Leggere i Romani capituli 3 & 4 chì dicenu ci sò dichjarati ghjusti quandu avemu accettatu Cristu cù fede è chì i nostri peccati sò perdonati. Satan hè un maestru di l'accusazione è di cundanna. Efesini 1: 6 (KJV) dice ch'elli sò accettati à u Amatu (Cristu). Rumani 8: 1 dice: "ùn ci hè più alcuna cunnannazione à quelli chì sò in Cristu Ghjesù." Philippians 3: 9 (NKJV) dice, "è truvate in Lui, micca avè a mo ghjustizia chì hè di a lege, ma ciò chì hè per via di a fede in Cristu, a ghjustizia chì hè da Diu per a fede. "

Pò ancu fà chì noi sia autureci o orgogliosi chì ne possu fà falliri. Avemu bisognu di esse studianti di l'insegnamentu di e Scritture nantu à a ghjustizia, u perdonu, a giustificazione, e opere è a salvezza.

3). Efesini 6: 15 dice: “Avendu i vostri pedi calu cù a preparazione di l'evangeli. Probabilmente più cà ogni altru Diu voli cridi à sparghje u Vangelu à tutti. Questu

hè u nostru travagliu (Atti 1: 8). I Peter 3: 15 ci dice per "esse prontu sempre à dà una ragione per a speranza chì ci hè in voi."

Un modu in u cumunu di luttà per Diu hè di guadagnà nantu à quelli chì seguenu u nemicu. In ordine di

fate chì avemu bisognu di sapè cum'è chì presenta u Vangelu in un modu chiaru è comprensibile. Avemu dinù bisognu di rispondemu à e so dumande nantu à Diu. Aghju stu penseru spessu ch'e ùn sia mai da capisce duie volte cù una domanda chì ùn cunniscu micca a risposta à a - mi duveraghju studiatu per truvà u scopu. Siate pronti. Essere preparatu.

Chiunque pò imparà i basi di u Vangelu è se sì u mo chjamatu - scurdendu facilmente - scrive u noi un trattu di u Gospel, una presentazione stampata; Ci hè parechje dispunibili. Allora pregate. Ùn starete micca cunparatu. Studiate Scritture cum'è u Vangelu di Ghjuvanni, i Romani capituli 3-5 è 10, I Corinthians 15: 1-5 è Ebrei 10: 1-14 per capisce ciò chì significa u Vangelu. Studiate ancu per chì ùn sia micca ingannatu da falsi dottrine di u Vangelu, cum'è e buone opere. I libri di Galati, i Colossesi è i Giude aghjuntu à e bugie di Satan chì ponu esse correzite cù i capituli di Romani 3-5.

4). U nostru scudo hè a nostra fede. A fede hè a nostra cunfidenza in Diu è ciò chì Dice - a verità - a Parola di Diu. Cù a fede usamu a Scrittura per difesa contr'à ogni freccia o armu chì Satana ci attacca, cum'è Ghjesù hà fattu, «resistendu à u diavulu» (u Malvolu). Vede James 4: 7. Così dinò, avemu bisognu di cunnosce a Parola, di più in più ogni ghjornu, è ùn sia micca mai imparate. Ùn pudemu micca “resistere” è “uttene” è agisce cun fede se ùn sapemu micca a Parola di Diu. A fede in Diu hè basata nantu à a vera cunniscenza di Diu chì veni da a verità di Diu, a Parola. Fighjate 2 Peter 1: 1-5 dice chì a verità ci da u tuttu di u nostru bisognu di cunnosce à Diu è per a nostra relazione cu Iddu. Fighjate: "a verità ci libera" (John 8: 32) da parechji di u dardu di u nemicu è chì a Parola hè di vantaghju per istruzione in giustizia.

A Parola, credu, hè vitale implicata in tutte e parti di a nostra armatura. A Parola di Diu hè a verità, ma ci vole ad aduprà, agisce cun fede è aduprà a Parola per rifà à Satan, cum'è Ghjesù.

5). U prossimu pezzu di armatura hè u casco di a salvezza. Satan pò riempiu a vostra mente cù dubbi in quantu si sente salvu. Eccu ancu imparà a via di a salvezza bè - da Scrittura è crede Diu, chì ùn bugia, chì “avete passatu da a morte à a vita” (John 5: 24). Satana ti accusarà dicendu, "Avete fatto bè?" Amu chì a Scrittura usa tantu paroli per descriviri ciò chì avemu da fà per esse salvati: cridemu (John 3: 16), chjamà (Romani 10: 12, receive (John 1: 12), vene (John 6: 37), pigli (Revelation 22: 17) è guardà (John 3: 13 & 14; numeri 21: 8 & 9) sò un pocu. U latru in a croce credia ma avia solu sta voci à chiamà à Ghjesù, "Ricordami di mè". Vede è fidate chì Diu sia veru è "fermi" ferma (Efesini 6: 11,13,14).

Ebrei 10: 23 dice: "E fedel è quellu chì hà promuatu". Diu ùn pò mentire. Dici s'è credemu, avemu a vita eterna (John 3: 16). 2Timothy 1: 12 dice: "E hà capace di tene ciò chì aghju impurtatu à Ghjesù per quellu ghjornu." Jude 25 dice: "Ora à quellu chì hè capaci di impedisce di cadere è di presentà ti impeccabile davanti à a so presenza cù un surestu gioia. "

Efesini 1: 6 (KJV) dice "Sò accettati in l'amatu." Io Giovanni 5: 13 dice, "Sti cose sò scritte a voi chì crede in nome di u Figliolu di Diu, affinchì cunnoscenu chì avete a vita eterna, è chì continuate a crede in u nomu di u Figliolu di Diu. ”Oh, Diu ci salva tantu bè è ci stà amatu è capisce u nostru lottà.

6). U pezzu di conclusione di l'armatura hè a spada di u Spiritu. A so interessità hè chjamata a Parola di Diu, a cosa stessa chì ripetutu; st'omu assai per travaglià Satana. Memorizelu, imparate è studiate, fate un ochju à chiunque sentite da ellu è usate bene. Hè a nostra arma contr'à tutte e bugie di Satan. Ricurdate 2 Timote 3: 15-17 dice: "E quantu da a zitella avete cunnisciutu le Sacre Scritture, chì ponu divintà sà per a salvezza da a fede in Cristu. Tutta a Scrittura hè respirata per Diu è hè utile per insegnare, riprudere, curre è allenà in ghjustizia, affinchì u servitore di Diu sia perfettamente attrezzatu per ogni bonu travagliu. ”Leggere lu Sittu 1: 1-6 è Joshua 1: 8. Tutti dui parlanu à u putere di a Scrittura. Ebrei 4: 12 dice: "Perchè a Parola di Diu hè vivente, putente è più acertu di qualsiasi spada bifidu, piercing ancu à a divisione di l'anima è di u spiritu, è di e articolazioni è di e midollo, è hè u discerner di i pensamenti è di e intenzioni di u core. "

Infine, in Efesini, 6: 13 dice, "avendu fattu tutti i paroli". Qualunque cosa sia a battaglia, ricurdate chì "hè più quellu chì hè cun noi per quellu chì hè in u mondu" è chì ha fattu tuttu. in a vostra fede. "

cunchiusioni

Diu ùn sempre ci dà una risposta à tuttu ciò chì si dumanda, ma ci dà a risposta à tuttu ciò chì avemu bisognu di a vita è di a pietà è di a vita cristiana abbondante (2 Peter 1: 2-4 è John 10: 10). Ciò chì Diu vole di noi hè a fede - a fede per fiducia in u crede in Diu,

A fede di fiducia in ciò chì Diu ci mostra in Efesii NN. X è di altre Scritture nantu à cume pudemu resistere à u nemicu, qualsiasi cosa Satanu mette à noi. Questu hè a fede. Ebrei 6: 11 dice, "senza fede hè impossibile per piacè à Diu." Senza fede hè impossibile esse salvati è abbità a vita eterna (Giuvanni 6: 3 & Acts 16: 16). Abramo era ghjustificatu per a fede (Rumani 31: 4-1).

Ùn hè micca impossibile vivere una vita cristiana esigente senza fede. Galati 2: 20 dice: "a vita chì vivu oghje in u corpu aghju da a vita di a fede di u Figliolu di Diu". 2 Corinthians 5: 7 dice: "Avemu da fede, micca da vista." Ebreu 11 dà parechji esempi di quelli chì abitavanu per fede. A fede aiuta à resistere à Satanu è a resistenza à a tentazione. A fede ci aiuta à seguità a Diu cumu Joshua è Caleb hà fattu (numeri 32: 12).

Gesù dice se ùn sò micca cun ellu noi sò contru à u Lui (Matteu 12: 3). Avemu da sceglie di seguità a Diu. Efesios 6: 13 dice, "avendu fattu tuttu per stà." Avemu vistu chì Ghjesù scunfissi Satana è e so forze in croce, è ci dau u so Spiritu da noi pudè vincere in A so forza (Rumani 8: 37). Allora pudemu sceglie di servà Diu è chì avemu a vittoria cume Joshua è Caleb anu fattu

(Joshua 24: 14 & 15).

U più cunnosce a Parola di Diu è aduprà ancu cum'è Gesù fece, più forte ci sarà. Diu ci tenerà (Jude 24) è nunda ùn ci pò separà da Diu (Giovanni 10: 28-30; Rumani 8: 38). Joshua 24: 15 dice: "Sceglitevi questu ghjornu chì servite." Io Giuvanni 5: 18 dice: "Sò chì quellu chì hè natu in Diu ùn cuntene pi peccà; quellu chì hè natu di Diu li mantene sicuru, è u malvastu ùn li pò ferisce. "

Sò chì aghju ripetutu alcune cose ripetutamente, ma queste cose sò implicate in ogni aspettu di sta quistione. Ancu Diu ripete sempre e più volte. Sò impurtanti.

Fede è Prova

Avete consideratu se esiste o micca una putenza superiore?

Una potenza chì formava l'Universu è tuttu ciò chì ci hè in ellu. Una putenza chì ùn piglia micca niente è creava a terra, u celu, l'acqua è l'abitanti viventi?

Da dove hè venuta a pianta più semplice?

A creatura più complicata ... l'omu?

Aghju fighjatu cù a quistione da anni. Aghju cercatu a risposta in scienza. Sicuramente a risposta pò esse truvata attraverso u studiu di queste cose intornu chì stupiscenu è ci mistificiscenu. A risposta ebbi da esse in a parte più minore di ogni criatura è cosa.

L'atomo!

L'essenza di a vita deve esse truvata quì. Ùn era micca. Ùn si trova micca in u materiale nucleare o in l'elettroni chì si giravanu intornu. Ùn era micca in u spaziu vacante chì faci cumprende di tuttu ciò chì si pò tocca è vede.

Tutti sti migliaia di anni di aspettu è nimu ùn hà trovu l'essenza di a vita nant'à e cose cumuni intornu à noi. Sapiu chì ci deve esse una forza, una putenza, chì facia tuttu ciò chì mi circume.

Era Ddiu? Okay, perchè ùn si pò ghjunghje solu à mè? Perchè nò?

Se sta forza hè un Diu vivente perchè tuttu u misteru?

Ùn hè micca più logicu per ellu di dì: "Bè, eccu quì. Aghju fattu tuttu ciò. Ora vola nantu à a vostra attività. "

Micca finu quandu aghju avutu cunnisciutu una donna speciale chì eri partutu à u studiu bíblicu, aghju avutu cuminciatu à capisce qualcosa.

I populi là studianu e Scritture è pensu ch'elli anu da circà per a stessa cosa chì eru, ma solu ùn l'aghju micca trovata.

U capu di u gruppu leghje un passaghju di a Bibbia scrittu da un omu chì avia odiu i cristiani, ma hè cambiatu.

Sò cambiatu in un modu stupendu.

U so nome era Paulu è hà scrittu: "Perchè vi sarete salvati per grazia per via di a fede; è ciò chì ùn hè di voi; hè u donu di Diu: micca di e opere, affinchì nisunu ghjunghji. "~ Efese 2: 8-9

Queste parole "grazia" è "fede" mi fascini.

Chì significavanu veramente? Quand'ellu tardava, mi dumandò à veda un filmu, certu chì mi ha ingannatu à andà à un film cristianu.

À a fine di u spettaculu ci era un missaghju di Billy Graham.

Quì era, un ghjovanu di l'agricultura da Carolina di u Nordu, mi spieghjendu a cosa chì aghju avutu a fatica cù tuttu.

Diu: "Ùn pudete micca spiegà Diu in modu scientificu, filosoficu, o in alcun modu in altru intellettuale."

Avete basta à crede chì Diu hè reale. Duvete avè fede in ciò chì Egli hà dettu ch'ellu hà fattu cum'è scrittu in a Bibbia. Chì crea i cieli è a terra, chì creava e pianti è animali, chì Eve parlò tuttu ciò cum'è in u libru di a Genesi in a Bibbia. Chì Spira a vita in una forma senza vita è diventa omu. Chì hà desideratu avè una relazione più stretta cù e persone ch'ellu creu hà accussì quessa Hà presu a forma di un omu chì era Figliu di Diu è ghjunse in a terra è abitò trà noi.

St'omu, Ghjesù, hà pagatu u debitu di u peccatu per quelli chì crede da esse crucificati nantu à a croce.

Cumu hè stata tantu semplice? Sì crede? Hè fiducia chì tuttu ciò sia stata a verità? Sò andatu à casa quandu notte è aghju dormitu pocu. Aghju fighjatu cù u prublema di Diu chì mi dava grazia - per via di a fede à crede. Chì era quella forza, quella essenza di vita è di creazione di tuttu ciò chì mai era è hè. Allora hè venutu à mè. Sapiu chì avessi solu avutu a crede. Hè per grazia di Diu chì mi mustrò u so amore.

Chì era a risposta è chì Hà inviatu u Sò solu Fiu, Ghjesù, à morire per mè è chì pudu crede. Chì ci pudu avè una relazione cù Lui. Iddu mi si rivelò in quellu tempu. L'aghju chjamatu per dì chì l'aghju capita. Ciò chì aghju credu è vogliu dà a mo vita à Cristu. M'ellu mi disse chì priava per ùn dorme finu ch'e aghju fattu quellu passu di fede è cridutu in Diu.

A mo vita era cambiata per sempre.

Iè, per sempre, perchè aghju avà a aspettendu di passà l'eternità in un locu meraviglioso chjamatu celu.
Ùn sò più preoccupatu per mè di bisognu di prove à dimostrà chì Ghjesù puderia effettivamente camminà nantu à l'acqua,
o chì u Maru Rossu puderia avè partitu per permettere à l'Israeliti di passanu, o qualchissia di una decina d'altri eventi apparentemente impossibili scritti in a Bibbia.

Diu hà rivelatu se Vechju in a mo vita. Puderà ancu rivela a voi. Se ritrovu à dumandà una prova di a so esistenza, dumandate à Revisare Se à voi. Pigliate quellu saltu di fede da zitellu, è crite veramente in Lui.

Apritevi à u so amore per fede, ùn evidenziate.

Cume possu diventà un Leader spirituale?

A prima priorità hè di esse un bon pastore o prédicatore o un capu spirituale di alcun tippu hè di ùn trascurà a vostra propria salute spirituale. Paul, un capu spirituale di sperienza, hà scrittu à Timote, chì era tutorariu in I Timothy 4: 16 (NASB) Fighjate a vostra cura è à u vostru insegnamentu. "Chì u so tempu persunale cù u Signore soffre. Ghjesù insignò i so discepuli in John 15: 1-8 chì purtendu fruttu era assai dipende da ch'elli "restanu in Lui", perchè "fora di me ùn pudete micca fà nunda". Assiti chì passassi u tempu legendu a Parola di Diu per a crescita personale ogni ghjornu. (Studia a Bibbia per preparà a predica o à insegnare ùn conta). Mantene una vita di preghiera onesta è aperta è siate pronti à confessà quandu u peccatu. Probabilmente passerai assai tempu incurendu à altri. Assicuratevi chì avete amichi cristiani chì riunite cun regularmente chì vi invitarà. A leadership spirituale hè u travagliu di un numeru pussibuli di persone in u corpu di Cristu, ma ùn vi fà più preziosu o impurtante ch'è quellu chì serve in u corpu. Guardà da l'orgoglio.

Probabilmente i tre migliori libri mai scritti nantu à cume esse un capu spirituale sò I & 2 Timothy è Titus. Studiate attentamente. U megliu libri mai scrittu nantu à cum'è capisce è aghjunghje cù e persone hè u Libru di i Proverbi. Leghilo frequentemente. Ci sò i cummentari è i libri nantu à a Bibbia, ma passanu più tempu studendu a Bibbia stessa ch'è voi ne leghje libri nantu à ella. Ci hè un studiu impurtante à aiutà in linea cum'è Hub e Bibbia. Amparà à aduprà e aiutà a capisce ciò chì versetti individuali significa veramente. Pudete ancu truvà i Dizizii di a Bibbia in linea chì vi aiutanu à capisce u significatu di e parole originali greche è ebraiche. L'apostuli in Atti 6: 4 (NASB) ha dettu: "Ma noi ci dediceremu à a preghiera è à u ministru di a Parola". Vi pudete capì chì ponenu primu a preghiera. Avverete dinò chì delegavanu altre responsabilità à rimanà concentrati nantu à e so responsabilità primaria. E infine, quandu insegnamu nantu à e qualifiche di i capi spirituali in I Timothy 3: 1-7 è Titus 1: 5-9, Paul ponisce assai a pusenza nantu à i figlioli di u capimachja. Assicuratevi di ùn abbandunà a vostra moglia o figlioli perchè sì sì occupatu à fà ministeru.

Cumu Pù Pruducte A Dio?

A Parola di Diu dice: "Senza fede hè impossibile per piacè Diu" (Ebrei 11: 6). Per fà qualunque relazione cù Diu, una persona deve vene à Diu da a fede per mezu di u Sò Figliu, Ghjesù Cristu. Avemu a crede in Ghjesù cum'è u nostru Salvatore, chì Diu hà inviatu à mori, per pagà a punizione per i nostri peccati. Tutti siamo peccatori (Rumani 3: 23). Sia U John 2: 2 è 4: 10 parla di Ghjesù essendu a propitiation (chì significa justariu pagamento) per i nostri peccati. I Giovanni 4: 10 dice: "Egli (Diu) ci hà amatu è hà mandatu u Sò Figliolu per esse a propitiation per i nostri peccati." In John 14: 6 Gesù hà dettu: "Sò a Via, a Verità è a Vita; quellu nimu ùn vene à u Babbu, ma da Mè. ”I Corinzi 15: 3 & 4 ci dice a bona nova ..." Cristu hè mortu per i nostri peccati secondu e Scritture, è chì era statu sepultatu è ch'ellu hè risuscitu in u terzu ghjornu secondu e Scritture. . "Questu hè u Vangeli chì ci vole à crede è ci vole à riceve. Ghjuvanni 1: 12 dice: "Quanti chì l'hanu ricivutu, li donò u dirittu di diventà figlioli di Diu, ancu à quelli chì credenu in u so nome." Giuvanni 10: 28 dice: "Io li da vita eterna è ùn periranu micca mai ".

Allora a nostra relazione cu Diu pò cuminciare solu da a fede, divintendu un figliolu di Diu per mezu di Ghjesu Cristu. Non solu diventemu u so figliolu, ma Egli manda u Sò Spiritu Santu à abitazione in noi (John 14: 16 & 17). Colossini 1: 27 dice: "Cristu in voi, a speranza di a gloria".

Ghjesù hè ancu chjamatu i so fratelli. Hà certi sicuramente di noi chì sapemu chì a nostra relazione cun U ellu hè a famiglia, ma quessa anu da esse una famiglia stretta, micca solu una famiglia di nome, ma una famiglia di stretta piacè. Rivelazione 3: 20 descrive noi stà diventà un cristianu cum'è entrendu in una relazione di cunfraternu. Dice, "Sò allu à a porta è mi ponu; è chì quellu chì ascolta a mo voce è apre a porta, entru e cenaraghju cun ellu è ellu cun mè. "

John capitulu 3: 1-16 dice chì quandu noi diventemu un cristianu sì “rinascemu” cum'è neonati in a so famiglia. In quantu à u so novu figliolu, è cume quandu un umanu hè natu, noi quandu bramati cristiani ci vole cresce in a nostra relazione cù Lui. Cum'è un zitellu cresce, impara più e più nantu à u so babbu è diventa più vicinu à u so genitore.

Hè cusì per i cristiani, in a nostra relazione cù u nostru Padre Celestiale. Cum'è amparà dinò e crescia a nostra relazione diventa più vicina. A Scrittura parla assai di cresce è di maturità, è ci insegna cum'è fà. Hè un prucessu, micca un prughjettu di una sola volta, cusì u terminu cresce. Hè chjamatu dinò perseveranza.

1). Prima, credu, avemu bisognu di principià cù una decisione. Avemu a decidere di sottumessu à Diu, di impegnà à u seguitu. Hè un attu di a nostra vulintà di sottomessi à a Volontà di Diu se vulemu esse vicinu à Lui, ma ùn hè micca solu una sola volta, hè un impegnu durabile (cuntinuu). James 4: 7 dice, "sottumiglieste à Diu." Rumani 12: 1 dice: "Vi dumandamu, per a mercés di Diu, di presentà i vostri corpuri un sacrificiu vivente, santa, accettabile per Diu, chì hè u vostru razionale U serviziu. "Questu deve inizià cù una scelta di sola volta, ma hè una scelta di momentu per momentu cum'è in qualunque relazione.

2). Dopu, è pensu di a più impurtante importanza, hè chì avemu bisognu di leghje è studiate a Parola di Diu. I Petru 2: 2 dice: "Cum'è i neonati nascenu chì desideranu un latte sincinu di a parolla chì pudete crescia in sta manera." Joshua 1: 8 dice: "ùn lasciate micca chì stu libru di a legge si allontani da a vostra bocca, meditemi ghjornu è notte… ”(Leggi anche a Sindula 1: 2.) Ebrei 5: 11-14 (NIV) ci dà chì dobbiamo viaghjà via da u zitellu è diventà maturi cù u“ impurtante impiego ”di a Parola di Diu.

Ùn hè micca quessa di leggere un libru nantu à a Parola, chì hè di solitu a piena di a persona, micca quantu intelligenti ch'elli sò segnalati esse, ma leggendu è studendu a Bibbia stessa. Atti 17: 11 parla di i Bereani dicendu, "Hè ricivutu u missaghju cù impurtanza è esaminatu i Scritture ogni ghjornu per vede s'ellu Paulu hà dettu di fà una vera prova. »Avemu bisognu di testà tuttu chiunque dici da a Parola di Diu ùn duvete piglià a parola di quessa per questu per via di e so" credenziali ". Avemu bisognu di sperà in u Spiritu Santu in noi per insegnamu e ricercà a Parola. 2 Timote 2: 15 dice: "Studiate per dimustrà sè tu adupratu à Diu, un artigianu chì ùn hà bisognu di esse vergognatu, dividendu à raghjoni (maneghjendu veramente a parola) di a verità". mediante l'inspirazione di Diu è profitabile per a dottrina, per a rimprova, per a correzione, per l'insegnamentu in giustizia, affinchì l'omu di Diu sia perfettuu (maturu) ... "

Stu studiu è a crescita hè ogni ghjornu è ùn finisce mai ancu cun ni in Cielo, perchè a nostra cunniscenza di "U" ne vene più simile (2 Corinthians 3: 18). L'essicità vicina à Diu esige una caminata quotidiana di fede. Ùn hè micca un sensu. Ùn ci hè nisuna "soluzione rapida" chì avemu sperimentu chì ci dà una fraternità stretta cun Diu. A Scrittura insegna chì marciaghemu cun Diu da a fede, non di vista. Tuttavia, credu chì quandu noi cammini sempre per via di a fede, Diu faci da noi cunnisciutu in modi impurtati è preziosi.

Leggi 2 Peter 1: 1-5. Ci dici chì noi cresciavanu in carattere cumu passemu u tempu in a Parola di Diu. Hè dita quì chì duveremu aghjunghje à a bontà di a fede, allora a cunniscenza, a cuntrollu per se, a perseveranza, a pietà, a bontà fraterna è a l'amore. Passendu u tempu in u studiu di a Parola è in obbedienza à esse aghjunghje o custruisce u caratteru in a nostra vita. Isaia 28: 10 & 13 ci dicenu chì impariamo u preceptu nantu à u precettu, linea nantu à a linea. Ùn ne cunnosce micca tutti una volta. John 1: 16 dice "a grazia nantu à a grazia". Ùn apprendemu micca tutti quandu, cristiani, in a nostra vita spirituale più ch'è i zitelli crescenu in una volta. Basta cunvintà chì hè un prucessu, in crescita, un caminu di fede, micca un avvenimentu. Cum'è aghju parlatu, hè ancu chjamatu permane in lu capitulu di 15 di John, stesi in Lui è in a Sua Parola. Ghjuvanni 15: 7 dice: "Sì restate in Me, è e Mie parole si stanu in voi, dumandate ciò chì vulete, è sarà fattu per voi."

3). U Libru di u I Ghjuvanni parla di una relazione, di a nostra pachessia cù Diu. A cumunicazione cù un'altra persona pò esse rotta o interrotta cù un peccatu contru à elli è questu hè veru di a nostra relazione cun Diu ancu. I Giovanni 1: 3 dice: "A nostra cullivardità hè cù u Padre è cù u Sò Figliu Ghjesù Cristu." Versu 6 dice: "Si rivendichiamo chì avemu comunione cun U, ma chì camminu in oscurità (peccatu), bugna è ùn vivimu. da a verità. "Versu 7 dice:" Si camminu in a luce ... avemu comunità l'unu a l'altru ... "In versu NNUMX videmu chì se u peccatu perturbà a nostra cunfraternita, duvimu a cunfessu à noi. Hè dettu, "Se avemu confessatu i nostri peccati, Iddu hè fidatu è ghjustu per pardonarci i nostri peccati è purificà noi da ogni iniquità." Vi preghje à leghje tuttu u capitulu.

Ùn perdemu micca a nostra relazione cum'è Sò figliolu, ma ci vole à tene a nostra cunfraternia cun Diu confessendu ogni peccatu è tutti i peccati ogni volta chì fallimu, quant'è necessariu. Avemu ancu permessu à u Spìritu Santu di fà a vittoria nantu à i peccati chì tendiamo à ripetere; ogni peccatu.

4). Ùn hè micca solu leghje è studiate a Parola di Diu, ma anu da esse obbeditu, chì aghju dettu. James 1: 22-24 (NIV) dichiara, "Ùn ùn scherite micca solu a Parola è cusì ingannati. Fate ciò chì dice. Chì quellu chì ascolta a Parola, ma ùn face micca ciò ch'ellu dice hè cum'è un omu chì guarda u so faccia in un specu è chì, dopu a vista, si allora è dà subitu quellu chì pare. ”Versu u versu 25 dice:“ Ma u omu chì guarda attentamente a legge perfetta chì dà libertà è continua à fà quessa, senza dì ciò ch'ellu hà ascultatu, ma fà quellu - sarà benedettu in ciò ch'ellu faci. ». Stu simile hè pienu vicinu a Ghjesù 1: 7-9 è Salmo 1: 1-3. Leggi ancu Luca 6: 46-49.

5). Un'altra parte di stu fattu hè chì avemu bisognu di diventà una parte di una chiesa locale, induve pudemu sente è imparà a Parola di Diu è avemu fraternità cù l'altri credenti. Ciò hè un modu in u quali sò aiutati à cresce. Questu hè perchè ogni credente hè datatu un rigalu speciale da u Spiritu Santu, cum'è una parte di a chiesa, chjamata dinò “u corpu di Cristu”. Sò rigali chì sò listati in parechji passaggi di Scritture cum'è Efesios Corinthians 4: 7-12, 12 è Romani 6: 11-28. U scopu di questi rigali hè di “custruisce u corpu (a chiesa) per u travagliu di u ministru (Efesini 12: 1). A chjesa ci aiutera à fà cresce è chì, in passatu, pudemu aiutà altri credenti à cresce è diventà maturati è ministranu in u regnu di Diu è cunducà altri à Cristu. Ebrei 8: 4 dice chì ùn duvemu micca abbandonà a nostra assemblea cum'è l'abitudine di certi, ma incurajate l'unu l'altru.

6). Un'altra cosa chì avemu da fà hè di pregà - pregate per i nostri bisogni è i bisogni di l'altri credenti è per i non saluti. Leggi Matti 6: 1-10. Philippiani 4: 6 dice: "Chì e vostre richieste venenu cunnisciute à Diu"

7). Addu cu si quì chì duvemu, cum'è parte di ubbidienza, amatevuli l'altru (Leggi I Corinti 13 è Io Giovanni) è fà bonu travagliu. E bonu travagliu ùn ponu micca salvà ci, ma ùn pudemu leggere a Scrittura senza determinà chì noi duveremu fà di buoni opere è di esse boni à l'altri. Galati 5: 13 dice: "per l'amore serve l'altru". Diu dice chì noi sò stati creati per fà i boni travagli. Efesios 2: 10 dice: "Perchè sò a so fatturà, creu in Cristu Cristu per e cose buone, chì Diu hà fattu in anticipu per noi di fà."

Tutte queste cose travaglianu cunsegna, per avvicinassi à Diu è fà noi più cum'è Christ. Ci fà noi più maturi è noi fate ancu altri credenti. Aiutanu à fà cresce. Leghje 2 Peter 1 torna. A fine di esse più vicinu à Diu hè insegnata è matura, è si amà una l'altru. Facendu queste cose, sò i so discepuli è i discepuli quandu maturi sò cum'è u so Maestru (Luca 6: 40).

Cume Cumpere Pornografu?

A pornografia hè un addiccatoghju difficiuli per sopra. U primu passu in sopra à esse eslavatu à qualsiasi peccatu hè di sapè à Diu è avete u putere di u Spìritu Santu à u travagliu in a vostra vita.

Per questa causa, permettenu andà per u pianu di salvezza. Avete adammatu chì avete piccatu contra Diu.

Rumani 3: 23 dice, "perchè tutti anu fattu piccati è mancanu di a gloria di Diu."

Dunque ci vole à crede di u Vangelu chì ghjè dettu in I Corinti, 15: 3 & 4, "chì Cristu hè mortu per i nostri peccati secondu e Scritture, chì hè statu sepultatu, chì hè statu risuscitu in u terzu ghjornu secondu e Scritture".

È infine, avete da dumandà à Diu di perdonarvi è dumandate à Cristu di vene in a vostra vita. E Scritture usanu assai versi per esprimu stu concetto. Unu di i più semplici hè Rumani 10: 13, "chì, chì" chiunque chjama u nomu di u Signore sarà salvatu. "Si sì onestamente fatti queste tre cose, sì un zitellu di Diu. U prossimu passu per truvà a vittoria è sapè è credendu ciò chì Diu hà fattu per voi quandu avete accettatu Cristu cum'è u vostro Salvatore.

Sì era un schiavu di u peccatu. Rumani 6: 17b dice, "avete amatu esse schiavi di u peccatu." Ghjesù hà dichjaratu in Ghjuvanni 8: 34b, "Chiunque peccate hè un schiavu di u peccatu." Ma a bona nova hè chì hà dettu ancu in Ghjuviu 8: 31 & 32, “Allora i Ghjudei, chì l'hanu cridatu, disse: S'è tù tenessi a mo insegnanza, sì in veru i mo discepuli. Allora scumete a verità, è a verità vi libererà. »" Aghjona in versu 36, "Allora, sì u Figlio vi libera, sarete sì liberi."

2 Petru 1: 3 & 4 dice: "U so putere divinu hà datu à tuttu u nostru bisognu di vita è di pietà per mezu di a nostra cunniscenza di quellu chì ci chjamò per a so propria gloria è a so bontà.

Per mezu di elli ci hà datu i so grandissime è preziosi promissioni, affinchì pudete, per via di elli, parteci da a natura divina è scappà da a curruzzione in u mondu causata da cattivi desideri. ”Diu ci ha datu tuttu ciò chì avemu bisognu di esse pietoso, ma hè veni cù a nostra cunniscenza di Lui è a nostra comprensione di i so grande prumessi è preziosi.

Prima hè bisognu di sapè chì Diu hà fattu. In Rumani u capu 5 avemu amparatu chì Aduscàniu hà fattu piccatu cù a peccatu contra Diu hà fattu cunnannà tutti i so discendenti, ogni sustene umanu. Per via d'Adamu, semu allora cun una natura pecchè.

Ma in Romani 5: 10 imparemu, "Perchè, quandu eramu nemichi di Diu, aviamu riconciliatu cun ellu per a morte di u so Figliolu, quant'è più, esse riconciliati, saremu salvu per a so vita!"

U pirdunu di i piccati viaghja da ciò chì Ghjesù hà fattu per noi in a cruci, u putere per vencerà u peccatu vene à Ghjesù per esse a vita per noi in u putere di u Spìritu Santu.

Galati 2: 20 dice: “Sò statu crucifissatu cù u Cristu è ùn vivu più, ma Cristo vive in me.

A vita chì vivo in u corpu, aghju per via di a fede in u Figliolu di Diu, chì mi hà amatu è ch'ellu si prestò per me. ”Paolo dice in Romani 5: 10 chì ciò chì Diu ha fattu per noi chì ci salva di u putere di u peccatu hè ancu più grande chè ciò ch'ellu hà fattu per noi per reconcilià noi noi stessi.

Notate a frase "molto più" in Romani 5: 9, 10, 15 è 17. Paolo dice: Romanu 6: 6 (adupru a traduzzione à u margine di a NIV & NASB), "Perchè sapemu chì u nostru vechju so era crucifissatu cun ellu affinchì u corpu di u peccatu sia impauritu, chì ùn anu da esse più schiavi di u peccatu.

I John 1: 8 dice: "Se dicemu di esse senza peccatu, noi ingannà noi stessi è chì a verità ùn hè micca in noi." Mettendu i dui versi assai, a nostra natura di peccatu hè sempre quì, ma hè putenza di cuntrundà hè stata spezata. .

Dopu, avemu bisognu di crede ciò ch'ellu dice Diu nantu à u putere di u peccatu ruvatu in a nostra vita. Rumani 6: 11 dice: "In listessu mumentu, viditi morti à u peccatu, ma è vivu à Diu in Cristu." Un omu chì era servitore è ch'ellu hè liberatu, s'ellu ùn sapia chì hè statu messu liberu, obbedirà sempre à u so vechju maestru è à tutti i pratichi pratichi sarà sempre un schiavu.

Tandu, ci vole à ricunnoscà chì u putere di viva in a vittoria ùn vene micca da a determinazione o di u vuluntà, ma per via di a putenza di u Spìritu Santu chì ci vive quandu ne hè statu salvu. Galati 5: 16 & 17 dice: “Allora dicu, vivu di u Spiritu, è ùn soddisfà micca i desideri di a natura pecatore.

Perchè a natura pecca ti vole ciò chì hè contru à l'Spiritu, è u Spìritu ciò chì hè contru à a natura pecchè.

Sò in cunflittu à l'unu l'altru, in modo chì ùn fate micca ciò chì vulete. "

Notate u versu 17 ùn dice micca chì u Spiritu ùn possa micca fà ciò ch'ellu vole o chì a natura peccatore ùn pò fare ciò ch'ellu vole, dice, “chì ùn fate micca ciò chì vulete”.

Diu hè infinitu di più putente ch'è ogni abitu di peccatu o dipendenza. Ma Diu ùn vi forza micca à ubbidisce. Pudete sceglie di cunsultà a vostra vulintà à a vulintà di u Spìritu Santu è dà à Ghjesù u cummerciu cumpletu di a vostra vita, o pudete sceglie e scelte i pecati chì vulete luttà è chì ghjustu cumbattile per ellu è perde. Diu ùn hè micca bisognu di aiutà a lotta cun un peccatu s'è ancu tenendu nantu à l'altri peccati. A frase, "ùn soddisfà micca i desideri di a natura pecaminosa" ùn si pò appiiccià à una dipendenza da a pornografia?

Ié, ci hè. In Galati 5: 19-21 Paolo listi l'atti di a natura pecatore. I primi 3 sò "immoralità sessuale, impurità è discurdanza." "L'immoralità sessuale" hè qualsiasi attu sessuale trà individui chì ùn sò micca un attuu sessuale trà un omu è una donna chì si maritanu. Inclusa ancu a bestialità.

A "impurità" significa più littirale impurità.

"Dirty-minded" hè un'espressione moderna di ghjornu chì significa a stessa cosa.

A "Debauchery" hè un comportamentu sessuale impudintariu, una mancanza totale di retene in a ricerca di gratificazione sessuale.

Ancu una volta, Galati 5: 16 & 17 dice, "vivi da u Spiritu".

Hè da esse un modu di vita, micca solu per dumandà à Diu di aiutà cun stu prublema particulare. Rumani 6: 12 dice: "Perchè u peccatu ùn regna in u to corpu mortale, affinchì ubbidiscine à e so disperazioni."

Sì ùn ti ùn sceglite di dà u Spìritu Santu di cuntrollu di a vostra vita, ellu sceglie per fà i peccatu ti cuntrollu.

Rumani 6: 13 mette u concept di a vita di u Spìritu Santu in sta manera, "Ùn offri micca e parti di u to corpu per peccà, cum'è strumenti di malvagità, ma prestate vene à Diu, cum'è quelli chì sò stati portati da a morte à a vita ; è offri li parti di u vostru corpu per ellu cum'è strumenti di ghjustizia. "

Quartu, hà bisognu di ricunnoscia a diffarenza di u so vicinu à a lege è di a vita sottu grazia.

Rumani 6: 14 dice: "U peccatu ùn hè micca u vostru maestru, perchè ùn sò micca sottu a lege, ma sottu a grazia."
U cuncettu di campà sottu a legge hè relativamente simplici: se mantenu tutte e regule di Diu, Diu sarà piacè cun mè è mi accetta.

Hè micca cumu chì una persona hè salvata. Ùn sì salvati da a gràzia per a fede.

Colossini 2: 6 dice: "Allora, cum'è voi avete ricevutu Cristu Cristu cum'è Signore, continuate à vivere in ellu."

In u mumentu chì ùn pudemu micca tene le regule di Diu abbastanza bè per Fattu chì ci rende accettatu, ùn pudemu micca tene a regula di Diu abbastanza dopu da chì ci sia salvu per fà chì Sò cuntenta cun noi nantu à sta basa.

Per esse risparmiatu, avemu dumandatu à Diu per fà qualcosa per noi chì puderia micca fà basatu nantu à ciò chì Ghjesù hà fattu in a croce per noi; di truvà a vittoria cù u peccatu, dumandemu à u Spiritu Santu per fà per noi chì ùn pudemu micca fà noi, scunfighja i nostri pecuri è di l'addicenzi, sapendu chì sò accettati da Diu in spite di i nostri fallimenti.

Rumani 8: 3 & 4 dice cusì: "Perchè ciò chì a lege era impotente di fà, in quantu era affundata da a natura pecuente, Diu hà fattu invendu u so propriu Figliu à l'umana di l'omu peccatore.

Cusì hà condemnatu u peccatu in l'omu pessuale, affinchì i giusti requisiti di a legge si pudianu scontru in noi, chì ùn vivenu micca secondu a natura peccatrice, ma secondu u Spiritu.

Se si trova assai seria di truvà a vittoria, quì quì parechji suggerimenti prassi: Prima, impastate u tempu di lettu è meditate nantu à a Parolla di Diu tutti i ghjorni.

Salmo 119: 11 dice: "Hà aghju avutu a vostra parola in u mo core perchè ùn puderu micca peccà contru à voi".

Siconda, passanu oghjendi ogni ghjornu. Oghjone hè parlendu à Diu è intesu à Diu parlà per voi. S'è vo passate di vive in u Spìritu, site avè bisognu à esse chjucu a so voce.

Terzu, fate bona cima cristiana chì vi faraghju appiparà à caminari cù Diu.

Ebrei 3: 13 dice: "Ma incuraghjatevi l'unu l'altru ogni ghjornu, finu à chjamatu oghje, affinchì nisunu in voi esse perseverate da a falsità di u peccatu."

Quatru, truvate una bona cresia è un gruppu studiu di Bibbia Bibbia se pudete è participà regularmente.

Ebrei 10: 25 dice: "ùn lasciemu micca da cunsiderà insieme, cum'è certi anu in abitu di fà, ma duvemu à cunsulà l'altru - e più u vedi chì u ghjornu si avvicina."

Ci sò dui più cose chì suggerenu à qualchissia chì pruteggieghja cun difficult issue peculiare cum'è una adduluranza di pornografia.

James 5: 16 dice: "Allora confessate l'unu a parte di i vostri peccati è pregate per l'unu per chì vi pudemu guaritu. A preghiera di un ghjustu hè putente è efficace. "

Questu passaghju ùn significa micca parlà di i vostri pecati in una riunione di a chiesa pubblica, ancu se pò esse adatta in una riunione di picculi menzu per e persone chì luttanu cù u listessu prublema, ma sembra significatu à truvà un omu chì pudete cunfirenze è chì li da permessu di vi dumandete almenu ogni settimana cumu si fate in a vostra lotta contra a pornografia.

Sapendu chì micca solu sò averete cunfiderà u vostru peccatu à Diu, ma ancu per un omu chì cunfanu è admirarete pò esse un disgrazia potente.

L'altra cosa chì aghju suggeritu per chiunque si lutta cù una questione pecca specialmente difficili si trova in Romani 13: 12b (NASB), "ùn fà nè dispunimentu di a carne in i so desiderii."

Un omu chì pruvà per esse tedescu pò esse stupidu per mantenisce un suminatu di i so cigarettes preferiti in a casa.

Un omu chì lutta cun una dipendenza da l'alcol hà di evità baruri è posti induve l'alcol hè servutu. Ùn dici micca unni vi vedenu pornografia, ma duvete assolutamente tagliare u vostru accessu ad essa.

Se es riviste, creme. Sì hè qualcosa chì vi vede u televiziu, disperse da a televisione.
Se l'aghju vede nantu à u vostru urdinatore, fate perdiri di u vostru urdinatore, o almenu nisuna pornoluggia guardatu in ellu è falesa di u vostru accessu internet. Cum'è un omu cun ughjettu per un cigarette in 3, ùn pruvà ùn esce micca, si pò esse vistutu, è si ne vende è cumprà una, cusì chì ferma difficili per vede a pornografia fate micca menu probabili chì falla.

Se ùn smetti micca u vostru accesso, ùn sà micca veramente seriu in quessi.

Chì s'ella fessi è vede a pornografia? Immediatamente accetta a rispunsabilità tutta di ciò chì avete fattu è confessà immediatamente à Diu.

I Giovanni 1: 9 dice: "Se noi confessamu i nostri peccati, cusì hè fidatu è ghjustu è perdonà i nostri peccati è purificà noi da ogni iniquità."

Quandu avemu cunfèsimu u piccatu, ùn solu chì Diu ùn palesa, prumetti di purificà. Sempre cunfessi qualchì peccatu immediatamente. A pornografia hè una addicenza assai putenti. E misure ùn sò micca travagliati.

Ma Diu hè infinitu u putere, è se sapete è crede à ciò chì hà fattu per voi, cumprè a responsabilità tutta di i vostri atti, cresendu à u Spìritu Santu è micca a vostra forza è seguitate i suggerimenti pratichi ch'e aghju fattu, a vittoria hè sensu possibbili.

Cumu I Peccà u Tentazione di u Pecciu?

Se a vittoria à u peccatu hè un grandu passu in u nostru caminu cù u Signore, pudemu dì chì a vittoria cù a tentazione averà un passu più vicinu: a di a vittoria prima di u peccatu.

Prima di fà dì questu: un pensamentu chì entra in a vostra mente ùn hè micca in peccatu peccatu.
Hè divintatu u peccatu quandu avete cunzatu, entrevista u pienzu è agisce.
Mentre discututu in a question di a vittoria cù u peccatu, noi chì avemu credenzi in Cristu, anu aghju datu u putere di a vittoria à u peccatu.

Avemu ancu u putere di resistà a tentazione: u putere di fughje da u peccatu. Averete Lee I 2: 14-17.
A tentazione pò venghje da parechji posti:
1) Satanici o i so dimònii puderanu tentate,
2) altri pirsuni ponnu cundificà à u peccatu è, cum'è l'Scrittura dice in James 1: 14 & 15, pudemu esse 3) sculacciatu da i nostri propri aiuti (desirs) è entizziati.

Sceglite puru e Scritture dopu nantu à a tentazione:
Genesis 3: 1-15; I Ghjuvanni 2: 14-17; Matthew 4: 1-11; James 1: 12-15; I Corinti 10: 13; Matthew 6: 13 è 26: 41.

James 1: 13 cunta una fattura impurtante.
Hè dettu, "Chjamassi chì nimu quandu hè tentatu" Sò tentatu da Diu, chì chì Diu ùn pò esse tentatu, è chì ellu ùn ispita micca nimu ". Diu ùn ci tenta ma Iddu ci permette di esse tentati.

A tentazione hè da Satanassu, à l'altri o di noi, nò Diu.
U scopu di James 2: 14 dici chì quandu ci hè attiratu è peccatu, u risultu hè morte; a separazione di Diu è eventuale morte fisica,

I Ghjuvanni 2: 16 nni rici ca ci sò trè alcuni maiò di a tentazione:

1) i disturbi di a carne: accussini erate o cose chì sighinu i nostri desitgnoli fisici;
2) i disturbi di l'ochji, e cose chì miranu attraenti, i cose erani chì appellu à noi è guidanu di Diu, vulendu e cose chì ùn sò micca i nostri avè è
3) l'orgogliu di vita, forme sbagliati per esaltà o nostru orgogliu arroganti.

Dai un ochju à Genesi 3: 1-15 è ancu à a tentazione di Ghjesù in Matteo 4.
Tutti dui passaggi di l'Scritture insegenu à chì guarì quandu, quandu avemu tentatu è cumu supremu quellu tentazione.

Leghjite Genèse 3: 1-15 È Satanò chì tentò Eva, puderia ancu purtà à l'anch'ellu di Diu in u peccatu.

Hè stata tentatu in tutte e robba arei:
Ellu visti u fruttu cum'è quarchi cosa attraente à l'ochji, per séntete a so fami è Satanassu disse chì avaristi diventà cum'è Diu, sapendu u bè è u malu.
Invece di ubbidisce è di fiducia in Diu è chì si rivolge à Diu per aiutassi, u so sbagliu era di ascultà l'insinuazioni di Satan, a bugia è e suggerimenti suttici chì Diu teneva "bè" da ella.

Satanò l'hà intristitu cù quistione chì Diu avia dettu.
"Diu Dio in verità?" Dumandò.
E tentazioni di Satan sò ingannevuli è hà misu in parlatu misure di Diu.
E dumte di Satan aghjuru a sputà l'amore di Diu è u so carattere.
"Ùn micca mò", mentì; "Diu sapi chì i vostri ochji saranu aperti" è "sarete cum'è Diu", attraente per u so ego.

Invece di esse ringraziati per tuttu ciò chì Diu l'ha datu, Hà pigliò l'unica cosa chì Diu avia proibitu è ​​"li dete ancu à u so maritu".
A lezziunalità hè di sente è di cunfidenza di Diu.
Diu ùn guarda micca e cose da noi chì sò bè ​​per noi.
U peccatu resultanti hà purtatu à morte (chì si pò esse entrisu di separazione di Diu) è eventuale morte fisica. Ddu momentu cuminciaru a muriri fisicu.

Sapendu chì cede à a tentazione culpisce per questa strada, facendu per a perdita di fraternità cù Diu, è chì guverna ancu a culpabiltà, (Aghjunghje 1 John 1) ci anu da esse uttene aiutu à dì micca.
Adam è Eva ùn pare micca capisce a tattica di Satana. Avemu u so esempio, è avemu da amparà da elli. Satanu usa i stessi trucchi per noi. Menta annantu à Diu. Ritratta à Diu cum'è ingannevuli, un bugiarghiu è sfavillatu.
Avemu bisognu di sperà in l'amore di Diu è ùn dicemu micca à e bugie di Satan.
Satòri à resistenza è a tentazione hè fatta in gran parte cum'è un attu di fede in Diu.
Avemu bisognu di sapè chì questu ingannamentu hè u sughjettu di Satana è chì hè u bugiatu.
John 8: 44 dice chì Satan hè "una bugiata è u babbu di a bugia."
A Parola di Diu dice: "Nò bè pratunisce da quellu chì cammina in rettità."
Philippiani 2: 9 & 10 dice "pruvite ansia di nunda .. perchè Egli nò a cura di voi."
State attenti à ogni cosa chì aghjunghje, sottu o da a distorsione di a parola di Diu.
Tuttu quellu chì dumanda o cambia le Scritture o u carattere di Diu hà u timbre di Satana annantu à elli.
Per sapè queste cose, avemu bisognu di cunnoscenu è cumprendu Scritture.
Se ùn cunnosci micca a virità, hè facilitu per esse misurati è burlatu.
Ingannatu hè a palora operativa quì.
Credu chì avè sapendu è aduprà a Scrittura bè sia a arma più preziosa chì Diu hà datu usatu per a resistenza à a tentazione.

S'intrava in guasi ogni aspettu di evitazione di e bugie di Satan.
U migliore esempiu di quessa hè u Signore Ghjesù stesso. (Leggi Matti 4: 1-12.) A tentazione di Cristu era pussibuli per a so relazione cu u so Patri è a vulintà di u Padre per ellu.

Satana utilizò i so bisogni di Gesù quandu lo tentava.
Ghjesù hè statu tentatu à soddisfà i soi desideri è fiertà, inveci di fà a vulintà di Diu.
Quandu avemu avutu in Ghjuvanni, Era ancu tentatu da a misericordia di l'ochji, a lucidità di a carne è l'orgogliu di a vita.

Ghjesù hè tentatu dopu quaranta ghjorni di sirviziu. Hè stanche è fame.
Tempu sò spessu tentatu quantu sì stancu o debbuli è e nostre tentazioni sò spessu per a nostra relazione à Diu.
E vedemu l'esempiu di Ghjesù. Cristu ha dettu ch'ellu hà fattu a vulintà di u Babbu, chì u Patru hè un solu. Sapeva perchè hè statu mandatu à a terra. (Leggi capitulu di Philippians 2.

Ghjesù hè vinutu cum'è noi è esse u nostru salvadore.
X. Filippi 2: 5-8 dice: "A vostra attitudine deve esse uguale à quella di Cristu Ghjesù: chì, essendu in a natura assai Diu, ùn hà cunsideratu a equità cù Diu qualcosa da capisce, ma ùn si facia nisunu, tenendu a natura stessa di un servitore, è essendu fattu in simile umana.

E truvatu in apparenza cum'è un omu, s'hè umiliatu ed hè diventatu obbediente finu à a morte - ancu a morte nantu à a croce. ”Satana seduce à Ghjesù di seguità i so suggerimenti è i so brami piuttostu chì di Diu.

(Pruvò à Ghjesù à scuntrallu una necessità legittima per fà ciò chì ellu disse invece di aspittà per chì Diu hà cunnisciutu a so bisognu, seguitu à Satanassu solu di Diu.

Queste tentazioni anu riguardu à fà e cose a via di Satana, ùn anu da esse divina.
Se seguitu a bugie di Satan è e so cullissioni, ùn smaremu micca di seguità a Diu è seguità Satanu.
Hè unu o l'altru. Duvemu dunque in una spirale in direzione di u peccatu è di a morte.
Primu Satanici l'era tentatu di manifestà (pruvà) U so putere è divinità.
Iddu dissi, postu chì ghjè famu, utilice u vostru putere à sudisfà u vostru famu.
Ghjesù era tentatu cusì puderia esse u nostru mediatori perfettore è intercessore.
Ddiu permetti a Satanassu per pruvà à noi chì aiutà à turnà in maturu.
A Scrittura dice in Ebrei 5: 8 chì Cristu hà amparatu a supplicità "da ciò ch'ellu hà fattu".
U nomu diabolu difende a slanderer è u diavulu hè sutil.
Ghjesù rezista à u travagliu subtile di Satan à fà a so offerta cun utilizà a Scrittura.
Diu: “L'omu ùn vivrà micca solu di u pane, ma per ogni parola chì vene da a bocca di Diu.”
(Deuteronomu 8: 3) Ghjesù u porta à u sughjettu, fà a Volontà di Diu, mettendu quessa sopra e so necessità.

Aghju trovu u cummentariu di a Bibbia di Wycliffe assai utile in a pagina 935 dicendu nantu à u capitulu di Matteo 4, "Ghjesù ùn hà micca parlatu di un miraculu per evità a sofferenza personale quandu simu sofnimentu faceva parte di u vuluntà di Diu per ellu".

U commentu hà messu in evidenza a Scrittura chì hà dettu chì Ghjesù era "cunduttu da u Spiritu" in u desertu pè u scopu specificu di permessu chì Ghjesù sia sperimentatu. "
Ghjesù era successu perchè ellu sapia, hà fattu cunnosce è hà scritture.
Diu ci dà a Scrittura cum'è un'arma per difenda i noi contr'à i dardi ardenti di Satan.
Tutta a Scrittura hè ispirata da Diu; u megliu hè chì ne cunnosce u megliu simu prontu à lottà nantu à i piani di Satana.

U diavulu teme à Ghjesù per segunda ora.
Eccu Satanò utilizzava l'Scrittura per pruvà à trick.
(Si, Satana sà a Scrittura è u usa contru à noi, ma a pruscia è utilizza per contu, cioè micca per u so usu propiu o per u so scopu o micca in u so scopu). 2 Timothy 2: 15 dice a, "Studia per mostrà tù adupru à Diu,… dividendu giustamente a parolla di verità."
A traduzione NASB dice: "trattà in modu accuratu a parola di a verità".
Satana pigliò un versu da u so scopu destinatu (è lascia una parte di u campu) è tempda Gesù per esaltà è mostra a Sua Divinità è a cura di Diu di Lui.

Credu chì ellu avia tentativu d'appughjà à l'orgogliu quì.
U diavulu u porta à un pinnaculu di u tempiu è dice: "Sì u Figliu di Diu vi scumpie perchè hè scrittu" Dà i so anghjuli à carica nantu à voi; è nantu à e so mani saranu tolti. ”Ghjesù, capendu a Scrittura, è u travagliu di Satan, usò dinò a Scrittura per scunfighjà a Satana dicendu:“ Ùn messe a prova u Signore u to Diu ”

Ùn avemu micca esse presumitu o pruvate à Diu, esperendu chì Diu per protettà a cumpurtamentu stupidu.
Ùn pudemu micca basta cummattere a Scrittura, ma ci vole ad aduprà bè è currettamente.
In a terza tentazione u diavulu hè intornu. Satanò li dà u regnu di u mondu si Ghjesù hà prustirnà è adore. Molti cresinu chì u significatu di sta tentazione hè chì Ghjesù ùn pudete sbarcà u pienu di a croce chì era a vulintà di u Patre.

Ghjesù cunnuscìu chì i regni saranu i soi à a fine. Ghjesù usa una Scrittura una volta è dice: "Adora solu solu à Diu è servite solu à Lui." Ricurdate u capitulu di i Filippi 2 dice chì Ghjesù "s'umuliu ed è diventatu obbediente à a croce".

Mi piaci ciò chì a Wycliffe bibliale Commentariu deve dì di a risposta di Ghjesù: "Hè scrittu, punteghja dinò nantu à a tuttu di a Scrittura cum'è una guida per a condotta è a basa di a fede" (è mi pò aghjunghje, per vittoria nantu à a tentazione), "Ghjesù repulsiu i grandi colpi di Satana, micca da un fulmine di u celu, ma per a Parola scritta di Diu, utilizata in a saviezza di u Spìritu Santu, un mezu dispunibule per ogni cristianu. ”A Parola di Diu dice in Giacomu 4: 7“ Resist the the diavulu è hà fughjiti da voi. "

Ricurdativi, Ghjesù hà cunnisciutu u Verbu è u utilizatu bè, correctament è accurately.
Avemu da fà u listessu. Ùn pudemu micca capisce i travaglii di Satana, i schemi è a bugia, sì ùn cunniscemu micca e capiscia a verità è chì Ghjesù hà dettu in Giovanni 17: 17 “A to parolla hè verità.”

Altri passaghji chì ci insegnanu l'usu di a Scrittura in sta zona di tentazione sò: 1). Ebrei 5: 14 chì dice chì avemu bisognu di esse maturi è di esse "abituati" à a Parola, cusì i nostri sensi sò addivati ​​per discernà u bonu è u male. "

2). Ghjesù hà amparatu à i so discìpuli chì quandu i abbandunò di u Spìritu purtaranu tutti e cose chì hà insignatu à a so ricurdana. Hà amparatu in Luke 21: 12-15 chì ùn deveru micca troppu riguardu à ciò chì dicenu quandu u purtonu à accusatori.

In quantu a stessa manera, crede, ellu ci fa ricurdà a so parolla quandu avemu bisognu à a nostra battaglia contru Satanicu è i so seguitori, ma prima avemu da sapemu.

3). Salmo 119: 11 dice: "A to parolla aghju amparatu in u mo core perchè ùn puderu micca peccà contr'à voi".
In cunjunzione cù u pensamentu previu, u travagliu di u Spìritu è ​​da a Parolla, l'Scrittura ricordu di memòria hà l'imprevistemu per noi è dà una arma dopu avè tentatu.

Un altru aspettu di l'importanza di a Scrittura hè chì ci insegni azzioni da fà per aiutà à resistere a tentazione.

Una di sti Scritture hè Efese 6: 10-15. Leghjite stu viaghju.
Hè dettu, "Si ponemu nantu à tutta l'armatura di Diu, affinchì tù pudete tena arristatu contra l'insignamentu di u diavulu, perchè ùn luttàvamu cun carne è sangue, ma contru i principati, i puteri, contru à i capi di l'oscurità di questu età; contru à i spiari spirituali di a malvagità in i posti celesti. "

A traduzione NASB dice: "Stà fermu contru i regimi di u diavulu".
A NKJB dice "mettiti in armatura piena di Diu per chì pudete esse capace di resistere (resistere) à i regimi di Satan."

Efesinu 6 detti l'armatura cume seguenti: (E sò quì à l'aiutà per aiutà firmà contru a tentazione).

1. "Stringia a verità". Ricorda chì Ghjesù hà dettu: "A to parolla hè verità".

Hè dettu "cintura" - avemu bisognu di narcunà cù a Parola di Diu, vede a similarità à nascondere a Parola di Diu in i nostri cori.

2. "Si mettenu u pettinu di ghjustizia.
Nisunu pruteghji da l'accusazioni di Satana è dubbiosi (cum'è quellu chì dumanda à a deita di Ghjesù).
Avemu bisognu di a giustizia di Cristu, micca qualchì forma di i nostri boni gesti.
Rumani 13: 14 dice "induce u Cristu". Filippini 3: 9 dice "micca avè a mo proprie ghjustizia, ma a ghjustizia chì hè per via di a fede in Cristu, affinch'ellu lo conosce è u putere di a so risurrezione è di a cunglutina di e so paternità. , essendu cunformatu à a so morte. "

Secunu Romani 8: 1 "Hè perciò nè a condanna à quelli chì sò in Cristu Ghjesù".
Galati 3: 27 dice: "Sò vestiti di a so ghjustizia."

3. Versu 15 dice di avè "i vostri pedi calu cù a preparazione di u Vangelu".
Quandu avemu studiatu per preparà per sparta l'evangeliziu cù l'altri, ci noscensa à noi è ricurdeghja di tuttu Cristu hà fattu per noi è hà incuraghju cum'è a partemu è vedemu à Diu usendu in a vita di l'altri chì venenu à sapè cum'è noi .

4. Aduprate a Parola di Diu cum'è un scudo per pruteggeri da i dardi ardenti di Satan, e so accusazioni, cum'è Ghjesù hà fattu.

5. Protege a vostra mente cù u casco di salvezza.
Sapendu a Verbu di Ddiu assicura di a nostra salvezza è dà a pace è a fede in Diu.
A nostra salute in Ellu si furtificeghja è aiuta à favurevule nantu à ellu quandu avemu attaccatu è tentatu.
Piuttostu ci serebbe saturatu di l'Scritture più diventà noi diventenu.

6. Versu 17 dice di aduprà a Scrittura cum'è una spada per combatre l'attizi di Satana è e so bugie.
Credu chì tutti i pezzi di armatura ci sò in relazione a Scrittura cum'è un scudo o una spada per risolvi, rispundendu à Sataneu chì Ghjesù hà fattu; o per via di a nostra insignava cum'è in ghjustìzia o salvamentu chì facemu noi forte.
Credu chì avemu usatu Scrittura cun precisa di Diu chì ci dà u so putere è forza.
Un cumandamentu finale in Efesiosu dice di "aghjunghje a preghiera" à a nostra armatura è di "esse vigilia".
Se guardamu ancu à a «Preghiera di u Signore» in Matti 6, videmu chì Ghjesù ci hà insegnatu ciò chì una preghiera di armi impurtante hè in a resistenza à a tentazione.
Hè dettu ch'ellu si deve preghjà chì Diu ùn “ci purtà in tentazione” è “ci livisce da u male”.
(Alcune traduzioni dicenu "livate noi da u male".)
Ghjesù hà datu sta preghiera cum'è u nostru esempiu di cumu pricà è ciò chì preca.
Queste duie frasi mostranu chì pregà per a liberazione da a tentazione è u male hè assai impurtante è deve diventà una parte di a nostra vita di preghiera è a nostra armatura contr'à i schemi di Satan, chì hè,

1) chì ci tinvenu da a tentazione è
2) chì guardi cun noi chì Satana nos tempura.

Ci mostra chì avemu bisognu di l'aiutu è di u putere di Diu è chì Egli hè dispostu è capaci di li dà.
In Matteu 26: 41 Ghjesù disse à i so discìpuli di vigilià è priche per ùn andate micca in tentazione.
2 Petru 2: 9 dice: "u Signore sà per salvà i pietà (ghjusti) da a tentazione."
Pricate perchè Diu hà salvà nanzu è quandu avete tentatu.
Pensu chì assai di noi mancamu una parte vitale di a preghiera di u Signore.
I Corinti 10: 13 dici chì i tentazioni chì facemu sò cumuni per tutti di noi, è chì Diu faria un modu di fughje per noi. Ci vole bisognu à circà.

Ebrei 4: 15 dici chì Ghjesù hè statu tentatu in tutte e puntuale cum'è noi (ghjè l'indecisione di a carne, a libertà di l'ochji è l'orgogliu di vita).

Dopu ch'ellu hà fattu affruntà tutte l'àmbienti di a tentazione, ellu pò esse u nostru avvucatu, meditatu è u nostru intercessore.
Puderemu andà per ellu cum'è u nostru Helper in tutti l'àmbienti di a tentazione.
S'è vinemu à ellu, Intercede nantu à u nostru nomi davanti à u Patre è ci dà u so putere è aiutà.
Efesiani 4: 27 dice “nè dà u locu à u diavulu”, in altre parole, ùn dite micca a opportunità à Satana di t'hà tenta.

Eccu ccà Scrittura hè quì à aiutà à a nostra insignà di i principii per seguità.
Unu di questi insignamenti hè di fughje, per esse fora di i peccati è di stà in pusessu di e persone è di situazione chì puderanu purtà à a tentazione è u peccatu. Tant l'Anticu Testamentu, in particulare Proverbs è Salmi, è ancu assai epistle di New Testament contene di e cose per evitari è fughje.

Credu chì un bonu postu per cumprà hè cù un "peccatu amparatu", un peccatu chì truvate difficiule à superà.
(Leghje 12: 1-4.)
Comu avemu dichjaratu in nostri lezziò nantu à a voglia di u peccatu, u primu passu hè di cunfèsiri tali peccati à Dieu (I John 1: 9) è u travagliu nantu à quellu chì resistenu quandu Satana tempta.
Se fallite novu, cuminciate è cunfèsenu più è fate u Spìritu di Diu per dà a victoria.
(Ripetizione cum'è necessariu).
Quandu avete cunfrontu di stu peccatu, hè una bona idea di utilizà una concordancia è di cercà u studiu quant'è parechji versi cum'è pudete nantu à ciò chì Diu hà da insignà nantu à u sughjettu in modu chì pudete obeyde ciò chì Diu dice. Arcuni alcumi sunnu:
I Timoteu 4: 11-15 ci conta chì i donne chì sò oghje sò diventate oghje è chisme è crafara picchì anu troppu tempu nantu à e so mani.

Paulu incuraghjisci à sposa è esse travagli in i so domicili, per evitari u piccatu.
Titus 2: 1-5 narrate micca a donna per micca inghjulazione, per esse discretti.
Proverbs 20: 19 ci mostra chì i calumissioni è di chiarizzare si vanu.

Hè dicitu: "Quellu chì s'hè circatu cum'è un maledettu mi rivela segreti, allora ùn associarete micca cù u omu chì si flatà cù e so labbra."

Proverbi 16: 28 dice "un bisbigliore separa u megliu di l'amichi."
Proverbi dice: "Un maldicchieru rivela secetti, ma quellu chì hà un spiritu fidatu occulta una questione."
2 Corinziuni 12: 20 è Rumani 1: 29 mosciate chì murori ùn sò micca piace à Diu.
Cum'è un altru esempiu, piglià a borrache. Leghjite Galatiani 5: 21 è Rumani 13: 13.
I Corinti 5: 11 ci dice "di micca associari à qualchi chjamati fratellu chì è immorali, cionestu, un idolatru, un malinconicu o un ubagnanu o un vescu, nè manghjà cun tale."

Proverbi 23: 20 dice "ùn miscelate micca cù i brudi".
I Corinthians 15: 33 dice: "A cumpagnia dolente dà cume à e buone morali".
Avete tentatu à esse mandatu o di circà soldi senza praticà ste robatu o robi?
Ricurdate l'Efesi 4: 27 dice "ùn date micca u locu à u diavulu".
2 Thessalonians 3: 10 & 11 (NASB) dice: "Avemu dighjà questu ordine:" se quellu chì ùn funziona, ùn manghjate micca ... mancu tra voi fà una vita indisciplinata, ùn fà nunda di travagliu senza fà nant'à travagliu ma agità cum'è occupatu. "

Ci vole à dì in versu 14 "se quellu chì ùn obbedisce micca à e nostre istruzioni ... ùn associanu cun ellu."
I Tessalonici 4: 11 dice: "Lascià u travagliu travagliendu cù e so mani".
Simply put, uttene un travagliu è evite u dirittu inattore.
Questu hè un grandi esempiu di sluggardi è di qualcunu chì prova d 'avè ricchju in ogni locu ilegitimu, cum'è fraud, robbendu, anziani, etc.

Leghjite also I Timothy 6: 6-10; I Filippi 4: 11; Ebrei 13: 5; Proverbii 30: 8 è 9; Matthew 6: 11 è assai altri versi. Idleness hè una zona di periculu.

Imparate ciò chì Diu dice in a Scrittura, cammini in a so luce è ùn siate tentatu da u male, per questu o per ogni altru sogghju chì ti tenta di peccà.

Ghjesù hè u nostru esempiu, ùn avia nunda.
A Scrittura hà dettu ch'ellu ùn avia micca un locu per mette u so capu. Ha cercatu solu a voluntà di u so Babbu.
Disse ancu à quellu di morte - per noi.

I Timone 6: 8 dice: "chì avemu cibo è abbigliamento ti ne truvaremu contentu".
In versu 9 hà a so pussibule à dà una tentazione dicendu chì "quanti chì vogliono diventà ricchi cadenu in a tentazione è in una trappula è in parechji desideri insensati è dannosi chì cunducanu omi in rovina è in distruzzione."

Dice più, leghje. Chì un bon esempiu di sapè cumu cunnuscenza è entendre è conforme à l'Scrittura aiuta à a superà a tentazione.

L'Obedientzia à a Parolla hè a chjave per vende a tentazione.
Un altru esempiu hè ingerimentu. Pudete facilmente in rabu.
Proverbi 20: 19-25 dice chì ùn associi cun omu datu à a furia.
Proverbi 22: 24 dice di "ùn andate cù un omu calmu temperatu." Legite dinò Efesiani 4: 26.
L'altri avviziunati di situazione per fughjiti o evite (in questu scorri) sò:

1. Ughjettivi ghjovani - 2 Timothy 2: 22
2. Lust per i soldi - I Timothy 6: 4
3. Immoralità è adulteri o adulteressi - I Corinti 6: 18 (Proverbs ripetisce questa generale).
4. Idolatrie - I Corinti 10: 14
5. Bruciatura è sorcellerie - Deuteronomy 18: 9-14; Gàlatini 5: 20 2 Timothy 2: 22 ci duna di più strughji per esse cusì à persighjà rightezza, fidi, amore è pace.

Fate cusì vi aiutà à resistemu a tentazione.
Ricordate 2 Peter 3: 18. Ci dà "cresce in grazia è in a cunniscenza di u nostru Signore Ghjesù Cristu".
Chì ci aiuterà a discernà u bonu è u male, cum'è aiutendu à discernà i regimi di Satana è ch'elli ci tenenu da in scontru.

Un altru aspettu hè assautatu da Efese 4: 11-15. Verse 15 dice chì cresce in Ellu. U cuntestu di questu hè chì questu hè realizatu cum'è noi parti di u corpu di Cristu, ie a chjesa.

Semu à aiutà l'uni per l'insignamentu, amatu è incuraggià l'uni l'altri.
Versu 14 dice chì un risultatu hè chì ùn ne seremu cundannati da furia è schemi falsi.
(Quellu chì seria u cattivà cù l'addunatore chì avete da ellu è à l'altri l'usu di such trucu?) Comu parte di u corpu, a ghjesgia, avemu ancu aiutatu aghjustatu è accettendu correzione uni l'altri.

Avemu bisognu attentu è gentile in quantu facemu questu, è cunniscite i punti di fatti, per ùn site micca ghjudicate.
Proverbs è Matteu aghjunghjenu infurmazioni nantu à questu sughjettu. Fighjulate è l'apprenu.
Ad esempio, Galati 6: 1 dice: "Fratelli, fratelli, sì un omu hè superavatu in una colpa (o catturatu in qualchì violenza), voi chì sì spirituali, restauri quellu quellu in un spiritu di dolcezza, cunsidendosu pè andà dinò tenta. "

Tentati à ciò chì dumandanu. Tentati à l'orgogliu, l'arroganti, a bassessa, o qualsiasi peccatu, ancu u stessu piccatu.
Attenti. Ricordate l'Efesi 4: 26. Ùn dite à Satan una opportunità, un locu. Comu pudete vede, a Scrittura rivela u rolu primu in tuttu.

Duvemu à leghjale, memorizàvule, capisciate i so insegnamenti, i direzzioni è u putere, è cità u utilizatu cum'è a nostra spada, ubbidendu è seguendu u so missaghju è l'insegnamentu. Leggi 2 Peter 1: 1-10. A cunniscenza di Lui, truvata in Scrittura, ci dà tuttu ciò chì avemu bisognu per a vita è a pietà. Ciò include a resistenza à a tentazione. Eccu u cuntestu hè a cunniscenza di u Signore Ghjesù Cristu chì vene da e Scritture. Versu 9 dice ch'elli sò i partakers di a natura divina è chì a NIV conclude “cusì pudemu scappare da a curruzzione in u mondu causata da e malefie.”

Una volta aghju vede a cunnutazione trà l'Scrittura è sopra o scappa la tentazioni di l'aiuti di a carne, i persone di l'ochji è l'orgogliu di vita.
Cusì in Scrittura (s'è cunsiderate è capiscenu) avemu a promessa di esse partakers di a so natura (cun ​​tuttu u so putere) per scappà di a tentazione. Avemu a putenza di u Spìritu Santu di avè a vittoria.
Hà ricevutu appena una carta di pasqua in cui stu versu hè citatu, "Grazie à Diu, chì ci porta sempre à trionfà in Cristu" 2 Corinthians 2: 16.

Cumu timight.

Galati è altre Scritture di u Novu Testamentu anu avutu elencate di i peccati chì ci vole à evità. Leggi Galati 5: 16-19 Essi sò "imoralità, impurità, sensualità, idolatria, stuzzichja, ostilità, lite, gelosia, esplosioni di furia, disputi, dissensioni, fazioni, invidia, ebrietezza, impurtamentu è cose simile."

Dopu à questu in versi 22 & 23 hè u fruttu di u Spiritu "l'amore, a gioia, a pace, a pazienza, a buntà, a bontà, a fidelità, a dolcezza, a cuntrollu di a so autudità."

Questu passaghju di l'Scrittura hè assai interessante perchè ci duna una prumessa in versu 16.
"Cammi in Spiritu, è ùn tenite micca u desideriu di a carne."
Se facemu per via di Diu, noi ùn faremu micca u nostru modu, da u putere di Diu, di l'interventu è di cambià.
Ricordate a preghiera di u Signore. Avemu dumandemu à Tene di tene noi da a tentazione è ci livisce da u male.
Versu 24 dice: "Quelli chì sò di Cristu anu crucificatu a carne cù e so passioni è cun.
Avà quantu spessu u termini chiuvenu hè ripetitu.
Rumani 13: 14 mette in stu modu. "Indossa u Signore Ghjesù Cristu è ùn ne faciate micca previsionu per a carne, per accustà i so volti."
A chjave hè di resistere à u primu (voluptà) è mettere nantu à l'ultimu (fruttu di u Spiritu), o mette nantu à l'ultimu è ùn vi rispunseghete u primu.
Questa hè una prumessa. Si avemu cammatu in amore, paese è autore cuntrollu, cumu pudemu odè, anu assassinatu, arrubate, inghjuru o difamazione.
Nantu à chì Ghjesù hà messu u so Padre prima è hà fattu a vuluntà di u Babbu, ci vole dinò.
Efesios 4: 31 & 32 dice lascia amare l'amarezza, a furia è a furia è a calunnia; è basta, amare è tenebrue. Correttamente traduttu, Éfesiosu 5: 18 dice: «Siate pieni di u Spiritu. Questu hè un sforzu continuu.

Un predicatore chì aghju ascoltatu una volta disse: "l'amore hè qualcosa chì fate."
Un bon esempiu di imbricà l'amore hè se ci hè qualchissia chì ùn vi piace, chì hè arrabbiata cun, fate qualcosa di amabile è di benvenuta per elli invece di scumparvi a furia.
Pricate per elli.
A realtà, u principiu hè in Matteu 5: 44 induve dicu “pregate per quelli chì l'usini antu da u vituere”.
Cù u putere è l'aiutu di Diu, l'amore rimpiazzerà e sguaterà a to furia peccatrice.
Pruvate, Diu dice chì sì cammà in a luce, in amore è in u Spìritu (queste sò inseparabile) hè successu.
Galiziani 5: 16. Diu hà capaci.

2 Petru 5: 8-9 dice: "Essere sobrio, vigili (allerta), u vostru avversario u diavulu va in giru, circà chì cerca ch'ellu devorà."
James 4: 7 dice: "resistite à u diavulu è hà fughjiti da voi".
Versu 10 dice chì u Diu Speru perfezionarà, rinfurzà, confermi, stabilisce e stabilisce. "
James 1: 2-4 dice di cunsiderà tuttu gioia quandu incontrate prove à vucà (Vultà diverse tentazioni) sapendendu chì produce a resistenza (a pazienza) è ch'ella sia a perfetta opera, perchè sia perfettu è cumplessu, manchi niente.

Diu ci permette di esse tentati, pruvati è testati per creà pazienza, resistenza è cumpletezza in noi, ma avemu da resistere è lasciamulu fà funziunà u scopu di Diu in a nostra vita.

Efesios 5: 1-3 dice: «Iddù, sia imitatore di Diu, cum'è amati zitelli, è cammini in amore, cum'è ancu Cristu vi hà amatu è chì s'hè amatu per noi, una offerta è un sacrificiu à Diu cum'è perfume aromatiziu.

Ma a misurazione, o ogni impurità, o avarità, ùn ne anu micca daveru cullucate trà voi, cum'è per mezu di i santi.
James 1: 12 & 13 "Beatu un omu chì perseverà sottu u testu; perchè una volta appruvatu, riceverà a curuna di a vita chì u Signore hà prumessu à quelli chì u Stanu. Nisunu dicisca quandu hè tentatu, "Sò tentatu da Diu"; chì Diu ùn pò esse tentatu da u male, è chì ellu ùn tempera micca nimu.

TEMPTATION IS SIN?

Qualchissia hà dumandatu "Sì a tentazione è per ellu un peccatu." A risposta breve hè "no."

U megghiu esempiu hè Ghjesù.

A Scrittura ci dice chì Ghjesù hè u Agnu perfettu di Diu, u sacrifiziu perfettu, cumpletamente senza peccatu. I Petru 1: 19 parla di Lui cum'è "un agnellu senza macchia o manca".

Ebrei 4: 15 dice: "Perchè ùn avemu un sommu prete chì ùn pò cummattere per i nostri deboli, ma avemu quellu chì hè tentatu in ogni modu, cum'è noi - eru senza peccatu."

In u Genesi anu da u peccatu di Adanu è Eva, vemu Eva hè statu burlatu è tentatu di disobeverà à Diu, ma ancu s'ellu hà intesu u pensamentu à l'altru, nè ni nè anu Adamu hà piccatu micca finu à ch'elli manghjonu u fruttu di l'Arbre di u Cugnatu di Good and Evil.

I Timone 2: 14 (NKJB) dice, "E Adam ùn hè micca statu ingannatu, ma a donna chì hè stata ingannata hè ghjuntu in trasgressione."

James 1: 14 & 15 dice: "ma ognunu hè tentatu quandu, cù u so propiu disperu malvatu, hè trascinatu via è seduce. Dopu, dopu a vintunione hà puntatu, nascite u peccatu; è u peccatu, quandu hè cresciutu, darà a morte. "

Allora, nimu, è tentatu ùn hè micca u peccatu, u peccatu si prisenteranu quandu agisce nantu à a tentazione.

Cumu I Studi a Bibbia?

Ùn sò micca sicuramente sicuru di ciò chì cercate, allora pruvaraghju di aghjunghje à u sughjettu, ma se vulete rispondi torna è esse più specificu, forse pudemu aiutà. I mo risposte saranu da una vista Scripturale (biblica), menu altrimenti stabilitu.

E parole in qualsiasi lingua, cume a "vita" o a "morte" pò avè significazioni è usi diversi in e lingue è e Scritture. Capisce u significatu dipende da u cuntestu è di e so modalità.

Per esempiu, cumu aghju parlatu in precedenza, "a morte" in Scrittura pò significà a separazione da Diu, cum'è illustratu in lu cuntu in Luca 16: 19-31 di l'omu ghjustu chì era separatu da u ghjustu per un grande golfo, unu andava à a vita eterna cù Diu, l'altru à un locu di turmentu. John 10: 28 spiega dicendu, "Io li da a vita eterna, è ùn periranu mai." U corpu hè seppellitu è ​​si degrada. A vita pò significà dinò una vita fisica.

In John capitulu terzu avemu a visita di Ghjesù cù Nicodemus, discutendu a vita cum'è nasciata è a vita eterna com'è nasciata di novu. Contrasta a vita fisica cum'è "nata da l'acqua" o "nata da a carne" cù a vita spirituale / eterna com'è "nata da u Spiritu". In questu u versu 16 hè quì si parla di perì à contrapassi di a vita eterna. Perire hè cunnessu à u giudiziu è a cundannazione in opposizione à a vita eterna. In versi 16 & 18 vedemu u fattore decisivu chì determina queste conseguenze hè se crede in u Figliolu di Diu, Ghjesù. Notate u tempu presente. U credente vita eterna. Leggi ancu John 5: 39; 6: 68 è 10: 28.

Esempii d'ogni ghjornu di l'usu di una parola, in questu casu "vita", puderianu esse frasi cum'è "stu hè a vita", o "arristà una vita" o a "vita bona" ​​puru per illustrà cume e parole sò aduprate . Sapemu chì u so significatu hà da uttene. Quessi sò solu alcuni esempi di l'usu di a parola "vita".

Ghjesù ci hà fattu quellu chì hà dettu in Ghjuvanni 10: 10, “sò venutu perchè avianu avutu a vita è pudere anu avè a più abundante.” Chì significava? Ci hè più di esse salvatu da u peccatu è perisce in l'infernu. Stu versu si riferisce à cume “quì è ora” a vita eterna deve esse - abundante, stupenda! Intende chì significa una "vita perfetta", cun tuttu ciò chì vulemu? Hè chiaru micca! Cosa significa? Per capisce questu è altre questioni stupefacenti chì avemu tutti nantu à a “vita” o à a “morte” o à qualsiasi altra questione da noi devemu studiare tutta a Scrittura, è questu richiede sforzi. Aghju dighjà veramente travaglià da a nostra parte.

Hè cusì ca u Psalmista (Psalmu 1: 2) hà raccomandatu e ciò chì Diu hà urdinatu à Josu di fà (Joshua Joshua: 1). Ddiu voli chì noi meditemi nantu à a Parola di Diu. Chì significa studiate è pensate.

Ghjuvanni terzu capitulu ci insegna chì siamo “rinasciti” di u “spiritu.” A Scrittura ci insegna chì u Spiritu di Diu vene à campà in noi (Giuvanni 14: 16 & 17; Romani 8: 9). Ùn hè micca interessante chì in I Petru 2: 2 dice, "quandu brami sinceri vulanu u latte sincero di a parolla chì puderebbe crescia in sta manera." Da prufessiunali crede ùn sapemu micca tuttu è Diu ci sta dicendu chì l'unu modu per crescite hè a cunniscenza di a Parola di Diu.

2 Timothy 2: 15 dice: "Studia per mostrà sè tu adupratu à Diu ... dividendu giustamente a parolla di verità."

Vi avveraghju chì quì ùn significheghju micca esse cullendu risposti à a Parola di Diu à sente à l'altri o à leggere libri "nantu à" a Bibbia. Parechje di queste sò l'opinioni di e persone è mentre sò forse bè, chì sì chì e so opinioni sò sbagliate? Atti 17: 11 ci da un primu orientale assai impurtante, Diu di Diu: Confrontate tutte le opinioni cù u libru ch'ella hè veramente cumpleta, a Bibbia stessa. IN Fatti 17: 10-12 Luke integra i Bereani, chì sò pruvettuti à u missaghju di Paul dicendu chì “circruu i Scritture per vede s'ellu era cusì tante.” Ciò hè esattamente ciò chì avemu da fà sempre è più ricerca di più hè vera è più sapemu i risposte à e nostre dumande è sapemu a Sò Diu. I Bereati anu testatu ancu l'Apòstulu Paolo.

Quì ci hè una coppia di versi interessanti chì si riferiscenu à a vita è sapè a Parola di Diu. Ghjuvanni 17: 3 dice: "Questa hè a vita eterna da chì si cunnoscenu, u solu veru Diu, è Ghjesù Cristu, chì Fù mandatu." A Scrittura insegna chì Diu voli chì noi sia cum'è Lui, cusì noi bisognu di sapè ciò chì Egli hè cum'è. 2 Corinthians 3: 18 dice: "Ma noi tutti cun facciate rivelati chì guardamu cum'è in un speccu a gloria di u Signore sò trasformate in a stessa immagine da gloria in gloria, cum'è u Signore, u Spiritu."

Eccu un studiu in sè perchè parechje idee sò citate in altre Scritture ancu, cum'è «specu» è «gloria per a gloria» è l'idea di esse «trasformata in a so immagine».

Ci sò strumenti chì possu aduprà (parechji di i quali sò dispunibuli facilmente è liberamente in ligna) per ricercà parole è fatti biblicali in a Bibbia. Ci hè ancu cose chì a Parola di Diu ci insegna chì duvemu fassi per cresce in cristi maturi è esse più simuli a Lui. Eccu un elencu di e cose da fà è seguitu chì sò uni aiuti in linea chì aiutanu à truvà risposte à e dumande chì avete.

Passi versu a crescita:

  1. Comunità cù i credenti in a chiesa o un gruppu di picculi (Atti 2: 42; Ebrei 10: 24 & 25).
  2. Pregate: leggete Matteu 6: 5-15 per un mudellu di e insegnamentu nantu à a preghiera.
  3. Studiate e Scritture cum'è aviu spartutu quì.
  4. Obbedite à e Scritture. "Siate voi facitori di a Parola è micca solu ascoltatori" (James 1: 22-25).
  5. Confessu peccatu: Legite 1 John 1: 9 (confessà significa riconoscere o admittere). Mi piace à dì, "quandu hè necessariu."

Mi piaci à fà studii di parole. A Concordanza Bibbia di e Parole Biblie aiuta, ma pudete truvà a maiò, se micca tutte, di ciò chì avete bisognu in Internet. L'internet ha Concordanze Bibliche, Bibbie interlineali greche è ebraiche (a Bibbia in e lingue originali cù una parola per traduzzione di e parolle sottu), Dictionari Bibbiati (cume u Diceratu Espositorio di Vine di Paroli Greci di u Novu Testamentu) è studii di parole greche è ebraiche. Due di i migliori siti sò www.biblegateway.com e www.biblehub.com. Speru chì questu aiuta. In breve da apprendà a lingua greca è l'ebraica, questi sò i modi migliori per scopre ciò chì a Bibbia hè in veru dicendu.

Cumu vene un veru Cristianu?

A prima dumanda per risponde à a vostra dumanda hè quella chì hè un veru cristianu, perchè assai persone ponu chjamà cristiani chì ùn anu micca idea di ciò chì a Bibbia dice un cristianu. Opinioni sò diffirenti in quantu unu si diventa cristianu secondu e chjese, e denominazioni o ancu u mondu. Sò un Cristianu cum'è definitu da Diu o un "so-chjamatu" Cristianu. Avemu una sola autorità, Diu, è ci parla à noi per mezu di l'Scrittura, perchè hè a verità. Ghjuvanni 17: 17 dice, "A vostra Parola hè a verità!" Chì hà dettu Ghjesù chì avemu da fà per diventà Cristianu (esse una parte di a famiglia di Diu - per esse salvatu).

Prima, diventà un veru cristianu ùn si tratta di unisce à una chjesa o un gruppu religioso o di mantene alcune regule o sacramenti o altre esigenze. Ùn si tratta micca di duv'è site natu cum'è in una nazione "cristiana" o di una famiglia cristiana, nè di fà alcuni rituali cum'è di esse battezziatu sia cum'è zitellu sia cum'è adultu. Ùn si tratta di fà bè opere per guadagnà. Efesini 2: 8 & 9 dice, "Per grazia vi sò salvati per fede, è chì micca di voi stessi, hè u donu di Diu, micca per via di opere ..." Titus 3: 5 dice, "micca per opere di giustizia chì avemu fattu, ma secondu a so misericordia Ci hà salvatu, da u lavatu di a rigenerazione è di a rinuvazione di u Spìritu Santu ". Ghjesù disse in Ghjuvanni 6: 29," Questa hè l'opera di Diu, chì crede in Ellu chì ellu hà mandatu. "

Videmu ciò chì a Parola dice di diventà cristianu. A Bibbia dice "sò" stati chjamati prima cristiani in Antiochia. Quale eranu "elli". Leghjite Atti 17: 26. "Iddi" eranu i discepuli (i dodici), ma ancu tutti quelli chì anu cridutu in e seguitanu à Ghjesù è ciò chì hà insignatu. Ancu elli sò stati chjamati credenti, figlioli di Diu, a chjesa è altri nomi descriptivi. Sicondu l'Scrittura, a Chjesa hè u so "corpu", micca una urganizazione o un edifiziu, ma e persone chì credenu in u so nome.

Allora videmu ciò chì Ghjesù hà amparatu à diventà Cristianu; ciò chì porta per entra in u so Regnu è a so famiglia. Leghje Ghjuvanni 3: 1-20 è ancu versi 33-36. Nicodemu era ghjuntu à Ghjesù una notte. È evidente chì Ghjesù sapia i so pinsamenti è ciò chì u so core avia bisognu. Li disse: "Devi esse natu di novu" per entra in u Regnu di Diu. Li hà dettu una storia di l'Anticu Testamentu di u "serpente annantu à un polu"; chì, se i figlioli d'Israele peccatori andavanu à vedellu, erani "curati". Questa era una foto di Ghjesù, chì deve esse alzatu sopra a croce per pagà i nostri peccati, per u nostru perdonu. Eppo, Ghjesù hà dettu chì quelli chì anu cridutu in ellu (in u so castiziu in u nostru locu per i nostri peccati) avissi a vita eterna. Leghjite Ghjuvanni 3: 4-18 di novu. Questi credenti sò "nati novu" da u Spìritu di Diu. Ghjuvanni 1: 12 & 13 dice: "Quanti chì l'hanu ricevutu, ad elli hà datu u dirittu di diventà figlioli di Diu, à quelli chì credenu in u so nome", è aduprendu a stessa lingua cum'è Ghjuvanni 3, "chì ùn sò stati nati di sangue. , nè di a carne, nè di a vulintà di l'omu, ma di Diu. "Sò i" chì sò "cristiani", chì ricevenu ciò chì Ghjesù hà amparatu. Hè tuttu ciò chì crede chì Ghjesù hà fattu. I Corintini 15: 3 & 4 dice, "u Vangelu chì vi predichete ... chì Cristu hè mortu per i nostri peccati secondu e Scritture, chì era statu enterratu è chì hè statu risuscitatu u terzu ghjornu ..."

Hè u modu, l'unicu modu per diventà è esse chjamatu cristianu. In Ghjuvanni 14: 6 Ghjesù disse: "Sò u Caminu, a Verità è a Vita. Nimu hè statu venutu à u Babbu, ma da mè. "Leggi ancu Atti 4: 12 è Rumani 10: 13. Duvete esse natu di novu in a famiglia di Diu. Ci vole à crede. Parechji torcianu u significatu di esse natu novu. Creanu a so propria interpretazione è "ritruvà" a Scrittura per forzallu à cumprendenu, dicendu chì significa un certu risvegliu spirituale o una vita rinnuvante esperienza, ma l'Scrittura dice chjaramente chì noi nati è diventemu i zitelli di Diu, cridendu in ciò chì Ghjesù hà fattu per noi Avemu da capisce u modu di Diu sapendu è paragunendu Scritture è rinunzendu e nostre idee per a verità. Ùn pudemu micca rimpiazzà e nostre idee per a parolla di Diu, u pianu di Diu, u modu di Diu. Ghjuvanni 3: 19 & 20 dice chì l'omi ùn surtenu micca à a luce "per ùn attenuà micca e so opere.

A seconda parte di sta discussione deve esse di vede da cose cumu face Diu. Avemu da accettà ciò chì Diu dice in a so Parola, l'Scritture. Ricurdativi, tutti avemu fattu peccatu, facendu ciò chì hè sbagliatu in vista di Diu. Le Scritture sò chjaru di u vostru stile di vita, ma l'umanità sceglie sia di dì solu: "Ùn hè ciò chì significa", ignorala, o dicenu: "Diu m'hà fattu cusì, hè normale." Avete da ricurdà chì u mondu di Diu hè statu corruzzione è maliditatu quandu u peccatu hè entratu in u mondu. Ùn hè più cum'è Diu hà intenzione. James 2: 10 dice: "Per quellu chì guarda a legge tutta è stucchja in un puntu, hè statu culpabiliu di tutti." Ùn importa micca quellu di u nostru peccatu.

Aghju intesu parechje definizione di u peccatu. U peccatu và al di là di ciò chì si pò detestà o displeghje à Diu; hè ciò chì ùn hè micca bè per noi o per altri. U peccatu face chì u nostru pensamentu sia cunversatu. Ciò chì u peccatu hè vistu cum'è bonu è a ghjustizia diventa pervertita (vede Habakkuk 1: 4). Videmu u bonu cum'è u male è u male cum'è bonu. E persone cattivi si diventanu vittime è e persone boni diventanu maligni: odiate, imprudente, incuscente o intolerante.
Eccu un listinu di i versi di l'Scrittura nantu à u sughjettu chì site dumandate. Ci dicenu ciò chì Diu pensa. Se decide di spiegà si alluntanassi è cuntinuà à fà ciò chì displeghje à Diu ùn pudemu micca dì chì hè OK. Sì sottumessu à Diu; Ellu solu pò ghjudicà. Nisun argumentu di a nostra vi cunvincerà. Diu ci dà a liberà di sceglie di seguità Ellu o micca di fà, ma noi pagemu e cunsequenze. Criemu chì l'Scrittura hè esplicita nantu à u sughjettu. Leghjite questi versi: Rumani 1: 18-32, in particulare i versi 26 & 27. Leghjite puru Leviticu 18: 22 è 20: 13; I Corinzi 6: 9 & 10; I Timothy 1: 8-10; Genesis 19: 4-8 (è Ghjudici 19: 22-26 induve l'omi di Gibeah anu dettu u listessu cosa cum'è l'omi di Sodom); Jude 6 & 7 è Revelazione 21: 8 è 22: 15.

A bona nova hè chì quandu avemu accettatu Cristu Ghjesù cum'è u nostru Salvadore, avemu statu perdunatu per tuttu u nostru peccatu. Micah 7: 19 dice: "Avarete ghjittatu tutti i so peccati in u fondu di u mare." Ùn vulemu micca cundannà à nimu, ma di indicallu à Quellu chì ama è pardona, perchè tutti noi peccamu. Leghjite Ghjuvanni 8: 1-11. Ghjesù dice: "Quellu chì hè senza peccatu lasciassi girà a prima petra." I Corintini 6: 11 dice: "Tali eru di voi, ma siate lavati, ma sarete santificati, ma vi sò ghjustificate in u nome di u Signore Ghjesù Cristu è in u Spìritu di u nostru Diu. "Semu" accettati in l'amate (Efesini 1: 6). Se semu veru credenti, duvemu superare u peccatu camminendu in a luce è ricunniscendu u nostru peccatu, qualsiasi peccatu chì commettemu. Leghjite I Ghjuvanni 1: 4-10. I Ghjuvanni 1: 9 hè statu scrittu à i credenti. Dice: "Se avemu cunfessu i nostri peccati, Hè fedele è ghjustu per pardunà i nostri peccati è per purificassi di noi ogni ingiustizia."

Se ùn site micca un veru crederu, pudete esse (Revelazione 22: 17). Ghjesù voli chì voi ghjunghi à ellu è ellu ùn li caccià fora (Ghjuvanni 6: 37).
Comu vistu in I John 1: 9 se noi sò figlioli di Diu Ellu voli chì noi camminate cun ellu è cresce in grazia è "sia santu cum'è ellu hè santu" (I Peter 1: 16). Avemu da superare i nostri fallimenti.

Diu ùn abbanduneghja micca o disprezza i so figlioli, à cuntrariu di i babbi umani. Ghjuvanni 10: 28 dice: "Dò à elli a vita eterna è ùn periscenu micca mai." John 3: 15 dice: "Quellu chì crede in Ellu ùn perecerà ma hà a vita eterna." Questa prumessa hè ripetuta trè volte in Ghjuvanni 3 sola . Vede ancu Ghjuvanni 6: 39 è Ebrei 10: 14. Ebrei 13: 5 dice: "Ùn ti lasciu mai nè ti lascià lascià." Ebrei 10: 17 dice: "I so peccati è i fatti legali ùn ricorderaghju più." Vede ancu Romani 5: 9 è Jude 24. 2 Timothy 1: 12 dice: "Hè capace di mantene ciò chì aghju cumprisu cun ellu contr'à quellu ghjornu." I Salonicchi 5: 9-11 dice, "ùn avemu micca numinatu per a ira, ma per riceve a salvezza ... cusì chì ... noi pò campà cun ellu. "

Se leghje è studiate l'Scrittura amparerete chì a grazia di Diu, a misericordia è u pardonu ùn ci duna micca una licenza o libertà per continuà à peccà o campà in modu chì displezia à Diu. Grazia ùn hè micca cum'è un "esce di carta senza carcere." Rumani 6: 1 & 2 dice: "Chì ne diremu allora? Semu di cuntinuà in u peccatu per chì a grazia pò aumentà? Ùn pò mai esse! Cumu andemu noi chì avemu mortu per u peccatu vivemu ancu in questu? "Diu hè un Babbu bonu è perfettu è cum'è tali se disubbidemu è ribellemu è facemu ciò chì odià. Ci farà correggerà e disciplinarà. Leghjite Ebrei 12: 4-11. Dice chì Casticherà è scurserà i so figlioli (versu 6). Ebrei 12: 10 dice: "Diu ci disciplina per u nostru bè chì pudemu sparta in A so santità". In versu 11 dice di disciplina, "Produce una cugliera di santità è di pace per quelli chì sò stati furmati da ellu."
Quandu David hà peccatu contr'à Diu, era perdunatu quandu ellu ricunnosce u so peccatu, ma hà patitu e cunsequenze di u so peccatu per u restu di a so vita. Quandu Saul peccò, hà persu u so regnu. Diu hà punitu l'Israele per catturà per u so piccatu. Certe volte Diu ci permette di pagà e cunsequenze di u nostru peccatu per disciplinarà. Vede ancu Galate 5: 1.

Siccomu rispondemu à a vostra dumanda, damu un opinione basatu annantu à ciò chì credemu chì l'Scrittura insegna. Questa hè micca una disputa annantu à l'opinioni. Galatini 6: 1 dice: "Fratelli è sorelle, se qualchissia hè chjappu in un peccatu, voi chì vivete da u Spìritu duverà ripiglià quella persona delicata." Diu ùn odià u peccatore. Cum'è u Figliolu hà fattu cù a donna chjappata in adulteriu in Ghjuvanni 8: 1-11, vulemu chì venenu à ellu per u pardonu. Rumani 5: 8 dice, "Ma Diu dimostra u so propiu amore versu noi, in quellu mentre eramu ancora peccatori, Cristu morse per noi."

Cumu scappa l'infernu?

Avemu avutu un altru dumanda chì ci sentenu in relazione: A dumanda hè, "Cumu possu scappà l'infernu?" U mutivu chì e dumande sò in relazione hè perchè Diu ci hà dettu in a Bibbia chì Ellu hà furnitu u modu per fughje a pena di morte di u nostru peccatu è chì hè attraversu un Salvatore - Ghjesù Cristu u nostru Signore, perchè un MAN PERFETTO avia pigliatu u nostru postu. . Prima duvemu cunsiderà quale si merita l'infernu è perchè ci ne meritemu. A risposta hè, cum'è l'Scrittura insegna chjaramente, chì tutte e persone sò peccatori. Rumani 3:23 dice: "ALL anu peccatu è fallutu in a gloria di Diu. " Chistu significa tu è mè è tutti l'altri. Isaia 53: 6 dice: "Tutti noi cum'è i pecuri anu sguassatu".

Leghjite Rumani 1: 18-31, leghjite cun attenzione, per capiscenu a caduta peccante di l'omu è a so depravia. Tanti peccati specifichi sò elencati quì, ma ùn sò ancu tutti. Spiega ancu chì l'iniziu di u nostru peccatu hè di circa ribellione contru à Diu, cum'è era cun Satana.

Rumani 1:21 dice: "Perchè benissimu chì cunnoscenu à Diu, ùn a glorificonu nè à Diu nè à ringraziallu, ma u so pensamentu hè diventatu inutile è u so core inghjustu s'oscurì." U verset 25 dice: "Scambianu a verità di Diu in una minzogna, è venerà è servevanu cose create piuttostu cà u Creatore" è u versu 26 dice, "Ùn anu pensatu chì vale a pena di mantene a cunniscenza di Diu" è u versu 29 dice: "Sò diventatu chjusi di ogni tipu di gattivezza, malvagia, avidità è depravità". U verset 30 dice: "Inventanu modi di fà u male", è u versu 32 dice, "Ancu sè sappianu u decretu ghjustu di Diu chì quelli chì facenu tali cose meriteranu a morte, ùn solu continuanu a fà queste cose ma appruvanu ancu quelli chì praticanu. elli ". Leghje Rumani 3: 10-18, parte di e quali aghju citatu quì, "Ùn ci hè nimu ghjustu, nè nimu ... nimu ùn cerca à Diu ... tutti si sò alluntanati ... nimu chì face u bè ... è ùn ci hè teme di Diu nanzu a so ochji ".

Isaia 64: 6 dice: "tutti i nostri atti ghjusti sò cum'è e pelicule filate". Ancu i nostri boni fatti sò imballati cun motivi cattivi. Isaia 59: 2 dice: "Ma e vostre iniquità anu separatu da u vostru Diu; i vostri peccati anu ammucciatu u so visu di voi, per chì Ellu ùn stà à sente. " Rumani 6:23 dice: "U salariu di u peccatu hè a morte." Meremu u casticu di Diu.

Revelazione 20: 13-15 ci insegna chjaramente chì a morte significa l'infernu quandu dice: "Ogni persona era ghjudicata secondu ciò chì avia fattu ... u lagu di focu hè a seconda morte ... se ùn hè statu trovu alcun nome di qualcunu scrittu in u libru di vita. , hè statu ghjittatu in u lavu di focu ".

Cumu scappemu? Lodeti u Signore! Diu ci ama è hà fattu un modu di fuga. Ghjuvanni 3:16 ci dice: "Per Diu hà amatu cusì u mondu chì hà datu à u Figliolu unicu Figliolu chì quellu chì crede in Ellu ùn percerà micca, ma averà vita eterna."

Prima duvemu fà una cosa assai chjara. Ci hè solu un Diu. Hà mandatu un Sarvatore, Diu u Figliolu. In a Scrittura di l'Anticu Testamentu Diu ci mostra per u so trattu cù Israele chì Ellu solu hè Diu, è chì elli (è noi) ùn sò micca per adurà à nimu altru Diu. Deuteronomu 32:38 dice: "Vedi avà, sò ellu. Ùn ci hè micca un dio à mè. " Deuteronomu 4:35 dice: "U Signore hè Diu, oltre à Lui ùn ci hè nimu altru." Verse 38 dice, "U Signore hè Diu in u celu sopra è in a terra sottu. Ùn ci hè altru ». Ghjesù hà citatu da Deuteronomiu 6:13 quandu disse in Matteu 4:10: "Ti adorerai u Signore, u to Diu, è solu voi ti servirà." Isaia 43: 10-12 dice: "Siate i mo tistimonii", dice u Signore, "è u mo servitore chì aghju sceltu, per chì pudete cunnosce è crede à mè è capisci chì sò ellu. Nanzu à mè ùn hè statu furmatu nimu dio, nè ci sarà micca unu dopu à mè. Ancu Eiu, sò u Signore, è fora di mè ci hè innò Sarvaturi ... Vostri sò i mo tistimoni, "dice u Signore," chì sò Diu. "

Diu esiste in trè Persone, un cuncettu chì ùn pudemu nè capisce nè spiegà cumplettamente, chì chjamemu a Trinità. Stu fattu hè capitu in tutta l'Scrittura, ma micca spiegatu. A pluralità di Diu hè capita da u primu versu di Genesi induve dice Diu (Elohim) hà criatu u celu è a terra. Elohim hè un nomu plurali. Echad, una parulla ebraica aduprata per descriverà Diu, chì hè generalmente tradutta "unu", pò ancu significà una sola unità o più di una funzione o chì sia cum'è unu. Cusì u Patre, u Figliolu è u Spìritu Santu sò un Diu stessu. Gènesi 1:26 fa più chjaru ch'è ogni cosa in l'Scrittura, è postu chì e trè persone sò riferite in l'Scrittura cum'è Diu, sapemu chì e trè persone facenu parte di a Trinità. In Genesi 1:26 dice: "Let us fà l'omu à a nostra maghjina, in u nostru similitudine », mostrendu a pluralità. Hè chjaru cumu pudemu capisce quale hè Diu, À quale si deve adurà, Ellu hè una unità plural.

Allora Diu hà un Figliolu ugualmente Diu. Ebrei 1: 1-3 ci dice chì hè uguali à u Babbu, a so maghjina esatta. In u versu 8, induve Diu u Babbu fala, dice: "di u Figliolu Ellu disse: "U vostru tronu, O Diu, durà per sempre." "Diu quì chjama u so Figliolu Diu. Ebrei 1: 2 parla di Ellu cum'è u "creatore agente" dicendu, "per Ellu hà fattu l'universu." Ci hè resu ancu più forte in Ghjuvanni capitulu 1: 1-3 quandu Ghjuvanni parla di a "Parola" (dopu identificata cum'è l'omu Ghjesù) dicendu: "In principiu era a Parola, è a Parola era cun Diu, è a Parola era Diu. Era cun Diu in principiu. "Questa persona - u Figliolu - era u Creatore (versu 3):" Attraversu di Ghjesù tutte e cose sò state fatte; senza ellu ùn hè statu fattu nunda ch'ella hè stata fatta. " Dopu in u versu 29-34 (chì descrive u battesimu di Ghjesù) Ghjuvanni identifica a Ghjesù cum'è u Figliolu di Diu. In u versu 34 ellu (Ghjuvanni) dice di Ghjesù, "Aghju vistu è tistimone chì questu hè u Figliolu di Diu." I quattru scrittori evangelici testimonianu tutti chì Ghjesù hè u Figliolu di Diu. U cuntu di Luca (in Luca 3: 21 è 22) dice: "Avà, quandu tutti i populi eranu batteziati è quandu Ghjesù era ancu battezzatu è pricava, u celu s'hè apertu, è u Spìritu Santu hè cascatu nantu à ellu in forma fisica, cum'è una colomba, è una voce ghjunse da u celu dicendu: 'Tu sì u mio Figliolu amatu; cun Ti sò piacè. " "Vede ancu Matteu 3:13; Marcu 1:10 è Ghjuvanni 1: 31-34.

Sia Ghjiseppu è Maria li identificavanu cum'è Diu. Ghjiseppu hè statu dettu di chjamallu Ghjesù "Perchè ellu ferà salvà U so pòpulu da i so peccati."(Matteu 1:21) U nome di Ghjesù (Yeshua in ebraicu) significa Salvatore o 'u Signore salva'. In Luca 2: 30-35 Maria hè dettu di chjamà u so Figliolu Ghjesù è l'ànghjulu li disse: "U Santu à nasce sarà chjamatu u Figliolu di Diu." À Matteu 1:21 Ghjiseppu hè dettu, "ciò chì hè cuncipitu in ella hè da u Spìritu Santu ". Chjaramente mette a terza Persona di a Trinità in a stampa. Luke dice chì questu hè ancu dettu à Maria. Cusì Diu hà un Figliolu (chì ugualmente hè Diu) è dunque Diu hà mandatu à u Figliolu Ghjesù (Ghjesù) per esse una persona per salvàci da l'infernu, da l'ira è a punizione di Diu. Ghjuvanni 3: 16a dice: "Per Diu hà amatu cusì u mondu chì hà datu u Figliolu unicu Figliolu."

Galatini 4: 4 & 5a dice: "Ma quandu a pienezza di u tempu era venuta, Diu hà mandatu u Figliolu, natu da a donna, nascita in virtù di a lege, per redimi quelli chì eranu sottu a lege." I Ghjuvanni 4:14 dice: "U Babbu hà mandatu u Figliolu per esse u Salvadore di u mondu." Diu ci dice chì Ghjesù hè u solu modu di scappà u turmentu eternu in l'infernu. I Timoteu 2: 5 dice, "Perchè ci hè un Diu è un Mediatore trà Diu è l'omu, l'omu, Cristu Ghjesù, chì s'hè datu à ellu stessu un ransom per noi tutti, a testimonianza datu à u mumentu propiu." Atti 4:12 dice: "nè ci hè salvezza in alcun altru, perchè ùn ci hè nimu altru nome sottu à u celu, datu trà l'omi, per quellu chì duvemu esse salvatu."

Sè leghje u Vangelu di Ghjuvanni, Ghjesù hà dichjaratu esse unu cù u Babbu, mandatu da u Patre, per fà a vuluntà di u Babbu è dà a so vita per noi. Disse: "Sò u Caminu, a Verità è a Vita; nimu vene à u Babbu, ma da mè (Ghjuvanni 14: 6). Rumani 5: 9 (NKJV) dice: "Siccomu avemu statu avà ghjustificati da u so sangue, quantu più seremu salva da a còllera di Diu per Ellu ... ci cunciliamu cun ellu per via di a morte di u Figliolu. " Rumani 8: 1 dice: "Avà ùn ci hè cundanna à quelli chì sò in Cristu Ghjesù." Ghjuvanni 5:24 dice: "Di sicuru, ti dicu à voi, quellu chì sente a mo parolla è crede in Quellu chì m'hà mandatu hà vita eterna, è ùn entrerà in ghjudiziu ma hè passatu da a morte à a vita."

Ghjuvanni 3:16 dice: "quellu chì crede in ellu ùn perisceranu". Ghjuvanni 3:17 dice: "Diu ùn hà micca mandatu u Figliolu in u mondu per cundannà u mondu, ma per salvà u mondu per Ellu", ma u versu 36 dice: "Quellu chì rifiuta u Figliolu ùn vede micca a vita perchè a ira di Diu resta nantu à ellu; . " I Salonicchi 5: 9 dice: "Per Diu ùn ci hà numinatu à soffremu di furore ma di riceve a salvezza per mezu di u nostru Signore Ghjesù Cristu."

Diu hà datu un modu per scappà a so rabbia in Infernu, ma Hà furnitu solu UNU VIA è avemu da fà u so modu. Allora cumu hè ghjuntu questu? Cumu travaglia? Per capisce questu, ci vole à vultà à u principiu iniziu induve Diu hà prumessu di mandà un Sarvatore.

Da quandu l'omu hà peccatu, ancu da a creazione, Diu hà pianificatu un modu è hà prumessu a so salvezza da e cunsequenze di u peccatu. 2 Timoteu 1: 9 è 10 dice: "Questa grazia ci hè stata datu in Cristu Ghjesù prima di l'iniziu di i tempi, ma hè avà statu rivelatu per l'apparenza di u nostru Salvatore, Cristu Ghjesù. Vede ancu Revelazione 13: 8. In Genesi 3:15, Diu hà prumessu chì a "semente di a donna" schietterà a testa di Satana. " Israele era u strumentu di Diu (veiculu) per mezu di quale Diu hà purtatu à tuttu u mondu A so salvezza eterna, data in tale modu chì tutti si puderianu ricunnosce, allora tutti l'omu puderanu crede è esse salvatu. Israele seria u custruttore di a Promessa allianza di Diu è u patrimoniu attraversu quale venerà u Messia - Ghjesù.

Diu hà datu questa prumessa prima à Abraham quandu Hà prumessu di benedica mondu per mezu di Abraamu (Genesi 12:23; 17: 1-8) per mezu di quale Hà furmatu a nazione - Israele - i Ghjudei. Allora Diu hà passatu questa prumessa à Isaac (Genesi 21:12), poi à Ghjacobbu (Genesi 28: 13 & 14) chì era rinumatu Israele - u babbu di a nazione ebraica. Paulu si riferì à questu è cunfirmò questu in Galati 3: 8 è 9 induve hà dettu: "Le Scritture abbandunavanu chì Diu avissi ghjustificà i pagani per fede è annunziatu l'evangelu in anticipu à Abraham:" Tutte e nazioni saranu benedette per tè. " Cusì quelli chì anu a fede sò benedetti cù Abraham. ”Paulu ricunnoscu Ghjesù cum'è a persona per via di quale hè ghjuntu.

Hal Lindsey in u so libru, A Promessa, mette in modu cusì, "questu era u populu etnicu per mezu di quale sarebbe natu u Messia, u Salvadore di u mondu". Lindsey hà datu quattru ragioni per Diu di sceglie Israele per mezu di quale vene u Messia. Aghju un altru: per via di stu pòpulu sò ghjunse tutte e dichjarazioni profetiche chì descrizanu Lui è a so vita è a morte chì ci permettenu di ricunnosce Ghjesù cum'è sta persona, per chì tutte e nazioni possu crede in Ellu, ricevendu ellu - riceve a benedizione finale di a salvezza: u perdonu. è salvezza da a còllera di Diu.

Allora Diu hà fattu un pattu (trattatu) cù Israele chì li hà struitu cumu si puderianu avvicinà à Diu per mezu di preti (mediatori) è di sacrifici chì coprevanu i so peccati. Cumu avemu vistu (Rumani 3:23 è Isaia 64: 6), tutti i peccati è quelli peccati ci separanu è ci alluntananu da Diu.

Per piacè leghje i Ebrei capituli 9 è 10 chì sò impurtanti per capiscenu ciò chì Diu hà fattu in u sistema di sacrificamenti di l'Anticu Testamentu è in a realizazione di u Novu Testamentu. . U sistema di u Vechju Testamentu era solu un "coperciu" temporaniu finu à chì a vera redenzione hè statu rializata - finu à chì u Salvatore prumessu veneria è assicuraria a nostra salvezza eterna. Era ancu una predisposizione (una stampa o una imagina) di u veru Salvatore, Ghjesù (Matthew1: 21, Rumani3: 24-25. È 4:25). Allora in l'Anticu Testamentu, tutti avianu da vene à a strada di Diu - a manera chì Diu hà stallatu. Dunque, duvemu ancu ghjunghje à Diu A so Via, attraversu u Figliolu.

Hè chjaru chì Diu hà dettu chì u peccatu deve esse pagatu per a morte è chì un sustitutu, un sacrificiu (generalmente un agnellu) era necessariu per u peccatore pudè scappà a pena, perchè, "i salari {a pena} di u peccatu sò a morte." Rumani 6:23). Ebrei 9:22 dice: "senza u versamentu di sangue ùn ci hè nisuna rimissione." Leviticu 17:11 dice: "Perchè a vita di a carne hè in sangue, è l'aghju datu nantu à l'altare per fassi l'espiazione per e vostre anime, perchè hè u sangue chì face l'espiazione per l'ànima." Diu, per mezu di a so Buntà, ci hà mandatu u cumpletu prumessu, a vera cosa, u Redentore. Ciò chì si tratta di l'Anticu Testamentu, ma Diu hà prumessu un novu allianza cù Israele - U so pòpulu - in Ghjeremia 31:38, un pattu chì sarebbe rializatu da u Sceltu, u Salvadore. Questu hè u Novu Pattinamentu - u Novu Testamentu, e prumesse, cumpiite in Ghjesù. Farì fora di u peccatu è di a morte è di Satana una volta per tutte. (Cum'è aghju dettu, avete da leghje Ebrei capitoli 9 & 10.) Ghjesù disse (vedi Matteu 26:28; Luca 23: 20 è Marcu 12:24), "Questu hè u Nuvellu Testamentu (Alianza) in u mio sangue, che perde voi per a rimissione di i peccati. "

Cuntinuendu à traversu a storia, u Messia prumessu vene ancu à traversu u rè David. Saria u discendente di David. U prufeta Natan hà dettu questu in I Cronici 17: 11-15, dichjarando chì u rè di Messia hà da vene à traversu David, ch'ellu serebbe eternu è u rè seria Diu, u Figliolu di Diu. (Leghje Ebrei capitulu 1; Isaia 9: 6 & 7 è Ghjeremia 23: 5 & 6). In Matteu 22: 41 & 42, i Farisei dumandonu di chì linea di antenati vene u Messia, u Figliolu chì saria, è a risposta hè stata da David.

U Salvadore hè identificatu da u Novu Testamentu da Paulu. In Atti 13:22, in un sermone, Paulu spiega questu quandu parla di David è u Messia dicendu, "da u discendente di stu omu (David, figliolu di Ghjesse), secondu a prumessa, Diu hà risuscitatu un Salvatore - Ghjesù, cum'è prumessu . " In novu, Ellu hè identificatu in u Novu Testamentu in Atti 13: 38 & 39 chì dice: "Vogliu chì sapete chì per mezu di Ghjesù vi ​​sia proclamatu u pardonu di i peccati", è "per Ellu tutti quelli chì credenu sò ghjustificati". L'Ingiu, prumessu è mandatu da Diu, hè identificatu cum'è Ghjesù.

Ebrei 12: 23 è 24 ci dicenu ancu quale hè u Messia quandu dice: "Avete venutu à Diu ... à Ghjesù u Mediatore di un Nuovo Alianza è à spruverà u sangue chì parla megghiu parolla ch'è u sangue di Abel. " Per mezu di i profeti d'Israele, Diu ci hà datu parechje profezie, promesse è stampi chì descrivanu u Messia è cum'ellu sarebbe cum'ellu andaria da fà per chì noi l'averiamu ricunnosce quand'ellu ghjunse. Eccu eranu ricunnisciute da i capi ebbrei cum'è stampe autentiche di l'Onnointatu (si riferiscenu à elli cum'è profezie messianiche}. Eccu uni pochi:

1). U Salmu 2 dici ch'ellu sarà chjamatu L'Unessu, u Figliolu di Diu (Vede Matteu 1: 21-23). Hè statu cuncipitu à traversu u Spìritu Santu (Isaias 7:14 & Isaia 9: 6 & 7). Hè u Figliolu di Diu (Ebrei 1: 1 & 2).

2). Seria un veru omu, natu da una donna (Genesi 3:15; Isaias 7:14 è Galatini 4: 4). Sarìa u discendente di Abraham è David è natu di una Vergine Maria (I Cronici 17: 13-15 è Matteu 1:23, "ella hà da nasce un figliolu"). Duverà nasce in Betlemme (Mica 5: 2).

3). Deuteronomu 18: 18 è 19 dice chì Saria un grande prufeta è faria grandi miraculi cum'è Mosè hà fattu (una persona vera - un prufeta). (Si prega di paragunà questu à a questione se Jesus era reale - una figura storica}. Era reale, mandatu da Diu. Hè Diu - Immanuel. Vede Ebrei capitulu XNUMX, è l'evangelu di Ghjuvanni, cap. XNUMX. Cumu puderia more per noi cum'è u nostru sustitutu, se ellu ùn era micca un omu veru?

4). Ci hè profezie di cose assai specifiche chì anu accadutu durante a crucifixione, cum'è i lotti chì sò ghjittati per u so vestitariu, e so mani è i so pedi perforati è nimu di i so ossi esse rottu. Leghjite u Salmu 22 è Isaia 53 è altre Scritture chì descrizanu avvenimenti assai specifici in a so vita.

5). U mutivu di a so morte hè chjaramente descrittu è spiegatu in Scrittura in Isaia 53 è Salmu 22. (a) Cum'è un sustitutu: Isaia 53: 5 dice: "Hè statu minatu per e nostre transgresioni ... u casticu per a nostra pace era nantu à Ellu." Verse 6 cuntinua, (b) Ellu hà pigliatu u nostru peccatu: "U Signore hà messu nantu à ellu l'iniquità di tutti noi" è (c) Ellu morse: Verse 8 dice: "Hè statu tagliatu da a terra di i viventi. Per a trasgressione di u mo pòpulu era strittu. " Verse 10 dice: "U Signore face a so vita un'offerta di culpabilità." U Verse 12 dice: "Ellu a versatu a so vita à a morte ... Purtò i peccati di parechji." (D) È infine si risuscitò: Verse 11 descrive a risurrezzione quandu dice: "Dopu à a soffrenza di a so anima Ellu viderà a luce di a vita." Vedi I Corintini 15: 1- 4, questu hè u VEFEL.

Isaia 53 hè un passaghju chì ùn hè mai lettu in i sinagogi. Una volta chì i Ghjudei a legghianu spessu

ammette chì questu si riferisce à Ghjesù, ancu s'è i Ghjudei in generale anu rifiutatu Ghjesù cum'è u so Messia. Isaia 53: 3 dice: "Hè statu disprezzu è rifiutatu da l'umanità". Vede Zaccaria 12:10. Un ghjornu, A li ricanusceranu. Isaia 60:16 dice: "Allora sapete chì eu u Signore sò u vostru Salvadore, u Vostru Redentore, u Potente di Ghjacobbu". In Ghjuvanni 4: 2 Ghjesù disse à a donna à u pozzu: "Salvezza hè di i Ghjudei."

Comu avemu vistu, era per Israele chì hà purtatu e prumesse, e profezie, chì identificanu Ghjesù cum'è u Salvatore è u patrimoniu per mezu di quale sarebbe apparitu (esse natu). Vede à Matteu capitulu 1 è Luca capitulu 3.

In Ghjuvanni 4:42 dice a donna à u pozzu, dopu avè intesu Ghjesù, curria à i so amichi dicendu "Puderia esse u Cristu?" Dopu, venenu à Ghjesù è dopu li dissenu: "Ùn avemu più crede solu per ciò chì avete dettu: avà avemu intesu dì per noi stessi, è sapemu chì questu MAN hè veramente u Salvatore di u mondu".

Ghjesù hè u Sceltu, u figliolu d'Abraham, Figliolu di David, u Salvadore è u Rè per sempre, Quellu chì ci ha riconciliatu è redimituu da a so morte, dendu u nostru perdonu, mandatu da Diu per salvàci da l'infernu è ci da a vita per sempre (Ghjuvanni 3 : 16; I Ghjuvanni 4:14; Ghjuvanni 5: 9 & 24 è 2 Tessalonicani 5: 9). Hè cusì chì hè statu, cumu Diu hà fattu un Caminu cusì chì pudemu esse liberi di ghjudiziu è di còllera. Ora vedemu più da vicino Cume Ghjesù hà rializatu sta prumessa.

Cumu sente à Diu?

Una di e dumande più perplex per i cristiani novi è ancu parechji cristiani chì sò per tantu tempu hè, "Cumu sentu da Diu?" Dite per dì un altru modu, cumu si sà se i pinsamenti chì mi entranu in mente sò da Diu, da u diavulu, da mè o da qualcosa chì aghju intesu in qualche locu chì mi si ferma in mente? Ci hè parechji esempi di Diu chì parlanu à e persone in a Bibbia, ma ci sò ancu assai avvirtimenti nantu à seguità falsi profeti chì dicenu chì Diu li hà parlatu quandu Diu dice definitivamente chì Ellu ùn hà micca. Allora cumu sapemu?

U primu è più fundamentale prublema hè chì Diu hè l'autore finale di l'Scrittura è Ellu ùn si cuntradisce mai ellu stessu. 2 Timoteu 3: 16 è 17 dice: "Tutte le Scritture sò respirate da Diu è sò utili per l'insignamentu, a rimpiazzà, a currezzione è a furmazione in ghjustizia, per chì u servitore di Diu puderà esse bè equipatu per ogni bonu travagliu." Dunque qualsiasi pensamentu chì entra in a vostra mente deve prima esse esaminatu nantu à a basa di u so accordu cù l'Scrittura. Un suldatu chì avia scrittu ordini da u so cumandante è li disubbittò perchè ellu pensava à sente à qualchissia chì li disse una cosa diversa seria in seriu prublemi. Cusì u primu passu da sente da Diu hè di studià e Scritture per vede ciò chì dicenu nantu à qualsiasi prublema. Hè maravigghiusu quanti prublemi sò trattati in a Bibbia, è leghje a Bibbia ogni ghjornu è studià ciò chì dice quandu un prublema esce hè u primu passu evidente per sapè ciò chì Diu dice.

Probabilmente a seconda cosa da guardà hè: "Chì mi dice a mo cuscenza?" Rumani 2: 14 è 15 dice: "(In effetti, quandu i Gentili, chì ùn anu micca a lege, facenu per natura cose dumandate da a lege, sò una legge per sè stessu, ancu s'ellu ùn anu micca a lege. Mostranu chì i requisiti di a lege sò scritte nantu à u so core, ancu chì a so cuscenza anu testimunianze, è i so penseri certi volte accusalli è in altri tempi ancu difendendoli.) "E ora ùn significa micca chì a nostra cuscenza hè sempre bona. Paulu parla di una cuscenza debule in Rumani 14 è di una cuscenza seara in I Timotei 4: 2. Ma ellu dice in I Timoteu 1: 5, "L'obiettivu di stu cumandamentu hè l'amore, chì vene da un core pur è una bona cuscenza è una fede sincera." Dice in Atti 23:16 "Allora mi sforzu di mantene sempre a cuscenza davanti à Diu è à l'omu." Scrive à Timoteu in I Timoteu 1: 18 è 19 "Timoteu, u mo figliolu, ti dugnu stu cumandamentu in cunfurmità cù e profezie una volta fatta di voi, affinchì ricurdendu elli si pò lotta a battaglia bè, tenendu a fede è a bona cuscenza, chì certi anu rifiutatu è cusì soffrenu di naufraghju riguardanti a fede. " Sì a vostra cuscenza vi dice chì qualcosa hè sbagliatu, allora hè probabilmente sbagliatu, almenu per voi. I sentimenti di culpabilità, venendu da a nostra cuscenza, hè unu di i modi in chì Diu ci parla è di ignuà a nostra cuscenza hè, in a grande maggior parte di i casi, a scelta di micca ascolta à Diu. (Per più infurmazione annantu à questu sughjettu, leghjite tutti i Rumani 14 è I Corintini 8 è I Corintini 10: 14-33.)

A terza cosa chì deve esse cunsideratu hè: "Chì mi dumandu à Diu chì mi dice?" Cum'è un adulescente era spessu animatu à dumandà à Diu di dimustrà a so vuluntà per a mo vita. Eru piuttostu maravigliatu più tardi per scopre chì Diu ùn mai dissi à prega chì Ellu ci mustrà a so vuluntà. Ciò chì simu incuraghjitu à pricà hè a saviezza. Ghjacumu 1: 5 promette: "Se qualchissia di voi manca di saviezza, duverebbe dumandà à Diu, chì dà generosamente à tutti senza truvà difettu, è vi sarà datu." Efesini 5: 15-17 dice: "Fate assai cura, allora, cumu vivete - micca cusì inghjustu ma cume sàviu, sfruttendu ogni occasione, perchè i ghjorni sò male. Dunque ùn sia micca stupidu, ma capisci quale hè a vulintà di u Signore ". Diu prumetti di darà saviezza se noi chiedemu, è se facemu u sàviu, facemu a vuluntà di u Signore.

Proverbi 1: 1-7 dice: "I pruverbii di Salomone, figliolu di David, rè di Israele: per avè acquistatu saviezza è struzzioni; per capiscenu parolle di insight; per riceve istruzzioni in cumpurtamentu prudente, facendu ciò chì hè ghjustu è ghjustu è ghjustu; per dà prudenza à quelli chì sò semprici, cunuscenza è discrezione à i giovani - lasciate i sàvuli ascolta è aghjunghjenu a so apprendimentu, è lasciate chì i discernenti ottenenu guida - per capiscenu di pruverbii è di parabole, di i dizziò è di ghjuvelli di i saggi. U timore di u Signore hè u principiu di a cunniscenza, ma i disgraziati disprezzanu a saviezza è l'istruzzioni ". U scopu di u Libru di Pruverbii hè di dà a saviezza. Hè unu di i migliori posti per andà quandu vi dumandate à Diu ciò chì u sàviu hè di fà in ogni situazione.

L'un'altra cosa chì m'hà aiutatu a più per amparà à sente ciò chì Diu mi stava dicendu era di amparà a diffarenza trà a culpabilità è a cundanna. Quandu avemu peccatu, Diu, di solitu parlendu per a nostra cuscenza, ci fa sentire culpevule. Quandu confesu u nostru peccatu à Diu, Diu sguassate i sentimenti di culpabilità, ci aiuta à cambià è ristabilisce a borsa. I Ghjuvanni 1: 5-10 dici, "Questu hè u messaghju chì avemu intesu da ellu è vi dichjaranu: Diu hè luce; in ellu ùn ci hè nimu bughjura. S'ellu pretendimu avè un cumpagnu cun ellu è ancora camminà in a bughjura, mentemu è ùn vivemu micca a verità. Ma sè andemu in a luce, cum'è ellu hè in a luce, avemu cunvivialità unu cun l'altru, è u sangue di Ghjesù, u Figliolu, ci purifica di ogni peccatu. Se pretendemu esse senza peccatu, ingannemu noi stessi è a verità ùn hè micca in noi. Se cunfessu i nostri peccati, hè fedele è giusto è ci perdonerà i nostri peccati è ci purificherà di ogni ingiustizia. Se affirmemu chì ùn avemu micca peccatu, a facemu fora per esse un bugiu è a so parolla ùn hè micca in noi ". Per sente da Diu, avemu da esse onesti cun Diu è cunfèssimu u nostru peccatu quandu succede. Se avemu piccatu è ùn avemu micca cunfessu u nostru peccatu, ùn simu in cunvivialità cun Diu, è sente à Ghjesù sarà difficiule, se micca impussibile. Per rimpiazzà: a culpabilità hè specifica è quandu a confessemu à Diu, Diu ci perdona è a nostra cuncessione cù Diu hè restaurata.

A cundanna hè qualcosa d'altru sanu. Paulu dumanda è risponde à una dumanda in Rumani 8:34: "Quale hè quellu chì cunnanna? Nimu. Cristu Ghjesù, chì hè mortu - più di quellu, chì hè statu risuscitatu à a vita - hè à a manu diritta di Diu è hè ancu intercede per noi. " Ha cuminciatu u capitulu 8, dopu avè parlatu di u so miserabile fallimentu quandu pruvò di piacè à Diu mantendu a legge, dicendu: "Dunque, avà ùn ci hè una cundanna per quelli chì sò in Cristu Ghjesù". A culpa hè specifica, a cundanna hè vaga è generale. Dice cose cum'è, "Sempre messe in disgrazia", ​​o, "Ùn mai darà nunda di qualcosa", o, "Siate cusì messu in bocca à Diu ùn vi puderebbe mai aduprà." Quandu cunfessu u peccatu chì ci fa sentire culpevule di Diu, a culpita scumpare è sentimu a gioia di u pardonu. Quandu "cunfessu" i nostri sentimenti di cundannà à Diu, diventanu solu più forti. "Confessendu" i nostri sentimenti di cundannà à Diu hè in realtà solu d'accordu cun ciò chì u diavulu ci dice di noi. A culpabilità deve esse cunfessa. A cundanna deve esse rifiutata se stamu discerne ciò chì Diu dice veramente.

Di sicuru, u primu chì Diu ci dice hè ciò chì Ghjesù hà dettu à Nicodemu: "Duvete esse natu di novu" (Ghjuvanni 3: 7). Finu à noi avemu ricunnisciutu chì avemu peccatu contr'à Diu, hà dettu à Diu chì avemu credutu chì Ghjesù hà pagatu per i nostri peccati quand'ellu era mortu nantu à a croce, è statu sepultatu e poi resuscitatu di novu, è avemu dumandatu à Diu di vene in a nostra vita cum'è u nostru Salvadore, Diu hè. sottu à nisun ubligazione di parlà cun noi di tuttu u nostru bisognu di esse salvatu, è più prubabilmente Ellu ùn ferà micca. Se avemu ricevutu Ghjesù cum'è u nostru Salvadore, allora avemu bisognu di esaminà tuttu ciò chì pensemu chì Diu ci dice cù l'Scrittura, ascolta a nostra cuscenza, chiede a saviezza in tutte e situazione è confessare u peccatu è ricusà a cundanna. Sapendu ciò chì Diu dice à noi pò ancu esse difficili à volte, ma fà queste quattru cose certamente aiutarà à fà sente a so voce più faciule.

Cumu Sì chì Diu hè cù Mè?

In risposta à sta domanda, a Bibbia insegna chiaramente chì Diu hè ovunque presente, allora chì Sò sempre cun noi. Hè onnipresente. Vede tuttu è sente tutti. Salmo 139 dice chì ùn si pò micca scurdare di a so presenza. Sugrò à leggere tuttu u Salms chì dice in versu 7, "Dove possu andà da a vostra presenza?" A risposta ùn hè in nessun postu, perchè hè in ogni locu.

2 Chronicles 6: 18 e I Re 8: 27 è Actus 17: 24-28 ci mostra chì Salomone, chì hà custruitu u tempiu per Diu chì prometteva di abitare in questu, si rese capitu chì Diu ùn puderia esse contene in un locu determinatu. Paul hà dichjaratu cusì in Fatti chì, quandu dicia, "U Signore di u celu è a terra ùn abite micca in templi cunmanulati". Ieremia 23: 23 & 24 dice: "Iddu riempe u cielu è a terra." Efesiani 1: 23 dice ch'ellu riempi "tuttu" in tuttu. "

Eppuru, per u credente, quelli chì anghjenu scusate di riceve è crede in u so Figliu (veda u Signore 3: 16 è John 1: 12), promette di stà cun noi in un modu ancu di più speciale cum'è u nostru Padre, u nostru Amicu, u nostru Protettore. è Provider. Matti 28: 20 dice: "Eccu, sò cun voi sempre, ancu à a fine di l'età."

Questa hè una prumenza senza conditioni, ùn pudemu micca fà u micca à pruvà. Hè un fattu perchè Diu l'ha dichjaratu.

Dissi ancu chì quandu duie o trè (credenti) si riuniscenu, “sò io in mezu à elli.” (Matteu 18: 20 KJV) Noi ùn invocemu micca, ch'è pritonesi o nò invocà a Sò Presenza. Dici ch'ellu hè cun noi, cusì hè. Hè una promessa, verità, un fattu. Avemu ghjustu à crede è cunsiderà cun ellu. Benché Diu ùn hè micca limitatu à un edificiu, Egli hè cù noi in un modu molto particulare, sì u sensu o no. Chì una promessa stupenda.

Per i credenti hè cù noi in un altru modu molto particulare. John capitulu unu dice chì Diu ci darà u donu di u so Spiritu. In Atti capituli 1 & 2 è John 14: 17, Diu ci dà chì quandu Ghjesù morisse, risurgiu da i morti è passatu à u Padre, Egli mandava u Spìritu Santu à abitazione in u nostru core. In John 14: 17 Egli hà dettu, "u Spiritu di a verità ... chì permane cun voi, è sarà in voi." I Corinti 6: 19 dice: "u vostru corpu hè u tempiu di u Spìritu Santu chì hè in tu, chì avete di Diu ... ”Allora, per i credenti, u Diu u Spiritu habita in noi.

Vedemu chì Diu hà dettu à Joshua à Joshua in NnUxx: 1, è si ripete in Ebrei 5: 13, "ùn ti lassaraghju micca mai abbandunà". Rumani 5: 8 & 38 ci dicenu chì nunda ùn ci pò separà da l'amore di Diu, chì hè in Cristu.

Benché Diu sia sempre cun noi, ùn significa micca chì Duceru stà à stà à sente. Isaia 59: 2 dice chì u peccatu ci scindarà da Diu in u sensu ch'ellu ùn hà micca ascoltatu (ascolta) a noi, ma perchè hè sempre noi, ci voli sempri sente noi se ricunniscimu (confessà) u nostru peccatu, è ci perdonà di quellu peccatu. Eccu una prumessa. (I John 1: 9; 2 Chronicles 7: 14)

Sì ancu se ùn sente micca un credente, a presenza di Diu hè impurtante perchè vede tutti è perchè Ùn vulia micca ch'elli perissenu. (2 Petru 3: 9) Sente sempre u lamentu di quelli chì crede è u chjeme. esse u so Salvatore, credendu u Vangelu. (I Corinzi 15: 1-3) "Chì quellu chì invoce u nome di u Signore sarà salvatu." (Rumani 10: 13) Giovanni 6: 37 dice ch'ellu ùn duverà micca quellu chì, è quellu chì vole pò venire. (Rivelazione 22: 17; John 1: 12)

Cumu Facemu Pardonu Perchè Ùn sò micca Ghjudicati?

L'unica cosa di u Cristianesimu hè chì hè l'unica religione chì furnisce u perdonu di u peccatu una volta per sempre. Per mezu di Ghjesù hè prumessu, previstu è cumpiitu in Ellu.

Nisuna altra persona, omu, donna o bambino, profeta, sacerdote o re, un capo religioso, una chiesa o una fede ùn ci ponu liberare da a cundanna di u peccatu, pagà per u peccatu è pardunà i nostri peccati (Atti 4:12; 2 Timoteu 2:15).

Ghjesù ùn hè micca un idolu cum'è Baal, chì ùn hè micca un esseru vivente reale. Ùn hè solu un prufeta cum'è Muhammed hà dichjaratu chì era. Ùn hè micca un santu chì hè una mera persona, ma Ellu hè Diu - Immanuel - Diu cun noi. Hè statu prumessu di Diu di vene cum'è un omu. Diu u mandò à salvà ci.

Ghjuvanni hà dettu di sta persona, Ghjesù: "eccu l'agnellu di Diu chì elimina u peccatu di u mondu" (Ghjuvanni 1:29). Andate è leghje ciò chì avemu dettu circa Isaiah53. Leggi tutte l'Isaia 53. Questa era a prufezia chì descrive ciò chì Ghjesù faria. Ora videremu e Scritture chì ci dicenu cumu ellu hà cumplessu cumpriti. Pigliò a pena di morte in tutale cum'è u nostru sustitutu.

I Ghjuvanni 4:10 dice "In questu hè l'amore, micca chì noi l'avemu amatu, ma chì Ellu ci hà amatu è hà mandatu à u Figliolu u propiu per i nostri peccati." Galatini 4: 4 dice: "Ma quandu era arrivatu u tempu, Diu hà mandatu à u Figliolu, natu da una donna, nata da a legge, per i redempori di quelli di a legge." Titus 3: 4-6 ci dice: "Quandu l'aspettu è l'amore di Diu hè apparsu, Ellu ci hà salvatu, micca per cose ghjustificate chì avemu fattu, ma sicondu a so misericòrdia. Ci hà salvatu à traversu u lavatu di a rinascita è a rinnovazione di u Spìritu Santu, à quale Ellu hà versatu generosamente per mezu di Ghjesù Cristu u nostru Salvadore. " Rumani 5: 6 è 11 dice: "Mentre eramu ancora peccatori, Cristu hè mortu per noi ... per Ellu avemu avà ricevutu a cunciliazione." I Ghjuvanni 2: 2 dice: "è ellu stessu hè u propitu per i nostri peccati, è micca per i nostri solu, ma ancu per u mondu interu". I Petru 2:24 dice: "Quellu chì ellu stessu hà purtatu i nostri peccati in u so corpu in l'arbre in modu di pudè morti per u peccatu è vive per a ghjustizia, perchè per e so ferite avemu curatu."

U Messia hè ghjuntu à purtà si peccatu, micca solu copre. Ebrei 1: 3 dice: "Dopu avè furnitu purificazione per i peccati, ellu hà pusatu à a manu diritta di a Maestà in u celu." Efesini 1: 7 dice, "in quale avemu a redenzione per mezu di u so sangue, u pardonu di i peccati." Vede ancu i Colosiani 1: 13 è 14. Colossiani 2:13 dice: "Ci pardona tuttu i nostri peccati. " Leghjite puru Matteu 9: 2-5, I Ghjuvanni 2:12; è Atti 5:31; 26:15. Avemu vistu chì Atti 13:38 dissi: "Vogliu chì sapete chì per via di Ghjesù vi ​​viene proclamatu u pardonu di i peccati." Rumani 4: 7 & 8 (da Salmi 32: 1 è 2) dice: "Beati quelli chì e so transgressioni sò pardunati ... chì i so peccati u Signore sarà mai cunti contru à elli. " Leghjite puru u Salmu 103: 10-13.

Avemu vistu chì Ghjesù hà dettu chì u so sangue era u "novu pattu" per dà a rimissione di u peccatu. Ebrei 9: 26 dice: Ellu "appare fà luntanu cù u peccatu per u sacrifiziu di ellu stessu una volta per tutte. " Ebrei 8:12 dice: Ellu "pardunarà ... è ùn ne ricurdate più i nostri peccati." In Ghjeremia 31:34 Diu avia prumessu è profetatu u novu pattu. Leghje Ebrei capituli 9 è 10 di novu.

Questa era prevista in Isaia 53: 5 chì dice, "Hè statu perforatu per e nostre trasgressioni ... è da e so ferite simu curati." Rumani 4:25 dice: "Hè statu liberatu à a morte per i nostri peccati ..." Questa era a cumpurtamentu di Diu, per mandà à noi un Salvatore chì paghemu per u nostru peccatu.

Cumu adattavamu sta salvezza? Chì femu? L'Scrittura mostra chjaramente chì a salvezza hè di circa fidi, crendu in Ghjesù. Ebrei 11: 6 dice chì senza fede hè impussibile di piacè à Diu. Rumani 3: 21-24 dice: "Ma ora, oltre a legge, a giustizia di Diu hè stata rivelata, essendu testimoniata da a Legge è da i Profeti, ancu a ghjustizia di Diu per via di a fede in Ghjesù Cristu per tutti quelli chì credenu per ... Diu. U prisintò cum'è un sacrifiziu di ispiazione per via di a fede in u so sangue. "

L'Scrittura dice chjaramente chì NON si tratta di ciò chì pudemu fà per guadagnà. Galatini 3:10 rende chjaru. Ci dice, "è tutti quelli chì s'appoghjanu annantu à l'osservazione di a lege sò sottu una maledizione, perchè hè scrittu:" maledicatu hè tuttu quellu chì ùn cuntinua micca tuttu scritta in u Libru di a Legge. ' "Galatini 3:11 dice," chjaramente nimu ùn hè ghjustificatu davanti à Diu per a legge perchè i ghjusti vivaranu per fede. " Ùn hè micca da un bonu travagliu chì avemu fattu. Leghjite puru 2 Timoteu 1: 9; Efesini 2: 8-10; Isaias 64: 6 è Titu 3: 5 è 6.

Meremu punizioni per u peccatu. Rumani 6:23 dice: "u salariu di u peccatu hè a morte", ma Ghjesù hè mortu per noi. Pigliò a pena di morte in tutale cum'è u nostru sustitutu.

Avete dumandatu cumu pudete scappà l'infernu, a rabbia di Diu, u nostru ghjustu casticu. Hè per a fede in Ghjesù Cristu, a fede in u travagliu chì hà fattu. Ghjuvanni 3:16 dice: "Per Diu hà amatu cusì u mondu chì hà datu à u Figliolu unicu Figliolu, chì quellu chì crede in Ellu ùn perisce micca, ma averà vita eterna." Ghjuvanni 6:29 dice: "u travagliu hè questu, per CREDE in quellu chì hà mandatu."

A dumanda hè dumandata in Atti 16: 30 è 31, "Cosa deve fà per esse salvatu?" è rispostu da Paul cù, "crede in u Signore Ghjesù Cristu è vi sarà salvatu." Avemu da crede chì Ellu hè mortu per noi (Ghjuvanni 3: 14-18, 36). Pudete vede quante volte Diu dice chì simu salvati da a fede (circa 300 volte in u Novu Testamentu).

Diu face questu facili da capisce, aduprendu parechje altre parole per spiegà cumu a fede hè spressa, per mustràci quantu hè libera è simplice di crede. Ancu l'Anticu Testamentu in Joel 2:32 ci spiega questu quandu dice: "Chiunque chjamarà u nome di u Signore sarà salvatu." Paul cita questu in Rumani 10:13 chì hè una di e spiegazioni più clare di salvezza. Questu hè u semplice attu di fede, dumannava Diu vi salvà. Basta à ricurdà, l'unica Chjave à vene è vene à a salvezza è u pardonu hè Ghjesù.

Un altru modu chì Diu spiega questu hè a parolla riceve (accetta) Ellu. Hè u cuntrariu di ricusà Ellu, cumu spiegatu in Ghjuvanni capitulu 1. U so propiu populu (Israele) L'hà rifiutatu. Tu vi dici à Diu: "Iè crede" versus, nò "No credu nè accetta nè vogliu Ellu." Ghjuvanni 1:12 dice: "Quanti chì l'hanu ricevutu, ad elli hà datu u dirittu di diventà figlioli di Diu, à quelli chì credenu in u so nome."

Revelazione 22:17 a spiega cusì: "Chiunque vulerà, lasciassi Pigliate l'acqua liberamente di vita". Facemu un rigalu. Rumani 6:23 dice: "U rigalu di Diu hè a vita eterna per mezu di Ghjesù Cristu, u nostru Signore". Leghjite puru Filippini 2:11. Cusì vene à Ghjesù è dumandate, chjamate, pigliate u so rigalu per fede. Venite avà. Ghjuvanni 6:37 dice: "Quellu chì vene à mè (Ghjesù) ùn l'aghju da vene à vene." Ghjuvanni 6:40 dice "quellu chì" mira "à u Figliolu di Diu è crede in ellu avarà a vita eterna. " Ghjuvanni 15:28 dice: "Li dò a vita eterna E NON PERDUCHE MAI."

Rumani 4: 23-25 ​​dice: "Quessi ùn sò micca solu per elli ma per US, à quale Diu ricunnoscerà a ghjustizia, per noi chì credemu in Ellu chì hà risuscitatu u nostru Signore trà i morti ... Hè statu liberatu à a morte per i nostri peccati è chì hè statu risuscitatu per a nostra ghjustificazione. "

A totalità di l'insignamentu di l'Scrittura da a Genesi à l'Apocalisse hè questu: Diu ci hà creatu, avemu peccatu ma Diu hà dispostu, prumessu è mandatu à Diu u Figliolu di esse u nostru Sarvatore - una persona vera, Ghjesù chì ci hà redimitu di u peccatu per a so vita di sangue è ci cuncilia cù Diu, salvendu di e cunsequenze di u peccatu è ci da a vita eterna cun Diu in u celu. Rumani 5: 9 dice "Siccomu avemu statu avà ghjustificati da u so sangue, quantu più saperemu da a còllera di Diu per Ellu." Rumani 8: 1 dice: "Avà ùn ci hè cundanna à quelli chì sò in Cristu Ghjesù." Ghjuvanni 5:24 dice: "Di sicuru, ti dicu à voi, quellu chì sente a mo parolla è crede in Quellu chì m'hà mandatu hà vita eterna, è ùn entrerà in ghjudiziu ma hè passatu da a morte à a vita."

Ùn ci hè altru Diu è Diu ùn furnisce micca altru Salvatore. Avemu da accettà u so unicu modu - Ghjesù. In Osea 13: 4 Diu dice: "Sò u Signore, u vostru Diu, chì vi hà purtatu fora di l'Eggittu. Ùn mi ricunnosce micca à Diu, ma à mè, nè Salvatore eccettu à mè ".

Questu hè u modu di fughje da l'Infernu, questu hè l'unicu modu - u modu chì Diu hà previstu da a fundazione di u mondu - dapoi a creazione (2 Timoteu 1: 9 & Revelazione 13: 8). Diu hà furnitu questa salvezza per via di u Figliolu - Ghjesù - chì hà mandatu. Hè un rigalu gratuitu è ​​ci hè solu un modu per uttene. Ùn pudemu micca guadagnà, pudemu solu crede ciò chì Diu dice è ripiglià u rigalu da ellu (Revelazione 22:17). I Ghjuvanni 4:14 dice: "È avemu vistu è testimunziamu chì u Babbu hà mandatu u Figliolu per esse u Salvatore di u mondu." Con stu rigalu vene u perdonu, a libertà da a punizione è a vita eterna (Ghjuvanni 3:16, 18, 36; Ghjuvanni 1:12; Ghjuvanni 5: 9 & 24 è 2 Tessalonicani 5: 9).

Hè tutti chì pò parlà in e lingue?

Questa hè una domanda assai cumuna per chì a bibbia abbia risposte assai definitive. Sugraghju di leggere I capituli di Corinzi 12 cù u capitulu 14. Avete bisognu di leghje nantu à a lista di rigali in Romani 12 è Efesiani 4. I Petru 4: 10 implica chì ogni credente (chì ghjè à chì è scrittu u libru) hà un rigalu spirituale. "

Cum'è ognunu hà ricevutu un rigalu particulare, aduprà ancu in serviziu l'unu l'altru… ”, NASV. Chì hè un rigalu micca unu in particulare, Ùn hè micca un talentu cum'è musica ecc. Chì ne nascenu. Ma un rigalu spirituale. Efesini afferma in 4: 7-8 chì ci hà datu regali è versetti 11-16 enumera alcuni di sti regali. E Lingue ùn sò mancu menzionate quì.

U scopu di sti rigali hè di aiutà l'altru cresce. Finu à a fine di u capitulu 5 insegna chì u più impurtante hè di camminà in amuri cum'è in I Cor. 13, induve hè ancu parlatu di rigali. I Rumani 12 ponu un rigalu in u cuntestu di u sacrificiu, u serviziu è l'umilità è parla di un rigalu spirituale cum'è una misura di fede allargata à noi o datu da Diu.

Quì hè un versu chjucu chì hè assai impurtante da cunsiderà qualunque donu. Versu 4 -9 A noi dicemu chì cum'è noi ci hà datu, sò tutti i membri di Cristu, eppo simu forse diversi i nostri regali, è citari: “E da chì avemu regali chì VISTANCI secondo a grazia data à noi, fate tutti esercitarli assai. »Si cuntene spiegazione parechji rigali specificamente è a parlà di l'importanza di l'amore. Leggi in u cuntestu per vede cumu saremu à amà, tantu praticu è stupendu.

Ùn ci hè micca menzione di u donu di e lingue quì. Per chì avete bisognu di andà à I Cor, 12-14. Versu 4 dice chì ci sò varietà di rigali. Versu 7,

Ora à ognunu hè datu> a manifestazione di u Spiritu per u bè cumunu. "Poi dice chì a UNO hè data à quellu donu è à un Altru un donu diversu, micca tutti u listessu. U cuntestu di u passaghju hè justu ciò chì sta dumandà a vostra domanda, anu da tutti parlà in lingue. Versu 11 dice: "Ma un omu è u Spìritu travaglia tutte queste cose, distribuendu ognunu à ognunu in ogni modu cum'è VU."

Attraversa questu à u corpu umanu cù parechji esempi per rende chiaru, Versu 18 dice ch'ellu ci ha piazzatu in u corpu cum'è volia per u bè cumunale, per dicendu chì noi ùn siamo micca tutte mani, o occhi etc. ùn funzienu bè, cusì in u corpu avemu bisognu d'avè un rigalu diversu per funzià cume avemu da e cresce cum'è credenti. Poi elenca i rigali, in ordine di importanza, micca per u so valore cum'è a persona, ma per necessità aduprendu e parole, prima, seconda, terza e elencanu l'altri è finendu cù i generi di lingue.

À u modu, u primu usu di e lingue hè stata à a Pentecoste, induve ciascuna sentia in a so lingua. Finisce cù dumandà una retaurical, sapete ancu e risposte. "Tutti ùn parlanu micca in lingue, DO they." A risposta hè NO! Mi piace u versu 31, "Earnestly (u re James dice: Covet), i regali più grandi". Ùn pudemu micca fà chì se ùn sapessi micca chì eranu maiò, putemu. Poi u discursu nantu à AMORE. Poi 14: 1 dice, "PERSUE LOVE YET DESIR EARNESTLY EARNESTLY SPIRITUAL GIFTS ESPECIALLY", IL PRIMO ANCENO. Poi spiega perchè a prufessione hè megliu perchè, edifica, esorta e vi consolazione (versu 3).

In i versi 18 è 19 Paolo dice ch'ellu piacerebbe parlà, anu parlatu 5 parole di profezie, hè quellu chì parla, è di decine di menti in una lingua. Si prega di leghje tuttu u capitulu. In breve, avete almeno un rigalu spirituale, chì vi hè datu da u Spiritu quandu sò rinati, ma pudete dumandà o cercà altri. Ùn pudete micca imparà. Sò rigali datu da u Spiritu.

Perchè cuminciate à u fondu per l'altri quandu avete avutu a cunvenzione i migliori rigali. Qualcuno chì aghju ascoltatu l'insegnamentu nantu à i rigali hà dettu chì, sì ùn sapete micca ciò chì hè u vostru rigalu, cuminciate a servire in i modi chì sò comodi, per esempio insegnendu o ancu di dà, è diventerà apparente. Forse sì ancu e incuraghjite o manifestà pietà o sì un apostulu (significa missionariu) o un evangelianu.

Hè Masturbazione un Pecciu è Cumu Mi Superu?

U sughjettu di a masturbazione hè difficiule, perchè ùn hè micca menzionatu in un modu inconfusivu in a Parola di Diu. Allora hè pussibule dì chì ci sò situazioni in cui ùn hè micca u peccatu. Tuttavia, a maggior parte di e persone chì si masturbanu regolarmente sò assai impegate in un comportamentu pecaminu in qualchì modu. Ghjesù hà dichjaratu à Matteu 5: 28, "Ma vi dicu chì quellu chì guarda una donna cun lussuria hà già commettutu adulteriu cun ella in u so core". Di guardà a pornografia è dopu masturassi per via di i desideri sessuali da a pornografia hè sicuramente peccatu.

Matti 7: 17 & 18 “Simile, ogni arburu bonu porta i boni frutti, ma l'arburu cattivu porta i cattivi frutti. Un arburu bonu ùn pò portà à u fruttu male, è un arburu cattivu ùn pò portà à frutti belli. ”Au capisce chì in u cuntestu sta si parla di falsi prufeti, ma u principiu mi sembra applicà. Pudete sapè se qualcosa hè bonu o cattivu da u fruttu, da e conseguenze, da fà. Quali sò i conseguenze di a masturbazione?

A distorsione di u pianu di Diu per u sessu in u matrimoniu. U sessu in u matrimoniu ùn hè micca solu per a procreazione, Diu hà disignatu chì esse sia un'esperienza assai piacevule chì li legà u maritu è ​​a so mossa. Quandu un omu o una donna ghjunghieghja u climax, parechje sostanze chimiche sò liberate in u cervellu dendu un sensu di piacè, di relax è di benessere. Un di questi hè chimicu un opiodu, assai simile à i derivati ​​di l'opiu. Non solu produce un numeru di sensazioni piacevoli, ma cum'è tutti i opiodi, produce ancu una forte brama di ripetizione di l'esperienza. In sostanza, u sessu hè dipendente. Hè per quessa chì hè tantu difficiule per i predatori sessuali à rinunzia a stupru o a molestazione, diventanu dipendenti à a corsa di l'opiodu in u so cervello ogni volta chì si ripetenu u so comportamentu pecaminuu. À a fine, diventa difficiule, se nò impussibile, per i soi di godiri veramente di ogni altru spessu sessuale.

A Masturbazione produce u listessu chimicu in u cervellu cume u sessu maritu o stupru o molestazione fà. Hè un'esperienza puramente fisica, senza a sensibilità à e necessità emozionali di un altru chì hè cusì criticu in u sessu maritu. A persona chì si masturge diventa liberazione sessuale senza u travagliu impurtante di custruà una relazione amorosa cù u so spuninu. Se si masturanu dopu à guardà a pornografia, vedenu l'oggetto di u so desideriu sessuale cume qualcosa da aduprà per a soddisfazione, micca cum'è una persona vera creata à l'imagine di Diu chì deve esse curatu cun rispettu. E ancu chì ùn accade micca in ogni casu, a masturbazione pò diventà una regula per e necessità sessuale chì ùn necessite micca u travagliu di custruà una relazione personale cù u sessu opposu, è pò diventà più desiderabile per quellu chì si masturba di u sferu maritu. È cum'è cù u predatore sessuale, pò diventà cusì addictive chì u sessu maritu ùn hè più desideratu. U Masturbazione pò ancu fà più faciule per l'omi o e donne à esse implicati in e relazioni di stessi sessu induve l'esperienza sessuale hè duie persone chì si masturbavanu l'unu l'altru.

Per cuncessu, Diu hà creatu omi è donne in quantità di esseri sessuali chì e so necessità sessuale eranu socculate in u matrimoniu. Tutte l'altre relazioni sessuali fora di u matrimoniu sò chiaramente cumpressi in a Scrittura, è ancu se a masturbazione ùn hè micca duminicata, ci sò abbastanza conseguenze negativi per fà chì omi è donne chì vanu per piacè a Diu è chì vulanu avè un Diu chì rispettu u matrimoniu per evitallu u matrimoniu.
U prossimu quistione hè cumu una persona chì hè diventata dipendente à masturbarsi si liberà da u. Ci vole à dittà davanti chì sì questu hè un abitu di lunga data pò esse assai difficilu di spezzià. U primu passu hè di avè Diu da u vostru latu è u Spiritu Santu à travaglià in voi per rompere l'usu. In altre parole, avete bisognu di esse salvatu. A salvezza deriva da credendu u Vangelu. I Corinzi 15: 2-4 dice: Per questu evangeliu sì salvatu ... Perchè ciò chì aghju ricevutu, l'aghju passatu per primu avanità: chì Cristu hè mortu per i nostri peccati secondu e Scritture, chì era statu sepultatu, chì era cresciutu u terzu ghjornu secondu e Scritture. »Duvete ammettere chì hai peccatu, dì à Diu chì crede in u Vangelu, è dumandate à Uè di ti pardonà si basa nantu à u fattu chì Ghjesù hà pagatu per i vostri peccati quandu hà mortu nantu à a croce. Se una persona capisce u missaghju di a salvezza rivelata in a Bibbia, sà chì dumandà à Diu di salvarle chista prubbene à Diu di fà trè cose: per salvarli da a conseguenza eterna di u peccatu (eternità in l'infernu), per salvarli da schiavitù Peccà in sta vita, è di piglia u celu quandu ellu mori quà chì sarà salvatu da a presenza stessa di u peccatu.

Essere salvatu da u putere di u peccatu hè un cuncepimentu assai impurtante da capisce. Galati 2: 20 è Rumani 6: 1-14, à mezu à altre Scritture, insegnanu chì ci sò posti in Cristu quandu noi l'accò cum'è u nostru Sarvatore, è chì una parte di quessa hè chì noi sia crucificati cun U è chì u putere di u peccatu controllà ci hè rotto. Ùn ci vole micca duvendu esse automaticamente liberi di tutti l'abitudini pecaminosi, ma chì avemu avutu u putere di liberà per mezu di u putere di u Spiritu Santu chì travaglia in noi. E s'ellu continuu à vivere in peccatu, hè perchè ùn avemu micca sfruttatu di tuttu ciò chì Diu ci hà datu per chì siamo liberi. 2 Petru 1: 3 (NIV) dice: "A so putenza divina hà datu à noi tuttu ciò chì avemu bisognu di una vita divina per mezu di a nostra cunniscenza di quellu chì hà chjamatu per a so gloria è a so bontà."

Una parte critica di stu prucessu hè data in Galati 5: 16 & 17. Hè dettu, "Allora dicu, cammina da u Spiritu, è ùn accusarà micca i desideri di a carne. Chì a carne desidera ciò chì hè contru à u Spiritu, è u Spiritu ciò chì hè contrariu à a carne. Hè in cunflittu à l'unu l'altru, affinchì ùn siate micca di fà ciò chì vulete. ”Fate una notazione chì ùn dice micca chì a carne ùn pò micca fà ciò chì vole. Ùn si pò dì chì u Spiritu Santu ùn pò micca fà ciò ch'ellu vole. Ùn hè micca capaci di fà ciò chì vulete. A maiò parte di e persone chì anu accettatu Ghjesù Cristu cum'è u Sarvatore anu i peccati chì vogliono liberarsi. A maiò parte di elli hanu cun pecuri ch'elli ùn anu micca cunnoscutu o ùn sò micca pronti à rinunzià ancu. Ciò chì ùn pudete micca fà dopu accettà Ghjesù Cristu cum'è u vostro Salvatore hè aspettatevi chì u Spìritu Santu vi dia u putere di sfruttaru da i peccati chì vulete liberà da mentre continuate in i peccati chì vulete tene.

Aghju avutu un omu chì mi dicia una volta chì avia da rinunzià à u Cristianesimu perchè avia pregatu Diu per l'anni per aiutallu a liberà da a so dipendenza da l'alcol. Aghju dumandatu ch'ellu avia sempre rapporti sessuali cù a so amica. Quandu hà dettu "Sì", aghju dettu, "Allora dicete à u Spìritu Santu di lascià solu quandu vi peccate in sì modu, mentri li dumandete di dà u putere di sfruttaru da a to addizione à l'alcool. Ciò ùn funzionerà micca. »A Diu qualchì tempu duveremu rimanà in schiavitata di un peccatu perchè ùn vulemu rinunciare à un altru peccatu. Se vulete u putere di u Spìritu Santu, avete a chjappu à i termini di Diu.

Allora se ti masturbate in solitu è ​​vulete fermà, è dumandate à Ghjesù Cristu di esse u Vostru Salvatore, u prossimu passu hè di dì à Diu chì vulete obbedisce à tuttu ciò ch'ellu vi dà u Spiritu Santu di fà e tu vuleti chì Diu ti dirà i peccati. Hè più prublemu per a vostra vita. A me sperienza, Diu hè spessu assai più preoccupatu per i peccati chì aghju ignoratu, chè hè preoccupatu per i peccati chì aghju timore. In pratica, quessa significa duveria sinceramente à Diu chì vi mostri un peccatu chì ùn hè micca cunsideratu in a vostra vita, è allora chì dite u Spiritu Santu à ogni ghjornu è sera chì obbedisce à tuttu u ghjornu è a sera. A promessa à Galati 5: 16 hè vera, "cammina da u Spiritu è ​​ùn soddisfatta micca i desideri di a carne."

A vittoria nantu à qualcosa accussì affucatu cum'è masturbazione abituale pò piglià u tempu. Pudete scugnerà e masturberu di novu. I John 1: 9 dice chì se si cunfugge u vostru fallimentu à Diu, Vi pardonerà è vi purificarà ancu di ogni ingiurità. Se fassi l'impegnu di cunfesà u vostru peccatu immediatamente quandu si falli, sarà un forti dissuadente. U più vicinu à u fallimentu a cunfessione vene, più sei vicinu à a vittoria. À a fine, puderete truvà se cunfida u desideriu di peccatori di Diu prima di peccà è chiede à Diu per u so aiutu per ubbidisce Lui. Quandu quellu succede sì vicinu à a vittoria.

Sì ancu luttà, ci hè una cosa più chì hè assai utile. James 5: 16 dice: "Allora confessate l'unu a parte di i vostri peccati è pregate per l'unu per chì vi pudemu guaritu. A preghiera di una ghjustu hè putente è efficace. "Un peccatu assai private cum'è a masturbazione ùn deve spessu esse confessatu à un gruppu di omi è di donne, ma trovu una persona o parechje persone di u stissu sesso chì vi tenanu rimborsu pò esse assai utile. Deve esse cristiani maturi chì curanu profondamente di voi è chì sò disposti à dumandà regolarmente domande difficili nantu à cumu si sta. Cunnosce un amicu cristanu ti vederà in l'occulu è dumandassi chì avete fallitu in questu spaziu pò esse un incentivu assai positivu per fà a cosa curretta sempre.

A vittoria in sta zona pò esse difficiula, ma hè certamente pussibule. Chì Diu ti benedica quandu cercate di ubbidì.

Hè sbagliatu per marità in ordine per ottene una carta verde?

Se site veramente seriu per truvà a vuluntà di Diu in questa situazione, pensu chì a prima pregunta chì deve esse risposte hè, ci era una froda deliberata in cuntrattu u matrimoniu per ottene una visa in primu locu. Ùn sò micca stendu davanti à un rappresentante civile di u guvernu o davanti à un ministru cristianu. Ùn so micca ch'è avete simplemente dichjaratu chì "vogliu sposa cù questa persona", senza avè daveru alcuna ragione, o prumessi "chì ci fessi solu finu à a morte ne fate parte". Sì stavi davanti à un magistratu civile chì sapia ciò chì facite è perchè, pensu chì ùn pò esse alcun peccatu implicatu. Ma s'è vo publicate i voti à Diu, hè una materia diversa completamente.

A quistione chì seguita per risponde hè, i vostri dui seguitori di Ghjesù Cristu? A seguita dumanda dopu hè quella chì e duie parte volenu fora di u "matrimoniu" o ferma una sola. Sì tù sì un credente, è l'altra persona hè incredibile, crede chì i cunsigli di Paulu basati nantu à I Corintini capitulu sette saria di lascialli divintà un divorziu se questu hè ciò chì volenu. Sì i dui sia credenti o se l'incredientu ùn vole micca lascià, si face un pocu più cumplicatu. Diu hà dettu prima chì Eva hè stata creata, "ùn hè micca bonu per l'omu esse solu." Paul dice in I Corintini capitulu sette, chì per via di l'impressione di l'immoralità sessuale hè megliu per l'omi è per e donne chì si sposa in modu chì i so bisogni sessuale sò soddisfatti in a relazione sessuale. Ovviamente un matrimoniu chì ùn hè mai cunsumatu ùn soddisfa i bisogni sessuale di u partner.

Senza sapienti più di a situazione, mi pare impussibile di dà più cunsiglii. Se vulete darà mi più dettagli, mi piacerebbe di pruvà per dà più cunsiglii biblici.

In risposta à a vostra seconda dumanda nantu à se una mamma indisposta hè obligata di marità cù u babbu di u so figliolu, a risposta simplice hè nò. Hè unione sessuale, micca cuncepimentu è parto, chì unisce un omu è donna. A donna à u pozzu avia avutu cinque mariti è l'omu chì avia attualmente ùn era micca u so maritu, ancu s'è u grecu è l'inglesu implica una relazione sessuale. In Genesi 38 Tamar hà cuncipitu è ​​avutu gemelli da Ghjuda ma ùn ci hè alcuna indicazione chì si maritava cun ella o chì si devia maritassi cù ella. U Verse 26 dici "ùn l'hà più cunnisciutu". Mentre hè megliu chì un zitellu sia criatu da i so genitori biologichi, se u babbu biologicu ùn hè micca adattatu per esse un maritu o un babbu, seria stupidu di marità cun ellu solu perchè ellu hè u babbu biologicu di un zitellu.

Ùn hè malu à avè una relazione sexuale fora di u matrimoniu?

Una di e cose chì a Bibbia hè assai clarissima hè chì l'adurterie, u sessu cù un altru solu di u vostru còmpiu, hè u peccatu.

Ebrei 13: 4 dici: "U matrimoniu devi esse honuratu da tutte e u matrimoniu mantene tuttu puru, chì Diu hà ghjudicammi l'adulteri è tuttu l'immurali".

A parola traduzzione "immoral sexualmente" significa qualsiasi rilazioni sessuale altru di quattru trà un omu è una donna chì sò maritatu entre si. Hè utilitaire in I Tessalonici 4: 3-8 "Ghjè a voluntata di Ddiu chì vi duvere aghjustatu: chì vi evitevi l 'immoralità sexuale; chì ogni ghjornu deve cuntene à cuntrullà u so corpu in una manera chì hè santu è onorevoli, micca in passion passionate cum'è i pagani, chì ùn sanu micca di Diu; è chì in questu mumentu nimu ùn anu bisognu à u so fratellu o fassi benefigliate.

U Signore punisce l'omini per tutti issi peccati, cum'è noi avemu digià avete è avete avvirtutu. Perchè Diu ùn ci micca chjamatu per esse impuro, ma per vive una vita santa. Perchè ellu chì rifieghja sta struzzioni ùn rimettenu u male, ma Diu, chì dà u so Spìritu Santu.

Ùn avete Magia è Stregoneria sbagliate?

U mondu spirituale hè assai reale. Satana è u spiriti maligni sottu à u so cuntrollu ghjunghjenu in continuu a guerra contr'à u populu. À sente à 10: 10, hè un latru chì “vene solu per furate è uccidisce è si distrugge”. E persone chì si sò alleati cù Satana (stregoni, streghe, quelli chì praticanu magia nera) ponu influenzà i spiriti maligni per fà dannighje à e persone . U implicatu in una di queste pratiche hè strettamente proibitu. Dittimetro 18: 9-12 dice: "Quandu entriate in a terra chì u Signore u vostru Diu ti darà, ùn impegni à imità i modi abominevuli di e nazioni. Ùn truvate nimu trà voi chì sacrifica u so figliolu o a so figliola in u focu, chì pratichja a divinazione o u furmazione, interpreta omini, si mette in magia, o mette incanti, o chì hè un mezu o spiritu o chì cunsulta i morti. Quellu chì face questu cose hè disdignabile à u Signore; è per via di sti disprezibili pratiche, l'Eternu u vostru Diu scapparà quelle nazioni davanti à voi. "

Hè importante chì si ricordi chì Satan hè un bugiardo è u babbu di a bugia (John 8: 44) è a maiò parte di ciò chì chiunque si sia associatu cun ellu ùn hè micca vera. Hè ancu impurtante chì si ricordi chì Satana hè paragunatu cù un leone ruggente in I Petru 5: 8. Soltanto i vecchi, in gran parte indisciplinati, vechji lione maschi rugani. I giovani leoni si scappanu nantu à a so preda quant'è tranquillu pussibule. U scopu di un rughjone di leone hè di spaventà a so preda in a decisioni stupidi. Ebrei 2: 14 & 15 parla di Satan avè u putere nantu à e persone da a paura, in particulare a so paura di a morte.

A bona nova hè chì unu di i vantaggi di diventà un cristianu hè chì ci sia scartati da u regnu di Satan è postu in u regnu di Diu sottu a prutezzione di Diu. Colossiani 1: 13 & 14 dice: "Perchè ci ha liberatu da u dominazione di u oscurità è ci ha trasse in u regnu di u Figliolu chì hà amatu, in chì avemu a liberazione, u perdunu di i peccati. I Giovanni 5: 18 (ESV) dice: "Sacciu chì tutti chì sò nati di Diu ùn guardanu micca à peccà; Ma quellu chì hè natu di Diu u prutegisce, è u malvatu ùn lo tocca."

Dunque u primu passu per a prutezzione di a persona hè di diventà un cristianu. Ammonite chì hai peccatu. Rumani 3: 23 dice: "Perchè tutti anu fattu piccati è mancanu di a gloria di Diu". Allora ammettete chì u vostru peccatu merite a punizione di Diu. Rumani 6: 23 dice: "Perchè a paga di u peccatu hè a morte." Cridi chì Cristu hà pagatu a pena per u vostru peccatu quandu More hà mortu in cruci; cridite chì sia statu sepultatu è poi si alzò di novu. Lege I Corinthians 15: 1-4 è John 3: 14-16. Infine, dumandà à Fighjà u vostru Sarvatore. Rumani 10: 13 dice: "Chiunque chjamà u Signore sarà salvu." Ricorda, Vi dumandete di fà qualcosa per voi chì ùn pudete micca fà per voi stessi (Rumani 4: 1-8). (Sì avete ancora e dumande induve se hè statu salvatu o no, ci hè un articulu impurtante nantu à a «Assicurazione di a Salvezza» nantu à a sezione Domande Frequenti in u situ di PhotosforSouls.

Allora, chì pò fà Satana à un cristianu? Pò tenta di noi (I Tessalonici 3: 5). Pò pruvà à spavantà in fà cose chì sò sbagliate (I Petru 5: 8 & 9; James 4: 7). Pò fà chì cosa succede chì impediscenu di fà ciò chì vulemu fà (I Tessalonici 2: 18). Ùn pudemu micca dì nunda à fà nimicu per noi, senza avè permessu da Diu (Job 1: 9-19; 2: 3-8), menu chì ùn si sceglie micca di esse vulnerabili à i so attacchi è schemi (Ephesians 6: 10-18). Ci hè parechje cose chì a ghjente faci per vuluntà a Satana chì le danneghja: adorà l'iduli o abbracciava in pratiche occulte (I Corinzi 10: 14-22; Deuteronomu 18: 9-12); campà in ribellioni persistenti contr'à a vulintà rivelata di Diu (I Samuel 15: 23; 18: 10); aghjunghje a furia hè ancu menzionata (Efesini 4: 27).

Allora se sì un cristianu, cosa vole fà se pensate chì qualchissia sia cù magia nera, magia è streguneria contr'à voi. Arricurdatevi chì sì u zitellu di Diu è sottu à a so prutezzione è ùn cessate micca di a paura (I Giuvanni 4: 4; 5: 18). Preghiate regolarmente, cume Ghjesù ci hà insegnatu in Matti 6: 13, "liberate noi da u male." Rimprova in Nome di Ghjesù ogni pensamentu di paura o condanna (Romani 8: 1). Obbedisci à tuttu ciò chì sapete chì Diu ti sta dicendu di fà in a Sò Parola. A menu chì ùn avete dittatu Satana u dirittu di esse implicatu in a vostra vita, questu hè basta.

Sì avete statu prima implicatu in l'idolatria, a stregatu, a magia o a magia nera, o si fici vulnerabile à l'attaccu di Satan da ribellioni persistenti contr'à ciò chì Diu ci chiede di fà in a Sua Parola, pudete bisognu fà più. Prima dì forti: "I rinunzi à Satana è tutte e so opere". In i primi ghjorni di a chiesa questu era un requisitu cumunu per chì e persone venenu per esse batteziae. Sì pudete fà ciò liberamente senza sentiri alcun ostaculu spirituale, ùn sò micca probabilmente in servizia. Se ùn pudete micca, truvate un gruppu di seguienti credenti in a Bibbia di Cristu, cum'è un pastore, se possibile, è ch'è li preghi per voi, dumandendu à Diu chì vi livra di u putere Satana. Dumandali di dumandà a preghiera finu ch'è i sintentanu in u so spiritu, chì sarete liberi da qualunque schiavitiviu spirituale. Ricordate chì Satan era scunfiatu à a croce (Colossesi 2: 13-15). Cum'è un cristianu tu appartene à u Creatore di l'universu chì vole chì siate liberi di tuttu ciò chì Satana hà pruvatu à fassi per voi.

A Punizione in Infernu Eterna?

Ci hè alcune cose chì a Bibbia insegna ch'e amu assolutamente, cum'è quantu Diu ci ama. Ci hè ancu altre cose chì anzi anu vulsatu ùn eranu micca, ma u mo studiu in a Scrittura mi hà cunvintatu chì, se vulemu esse completamente onestu in u cumunamentu di u cumunamentu di a Scrittura, duveraghju crede ch'ellu amma chì i persi duveranu patè tormentazione eterna Infernu.

Quelli chì ponu dumandà l'idea di u tormentu eternu in Infernu diceranu spessu chì e parolle usate per descrivere a durata di u turmentu ùn significanu micca esattamente eterna. È mentre questu hè veru, chì u grecu di i tempi di u Novu Testamentu ùn hà micca avutu è usassi una parolla esattamente equivalente à a nostra parola eterna, i scrittori di u Novu Testamentu usavanu e parolle dispunibule per dàvanu quantu tempu avemu da vivere cun Diu è quantu tempu i iniqui saranu sferenti in Infernu. Mattheu 25: 46 dice: "Allora si andanu à a punizione eterna, ma i ghjusti in a vita eterna.". E stesse parole tradotte eterne sò usate per descriviri Diu in Romani 16: 26 è u Spiritu Santu in Ebrei 9 Corinthians 14: 2 & 4 ci aiuta à capisce ciò chì le parole greche tradotte "eternhe" significanu veramente. Hè dettu, "Perchè a nostra luce è i nostri travaglia momentani ghjè impiegati per noi una gloria eterna chì supera tutti quì. Allora ponemu i nostri ochji micca nantu à ciò chì si vede, ma à ciò chì hè invisibile, postu chì ciò chì si vede hè temporaneu, ma ciò chì hè invisibile hè eternu. "

Mark 9: 48b "È megliu per entrà in a vita truvata di duze mani per andà in l'infernu, duva u focu non si stende mai." Jude 13c "Per chì a nerie più nera hè stata riservata per sempre." Rivelazione 14: 10b & 11 Sarà tormentatu di zolfo ardente in presenza di i santi angeli è di l'Agnu. E u fumu di u so tormentu cresce per sempre è sempre. Ùn ci sarà restu u ghjornu è a notte per quelli chì adora l'animale è a so immagine, o per quellu chì riceve a marcata di u so nome. ”Tutti questi passaggi anu indicatu qualcosa chì ùn finisce micca.

Forse l'indicazione più forte chì a punizione in l'infernu hè eterna hè trovu in Capituli Rivelazioni 19 & 20. In Apocalypse 19: 20 leghevule chì a bestia è u falzu prufeta (entrambi umani) "sò stati cacciati vitturi in u stagnu di focu di zolfo ardente." Dopu à quì dice in Apocalypse 20: 1-6 chì Cristu regna per mille anni . Durante quelli milla anni, Satana hè chjucatu in l'abissu ma Revelazione 20: 7 dice: "Quandu i millenni di età sò, Satana sarà liberatu da a so prigione". Quandu ellu hà fattu un tentatu finale per scunfittu à Diu, leghje in Apocalypse 20: 10, “È u diavulu, chì l'era ingannatu, hè statu cacciatu in u stagnu di zolfo ardente, induve a bestia è u falsu prufeta avianu statu cacciati. Saranu tormentati di ghjornu è di notte per sempre è sempre. »A parola" u so "include a bestia è u falsu prufeta chì hannu statu quì da millà anni.

Devu Sò Nasciu Vutu?

Parechje persone anu l'idea sbagliata chì e persone nascenu cristiani. Pò esse veru chì e persone nascenu in una famiglia induve unu o più genitori sò cridi in Cristu, ma chì ùn rendenu micca una persona un cristianu. Puderete nasce in a casa di una religione particulare, ma, finalmente, ogni persona deve sceglie ciò ch'ellu crede.

Joshua 24: 15 dice, "selezziunate questu oghje chì servite." Una persona ùn hè nata un cristianu, hè quì à sceglie a via di a salvezza da u peccatu, micca sceglie una chiesa o una religione.

Ogni religione hà u so propriu dio, u creatore di u so mondu, o grande capu chì hè l'insegnante centrale chì insegna a via à l'immortalità. Pò esse simili o assai diversi da u Diu di a Bibbia. A maiò parte di e persone sò ingannate à pensà chì tutte e religioni portanu à un solu dio, ma sò adorate in diversi modi. Cù stu tipu di pensamentu ci sò o creaturi multipli o parechji sentieri à Diu. Tuttavia, quandu controllate, a maiò parte di i gruppi dichiaanu di esse l'unicu modu. Parechji anu pensendu chì Cristu hè un grande maestru, ma hè più di quellu. Hè un sulu Figlio di Diu (John 3: 16).

A Bibbia dice chì ci hè solu un Diu è un modu di vene à Lui. I Timone 2: 5 dice: "Ci hè un Diu è un mezu mediatore trà Diu è l'omu, l'omu Cristu." Ghjesù hà dettu in Ghjuvanni 14: 6, "Sò u via, a verità è a vita chì ùn vene più u Padre, ma per mezu di me. ”A Bibbia insegna chì u Diu d'Adam, d'Abraham è di Mosè hè u nostru Creatore, Diu è Salvatore.

U Libru di Isaia hà parechji, tante referenze à u Diu di a Bibbia essendu u solu Diu è Creatore. Hà dighjà in u primu versu di a Bibbia, Genesi 1: 1, "À u principiu Diu Ha creatu i cieli è a terra. ”Isaia 43: 10 & 11 dice:“ Per chì pudete cunnosce e crede in me è capiscia chì Iu Sò. Nantu à mè ùn ne hè statu furmatu Diu, nè esce unu. Io è u Signore, è ghjustu ùn ci hè nè un salvatore.

Isaia 54: 5, induve Diu parla à Israele, dice: "Perchè u vostru Creadore hè u vostru maritu, u Signore di u Signore chì si pone hè u so nome - u Santu di Israele hè u to Redentore, hè chiamatu u Diu di tutta a terra." hè u Diu onnipotente, u Criatore di u tuttu a terra. Hosea 13: 4 dice: "ùn ci hè più u Salvatore chì aghju." Efesini 4: 6 dice chì ci hè "un Diu è u Patri di noi tutti".

Ci sò parechji, parechje versi:

Salmu 95: 6

Isaiah 17: 7

Isaia 40: 25 lu chjama "u Diu Eternu, u Signore, u Creatore di i capuli di a terra".

Isaia 43: 3 lu chiama, "Diu u Santu di Israele"

Isaia 5: 13 lu chiama, "u vostru Creadore"

Isaia 45: 5,21 & 22 dicenu ci hè, "ùn hè micca un altru Diu".

Vedi ancu: Isaia 44: 8; Mark 12: 32; I Corinthians 8: 6 è Jeremiah 33: 1-3

A Bibbia afferma chiaramente ch'ellu hè u solu Diu, u solu Creatore, u solu Salvatore chì ci mostra cù chjaru chi hè. Allora chì faci u Diu di a Bibbia diversu è u disegna. Hè U Unu chì dice chì a fede furnisce un modu di pardonu da i peccati, fora da pruvà à guadagnelu da a nostra bontà o di e so buone azzioni.

A Scrittura ci mostra chiaramente chì u Diu chì hà creatu u mondu ama tutti l'umanità, tantu chì hà mandatu u Sò Figliolu solu per salvà noi, per pagà u debitu o per punisce per i nostri peccati. Ghjuvanni 3: 16 & 17 dicenu, "Perchè Diu hà amatu u mondu chì hà datu à u so Unicu, ... chì u mondu sia salvatu per ellu". I Giovanni 4: 9 & 14 dicenu: "Di questu l'amore di Diu era manifestatu in noi, chì Diu abbia mandatu u Sò solu Figliu in u mondu per chì noi pudemu vivere per ellu ... u Padre hà mandatu u Figliu per esse u Salvatore di u mondu ”. I Giovanni 5: 16 dice:" Diu hà datu a vita eterna è sta vita Romanu 5: 8 dice: "Ma Diu dimostra u so amoru versu noi, perchè mentre eramu ancu i peccatori, Cristu hà muritu per noi.". Giuvanni 2: 2 dice: "Hè Sulu hè a propiziazione ( u paghju ghjustu) per i nostri peccati; è micca per i nostri soli, ma dinò per quelli di u mondu sanu. ”A prumessione significa dà u spediu o un pagamentu per u debitu di u nostru peccatu. I Timone 4: 10 dice, Diu hè u “Salvatore di u tuttu l'omi. "

Allora, cumu una persona adatta a salvezza per ellu? Cumu si face un cristianu? Vedimu à Giovanni u terzu capitulu, chì Ghjesù stessu spiega ciò à un capu giudeu, Nicodemus. Vene à Ghjesù à notte cù e dumande è incomprensioni è Ghjesù li detti risposte, e tutte e risposte avemu bisognu, e risposta à e dumande chì state dumandà. Ghjesù li disse chì per divintà una parte di u Regnu di Diu, avia bisognu di nascite torna. Ghjesù hà dettu à Nicodèmu chì Egli (Ghjesù) devia esse elevatu (parlendu di a croce, induve ellu hè esce per pagà u nostru peccatu), chì era in furia pruspiratu.

Allora Ghjesù li disse chì c'era una cosa chì avia bisognu di fà, credia, crede chì Diu l'ha mandatu à mori per u nostru peccatu; è cusì ùn era micca vera per solu Nicodemus, ma ancu per "u mondu sanu", cumprendu voi quì citatu in I John 2: 2. Mattheu 26: 28 dice: "Questa hè a nova alleanza in u mo sangue, chì hè sparguata per parechji per a remissione di i peccati". Veda ancu I Corinzi 15: 1-3, chì dice chì hè u vangelo chì, "Mori era per i nostri peccati. "

In John 3: 16 Egli hà dettu à Nicodèmu chì dicia ciò ch'ellu avia da fà, «chì quellu chì crede in ellu abbia a vita eterna.» John 1: 12 ci dice chì noi diventemu figlioli di Diu è Giovanni 3: 1-21 (leggi tuttu passatu) ci dice chì siamo "rinasciti". John 1: 12 dice ancu chì, "Quelli chì l'anu ricivutu, li dete u dirittu di diventà figlioli di Diu, à quelli chì credenu in u so nome."

John 4: 42 dice: "Perchè avemu intesu per noi stessi è sapemu chì questu Unu hè veramente u Salvatore di u mondu." Eccu ciò chì tutti noi duveru fà, crede. Leggi i Rumani 10: 1-13 chì finisce per dì: "quellu chì chjamerà u nome di u Signore sarà salvatu."

Questu hè ciò chì Ghjesù hè statu mandatu da u so Padre à fà è quellu hè mortu Hà dettu: «hè finitu» (John 19: 30). Non solu avia finitu u travagliu di Diu, ma e parole "hè finitu" significanu letteralmente in greco "Pagau in pienu", e parolle chì sò state scritte nantu à u documentu di u liberi di u prigionier quandu hè statu messu in libertà è chì significava chì a so punizione era legalmente "pagata". Cusì Diu dichiarava a nostra pena di morte per peccati (vedi Rumani 6: 23, chì dice chì i salarii o a pena di u peccatu hè a morte) era stata pagata in tuttu da ellu.

A bona nova hè chì questa salvezza sia liberu per tuttu u mondu (John 3: 16) .Romans 6: 23 dicisce micca solu "a paga di u peccatu hè a morte," ma dice ancu, "ma u donu di Diu hè eternu vita per Ghjesù Cristu u nostru Signore. ”Leggi Apocalypse 22: 17. Dici: "Chiunque li lascià piglià di l'acqua di a vita liberamente". Titus 3: 5 & 6 dice: "micca per e opere di ghjustizia chì noi avemu fattu ma secondu a so misericòrdia ci hà salvatu ..." Chì un salvamentu meraviglioso ci hà salvatu ... " .

Comu avemu vistu, hè l'unicu modu. Tuttavia, ci vole à leghje ciò chì Diu dice in Ghjuvanni 3: 17 & 18 è in versu 36. Ebrei 2: 3 dice: "Cumu saremu fughjiti s'è ignoramu una tale salvazione?" John 3: 15 & 16 dice chì quelli chì crede anu a vita eterna, ma versu 18 dice: "Quellu chì ùn crede hè condemnatu dighjà perchè ùn hà credutu. in nome di u unu è u solu Figliu di Diu. ”Versu dice 36," ma quellu chì ricetta u Figliu ùn vede micca a vita; perchè a rabba di a Diu resti annantu à ellu. "In Giovanni 8: 24 Gesù hà dettu:" Sì ùn crede chì ùn sò Lui , ti mori in u to peccatu.

Perchè hè questu? Atti 4: 12 ci dice! Hè dettu, "Nè ci hè salvezza in nisun altru, perchè ùn ci hè micca un altru nomu sottu à u celu datatu trà l'omi chì deve esse salvati." Avemu bisognu di rinunciare à e nostre idee è nozioni è accettà a via di Diu. Luke 13: 3-5 dice: "Sì ùn si pente (chì significa letteralmente di cambià idea è u grecu), perdu tutti u listessu perisce." A punizione per tutti quelli chì ùn credenu micca è u riceve hè chì saranu puniti eternamente per i so gesta (i so peccati).

Rivelazione 20: 11-15 dice: “Allora aghju vistu un gran tronu à biancu è quellu chì era assestatu nantu à sta. A terra è u celu fughjanu da a so presenza è ùn ci n'era micca locu per elli. È vidi i morti, grandi è picculi, stendu davanti à u tronu, è libri sò stati aperti. Un altru libru hè statu aperto, chì hè u libru di a vita. I morti sò stati ghjudicati secondu ciò ch'elli avianu fattu cum'è scrittu in i libri. U mare hà trascinatu i morti chì ci eravanu, è a morte è l'adiu dispunìu i morti chì eranu in u so ognu, è ognunu era statu ghjudicatu secondu ciò chì avia fattu. Allora a morte è l'infernu sò stati cacciati in u stagnu di focu. U stagnu di focu hè a seconda morte. S'è u nomu di quellu chì ùn hè statu micca trovu scrittu in u libru di a vita, hè statu gettatu in u stagnu di focu. "Revelazione 21: 8 dice:" Ma i codestini, l'incredulenti, i vali, i assassini, i sessualisti, quelli chì praticavanu arte magica, l'idolatri è tutti i bugiardi - u so locu hè in u stagnu di focu di zolfo ardente. Eccu a seconda morte. "

Leghje Apocalypse 22: 17 torna è ancu Giuvanni capitulu 10. John 6: 37 dice: "Chì quellu chì vene à Mè ùn pruvaraghju micca…" John 6: 40 dice: "A volontà di u vostru Babbu hè ch'è quellu chì cunta u Figliu è crede in ellu puderà avè a vita eterna; è quandu Voleu righjunghju in l'ultimu ghjornu. Leggi i Numeri 21: 4-9 è John 3: 14-16. Sì credite chì sarete salvati.

Comu avemu discusso, unu ùn hè natu un cristianu, ma entrando in u Regnu di Diu hè un attu di fede, una scelta per chiunque vulhje à crede è esse nasce in a famiglia di Diu. I Giovanni 5: 1 dice: Chì quellu chì crede chì Ghjesù hè u Cristu hè natu da Diu. "Ghjesù ci salvarà per sempre è i nostri peccati saranu perdonati. Leggi Galati 1: 1-8 Ùn hè micca a mo opinione, ma a Parola di Diu. Ghjesù hè u solu Salvatore, l'unica via per Diu, u solu modu per truvà u pardonu.

Era Ghjesù Reale? Cumu scappa l'infernu?

Avemu ricevutu duie dumande chì ci sentenu riguardanti / o assai impurtanti l'una per l'altra per allora ci cullemu o ligemu in ligna.

Sì Ghjesù ùn era micca una persona vera allora tuttu ciò chì hè dettu o scrittu nantu à ellu hè inutile, mera opinione è affidabile. Allora ùn avemu micca Salvatore da u peccatu. Nisuna altra figura religiosa in a storia, o a fede, face e rivendicazioni ch'ellu hà fattu è prumette u perdonu di u peccatu è una casa eterna in Celu cù Diu. Senza Ellu ùn avemu micca speranza di u celu.

In verità, l'Scrittura hà preditu chì i ingannatori avarianu quistione di a so esistenza è ricusà ch'ellu era ghjuntu in a carne cum'è una persona vera. 2 Ghjuvanni 7 dice: "Molti ingannatori sò andati in u mondu, quelli chì ùn ricunnoscenu micca à Ghjesù Cristu cum'è venendu in carne ... questu hè l'ingannatore è l'anti-Cristu." I Ghjuvanni 4: 2 è 3 dice: "Ogni spiritu chì ricunnosce chì Ghjesù Cristu hè vinutu in a carne hè di Diu, ma ogni spiritu chì ùn ricunnosce Ghjesù ùn hè micca da Diu. Questu hè u spiritu di l'anti-Cristu, chì avete intesu dì chì vene è ancu avà hè digià in u mondu ".

Vidite, u Figliolu Divinu di Diu avia vinutu cum'è una persona vera, Ghjesù, per piglià u nostru postu, per salvà si paghendu a pena di u peccatu, morì per noi; perchè l'Scrittura dice: "senza versà u sangue ùn ci hè micca rimissione di u peccatu" (Ebrei 9: 22). Leviticu 17:11 dice: "Per a vita di a carne hè in sangue." Ebrei 10: 5 dice: "Dunque, quandu Cristu hè ghjuntu in u mondu, hà dettu:" Sacrifiziu è offrendu ùn avete micca vogliu, ma un corpu tu avete preparatu per mè. ' "I Peter 3:18 dice:" Perchè Cristu hè mortu per i peccati una volta per tutti, i ghjusti per l'inghjusti, per purtassi à Diu. Era cundottu à a morte in u corpu ma resu vivu da u Spìritu. " Rumani 8: 3 dice: "Per ciò chì a legge era impotente di fà in quantu era debilitatu da a natura peccatrice, Diu hà fattu mandendu u propiu Figliolu in a similezza di l'omu peccatore per esse un peccatore. " Vede ancu I Petru 4: 1 è I Timoteu 3:18. Hà avutu esse sustituitu cum'è persona.

Sè Ghjesù ùn era micca reale, ma un mitu, allora ciò chì Egli hà insegnatu hè cumpostu, ùn ci hè una realità in u Cristianesimu, nè evangelu nè salvezza.

I primi dati storichi ci mostranu (o corroboranu) chì Ellu hè veru è solu quelli chì volenu discredità u so insegnamentu, in particulare u Vangelu, riclamanu chì ùn esiste micca. Ùn ci hè alcuna evidenza chì dice chì Era una storia o una fantasia. Non solu a Bibbia predice chì a ghjente dicerebbe chì ùn era micca reale, ma i registri storichi ci facenu prova chì i cunti biblichi sò precisi è sò un attu storicu di a so vita.

Curiosamente, u fattu chì hè spressu in sti termini, "Hè vinutu in carne", implica chì Ellu esiste prima di a so nascita.

E mo fonti per l'evidenza presentata venenu da bethinking.com è Wikipedia. Ricerca à sti siti per leghje l'evidenza in pienu. Wikipedia nantu à a storicità di Ghjesù dice: "A storicità si riferisce à se Gesù di Nazaret era o micca una figura storica" ​​è "assai pochi studiosi anu spiegatu per a non storicità è ùn anu micca riesciutu à causa di l'abbundanza di evidenza invece." Dice ancu, "Cù assai pochi eccezzioni tali critichi sustenenu in generale a storicità di Ghjesù è rifiutanu a teoria di u mitu di Cristu chì Ghjesù ùn esiste mai." Sti siti dete cinque fonti cù referenze storiche riguardanti Ghjesù cum'è una persona storica vera: Tacitu, Pliniu u Ghjove, Ghjiseppu, Lucianu è u Talmud Babylonian.

1) Tacitu hà scrittu chì Nerone hà culpitu i cristiani di a combustione di Roma, descrindulu cum'è "Cristu" chì hà patitu a "pena estrema durante u regnu di Tiberiu à a manu di Ponziu Pilatu."

2) Plinì u Ghjovinu si riferisce à i cristiani cum'è "veneri" da "un innu à Cristu cum'è à un diu."

3) Ghjiseppu, un storicu ebraicu di u primu seculu, riferisce, "Ghjacumu, u fratellu di Ghjesù u chjamatu Cristu." Hà scrittu ancu un'altra riferenza à Ghjesù cum'è una persona vera, chì "ha fattu gesti sorprendenti", è "Pilatu ... u cundannonu à esse crucifissu".

4) Stati Luciani, "i cristiani venerà un omu di stu ghjornu ... chì hà introduttu u so ritu rumanzu è rassignatu annantu à stu cuntu ... è venerà u sage crucifissu ".

Ciò chì mi pare straordinariu hè chì queste persone storiche di u primu seculu chì ricunnoscenu chì Era veru eranu tutte e persone chì odiianu o chì almenu ùn anu micca cridutu in ellu, cum'è e Ghjudei o Rumani, o scettici. Dìcimi, perchè i so nemici l'hanu ricunnosce cum'è una persona vera s'ellu ùn era micca vera.

5) Un'altra fonte maravigghiusa hè u Talmud Babylonian, una scrittura Rabbinica ebraica. Idda descrive a so vita è a morte cum'è a Scrittura. Dice chì l'odianu è perchè l'odianu. In ella dicenu chì anu pensatu à ellu cum'è una persona chì hà minacciatu di e so credenze è di l'aspirazioni pulitiche. Vulianu chì i Ghjudei a Crucifissu. U Talmud dici chì era statu "impiccatu", chì era cumunimenti usatu per qualificà a crucifissu, ancu in a Bibbia (Galatini 3:13). A ragione datu per quessa hè stata "stregoneria" è a so morte hè accaduta "à a vigilia di a Pasqua". Dice chì "praticò a sturderia è hà incitatu Israele à l'apostasia". Questa cuncorda cun l'insignamentu Scritturale è a so descrizzione di a vista ebraica di Ghjesù. Per esempiu, a menzione di a stregia coincide cù l'Scrittura chì dichjara chì i capi ebbrei accusavanu Ghjesù di fà miraculi da Beelzebul è di dicenu: "Ella i demoni da u guvernatore di i demonii" (Mark3: 22). Anu ancu dettu: "Ghjesù porta a multitùdine" (Ghjuvanni 7:12). Anu dichjaratu ch'ellu avissi distrughjutu Israele (Ghjuvanni 11: 47 & 48). Tuttu chistu confirma chì era reale.

Sò ghjuntu è Hè certamente hà cambiatu e cose. Hà purtatu u Nuvellu pattu prumessu (Ghjeremia 31:38), chì hà purtatu à redenzione. Quandu si fa un novu Alianza, u vechju hè mortu. (Leggi Ebrei capituli 9 è 10.)

Matteu 26: 27 è 28 dice: "È quandu avia pigliatu una tazza è ringraziatu, li dò, dicendu:" Bevi da ella, tutti; per quessa hè u mio sangue di l'alianza chì hè versatu per parechji per u pirdunu di i peccati. ' "Sicondu Ghjuvanni 1:11, i Ghjudei u rifiutonu.

Curiosamente, Ghjesù hà ancu profetatu a distruzzione di u tempiu è di Ghjerusalemme è a diffusione di i Ghjudei da i Rumani. A distruzzione di u tempiu hè accaduta in u 70 d.C. Quandu si accadeva tuttu u sistema di u Vechju Testamentu hè statu ancu distruttu; u tempiu, i sacrificadori chì offrenu sacrifici per sempre, tuttu.

Cusì u Novu Allianza chì Diu avia prumessu littiralmente è storicamente sustituitu u sistema di u Vechju Testamentu. Cumu puderia una religione, se era solu un mitu, basatu annantu à una persona mitica, risultatu in una religione chì cambia vita è chì ora durà quasi 2,000 anni? (Iè, Ghjesù era realu!)

Chì dice a Bibbia di una Società Cashless è a Marca di a Bestia?

A Bibbia ùn utilizeghja u terminu "società senza cassa", ma a implica indirettamente quandu parla di l'Anti-Cristu chì cù l'aiutu di u Falso Profeta profana u tempiu di Gerusalemme durante a Tribulazione. Questu avvenimentu hè chjamatu l'Abominazione di a Desolazione. A Marca di a Bestia hè mencionata solu in Revelazione 13: 16-18; 14: 9-12 è 19:20. Ovviamente se u rignante richiede a so marca per cumprà o vende, implica chì a società sarà inutile. Revelazione 13: 16-18 dice: "Ellu face chì tutti, piccoli è grandi, sia ricchi è poveri, sia liberi è schiavi, esse marcati à a manu diritta o in a testa, in modu chì nimu pò cumprà o vende à menu chì ùn hà u marcatu, vale à dì, u nome di a bestia o u numeru di u so nome. Questu chjama a saviezza, chì quellu chì hà capitu hà calculatu u numeru di a bestia, perchè hè u numeru di un omu, è u so numeru hè 666.

A Bestia (Anti-Cristu) hè un guvernatore mundiale chì, cù u putere di u dragone (Satana - Revelazione 12: 9 & 13: 2) è l'aiutu di u Falzu Profeta si mette à pusizione è esige per esse adorate cum'è Diu. Questu avvenimentu specificu si trova in u mezzu di a tribulazione quandu ferma l'offerte è i sacrifici in u tempiu. (Leghjite attentamente Daniel 9: 24-27; 11:31 & 12:11; Matteu 24:15; Marcu 13:14; I Tessalonikani 4: 13-5: 11 e 2 Tesalonicani 2: 1-12 è Apocalisse 13, capitolo 13. ) U False Profeta dumanda chì una imagina di a Besta sia custruita è esse veneratu. Questi avvenimenti si sviluppanu durante a Tribulazione induve in Apocalisse XNUMX vedemu l'Anti-Cristu chì richiede a so marca in tutti per pudè cumprà o vende.

Ripiglià a marca di a Bestia serà una scelta ma 2 Tessalonicani 2 mostra chì quelli chì si ricusanu di accettà Ghjesù cum'è Diu è Salvatore da u peccatu saranu cecchi è ingannati. Most nati di novu i credenti sò cunvince chì a Rapture di a chjesa hè accaduta davanti à questu è chì ùn soffremu micca l'ira di Diu (I Salonicchi 5: 9). Pensu chì assai persone teme chì possu accidentalmente piglià sta marca. A parolla di Diu dice in 2 Timoteu 1: 7, "Diu ùn ci hà datu un spiritu di teme, ma d'amore è di putere è di una mente sana." A maiò parte di i passaggi annantu à questu sughjettu dicenu chì duvemu avè sapienza è capiscitura. Pensu chì duvemu leghje l'Scritture è studià currettamente per esse sappiuti di stu tema. Semu in prucessu di risponde à altre dumande nantu à questu sughjettu (a Tribulazione). Leghjite puru quand'elli sò publicati è leghjite altri siti web da fonti Evangélici di reputazione è leghje è studià queste Scritture: i Libri di Daniel è Revelazione (Diu prumessa una benedizzione per quelli chì levanu stu ultimu libru), Matteu capitulu 24; Marcu capitulu 13; Luca capitulu 21; I Salonicchi, in particulare i capituli 4 & 5; 2 Salonicchi capitulu 2; Ezechiele capituli 33-39; Isaia capitulu 26; u Libru di Amos è qualsiasi altre Scritture nantu à questu tema.

Attenti à i culti chì predichjanu e date è chì pretendenu chì Ghjesù hè quì; invece cercate i segni Scritturali di a venuta di l'ultimi ghjorni è u ritornu di Ghjesù, in particulare 2 Salonicchi 2 è Matteu 24. Ci sò avvenimenti chì ùn sò micca accaduti ancu chì deve accade prima di a Tribulazione pò fà: 1). U vangelu deve esse predicatu à tutte e nazioni (etnos). 2). Ci sarà un novu tempiu ebraicu in Ghjerusalemme chì ùn ci hè ancora, ma i Ghjudei sò pronti à custruì. 3). 2 Thessalonians 2 indica chì a bestia (Anti-Cristu, Man di u Pecatu) serà revelatu. Ancora no sapemu quale hè. 4). L'Scrittura revela sorgerà da una cunfederazione di 10 nazioni custituita da nazioni chì anu radiche in l'anticu Imperu Rumanu (Vede Daniel 2, 7, 9, 11, 12). 5). Hà fattu un trattatu cun parechje (prubabilmente questu riguarda Israele). Nisunu di questi avvenimenti hè accadutu finu à ora, ma tutti sò pussibuli in un futuru vicinu. Credu chì st'evenimenti si sò stallati in a nostra vita. Israele hè custituitu di custruisce un tempiu; l'Unione Europea esiste, è puderia esse facilmente u precursore di a cunfederazione; una sucetà cashless hè pussibile è hè certamente discututa oghje. I segni di Matteu è Luca di terrimoti è di pesti è di guerri sò certamenti veri. Dice ancu chì duvemu esse attenti è pronti per u ritornu di u Signore.

A manera di esse pronta hè di seguità à Diu da prima crede in u Vangeli nantu à u so Figliolu è accettallu cum'è u vostru Salvadore. Leghjite I Corintini 15: 1-4 chì dice chì avemu bisognu di crede chì Hè mortu annantu à a croce per pagà u debitu per i nostri peccati. Matteu 26:28 dice: "Questu hè u novu pattu in u mo sangue chì hè versatu per parechji per a rimissione di i peccati." Avemu bisognu di fidàrisi è di seguità cun ellu. 2 Timoteu 1:12 dice: "Hè capace di mantene ciò chì aghju cumprisu cun ellu contr'à quellu ghjornu." Jude 24 è 25 dice: "Ora à quellu chì hè capace di impediscevi di stuzzicà, è di fà ti stà davanti à a so gloria senza colpa cun grande gioia, à u Diu stessu Salvatore, per mezu di Ghjesù Cristu, u nostru Signore, sia gloria, maestà , duminazione è autorità, prima di tuttu u tempu è avà è per sempre. Amen " Pudemu fiducia è attenti è micca a paura. Semu avvirtuti da l'Scrittura per esse pronta. Credu chì a nostra generazione hè a tappa di i circustanzi per permette l'Anti-Cristu di acquistà u putere è avemu bisognu di capisce a Parola di Diu è sia pronta accettendu u Victor (Revelazione 19: 19-21), u Signore Ghjesù Cristu chì ci pò darà a vittoria (I Corintini 15:58). Ebrei 2: 3 avvirtenu: "Cumu pudemu scappà s'ellu ne negemu a salvezza cusì grande."

Leghje 2 Salonicchi capitulu 2. Verse 10 dice: "Periscenu perchè ch'elli anu ricusatu di amà a verità è cusì esse salvatu." Ebrei 4: 2 dice: "Perchè avemu avutu ancu u Vangelu chì ci hà pridicatu cumu anu fattu; ma u messagiu chì sintianu ùn era di valore per elli, perchè quelli chì l'anu intesu ùn l'anu micca cumminati cù a fede. " Revelazione 13: 8 dice: "Tutti quelli chì abbitanu nantu à a terra l'adoraranu (a bestia), tutti quelli chì u so nome ùn hè statu scrittu da a fundazione di u mondu in u libru di vita di l'Agnellu chì hè statu uccisu." Revelazione 14: 9-11 dice: "Allora un altru anghjulu, un terzu, li seguitò, dicendu cun voce alta:" Qualchissia adora a bestia è a so maghjina, è riceve un marcatu nantu à a testa o in manu, ancu ellu. beie di u vinu di l'ira di Diu, chì hè mischieratu cù forza completa in a tazza di a so rabbia; è ellu serà turmentatu cù u focu è u puffu in a presenza di l'angeli santu è in a presenza di l'Agnellu. È u fume di u so turmentu s’alza per sempre è sempre; ùn anu micca riposu ghjornu è notte, quelli chì venenu a bestia è a so maghjina, è quellu chì riceve u marcatu di u so nome. ' "Contrastate questu cù a prumessa di Diu in Ghjuvanni 3:36," Quellu chì crede in u Figliolu hà a vita eterna, ma quellu chì rifiuta u Figliolu ùn viderà micca a vita, perchè a còllera di Diu resta nantu à ellu. " Verse 18 dice: "Quellu chì crede in Ellu ùn hè micca ghjudicatu; ma quellu chì ùn crede ùn hè statu ghjudicatu digià, perchè ùn hà micca cridutu in u nome di u Figliolu unicu è u Figliolu di Diu ". Ghjuvanni 1:12 prumetti: "Eppuru à tutti quelli chì l'hanu ricevutu, à tutti quelli chì anu cridutu in u so nome, hà datu u dirittu di diventà i figlioli di Diu." Ghjuvanni 10:28 dice: "Dò a vita eterna à elli, è ùn periscenu micca mai; è nimu ùn li stancerà da a mo manu. "

Cosa dici a Bibbia circa u divorziu è u Matrimoniu?

U sughjettu di divorziu è / o divorziu è risposatu hè una complicata è controversa è cusì pensu chì u megliu approcciu sia di basta cercà tutte e Scritture credu chì tengu un incidere nantu à u sughjettu è li fighjate una per unu. Genesi 2: 18 dice: "U Signore Diu hà dettu: 'Ùn hè micca bè per l'omu di restà solu." Questa hè una Scrittura che ùn daccademu micca.

Genesi 2: 24 dice: "Per questo un omu lascià u so babbu è a so mamma è si unisce à a so moglia, è divintanu una sola carne." Nota, ciò precede a nascita di i primi figlioli. Da u cummentariu di Ghjesù à stu passaghju hè chiaru chì l'ideale hè chì un omu sia sposatu à una donna per a vita. Tuttu à tuttu, un omu sposatu à dui donne, divorziu, etc. ùn hè micca sicuru a migliore situazione possibile.

Esodo 21: 10 & 11 si tratta di una donna acquistata da schiavu. Quandu hà sessu cù u omu chì era acquistatu perchè ùn era più schiava, era a so moglia. I versi 10 & 11 dicenu: "S'ellu si sposa cù un'altra donna, ùn deve micca priva u primu di a so mancia, i so abbigliamenti è i diritti maritali. S'ellu ùn li dà micca queste 3 cose, deve andà libaru, senza alcun pagamentu di soldi. »Almeno in u casu di una schiava, quessa pare dà una donna trattata in modo injustu di u dirittu di abbandunà u so maritu.

Deuteronomu 21: 10-14 si tratta di un omu chì piglia una donna ad alta priggiunera in guerra. Versu 14 dice: "Sì ùn si ne piacce, lasciate andà duve vo vulete. Ùn deve micca venderla o trattala ch'è una schiava, postu chì l'hai deverata. »Sia l'Exodus 21 è u Deuteronomu 21 parenu dì chì una donna chì ùn hà scelta per diventà moglia di u maritu era liberu di lascià s'ella ùn era micca trattatu in modo equitatu.

Esodo 22: 16-17 dice: "Si un omu seduce una vergine chì ùn hè micca garantita di marità è dorme cun ella, deve pagà u prezzu di a moglia, è sarà a so moglia. Se u so babbu si riintenta assolutamentu di dà à Aghjulu, duveru pagà u prezzu di a sposa per e vergine.

Deuteronomu 22: 13-21 insegna chì sì un omu accusava a so moglia di ùn esse verginu quandu si hè sposata è a carica hè stata dimucata vera, avia da esse lapidata à morte. Se a carica hè stata truvata falsa, versu 18 & 19 dicenu, "i prigionieri prendranu l'omu è u puniscenu. Piglioneranu cun centu sicli d'argentu è li daranu à u babbu di a zitella, perchè questu omu hà datu à una virgine israelita un bruttu nome. Cusì serà continuata a so mòglia; ùn deve micca esse divorziate quandu ellu stà.

Solu à Deuteronomu 22: 22 un omu chì hà trovu dormendu cun sposa di l'altri omi era per esse messu à morti, è a donna era persa cun a morte. Ma un omu chì ha stupratu una vergine hà statu una punizione diversa. Dittimetro 22: 28 & 29 dice: "Se un omu si cunnove una vergine chì ùn hè micca garantita di marità è si viula è si scopra, pagarà u so babbu di cinquanta sicli d'argentu. Devi marità cù a ragazza, perchè l'ha violata. Ùn pò mai divorciare à tempu quandu ellu stà.

Dittimetro 24: 1-4a dice: "Se un omu sposa una donna chì ùn si dispiace perchè trova un qualcosa indecente nantu à u so, è scrive un certificatu di divorziu, li dà à a soi è li manda da a so casa, è se dopu ch'ella abbandunisci da a so casa, diventa moglie di un altru omu, è u sicondu maritu piaga à ella è scrive un certificatu di divorzio, u li dà è li manda di a so casa, o s'ellu muore, allora u so primu maritu, chì si divorcia l'ella, ùn hè micca lì micca sposatu dopu avè stata contaminata. Sò puderia esse uccisu à l'ochji di u Signore. »Stu passaghju hè prubabile a basa per i Farisei chì dumandanu à Ghjesù se era un legiu per un omu di spartà a so moglia per un qualchì ragu.

Assuciannu tutti i tri passi di Deuteronomu, si pò cunsumà chì un omu puderia divorziare a so mossa per raghjale, ancu chì ciò chì cause di u divorzio sia discusitu. A restrizzione per un omu chì si divorce di a so moglia s'ellu hà dormitu cun a so prima chì si marini o s'ella ne diffamava ùn hà sensu s'ellu era sempre cunsideratu sbagliu per un omu di divorziare di a so moglia.

In Ezra 9: 1 & 2 Ezra scopre chì parechji di i Ghjudei chì eranu tornati da Babilonia avianu sposatu donne pagane. U restu di u capitulu 9 scrive u so dolore nantu à a situazione è a so preghiera à Diu. In u capitulu 10: 11 Ezra hà dettu, "Facite confessà à l'Eternu, u Diu di i vostri patri, è fate a so vulintà. Separatevi da i populi intornu è da e vostre mogli straniere. ”U capitulu conclude cù un listatu di l'omi chì avianu sposatu donne straniere. In Neemia Nehemie: Neemia Nehemie scontra cù a stessa situazione una volta, è reagisce ancu di più forza di Ezra.

Malachi capitulu 2: 10-16 hà parechje à dì nantu à u matrimoniu è u divorziu, ma hè assai impurtante chì esse lite in cuntestu. Malachia prufetisce sia durante o pocu dopu à u tempu di Ezra è Neemia. Chì significa chì ciò ch'ellu hà fattu riguardu u matrimoniu deve esse compresu à a luce di ciò chì Diu hà dettu à u populu di fà per Ezra è Neemia, divorziare e so moglie pagane. Facciamo stu passu unu versu à volta.

Malachi 2: 10 "Ùn avemu micca un solu babbu? Ùn hà micca creutu un solu Diu? Perchè profanavamu l'allienamentu di i nostri patri, cù una crisima cù l'una cù l'altra? »Da u versu di u modu, 15 & 16 usanu u terminu« rump fede ». È chiaru chì Malachia parla di l'omi chì si divorceu di e so mose ebraiche.

Malachja 2: 11 "Ghjuda hà spezzatu fede. Hè stata uccisa un abominabile in Israele è in Ghjerusalemme: Ghjuda ha profanava u sanctuariu chì l'amore di u Signore amia, si sposò a figliola di un dio stranu. »Siaru quì chì l'omi ghjudei divorziavanu di e so mogli ebraiche per sposà e mogli pagane andate à u tempiu in Ghjerusalemme per adorare. Vede u versu 13.

Malachi 2: 12 "Quellu chì face quellu chì hè, quellu chì sia, u Signore li allontanarà da e tendine di Ghjacobbu, ancu s'ellu piglia offici à u Signore di u Signore d'ottore." Neemia 13: 28 & 29 dice: " i figlioli di Joida, figliolu d'Eliaibib, u sughjettu u primu prete, era figliolu di Sanbalatu, l'oronitiu. E l'aghju fughjatu da mè. Ùn vi ricordate, o mio Diu, perchè sò prufuse l'office di i sacerdoti, è l'allienamentu di u sacerdoziu è di i Leviti.

Malachja 2: 13 & 14 “Un'altra cosa chì fate: Avite l'inundatu di l'altare di u Signore cù lacrimi. A chjama e si lamenta perchè ùn guarda più attente à e vostre offerte o accetta u piacè di e vostre mani. Vi dumandate, "Perchè?" Hè perchè u Signore hè a testimonianza tra voi è a moglia di a vostra ghjovana, perchè avete spezzatu fede cun ella, eppuru ch'ella hè a vostra cata, a moglia di a vostra alleanza di matrimoniu. ”I Petru 3: 7 dice,“ U mariti , ancu cundannate cum'è vive cù e vostre mogli, è trattarli cun rispettu in quantu à u so partner di più u sughjettu è cum'è eredi cun u vostru u donu di grazia di a vita, affinchì nunda abbia impedisce e vostre preghiere. "

A prima parte di u versu 15 hè difficiule da traduce è e traduzzioni di lu variano. A traduzione NIV dice: "U Signore ùn li ha fattu unu? In carne è spiritu sò i soi. È perchè una? Perchè cercava zitella divina. Fighjate cusì in spiritu, è ùn sfruttate micca a fede cù a moglia di a vostra ghjovanu. »Ciò chì hè chiaru in ogni traduzione chì aghju letta hè chì unu di i scopi di u matrimoniu sia di pruducia i figlioli piani. Hè cusì chì era tantu bisognu di malvagge circa l'omi chì si trasformavanu nantu à e moglie ebraiche è si maritaru cun mogli pagane. Un dopu matrimoniu ùn produce micca i figlioli piaceri. Hè ancu chjaramente in ogni traduzione chì Diu sta dicendu à i ghjudici di ùn divorziare e so mogli di ibrei per chì si possu marità per e donne pagane.

Malachja 2: 16 "Odiu u divorziu", dice u Signore, Diu d'Israele. Hè un urugà chì abbia cundottu cù a violenza è cù u so vistimentu ", dice u Signore di u Signore d'esezza. Allora guardia in u vostru spiritu, è ùn sfruttate micca a fede. »Ancu una volta, ci vole à ricordà quandu leghju stu versu chì in u Libro di Ezra Diu hà urdinatu à omi Ebrei chì si marianu cun donne pagane à divorziare e so donne pagane.

Ora venemu à u Novu Testamentu. Adu avè a suppusazione chì tuttu chì Ghjesù è Paul hà dittu nantu à u divorzio è risposatu ùn si contrapone micca u Vechju Testamentu, ancu s'ellu pò allargà nantu à questu è rende i requisiti per u divorzzu più stretti.

Matti 5: 31 & 32 "Hè dettu: Chiunque si divorzia di a so mòglia deve dà à u so certificatu di divorzia". Ma vi dicu, chì quellu chì divorzia di a so mòglia, eccettu per una vechja cunferesa, a fece diventà un'adultera, è quellu chì sposarà a donna divorciata face adulterio.

Lucas 16: 18 "Chiunque divorzia di a so mòglia è sposa per un'altra donna cumperisce adulterio, è quellu chì sposa una donna divorciata cum'è adulteru."

Matthew 19: 3-9 Alcuni Farisei sò andatu à ellu per pruvallu. E si dumandavanu: Ùn hè permessu chì l'omu divorzia di a so mòglia per qualchì ragione? Ùn avete lettu, disse, chì in u principiu u Creatore li fece maschile è femina, è disse: Ghjè per quessa chì un omu lascià u so babbu è a so mamma è si unisce à a so moglia, è i dui saranu una sola carne? Allora ùn sò più duie, ma unu. Perciò ciò chì Diu ha unitu, ùn ne omi micca separatu. ». Allora li dumandonu:« Ma Mosè hà urdinatu chì un omu dia u so maritu un certificatu di divorzio è li mandassi? ». e vostre mogli perchè i vostri cori eranu duri. Ma ùn era micca sta manera da u principiu. A vi dicu chì quellu chì divorzi di a so mòglia, trà l'inglese maritalia, è chì si maritarà cù un altru donna, commette adulterio. "

Mark 10: 2-9 Alcuni Farisei vinenu à pruvà è dumandonu: «Hè un abanddu di lascià a so mòglia?». Quandu dicìu: Mose hà permessu à un omu di scrive un certificatu di u divorzio è u mandò à manghjà. “Ma da u principiu di a creazione, Diu hà fattu elli maschili è femminili. Ghjè per quessa chì un omu lasserà u so babbu è a so mamma è si unisce à a so mòglia, è i dui saranu una sola carne. Allora ùn sò più duie, ma unu. Perciò ciò chì Diu hà unitu, ùn fà nè l'omu separatu. "

Mark 10: 10-12 Quand'elli eranu in casa, i discìpuli li dumandavanu à Ghjesù. E risponde: - Chiunque divorzi di a so mòglia è sposa per un'altra donna commette adulterio contra u so. È sì ella si divorzia di u so maritu è ​​si maritarà cù un altru omu, commette adulterio. "

Prima, un pocu di spiegazioni. A parola greca tradotta "l'infideltà maritalia" in a NIV hè meglio definita cum'è qualunque atti sessuale trà duie persone chì sò un omu è una donna chì si maritanu. Inclusiva, ancu, bestialità. Dopu, sicondu chì u peccatu chì hè specificamente menzionatu hè l'adulterio, vi pari chì Ghjesù sta parlando di qualcuno chì si divorce di u so sposa CUSÌ si pudianu sposà à qualchì altru. Alcuni di i rabbini ebraici anu insegnatu chì u verbo traduttu "indecente" in a traduzione NIV di Deuteronomu 24: 1 significava peccatu sessuale. Altri insegnanu chì puderia significà guasi ogni cosa. Ghjesù pare dì chì ciò chì Deuteronomu 24: 1 si riferisce à hè un peccatu sessuale. Ghjesù ùn hà mai dettu chì u divorziu sia di per ellu sia da mezu adulteriu.

I Corinthians 7: 1 & 2 "Ora per e cose chì voi scrivevate: È bè per un omu di ùn si chjode. Ma quandu ci hè tantu imoralità, ogni omu avia a so moglia, è ogni donna u so maritu. »Una cosa pari à u parolu originale di Diu:« Ùn va micca bè per l'omu di restà solu.

I Corinthians 7: 7-9 "Vogliu chì tutti l'omi eranu cum'è i so. Ma ogni omu hà u so donu da Diu; unu avè u rigalu, un altru hà quellu. Avà, ùn dì micca à i maritati è e vèduve: Ghjè un bonu per elli di stà cunnessi, cum'è eu. Ma s'elli ùn ponu micca cunfurmà si stessi, anu a sposa, perchè hè megliu chjappu chè di brusgià di passione. »L'alternà hè bè chì avete u donu spirituale per quessa, ma se ùn vada, hè megliu à marità.

I Corinzi 7: 10 & 11 “A i mariti mi ne dà u mandatu (micca quì, ma u Signore): Una mòglia ùn deve separassi da u so maritu. Ma s'ellu ci vole, deve rimanere zoppa o ancu riconciliare cù u so maritu. È u maritu ùn deve divorziare di a so moglia. ”U matrimoniu deve esse per a vita, ma da chì Paul hà dettu ch'ellu cita Gesù, hè di stallà a eccezione di u peccatu sessuale.

I Corinzi 7: 12-16 "A parte di l'altri dicu chì sì, ùn sò micca u Signore). Se u fratellu hà una moglie chì ùn hè micca criduta è chì hè disposta à stà cun ellu, ùn hà micca da esse sparso. È sì una donna hà un maritu chì ùn hè micca cridendu è chì hà dispiegato à vivere cun ella, ùn deve micca esse divorziata da ellu ... Ma se u credente ùn hà, lascià fà. Un omu o una donna credente ùn hè micca vinculata in tali circostanze: Diu hà chjamatu per vivere in pace. Cumu sapete, moglia, sì salvà u vostru maritu? O quandu cunnosci, maritu, sì chì salvarà a to moglia? ”A domanda chì i Coriniani si ponevanu veramente pussibuli era:“ Se in l'Anticu Testamentu un omu chì avia sposatu un paganu avia urdinatu di divorziare, ma di un incredulu chì accetta Cristu cum'è u so Redentore è u so spiugliu ùn Duvà a sposa infidele si divorciata? Ma s'è partendu, lascià andà.

I Corinti 7: 24 "Fratelli, ogni omu, cum'è quellu chì risponde à Diu, deve rimanere in a situazione chì Diu l'ha chjamata".

I Corinthians 7: 27 & 28 (NKJV) «Sì avete u maritu à a mòglia? Ùn cerca micca di esse liberatu. Sì esce da una moglia? Ùn circà micca una marita. Ma ancu se si marita, ùn hà micca peccatu; è sì una virgula sposa, ùn hà micca peccatu. Tuttavia tali avè un prublemu in a carne, ma io ti risparmiu. "L'unu modu chì ponu mette ciò in ballu cù l'istruzione di Ghjesù in u divorzio è di a risposata è ciò chì Paul dice in i versi 10 & 11 di stu capitulu hè crede chì Ghjesù sta parlando. Semplicà un maritu per fighjà e Paul parla di qualcosa chì si trova divorziatu è dopu un bellu tempu s'interessa in una persona chì ùn hà nunda à a so divorziata.

Ci sò ancu altre ragioni legittimi per u divorziu, eccessu di u peccatu sessuale è / o è di lascialli unbelieve? In Marcu 2: 23 & 24 i Farisei sò arrabbiati perchè i discìpuli di Gesù stanu à sceglie testate di granu è manghjendu, à u modu di i Farisei di pensà, sia cullendu è battendo u sabbatu. A risposta di Ghjesù hè di ricurdarli di Davide manghjendu u pane consacratu quandu fughjia per a so vita da Saul. Ùn ci hè micca eccezioni in u listessu cum'è chì pudere manghjà u pane consacratu, è ancu Ghjesù pare dì chì ciò chì Davide hà fattu era ghjustu. Ghjesù hà dumandà spessu à i Farisei quandu anu dumandatu per a curazione in u Sabbatu circa a so irrigazione di u so animali, tirendu un zitellu o un animali da una fossa in u sabbatu. Se viulardu u Sabbat o manghjendu u pane consacrattu era OK perchè a vita era in periculu, pensu chì lascià un spuninu perchè a vita era in periculu ùn sia micca sbagata.

Cosa hè dinunu nantu à una condotta da parte di una spunse chì vulia fà fà cresce i figlioli divini. Quella era a causa di u divorziu à Ezra è Neemia, ma ùn hè micca trattata direttamente in u Novu Testamentu.

Cosa ci hè di un omu dipendente à a pornografia chì hè cummerciuò adulteriu in u so core nantu à una base regolari. (Matti 5: 28) U Nuovo Testamentu ùn risponde micca à quellu.

Chì versu un omu chì rifiuta d'avè rapporti normali sessuali cù a so moglia o chì li forniscenu di manghjà è di vestiti. Ciò hè affrontatu in u casu di schiavi è di priggiuneri in l'Anticu Testamentu, ma ùn hè micca affucatu in u Novu.

Eccu ciò chì so sicuru:

Un omu sposatu à una donna per a vita hè l'ideale.

Ùn hè micca sbagghiatu divorziu di u coniuge per peccatu sessuale, ma una persona ùn hà urdinatu di fà cusì. Se a riconciliazione sia pussibule, perseguendu questu hè una bona opzione.

Divorcà un sposa per qualunque raghjone, affinchì puderei sposà cun altru quasi certamente impegni u peccatu.

Sì un zitellu increduli si lascia, ùn vi hè micca bisognu di pruvà à salvà u matrimoniu.

Se stà in un matrimoniu mette a vita umana in periculu, sia u spuninu o i figlioli, un spuninu hè libero di andà cù i zitelli.

Se un cònjugiu sia infedele, e fatti di restu marità sò megliu s'è u coniuge contru à u so maritu chì piglia è si dà à scegli o u so spuninu o quiddu chì anu avutu in affare.

Rifiutà i relazioni sessuali normali cù u vostru maritu è ​​u peccatu. (I Corinti 7: 3-5) Chì si sia motivu per u divorzio ùn hè micca chiaru.

Un omu impegnatu in a pornografia ghjunghjerà di solitu finalmente impegnu in un peccatu sessuale reale. Benchè ùn possu micca dimustrarlo, l'esperienza ha insegnatu à quelli chì anu trattatu questu più chè Iu chì dicendu u maritu ch'ellu deve sceglie trà a so moglia o a so pornografia anu più prubitu di finisce per quessu u matrimoniu esse guaritu chè d'ignorà a pornografia è sperendu chì u maritu si smetta.

Cosa dice a Bibbia circa i profeti è a prufezia?

U Novu Testamentu parla di profetizà è descrive a profezia cum'è un rigalu spirituale. Qualchissia hà dumandatu se una persona profetizeghja oghje hè u so discorsu uguale à l'Scrittura. U libru Introduzzione Biblica Generale dà sta definizione di prufezia à a pagina 18: "A prufezia hè u messagiu di Diu datu da un profeta. Ùn implica micca prediczione; in fattu nessuna di e parolle ebraiche per "profezia" significa prediczione. Un prufeta era una persona chì parlava per Diu ... Era essenzialmente un predicatore è un maestru ... "secondu l'insignamentu uniforme di a Bibbia". "

Vogliu dete Scritture è osservazioni per aiutà à capisce questu tema. Prima avissi da dì chì, se una dichjarazione profetica di una persona era l'Scrittura, averiamu volumi di Scrittura nova in continuu è averiamu cunclusu chì l'Scrittura hè incompleta. Fighjemu è vedemu e sferenze deskritte trà e prufezia in u Vechju Testamentu è in u Novu Testamentu.

In l'Anticu Testamentu, i profeti eranu spessu i capi di u pòpulu di Diu è Diu li hà mandatu per guidà u so pòpulu è per apre u caminu per u salvatore chì venerà. Diu hà datu à u so pòpulu istruzzioni specifichi per identificà genuu da falsi profeti. Leghjite puru Deuteronomu 18: 17-22 è ancu capitulu 13: 1-11 per queste teste. Prima, se u prufeta avia preditu qualcosa, avia avutu da esse 100% accertate. Ogni profezia avia da passà. Eppo u capitulu 13 hà dettu chì, se Ghjesù disse à u pòpulu di venerà à qualcosa à Diu, ma u Signore (Ghjehova), era un prufeta falzu è era statu ugliatu à a morte. I prufeti anu scrittu ancu ciò chì dicianu è ciò chì accade à u cumandamentu è a direzzione di Diu. Ebrei 1: 1 dice: "In u passatu Diu hà parlatu à i nostri antenati per mezu di i prufeti in parechji tempi è in diverse manere." Questi scritti sò stati immediatamente cunsiderati cum'è Scritture - a Parola di Diu. Quandu i prufeti cessavanu u pòpulu ebraicu cunsidereghja chì u "canon" (cullizzioni) di l'Scrittura era chjusu, o hè stata finita.

In modu simili, u Novu Testamentu hè statu largamente scrittu da i discìpuli originali o da quelli vicinu. Eranu testimoni oculari in a vita di Ghjesù. A chjesa hà accettatu i so scritti cum'è Scritture, è pocu dopu chì Jude è Revelazione eranu scritti, cessò di accettà altri scritti cum'è Scritture. In realtà, anu vistu l'altri scritti più tardi in cuntrastu cù l'Scrittura è falsi, paragunendu cun l'Scritture, e parolle scritte da i profeti è l'apostuli cum'è Petru hà dettu in I Petru 3: 1-4, induve dice à a chjesa cumu determinà i scoffri. è falsu insegnamentu. Ellu disse: "Ricordate e parolle di i profeti è di i cumandamenti datu da u nostru Signore è per u Salvadore attraversu i vostri apostoli."

U Novu Testamentu dice in I Corintini 14:31 chì avà ogni credente pò prufetì.

L'idea più spessu datu in u Novu Testamentu hè di TEST tuttu. Ghjude 3 dice chì a "fede" hè stata "una volta per tutte consegnata à i santi". U Libru di Revelazione, chì revela u futuru di u nostru mondu, ci avisa currettamente in u capitulu 22 versu 18 per ùn agregà o suttà nunda in e parolle di quellu libru. Questu hè un indicatore chjaru chì a Scrittura hè stata cumpletata. Ma l'Scrittura dà avvisi ripetuti nantu à l'erezia è l'insegnamentu falzu cum'è vistu in 2 Petru 3: 1-3; 2 Petru capituli 2 & 3; I Timoteu 1: 3 & 4; Ghjude 3 & 4 è Efesini 4:14. Efesini 4: 14 è 15 dice: "Oramai ùn siamu più zitelli, sbatti avanti è purtati da ogni ventu di duttrina, da l'uomo di l'omi, e per l'abbandunanza astuta, perch'elli si stanu aspettendu per ingannà. Invece, parlendu a verità in amore, cresceremu diventà in ogni rispettu u corpu maturu di Ghjesù chì hè u capu, questu hè Cristu. " Nunda ùn hè uguale à a Scrittura, è tutte e prufezia chjamate sò da esse pruvatu da ella. I Salonicchi 5:21 dice: "Prova tuttu, mantene fermu ciò chì hè bè." I Ghjuvanni 4: 1 dice: "Amate, ùn credi micca ogni spiritu, ma pruvate i spiritu, ch'elli sò di Diu; perchè parechji falsi profeti sò andati in u mondu. " Pruvemu tuttu, ogni prufeta, ogni maestru è ogni duttrina. U megliu esempiu di cumu facemu questu si trova in Atti 17:11.

Atti 17:11 ci parla di Paulu è Silas. Stanu andati à Berea per predicà u Vangelu. Atti ci dice chì u populu Berean hà ricevutu u messagiu impauritu, è chì sò elogiati è chjamati nobili perchè "ricercavanu e Scritture ogni ghjornu per vede se ciò chì Paulu hà dettu era veru". Anu pruvatu ciò chì l'apòstulu Paulu hà dettu da SCRIPTURI. Eccu a chjave. L'Scrittura hè a verità. Ghjè ciò chì usemu per pruvà tuttu. Ghjesù l'hà chjamata a Verità (Ghjuvanni 17:10). Questu hè l'unicu è l'unicu modu per misurà qualcosa, persona o duttrina, verità versus l'apostasia, da a Verità - Scrittura, a Parola di Diu.

In Matteu 4: 1-10 Ghjesù hà datu l'esempiu di cume scunfighjà e tentazioni di Satana, è ancu indirettamente ci hà amparatu à aduprà l'Scrittura per pruvà è rimpruverà l'insignamentu falzu. Utilizà a Parola di Diu, dicendu: "Hè scritta." Tuttavia, ci vole à armi noi cun una cunniscenza approfondita di a Parola di Diu cum'è Petru hà implicatu.

U Novu Testamentu hè diversu da l'Anticu Testamentu perchè in u Novu Testamentu Diu hà mandatu u Spìritu Santu à stassi in noi mentri chì in l'Anticu Testamentu Ellu riunì profeti è maestri spessu per solu un periodu di tempu. Avemu u Spìritu Santu chì ci guida in a verità. In questa nova allianza Diu hà salvatu è ci hà datu rigali spirituali. Unu di sti rigali hè a prufezia. (Vede I Corintini 12: 1-11, 28-31; Rumani 12: 3-8 è Efesini 4: 11-16.) Diu hà datu questi doni per aiutà à crescere in grazia in qualità di credenti. Avemu aduprà sti rigali per u megliu di a nostra capacità (I Peter 4: 10 & 11), micca cum'è Scrittura autorevule, infallibile, ma per incuragisce l'altru. 2 Petru 1: 3 dice chì Diu ci hà datu tuttu ciò chì avemu bisognu per a vita è a divinità per mezu di a nostra cunniscenza di Ellu (Ghjesù). U scrittu di l'Scrittura pari chì hè passatu da i prufeti à l'apòstuli è à altri testimoni oculari. Ricurdativi chì in questa nova chjesa semu per pruvà tuttu. I Corinzi 14:14 & 29-33 dice chì "tutti puderanu profetizà, ma lasciate l'altre ghjudicà." I Corinzi 13:19 dice, "noi profetemu in parte" chì, crede, significa chì avemu solu capiscitura parziale. Dunque, ghjudicemu tuttu da a Parola cum'è i Bereani hà fattu, sempre attenti à u falsu insegnamentu.

Pensu chì hè sàviu di dì chì Diu insegna è ammonisce è incuragisce i so figlioli à seguità è campà secondu a Scrittura.

Cosa dicenu a Bibbia nantu à i Tempi di Finisce?

Ci hè molte idee differenti quì nantu à ciò chì a Bibbia predica in realtà accadrà in i «ultimi ghjorni». Questa hè una breve sintesi di ciò chì crede è perchè credemu. Per rendà u sensu di e situazioni chì diffirenu nantu à u millenniu, a tribulazione è u rapimentu di a Chjesa, bisogna prima cunsiderà alcune presuppostazioni di basa. Un segmentu abbastanza grande di prufessiunale creme crite in ciò chì spessu si chjama “Teologia di Sostituzione”. Questu hè l'idea chì quandu u populu ebraicu ricusò Ghjesù cum'è Messia, Diu rifiutò i Ghjudei è u populu ebrau hè statu rimpiazzatu per a Chiesa. u populu di Diu. Una persona chì crede chì questu hà da leggere e profezie di l'Utranu Testamentu nantu à Israele è dicenu ch'elli sò spiritualmente cumpluti in a Chiesa. Quandu leggenu u Libru di l'Apocalorio è truvanu e parole "Ghjudei" o "Israele", interpretanu e parolle per significà a Chjesa.
Questa idea hè strettamente legata à un'altra idea. Parechje persone credenu chì dichjarazioni nantu à e cose future sò tutti simbolichi è micca esse toltevuli letteralmente. Hà parechji anni fà ascoltatu una cinta audio in u Libru di l'Apocalognà è u maestru hà dichjaratu ripetutamente: "Se u sensu pianu faci un sensu comune ùn cerca nisun altru sensu o ghunatevuli." cun profezioni bibliche. E parolle saranu presi à significà esattamente ciò chì significanu ordinariamente, a meno chì ci sia qualcosa in u cuntestu chì indica l'altrò.
Dunque u primu numaru da risolve hè a questione di a "Teologia di Sostituzione". Paul chiede à Romani 11: 1 & 2a "Volete Diu rifiutà u so populu? In nessun casu! Sò un Israelitu, discendente d'Abraham, di a tribù di Beniaminu. Diu ùn hà ricusatu à u so pòpulu ch'ellu avia cunnisciutu. ”Rumani 11: 5 dice:“ Così dinò, attualmente ci hè un rimanchiu sceltu da a grazia. ”Rumani 11: 11 & 12 dice: chì ùn anu Affattu! Invece, per via di a so trasgressione, a salvezza hè vinuta à i Gentili per rendere Israele invidiosi. Ma sì a so trasgressione significa ricchezza per u mondu, è a so perdita significa ricchezza per i pagani, quantu a più ricchezza rende a so piena inclusione!
Rumani 11: 26-29 dice: "Ùn vogliu ch'è l'ignorà di u misteru, fratelli è sorelle, affinchì ùn siate prusparatu; Israele hà sperimentatu in parte un indimentu, finu à chì u pòpulu di i Gentili sia ghjuntu in , è cusì tuttu u Israele sarà salvatu. Cumu hè scrittu: Vene u liberatore da Sion; perchè trascorera l'alternanza da Ghjacobbu. È questu hè a mo alleanza cun elli, quandu Iu toleraghju i so peccati. Quantu hè di u Vangelu, sò detta per i vostri; ma quantu à l'electioni, sò amati à causa di i patriarchi, per i rigali di Diu è a so chjamata sò irrevocabili. "Credemu chì e promesse à Israele saranu letteralmente cumplete per Israele è chì u Novu Testamentu dichiarerà Israele o Ghjudei significa esattamente ciò chì dice.
Allora chì insegna a Bibbia circa u Milleniu? A Scrittura pertinente hè Rivelazione 20: 1-7. A parola “millenniu” vene di u latinu è significa mili di anni. E parolle "milla anni" si verificanu sei volte in passaghju è pensu chì significanu esattamente ciò. Ùn ci credemu ancu chì Satana sarà fermatu in l'Abissu per quellu tempu per impedisce di ingannà e nazioni. Chì versu quattru dicenu chì a ghjente regna cun Cristu per mille anni, cridemu chì Cristu torna prima u Milleniu. (A Seconda Venuta di Cristu hè descritta in Apocalypse 19: 11-21.) A la fine di u Millenium, Satani hè liberatu è ispira una rivolta finale contr'à Diu chì hè scunfatta è quì si perde u giudiziu di i cridi è l'eternità principia. (Rivelazione 20: 7-21: 1)
Allora, chì insegna a Bibbia nantu à a Tribulazione? U solu passà chì descrive ciò chì cumincia, à quantu hè, ciò chì accade in u mezu à e u scopu di questu hè Daniel 9: 24-27. Daniele hè statu prieghendu per a fine di i NEUI anni di a cattività previsti da u prufeta Jeremia. 70 Chronicles 2: 36 ci dice, "A terra hà pigliatu i resti di u sabbatu; tuttu u tempu di a so desolazione hà ripugghiatu, finu à chì i settanta anni sò stati cumpluti cù u cumplimentu di a parolla di u Signore parlata da Ghjeremia. "Una matematica semplice ci dice chì per 20 anni, 490 × 70, i Ghjudei ùn anu micca osservatu l'annu di u sabatu, È cusì Diu li fece lascià da a terra à 7 anni per dare u restu di u so sàbbatu. I regulamenti per l'annu sabbatanu sò in Leviticu 70: 25-1. A punizione per ùn tene micca è in Leviticu 7: 26-33, “Speruvi nantu à e nazioni è traraghju a mo spada è mi perseguirà. A to terra sarà spazzata, è e to cità saranu in rovine. Allora a terra gode di u so sàbatu tutta u tempu chì si stende pattu è chì sì in u paese di i vostri nimici; quessa a terra si ripuserà è si piacera à i so sabbati. Tutta u tempu chì si stende pattu, a terra avè u restu ch'ellu ùn hà micca avutu in i sabati chì avete vissutu nantu à questu. "
In risposta à a so preghiera circa settanta settanta d'anni di infidelità, Daniel hè dettu in Daniel 9: 24 (NIV), "Setanta" settanta "sò dichjarate per u to pòpulu è a vostra cità santa per finisce di a trasgressione, per porre fine à u peccatu. piacè per sdonte per a malvagità, per portà in a giustizia eterna, per chjappà a visione è a prufezia è per unghjà u Locu Sacru. ”Fighjate chì si sia decretu per u populu di Daniel è a cità santa di Daniel. A parola ebraica per a settimana hè a parola "sette" è puru per quessa si riferisce à una settimana di sette ghjorni, u cuntestu indica quà settanta "sette" di l'anni. (Quandu Daniel hà da indicà à una settimana di sette ghjorni in Daniel 10: 2 & 3, u testu ebraicu dici letteralmente "sette di ghjorni" entrambe e volte chì a frase accade.)
Daniel prevede chì sarà 69 seventi, 483 anni, da u cumandamentu di risturà è ricostruire Gerusalemme (Nàbunu capitulu 2) finu à quellu U Cristu (u Messia, u Cristu) vene. (Questu hè cumplatu in u battesimu di Ghjesù o l'ingressu trionfale.) Dopu à l'anni XN, u Messia sarà messu à a morte. Dopu chì u Messia hè messu à a morte "u pòpulu di u capu chì ghjungheraghja hà da distruggere a cità è u santuariu". Questo accadde in 483 AD. Lui (u guvernatore chì hà da vene) cunfirma una alleanza cù "molti" per l'ultimi sette anni. "A metà di i 'sette" hà da cullà u sacrificiu è l'offerta. È in u tempiu criarà un abominiu chì causa desolazione, finu chì a fine chì hè dichjarata hè versata nantu à ellu. ». Notatevi chì tuttu ciò hè nantu à u populu ebraicu, a cità di Ghjerusalemme è u tempiu in Ghjerusalemme.
À sente Zaccaria 12 è 14, u Signore torna per salvà a Ghjerusalemme è u populu ebraicu. Quandu questu accade, Zaccaria 12: 10 dice: "E versu una casa di Davide è di l'abitanti di Ghjerusalemme un spiritu di grazia è di supplicazione. Mi si guardanu, quellu chì hannu travagliatu, è ne doleranu cum'è una parte chjesa di un zitellu, è u dolore amarevule per ellu cum'è una softezza di un figliuu primu di u casu. »Ciò pari chì quandu" tuttu Israele sarà " salvu ”(Romani 11: 26). A tribulazione di sette anni hè in primis di u populu ebraicu.
Ci hè una serie di motivi per crede chì l'Esperanza di a chjesa descritta in I Tessalonici 4: 13-18 è I Corinti 15: 50-54 sarà accadutu prima di a Tribulazione di sette anni. 1). A chjesa hè descritta cum'è locu di Diu in Efese 2: 19-22. Rivelazione 13: 6 in a Bibbia cristiana di a norma (a traduzzione più letterale aghju trovu per questu passaghju) dice: "Egli cuminciò à parlà à blasfemi contr'à Diu: blasfeme u so nome è a so dimora - quelli chì abitanu in u celu." a chjesa in u celu mentre a bestia hè in terra.
2). A struttura di u Libro di l'Apocalognu hè data in capitulu una, versu diciannove, "Scrivite, dunque, ciò chì avete vistu, ciò chì hè oghje è ciò chì daveru fà più tardu." Ciò chì John avia vistu hè scrittu in capitulu unu. Poi segue e lettere à sette chjese chì eranu dunque in esistenza, u “ciò chì hè avà.” “Più tardu” in a NIV hè letteralmente “dopu à queste cose,” “meta tauta” in greco. "Meta tauta" hè traduttu "dopu à sì" duie volte in a traduzione NIV di Rivelazione 4: 1 è pari à significà e cose chì succedenu dopu à e chjese. Ùn ci hè nunda di riferimentu à a Chjesa nantu à a terra cù una terminologia chjese distintiva dopu à quella.
3). Dopu avè descrittu l'infurmazione di a Chjesa in I Tessalonici, 4: 13-18, Paul parla di a ghjente “u ghjornu di u Signore” in I Tessalonici 5: 1-3. Dici in versu 3, "Mentre u populu dicenu, 'Pace è sicurezza," a distruzione andrà nantu à sì subitu, cume dolori di travagliu à una donna incinta, è ùn saranu micca fughjendu ". Fighjate i pronomi" u "è" u ". "Versu 9 dice:" Perchè u Diu ùn ci hà statu stabilitu per fà soffre a furia, ma per riceve a salvazione per u nostru Signore Ghjesù Cristu.
Per rezumandula, credemu chì a Bibbia insegna chì l'Esperanza di a Chiesa precede a Tribulazione, chì hè in primis di tuttu u populu ebraicu. Credemu chì a Tribulazione dura di sette anni è finisce cù a Seconda Venuta di Cristu. Quandu Cristu torna, allora hà regnu per l'anni 1,000, u Millenium.

Cosa dice a Bibbia circa u Sabbat?

U Sabbat hè statu introduttatu in Genesi 2: 2 & 3 “Di u septu ghjornu Diu avia finitu u travagliu ch'ellu facia; Cusì u settimu ghjornu ripitò da tuttu u so travagliu. Allora Diu benedisse u settimu ghjornu è u sancseva, perchè nantu à esse ellu si ripiegò da tuttu u travagliu di creazione ch'ellu avia fattu.

U sabbat ùn hè mancu menzionatu ancu finu chì i figlioli d'Israele anu cullati da l'Egittu. Dittimetro 5: 15 dice: "Ricurdate chì eri schiavi in ​​l'Egittu è chì l'Eternu u vostru Diu ti ha trascinatu da quì, cu una manu forti è un braccio allargatu. Allora u Signore u vostru Diu vi ha urdinatu di osservà u ghjornu di u sàbatu ». Gesù dice in Marcu 2: 27," U sabbatu hè statu fattu per l'uomo, non l'omu per u sàbatu ". u sabbatu. Diu hà urdinatu chì quesse ripende un ghjornu à a settimana per u so bonu.

Se fighjate attentamente à l'Exodus 16: 1-36, u capitulu chì registra a data chì Diu faci u Sabbatu à i Israeliti, un altru ragu diventa evidenti. Ddiu pigliava in u dà di manna è di l'introduzione di u Sabbat, cum'è Exodus 16: 4c dice: "In questu modo pruvaraghju è vedu sì seguanu i mo istruzioni." u paese di Cananu. Per conquistà a Cananu, avianu bisognu di depindà di Diu per fà per elli ciò chì ùn puderia micca fà per elli per ellu è seguitu a so istruzioni attentamente. U travagliu di a Giordania è a cunquista di Iéricho sò i primi dui esempi di stu.

Questu hè ciò chì Diu hà volutu sapè: Sì credite ciò chì dicu è aghju ciò chì vi dicu, vi daraghju tuttu per voi per conquistà a terra. Se ùn credite micca ciò chì dicu è fà ciò chì vi dicu di fà, e cose ùn andanu micca bè per voi. Ddiu soprannaturale li fornisce manna sei ghjorni di a settimana. Se anu provatu à salvà ogni notte per i cinque primi ghjorni, «era piena di larve è cuminciò à odore» (verse20). Ma à u sestu ghjornu, si ne diceva à riunì duie volte u mantene per a notte dopu perchè ùn ci statuu nisuna a mattina di u settimu ghjornu. Quandu facianu sì, "ùn hè micca pudore o avutu i larve" (verse24). A verità nantu à mantenere u Sabbat è l'entrata in a terra di Cananu sò cunnesse in capituli Ebrei 3 & 4.

E i Ghjudei eranu dumandati à tene un annu di u sabbatu è prumove chì s'è fattu accussì Diu li fornisca in abbondanza per elli chì ùn anu avutu bisognu di e culturi di u settimu annu. I dettagli sò in Leviticu 25: 1-7. A prumessa d'abbondanza hè in Leviticu 25: 18-22. U punto era di novu: crede Diu è fà ciò ch'ellu dice è sarete benedetti. I vantaggi per obbedendu à Diu è e cunsequenze di disubbidisce Diu sò dettu in Leviticu 26: 1-46.

L'anticu testamentu insegna ancu chì u Sabbat hè statu datu unicamente à Israele. Esodo 31: 12-17 dice: "Allora u Signore disse à Mosè: Dì à l'Israeli:" Devi osservà i miei sabbati. Quellu hè un segnu tra mè è voi per e generazioni à vene, affinchì sapete chì sò u Signore, chì vi rende santu ... I Israele sò ancu di guardà u sàbatu, celebrendu per e generazioni chì sò cumu duranti. Sì un segnu tra me è l'Israeliti per sempre, chì in sei ghjorni, l'Eternu fece u celu è a terra, è u settimu ghjornu riposò è era rinviatu.

Una di e più grandi fonti di discordanze tra i capi religiosi ebraici è Ghjesù hè chì u curatu in u sabbatu. Ghjuvanni 5: 16-18 dice: “Allora, chì Ghjesù facia queste cose in u sabbatu, i capi di i Ghjudei anu persecutallu. In a so difesa, Ghjesù li disse: U mo Padre hè sempre à a so attività, è ancu quì aghju avutu. »Perchè anu tentatu ancu di più di uccidallu; Ùn hè micca solu chì hà ruppiatu u sàbatu, ma hè ancu chjamatu Diu u so propriu Patri, facendosi uguale à Diu.

Ebrei 4: 8-11 dice: "Perchè se Ghjesù li avia detta a riposa, Diu ùn vulia parlà più tardi nantu à un altru ghjornu. Ci hè restu, allora, un ripusu di u sabbatu per u populu di Diu; perchè quellu chì accede à u restu di Diu riposa ancu di e so òpere, cum'è Diu hà fattu da a so. Fighjà dunque tutti i sforzi per entrà in stu riposu, affinchì nimu ùn perrà in seguitu di u so esempiu di disubbidienza. »Diu ùn hà cessau di travaglià (Giovanni 5: 17); Hè smittatu di travaglià da solu. (Ebrei 4: 10 in a Greca è a Versione di Giacomo Re avè a parola in essi propiu). Dallu creazione, Diu travaglia cù e cù e persone, micca da ellu. L'entrata di u restu di Diu permette à Diu di travaglià è attraverso a so persona, micca fà a to cosa per sè. U populu ebraicu ùn hà fattu entrà in Canaan (numeri capituli 13 & 14 è Ebrei 3: 7-4: 7) perchè ùn si sapenu imparà a lezione chì Diu hà praticatu di insegnarli cù a manna è u sabbatu chì si crede in Diu è fà ciò ch'ellu Ha dettu ch'ellu avia a cura di elli in situazioni in cui ùn puderanu micca cura di sè stessi.

Ogni riunione di i discepuli o riunioni di chjese dopu à a risurrezzione induve u ghjornu di a settimana hè menzionatu era un domenica. Ghjesù s'era cunnisciutu cù i discepuli, menu Toma, "in a sera di quel primu ghjornu di a settimana" (John 20: 19). Ci ha cunnuciatu cù i discepuli tra i quali Thomas "una settimana dopu" (John 20: 28). U Spiritu Santu hè statu datu à vivere in i credenti u ghjornu di a Pentecoste (Atti 2: 1) chì era celebratu domenica in a Levitica 23: 15 & 16. In Atti 20: 7 leghevamu, "U primu ghjornu di a settimana ci vulemu unisci per spezzà u pane." E in I Corinti 16: 2 Paolo dà ai Corinzi, "U primu ghjornu di ogni settimana, ognunu di voi deve Fighjate una summa di soldi in cunsultu cù u vostru redditu, salvatilu, affinchè quandu I venenu ùn avemu da fà una collezione. ”Ùn ne micca una menzione di una riunione di a chjesa u sabatu.

L'epunasia metti chjaramente chì a tenuta di u Sabbat ùn era micca necessaria. Colossiani 2: 16 & 17 dice: "ùn allora micca à nimu chì ti ghjudichisce per ciò chì manchi o bè, o per una festa religiosa, una festa di Luna nova o un ghjornu di u Sabbat. Quessi sò una ombra di e cose chì avianu da fà; a realtà, però, hè trovata in Cristu. ”Paolo scrive in Galati 4: 10 & 11“ State osservendu ghjorni, mesi, stagioni è anni speciali! Ho paura per voi, chì in qualchì mumentu aghju sprecatu i miei sforzi nantu à voi. ”Ancu una lettura casuale di u libru di Galati face chiaru chì ciò chì Paul scrivevanu contr'à hè l'idea chì si deve tene a legge ebraica per esse salvata.

Quandu a chjesa di Gerusalemme s'incontra per cunsiderà se anu i crìtici naziunali bisognu o esse circoncisi o mantenendu a legge ebraica, anu scrittu questu per i credenti genti: chì vi ghjunghjanu al di là di i requisiti seguenti: devi stà abbisciatu di i cibi sacrificati à l'iduli, da u sangue, da a carne d'animali strangolati è da immoralità. Vi fà bè per evità queste cose. Addiu! »Ci hè micca menzione di u rigalu di u Sabbat.

Sembra ovvio da Atti 21: 20 chì i credenti ebraici anu continuatu à osservà u Sabbat, ma da i Galati è i Colossesi pare dinò evidenziu chì se i credenti di i Gentili anu cuminciatu à fà ciò, ponu dubbi in ognunu! È cusì in una chiesa composta di Ghjudei è di Naziuni, i Ghjudei osservavanu u Sabbatu è chì i Gentili ùn l'hanu fattu. Paul si rivolge à questu in Romani 14: 5 & 6 quandu dice: “Una persona considerà un ghjornu più sacru di un altru; un altru considera tutti i ghjorni. Ognunu di elli deve esse pienu cunvintu in a so propria mente. Quellu chì tene un ghjornu cum'è speciale ne face quì à u Signore. "E segui sta cun ammonizione in u versu 13," Perchè dunque smetti di fà un giudiziu unu l'altru. "

U mee cunsigliu personale à una persona giudaica chì diventa cristiana voli chì cuntene à osservà u Sabbat almenu in quantu faci u pussibulu ebraicu in a so cumunità. S'ellu ùn vene micca, si pone apertu a l'accusazione di rigettà a so eredità ebraica è diventà un Gentile. D'altra parte, aghju à cunvertite un Cristuale gentilu di pensà cù molta attenzione à a mo insegnamentu à u Sabbat, affinch'ellu crea l'impressione chì diventà un cristianu dipende da chì riceve Cristu è ubbidisce à a lege.

Ciò chì succede dopu a morte?

In risposta à a vostra domanda, e persone chì crede in Ghjesù Cristu, in a Sò prumuzione per a nostra salvezza vanu in u celu per esse cun Diu è l'incredè sò condemnati à a punizione eterna. Ghjuvanni 3: 36 dice: "Quellu chì crede in u Figliolu hà a vita eterna, ma quellu chì ricetta u Figliu ùn vede micca a vita, perchè a rabba di a Diu si mantene nantu à ellu"

Quandu morite, a vostra anima è u vostru spiritu lascianu u vostru corpu. Genesis 35: 18 ci mostra quandu dici a Raffa di a morte, dicendu, "cum'è a so anima era partita (perchè era morta)". Quandu u corpu si mori, l'anima è u spiritu lascianu, ma ùn lasciu micca di esistere. Hè chiaru in Mattheu 25: 46 ciò chì accade dopu a morte, quandu, parlendu di l'injusti, dice: "Quelli andanu andà in punizione eterna, ma i ghjusti per a vita eterna."

Pàulu, quandu insegnava i credenti, hà dettu chì, nantu à u mumentu di a nostra morte, “Sò assente da u corpu, simu presenti cù u Signore” (I Corinzi, 5: 8). Quandu Ghjesù era risuratu da i morti, Hà andatu à esse cun Diu u Patri (Giuvanni 20: 17). Quandu ci promette a stessa vita per noi, sapemu chì sarà è chì saremu cun U.

In Luca 16: 22-31 vedemu u discu di l'omu riccu è Lazarus. U poveru omu ghjustu era in u “littra d'Abraham” ma u riccu andò in Hades è era in agonia. In u versu 26 videmu chì ci era un gran goltru fissu trà elli, affinchì un omu ghjustu ùn puderia micca passà à u celu. In versu 28 si tratta di Hades cum'è un locu di tormentazione.

In Romani 3: 23 dice, "tutti anu fattu piccati è mancanu di a gloria di Diu." Ezequiel 18: 4 è 20 dicenu, "l'anima (è note l'usu di a parola anima per a persona) chì peccate morirà ... a malvagità di i malvani sarà nantu à ellu stesso. "(A morte in stu sensu di a Scrittura, cum'è in Apocalypse 20: 10,14 & 15, ùn hè micca a morte fisica, ma a separazione da Diu per sempre è a punizione eterna cum'è si vede in Luca 16. Romani 6: 23 dice, "U salariu di u piccatu hè a morte" è Maternu 10: 28 dice, "teme chì sia chì hè capace à distrughje sia l'anima è u corpu in l'infernu."

Hè dunque, chì pò intruferiri in u celu è esse cù Diu per sempre, chì noi sia tutti peccatori ingiuri. Cumu pudemu esse salvatu o rimborsatu da a pena di morte. Rumani 6: 23 dà ancu a risposta. Diu vene à nostro u salvu, perchè dici, "u donu di Diu hè a vita eterna in Ghjesù Cristu u nostru Signore." Leggi I Petru 1: 1-9. Quì avemu Petru discusendu cume i credenti anu ricevutu una eredità «chì ùn pò mai peri, voscari o scumpariri - tenuti per sempre in celu ”(Versu 4 NIV). Petru parla di cum'è credendu in Ghjesù dava "ottenendu u risultatu di a fede, u salvamentu di a to anima" (versu 9). (Vedi ancu Matteo 26: 28.) Filippini 2: 8 & 9 ci dice chì ognunu deve confessà chì Ghjesù, chì hà rivendicatu l'uguaglianza cù Diu, hè "Signore" è deve crede chì Iddu hè mortu per elli (Giovanni 3: 16; Matthew 27: 50 ).

Ghjesù hà dettu in Ghjuvanni 14: 6, “Iò u via, a Verità è a Vita; quellu nimu ùn pò vene à u Padre, trà per Mè. ”Sìmuli 2: 12 dice:“ Bacalu u Figliolu, affinchì ùn sia arrabbiatu è chì perdi in a strada. ”

Parechji passaghji in u Novu Testamentu sintenu a nostra fede in Ghjesù cum'è "obbedendu à a verità" o "obbedendu à u Vangelu", chì significa "crede in u Signore Ghjesù". I Petru 1: 22 dice: "Avete purificatu e vostre anime à ubbidisce. a verità per mezu di u Spiritu. ”Efesiani 1: 13 dice,“ In Lui tu ancu fiduciaQuandu avete ascucatu a parola di a verità, u vangelo di a vostra salvezza, in chì, ancu chì, avè cridutu, sì statu sigilatu cù u Spìritu Santu di a promessa. ”(Leggi ancu Romani 10: 15 è Ebrei 4: 2.)

U Viscuale (chì significa bona nova) hè dichjaratu in I Corinti 15: 1-3. Hè dettu, "Fratelli, ti dicu u vangelo chì aghju pridicatu à voi, chì ancu voi avete ricevutu ... chì Cristu hè mortu per i nostri peccati secondu e Scritture, è chì hè statu sepultatu è ch'ellu hè risuscitu u terzu ghjornu ..." Ghjesù disse in Matteu 26: 28, "Perchè hè u mo sangue di a nova alleanza chì hè versatu per parechji per a remissione di i peccati." I Petru 2: 24 dice: "E ellu purtò i nostri peccati in u so corpu in a croce ". I Timoteu 2: 6 dice," Dà a so vita u rimborsu per tutti ". I Giusti 33: 24 dice:" salvami di ùn scendite micca in la buca, aghju truvatu un riscu per ellu. " 53: 5, 6, 8, 10.)

John 1: 12 ci dicisce ciò chì avemu da fà, "ma quanti chì l'hanu ricivutu per Egli hà datu u dirittu di diventà figlioli di Diu, ancu à quelli chì credenu in u so nome." Romani 10: 13 dice: "Chì quellu chjamà sopra u nome di u Signore saranu salvati. ”John 3: 16 dice quellu chì crede in ellu hà“ vita perpetua ”. John 10: 28 dice:“ Io li da a vita eterna è ùn anu mai peri. ”In Atti 16: 36 a domanda hè stata dumandata: "Chì devo fà per esse salvatu?" E risponde, "crede in u Signore Ghjesù Cristu è sarete salvati." John 20: 31 dice: "Sti scritti chì pudete crede chì Ghjesù hè u Cristu è chì crede di avè a vita in u so nome. "

A Scrittura mostra a prova chì e anime di quelli chì crede sò in u Cielo cù Ghjesù. In Apocalypse 6: 9 è 20: 4 le anime di ghjustu martiri sò stati visti da Ghjuvanni in u celu. Anu ancu vedenu in Matteu 17: 2 è Marcu 9: 2 induve Ghjesù piglia Petru, Ghjàcumu è Ghjuvanni è li purtava una alta muntagna induve Ghjesù era transfiguratu davanti à elli è Mosè è Elia apparìvanu à elli è parlavanu cù Ghjesù. Eranu più chì solu spiriti, perchè i discepuli li ricunniscianu è eranu vivi. In Filippini 1: 20-25 Paolo scrive, "di andà è esse cun Cristu, perchè hè tantu megliu." Ebrei 12: 22 parla di u celu quandu si dice: "Sò venutu à u monti Sion è à a cità di u vivu à Diu, a Ghjerusalemme celeste, à miriade di angeli, à l'assemblea generale è à a chiesa (u nomu attribuitu à tutti i credenti) di i primunati chì sò inscritti in u celu. "

Efesini 1: 7 dice: "In ellu avemu a liberazione per mezu di u so sangue, u pirdunu di i nostri sbisti, secondu a ricchezza di a so grazia."

Cosa hè Faith?

Pensu chì e persone anu associate o cunfundenu a fede cù i sentimenti o pensanu chì a fede sia perfetta, senza dubbi mai. U modu megliu per capisce a fede hè di cercà l'usu di a Parola in Scrittura è di studialu.

A nostra vita cristiana parte da a fede, dunque un bon postu per cuminciare un studiu di fede sarebbe i Romani 10: 6-17, chì spiega chiaramente cum'è a nostra vita in Cristo principia. In sta Scrittura sentiamo a Parola di Diu è crede è chiedemu à Diu chì ci salvi. Spiegheraghju più pienu. In versu 17 dice chì a fede deriva da l'arricu di i fatti pridicati à noi nantu à Ghjesù in a Parola di Diu, (Leggi I Corinzi 15: 1-4); cioè, u Vangelu, a morte di Cristu Cristu per i nostri peccati, a so sepultura è a risurrezzione. A fede hè qualcosa da fà in risposta à l'uditu. O pensu o ricusate. Rumani 10: 13 & 14 spieghje ciò chì a fede hè chì ci salva, a fede abbastanza da dumandà o chjama à Diu per salvà ci basatu annantu à l'opera di redenzioni di Ghjesù. Avete bisognu di a fede abbastanza à chjamà à Ghjesù per salvà è vi promette di fà. Leggi John 3: 14-17, 36.

Ghjesù hà dettu ancu parechje storie di fatti veri per descriviri a fede, cume quella in u Marcu 9. Un omu s'hè avvicinatu à Ghjesù cù u so figliolu chì hà un demulu. U babbu chiede à Ghjesù, "chì pudete fà qualchi cosa ... aiutami" è Ghjesù risponde chì s'ellu credia tutte e cose sò pussibule. L'omu risponde à quellu, "Signore, credu, aiuta a mo incredulità". L'omu stava veramente esprimendu a so fede imperfetta, ma Ghjesù hà guaritu u so figliolu. Chì un esempiu perfettu di a nostra fede spessu imperfetta. Qualunque di noi hà a perfezzione, a fede completa o a capienza?

Atti 16: 30 & 31 dice ch'elli sò salvati se semu credenu in u Signore Ghjesù Cristu. Diu altrove usa ancu altre parole cum'è noi videmu in Romani 10: 13, parole cum'è "chjamate" o "chiede" o "riceve" (John 1: 12), "vene à Lui" (John 6: 28 & 29) chì dice: "Questu hè l'opera di Diu chì cridete in ellu chì hà inviatu, è versu 37 chì dice: "Quellu chì vene à mè ùn l'aghju mancu mandatu à sparghjera", o "piglià" (Revelazione 22: 17) o "cerca" in John 3: 14 & 15 (vedi Numeri 21: 4-9 per u sfondo). Tutti sti passaghji indichi chì, se avemu a fede abbastanza per dumandà a Sò salvamentu, avemu a fede abbastanza per esse nascite torna. I John 2: 25 dice, "E hè quellu chì ci ha prumissatu - ancu a vita eterna." In U John 3: 23 è ancu in John 6: 28 & 29 fede hè un cumandamentu. Hè chjamatu dinò u "travagliu di Diu", qualcosa chì ci vole o pò fà. Se Ddiu chjama o cumanda à crede sicuramente hè una scelta di crede à u so Lui; cioè, u Sò Figliu hè mortu per i nostri peccati in u nostru locu. Questu hè u principiu. A so promessa hè sicura. Iddu ci dava a vita eterna è chì nasciamo torna. Leggi John 3: 16 & 38 è John 1: 12

I Giovanni 5: 13 hè un versu bellu è interessante chì cuntene, "sò stati scritti à voi chì crede in u Figliolu di Diu, affinchì pudete sapere chì avete a vita eterna, è chì pudete pers creà in u Figliolu di Diu. ”Rumani 1: 16 & 17 dice:“ u ghjustu hà da vive da a fede. ”Ci hè dui aspetti qui:“ vivemu ”- riceve a vita eterna, è“ vivemu ”a nostra vita d'ogni quì è oghje da a fede. A curiosità, si dice "fede à a fede". Si aghjunghjisce fede à a fede, crede à a vita eterna è continuamu a crede ogni ghjornu.

2 Corinthians 5: 8 dice: "Perchè andemu per a fede, non per a vista." Vivemu da fatti di fiducia ubbidiente. A Bibbia si riferisce à questu cum'è perseveranza o fermezza. Leggi capitulu Ebreu 11. Eccu quellu ùn hè micca pussibule di piacè à Diu senza a fede. A fede hè l'evidenza di cose invisibili; Diu è a Sua creazione di u mondu. Dopu, ci hè u numeru di esempi di fatti di "fede obbediente". A vita cristiana hè un cammellu continuu per a fede, passo per passo, per istu tempu per mumentu, credendu in u Diu invisibile è e so promesse è insegnamenti. I Corinzi 15: 58 dice, "Siate fermi, abbondanti sempre in u travagliu di u Signore."

A fede ùn hè micca un sensu, ma chjaramente hè qualcosa chì scelghje di fà continuamente.

A realtà a preghiera hè cum'è quessa. Diu ci racconta, ancu cum'è ci cumincia, à pregà. Anu insegna cumu prieghje in Matteo capitulu 6. In I Giuvanni 5: 14, u versu in cui Diu ci assicura di a nostra vita eterna, u versu cuntene per assicurarci chì pudemu avè fiducia chì se “dumandemu qualcosa secondu a so vulintà, ci stà à sente” e E risponde noi. Dunque, continuate à pregà; hè un attu di fede. Ora, ancu quandu ùn fate micca sentimu cum'è sente, o sembra micca esse risposta. Questu hè un esempiu di cume a fede hè, à qualchì tempu, u cuntrariu di i sentimenti. A preghiera hè un passu di a nostra strada di fede.

Ci hè ancu altri esempi di fede chì ùn sò micca citati in Ebrei 11. I figlioli d'Israele sò un esempiu di "micca crede". I figlioli d'Israele, quandu in u desertu, anu sceltu di ùn crede ciò chì Diu hà dichjaratu; anu sceltu di ùn crede nè u Diu invisu; quessa hà criatu à u so "u Diu" di l'oru è crede chì ciò ch'elli anu fattu sia "dio". Leggi i Romani capitulu unu.

Avemu fà a listessa cosa oggi. Inventamu u nostru "sistema di cunfusioni" per soddisfà noi stessi, unu chì truvamu fàciule, o ci hè accettatu per noi, chì ci dà una gratificazione immediata, cum'è Diu sia quì per servì noi, ùn hè micca u vutu micca noi u so, o noi sò "dio", micca u Diu Criatore. Ricurdate Ebrei chì a fede hè una prova di u Diu Creatore invisu.

Allora u mondu definisce a so propria versione di fede, a maggior parte di u tempu chì implichi qualcosa, eccettu u Diu, a so creazione o a Sua Parola.

U mondu dici spessu, "avè fede" o solu dicendu "crede" senza dì Ce avè a fede in, cume si tratta di l'oggettu in e per ellu, solu una specie di niente tu decide di crede in. Tu crede in qualcosa, niente o nè qualcosa, qualunque cosa ti face ti sentite bellu. Hè indefinibile, perchè ùn definisce micca ciò chì significanu. Hè self-invented, una creazione umana, inconsistente, cunfusione è disperabile ncappaghjabile.

Come vedemu in Ebrei 11, a fede biblica hà un oggiu: Ci vole crede in Diu è credemu in a Sua Parola.

Un altru esempiu, una bona, hè a storia di i spies mandati da Mosè per cunsultà a terra chì Diu hà dettatu à e so persone eletti chì li darà. Ci hè in Numeri 13: 1-14: 21. Mosè mandava dodici persone in a “Terra prumessa.” Diò riturnò è ripresentavanu una relazione cattiva è scoraggiante chì facia à u populu di dubitaru da Diu è da a so promessa, è scelenu di tornà in Egittu. L'altri dui, Joshua è Caleb, l'anu sceltu, ancu s'elli videu giganti in a terra, per fiducia in Diu. Ci anu dettu, "Avemu da andà è piglia i pussibuli di a terra". Sceglianu, per via di a fede, di incuraghjari a ghjente à crede à Diu è di andà cum'è Diu l'ha urdinata.

Quandu avemu cridutu è avia cuminciatu a nostra vita cun Cristu, eramu divintati figlioli di Diu è Hè u nostru Babbu (John 1: 12). Tutte e so promesse sò diventate a nostra, cume u capitulu di Filippi 4, Matti 6: 25-34 è Rumani 8: 28.

Com'è u casu di u nostru Padre umanu, chì ne sapemu, ùn si preoccupa micca di e cose chì u nostru babbu pò curà perchè sapemu chì s'incarisce di noi è di noi. Avemu fiducia in Diu perchè cunniscemu. Leggi 2 Peter 1: 2-7, in particulare versu 2. Questu hè a fede. Questi versetti dicenu a grazia è a pace vene cù a nostra cunniscenzi di Diu è di Ghjesù u nostru Signore.

Quandu ognunu nantu à Diu è fiducia in Lui, cresciamo in a nostra fede. A Scrittura insegna chì noi u Signore u soamu studendu a Scrittura (2 Petru 1: 5-7), è cusì a nostra fede cresce cum'è a capisce u nostru Padre Celestiale, chì Sò hè è ciò chì hè cum'è in a Parola. A maiò parte di e persone vogliono una fede istantanea "magia"; ma a fede hè un prucessu.

2 Petru 1: 5 dice ch'elli sò di aghjunghje virtù à a nostra fede è dopu cuntinuà à aghjunghje; un prucedimentu per chì crescemu. Stu passatu di Scrittura continua à dì: “a grazia è a pace saranu moltiplicati per voi, in a cunniscenza di Diu è di Ghjesu Cristu u nostru Signore.” Dunque a pace ne deriva da cunnosce u Diu u Patri è Diu u Figliolu. In stu modu a preghiera, a cunniscenza di Diu è di a Parola è di a fede cumunisce. In a cunniscenza di ellu, hè u Dante di a pace. Salmo 119: 165 dice: "A grande pace hè quelli chì amanu a to legge, è nunda ùn li pò cade." Salmo 55: 22 dice: "Spanda a to cura à l'Eternu è vi sustene; Ùn mai lasserà chì u ghjustu si puderà ghjunghje. Ad imparà a Parola di Diu, ci hè a cunnessione cù u Unu chì dà grazia è pace.

Avemu già vistu chì, per i credenti, Diu sentia e nostra preghiera è li dà in concordanza cù a so vulintà (Io Giovanni 5: 14). Un bon babbu ci darà solu ciò chì hè bonu per noi. Rumani 8: 25 ci insegna chì quessa hè ciò chì Diu faci per noi ancu. Leggi Matti 7: 7-11.

Iu so sicuru chì questu ùn equitale micca à a nostra dumanda è di fà ciò chì vulemu, tuttu u tempu; altramentu ci vulemu crescia in zitelli guazzati inveci di figlioli matures è figlie di u Patri. James 4: 3 dice: "Quandu dumandete, ùn ricevi micca, perchè tu dumandate cun motivi sbagliati, affine di gastà ciò chì avete cuntinuatu à i vostri piaceri." Scrittura vene ancu à James 4: 2 chì, "Ùn avete micca , perchè ùn dumandate à Diu. ”Diu vole chì noi parlassi cun ellu, perchè hè ciò chì hè a preghiera. Una grande parte di a preghiera hè di dumandà e esigenze è e necessità di l'altri. In questo modu, sapemu chì He pussitu a risposta. Vede I Petru 5: 7 ancu. Allora se avete bisognu di pace, dumandate. Confidate à Diu per lascià cum'è avete bisognu. Ddiu hà dichjaratu ancu in Salmo 66: 18, "chì, s'è u riguardu in iniquità, u Signore ùn mi ascolta." Se duvemu peccà, ci vole à le confessà di andà bè. Leggi I John 1: 9 & 10.

I Filippini 4: 6 & 7 dice: “Ansiate per nunda, ma in tuttu, per preghiera è supplicazione, cun ringraziamento, fate cunniscierne e vostre richieste à Diu, è a pace di Diu, chì supera ogni capienza, guarderà i vostri cuori è menti in Cristo Gesù. ”Eccu una volta a preghiera hè legata à a fede è à a cunniscenza per darci a pace.

Allora Filippesiani dice di pensà à e cose buone è di "fà" ciò chì imparate, e, "u Diu di a pace sarà cun u vostru." Giacomu dice ch'elli sì fatti di u Verbale, è micca ascultatori (James 1: 22 & 23). A pace vene da a cunniscenza di a Persona chì avete fiducia è di ubbidisce à a so Parola. Poiché a preghiera sta parlando à Diu è u Novu Testamentu ci rende i credenti avè un accessu cumpletu à u “tronu di grazia” (Ebrei 4: 16), pudemu parlà à Diu nantu à tuttu, perchè Sapia dighjà. In Matti 6: 9-15 in a Preghiera di u Signore, Ci insegna cume è ciò chì e cose da prene.

A fede semplice cresce cume hè esercitata è "travagliata" in obbedienza à i cumandamenti di Diu cum'è visu in a Sua Parola. Ricordate 2 Petru 1: 2-4 dice chì a pace deriva da a cunniscenza di Diu chì veni da a Parola di Diu.

In sumu:

A pace vene da Diu è una cunniscenza di Lui.

Amparemu da ellu in a Parola.

A fede vene di l'uditu di a Parola di Diu.

A preghiera hè parte di stu prucessu di fede è di pace.

Ùn hè micca un'esperienza una volta per tutte, ma una cammara passà.

Se ùn avete micca principiatu stu viaghju di fede, vi dumandamu di tornà è leghje 1 Petru 2: 24, capitulu di Isaia 53, I Corinthians 15: 1-4, Rumani 10: 1-14, e John 3: 16 & 17 e 36 . Atti 16: 31 dice: "Credite in u Signore Ghjesù Cristu è sarete salvati."

Chì hè a natura è u carattere di Diu?

Dopu chì leghje e vostre dumande è commenti, si vede à avè una cridita in Diu è u Sò Figliolu, Ghjesù, ma anu ancu parechji incomprensioni. Parissanu vede Diu cù solu l'opinione umana è e sperienze umane è vede Ellu cum'è qualchissia chì deve fà ciò chì vulete, cum'è quellu era un servitore o a dumanda, è cusì ti ghjudicisci a Sò natura, è dice chì hè in riserve.

Primu mi dicenu e mo risposte saranu basate bèstule perchè hè l'unica fonte affidabile per capisce veramente chi hè Diu è ciò chì hè cum'è.

Ùn pudemu micca “creà” u nostru propriu Diu per soddisfà i nostri dittati, secondu i nostri propri brami. Ùn pudemu calà contu di libri o gruppi religiosi o qualsiasi altra opinione, ci vole à accettà u veru Diu da a sola fonte chì hà fattu, a Scrittura. Se a ghjente mette in questu tuttu o una parte di a Scrittura ci ne hè mancu solu cù l'opinioni umani, chì ùn accunsentiscenu mai. Avemu simu un dio creatu da l'omi, un dio fittore. Hè solu a nostra creazione è ùn hè micca Diu affettu. Avemu bè pudemu fà un dio di a parolla o di a petra o una immagine dorata cum'è Israele.

Vulemu avè un dio chì fà ciò chì vulemu. Ma ùn si pò micca cambià Diu per e nostre richieste. Semu cambiamenti cum'è i zitelli, avemu un furmagliu di furia per fà a nostra strada. Niente di fà o ghjudicamentu determina Chi hè è tutti i nostri argumenti ùn anu micca impurtanza à a Sò "natura". Sua "natura" ùn hè micca "in gioco" perchè dicemu. Hè Chì hè Egli: Diu onnipotente, u nostru Creatore.

Dunque, chì hè u Diu vera. Ci sò tante e caratteristiche è attribuisce chì duvu solu menziona uni è ùn duvemu micca "testu" tutti quelli. Se vulete, pudete andà à una fonte affidabile cum'è "Bibbia di a Bibbia" o "Porta di a Bibbia" in linea è fate qualche ricerca.

Eccu alcuni di i so attributi. Diu hè Creatore, Sovranu, Almighty. Hè santa, Hè ghjustu è ghjustu è un ghjudicatu ghjustu. Hè u nostru Babbu. Hè luce è verità. Hè eternu. Ùn si pò micca fà. Titus 1: 2 ci dice, "In a speranza di a vita eterna, chì Diu, chì OgnU ùn pò mancare, prumetteva in duie seculi; Malachja 3: 6 dice ch'ellu hè immutabile, “Io sò l'Eternu, ùn cambiu micca”.

Nuvemu, nulla, azzione, opinione, cunniscenza, circostanze o giudiziu ponu cambià o influenza di a Sua "natura". Se l'incusamu o accusu, Egli ùn cambia micca. Hè u listessu ieri, oghje è sempre. Eccu uni pochi di più attributi: Egli hè ovunque presente; Cunnume tuttu (onnisciente) passatu, presente è futuro. Hè perfettu è HÈ LOVE (I John 4: 15-16). Diu hè caru, bonu è misericordiu à tutti.

Duvate quì chì tutte e cose cattivi, catastrofi è tragedie chì si verificanu, si verificanu da u peccatu chì intrò in u mondu quandu Adam hà fattu un peccatu (Rumani 5: 12). Allora chì ci vole a nostra attitudine versu u nostru Diu?

Diu hè u nostru Creatore. Hà creatu u mondu è tuttu ciò chì ci hè in ellu. (Vedi Genesi 1-3.) Leggi Romani 1: 20 & 21. Certu chjachjoca chì perchè hè u nostru Creatore è chì Egli hè, bene, Diu, chì Iddu merite u nostru onore, lode è gloria. Hè dettu: "Perchè da a creazione di u mondu, e qualità invisibili di Diu - a so putenza eterna è a natura divina - sò state viste chiaramente, essendu capitu da ciò chì hè statu fattu, per chì l'omi sò senza scuse. Perchè ancu cunnoscendu à Diu, ùn l'anu fattu micca glurificà quant'è Diu, nè pacifichenu Diu, ma a so pienezza era vana è i so cori insensati si furmaravanu.

Ci vole à onore è ringrazà u Diu perchè hè Diu è perchè hè u nostru Creatore. Lege dinù Romani 1: 28 & 31. Aghju segnu qualcosa di assai interessante: chì quandu noi ùn onoru micca u nostru Diu è u Creatore, diventemu “senza capiscu”.

U honore di Diu hè a nostra responsabilità. Mattheu 6: 9 dice: "U nostru Padre chì sì in cielu santificà sia u to Nome". Deuteronomiu 6: 5 dice: Amuri u Signore di tuttu u to core è di tutta a to ànima è di tutta a to forza. : 4 induve Cristu dice à Satana: «Sà da mè, Satan! Perchè hè scrittu: Adora u Signore u to Diu, è chì servite solu à ellu.

Salmo 100 ci ricorda quellu chì dice: "servite u Signore cun piacè", "sà chì u Signore Sò hè Diu", è versu 3, "Hè quellu chì ci ha fattu è micca noi stessi". "Sò u so pòpulu, i pecuri di u pascutu." Versu 3 dice: "Entra in e so porte cù ringraziamentu è i so corti cun lodi." Versu 4 dice: "U Signore hè bonu, a so misericòrdia hè eterna è a so fidelità à tutti generazioni. "

Come e romani ci insegna à cuntallu ringraziamenti, lode, onori è benedizioni! Salmo 103: 1 dice: "Benedisci u mio Signore à u Signore, è tuttu ciò chì hè in me benediscia u so nome sacru". Sulu 148: 5 hè chjaru dicendu: "Rilassi u Signore perchè Idda hà cumannatu è si creau, "E in versu 11 ci dicisce chì ghjunghje à lodà Lui," Tutti i rè di a terra è tutti i populi, "è versu 13 aghjuntu:" Perchè u so nome solu hè elevatu ".

Per fà e cose più empatiche Colossesi 1: 16 dice: "tutte e cose sò state create da ellu è per ellu" è "Egli hè davanti à tutte e cose" è Apocalisse 4: 11 aghjusta, "chì a Sò piacè sò è sò stati creati." creatu per Diu, Hè micca statu creatu per noi, per u nostru piacè o per noi per guadagnà ciò chì vulemu. Ùn hè micca quì per servà noi, ma noi à servizialu. Comu Rivelazione 4: 11 dice: "Sì meritu, u nostru Signore è Diu, di riceve a glòria, l'onore è a loda, perchè vo avete creatu tutte e cose, perchè per a vostra voluntà sò stati creati è anu statu." Salmo 2: 11 dice à, "Adora u Signore cun riverenza è regale cù u tremante." Vedi dinù Deuteronomu 6: 13 è 2 Chronicles 29: 8.

Diu ti eri cum'è Job, chì "Diu amava u passatu". Fighjate una visione di a natura di l'amore di Diu per chì pudete vede chì Iddu ùn smetta micca di amà, micca ciò chì facemu.

L'idea chì Diu non smetta di amà per "qualunque" ragione hè cumunu in molte religioni. Un libru di dottrina aghju, "Great Doctrines of the Bible by William Evans" parrari à l'amore di Diu dice: "u Cristianesimu hè veramente l'unica religione chì mette in ballu l'Êstru Supremu cum'è" Amore ". Hè stabilitu i dii di e altre religioni cum'è esseri in furia chì necessitanu i nostri boni gesti per calà o paghendu a so benedizzione. "

Avemu solu dui punti di riferimentu in quantu à l'amore: 1) l'amore umanu è 2) Amore di Diu cume rivelatu à noi in Scrittura. U nostru amore hè difettuu da u peccatu. Si fluctuta o pò smette ancu mentre l'amore di Diu hè eternu. Ùn pudemu micca ancu immensi o capiscà l'amore di Diu. Diu hè l'amore (Io Giovanni 4: 8).

U libru "Theologia Teologica" di Bancroft, in pagina 61, parlendu di l'amore dici, "u carattere di quellu chì amava dà carattere à l'amore". Ciò significa chì l'amore di Diu hè perfettu perchè Diu hè perfettu. (Vedi Matte 5: 48.) Diu è santu, perchè u so amore hè puru. Diu hè ghjustu, cusì u Sò amore hè ghjustu. Diu ùn cambia mai, perchè u so amore ùn fluctua mai, falli o smette. I Corinti 13: 11 descrive l'amore perfettu dicendu chì "l'amore ùn manca mai". Diu solu hà questu tipu d'amore. Leggi Salmo 136. Ogni versu parla di l'amorezza di Diu chì dice chì a so buntadoria dura per sempre. Leggi i Romani 8: 35-39, chì dite: "Chì ci pò separà da l'amore di Cristu? O tribulazione, o afflizioni, a persecuzione, a caristia, a nudità, o periculi, o la spada?

Versu 38 cuntene: “Perchè sò cunvintu chì nè a morte, nè a vita, nè angeli, nè principati, nè cose presente, nè cose da vene, nè putenze, nè altezza o profondità, nè putenze, nè altezza nè profondità, nè altra cosa creata ùn ne puderete separà da l'amore di Diu. ”Diu hè amore, perchè ellu ùn pò aiutà micca ad amà.

Diu amava tutti. Mattheu 5: 45 dice: "Fà u so sole affacciata è falà nantu à u male è u bonu, è invia una piova à i ghjusti è à l'injusti." Benedisce tutti chì l'amore à tutti. James 1: 17 dice: "Tuttu u bon donu è ogni donu perfettu hè da l'altru è scende da u Patri di e luci cù chì ùn ci hè nè variabilità nè ombra di curpassa." Sì 145: 9 dice: "U Signore hè bonu à tutti ; Hè cumparativu di tuttu ciò ch'ellu hà fattu. ”John 3: 16 dice:“ Perché Diu hà amatu u mondu chì hà datu à u Sulu-Signu!

Cumu di cose cattive. Ddiu promette à u credente chì, "Tutte e cose sò assai belli per quelli chì amanu u Diu (Rumani 8: 28)". Ddiu pò lascià chì e cose venenu in a nostra vita, ma assicurate chì Diu abbia permessu solu per una ragione bè, micca perchè Diu abbia in qualche modu o per qualchì ragione sceltu di cambià a so mente è smetta di stà.
Diu pò sceglie per lascià soffre e cunsequenze di u peccatu, ma pò sceltu ancu di teni da noi, ma sempre i so motivi sò partuti da l'amore è u scopu hè di u nostru bè.

A DISPOSIZIONE DI LOVE DI SALVAZIONE

A Scrittura dice chì Diu odia u peccatu. Per un listinu parziale, vedi Proverbi 6: 16-19. Ma Diu ùn urisce micca i peccatori (I Timote 2: 3 & 4). 2 Petru 3: 9 dice: "U Signore ... hè paziente per voi, ùn vulete micca peri peri, ma per tutti vene à u penitenza."

Allora Diu hà fattu una strada per a nostra liberazione. Quandu pecciamo o si allontanu da Diu, Lui ùn ci ne lascia mai è aspettendu sempre chì ci ritornu, ch'ellu ùn smetta micca di amà. Diu ci dà a storia di u figliolu prodi in Luca 15: 11-32 per illustrà u Sò amore per noi, quellu di u babbu amare chì si rallegra in u ritornu di u so figliolu spanientu. Tutti i padri umani ùn sò micca cusì, ma u nostru Patru celestiale ci saluta sempre. Cristu dice in Ghjuvanni 6: 37, “Tuttu ciò chì u Babbu mi dà vene à Mè; è quellu chì vene à Mè ùn allora micca scatumassi. ”John 3: 16 dice:“ Diu hà amatu u mondu ”. I Timotheo 2: 4 dice chì Diu“ vulhje tutti l'omi à esse salvati è ghjunghje à una cunniscenza di a verità. . "Efesini 2: 4 & 5 dice:" Ma à causa di u so grande amuri per noi, Diu, chì hè riccu in pietà, ci ha fattu vivu cun Cristu ancu quandu eramu morti in transgressioni - hè per grazia tu eru salvatu. "

A più grande manifestazione di l'amore in u mondu sanu hè u dispusizione di Diu per a nostra salvezza è u pardonu. Avete bisognu di leghje i capituli di Romani 4 & 5 induve a spartera di u pianu di Diu hè spieghjatu. Rumani 5: 8 & 9 dice: “Diu dimostra u Sò amore versu noi, quandu u fattu era peccatore, Cristu hà mortu per noi. Allora, dunque, avemu ghjustificatu per u so sangue, saremu salvu per a furia di Diu per ellu. ”I Giuvanni 4: 9 & 10 dice:“ Eccu cum'è Diu hà mostratu u so amore trà noi: hà mandatu u so Unicu ancu in u mondu chì puderemu vive in ellu. Eccu l'amore; ùn hè micca chì amemu Diu, ma chì ci hà amatu è hà mandatu u Sò Figliolu cum'è un sacrifiziu perdonu per i nostri peccati.

Ghjuvanni 15: 13 dice: "U più amore ùn hà più nimu chì, perchè ellu dighjà a vita per i so amichi.". Giuvanni 3: 16 dice: "Eccu cumu sapemu ciò chì hè l'amore: Ghjesù Cristu dete a so vita per noi… ”Hè quì in I John chì dice: Diu hè Amore (capitulu 4, versu 8). Eccu chì hè. Questa hè a prova suprema di u Sò amore.

Avemu bisognu di crede à ciò chì Diu dice - Ci stà noi. No importa ciò chì accade à noi o cumte cose vedenu à u mumentu chì Diu chiede à noi di crede in Lui è in u so amore. David, chì hè chjamatu un "omu sottu à u core di Diu", dice in Salmo 52: 8, "fiducia mi à l'amore indelebile di Diu per sempre è mai". Io Giovanni 4: 16 deve esse u nostru scopu. «È avemu amparatu è avemu credutu l'amore chì Diu hà per noi. Diu hè amore, è quellu chì si basa in l'amore sta in Diu è Diu dimora in ellu. "

Piano di Base di Diu

Eccu u pianu di Diu chì ci salva. 1) Tutti avemu peccatu. Rumani 3: 23 dice: "Tutti anu fattu piccati è mancavanu di a gloria di Diu." Rumani 6: 23 dice: "A paga di u peccatu hè a morte." Isaia 59: 2 dice: "I nostri peccati ci anu separatu da Diu."
2) Diu hà datu una via. John 3: 16 dice: "Perché Diu hà amatu u mondu chì hà datu à u Sulu Figliu Sonu…" In John 14: 6 Gesù hà dettu, "Sò a Via, a Verità è a Vita; quellu nimu ùn vene à u Padre, ma da Mè. "

I Corinzi 15: 1 & 2 "Questu hè a donazione di a Salvezza di Diu, u evangelu ch'e aghju fattu esse salvu." Versu 3 dice: "chì Cristu hè mortu per i nostri peccati", è versu 4 cuntene, "chì hè statu sepultatu è chì sia risurutu à u terzu ghjornu. "Matti 26: 28 (KJV) dice," Questu hè u Miu sangue di a nova alleanza chì hè versatu per parechji per u pirdunu di i peccati. "I peter 2: 24 (NASB) dice, "In sè ellu purtava i nostri piccati in u so corpu nantu à a croce".

3) Ùn pudemu micca guadagnà a nostra salvezza facendu bona opere. Efesini 2: 8 & 9 dice: “Perchè da a grazia vi sarete salvati da a fede; è ciò chì ùn hè di voi, hè u donu di Diu; tante 3: 5 dice: "Ma quante a buntà è l'amore di Diu, u nostru Sarvatoru, si fece vàvanu à l'omu, micca à e travaglie di ghjustizia chì avemu fattu, ma secondu a so A misericordia ci hà salvatu… ”2 Timothy 2: 9 dice:“ Quellu ci ha salvati è ci ha chjamati à una vita santa - micca per tuttu ciò chì avemu fattu ma per via di u so scopu è di a so grazia. ”

4) Cumu a salvezza di Diu è u pirdunu si facenu a to tante: John 3: 16 dice: "Chì quellu chì crede in u Sò ùn perì, ma abbia a vita eterna." ricevi u rigalu libero di Diu di a vita eterna è di u pardonu. Rumani 50: 6 dice: "Perchè a stipendia di u peccatu hè a morte, ma u donu di Diu hè a vita eterna in Ghjesù Cristu u nostru Signore". Romani 23: 10 dice: "Chiunque chjamerà u Signore sarà salvu. "

Assicurazione di u Perdu

Eccu perchè avemu garanzia chì i nostri peccati sò pirdunati. A vita eterna hè una promessa à "tutti chì crede" è "Diu ùn ponu micca fà." John 10: 28 dice: "Io li da a vita eterna, è ùn periranu mai." Ricorda John 1: 12 dice: "Quandu Ci hà fattu u dirittu di diventà figlioli di Diu, à quelli chì credenu nantu à u so nome. ”Ùn hè una fiducia basata nantu à a Sò" natura "di l'amore, di a verità è di a ghjustizia.

Sì avete vinutu à Lui è avete ricevutu u Cristu vi sarete salvu. John 6: 37 dice: "Chì quellu chì vene à Mè ùn ne libereraghju micca." Se ùn l'avete micca dumandatu di perdonarvi è accettò u Cristu, pudete fà quellu stessu mumentu.
Sè avete cridutu in qualchì altra versione di Chi hè Ghjesù è qualchì altra versione di ciò ch'ellu hà fattu per voi rispetto à quellu chì hà fattu in Scrittura, avete bisognu di "cambià idea" è accettate Ghjesù, u Figliolu di Diu è Sarvatore di u mondu . Fighjate, Hè l'unicu via per Diu (John 14: 6).

pirdunu

U nostru pirdunu hè una parte preziosa di a nostra salvezza. U significatu di u pirdunu hè chì i nostri peccati sò mandati via è Diu ùn ne ricorda più. Isaia 38: 17 dice: "Avete pigliatu tutti i miei piccati dietro a to zitella." Sulu 86: 5 dice: "U Signore hè bonu è prontu à pardonà, è abbondante di grazia à tutti quelli chì ti invocanu". 10: 13. Salmo 103: 12 dice: "Quale u Oriente vene da l'ovest, finu à esse hà rializatu i nostri trasgressioni da noi." Jeremiah 31: 39 dice: "Pirdunu a so iniquità è ùn ne ricurdaraghju più u so peccatu."

Rumani 4: 7 & 8 dice: "Beati quelli chì sò stati cagiunati i feriti ingiuri è chì i so peccati sò stati cullati. Benedettu sia l'omu chì u Signore ùn hà micca cunsideratu di u piccatu. »Ciò hè u pardonu. Se u u pardonu ùn sia micca una promessa di Diu allora chì truvarete, perchè cum'è avemu vistu, ùn pudete micca guadagnarli.

Colossini 1: 14 dice: "In chì avemu a liberazione, ancu u pirdunu di i peccati". Cfr. Atti 5: 30 & 31; 13: 38 è 26: 18. Tutti questi versi parlanu di u pardonu cum'è parte di a nostra salvezza. Atti 10: 43 dice: "Chiunque crede in ellu riceve u pardonu di i peccati per u so nome." Efesiani 1: 7 afferma ancu: "In chì avemu a liberazione per mezu di u so sangue, u pirdunu di i peccati, secondu a ricchezza di u Sò grazia. "

Hè impossibile per Diu mentere. Hà incapace di sta. Ùn hè micca arbitrariu. U perdutu si basa nantu à una prumessa. Sì accettemu u Cristu ci simu perdonati. Atti 10: 34 dice: "Diu ùn hè micca una rispettu di e persone". A tradizione di NIV dice: "Diu ùn mostra a favurizità".

Vogliu chì andate à 1 John 1 per mostrà cumu si applica à i credenti chì falliscenu è peccate. Sò Suoi figlioli è cum'è i nostri padri umani, o u babbu di u figliolu uguzu, perdonu, perchè u nostru Padre Celeste pardona è ci riceve dinò, è torna.

Sapemu chì u peccatu ci separa da Diu, perchè u peccatu ci separa da Diu ancu quandu i so figlioli. Ùn ci separa di a Sò amore, nè significa significà ch'elli ùn sò più i so figlioli, ma si rompe a nostra cullivera cun U Eliu. Ùn pudemu micca basà nantu à i sentimenti quì. Crede solu in a so parola chì se fate a cosa ghjusta, confessate, ci hà perdonatu.

Noi sò cum'è i zitelli

Usemu un esempiu umanu. Quandu u zitellu hà un disobbedu è si hè confrontatu, si pò copre, o ghjunghje o si chjude da u so babbu per a so culpibilità. Puderia rifiutà di accettà i so reazioni. Hè cusì separatu da i so genitori perchè hà paura ch'elli scoptiscenu ciò ch'ellu hà fattu, è teme ch'elli saranu arrabati cun u persunale o puniscenu quandu u so scopre. A vicinanza è a cunfortu di u zitellu cù i so genitori sò rotti. Ùn pò sperienza a sicurezza, l'accentu è l'amore chì anu per ellu. U zitellu hè diventatu cum'è Adam è Eva chì si nascondenu in u Giardinu di l'Eden.

Facemu a listessa cosa cù u nostru Padre celestiale. Quand'ellu torna, simu culpabili. Avemu a timore chì ci punerà, o pò smettere di stà noi o ghjunghje. Ùn vulemu amparà chì eru sbagliati. A nostra cunfraternia cun Diu hè rotta.

Diu ùn ci lasci, Hè prumettu chì ùn ci lasci mai. Vede Matti 28: 20, chì dice: "E sicuru chì sò cun voi sempre, finu à a fine di l'età." Avemu da nascondimu da Lui. Ùn pudemu micca davvero si nasconda perchè sà e vede tuttu. Salmo 139: 7 dice: "Da dove mi possu andà da u vostru Spiritu? Allora chì possu scappà da a vostra presenza? ”Sò in Adam quandu ci stamnimu da Diu. Chiede à noi, aspettendu chì noi vene à Lulu per u pardonu, cum'è un genitore vene solu chì u zitellu ricunnosce è ricunnosce a so disobbedienza. Eccu ciò chì u nostru Patri Celestiale voli. In attesa di perdonarci. Solu sempre ci rissà.

I patri umani cesseranu di amà un zitellu, ancu chì raramente accade. Cù Diu, cum'è avemu vistu, u so amore per noi ùn manca mai, ùn smetta mai. Ci adora cù amore eternu. Ricurdate i Romani 8: 38 & 39. Ricurdate nunda ùn si pò separà da l'amore di Diu, ùn ne cessu di esse i so Figliuli.

Sì, Diu odia u peccatu è cume Isaia 59: 2 dice: "i to peccati sò sternu trà voi è u to Diu, i to peccati l'hanu nascosu da voi." Vene in u versu 1, "u bracciu di u Signore ùn hè micca troppu coru per salvà, nè a so orecchie troppu sìbule per sente, "ma Salmo 66: 18 dice:" Se ricusallu iniquità in u mo core, u Signore ùn mi ascolta. "

I John 2: 1 & 2 dici à u credente: "I miei cari figlioli, ti scrivevi per chì ùn duvete micca peccati. Ma quellu chì hà peccatu, avemu quellu chì parla à u Babbu in a nostra difesa - Ghjesù Cristu, u Ghjustu. »I credenti pò è fà u peccatu. In fattu I John 1: 8 & 10 dicenu, "Se dicemu di esse senza peccatu, noi ingannà noi stessi è a verità ùn hè micca in noi" è "se dicemu chì noi ùn simu micca peccatu, li facemu un bugiardu, è a so parola hè micca in noi. »Quandu noi fà u peccatu Diu ci mostra u via in u versu 9 chì dice:« Se ricunniscemu (ricunnoscimu) i nostri peccati, Egli hè fiduciale è ghjustu per pardonà i nostri peccati è ci purifica da ogni iniquità.

Avemu da sceglie di cunfesà u nostru peccatu à Diu; dunque se ùn avemu micca sperimentu u pardonu hè a nostra culpa, micca di Diu. Hè a nostra scelta di ubbidisce à Diu. A so promessa hè sicura. Ci pirdarà. Ùn si pò micca fà.

Job Verses Character Character of God

Fighjammavu à Iòb po daveru u sussegnu è scopre ciò chì in verità ci insegna nantu à Diu è a nostra relazione cù Lui. Parechje persone sbagliu d'accordà u libru di Iob, a so narrativa è i so cuncetti. Pò esse unu di i libri più chjabi di a Bibbia.

Unu di i primi cuncettamenti sbagghia hè di suppurtà chì a sofferenza sia sempre o soprattuttu un segnu di a rabbia di Diu per un peccatu o peccati chì avemu perpetratu. Hè chiaramente ciò chì i trè amichi di Iòb avianu sicuru, per chì Diu hè in cunsunanza di quelli. (Li rivisciamo più tardi). Un altru hè di suppurtà chì a prosperità o e benedizioni sò sempre o giniralmente un segnu di Diu avendu a so piacè. Aghjusta. Questu hè l'idea di l'omu, un pensamentu chì suppone chì guadagnemu a brama di Diu. Aghju dumandatu à qualcuno ciò chì li stassava di u libru di Iòb è a so risposta era: "Ùn sapemu nunda." Ùn sapemu chì Ipu abbia mai capitu tuttu di ciò chì succedeva. Hè ancu micca avutu a Scrittura, cum'è noi.

Ùn pudemu micca capisce stu contu à sente unu chì capisce ciò chì hè accadutu trà Diu è Satana è a guerra annantu à e forze o seguaci di a ghjustizia è di quelli di u male. Satana hè u nemicu scuntatu à causa di a croce di Cristu, ma puderia dì chì ùn hè micca statu messu in custodia. Ci hè una battaglia sempre furmata in u mondu nantu à l'anima di e persone. Diu ci hà datu u libru di Iòb è di parechje Scritture per aiutà à capisce.

Prima, cum'è aghju dettu prima, tuttu u male, u dolore, a malattia è e catastrofe resultanu da l'ingressu di u peccatu in u mondu. Diu ùn face o ùn crea micca u male, ma Pudete lascià testi calamiti. Nulla vene in a nostra vita senza u so permessu, ancu a currezione o chì ci permetta di soffre i conseguenze di un peccatu chì noi commettemu. Hè per fà noi più forti.

Diu ùn decisisce micca arbitrariamente di ùn ci ama. Amore hè u so Essere stessu, ma ellu hè ancu sacru è ghjustu. Eguite in l'ambitu. In u capitulu 1: 6, i "figlioli di Diu" si presentavanu à Diu è Satan si ghjunse in mezu à elli. I "figlioli di Diu" sò probabilmente àghjuli, forse una cumpagnia mischiata di quiddi chì seguianu a Diu è quelli chì seguitanu Satana. Satan avia ghjunghjutu da u roaming intornu à a terra. Quellu mi fa pensa à I Petru 5: 8 chì dice: "U to avversariu u diavulu va in chjappà cum'è un leone ringuinatu, circà qualchì persona chì li devora." Diu spiega u so "servitore Giu"; è quì ci hè un puntu impurtante. Hè per quessa chì Iob hè u so servitore bè, è hè senza culpitu, drittu, teme u Diu è si rivolge di u male. Nota chì Diu ùn hè in nessun locu accusendu Job di ogni peccatu. Satana dice chì a sola ragione perchè Iobo seguità a Diu hè perchè Diu hà benediatu è è chì se Diu hà pigliatu quelle benedizioni, Iob pussia malestà u Diu. Quì si trova u cunflittu. Allora Diu permette à Satana d'andà à Job à testà u so amore è a so fidelità à Sé stesso. Leggi capitulu 1: 21 & 22. Job hà passatu sta prova. Hè dettu, "In tuttu stu Iob ùn hà micca peccatu, né culpisce Diu." In capitulu 2 Satana mette à prugna a Diu à pruvà Giuviu. Ancu Diu permette à Satana di afflittà Iovu. U Job risponde in 2: 10, "accettaremu u bonu da Diu è micca l'adversità". Dica in 2: 10, "In tuttu ciò, Iòb ùn hà micca peccatu cù e so labbra."

Nota chì Satan ùn hà fattu nunda senza u permessu di Diu, è hè stabilitu i limiti. U Nò Novu Testamentu narra chì à Lc. 22: 31 chì dice: "Simone, Satana hà desideratu di tù." U NASB hà dettu chì Satana "hà dumandatu permessu per cernà vi cum'è granu". Leggi l'Efesi 6: 11 & 12. Ci dà: “Indossa l'armatura sana o Diu” è “stà à cuntrullà i regimi di u diavulu. Chì a nostra lotta ùn hè micca contr'à carne è sangue, ma contro i dirigenti, contr'à l'autorità, contra i puteri di stu mondu scuru è contr'à e forze spirituali di u male in i reguli celesti. In tuttu ciò, Job ùn hà micca peccatu. Simu in una battaglia.

Ora torna à I Petru 5: 8 è lite. Ci si spiega basicamente u libru di Ibu. Hè dettu, "ma resistite à lui (u diavulu), fermu in a vostra fede, sapendu chì e listessa spirienza di sofferenza hè fatta da i vostri fratelli chì sò in u mondu. Dopu avete soffutu per un pocu di tempo, u Diu di tutta a grazia, chì vi chjamò à a so glòria eterna in Cristu, ellu perfettu, affirmà, raffurzerà è stabilisce. »Questa hè una forte ragione di sofferenza, è u fattu chì soffre. hè una parte di ogni battaglia. Sì ùn ne anu micca mai provatu, saremmu solu i bebè cullati alimentari è ùn ghjunghiamu micca maturi. In a prova, diventemu più forti è si vede a nostra cunniscenza di Diu aumentà, vedemu chì Diu hè in modi novi è a nostra relazione cun Una diventa più forte.

In Romani 1: 17 dice: "u ghjustu hà da viurle per a fede". Ebrei 11: 6 dice: "Senza fede hè impossibile per piacè à Diu". 2 Corinthians 5: 7 dice: "Avemu per fede, micca à vista. Pudete micca capisce sta situazione, ma hè un fattu. Avemu a fiducia in Diu in tuttu ciò, in qualunque sofferenza chì Permette.

Finchè a caduta di Satana (Leggi Ezechiele: 28: 11-19; Isaia 14: 12-14; Rivelazione 12: 10.) Questu cunflittu hè existitu è ​​Satan desidera chiede à ognunu di noi di Diu. Satan hà ancu pruvucatu à caghjà a Ghjesù per diffidà di u so Padre (Matth. 4: 1-11). Cuminciò cù Eve in l'ortu. Nota, Satana a tenta di fà per chjama di u caratteru di Diu, di Sò amore è di cura per ella. Satana implicava chì Diu stava tenendu una cosa bona da lei è Hè statu sfurtatu è ingiunu. Satan hè sempre pruvendu à ripiglià u regnu di Diu è turnà u so pòpulu contr'à.

Avemu da vede a sofferenza di Iòb è a nostra à a luce di sta "guerra" in cui Satana cerca pruvendu in furori di cambià spazii è scindici da Diu. Ricurdate chì Diu hà dichjaratu Job à ghjustu è ghjustu. Ùn ci hè nisunu segnu di un inculcatu di u peccatu contru Job finu in u cunsideratu. Diu ùn hà permessu chì sta soffre per quellu chì Job hà fattu. Ùn avia un giudiziu, arrabbiatu cun ellu è ùn hà micca cessatu di amà.

Ora, i amichi di Iòb, chì evidentemente crede chì a sofferenza hè à causa di u peccatu, entri in a foto. I pò riferisce solu à ciò chì Diu dice di elli, è dì fate prudenza à ùn ghjudicate nant'à altri, quandu u giudice di Job. Diu ha rimproveratu. Diu travagliu 42: 7 & 8 dice: “Quandu u Signore hà dettu queste cose à Iob, u disse à Elifaz, u Temanitu, sò: Sò arrabbiatu nantu à voi è i vostri duia amichi, perchè ùn avete parlatu di mè ciò chì hè ghjustu cum'è u mo servitore Iòb hà . È dunque, pigliendu sette bulli è sette pasti, andate versu u mo servitore Iòb, è sacrificate un holocaustu per voi. U mo servitore Iò preghjerà per voi, è aghju accettatu a so preghiera è ùn affare micca cun voi ind'è a vostra follia. Ùn avete micca parlatu di mè ciò chì hè dirittu, cum'è u mo servitore Iòb. »« Diu era arrabbiatu cun elli per ciò chì avìanu fattu, dicendu chì li offrì un sacrificiu à Diu. Nota chì Diu li fece andà à Iòb è chjassi à Job di pregà per elli, perchè ùn anu fattu parlà a Verità à propositu chì Iob avia.

In tuttu u so dialogu (3: 1-31: 40), Diu era silenziu. Ti dumandassi chì Diu era in silenziu per voi. Ùn dighjà micca perchè Diu era tantu silenziu. A volte, hè in attesa di noi per fiducia in ellu, passà per a fede, o cerca veramente di una risposta, forse in Scrittura, o semu tranquillu è pensate à e cose.

Demu un sguardo torna per vede ciò chì hè diventatu di Job. Job hà avia travagliu cù critiche da i so "detti" amichi chì sò determinati à dimostrà chì l'adversità hè risultata da u peccatu (Job 4: 7 & 8). Sapemu chì in l'ultimi capituli Diu ripassa Job. Perchè? Cosa faci u travagliu di Job? Perchè Diu fa quessa? Sembra cum'è a fede di Iòb ùn sia micca testata. Oghji hè veramente testatu, probabilmente più chè a maiò parte di noi saremu mai. Credu chì una parte di sta prova sia a condemnazione di i so "amici". In a mo esperienza è osservazione, pensu chì u giudiziu è a cundanna formanu l'altri credenti hè un bellu sperimentu è discorsu. Ricordate a parolla di Diu chì ùn dice micca di ghjudicà (Romani 14: 10). Invece ci insegna à “incurajà l'altru” (Ebrei 3: 13).

Mentre Diu ghjudicarà u nostru peccatu è ghjè una ragione possibili di a sofferenza, ùn hè micca sempre a ragione, cum'è i “amici” sò implicati. Vede un peccatu manifestu hè una cosa, supunendu chì hè un altru. L'obiettivo hè a riparazione, micca strapparà è cunnannà. Giuvanni arrabi à Diu è à u Sò silenziu è cumincia a interrogà à Diu è dumandà risposte. Cumincia à ghjustificà a so furia.

In u capitulu 27: 6 Job dice, "I sustiniraghju a mo ghjustizia." Più tardu Diu dice chì Iob hà fattu stu fattu accusendu u Diu (Ijob 40: 8). In u capitulu 29 Giuvulu hè in dubbitu, si riferisce à Diu benedisce in u passatu tempu è dicendu Diu ùn hè più cun ellu. Hè guasgi cume s'ellu dicia chì Diu anu amatu u so. Ricorda Matteu 28: 20 dice chì questu ùn hè micca veramente per chì Diu stia sta promessa, "E sò cun voi sempre, ancu à a fine di l'età." Ebrei 13: 5 dice: "ùn ti lassaraghju micca mai abbandunà." Diu ùn l'abbia mai lastruu da Iò è chì in fine anu parlatu cun ellu cum'è ha fattu cù Adan è Eva.

Avemu bisognu di amparà à caminà per a fede - micca da vista (o sentimenti) è di fiducia in e so promesse, ancu quandu ùn pudemu “senta” a so presenza è ùn anu micca ricevutu una risposta à e nostre preghiere. In Job 30: 20 Job dice: "O Diu, ùn mi rispondite." Ora hè iniziò à lagnà. In u capitulu 31 Job accusò Diu di ùn ascoltà micca è dicendu ch'ellu lighjeria è difesa a so ghjustizia davanti à Diu s'ellu fussi u solu Diu ausca (Giò 31: 35). Leghje u travagliu 31: 6. In capitulu 23: 1-5 Giuvulu hè dinò lamentendu à Diu, perchè ùn risponde micca. Diu hè silenziu - dice chì Diu ùn dà micca una ragione di ciò ch'ellu hà fattu. Diu ùn hà da risponde à Iòb o per noi. Ùn pudemu micca richiedere qualcosa da Diu. Guardate ciò chì Diu dice à Iob quandu Diu parla. Job 38: 1 dice, "Quale hè questu chì parla senza cunniscenza?" Job 40: 2 dice: "Wii u difensore contesta cù l'Omnipotente?" In Ijob 40: 1 & 2 (NIV) Diu dice chì Iob "contesti, "“ Corregge ”è“ accusò ”. Diu investisce ciò chì Job dite, dumandendu à Ijob di risponde à e so dumande. Versu 3 dice: "Vi dumandamu è vi risponderà." In capitulu 40: 8 Diu dice: "Rinustirai a mo ghjustizia? Mi vuleste ghjudicà per ghjustificà voi stessi? ”Quale chjama chì è di chì?

Poi Diu mette in prugramma Job à a so putenza cum'è u Creatore, per chì ùn ci hè nunda di risposta. Diu essenzialmente dice: “Iò sò Diu, sò u Creatore, ùn discredite micca quellu chì sò. Ùn dumandà micca u mo amori, a mo ghjustizia, perchè Sò DIEU, u Creatore. "
Diu ùn dice micca chì Iob sia punitu per un peccatu passatu, ma dicia: "Ùn dumandassi mè perchè sì solu u Diu". Ùn hè micca in una situazione à fà richieste di Diu. Solu ellu hè u Sovranu. Ricorda chì Diu hà chì ci credenu. Hè a fede chì li piace. Quandu Diu ci dà chì Sò giustu è amante, ci vole chì ci credenu. A risposta di Diu lasciò Iòb indubbiamente senza riclamu, ma à ricunnunziunu è à culto.

In Job 42: 3 Job hè citatu chì dice: "Sicuramente aghju parlatu di e cose chì ùn aghju micca capitu, cose per maraviglia per mè chì ne cunnoscenu." In Ijob 40: 4 (NIV) Job dice, "Sò induve." dice: "Sò micca insignificante." In Giuvanni 40: 5 Job dice: "ùn ho micca una risposta" è in Ijob 42: 5 dice: "I mie orecchie avianu intesu di voi, ma adesso i mio ochji ti sò vistu." poi dice: "Mi disprezzu e mi pente di polveru è di cenere". Avia a più grande capienza di Diu, a curretta.

Diu hè sempre dispusatu à pardonà i nostri trasgressioni. Tutti noi fallemu e ùn anu micca fiducia in Diu à volte. Pensate à qualchì gente in Scrittura chì hà fallitu à qualchì tempu in a so cammina cù Diu, cum'è Mosè, Abrà, Elia o Iona o chì eranu incogniti di ciò chì Diu facia cum'è Naomi chì hè amara è cum'è Petru, chì hà negatu u Cristu. Hè Diu chì anu cessatu di amà? Innò! Era malatu, cumulatu è misericordioso è perdutu.

disciplina

Hè veru chì Diu odia u peccatu, è cum'è i nostri zitelli umani li disciplina è li corrette s'è noi continuiamo à peccà. Puderia aduprà circustanze per ghjudicarci, ma u so scopu hè, cum'è un genitori, è per u Sò amore per noi, di restituirci à a cunfraternita cun Lui stesso. Hè pazientatu è assai feroce è misericordioso è pronto à perdonà. Cum'è un babbu umanu, hà u desideratu di “cresciare” è di esse ghjustu è maturi. S'ellu ùn hà disciplina noi, aviamu vindutu i zitelli immaturi.

Puderia ancu fà soffre di e cunsequenze di u nostru peccatu, ma Egli ùn vi denone o ùn smette micca di amà. Se rispunnemu correttamente è confessavemu u nostru piccatu è dumandemu à aiutà à cambià, noi diventeremo cusì cum'è u nostru Babbu. Ebrei 12: 5 dice: "Figliolu miu, ùn metti micca luce in a disciplina di u Signore, è ùn sente micca perchè quandu uccide u vostru, perchè u Signore disciplina quelli chì amava, è punisce chiunque accetta cum'è un figliolu." versu 7 dice, "per chì u Signore adora, Discene. Per ciò chì u figliolu ùn hè micca disciplinatu »è versu 9 dice:« Ancu avemu avemu tutti i padri umani chì ne disciplinavanu è chì li rispettavemu per quessa. Quantu di più ci debemu sottumessu à u Padre di u nostru spiritu è ​​vivemu. ”Versu 10 dice:“ Diu ci disciplina per u nostru bè chì pudemu parteci in a so santità. ”

"Nisuna disciplina mi pari piacevule à l'epica, ma dolorosa, eppuru produce una racolta di giustizia è di pace per quelli chì sò stati ammaistrati da quissa."

Diu ci disciplina per fà noi più forti. Sebbene Job ùn hà mai bisognu à Diu, ùn hà micca avutu a fiducia è discreme u Signore è dice chì Diu ùn era ghjustu, ma quandu Diu l'ingressu, l'ha ripintu è ricunnobbe a so colpa. Job risponde correttamente. L'altri, cum'è David è Petru, anu fallu, ma Diu hà ripristinatu ancu.

Isaia 55: 7 dice: "Chì u impuru abbandunà a so via è l'omu ingiustu i so pensamenti, è chì torni à u Signore, perchè Iddu hà pietà di u ellu è chì abbia in buntà perdonu".

Sì mai cade o falli, applica appena 1 John 1: 9 è ricunnisciete u vostru peccatu cum'è Davide è Petru anu fattu è cumu Job hà. Pirdumerà, promessa. I padri umani curanu i so figlioli ma ponenu errori. Diu ùn Hè tutti cunnoscendu. Hè perfettu. Hè ghjustu è ghjustu è vi ama.

Perchè u Diu hè silenziu

Aghju levatu a quistione perchè Diu era silenziu quandu preghi. Diu era silenziu in a pruvista di Job. Ùn ci hè micca una raghjocazione datu, ma pudemu dopu cunjetura. Forse hè ghjustu chì avia bisognu di tuttu u serviziu per ghjunghje per mostra a Satana a verità o forse chì u so travagliu in u core di Iòb ùn era micca finitu. Forse ùn simu micca pronti per a risposta. Diu hè l'unicu chì sà, duvimu basta à sperà in Lui.

Salmo 66: 18 dà un'altra risposta, in un passatu nantu à a preghiera, dice: "Se ricurdu iniquità in u mo core, u Signore ùn mi ascolta." Giuvanu facia ciò. Hà smarriatu di fiducia è hà principiatu à dumandà. Questu pò esse veru di noi ancu.
Ci sò ancu altre ragioni. Puderia puru cercà di vene à fiducia, di caminà da a fede, micca di vista, di sperienze o di sentimenti. U so silenziu ci obliga a fiducia è a cercà. Hè ancu forzati à esse persistenti in a preghiera. Dopu, imparemu chì hè veramente u Diu chì ci dà i nostri risposte, è ci insegna à esse ringraziati è apprezzà tuttu ciò ch'ellu faci per noi. Ci insegna chì Lui hè a fonte di tutte e benedizioni. Ricorda James 1: 17, "Tuttu u bè bonu è perfettu hè da l'altru, scendendu da u Padre di e luci celesti, chì ùn cambia micca cum'è l'ombra sposta. "Cum'è Job, ùn sapemu micca mai perchè. Possiblu, cum'è Job, ricunnosce solu chì Diu hè, chì Hè u nostru Creatore, micca u Sò. Ùn hè micca u nostru servitore chì pudemu ghjunghje è dumandemu i nostri bisogni è volli esse rispettati. Ùn manca ancu di dà raghjone di e so azzioni, ancu quandu u tempu face. Ci vole à onore è adurà, perchè hè Diu.

Diu faci vulè chì vene à Lulu, liberamente è audaci, ma rispettu è umilmente. Vede è senta ogni necessità è dumandà prima di dumandà, perchè a gente chieda, “Perchè dumandate, perchè preghje?” Credu chì noi dumandemu è preghje per noi capisimu ch'ellu hè quì è chì ellu hè veru è ci sente è risponde pè noi perchè amate noi. Hè tantu bè. Comu Romani 8: 28 dice, Hè sempre fà ciò chì hè megliu per noi.

Un'altra ragione per cui ùn ne ottenemu micca a nostra dumanda hè chì noi ùn dumandemu micca chì a so vulintà sia fatta, o noi ùn dumandemu micca secondu a so testamentu scrittu cum'è rivelatu in a Parola di Diu. I John 5: 14 dice, "E se noi dumandemu qualchì altru a so vulintà sà u Signore chì li sintisce ... sapemu chì avemu a dumanda chì noi ne hà dettu." Ricurdate chì Ghjesù hà pregatu, "ùn hè micca a mo vulintà, ma Vè u vostru. "Veda ancu Matteo 6: 10, a Preghiera di u Signore. Ci insegna à pregà, "A to vuletta sia fatta, nantu à a terra cum'è in celu."
Fighjate James 4: 2 per più ragioni per a preghiera senza risposta. Dici: "Ùn avete micca perchè ùn dumandate micca". Solu semu micca cun primura di pregà è di dumandà. Va avanti in u versu 3, "Chiede è ùn ricevi micca perchè dumandete cun motivi sbagliati (KJV dice ask us amiss) affinchì pudere cunsumila u vostru propiu voluptà." Qualchissia hà dettu di aduprà à Diu per esse a nostra vending machine.

Forse avete da studà u tema di a preghiera da Sola Scrittura, micca un libru o serie di idee umane nantu à a preghiera. Ùn pudemu micca guadagnà o dumandà qualcosa da Diu. Vivemu in un mondu chì si mette primu per via di u so omu è chì guardemu à Diu cum'è l'altri, ch'è noi dumandemu ch'elli anu primu è ci dau ciò chì vulemu. Ci vulemu chì Diu ci serve. Diu vole a vene à Lulu cun dumandazioni, micca richieste.

Philippiani 4: 6 dice: "Ansiate per nunda, ma in tuttu, per preghiera è supplicazione, cù ringraziazione, fate cunniscierne e vostre richieste à Diu". I Petru 5: 6 dice: "Umile, dunque, sottu à a manu forti di Diu perchè Pudini rializà in tempu. »Micah 6: 8 dice:« Hè dimustratu chì o omu, ciò chì hè bonu. È chì richiede u Signore di voi? Aduprà giustamente è amà a misericordia è à camminà umilmente cun u vostru Diu. "

cunchiusioni

Ci hè parechje da imparà da u Job. A prima risposta di Job à i testi hè stata di fede (Job 1: 21). A Scrittura dice chì duvemu "camminà per a fede è micca per a vista" (2 Corinthians 5: 7). Confidate a giustizia di Diu, a giustizia è l'amore. E s'è interrogiamo à Diu, ci stamu impautu sopra u Diu, facendu noi stessi Diu. Facemu noi stessi u ghjudice di u ghjudicatore di tutta a terra. Avemu tutti questioni, ma avemu bisognu di onori à Diu cum'è Diu è quandu avemu fallitu cum'è Giuvanni dopu avemu bisognu di pentite chì significa cambià a nostra mente cum'è Job facia, scopri una nova prospettiva di Chi Diu hè - u Creatore Omnipotente, e adurallu cum'è Job. Avemu bisognu di ricunnosce chì hè sbagghiatu à ghjudicà u Diu. A "natura" di Diu ùn hè mai in jocu. Ùn pudete micca decidere Chi hè Diu o ciò chì Deve fà. Ùn pudete micca cambià Diu.

James 1: 23 & 24 dice chì a Parola di Diu hè cum'è un specu. Dici: "Chiunque stà à sente a parolla, ma ùn face ciò chì dice hè cum'è un omu chì guarda a so faccia in un specu è chì, dopu chì si guarda, si allora è dà subitu ciò chì vede." Diu hà cessatu di amà Job è voi. Hè chiaru chì Egli ùn hà, è a Parola di Diu dice chì u so amore hè eternu è ùn falli. Tuttavia, avete statu esattamente cum'è Job in quantu avete "scuritu u so cunsigliu". Credu chì stu significatu significa chì l'è "discreditatu", a Sò saggezza, u so scopu, a ghjustizia, i ghjudici è u so amore. Tu, cum'è Job, sò "truvendu culpiu" cun Diu.

Fighjate a voi in chiaru in u speccu di "Iòb". Sì sì u solu "in tortu" cum'è Job era? Come per Iun, Diu hè sempre pronto à pardonà s'ellu ci confessu a nostra culpa (I John 1: 9). Sapete chì siamo umani. A bona manera di Diu hè circa a fede. Un dio chì si cunsulta in a vostra mente ùn hè micca vera, solu u Diu in a Scrittura hè reale.

Ricordate à l'iniziu di a storia, Satanu apparse cun un grande gruppu di angeli. A Bibbia insegna chì l'angeli insegna di Diu da noi (Efesini 3: 10 & 11). Ricurdate dinò, chì ci hè un grande cunflittu in corso.
Quandu “screzimentu à Diu”, quandu dicemu Diu ingiustu è ingiustu è chì ùn hà, sò scruglimentu prima di tutti i angeli. Chjamemu Diu un bugiardo. Memorate Satan, in u Gardu di l'Eden scruvitu Diu à Eve, implicendu ch'ellu era ingiustu, inghjustu è avè amatu. Job infine hà fattu u listessu è noi ancu. Avemu disgregatu à Diu davanti à u mondu è davanti à l'angeli. Invece ci debemu onurari. Di quale parte avemu? A scelta hè nostra sola.

Job hà fattu a so scelta, si pentite, chì hè cambiatu u so anghjettu nantu à u Signore chì era, hà sviluppatu una più grande comprensione di Diu è chì era in relazione à Diu. Hà dettu in u capitulu 42, versetti 3 è 5: "Sicuramente aghju parlatu di cose chì ùn aghju micca capitu, cose troppu meravigliose per mè per sapè ... ma ora i mio ochji ti sò vistu. Perciò mi disprezzu e mi penta di polveru è di cenere. ”Giuvone hà ricunnisciutu ch'ellu avia" litigatu "cun l'Omnipotente è chì ùn era micca u so locu.

Fighjulate a fine di a storia. Ddiu accettò a so confessione, u restituìu è dopu per duvdu u benedisse. Job 42: 10 & 12 dice: "U Signore hà fattu prosperà torna è u u darò u doppiu quantu era di prima ... U Signore benedisse l'ultima parte di a vita di Iòb più cà u primu."

Se stu dumandemu da Diu è chì contendi è "pensà senza cunniscenza", ancu noi devemu dumandemu à Diu di perdonarci è di "camminà umilmente davanti à Diu" (Micah 6: 8). Questu principia cù a nostra ricunniscenza Chi hè in relazione cun noi stessi, è credendu a verità cum'è Job hà. Un coru populu basatu annantu à i Romani 8: 28 dice: "E fate tutte e cose per u nostru bonu." A Scrittura dice chì a sofferenza hà un scopu Divinu è se hè per disciplina, hè per u nostru bè. I Giovanni 1: 7 dice di "camminà in la luce", chì hè a Sò Parola rivelata, a Parola di Diu.

Chì ci hè a Differenza trà un Ebreu è un Gentile?

In a Bibbia, un Ebreu hè un discendente di Abraamu attraversu Isaac è Ghjacobbu. Anu datu parechji promessi speciale è stati ghjudicati severamente quandu anu peccatu. Ghjesù, in a so umanità, era ebraica, cum'è tutti i Dodici Apostuli. Ogni Libru in a Bibbia salvu Luca è Atti è possibbilmente Ebrei era scrittu da un Ebreu.

Gènesi 12: 1-3 U Signore avia dettu à Abram: "Vai da u vostru paese, u vostru pòpulu è a casa di u babbu in a terra chì vi mustrarà. Ti faraghju in una grande nazione, è vi benedicaghju; Faraghju u vostru nome grande, è vi sarete una benedizzione. Benederaghju quelli chì ti benedicaranu, è quellu chì vi malezzione vi maledicà; è tutti i populi annantu à a terra seranu benedetti in voi "

Genesi 13: 14-17 U Signore disse à Abram dopu chì Lot s'era spartitu da ellu: "Guardate intornu da induve site, al nordu è u sudu, à l'este è a punente. Tutta a terra chì vedi vi daraghju à tè è à i to figlioli per sempre. Farà i to figlioli cum'è a polvera di a terra, in modu chì, se qualchissia puderia cuntà a polvera, allura a vostra prole puderia esse cuntata. Viaghjà, camminate longu e larghezza di a terra, chì ti dugnu dugnu. "
Gènesi 17: 5 "Ùn sarà più chjamatu Abram; u vostru nome serà Abraham, perchè vi aghju fattu un babbu di parechje nazioni. "

Parlendu à Ghjacobbu, Isaac hà dettu in Genesi 27: 29b: "È chì quelli chì ti maledicenu saranu maledetti è quelli chì ti benedicavanu benedetti."

Genesi 35:10 Diu li disse: "U vostru nome hè Ghjacobbu, ma ùn sarà più chjamatu Ghjacobbu; u vostru nome serà Israele. " Cusì l'hà chjamatu Israele. È Diu li disse: "Sò Diu chì Potente; essa fruttuosu è aumentu in u numeru. Una nazione è una cumunità di nazioni vinaranu da voi, è i rè saranu trà i vostri discendenti. A terra chì aghju datu à Abraamu è Isaccu ti da ancu, è daraghju sta terra à i vostri discendenti dopu à voi. "

U nome Ebreu vene da a tribù di Ghjuda, chì era u più prominente di e tribù Ebree quandu i Ghjudei riturnonu in Terra Santa dopu a cattività babiloniana.

Ci hè una disaccordazione trà i Ghjudei in quantu à quale hè veramente un Ebreo, ma se tre di i nanni di una persona eranu ebrei o se una persona hè stata cunvertita formalmente à u ghjudaisimu, quasi tutti i Ghjudei ricunnosceranu chì quella persona era ebraica.

Un Gentile hè simpliciamente qualcunu chì ùn sia micca Ebreu, cumpresu alcunu di i discendenti d'Abraham, altru da quelli di Isaac è Ghjacobbu.

Ancu se Diu hà datu i Ghjudei parechje promesse, a salvezza (u pardonu di i peccati è a passazione di l'eternità cun Diu) ùn hè micca unu d'elli. Ogni ebreu cum'è ogni gentile deve esse salvatu, ricunnoscendu ch'elli anu peccatu, cridendu u Vangelu è accettendu Ghjesù cum'è u so Salvatore. I Corinzi 15: 2-4 dice: "Per stu evangelu vi sò salvatu ... Per ciò chì aghju ricevutu vi passà à voi cum'è prima impurtanza: chì Cristu morse per i nostri peccati secondu e Scritture, ch'ellu era statu enterratu, ch'ellu era alzatu à u terzu ghjornu secondu e Scritture ",

Petru parlava à un gruppu di dirigenti ebbrei quandu disse in Atti 4:12 "A salvezza ùn hè truvata in nimu, perchè ùn ci hè alcun altru nome sottu à u celu datu à l'umanità da quale noi deve esse salvatu."

Chì ghjè u Gran Ghjudice di Tronu Biancu?

Per capisce veramente ciò chì hè u Gran Ghjudice di u Tronu Biancu è quandu si sà ci vole à cunnosce un pocu di storia. Amu a Bibbia è a storia perchè a Bibbia hè a storia. A Bibbia hè ancu annantu à u futuru, Diu ci dice u futuru di u mondu per mezu di a prufezia. Hè vera. Hè vera. Un hè solu à vede e profezie dighjà cumpletate per vede chì hè vera. Ci era profezie riguardanti ciò chì era allora prestu Israele à futuru, u so avvene luntanu, e profezie nantu à Ghjesù u Messia chì eranu assai specifiche. Ci era profezie nantu à l'avvenimenti chì sò già accaduti, è l'avvenimenti chì sò accaduti da quandu Ghjesù hè cullatu in u celu, è ancu l'avvenimenti chì sò accaduti durante a nostra vita.

Scrittura, in parechji lochi, predice ancu l'avvenimenti chì succederanu in u futuru, alcuni di quelli chì sò espansi in u Libru di Revelazione, o guidanu à l'avvenimenti profetizati da Ghjuvanni in Revelazione, alcuni di quelli chì sò già accaduti. Eccu alcune Scritture per leghje chì riguardanu e duie profezie già cumpiite è avvenimenti futuri: Ezekiel capituli 38 & 39; Daniel capituli 2, 7 & 9; Capituli Zaccaria 12 & 14 è Rumani 11: 26-32, per menzionà solu uni pochi. Eccu alcuni eventi storichi pruposti in u Vechju o u Novu Testamentu chì sò digià accaduti. Per esempiu, ci sò profezie nantu à a dispersione di Israele in Babilonia, è a dispersione in u mondu dopu. Israele hè statu riunitu in Terra Santa è Israele di novu diventendu una nazione sò ancu predicati. A distruzzione di u Secunna Tempiu hè prevista in Daniel capitulu 9. Daniel descrive ancu i neo-babiloniani, i Medo-persani, i Greci (sottu Alessandru Magnu) è l'imperi rumani è parlanu di una cunfederazione cumposta da nazioni chì vanu. fora di l'anticu Imperu Rumanu. Da quì escerà l'Anti-Cristu (a Bestia di Revelazione), chì per via di a putenza di Satana (u dragone) guvernerà questa cunfederazione è s'arrizzarà contr'à Diu stessu è u Figliolu è Israele è quelli chì seguitanu Ghjesù. Chistu ci porta à u Libru di Revelazione chì descrive è espansione annantu à questi avvenimenti è dice chì Diu hà da distrughje in fine i so nemici è di creà "u celu novu è a terra" induve Ghjesù regnarà per sempre cù quelli chì u amanu.

Cuminciamu cun un graficu: Breve descrizione cronologica di u Libru di Revelazione:

1). U Tribulazione

2). A Seconda Venuta di Cristu chì porta à a Battaglia d'Armageddon

3). Mileniu (u regnu di 1,000 anni di Cristu)

4). Satan hà scacciatu da l'Abissu è l'ultima battaglia induve Satana hè scunfittu è ghjittatu in u Lavu di Fire.

5). Ghjustu arrescitu.

6). Ghjudiziu di u Tronu Biancu Gran

7). Novu celu è Nova Terra

Leghjite 2 Salonicchi capitulu 2 chì descrive l'Anti-Cristu chì resuscitarà è ottene u cuntrollu di u mondu finu à chì u Signore "porta (li) à a fine per l'apparenza di a so venuta" (versu 8). Verse 4 dice chì l'Anti-Cristu hà da dichjarà esse Diu. I capituli Apocalisse 13 è 17 ci dicenu di più nantu à l'Anti-Cristu (a Bestia). 2 Salonicchi dice chì Diu dà a ghjente à una grande delusione "chì ponu esse ghjudicati chì ùn anu micca cridutu a verità, ma chì anu fattu piacè in a gattività." L'Armatu-Cristu firma un trattatu cù Israele chì marca u principiu di i sette anni di u Tribulazione (Daniel 9:27).

Eccu i principali avvenimenti di u Libru di Revelazioni cun qualchi spiegazione:

1). I Tribulazione di sette anni: (Revelazione 6: 1-19: 10). Diu sparghje a so rabbia nantu à i gattivi che si sò ribellati contru à ellu. L'armate di a terra si riuniscenu per distrughje a cità di Diu è u so pòpulu.

2). A Seconda Venuta di Cristu:

  1. Ghjesù vene da u celu cù e so armate per scunfighja a Besta (empowered by Satan) in a battaglia di Armageddon (Revelazione 19: 11-21).
  2. I piedi di Ghjesù si trovanu annantu à u Monte di Olivi (Zaccaria 14: 4).
  3. A Bestia (Anti-Cristu) è Falso Profeta sò ghjittati in u Lavu di Fire (Revelazione 19:20).
  4. Allora Satana hè ghjittatu in l'Abissu per 1,000 anni (Revelazione 20: 1-3).

3). Mileniu:

  1. Ghjesù eleva i morti martirizati durante a Tribulazione (Revelazione 20: 4). Questa hè parte di a prima risurrezzione di quale Revelazione 20: 4 è 5 dice, "a seconda morte ùn hà micca putere nantu à elli."
  2. Regnanu cun Cristu in u so regnu nantu à a terra per 1,000 anni.

4). Satana hè liberatu da l'Abissu per pocu tempu per una battaglia finale.

  1. Inganna e persone è li riunite da tutta a terra in una rivolta finale è in battaglia contru à Cristu (Revelazione 20: 7 & 8) ma
  2. "U focu falerà da u celu è i distruggià" (Revelazione 20: 9).
  3. Satana serà ghjittatu in u Lavu di Fire per esse turmentatu per sempre è sempre (Revelazione 20:10).

5). I Ghjustizia morti sò alzati

6). U Gran Ghjudice di u Tronu Biancu (Revelazione 20: 11-15)

  1. Dopu chì Satana hè ghjittatu in u Lavu di focu, u restu di i morti sò risuscitati (i maldetti chì ùn credenu micca in Ghjesù) (Vede 2 Salonicchi capitulu 2 è Apocalisse 20: 5 di novu).
  2. Stanu davanti à Diu à u Gran Ghjudice di u Tronu Biancu.
  3. Sò ghjudicati per ciò chì hà fattu in a so vita.
  4. Ognunu micca truvatu scrittu in u Libru di a Vita hè ghjittatu per sempre in u Lavu di Fire (Revelazione 20:15).
  5. Hades hè ghjittatu in u Lavu di Fire (Revelazione 20:14).

7). Eternità: U Novu Celu è a Nova Terra: Quelli chì credenu in Ghjesù saranu cù u Signore per sempre.

Parechji dibattiti esattamente quandu a Raptura di a Chjesa (chjamata ancu a Sposa di Cristu) si trova, ma se Revelazione capituli 19 & 20 hè cronologicu, a Cena di Matrimonio di l'Agnellu è a Sposa si trova almenu davanti à Armageddon induve i so seguitori pareranu cun ellu. Quelli chì sò stati cresciuti in quella "prima risurrezzione" sò chjamati "benedetti" perchè anu innò parte in l'ira di u ghjudiziu di Diu chì seguitanu (u lavu di focu - chì hè ancu chjamata a seconda morte). Vede a Revelazione 20: 11-15, in particulare verset 14.

Per capisce questi avvenimenti avemu da cunnette unepoche di dots, per dì, è guardate un pocu di Scritture in relazione. Turnate à Luca 16: 19-31. Questa hè a storia di l'omu "riccu" è Làzaru. Dopu à a morte sò andati in Sheol (Hades). E duie parole, Sheol è Hades, significanu a listessa cosa, Sheol in lingua ebraica è Hades in lingua greca. U significatu di ste parolle hè literalmente "u locu di i morti" chì hè cumpostu da dui parti. Unu, ancu è sempre chjamatu Hades, hè un locu di piena. L'altru, chjamatu u latu di Abraham (pettu) hè ancu chjamatu Paradisu. Sò solu u locu tempurale di i morti. L'Hades dura solu finu à u Ghjudiziu di u Grande Tronu Biancu è u Paradisu o u latu di Abraham durava solu finu à a risurrezzione di Cristu, quandu apparentemente quelli in u Paradisu andavanu in Celu per esse cù Ghjesù. In Luca 23:43, Ghjesù disse à u latru nantu à a croce, chì credeva in ellu, chì ellu era cun ellu in Paradisu. A cunnessione cù l'Apocalisse 20 hè chì, à u giudiziu, Hades hè ghjittatu in u "lagu di focu".

L'Scrittura insegna chì tutti i credenti chì morenu da a risurrezzione di Cristu saranu cù u Signore. 2 Corinzi 5: 6 dice quandu "simu assenti di u corpu" ... Saremu "prisenti cù u Signore".

Sicondu a storia in Luca 16 ci hè una separazione trà e parte di Hades è ci sò dui gruppi distinti di persone. 1) L'omu riccu hè cun l'inghjusti, quelli chì suppurtanu l'ira di Diu è 2) Làzaru hè cun u ghjustu, quelli chì saranu cun Ghjesù per sempre. Questa storia vera di dui veri persone ci insegna chì dopu à mori ùn ci hè manera di cambià a nostra destinazione eterna; senza ritornu; è dui destinazioni eterni. Saremu destinati ancu à u celu o à l'infernu. Saremu sia cun Ghjesù cum'è u latru nantu à a croce era o separatu da Diu per sempre (Luca 16:26). I Salonicchi 4: 16 è 17 ci assicura chì i credenti saranu cun u Signore per sempre. Dice: "Per u Signore stessu ellu falerà da u celu, cù un forte cumandamentu, cù a voce di l'arcangel è cù a tromba di Diu, è i morti in Cristu prima risuscitanu. Dopu à quessa, noi chì stanu sempre vivi è chì sò lasciati, feremu chjappà cun elli in i nuvuli per scuntrà u Signore in l'aria. È cusì seremu cun u Signore per sempre. "L'inghjusti (ingiusti) affruntanu u ghjudiziu. Ebrei 9:27 dice, "e persone sò destinate à muriri una volta è dopu à quellu ghjudiziu face." Dunque, ciò ci porta à torna in Apocalisse 20, capitulu induve l'inghjusti sò risuscitati trà i morti è descrive questu ghjudiziu cum'è u "grande ghjudiziu tronu biancu. "

Ci is una bona nutizia in ogni modu, perchè l'Ebrei 9:28 dice chì Ghjesù, "vene da vene à a salvezza di quelli chì l'aspittà." A cattiva notizia hè chì Apocalisse 20:15 dice ancu chì dopu sta ghjudicazione quelli chì ùn sò micca scritti in u U "libru di a vita" serà ghjittatu in u "lagu di focu" mentre a Revelazione 21:27 dice chì quelli scritti in u "libru di vita" sò i soli chì puderanu entre in a "Nova Ghjerusalemme". Queste persone anu a vita eterna è ùn perderà mai (Ghjuvanni 3:16).

Dunque, a quistione impurtante hè in quale gruppu site è cumu si scappa di u ghjudiziu è esse una parte di i ghjusti chì i nomi sò scritti in u libru di a vita. L'Scrittura insegna chjaramente chì "tutti l'anu peccati è mancanu di a gloria di Diu" (Rumani 3:23). Revelazione 20 dici chjaramente à quelli in quellu ghjudiziu seranu ghjudicati da i fatti fatti in sta vita. L'Scrittura dice chjaramente chì ancu i nostri chjamati "boni atti" sò arruinati da motivi è desideri sbagliati. Isaia 64: 6 dice: "tutte e nostre ghjustìzii (atti boni o atti ghjusti) sò cum'è ragni filati" (à so vista). Allora, cumu pudemu esse salvatu da u ghjudiziu di Diu?

Revelazione 21: 8, insemi cù altri versi chì elencanu i peccati particulari, mostra quantu hè impussibile guadagnari salvezza da i nostri atti. Revelazione 21:22 dice, "nunda impuru ùn entrerà mai in questu (a Nova Ghjerusalemme), nè fà ciò chì hè vergognosu o ingannusu, ma solu quelli chì i so nomi sò scritti in u libru di vita di l'Agnellu."

Allora fighjemu ciò chì l'Scrittura revela nantu à quelli chì i so nomi sò scritti in u "libru di vita" (quelli chì saranu in celu) è vede ciò chì Diu dice chì avemu da fà per avè u nostru nome scrittu in u "libru di vita" è avè a vita eterna L'esistenza di u "libru di vita" hè stata capita da quelli chì anu cridutu in Diu in ogni dispensazione (età o periodu di tempu) in Scritture. In l'Anticu Testamentu, Mosè ne parlava d'esse scrittu in Esodu 32:32, cum'è David (Salmu 69:28), Isaias (Isaias 4: 3) è Daniel (Daniel 12: 1). In u Novu Testamentu Ghjesù hà dettu à i so discìpuli in Luca 10:20, "ralegra chì i vostri nomi sò scritti in u celu."

Paulu parla di u libru in Filippini 4: 3 quandu parla di credenti sapi quale sò i so culleghi "i cui nomi sò scritti in u libru di a vita." Ebrei si riferisce ancu à "credenti i so nomi sò scritti in u celu" (Ebrei 12 : 22 è 23). Cusì vedemu chì e Scritture parlanu di i credenti chì sò in u libru di a vita, è in l'Anticu Testamentu quelli chì seguitanu Diu sapianu chì eranu in u libru di a vita. U Novu Testamentu parla di i discìpuli è di quelli chì anu cridutu in Ghjesù cum'è statu in u libru di a vita. A cunclusione chì duvemu ghjunghje hè chì quelli chì credenu in u Diu veru è in u Figliolu Ghjesù, stanu in u "libru di vita". Eccu un elenco di versi nantu à u "libru di vita:" Esodo 32:32 ; Filippini 4: 3; Revelazione 3: 5; Revelazione 13: 8; 17: 8; 20: 15 & 20; 21:27 è Revelazione 22:19.

Allora Quale pò aiutà? Quale pò salveci di u ghjudiziu? L'Scrittura ci dumanda questa stessa dumanda in Matteu 23: 33, "Cumu scapparete à esse cundannatu à l'infernu?" Rumani 2: 2 & 3 dice: "Ora sapemu chì u ghjudiziu contr'à quelli chì facenu tali cose hè basatu nantu à a verità. Dunque, quandu un semplice essere umanu rende ghjudiziu nantu à elli è facenu e listesse cose, pensate chì pudete scappà di u ghjudiziu di Diu? "

Ghjesù hà dettu in Ghjuvanni 14: 6 "Sò u modu." Si tratta di crede. Ghjuvanni 3:16 dice chì avemu da crede in Ghjesù. Ghjuvanni 6:29 dice: "Questa hè l'opera di Diu, chì crede in Ellu à quale ellu hà mandatu." Titu 3: 4 & 5 dice: "Ma quandu l'amabilità è l'amore di Diu, u nostru Sarvatore apparsu, ci hà salvatu, micca perchè di e cose ghjuste chì avemu fattu, ma per a so misericòrdia. "

Allora, cumu hà fattu Diu, per via di u Figliolu Ghjesù, a nostra redenzione? Ghjuvanni 3: 16 è 17 dice: "Per Diu cusì hà amatu u mondu, hà datu u Figliolu unicu Figliolu, chì quellu chì crede in Ellu ùn deve micca perisce, ma avè a vita eterna. Perchè Diu ùn hà micca mandatu u Figliolu in u mondu per cundannà u mondu, ma chì u mondu deve esse salvatu da Ellu. "Vede ancu Ghjuvanni 3:14.

Rumani 5: 8 è 9 dice: "Diu dimostra u so amore per noi in quellu mentre eramu ancora peccatori, Cristu hè mortu per noi", è poi cuntinuò à dì, "postu chì avemu statu avà ghjustificati da u so sangue, quante di più averemu? esse salvati da a còllera di Diu per mezu di ellu. "Ebrei 9: 26 & 27 (leghje u passaghju tutale) dice," Hè apparsu à u culmine di l'età à scappà u peccatu per u sacrificiu di ellu stessu ... cusì Cristu hè statu sacrificatu una volta per caccià u peccati di tanti ... "

2 Corinzi 5:21 dice: "L'hà fattu ellu esse peccatu per noi chì ùn cunniscìanu nunda di peccatu, per chì noi pudemu esse fatti a ghjustizia di Diu in Ellu." Leggi Ebrei 10: 1-14 per vede cumu Diu ci dichjara ghjustu Ellu hà pagatu per i nostri peccati.

Ghjesù hà pigliatu u nostru peccatu nantu à ellu stessu è pagò a nostra pena. Leghje Isaia capitulu 53. Verse 3 dice: "U Signore hà messu nantu à ellu l'iniquità di tutti noi", è u versu 8 dice, "perchè a trasgressione di u mo pòpulu hè statu punitu." Verse 10 dice: "U Signore face a so vita un offiziu per u peccatu. "Verse 11 dice," Ellu sopporterà e so iniquità. "Verse 12 dice," Ha versatu a so vita à a morte. "Questo era u pianu di Diu per u versu 10 dice:" Era a vuluntà di u Signore di strufila. . "

Quandu Ghjesù era in croce, disse: "Hè finita". E parolle significheghjanu literalmente "pagatu in pienu". Era un termine legale chì significa a pena, a pena necessaria per un crimine o una trasgressione era pagata completamente, a sentenza era cumpletu è u criminale hè stata libera. Eccu ciò chì Ghjesù hà fattu per noi quandu hè mortu. A nostra pena hè a sentenza di morte è u pagò in pienu; Pigliò u nostru postu. Pigliò u nostru peccatu è Ellu hà pagatu a pena di u peccatu. Colossiani 2: 13 è 14 dice, "Quandu sì statu mortu in i vostri peccati è in l'circumcisione di a vostra carne, Diu hà fattu vivi cun Cristu. Ellu pardunò noi tutti i nostri peccati, avè annullatu a carica di u nostru indebitamentu ghjuridicu, chì stava contru à noi è ci hà cundannatu. L'hà purtatu, chjinendu a croce. "I Peter 1: 1-11 dice chì a fine di questu hè a" salvezza di e nostre ànima. "Ghjuvanni 3:16 ci dice chì per esse salvatu, avemu bisognu di crede in Ellu hà fattu questu. Leghje Ghjuvanni 3: 14-17 di novu. Hè tuttu di crede. Ricurdativi chì Ghjuvanni 6:29 dice, "L'opera di Diu hè questu: per crede in quellu chì hà mandatu."

Rumani 4: 1-8 dice: "Allora chì duvemu dì chì Abraham, u nostru antenatu secondu a carne, scupertu in questa materia? Se, in fattu, Abraham era ghjustificatu da l'opere, hà qualcosa di vantà - ma micca davanti à Diu. Cosa dice l'Scrittura? "Abraham hà cridutu à Diu, è hè statu creditu à ellu cum'è ghjustizia." Ora à quellu chì travaglia, i salarii ùn sò micca crediti cum'è rigalu ma cum'è obligazione. Tuttavia, à quellu chì ùn viaghja micca ma fiducia in Diu chì ghjustificà à l'impulsioni, a so fede hè creditu di ghjustizia. David dice u listessu cosa quandu parla di a benedizzione di quellu à quale Diu ricunnosce a ghjustìzia fora di l'opere: "Beati quelli chì trasgressioni sò cuparti. Beatu quellu chì u Signore farà u Signore mai cuntà cun elli.'""

I Corinzi 6: 9-11 dice: "... ùn sapete chì quelli ingiustu ùn erediranu micca u regnu di Diu." Continua dicendu: "... è tali eranu alcuni; ma avete statu lavatu, sì statu santificatu, ma vi sò ghjustificate in u nome di u Signore Ghjesù Cristu è di u Spìritu di u nostru Diu. "Questu succede quandu noi credemu. L'Scritture dice in diverse versi chì u nostru peccatu hè cupartu. Siamu lavati è puliti, simu vistu in Cristu è a so ghjustu è sò accettati in l'amatu (Ghjesù). Semu fatti bianchi cum'è neve. I nostri peccati sò alluntanati, pardunati è gettati in mare (Micah 7:19) è Iddu "ùn ne ricorda più" (Ebrei 10:17). Tuttu perchè cridemu chì Hà pigliatu u nostru postu in a so morte per noi nantu à a croce.

I Petru 2:24 dice: "Quellu chì ellu stessu hà purtatu i nostri peccati in u so propiu corpu in l'arbre, chì noi siavuli morti per u peccatu duverebbe vive à a ghjustizia, cù e strisce chì simu curati." Ghjuvanni 3:36 dice: "Quellu chì crede in u Figliolu hà a vita eterna, ma quellu chì rietta u Figliolu ùn vedrà micca a vita, perchè a rabbia di Diu ferma nantu à ellu. "I Tesaloniceni 5: 9-11 dice:" Ùn simu numinati à l'ira, ma à riceve a salvezza per mezu di u nostru Signore Ghjesù Cristu ... chì possu campà cun ellu. " I Salonicchi 1:10 dice ancu chì "Ghjesù ... ci salva da l'ira di vene." Avvisate u cuntrastu in i risultati per u credente. Ghjuvanni 5:24 dice: "Veramente vi dicu, quellu chì ascolta a mo parolla è crede à quellu chì m'hà mandatu hà a vita eterna è ùn sarà micca ghjudicatu ma hè attraversatu da a morte à a vita."

Dunque per evità stu giudiziu (l'ira eterna di Diu) tuttu ciò che ci vole hè di crede in e riceve u Figliolu Ghjesù. Ghjuvanni 1:12 dice: "Quanti chì l'avè ricevutu à elli Dà u dirittu di esse i figlioli di Diu; à quelli chì credenu in u so nome. "Vivaremu per sempre cun Ellu. Ghjuvanni 10:28 dice: "Dò à elli a vita eterna è ùn periscenu micca mai;" Leggi Ghjuvanni 14: 2-6 chì dice chì Ghjesù prepara una casa per noi in u celu è chì seremu cun ellu in eternu in u celu. Dunque ci vole à vene à ellu è crede in Ellu cum'è Apocalisse 22:17 dice: "È u Spìritu è ​​a sposa dicenu: Venite. È lasciassi quellu chì sente à sente. È chì venga quellu chì hè attimu. È quellu chì vulerà, lascia ellu liberamente l'acqua di a vita. "

Avemu a prumessa di u Diu immutabile (immutabile) Quale ùn pò micca mentisce (Ebrei 6:18) chì, se credimu in u Figliolu, chì scapperemu di a so còllera, averà vita eterna e non perirerà mai, è vive cun ellu per sempre. Micca solu questu, ma avemu a prumessa in a Parola di Diu chì Hè u nostru guardianu. 2 Timoteu 1:12 dice: "Sò persuadutu chì Hè capace di mantene ciò chì l'aghju cummessu cun ellu contr'à quellu ghjornu." Ghjude 24 dice chì hè capace di "impedirvi di cascà è di presentà voi senza difetta prima di a so presenza cù eccessiva gioia. "Filippini 1: 6 dice," essendu cunfidendu di questu, chì quellu chì hà iniziatu un bonu travagliu in voi, continuarà à esse finitu finu à u ghjornu di Cristu Ghjesù. "

Qual hè a Sede di Ghjudiziu di Cristu?

A Parola di Diu hà liste inesgotabili di istruzzioni è esortazioni per cumu si deve vive quelli chì seguitanu u Salvatore, Ghjesù: Scritture chì ci dicenu ciò chì fare, cum'è, come ci duvemu cumportà, come duvemu amà u nostru prossimu è i nostri nemici, aiutendu l'altri persone o cume parlemu è ancu cumu si deve pensà.

Quandu a nostra vita nantu à a terra hè fatta, noi (quelli di noi chì credimu in Ellu) staremu davanti à quellu chì hè mortu per noi è tutte e cose chì avemu fattu seranu ghjudicati. U standard di Diu solu decide u valore di ogni pensamentu, parolla è attu chì facemu. Ghjesù dice in Matteu 5:48 "Siate perfetti, dunque, cum'è u vostru Babbu celeste hè perfettu."

Eranu i nostri travaglii fatti per noi stessi: per gloria, piacè o ricunniscenza o guadagnamentu; o sò stati fatti per Diu è per l'altri? Ciò chì avemu fattu egoist o altru? Sta sentenza sarà ghjunta à a Sede di Ghjudiziu di Cristu. 2 Corinzi 5: 8-10 hè statu scrittu per i credenti in a chjesa di Corintu. Stu ghjudiziu hè solu per quelli chì credenu è sarà cù u Signore per sempre. In 2 Corinzi 5: 9 è 10 dice: "Dunque, facemu u nostru scopu per piacè Ellu. Perchè tutti duvemu apparisce davanti à u sediu di ghjudiziu di Cristu, per chì ognunu di noi puderia riceve ciò chì ci hè dovutu per e cose fatte mentre stanu in u corpu, sianu bè o cattivi. "Eccu un ghjudiziu di travagghi è i so mutivi.

U Sede di Ghjudiziu di Cristu in NOT circa sì andemu in celu. Ùn si tratta micca di sì simu salvati o se i nostri peccati sò pardunati. Siamo pardunati è avemu a vita eterna quandu credimu in Ghjesù. Ghjuvanni 3:16 dice: "Perchè Diu hà amatu cusì u mondu chì hà datu u Figliolu unicu Figliolu, chì quellu chì crede in Ellu ùn perisce, ma hà a vita eterna." Siamu accettati in Cristu (Efesini 1: 6).

In l'Anticu Testamentu truvamu e descrizioni di i sacrifici, ognuna di quali hè un tipu, un prefigurazione, una stampa di ciò chì Cristu faria per noi in a croce per rializà a nostra cunciliazione. Una di queste si tratta di un "scappatore". U trasgressore porta una capra sacrificativa è mette e so mani nantu à u capru di a capra cunfessendu i so peccati, trasferendu cusì i so peccati à a capra per u capu. Allora a capra hè purtata à u desertu per ùn vultà mai. Questu hè di stampa chì Ghjesù hà pigliatu i nostri peccati nantu à ellu stessu quandu Ellu hè mortu per noi. Ci manda i nostri peccati luntanu da noi per sempre. Ebrei 9:28 dice: "Cristu hè statu sacrificatu una volta per caccià i peccati di parechji." Jeremiah 31:34 dici: "I pardunerete a so gattività è i so peccati ùn mi ne ne ricordà più."

Rumani 5: 9 hà da dì, "Siccomu avemu statu avà ghjustificati da u so sangue, quant'è più saremu salvati da a còllera di Diu per Ellu." Leggi Rumani capituli 4 è 5. Ghjuvanni 5:24 dice chì per via di a nostra fede, Diu ci hà datu "vita eterna è ci faremu NOT esse ghjudicatu ma anu attraversatu (passatu) da a morte à a vita. "Vede ancu Rumani 2: 5; Rumani 4: 6 & 7; Salmi 32: 1 & 2; Luca 24:42 è Atti 13:38.

Rumani 4: 6 è 7 cita da l'Anticu Testamentu Salmu 12: 1 & 2 chì dice: "Beati quelli chì e so transgressioni sò pardunati, chì i so peccati sò cuparti. Benedettu hè quellu chì u Signore u Signore ùn li cunterà micca. "Apocalisse 1: 5 dice chì Ellu" hà liberatu da i nostri peccati per a so morte. "Vede ancu I Corinzi 6:11; Colossiani 1:14 è Efesini 1: 7.

Allora stu ghjudiziu ùn hè micca nantu à u peccatu, ma di e nostre opere - u travagliu chì facemu per Cristu. Diu ricumpinsarà i travagli chì facemu per Ellu. Stu ghjudiziu hè di circa sì i nostri atti (opere) fermaranu a prova per guadagnà u peghju di Diu.

Tuttu ciò chì Diu ci insegna "da fà", avemu da noi cuntà. Ubbidemu à ciò chì avemu amparatu hè a vulintà di Diu o ne trascuratemu è ignurate ciò chì sapemu. Vivemu per Cristu è u so regnu o per noi stessi? Siamo servitori fideli o preziosi?

I fatti di Diu ghjudicà si trovanu in tutta l'Scrittura induve noi sò mandati o incuraghjiti à fà qualcosa. U spaziu è u tempu ùn ci permetterà di ragiunà tuttu ciò chì l'Scrittura ci insegna à fà. Quasi ogni epistola hà una lista di qualchì parte di e cose chì Diu ci incuragisce à fà per Ellu.

Ogni credente hè stata datu almenu un rigalu spirituale quandu sò salvati, cum'è insegnà, dendu, esortendu, aiutendu, evangelizeghjanu eccu, chì ellu o ella hè dettu d'utilizà per aiutà a chjesa è altri credenti è per u so regnu.

Avemu ancu capacità naturali, cose chì simu bè, chì semu nati A Bibbia dice ancu questi ci sò dati da Diu, perchè dice in I Corintini 4: 7 chì ùn avemu micca nunda chì ghjè micca datu da noi da Diu. Vi avemu rispunsevule per aduprà tutte e tutte queste cose per serve à Diu è à u so regnu è di purtà à l'altri à Ellu. Ghjacumu 1:22 ci dice di noi esse "purtatori di a Parola è micca solu di l'uditori". I panni bianchi (vestiti bianchi) cù i quali i santi della Revelazione sò vestiti rappresentanu i "fusti ghjusti di u populu santu di Diu" (Revelazione 19: 8) . Questu esemplifica l'impurtanza chì questu hè per Diu.

L'Scritture chjari ch'è Diu voli à ricumpinsà per ciò chì avemu fattu. Atti 10: 4 dice: "L'ànghjulu rispose:" I vostri preghiere è i rigali à i poveri sò ghjunti cum'è una offerta memoriale à Diu. " "Ci ci porta à u puntu chì ci sò cose chì ci ponu impediscenu di guadagnà ricumpensazioni, ancu qualifiche di una bona azione chì avemu fattu è ci facenu perde a ricumpenza chì averiamu guadagnatu.

I Corintini 3: 10-15 ci cunta di u ghjudiziu di e nostre opere. Hè deskrittu cum'è edifiziu. U Verse 10 dice: "ognunu deve custruisce cun cura." I versi 11-15 dicenu: "sì qualchissia custruisce nantu à sta fundazione utilizendu oru, argentu, pietre costose, legnu, fenu o paglia, travagliu serà mustratu per ciò chì hè, perchè u ghjornu a farà piglià luce. Sarà revelatu cù u focu, è u focu pruvà a qualità di u travagliu di ogni persona. Sì quellu chì hà custruitu sopravvive, u custruttore riceverà una ricumpenza. S'ellu hè brusgiatu, u custruttore soffre pèrdita, ma sarà ancu salvatu - ancu sì una scappata da e fiamme. "

Rumani 14: 10-12 dice: "ognunu di noi daranu un cuntu di noi stessi à Diu." Diu ùn vole à i nostri "boni" atti brusgiati cum'è "legnu, fenu è stubble." 2 Ghjuvanni 8 dice: "Fighjate chì ùn perde micca ciò chì avemu travagliatu per noi, ma chì puderete esse ricumpinsati cumpritamenti. "L'Scrittura ci dà esempi di cumu guadagnemu o perdemu i nostri ricumpinsi. Matteu 6: 1-18 ci mostra parechji arei induve noi pudemu guadagnà recompensas, ma parla direttamente nantu à ciò chì NON faremu in modu chì ùn ne perde micca. A leggissi par duie volte. Copre trè "boni fatti" -acti di ghjustizia- dendu à i poveri, preghiera è digiunu. Leghjite u versu unu. L'orgogliu hè una parola chjave quì: vulè esse vistu da l'altri, per ottene l'onore è a gloria. Se facemu opere per esse "veduti da l'omi", dice chì "ùn averemu micca ricumpensazione" da u nostru "Babbu", è avemu ricevutu a nostra "recompensa in pienu". Avemu bisognu di fà i nostri travaglii in "secreti", allora Ellu "rimpinscerà apertamente" (versu 4). Se facemu i nostri "boni opere" per esse veduti avemu digià a nostra ricumpenza. Questa Scrittura hè assai chjara, se facemu qualcosa per u nostru propiu guadagnamentu, per mutivi egoisti o peggiu, per ferisce à l'altri o ci stemu sopra à l'altri allora a nostra ricumpensa serà persa.

Un'altra quistione hè chì se permettemu u peccatu in a nostra vita ci feremu. Se ùn fallemu micca a vuluntà di Diu, cum'è esse gentili, o ùn trascuratemu di aduprà i rigali è e capacità chì Diu ci dà, falemu da Ellu. U Libru di Ghjacumu ci insegna questi principii, cum'è Ghjacumu 1:22 dicendu: "Saremu fanatori di a Parola". James dice ancu a Parola di Diu hè cum'è un spechju. Quandu a leghjimu, vedemu quantu fiascemu è ùn cumplimemu micca à u standard perfettu di Diu. Avemu vede i nostri peccati è fallimenti. Simu culpabili è avemu bisognu di dumandà à Diu di pardunà è di cambià noi. Ghjacumu parla di aree specifiche di fallimentu cume fallimentu per aiutà i necessità, a nostra parolla, a parzialità è l'amore à i nostri fratelli.

Leghjite Matteu 25: 14-27 per vede annantu trascuratamentu ciò chì Diu hà incaricatu di aduprà in u so Regnu, sia s'ellu hè doni, abilità, soldi o opportunità. Semu responsabili d'utilizà per Diu. In Matteu 25 un altru impedimentu hè a paura. A timura di fallimentu ci pò fà "sepultà" u nostru rigalu è micca aduprà. Ancu sì noi paragunemu cun l'altri chì anu più rigali, resentimentu o chì ùn si sentenu degni ponu fettelu; o forse simu simuli lagnosi. I Corinzi 4: 3 dice: "Avà hè necessariu chì quelli chì sò stati ricunnisciuti sianu truvati fideli." Matteu 25:25 dice chì quelli chì ùn utilizanu i so rigali sò "servitori infideli è gattivi".

Satana, chì ci accusa continuamente davanti à Diu, pò ancu impidiscenu di noi. È constantemente à pruvà à impedì di serve à Diu. I Peter 5: 8 (KJV) dice: "Siate sobiu, stà vigilante, pè u vostru avversariu, u Diavulu, prona cum'è un leone rugenti, circhendu à chì pò devore." Verse 9 dice: "Resiste à ellu, stendu fermu in u fede ". Luca 22:31 dice:" Simone, Simone, Satana hà vulutu tene di voi per pudè sfilàvi di granu ". Ci tenta di noi è ci scuraja di fargheci.

Efesini 6:12 dice: "Ùn lotta micca contra a carne è u sangue, ma contr'à principati è puteri, contr'à i dirigenti di a bughjura di stu mondu." Questa Scrittura ci dà ancu l'utensi per luttà contr'à u nostru nemicu Satana. Leghjite Matteu 4: 1-6 per vede cumu Ghjesù hà utilizatu l'Scrittura per scunfiggiri Satana quandu fù tentatu da e minzogni di Satana. Pudemu ancu aduprate l'Scrittura quandu Satana ci accusa cusì chì pudemu stà forti è micca sminticà. Eccu perchè l'Scrittura hè a verità è a verità ci hà da liberà. Vede ancu Luca 22: 31 è 32 chì dice chì Ghjesù hà pricatu per Petru chì a so fede ùn falleria micca.

Queste alcune di questi ostaculi ci ponu impedisce u serviziu di fiducia à Diu, è ci causanu una perdita di ricompense. Pensu chì una grande parte di Efesini 6 hà da vede cun sapè ciò chì dice a Parola di Diu, in particulare nantu à cume applicà e prumesse di Diu per noi è cumu aduprà a verità per cuntrastà e bugie di Satana. Ghjacumu 4: 7 dice: "resistite à u diavulu è ellu fugarà di voi," ma avemu da resistisce ellu cù a verità. Ghjuvanni 17: 17 dice, a "Parola di Diu hè a verità." Avemu bisognu di cunnosce a verità per utilizallu. A Parola di Diu hè cruciale in a nostra guerra contr'à l'inimicu.

Dunque, chì femu se noi peccamu è fallemu in ellu cum'è i credenti. Tutti sapemu chì facemu u peccatu è falemu. Andate à I Ghjuvanni 1: 6, 8 & 10 è 2: 1 & 2. Ci dici chì si dicemu chì ùn peccamu micca ingannemu noi stessi, è ùn simu in cunulazione cun Diu. I Ghjuvanni 1: 9 dice: "Se avemu cunfessu (ricunnosce) i nostri peccati, Iddu hè fedele è ghjustu per pardunà i nostri peccati è purificàteci di ogni inghjustizia."Ma, què sè ùn avemu micca cunfessu u nostru peccatu, se ùn trattemu micca u nostru peccatu, cunfessu à Diu, Ellu ci disciplinarà. I Corinzi 11:32 dice: "Quandu siamu ghjudicati in questu modu, simu disciplinati per chì no saremmu finalmente cundannati cù u mondu." Leghje Ebrei 12: 1-11 (KJV) chì dice chì flagella "ogni figliolu Ellu riceve. "Ricordate chì avemu vistu in l'Scrittura chì noi ùn seranu ghjudicati, cundannati è falluti sottu a rabbia finale di Diu (Ghjuvanni 5:24; 3:14, 16 è 36), ma u nostru Babbu perfettu ci disciplinarà.

Allora chì duvemu fà è fà in ciò chì evitamu di esse qualificatu da u nostru peghju. Ebrei 12: 1 & 2 hà a risposta. Dice: "Dunque ... lasciassi caccià tuttu ciò chì ci ostacula è u peccatu chì ci impacca cusì facilmente è lasciamo correre con perseveranza a razza marcata per noi." Matteo 6:33 dice: "Cercate prima u regnu di Diu ". Avemu duvemu decisu di fà u bonu, per vive u pianu di Diu per noi.

Avemu citatu chì quandu nasce di novu Diu ci dà à ognunu di noi un rigalu spirituale o rigali cù quale pudemu serve ellu è custruisce a chiesa, cose chì Diu adore premia. Efesini 4: 7-16 parla di cumu i nostri rigali sò esse aduprà. Verse 11 dice chì Cristu "hà datu rigali à u so pòpulu: alcuni apostoli, alcuni profeti, alcuni evangelisti, alcuni pastori e maistri. Versi 12-16 (NIV) dici, "per attruverà u so populu (KJV i santi) per opere di serviziu, per chì u corpu di Cristu pò esse custruitu ... è diventatu maturu ... cum'è ogni parte face u so travagliu. Leghjite tuttu u passaghju. Leghjite puru questi altri passaggi annantu à i rigali: I Corintini 12: 4-11 è Rumani 12: 1-31. Basta mette, aduprate u rigalu chì Diu vi hà datu. Leghjite Rumani 12: 6-8 di novu.

Videmu quarchi spazii specifichi di a nostra vita, alcuni esempi di cose chì Ellu ci vole à fà. Avemu vistu da Matteu 6: 1-12 chì pregà, dà è fastidiu sò quelle cose chì guadagnanu ricompense, quand'è fattu "fedelmente à u Signore". I Corintini 15:58 dice: "Siate stabile, inamovibili, sempre abbondanti in l'opera di u Signore, sapendu chì u vostru travagliu ùn hè micca in vain in u Signore ". 2 Timoteu 3: 14-16 hè una Scrittura chì unisce assai di questu perchè si parla di Timoteu usendu i so rigali spirituali. Dice, "Ma in quantu à voi, cuntinuate in ciò chì avete amparatu è cunvince, perchè cunniscite quelli da quale avete amparatu, è chì da a zitiddina avete cunnisciutu e Sacre Scritture, chì sò capaci di fà vi sàviu per salvezza, per via di a fede in Cristu Ghjesù. Ogni Scrittura hè respira da Diu è hè utile (prufittu KJV) per nzignamentu, rimpruverà, curreghjendu è furmendu in ghjustizia, cusì u servitore di Diu pò esse cumpletamente equipatu per sempre bellu travagliu. "Wow !! Timoteu era di aduprà u so rigalu per insignà à l'altri di fà boni opere. Allura eranu di insignà à l'altri di fà u listessu. (2 Timoteu 2: 2).

I Petru 4:11 dice: "Se qualchissia parla ellu parli cum'è l'oraculi di Diu. Sì qualchissia ministre, lasciarlo fà cù l'abilità chì Diu furnisce, chì in tutte e cose Diu pò esse glurificatu per mezu di Ghjesù Cristu. "

Un tema ligatu chì simu incoraggiati à cuntinuà, chì hè strettamente ligatu à l'insignamentu, hè quellu di cuntinuà a crescente in a nostra cunniscenza di a Parola di Diu. Timoteu ùn pudia micca insignà è predicà ciò chì ùn sapia micca. Quandu "simu nati" in a famiglia di Diu, simu esortati à "desiderà u latte sinceru di a parola chì pudemu cultivà" (I Petru 2: 2). In Ghjuvanni 8:31 Ghjesù hà dettu di "cuntinuà in a mo parolla." Ùn abbandunemu mai a nostra bisognu di amparà da a Parola di Diu. "

I Timotei 4:16 dice: "Fighjate a vostra vita è duttrina, perseveranu in elli ..." Vede ancu: 2 Petru capitulu 1; 2 Timoteu 2:15 è I Ghjuvanni 2:21. Ghjuvanni 8:31 dice: "se vo cuntinuvami in A mo parolla, allora sìte i mo discepuli." Vede Filippini 2: 15 è 16. Cum'è Timoteu, avemu da cuntinuà in ciò chì avemu amparatu (2 Timoteu 3:14). Semi ancu di vultà à Efesini, capitulu 6, chì si riferisce à ciò chì sapemu da a Parola nantu à a fede è aduprendu a Bibbia cum'è un scudu è un casco, etc., chì sò e promesse di Diu da a Verbu è sò usati per difende contra l'attacchi di Satana.

In 2 Timoteu 4: 5, Timoteu hè esortatu à aduprà un altru rigalu è "fà u travagliu di un evangelistu", chì significa predicà è sparte u vangelu, è di "scaricà tutte e duveri di u so ministeru. "Tutti dui Matteu è Marcu finiscinu cumandendu à noi andà in tuttu u mondu è predicà l'evangelu. Atti 1: 8 dice chì simu i so tistimonii. Ghjè u nostru duveru primariu. 2 Corinteni 5: 18-19 ci dice chì "ci hà datu u ministeru di cunciliazione." Atti 20:29 dice, "u mo solu scopu hè di finisce a corsa è compie u compitu chì u Signore Ghjesù m'hà datu - u compitu di testimonià a a bona nova di a grazia di Diu. "Vede ancu Rumani 3: 2.

In novu turnemu torna Ephesi 6. Eccu a parolla addritta hè aduprata: l'idea hè "mai sminticata", "ùn rinunghje micca mai" o "mai rinunzià". A parolla hè aduprata trè volte. E Scritture adupranu ancu e parolle cuntinueghjanu, perseveranu è dirige a corsa. Ci vulemu à credere è à seguità u nostru Salvadore, finu u nostru a razza hè fatta (Ebrei 12: 1 & 2). Quandu fallemu, avemu bisognu di cunfèssimu a nostra incredulità è fallimentu, alzate è dumandà à Diu chì ci sustene. I Corinzi 15:58 dici per esse fermu. Atti 14:22 ci dice chì l'apòstuli andonu in e chjese "rinforzendu i discipuli, chì l'incuraghjenu à cuntinuà in a fede" (NKJV). In u NIV dice di esse "veru à a fede".

Avemu vistu cumu Timothy era di mantene l'aprenu ma ancu di continuà in ciò chì avia amparatu (2 Timoteu 3:14). Sapemu chì noi sò salvati da a fede, ma camminemu ancu da a fede. Galatini 2:20 dice chì "vivemu ogni ghjornu da a fede di u Figliolu di Diu." Pensu chì ci sò dui aspetti di vive per fede. 1) Ci hè datu a vita (a vita eterna) da a fede in Ghjesù (Ghjuvanni 3:16). In Ghjuvanni 5:24 avemu vistu chì quandu cridemu chì passemu da morte à vita. Vede Rumani 1:17 è Efesini 2: 8-10. Ora vedemu chì mentre stemu sempre fisici in vita, simu vivete a nostra vita continuamente da a fede in Ellu è in tuttu ciò chì ci ci insegna, fiduci è credendu è ubbidendu in ellu ogni ghjornu: fiducia in a so grazia, amore, putenza è fedeltà. Siamu permanenti fideli; per cuntinuà.

Questa in ella stessa hà duie parte: 1) per restà vera a la duttrina cum'è Timoteu hè stata esortata, vale à dì micca per esse attiratu da alcun falsu insegnamentu. Atti 14:22 dici chì anu incuraghjitu "i discìpuli esse vera à THE fede. "2) Atti 13:42 ci dice chì l'apostuli" li anu cunvintu à CONTINUARE in grazia di Diu. "Vede ancu Efesini 4: 1 è I Timotei 1: 5 è 4:13. L'Scrittura descrive questu cum'è "camminendu", cum'è "camminendu in u Spìritu" o "camminendu à a luce", spessu davanti à i prucessi è tribulazioni. Cumu hà dettu, significa chì ùn abbandunate micca.

In l'evangelu di Ghjuvanni 6: 65-70 parechji discìpuli si ne sò andati è andendu à seguità di Ghjesù è Ghjesù disse à i Dodici: "Anderete ancu andendu?" Petru disse à Ghjesù: "À quale andassi, avete e parolle di vita eterna. "Questa hè l'attitudine chì duvemu avè riguardu à seguità à Ghjesù. Questu hè illustratu in Scrittura in u cuntu di i spies mandati per verificà a Terra Promessa di Diu. Invece di credeva in e promesse di Diu, anu purtatu un rapportu scuraggiante è solu Joshua è Caleb incuraghjenu a ghjente per andà avanti è fiducia in Diu. Perchè u pòpulu ùn hà micca fiducia in Diu, quelli chì ùn avianu micca cridutu murìu in u desertu. L'Ebrei dici chì questu hè una lezione per noi di cunfidassi in Diu, è micca di smette. Vede Ebrei 3:12 chì dici, "vedi à fratelli è sorelle, chì nimu di voi ùn hà un core peccatu è incridibile chì si alluntanassi di Diu vivu."

Quandu sò pruvati è pruvatu Diu hè pruvatu à fà noi forti è pazienti è fideli. Amparemu à superà i nostri prucessi è e frecce di Satan. Ùn sia micca cum'è l'Ebrei chì anu fallutu in cunfidanza è à seguità à Diu. I Corintini 4: 1 è 2 dice: "Avà hè necessariu chì quelli chì sò stati datu una fiducia restanu fideli."

Un'altra zona à cunsiderà hè a preghiera. Sicondu Matteu 6 hè ovviu chì Diu vi riceve e nostre preghiere. Revelazione 5: 8 dice chì e nostre preghiere sò un dolce sapore, sò un'offerta à Diu cum'è l'offensi d'incensu in l'Anticu Testamentu. U versu dice: "Aghjustavanu e ciotole d'oru piene d'incensu chì sò e preghiera di u pòpulu di Diu." Matteu 6: 6 dice: "Pregate à u vostru Babbu ... allora u vostru Babbu chì vede ciò chì hè fattu in sicretu, vi recompenserà."

Ghjesù conta una storia di un ghjudice inghjustificatu per insegnà noi à l'impurtanza di a preghiera - a preghiera persistente - ùn rinuncia mai a preghiera (Luca 18: 1-8). Leghje. Una vedova esaminò un ghjudice per a ghjustizia finu à ch'ella finissimu accurdà a so dumanda perchè ella molestatu el persiste Diu ci ama. Quantu più risponderà a nostra preghiera. Verse unu dice: "Ghjesù hà dettu sta parabola per mustrà ch'elli anu da sempre pregà è pregà rinunziò micca."Micca solu Diu vole risponde à e nostre preghiere, ma Ellu ci riceve ancu per preghiera. Rimarchevuli!

Efesini 6: 18 è 19, chì avemu da vultà parechje volte in questa discussione, si riferisce ancu à a preghiera. Paulu cuncludi a lettera è incuragisce i credenti à prega per "tutti i pòpuli di u Signore". Era ancu assai specificu in quantu à pricà per i so sforzi evangelichi.

I Timotei 2: 1 dice: "Invitò dunque, prima di tuttu, chì e petizioni, preghiere, intercessioni è ringrazii sianu fatte per tutte e persone." Verse trè dice: "Questu hè bonu è piacevule à u nostru Salvadore, chì vole chì tutti l'omi esse salvatu. "Ùn duvemu mai lascià pricà per l'amati è l'amichi persi. In Colossiani 4: 2 è 3 Paulu parla ancu di cumu si prega specificamente per l'evangeliziu. Dice, "Dedicatevi à a preghiera, siate attenti è grati".

Avemu vistu cumu l'Israelei ci anu scuraghjatu l'altru. Ci hè detta di incuragisce, micca di scuraghjà l'altru. In realtà l'incoraggiu hè un rigalu spirituale. Micca solu femu queste cose è continuemu à fà, ci insegnamu è incuraghjimu ancu l'altri à fà. I Tessalonicani 5:11 ci cumanda di fà cusì, per "custruisce l'altru." incuragisce altri per ghjudiziu di Diu. 2 Timoteu 4: 1 è 2 dice: "In presenza di Diu è di Cristu Ghjesù, chì ghjudicherà i vivi è i morti, è in vista di a so apparizione è di u so regnu, ti dugnu sta carica: Predica a parolla; esse preparatu in stagione è fora di stagione; curretta, rimpiazzà è incuragisce - cun grande pazienza è struzzione attente. "Vede ancu I Petru 5: 8 & 9.

Infine, ma veramente duveria esse prima, simu cumandati in tutta a Scrittura per amassi unu l'altru, ancu i nostri nemici. I Tessalonicani 4:10 dice: "Ti ami a famiglia di Diu ... ma ci urguemu à noi di fà di più in più." Filippini 1: 8 dice, "chì u vostru amore pò abbondà di più." Vede ancu Ebrei 13: 1 è Ghjuvanni 15: 9 Hè interessante ch'ellu dice "di più." Ùn ci pò mai esse troppu amuri.

I versi chì ci incuraghjenu à persequità sò in ogni locu in l'Scritture. In breve, duvemu sempre fà qualcosa è continuà à fà qualcosa. Colossiani 3:23 (KJV) dice: "Qualunque cosa a vostra manu trova, falla cun cordialità (o cù tuttu u vostru core in u NIV) in quantu à u Signore." Colossiani 3:24 cuntinua, "Siccomu sapete chì riceverete una eredità da u Signore cum'è recompensa. Hè u Signore chì site serve ". 2 Timoteu 4: 7 dice:" Aghju cumbattutu una bona lotta; aghju finitu u cursu, aghju mantinutu a fede. "Puderete dì questu? I Corinzi 9:24 dice "Allora corse chì vincerete u premiu." Galatini 5: 7 dice, "Eru correre una bona corsa. Quale hè chì vi tagliava per tene di ottene ubbidità à a verità? "

Cosa hè a Sensazione di a Vita?

Cosa hè a significazione di a vita?

A Concordanza di Cruden definisce a vita cum'è "existenza animata cum'è distinta da a materia morta". Tutti sappiamo chì quandu qualcosa vive da l'evidenza esposta. Sapemu chì una persona o un animali cessa di esse vivu quandu smetta di respirà, di comunicà è di funziunà. Hè dinò, quandu una pianta si mori, si secca è si secca.

A vita hè una parte di a creazione di Diu. Colossini 1: 15 & 16 ci dice chì eru stati creati da u Signore Ghjesù Cristu. Genesi 1: 1 dice: "In principio Dio crea i cieli è a terra", è in Genesi 1: 26 dice us fate l'omu in u nostru immagine. "Questa parola ebraica per Diu,"Elohim, " hè plurale è parla di tutte e trè persone di a Trinità, vale à dì chì a Diu o u Diu Triunu hà creatu a prima vita umana è u mondu sanu.

Ghjesù hè specificamente menzionatu in Ebrei 1: 1-3. Hè dettu chì Diu "ci ha parlatu per u Sò Figliu ... per mezu chì hà fattu l'universu". Vedi ancu Ghjuvanni 1: 1-3 è i Colossesi 1: 15 & 16 induve stà specificamente parlà di Ghjesù Cristu è dice "tutte e cose eranu" creatu da Lui. ”John 1: 1-3 dice:“ Ha fattu tuttu ciò chì hè statu fattu, è senza di lui mancu statu fattu ciò chì hè statu fattu. ”In Giuvanni 33: 4, Job dice:" u Spiritu di Diu mi ha fattu u ventu di l'Olottu mi da a vita. ”Sapemu per sti versetti chì u Padre, u Figliolu è u Spìritu Santu, travagliannu insieme, ci creau.

Questa vita vene direttamente da Diu. Genesi 2: 7 dice: "Diu hà fattu omu di a polvere di a terra è cacciò in a so nare un alentu di vita è l'omu diventa una anima viva." Questu era unicu da tuttu ciò ch'ellu creu. Sò i viventi da u perchè di u Diu in noi. Ùn ci hè vita, micca da Diu.

Ancu in a nostra vastità, ma limitu, a cunniscenza ùn pudemu micca capisce cum'è Diu puderebbe fà quì, è forse ùn ne avemu mai, ma hè ancu di più difficiuli à crede chì a nostra creazione cumplessa è perfetta hè solu u fruttu di una serie di fatti d'accidenti.

Ùn micca dighjà dumandà a domanda: "Qualu hè u significatu di a vita?" Perchè Diu creà a vita umana? Colossiani 1: 15 & 16, anzianu in parte citatu, ci dà u mutivu di a nostra vita. Ci vole à dì chì eri "creati per ellu". Rumani 11: 36 dice: "Perchè da ellu è per ellu è per ellu sò tutte e cose, per ellu sia a glòria per sempre! Amore. "Sò stati creati per lui per u so piacè.

In a parolla di Diu, Apocalypse 4: 11 dice: "Sì meritu, O Signore di riceve a glòria, l'onore è u putere; perchè vo avete creu tutte e cose è per a to piacè chì sò è sò stati creati." dà u Sò Figliolu, Ghjesù, a regna è a supremazia nantu à tutte e cose. Rivelazione 5: 12-14 dice ch'ellu hà u "dominu". Ebrei 2: 5-8 (cità u Salmo 8: 4-6) dice chì Diu hà "messu tutte e cose sottu i so pedi." Versu 9 dice: "In mette tutte e cose in under I so pedi, Diu ùn hà lasciatu nunda chì ùn sò micca sottu à ellu. »Iò u Cristu u nostru Criatore è cusì degnu di governà, è degno di onore è di putenza, ma perchè Iddu muriu per noi u Diu l'ha esaltatu per stà nantu à u so tronu è regnà nantu à tutta a creazione (cumprende u so mondu).

Zaccharia 6: 13 dice: "E si rivindarà di maiestà, è sederà è regnarà nantu à u so tronu". Leggi ancu Isaia 53. John 17: 2 dice: "Aghju datu a so auturità nantu à tuttu l'umanità." Da chì Diu è Creatore merite un onore, una lode è una ringraziazione. Leghje Apocalypse 4: 11 è 5: 12 & 13. Matti 6: 9 dice: "u nostru Padre chì hè in celu, santificatu per u to nome." Iddu si merita u nostru serviziu è rispettu. Diu rimprò à Iò à Iò perchè Dispersava. Ci hà fattu mustrendu a grandezza di a so creazione, è Giuvanni risponde dicendu: "I mè ochji ti sò vistu è aghju cum'è pienu in polvere è in cenere."

Rumani 1: 21 ci mostra a strada sbagliata, per chì i injusti si comportavanu, rivelendu cusì chì si aspetta di noi. Hè dettu, "ancu se sò cunnisciutu da Diu, ùn l'anu micca rispettuu cum'è Diu, o ringraziavanu". Ecclesiastes 12: 14 dice: "a conclusione, quandu tuttu hè stata ascolta hè: temete a Diu è guardate i so comandamenti: perchè stu vale vale per ogni persona ". Deuteronomiu 6: 5 dice (è questu si ripete in Scrittura à parechji)," E amate u Signore u vostru Diu cù tuttu u to core, è cu tutta a vostra anima è cun tuttu a to putenza. "

Definirebbe u significatu di a vita (è u nostru scopu in a vita), cum'è di rializà sti versi. Ciò accumpagna a so vulintà per noi. Micah 6: 8 sceglie tuttu in stu modu, "Egli hà mostratu, o omu, ciò chì hè bonu. È chì richiede u Signore di voi? Aghjervà giustamente, ad amà a misericordia è à camminà umilmente cun u vostru Diu. "

Altri versetti dicenu questu in modu un pocu diversu cum'è Matteu 6: 33, “circà prima u regnu di Diu è a so ghjustizia è tutte e cose saranu aghjunti à voi,” o Matteu 11: 28-30, “Piglia u me jouu tu è imparate da Mè, perchè sò amabile è umile in core, è truverete u riposo per e vostre anime. "Versu 30 (NASB) dice:" Perchè u mo giù hè faciule è u mo pesu hè luce. "Deuteronomio 10: 12: 13 & XNUMX dice , È dunque, Israele, chì faci u Signore, u to Diu, ti dumandà u Signore u vostru Diu, di camminà in ubbidenza à ellu, di amà u servente di u Signore u to Diu cu tuttu u to core è di tutta a to anima è di osservà i cumandamenti è e precetti di u Signore chì ti mandu oghje pè u to bè. "

Cosa ricorda u puntu chì Diu ùn hè micca capriciu nè arbitrariu nè subjectivu; chì, perchè Iddu meriteghja di essa è hè u Servitore di u supremu, Egli ùn faci ciò ch'ellu fà per Sulu solu. Hè l'amore è tuttu ciò ch'ellu faci hè per amori è per u nostru bè, chì ghjè puru chì sia u dirittu di governà, Diu ùn hè micca egoista. Ùn hè micca solu cum'è e si pò. Tuttu ciò chì Diu faci hà l'amore à u so core.

Ancu più impurtante, ancu s'ellu hè u nostru capu, ùn dice micca ch'ellu ci crea in u regnu, ma ciò chì si dice hè chì Diu ci hà amatu, chì era cuntentu di a so criatura è ne gode. Salmo 149: 4 & 5 dice: "U Signore si piacea in u so pòpulu ... chì i santi stanu regnerà in questu onore è cantanu per gioia". Jeremiah 31: 3 dice: "Ti aghju amatu cù un amore eternu." Zephaniah 3: 17 dice , “U Signore u vostru Diu hè cun voi, hè forti per salvà; Iddu si piacè in voi. E si rallegra per voi cù u cantu. "

Proverbi 8: 30 & 31 dice: "Eramu ogni ghjornu a so piacè ... Gioisce in u mondu, a so terra è avè a mo piacè in i figlioli di l'omu." In John 17: 13 Gesù in a so preghiera per noi dice: "Sò ancu in i U mondu affinchì abbia avè a piena misura di a mo gioia in i soi. ”John 3: 16 dice:“ Perché Diu hà amatu u mondu chì hà datu à u so Unicu Figliolu ”per noi. Diu hà amatu Adamo, a so creazione, tantu chì u facia righjunu nantu à tuttu u so mondu, per tutta a so creazione è u pose in u so bellu giardinu.

Credu chì u Pateru spessu camminò cù Adam in u Giardinu. Vemu ch'ellu hè andatu à circà per lui in u giardinu dopu chì Adam hà fattu un peccamentu, ma ùn hà truvatu Adam perchè avia amparatu se stesso. Credu chì Diu hà creatu l'omu per a pachista. In I Giuvanni 1: 1-3 ci dice, "a nostra cullaburanza hè cù u Padre è cù u Sò Figliu".

In capituli Ebrei 1 & 2 Gesù hè riferitu à u nostru fratellu. Dici: "ùn sò micca vergognatu di chjamassi fratelli." In versu 13 Egli li chiama "i zitelli chì Diu mi hè datu". In Ghjuvanni 15: 15 Egli chjama amici. Tutti sti termini sò di cunfraternità è di relazioni. In Efesini 1: 5 Dio parla di aduttà noi "cum'è i so figlioli per Ghjesù Cristu".

Quessa, ancu se Ghjesù hà a prepinenza è a supremazia sopra tuttu (Colossesi 1: 18), u so scopu di rende "vita" hè per fraternità è una relazione di famiglia. Credu chì questu hè u scopu o u significatu di a vita presentatu in Scrittura.

Ricorda Micah 6: 8 dice chì duveremu andà cun umiliu cun u nostru Diu; umillamente perchè hè Diu è Creatore; ma chì andanu cun ellu perchè ci stà amatu. Joshua 24: 15 dice: "Sceglitevi questu ghjornu chì servite." In luce di stu versu, lasciami dì chì una volta Satana, l'àngulu di Diu l'hè servutu, ma Satana hà volutu esse Diu, di piglia u tà di Diu inveci di " Ùn li manghjate umilmente. »Tentò di stende sopra à Diu è fu cacciatu da u celu. Sò tandu, quì, hà pruvatu à trascinarci cù u so cume cù Adamo è Eva. E si seguitanu è pecconu; Poi li si nascondianu in l'ortu è infine Diu li ha cacciati fora di u Giardinu. (Leggi Genesis 3.)

Noi, cum'è Adam, anu fattu fattu peccu (Romani 3: 23) è si ribellò contru à u Diu è i nostri peccati ci anu separatu da Diu è a nostra pattu è cunfrutura cun Diu hè rotto. Legite Isaia 59: 2, chì dice: "E vostre iniquità si sò separate trà voi è u vostru Diu è i to peccati l'u nascondenu a faccia da voi ..." Avemu moritu spiritualmente.

Qualcunu cunnusciu definitu u significatu di a vita in questu modu: "Diu hà da vulè campà cun U eternu è mantene una relazione (o cammina) cun Uulu quì è oghje (Micah 6: 8 renu sempre). I cristiani spessu riferiscenu à a nostra relazione quì è oghje cù Diu cum'è una "caminata" perchè a Scrittura usa a parola "cammina" per descriviri cumu avemu da viva. (Li spiegeraghju più tardu.) Perchè avemu peccatu è sò separati da sta "vita", avemu da principià o cumincianu per riceve u Sò Figliolu cum'è u nostru Salvatore personale è u restauru ch'ellu hà fattu pè mori per noi in a croce. Salmo 80: 3 dice: "Diu, restauraci ci fate splende nantu à noi è vi salu."

Rumani 6: 23 dice: "A salariu (a pena) di u peccatu hè a morte, ma u donu di Diu hè a vita eterna in Ghjesù Cristu u nostru Signore". A so Diu era tantu amatu chì Diu abbia mandatu u Sò zitellu per mori per noi è pagà a penalità per u nostru peccatu chì quellu “chì crede in u so abbia a vita eterna (John 3: 16). A morte di Ghjesù ripisce u nostru rapportu cù u Padre. Ghjesù pagò sta penalità di a morte, ma ci vole à riceve (accettà) è credere in Lulu cume avemu vistu in Ghjuvanni 3: 16 è John 1: 12. In Matti 26: 28, Ghjesù hà dettu, “Questa hè a nova alleanza in u mo sangue, chì hè versatu per parechji per a remissione di i peccati.” Leggi ancu Petru 2: 24; I Corinthians 15: 1-4 è Isaia capitulu 53. John 6: 29 ci dice: "Questu hè l'opera di Diu chì cridete in ellu chì hà mandatu."

Allora ghjè diventà i so Figlioli (Giuvanni 1: 12), è u Sò Spiritu vene di campà in noi (Giuvanni 3: 3 è Giuvanni 14: 15 & 16) è poi chì avemu a pachessia cù Diu parlata in I gulu capitulu 1 . John 1: 12 ci dice chì quandu avemu a ricezione è crede in Ghjesù, diventemu i so figlioli. John 3: 3-8 dice chì noi hè “rinascitu” in a famiglia di Diu. Hè allora chì pudemu cammini cù Diu cum'è Micah, ne dicemu. Ghjesù hà dettu in Ghjuvanni 10: 10 (NIV), “sò venutu perchè anu a vita, è u avè in pienu.” A NASB dice: “sò venuta perchè anu a vita, è anu avè abbondantemente”. vita cù tutta a gioia chì Diu promette. Rumani 8: 28 va ancu più luntanu dicendu chì Diu ci tanthe amia tantu chì Iddu "face tutte e cose à travaglià pè a nostra brama".

Allora cumu caminiamo cun Diu? A Scrittura parla di esse una cun u Padre cum'è Ghjesù era una cun u Patru (Giuvanni 17: 20-23). Credu chì Ghjesù hà significatu ciò chì hè ancu in Giovanni 15 quandu Hà parlatu di rimanere in Lui. Ci hè ancu John 10 chì parla di noi cum'è pecora chì u seguianu, u Pastore.

Cum'è aghje dettu, sta vita hè descritta cum'è "camminata" più e più volte, ma per capisce u fate, duvemu studiatu a Parola di Diu. A Scrittura ci insegna e cose chì avemu da fà per camminà cun Diu. Hà principiatu per a lettura è per studiare a Parola di Diu. Joshua 1: 8 dice: “Tene sempre u Libro di a Legge nantu à e vostre labbra; medità nant'à u ghjornu è a notte, affinchì siate attenti à fà tuttu ciò chì hè scrittu in ellu Allora sì sarà prosperu è avè un successu. "Sulu 1: 1-3 dice:" Benedettu quellu chì ùn cammina cun u picculu o starà nant'à a strada chì i peccatori pigliano o si ponenu in compagnia di i beffari, ma chì piacè hè in a lege di u Signore, è chì medita in a so legge di ghjornu è di notte Quellu hè cum'è un arbore piantatu da corsi d'acqua, chì cede u so fruttu in stagione è chì a foglia ùn si marchita - qualunque cosa ch'elli fanu prosperanu. "Quandu facemu queste cose chì sò camminata cù Diu è ubbidemu à a Sò Parola.

Avemu à mette questo in una sorta di un contornu cù un assai di versetti chì speranu di leghje:

1). John 15: 1-17: Pensu chì Ghjesù significa camminà cun U continuu, di ghjornu à ghjornu in sta vita, quandu dice "stà" o "resti" in Me. "Stà in Mè è aghju in voi." Essere i so discepuli implica chì Hè u nostru Maestru. Sicondu 15: 10 include à ubbidisce à i so cumandamenti. Sicondu a versu 7 ci hè di avè a so parola per mezu di noi. In John 14: 23 dice: "Ghjesù risponde è li disse: 'Se quellu chì mi ama, stà bè a mo Parola è u Meu Babbu u amerà, è noi venemu e abbiteremu cun ellu". per mè.

2). Ghjuvanni 17: 3 dice: "Ora hè a vita eterna: affinchì ti cunnoscenu, u solu veru Diu, è Ghjesù Cristu, chì avete mandatu." Ghjesù dopu parlava di l'unità cun noi cum'è u Padre. In John 10: 30 Gesù rici, “I è u mo Babbu sò una.”

3). John 10: 1-18 ci insegna chì noi, Sò so pècure, u seguitu, u Pastore, è chì si preoccupa per noi cum'è “noi entrammilà è esciunemu e truvemu pascutu.” In versu 14 Gesù dice: “Iò u Bon Pastore; U so pecore è e mo pècure mi cunnoscenu-

AMMINATA cù DIO

Cumu pudemu cum'è umanu chì cammina cun Diu Chì hè Spiritu?

  1. Si pò andà in verità. A Scrittura dice chì a Parola di Diu hè verità (John 17: 17), significava a Bibbia è ciò chì cumanda e i modi di insegna, etc. A verità ci libera (John 8: 32). U caminu in i so via significa cum'è James 1: 22 dice, "Sii azzetti di a Parola è micca ascultatori solu." Altri versi da leggere saranu: Salmo 1: 1-3, Joshua 1: 8; Salmo 143: 8; Esodo 16: 4; Leviticu 5: 33; Deuteronomu 5: 33; Ezechiele 37: 24; 2 John 6; Salmo 119: 11, 3; John 17: 6 & 17; 3 John 3 & 4; I Re 2: 4 & 3: 6; Salmo 86: 1, Isaia 38: 3 è Malachi 2: 6.
  2. Puderemu caminà in a Luce. U caminu in a luce significa andà à cammina in l'insegnamentu di a Parola di Diu (a Luce ricorda dinò a Parola stessa); vedi tante a Parola di Diu, vale à dì chì ricunniscite ciò chì fate o sì, è chì ricunnisciete sì hè bonu o male cume si vede esempi, relazioni storiche o cumandamenti è insegnamenti presentati in a Parola. A Parola hè a luce di Diu è chì, per ciò, ci vole à risponde (cammina) in ella. Se facemu ciò chì duvamu avemu bisognu di ringrazà u Diu per a so forza è dumandà à Diu chì ci permetti di cuntinuà; ma se avemu fallitu o peccatu, avemu bisognu di confessà a Diu è Iddu ci perdarà. Hè cusì chì andemu à a luce (rivelazione) di a Parola di Diu, perchè a Scrittura hè respirata per Diu, e parolle di u nostru Patru Celestiale (2 Timothy 3: 16). Leghju ancu I John 1: 1-10; Salmo 56: 13; Salmo 84: 11; Isaia 2: 5; John 8: 12; Salmo 89: 15; Rumani 6: 4.
  3. Avemu a caminata in Spiritu. U Spiritu Santu ùn contraddetti mai a Parola di Diu, ma travaglia in a manera. Hè l'Autore di questu (2 Peter 1: 21). Pè più nantu à cammina in u Spiritu vedi Rumani 8: 4; Galati 5: 16 è Romani 8: 9. I risultati di camminu à a luce è chì cammini in u Spiritu sò assai simuli in Scrittura.
  4. Pudemu camminà cum'è Ghjesù caminava. Duvemu seguitu u so esempiu, obbedisce à a so insegnamentu è esse cum'è Lui (2 Corinthians 3: 18; Luca 6: 40). I Giovanni 2: 6 dice: "Chì quellu chì dà ch'ellu sta in Lui deve andà cum'è hà andatu." Eccu alcuni modi impurtanti di esse cum'è Christ:
  5. Amatevi l'altru. John 15: 17: "Eccu u mo cumandamentu: amatevi una l'altru." Filippini 2: 1 & 2 dice: "Allora, se avete alcun incitamentu da esse unitu cun u Cristu, s'ellu ci hè u cunsulazione di u so amore, s'ellu ci hè cumportamentu cù u Spiritu, s'ellu ci hè a tenerezza è a compassione, dopu fà a mo gioia cum'è a mo mente, avè u mo amore, esseri un in spiritu è ​​di una sola mente. l'amore (Galati 5: 22).
  6. Obedisce u Cristu cum'è Obedutu è sottumessu à u Padre (Giuvanni 14: 15).
  7. John 17: 4: Hè finitu u travagliu chì Diu ci hà datu à fà, quandu Mori era in croce (John 19: 30).
  8. Quand'ellu priava in u giardinu, hà fattu dì: «A to vuluntà sia fatta (Matti 26: 42).
  9. Ghjuvanni 15: 10 dice: "Sì tene i mo cumandamenti, rimarete in u mo amore, cum'è aghju custatu i miei comandamenti di u Patri è stà in a so amori."
  10. Quellu mi porta à un altru aspettu di a caminata, cusì vivendu a vita cristiana - chì hè ORACCIO. A preghiera cade in l'ubbidienza, da chì Diu cum'è quessa cumanda in parechje volte, è seguendu l'esempiu di Ghjesù in a preghiera. Pensemu à a preghiera per dumandà e cose. Hè is, ma hè più. Mi piace definisce cun cumudisce solu cù Diu o cun Dio in qualunque tempu, in ogni locu. Ghjesù ci hà fattu perchè in John 17 videmu chì Ghjesù cammina è parlà cù i so discepuli “guardò in alto” è “pregava” per elli. Questu hè un esempiu perfettu di "prica senza smettenu" (I Tessalonici 5: 17), dumandavanu a dumanda à Diu è chì parlavanu à Diu tempu Pure e qualchì tempu.
  11. L'esempiu di Ghjesù è altre Scritture ci insegnanu à passà u tempu daveru separatamente à l'altri, solu cù Diu in a preghiera (Matti 6: 5 & 6). Quì Cristu hè ancu u nostru esempiu, cume Ghjesù passava assai tempu solu in la preghiera. Leggi Marcu 1: 35; Matti 14: 23; Mark 6: 46; Luca 11: 1; 5: 16; 6: 12 è 9: 18 & 28.
  12. Diu ci cumanda à pregà. L'abbità include a preghiera. Colossini 4: 2 dice: "Dedicavi à a preghiera". In Matteo 6: 9-13 Gesù ci ha insegnatu quantu pregà dà noi a "Preghiera di u Signore". Filippini 4: 6 dice: "ùn siate preoccupatu per ogni cosa, ma in ogni situazione, per preghiera è petizione, cun ringraziamento, dumandate e vostre richieste à Diu." Cuminciò à pregà per ellu. Luke 18: 1 dice: "L'uomo deve sempre pregà." Sia 2 Samuel 21: 1 è io Timotheo 5: 5 in a Bibbia vivente traduce parlà di passà "tantu tempu in preghiera". cun Diu. Passate u tempu cun ellu in a prighera cum'è David face in i Sante è cum'è Ghjesù hà fattu.

Tutta a Scrittura hè a nostra guida à campà è cammina cun Diu, ma hè riassuntu è hè:

  1. Sapete a Parola: 2 Timotheo 2: 15 "Studiate per dimostrà a tanta approvazione à Diu, un travagliu chì ùn hà bisognu di esse vergognatu, dividendu giustamente a parola di verità."
  2. Obedisce u Verbu: James 1: 22
  3. Sapete per mezu di a Scrittura (John 17: 17; 2 Peter 1: 3).
  4. Pricate
  5. Confessa u peccatu
  6. Seguite l'esempiu di Ghjesù
  7. Sì cum'è Ghjesù

Queste cose credu sò cumpartitu à ciò chì Ghjesù hà significatu quandu Ghjesù hà dettu di restà in ellu è questu hè u veru significatu di a vita.

cunchiusioni

A vita senza Diu hè inutilizata è a ribellione porta à campà senza Lui. Ci hè a vita senza u scopu, cù a cunfusione è a frustrazione, è cume Romani 1 dice, vivendu "senza cunniscenza." Se andemu cun Diu, avemu a vita è quella più abundante, cù u scopu è l'amore eternu di Diu. Cù sta vene una relazione d'amore cù un Padre amante chì Sempre noi ci dette ciò chì hè bonu è megliu per noi è Chi si gioia è gioia di versà e so benedizioni per noi, per sempre.

Chì ghjè a Tribulazione è Semu Tandu?

A tribulazione hè un periodu di sette anni prevista in Daniel 9: 24-27. Dice: "Settanta settanta sò decretati per u vostru pòpulu è a vostra cità (vale à dì Israele è Ghjerusalemme) per finisce a trasgressione, per finisce u peccatu, per ispiazione di a gattività, per purtà a ghjustizia eterna, per sigillà a visione è a profezia è ungirà u Locu Santu ". Continua à dì in i versi 26b è 27, "e persone di u guvernatore chì vinerà distrugeranu a cità è u santuariu. A fine vene cum'è una inundazione: A guerra cuntinuarà finu à a fine, è a desolazione hè stata decreta. Cunfirmerà un pattu cù parechje per un "sette" (7 anni); à mezzo di e sette mette una fine à u sacrificiu è à l'offerta. È à u tempiu hà da stallà una abominazione chì provoca desolazione, finu à chì a fine chì hè statu decretata hè spruvata nantu à ellu. " Daniel 11:31 è 12:11 spieganu l'interpretazione di sta settanta settimana cum'è sette anni, l'ultima mità di quale in i ghjorni attuali hè di trè anni è mezzo. Jeremiah 30: 7 discrive questu cum'è u ghjornu di i prublemi di Ghjacobbu dicendu: "Vai, per quellu ghjornu hè grande, per chì nimu ùn hè cusì; hè ancu u tempu di u prublema di Ghjacobbu; ma serà salvatu fora di ellu. " Hè descritta in dettaglio in Revelazione capituli 6-18 è hè un periodu di sette anni in chì Diu "derverà" a so ira contru i nazioni, contra u peccatu è contru à quelli chì si ribellenu contr'à Diu, rifiutendu di crede è adurà in Ellu è in Su Uno Speditu. I Tessalonicani 1: 6-10 dice: "Avete ancu diventate imitanti di noi è di u Signore, avè ricivutu a parolla in assai tribulazione cù a gioia di u Spìritu Santu, per chì site diventatu un esempiu per tutti i credenti in Macedonia è Achaia . Parchì a parolla di u Signore ha sbandatu da voi, micca solu in Macedònia è Achaia, ma ancu in ogni locu chì a vostra fede in Diu hè surtitu, per ùn avè micca bisognu di dì nunda. Per elli stessi raportanu nantu à noi chì tipu di ricezione avemu avutu cun voi, è cumu vi vultate à Diu da idoli per serve à un Diu vivu è veru, è di aspittà u Figliolu da u celu, chì hà risuscitatu trà i morti, eccu Ghjesù, chì ci salva di a furia di vene. "

I Centri di Tribolazione intornu à Israele è a Città Sacra di Diu, Ghjerusalemme. Accumincia cun un dirigente chì esce da una cunfederazione di dece nazioni chì vene da e radiche di l'Imperu rumanu storicu in Europa. À u primu tempu pare apparitu per esse pacificu è dopu risurrezzione di esse male. Dopu trè anni è mezzo duv'ellu guadagna u putere, ellu degenera u tempiu di Ghjerusalemme è si impone cum'è "Diu" è esige adore. (Leghjite Matteu capitoli 24 e 25; I Tessalonicani 4: 13-18; 2 Tessalonicani 2: 3-12 è Revelazione capitolo 13.) Diu ghjudice e nazioni che sono state ostili e che prova di distruggere u so pòpulu (Israel). Ghjudica ancu u guvernatore (l'Anti-Cristu) chì si mette cum'è Diu. Quandu i nazioni di u mondu si riuniscenu per distrugge u so pòpulu è a Città à a valle di Armageddon, per battaglia contr'à Diu, Ghjesù vultarà à distrughje i so nemici è à salvà u so pòpulu è a Cità. Ghjesù vultarà visibile è serà vistu da u mondu interu (Atti 1: 9-11; Revelazione 1: 7) è u so pòpulu Israele (Zaccaria 12: 1-14 è 14: 1-9).

Quandu Ghjesù vultà, i santi di l'Anticu Testamentu, a Chjesa è l'armate di l'angeli vanu cun ellu per cunquistà. Quandu u restu di Israele Ellu u veranu ricunnosceranu cume quellu chì anu penetratu è dolu è tutti saranu salvati (Rumani 11:26). Allora Ghjesù hà misuratu u so Regnu Millenariu è regnerà cun u so pòpulu per 1,000 anni.

SOMU IN LA TRIBULAZIONE?

No, micca ancora, ma simu probabbilmente in u tempu prima di quellu. Cumu l'avemu dettu, a tribulazione principia quandu u Anti-Cristu serà rivelatu è furmà un trattatu cù Israele (Vede Danieli 9: 27 e 2 Tessalonicani 2). Daniel 7 & 9 dici chì esce da una unione di e dece nazioni per allora piglià più cuntrollu. A ora, u gruppu di e 10 nazioni ùn hè micca furmatu.

Un altru mutivu perchè ùn simu ancora in a tribulazione hè chì durante a tribulazione, à 3 & 1/2 anni l'Anti-Cristu avarà difilatu u tempiu in Ghjerusalemme è si stabilisce cum'è Diu è in l'attuale ùn ci hè un tempiu in u Monte in Israele, puru chì i Ghjudei sò disposti è pronti à custruì.

Ciò chì vedemu hè un tempu di guerra è di agitazione aumentata chì Ghjesù hà dettu chì avaristi (Vede Matteu 24: 7 & 8; Marcu 13: 8; Luca 21:11). Questu hè u segnu di a furore imminente di Diu. Sti versi dicenu chì ci seranu aumentate guerri trà i paesi è i gruppi etnici, pesti, terremoti è altri segni da u celu.

Un'altra cosa chì deve accade hè chì u Vangelu deve esse predicatu à tutte e nazioni, lingue è populi, perchè alcune di queste persone crediranu è saranu in celu, elogianendu Diu è l'Agnellu (Matteu 24:14; Apocalisse 5: 9 & 10) .

Sapemu chì stemu vicinu perchè Diu riunisce u so pòpulu spargugliatu, Israele, da u mondu è li ritorna in Israele, Terra Santa, per ùn lascià mai più. Amos 9: 11-15 dice: "I pianteraghju nantu à a terra, è ùn ne sarà più liberatu da a terra ch'e aghju datu."

I cristiani più fundamentali credenu chì a furia di a chjesa vene ancu prima (vede I Corinzi 15: 50-56; I Tessalonicani 4: 13-18 è 2 Tesalonicani 2: 1-12) perchè a chiesa "ùn hè micca numinata per a ira" , ma questu puntu ùn hè micca chjaru è ponu esse cuntruversu. Tuttavia a Parola di Diu dice chì l'ànghjuli riuniscenu i so santi "da un'estremità di u celu à l'altru" (Matteu 24:31), micca da un'estremità di a terra à un altru, è chì si unisceranu cù l'armate di Diu, cumprese l'angeli (I Thessalonians 3:13; 2 Thessalonians 1: 7; Revelazione 19:14) vene à a terra per scunfiggiri i nemici d'Israele à u ritornu di u Signore. Colossiani 3: 4 dice: "Quandu Cristu, chì hè a nostra vita, hè revelatu, allora vi sarà ancu revelatu cun ellu in gloria."

Siccomu u sustantimu grecu traduce l'apostasia in 2 Tessalonikani 2: 3 vene da un verbu chì hè generalmente traduttu per alluntanassi, stu versu pò esse riferitu à u raghju è chì seria cunforme à u cuntestu di u capitulu. Leghjite ancu Isaia 26: 19-21 chì pare di stampa una risurrezzione è un avvenimentu in u quale queste persone sò oculati per scappà di l'ira è di u ghjudiziu di Diu. U fucilazione ùn hè ancu accaduta.

CUM PUTEMU ESCAPTARE A TRIBULAZIONE?

A maiò parte di l'evangelici accunsentiscenu u cuncettu di u Ruptu di a chjesa, ma ci hè una controversia quant'ella si deve. Si succede prima di l'iniziu di a tribulazione allora solu i increduli chì restanu in terra dopu a Rapture entraranu in a tribulazione, u tempu di a còllera di Diu, perchè solu quelli chì crèdenu chì Ghjesù hè mortu per salvà da i nostri peccati saranu raptured. Siamu sbagliati di u mumentu di a Raptura è accade più tardi, durante o à a fine di a tribulazione di i sette anni, resteremu cù tutti l'altri è passemu per a tribulazione, anche se a maiò parte di e persone chì credenu questu crede. in qualchì manera esse prutettu da a còllera di Diu durante quellu tempu.

Ùn vulete micca esse contru à Diu, vulete esse da u latu di Diu, altrimenti, passerete micca solu da a tribulazione, ma ancu affruntà u ghjudiziu di Diu è l'ira eterna è esse ghjittatu in u lagu di focu cù u diavulu è i so anghjuli. . Revelazione 20: 10-15 dice: "È u diavulu chì li hà ingannatu hè statu ghjittatu in u lagu di focu è di soffria, induve ancu a bestia è u falsu profeta; è seranu turmentati ghjornu è notte per sempre. Allora aghju vistu un gran tronu biancu è quellu chì si pusò annantu à ellu, da a quale a presenza di a terra è u celu fughjenu è ùn era truvatu nimu locu. È aghju vistu i morti, grandi è picculi, chì stavanu davanti à u tronu, è i libri sò stati aperti, è un altru libru hè statu apertu, chì hè u libru di a vita; è i morti eranu ghjudicati da e cose chì eranu scritte in i libri, secondu i so atti. È u mare hà datu i morti chì eranu in ella, è a morte è Hades hà datu i morti chì eranu in elli; è sò stati ghjudicati, ognunu à i so fatti. Allora a morte è l'Hades sò stati ghjittati in u lavu di focu. Eccu a seconda morte, u lagu di focu. È sì un nome di qualcunu ùn hè statu truvatu scrittu in u libru di a vita, hè statu ghjittatu in u lavu di focu ". (Vede ancu Matteu 25:41.)

Comu aghju dichjaratu, a maiò parte di i cristiani sò cunvinta chì i credenti saranu stupiti è ùn entre micca in a tribulazione. I Corintini 15: 51 è 52 dice: "Eccu, ti dicu un misteru; ùn dormeremu micca tutti, ma tutti seremu cambiati, in un mumentu, in u scemu d'un ochju, à l'ultima tromba; per chì a tromba sonarà, è i morti saranu risuscitati; è saremu cambiatu " Pensu chì hè assai interessante chì e Scritture riguardu à u Ruptu (I Tessalonicani 4: 13-18; 5: 8-10; I Corintini 15:52) dicenu: "Saremu per sempre cù u Signore", è chì, "noi duverebbe cunfortu unu cun l'altru. "

I credenti ebbrei usanu l'illustrazione di a ceremonia di u matrimoniu ebraica cumu era in l'epica di Cristu per illustrà stu puntu di vista. Certi sustene chì Ghjesù ùn l'ha mai usatu è eppuru hà fattu. Hà adupratu parechje volte l'usanze di u matrimoniu per descriverà o spiegà l'avvenimenti chì circundanu a so seconda venuta. I Personaggi sò: A sposa hè a chjesa; u gattivu hè Cristu; u Babbu di u Sposu hè Diu u Babbu.

L'avvenimenti di basa sò:

1). U Betrothal: A sposa si beie inseme una tazza di vinu è prumettenu di ùn beie più di u fruttu di a vigna finu à chì succede u matrimoniu. Ghjesù hà adupratu e parolle chì u santu abbia utilizatu quandu hà dettu in Matteu 26:29 "Ma vi dicu à voi, ùn bevere micca da u fruttu di a vigna da avà finu à quellu ghjornu quandu u beiu novu cun voi in u Regnu di u mio Babbu . " Quandu a sposa beve da a tazza di vinu è u prezzu di a sposa hè pagatu da u sposu, hè una stampa di u pagamentu fattu per noi per i nostri peccati è a nostra accettazione di Ghjesù cum'è u nostru Salvadore. Simu a sposa.

2). U Sposu si ne và per custruisce una casa per a so sposa. In Ghjuvanni 14 Ghjesù vai in celu per preparà una casa per noi. Ghjuvanni 14: 1-3 dice: "Ùn lasciate micca u vostru core; crede in Diu, crede ancu in mè. In casa di u Babbu sò parechji abitazioni; se ùn era micca cusì, t'aghju da dì; perchè andu per preparà un locu per voi. Se vanu è preparate un locu per voi, veneraghju novu è vi riceve à mè stessu, chì induve sò, ci ponu ancu esse, "u raghju).

3). U Babbu decide quandu a sposa vultarà à a sposa. Matteu 24:36 dice: "Ma di quellu ghjornu è quella ora nimu sà, nè mancu l'angeli di u celu, nè u Figliolu, ma u Patre solu." U Babbu solu sapi quandu Ghjesù tornerà.

4). U sposu vene inesperu per a Sposa chì aspetta, spessu mentre un annu, per Ellu vultà. Ghjesù razza a chjesa (I Salonicchi 4: 13-18).

5). A sposa hè vestita per una settimana in a stanza preparata per ella in casa di u Babbu. A chjesa hè in celu di sette anni durante a Tribulazione. Leghjite Isaìi 26: 19-21.

6). A Cena di u matrimoniu si passa in a casa di i Fatri à a fine di a celebrazione di u matrimoniu (Revelazione 19: 7-9). Dopu à a cena di u matrimoniu, a sposa esce è hè presentata à tutti. Ghjesù torna in terra cun a so sposa (a chjesa) è i Santi è l'Anghjuli di l'Anticu Testamentu per sottumettà i so nemici (Revelazione 19: 11-21).

Iè, Ghjesù hà adupratu i costumi di nozze da u so ghjornu per illustrà l'avvenimenti di l'ultimi ghjorni. L'Scrittura si riferisce à a chjesa cum'è a sposa di Cristu è Ghjesù dice chì ellu hà da preparà una casa per noi. Ghjesù parla ancu di vultà à a so chjesa è chì duvemu esse pronti per u so ritornu (Matteu 25: 1-13). Comu dissimu, ellu dice ancu u Babbu sà quandu ellu vultarà.

Ùn ci hè nisuna riferenza di u Novu Testamentu à a sesta sette ghjurnata di a sposa, però, ci hè una riferenza di l'Anticu Testamentu - una prufezia chì parallella a risurrezzione di quelli chì mori è chì sò per "andà à i so stanzi o camme finu à chì l'ira di Diu hè cumpleta. . " Leghjite Isaie 26: 19-26, chì pari chì si pò esse circa l'arraggiamentu di a chjesa prima di a tribulazione. Doppu questu, avete a cena di matrimoniu e poi i santi, i redentori è i miridiani d'angeli venuti "da u celu" per scunfiggiri i nemici di Ghjesù (Revelazione 19: 11-22) è di governare e regnà in terra (Apocalisse 20: 1-6 ).

In ogni modu, l'unicu modu per evità l'ira di Diu hè di crede in Ghjesù. (Vede Ghjuvanni 3: 14-18 è 36. Verse 36 dice: "Quellu chì crede in u Figliolu hà una vita eterna è quellu chì crede micca u Figliolu ùn vede micca a vita; ma a còllera di Diu resta nantu à ellu.") crede chì Ghjesù hà pagatu a pena, u debitu è ​​a punizione per u nostru peccatu, falendu nantu à a croce. I Corinzi 15: 1-4 dice, "I dichjaranu l'evangelu ... da quale ancu voi sì salvatu ... Cristu hè mortu per i nostri peccati secondu e Scritture, è chì Ellu era enterratu, è chì hè statu risuscitatu u terzu ghjornu secondu a Scritture. " Matteu 26:28 dice: "Questu hè u mo sangue ... chì hè struitu per parechji per a rimissione di i peccati." I Peter 2:24 dice: "Quale stessu stissu nudi i nostri peccati in u so corpu stessu nantu à a croce." (Leggi Isaia 53: 1-12.) Ghjuvanni 20:31 dice: "Ma questi sò scritti, per crede chì Ghjesù hè u Cristu, u Figliolu di Diu; è chì a crede chì averia pussutu a vita per u so nome ".

Sì ghjunghje à Ghjesù, Ellu ùn vi farà alluntanassi. Ghjuvanni 6:37 dice: "Tuttu ciò chì u Babbu mi dà vene à mè è quellu chì vene à mè, certamente ùn l'aghju scacciatu". I versi 39 & 40 dicenu: "Questa hè a vuluntà di quellu chì m'hà mandatu; quella di tuttu ciò chì m'hà datu Ùn perde nulla, ma alzate ella l'ultimu ghjornu. Questa hè a vulintà di u Patre, chì tuttu quellu chì vede u Figliolu è crede in Ellu averà a vita eterna, è Eiu stessu aghju da risvegliallu l'ultimu ghjornu. " Leghjite ancu Ghjuvanni 10: 28 è 29 chì dice: "I dò à elli a vita eterna e non perderà mai e nessuno ne li tracerà da parte di a me ..." Leggi ancu Rumani 8:35 chì dice: "Quale ci separarà di l'amore di Diu, sarà tribulazione o distress ... "È i versi 38 & 39 dicenu:" chì nè a morte, nè a vita, nè l'angeli ... nè e cose à vene ... saranu capaci di separà noi di l'amore di Diu. " (Vede ancu I Ghjuvanni 5:13)

Ma Diu dici in Ebrei 2: 3, "Cumu pudemu scappà si ne trascuratemu una salvezza cusì grande." 2 Timoteu 1:12 dice: "Sò cunvintu ch'ellu hè capace di guardà quellu chì aghju cummessu cun ellu contru à quellu ghjornu."

Cosa hè u Peccatu Unedardable?

Sempre chì vulete intende à capiscenu una parte di Scrittura, ci sò parechje guidate per seguità. Studiatu in u so cuntestu, in altri parolle, guarda attentu à i versi circundendu. Tandu devi à guardà à a luz di a so storia biblica è di u fondu. A Bibbia hè cunzidutu. Hè una storia, a storia sorin da u pianu di redenzione di Diu. Nisun parte pò esse entrutu sola. Hè una bona idea di dumandà quelli nantu à un passaghju o tema, cum'è quale, quale, induve, quandu, perchè è cumu.

Quandu si tratta di a quistione di sì una persona hà commissu o micca u peccatu imperdonabile, u fondu hè impurtante per a so comprensione. Ghjesù cuminciò u so ministru di a pridicazione è di a guarita sei mesi dopu chì Giovanni Battista principiava. Giuvone hè statu inviatu da Diu per preparà e persone à riceve Ghjesù è cume testimoniu di Egli chì era. John 1: 7 "per rende testimoniu di a Luce." John 1: 14 & 15, 19, 36-1 Dio hà dettu à Ghjuvanni ch'ellu vedia u Spìritu scendere è stà nantu à u Lui. Giovanni 32: 34-1 Giovanni dicia: "Ha annunziatu chì era u Figliolu di Diu." E annunziò ancu di lui: "Eccu u Agnu di Diu chì allora u figliolu di u mondu. John 29: 5 Vedi ancu John 33: XNUMX

I preti è i Levittichi (capimachja religiosa di i Ghjudei) eranu cunzignati di Ghjuvanni è di Ghjesù. I Farisei (un altru gruppu di capi giudei) partenu à dumandà quelli chì eranu è per quale l'autorità èranu pridicavanu è insignante. Sembe ch'elli avianu a viriemu cum'è una minaccia. Ellu dumandò à John si era u Cristu (ellu disse chì ùn era micca) o "quellu prufeta". John 1: 21 Questu hè assai impurtante per quistione. A frasa "quellu prufeta" veni da a prufezia attribuita à Mosè in Deuteronomy 18: 15 è spiegà in Deuteronomy 34: 10-12 induve Diu dice à Mosè chì un altru prufeta chì saria cum'è ellu stessu è pridiche è feranu grandi maraviglii (una prufezia di Cristu). Questa è altri prufeti di l'antichi prucessu sò stati attribuiti i ghjente ricanuscianu u Cristu (u Messia) quand'ellu hè ghjuntu.

Cusì Ghjesù hà cuminciatu à pridicà è affirmate chì era u Messaiu prumessu è per pruvucà cù maravigghiiani maraviglii. Ellu fece l'affirmazione chì hà dettu a parolla di Diu è chì hè vinutu da Diu. (U capu 1, u capitulu d'Ebraicu 1, Ghjuvanni 3: 16, Ghjuvanni 7: 16) In John 12: 49 è 50 Ghjesù disse: Ùn ti fate micca di mo propiu, ma u Patre chì m'hà mandatu mi cumu chì dicenu è cumu per dichjarà. "Per esse documenti è facenu miraculi Ghjesù aghjustò tutti i dui aspetti di a profezzia di Mosè. Ghjuvanni 7: 40 U Fariseu eranu sapienti in Scritture d'Antico Testamentu; Familiarità di tutte e profezzii Messianic. Lee John 5: 36-47 per vede ciò chì Ghjesù hà parlatu. In verse 46 di quellu passaghju, Cristu dici chì hè "quellu prufeta" quì dicia "ellu parrava di mè". Lea ancu Attu 3: 22 Molte persone dumandava se ellu era u Cristu o "u Figliolu di David". Matthew 12: 23

Questa sfondate è e Scritture in quellu chì toccu à cunnetta à a quistione di u peccatu impalibrabbili. Tutti issi fatti sò fatti in i passaghji nantu à questa pregunta. Sò trovanu in Matthew 12: 22-37; Mark 3: 20-30 è Luke 11: 14-54, in particulari versu 52. Sceglite bè avè qualchì currettamente sè vo vulete capisce u prublemu. A situazione hè nantu à quale hè Ghjesù è quellu chì hà apoderitatu à fà i miraculi. Per questu tempu i Farisei sò ghjilosu di ellu, pruvatu à truvallu, tentativu per piglià cun ellu cù e dumande è ricusate di ricunnosce quellu chì hè, è ricusate di vena à ellu per pudè avè a vita. Ghjuvanni 5: 36-47 Sicmu à Matthew 12: 14 è 15 eranu ancu pruvatu à fallu. Vede ancu Ghjuvanni 10: 31. Appruva chì i Farisei seguitanu (quarchi chì si sò mestissimi cù l'affullanze chì si sviluppà per sèntelu pridiche è di fà miraculi) per guardà ellu.

In questa occasione particulare riguard'à u Signore impalpètu Mark 3: 22 tistatuni chì sò vinuti da Ghjerusalemme. Apparenza hà u seguitore quandu ellu surtia a muntagna per andà in altre locu perchè volenu truvà una ragione per fallu ammazzalla. Allora Ghjesù si sporta un dimoniu da un omu è u guarì. Hè quì chì u peccatu si tratta. Matthew 12: 24 "Quandu i Farisei sintìanu sse cose, sò quì à Baalzebub, u prìncipe di dimònii chì questu cumpagnu dirivanu i dimònii" (Baalzebub hè un altru nome per Satan). È à a fine di stu passaghju induve Ghjesù cuncludi dicendu: "quellu chì parlà contru à u Spìritu Santu, ùn devi esse micca pirdunatu, nè in stu mondu o in u mondu per vene". Eccu u piccatu impedente: "dìssenu chì avia un spiritu impuru" Mark 3 : 30 U discursu tutale, chì cumpresi i rimarche annantu à u peccatu impediscente, hè diretta à i Farisei. Ghjesù hà saputu i so pensamentu è Ellu avia parlatu direttamente nantu à ciò chì dicenu. U discursu tutale di Ghjesù è u so ghjudiziu nantu à elle si basa in i so pensamentu è i parolle; Hà cuminciatu cun quellu è hà cessatu cù quellu.

Bastamente dichjarà u peccadore innandante hè credificatu o attribuantimenti i maravilli di Cristu è i miraculi, spedizione especiale per i dimònii, à un spiritu impuru. A Bibbia di Bibbia di Scofielda dice in a notte nantu à a pagina 1013 per Mark 3: 29 è 30 chì u peccadore impedente hè "attribuante à Satana l'opere di u Spìritu". U Spìritu Santu hè participatu - hà apostatu à Ghjesù. Ghjesù disse in Matthew 12: 28, "Sè aghju scacciatu i dimònii da u Spiritu di Diu, u regnu di Diu hè ghjuntu à voi". Cumene cunde dicendu perchè (quellu perchè dichjarate cusì) "blaspemma contru u Spìritu Santu Ùn serà micca pardunatu. »Matthew 12: 31 Ùn ci hè nudda altra spiegazione in Scritture chì dicia chì blaspemma contru u Spìritu Santu. Ricurdativi di u fondu. Ghjesù hà u tistimone di Ghjuvanni Battista (Ghjuvanni 1: 32-34) chì u Spìritu era nantu à ellu. A parolla utilizata in u dizziariu per scrivite a blasfemia sò à prufani, invidie, insulte è show contemptu.

Di sicuru discredite l'opzioni di Cristu hè questu. Ùn piaciamu micca quandu qualchissia altru prutesta per ciò chì femi. Imagine pigliate u travagliu di l'Spiritu è ​​aghjunghje à Satanassu. A maiò parte di l'erudite dici chì u peccatu hè dettu solu mentre Ghjesù era nantu à a terra. U raghjudu di questu hè chì i Fariseu eranu stati tistimonizzi à i so miraculi è sinte cuntenuti di primura. Anu anch'elli anu avutu in a Scrittura prufezia è eranu guverni chì eranu cusciutu più rispunsevuli per a so pusizioni. Sapendu chì Ghjuvanni Battista hà dettu chì era u Messagiu è chì Ghjesù hà dichjaratu chì i so travaglii pruvucaru Quellu chì era, ùn anu perseguitatu di rimproverà. ¡Peor aún, en las mismas Escrituras que discuten este pecado, Jesús no solo habla de su blasfemia, sino que también les acusa de otra falla: la de dispersar a quienes presenciaron su blasfemia. Matthew 12: 30 è 31 "quellu chì ùn hè micca riunite cun mè scatters. Cusì dicu ... quellu chì si parlava contru à u Spìritu Santu ùn hè micca pardunatu.

Tutte queste cose sò cunnesse cunsegnendu a crudelita di Ghjesù. Scredità u Spiritu hè di discreditare u Cristu, cusì annullà a so opera à quellu chì ascolta ciò chì i Farisei dicinu. È sradicava tutta l'insignamentu di Cristu è a salvezza cun ellu. Gesù disse di i Farisei in Luca 11: 23, 51 & 52 chì non solu i Farisei ùn entravanu micca, ma impedianu o impedìu quelli chì eranu entrati. Matti 23: 13 "chjude u regnu di i celi in facce di l'omu." Devenu spettà à a ghjente a strada è invece eranu rinnendu. Leggi ancu John 5: 33, 36, 40; 10: 37 & 38 (in realtà u capitulu tuttu); 14: 10 & 11; 15: 22-24.

Per riassumirle, eranu culpabili perchè: anu cunnisciutu; vanu; avianu sapè; ùn avianu cridatu; anu trattinutu l'altri di crede è blasfunaru u Spiritu Santu. Studii di a Parola Greca di Vincent aghjunghjenu una altra parte di a spiegazione da a grammatica greca, ponendu notu chì in Marcu 3: 30 u tempu verbu indica chì continuavanu à dì o perseveravanu in dicendu "Hà un spiritu impuru." dicendu ancu dopu a resurrezione. Tutta l'evidenza indica chì u peccatu imperdonabile ùn hè micca un attu isolatu, ma un mudellu persistenti di comportamentu. Dà altrimenti anneghjarà a verità chjaru ripetuta spessu di a Scrittura chì "quellu chì vulerà pò venire". Rivelazione elevatu, perchè quellu chì crede in ellu abbia a vita eterna. Chì Diu hà amatu u mondu ch'ellu hà datu à u so figellu solu, affinchì quellu chì crede in ellu ùn perì micca, ma abbia a vita eterna. ”Romani 22: 17“ chì, chì tutti chì invocate u nome di u Signore saranu salvati. '"

Diu chiede à noi di crede in Cristu è u evangelu. I Corinzi 15: 3 & 4 "Perchè ciò chì aghju ricevutu, l'aghju passatu per primu avanità: chì Cristu hè mortu per i nostri peccati secondu e Scritture, chì era statu sepultatu, chì era risuscituu à u terzu ghjornu secondu e Scritture" Sè avete cridutu in Cristu, sicuramente ùn state credendu e so opere à u putere di Satana è commettendu u peccatu imperdonabile. “Ghjesù hà fattu assai altri miraculosi in presenza di i so discepuli, chì ùn sò micca scritte in stu libru. Ma quì sò scritte per crede chì Ghjesù hè u Cristu, u Figliolu di Diu, è chì, credendu, pudete avè vita in u so nome. »Giuvanni 20: 30 & 31

Hè u Spìritu Santu Spende Quandu Die?

U Spiritu Santu hè sia in ogni locu presente sia in particulare in i credenti. Salmo 139: 7 & 8 dice: "Dove possu andà da u vostru Spiritu? Dove possu scappà da a vostra presenza? Se mi vaghju à u celu, sì quì: sì chì aghju u mio lettu in i fondali, sì quì. »U Spìritu Santu chì si trova in ogni locu ùn cambierà micca, ancu quandu tutti i credenti sò in u Cielo.

U Spiritu Santu vive ancu in credenti da u mumentu in cui sò "rinati", o "natu di u Spiritu" (John 3: 3-8). Hè per mè opinione chì quandu u Spìritu Santu vene à campà in un crede, si unisce Se stesso à u spiritu di a persona in una relazione chì hè assai cum'è un matrimoniu. I Corinzi 6: 16b & 17 "Perchè hè dittu: I dui saranu una sola carne." Ma quellu chì si unisce à u Signore hè una cunni in u spiritu. »Credu chì u Spìritu Santu resti unitu cù u mo spiritu ancu dopu a mo morti.

Quale Dottrina hè a Verità?

Credu chì a risposta à a vostra domanda hè di a Scrittura. Quandu ci hè una dottrina o un insegnamentu, l'unu modu chì pudemu sapè chì ciò ch'ellu si stende insegnatu hè "verità" hè paragunela à a "verità" - a Scritture - a Bibbia.

In u Libro di l'Acte (17: 10-12) in a Bibbia, vedemu un resociu di cum'è Lucas pruvucava a chjesa di a prima storia per trattà a duttrina. Diu dice chì tutte e Scritture ci sò date per a nostra educazione o per esempiu.

Pàulu è Silas eranu mandati à Berea, cusì cuminciaru à insegnà. Luca hà cuncettuatu i Beryeani chì avevanu uditu Paulu insegnendu, chjamanduli nobili perchè, ancu chì riceve a Parola, esaminanu l'insegnamentu di Paul, pruvendu u testu per sapè se era vera. Atti 17: 11 dice ch'elli anu fattu sta "cercendu tutti i Scritture ogni ghjornu per vede se queste cose (eranu insegnate) simu noi stessi." Ciò hè esattamente ciò chì avemu da fà cun tutte e tutte e cose chì quì ci insegna.

Ogni doctrina chì sentite o leggi deve esse testata. Duvete cercà è studia a Bibbia à francese test ogni doctrina. Questa storia hè data per u nostru esempio. I Corinti 10: 6 dice chì i conti di Scrittura ci sò dati per "esempi per noi", è 2 Timothy 3: 16 dice chì tutte e Scritture sò per a nostra "istruzione". sì ciò chì dicenu era veru. I Corinzi 14: 29 dice "chì dui o trè prufeti dicenu è chì l'altri passino ghjudicazione".

A Scrittura stessa hè l'unica vera testimonianza di e parole di Diu è hè solu a sola verità cun chì avemu da ghjudicà. Dunque ci vole à fà cum'è Dio ci insegna è ghjudicà tuttu per a Parola di Diu. Allora occupatevi è cumincià à studiare è à cercà a Parola di Diu. Fate u vostru standard è a vostra gioia cum'è Davide hà fattu in i Salmi.

I Tessalonici 5: 21 dice, in a Nova Versione di James u Regnu, "testi tutte e cose: tene ughienu ciò chì hè bonu".st Versione di King James Century traduce a prima parte di u versu, "Prove tutte e cose." Godite di a ricerca.

Ci hè parechji siti in linea chì pò esse assai utili quandu studiate. In biblegateway.com puderite leghje ogni versu in più di 50 Inglese è parechje traduzioni di lingua straniera è ancu cercà ogni parola ogni volta chì si faci in a Bibbia in quelle traduzzioni. Biblehub.com hè un'altra risorsa preziosa. I dizionari greci di u Nuovo Testamentu è e Bibbie interlineali (chì anu una traduzione in inglese sottu à u grecu o l'ebbreu) ​​sò ancu dispunibili in linea è ponu ancu esse utili.

Quale hè Ddiu?

Dopu chì leghje e vostre dumande è commenti, si vede à avè una cridita in Diu è u Sò Figliolu, Ghjesù, ma anu ancu parechji incomprensioni. Parissanu vede Diu cù solu l'opinione umana è e sperienze umane è vede Ellu cum'è qualchissia chì deve fà ciò chì vulete, cum'è quellu era un servitore o a dumanda, è cusì ti ghjudicisci a Sò natura, è dice chì hè in riserve.

Primu mi dicenu e mo risposte saranu basate bèstule perchè hè l'unica fonte affidabile per capisce veramente chi hè Diu è ciò chì hè cum'è.

Ùn pudemu micca “creà” u nostru propriu Diu per soddisfà i nostri dittati, secondu i nostri propri brami. Ùn pudemu calà contu di libri o gruppi religiosi o qualsiasi altra opinione, ci vole à accettà u veru Diu da a sola fonte chì hà fattu, a Scrittura. Se a ghjente mette in questu tuttu o una parte di a Scrittura ci ne hè mancu solu cù l'opinioni umani, chì ùn accunsentiscenu mai. Avemu simu un dio creatu da l'omi, un dio fittore. Hè solu a nostra creazione è ùn hè micca Diu affettu. Avemu bè pudemu fà un dio di a parolla o di a petra o una immagine dorata cum'è Israele.

Vulemu avè un dio chì fà ciò chì vulemu. Ma ùn si pò micca cambià Diu per e nostre richieste. Semu cambiamenti cum'è i zitelli, avemu un furmagliu di furia per fà a nostra strada. Niente di fà o ghjudicamentu determina Chi hè è tutti i nostri argumenti ùn anu micca impurtanza à a Sò "natura". Sua "natura" ùn hè micca "in gioco" perchè dicemu. Hè Chì hè Egli: Diu onnipotente, u nostru Creatore.

Dunque, chì hè u Diu vera. Ci sò tante e caratteristiche è attribuisce chì duvu solu menziona uni è ùn duvemu micca "testu" tutti quelli. Se vulete, pudete andà à una fonte affidabile cum'è "Bibbia di a Bibbia" o "Porta di a Bibbia" in linea è fate qualche ricerca.

Eccu alcuni di i so attributi. Diu hè Creatore, Sovranu, Almighty. Hè santa, Hè ghjustu è ghjustu è un ghjudicatu ghjustu. Hè u nostru Babbu. Hè luce è verità. Hè eternu. Ùn si pò micca fà. Titus 1: 2 ci dice, "In a speranza di a vita eterna, chì Diu, chì OgnU ùn pò mancare, prumetteva in duie seculi; Malachja 3: 6 dice ch'ellu hè immutabile, “Io sò l'Eternu, ùn cambiu micca”.

Nuvemu, nulla, azzione, opinione, cunniscenza, circostanze o giudiziu ponu cambià o influenza di a Sua "natura". Se l'incusamu o accusu, Egli ùn cambia micca. Hè u listessu ieri, oghje è sempre. Eccu uni pochi di più attributi: Egli hè ovunque presente; Cunnume tuttu (onnisciente) passatu, presente è futuro. Hè perfettu è HÈ LOVE (I John 4: 15-16). Diu hè caru, bonu è misericordiu à tutti.

Duvate quì chì tutte e cose cattivi, catastrofi è tragedie chì si verificanu, si verificanu da u peccatu chì intrò in u mondu quandu Adam hà fattu un peccatu (Rumani 5: 12). Allora chì ci vole a nostra attitudine versu u nostru Diu?

Diu hè u nostru Creatore. Hà creatu u mondu è tuttu ciò chì ci hè in ellu. (Vedi Genesi 1-3.) Leggi Romani 1: 20 & 21. Certu chjachjoca chì perchè hè u nostru Crameratore è perchè hè, bene, Diu, chì Iddu merite u nostru Onuri e loda è a gloria. Hè dettu, "Perchè da a creazione di u mondu, e qualità invisibili di Diu - u so putere eternu è divinu a natura - sò state viste chiara, esse intesu da ciò chì hè statu fattu, affinchì l'omi sò senza scusa. Perchè ancu cunnoscendu à Diu, ùn l'anu fattu micca glurificà quant'è Diu, nè pacifichenu Diu, ma a so pienezza era vana è i so cori insensati si furmaravanu.

Ci vole à onore è ringrazà u Diu perchè hè Diu è perchè hè u nostru Creatore. Lege dinù Romani 1: 28 & 31. Aghju segnu qualcosa di assai interessante: chì quandu noi ùn onoru micca u nostru Diu è u Creatore, diventemu “senza capiscu”.

U honore di Diu hè a nostra responsabilità. Mattheu 6: 9 dice: "U nostru Padre chì sì in cielu santificà sia u to Nome". Deuteronomiu 6: 5 dice: Amuri u Signore di tuttu u to core è di tutta a to ànima è di tutta a to forza. : 4 induve Cristu dice à Satana: «Sà da mè, Satan! Perchè hè scrittu: Adora u Signore u to Diu, è chì servite solu à ellu.

Salmo 100 ci ricorda quellu chì dice: "servite u Signore cun piacè", "sà chì u Signore Sò hè Diu", è versu 3, "Hè quellu chì ci ha fattu è micca noi stessi". "Simu u pòpulu, u pecuri of U so pascutu. Versu 4 dice: "Entra in e so porte cù ringraziamentu è i so corti cun lodi." Versu 5 dice: "U Signore hè bonu; a so misericòrdia hè eterna è a so fidelità à tutte e generazioni."

Come e romani ci insegna à cuntallu ringraziamenti, lode, onori è benedizioni! Salmo 103: 1 dice: "Benedumate a mo anima à u Signore, è tuttu ciò chì hè in me benediscia u so nome sacru". Sìnnulu 148: 5 hè chjaru dicendu: "Lorau u Signore di Hà cumandatu è sò stati creati ", è in u versu 11 ci dice chì si deve lode," Tutti i rè di a terra è tutti i populi, "è versu 13 aghjusta," Perchè u so nome hè elevatu. "

Per fà e cose più emphatic Colossiani 1: 16 dice, “tutte e cose sò state create da ellu è per Lui"E" Egli hè davanti a tutte e cose "è l'Apocalisse 4: 11 aghjusta," per u to piacè sò è sò stati creati. "Avemu creatu per Diu, ellu ùn hè statu creatu per noi, per noi per noi piacè o per noi per guadagnà ciò chì noi vogliu. Ùn hè micca quì per servà noi, ma noi à servizialu. Comu Rivelazione 4: 11 dice: "Sì meritu, u nostru Signore è Diu, di riceve a glòria, l'onore è a loda, perchè vo avete creatu tutte e cose, perchè per a vostra voluntà sò stati creati è anu statu." Salmo 2: 11 dice à, "Adora u Signore cun riverenza è regale cù u tremante." Vedi dinù Deuteronomu 6: 13 è 2 Chronicles 29: 8.

Diu ti eri cum'è Job, chì "Diu amava u passatu". Fighjate una visione di a natura di l'amore di Diu per chì pudete vede chì Iddu ùn smetta micca di amà, micca ciò chì facemu.

L'idea chì Diu non smetta di amà per "qualunque" ragione hè cumunu in molte religioni. Un libru di dottrina aghju, "Great Doctrines of the Bible by William Evans" parrari à l'amore di Diu dice: "u Cristianesimu hè veramente l'unica religione chì mette in ballu l'Êstru Supremu cum'è" Amore ". Hè stabilitu i dii di e altre religioni cum'è esseri in furia chì necessitanu i nostri boni gesti per calà o paghendu a so benedizzione. "

Avemu solu dui punti di riferimentu in quantu à l'amore: 1) l'amore umanu è 2) Amore di Diu cume rivelatu à noi in Scrittura. U nostru amore hè difettuu da u peccatu. Si fluctuta o pò smette ancu mentre l'amore di Diu hè eternu. Ùn pudemu micca ancu immensi o capiscà l'amore di Diu. Diu hè l'amore (Io Giovanni 4: 8).

U libru "Theologia Teologica" di Bancroft, in pagina 61, parlendu di l'amore dici, "u carattere di quellu chì amava dà carattere à l'amore". Ciò significa chì l'amore di Diu hè perfettu perchè Diu hè perfettu. (Vedi Matte 5: 48.) Diu è santu, perchè u so amore hè puru. Diu hè ghjustu, cusì u Sò amore hè ghjustu. Diu ùn cambia mai, perchè u so amore ùn fluctua mai, falli o smette. I Corinti 13: 11 descrive l'amore perfettu dicendu chì "l'amore ùn manca mai". Diu solu hà questu tipu d'amore. Leggi Salmo 136. Ogni versu parla di l'amorezza di Diu chì dice chì a so buntadoria dura per sempre. Leggi i Romani 8: 35-39, chì dite: "Chì ci pò separà da l'amore di Cristu? O tribulazione, o afflizioni, a persecuzione, a caristia, a nudità, o periculi, o la spada?

Versu 38 cuntene: “Perchè sò cunvintu chì nè a morte, nè a vita, nè angeli, nè principati, nè cose presente, nè cose da vene, nè putenze, nè altezza o profondità, nè putenze, nè altezza nè profondità, nè altra cosa creata ùn ne puderete separà da l'amore di Diu. ”Diu hè amore, perchè ellu ùn pò aiutà micca ad amà.

Diu amava tutti. Mattheu 5: 45 dice: "Fà u so sole affacciata è falà nantu à u male è u bonu, è invia una piova à i ghjusti è à l'injusti." Benedisce tutti chì l'amore à tutti. James 1: 17 dice: "Tuttu u bon donu è ogni donu perfettu hè da l'altru è scende da u Patri di e luci cù chì ùn ci hè nè variabilità nè ombra di curpassa." Sì 145: 9 dice: "U Signore hè bonu à tutti ; Hè cumparativu di tuttu ciò ch'ellu hà fattu. ”John 3: 16 dice:“ Perché Diu hà amatu u mondu chì hà datu à u Sulu-Signu!

Cumu di cose cattive. Ddiu promette à u credente chì, "Tutte e cose sò assai belli per quelli chì amanu u Diu (Rumani 8: 28)". Ddiu pò lascià chì e cose venenu in a nostra vita, ma assicurate chì Diu abbia permessu solu per una ragione bè, micca perchè Diu abbia in qualche modu o per qualchì ragione sceltu di cambià a so mente è smetta di stà.

Diu pò sceglie per lascià soffre e cunsequenze di u peccatu, ma pò sceltu ancu di teni da noi, ma sempre i so motivi sò partuti da l'amore è u scopu hè di u nostru bè.

A DISPOSIZIONE DI LOVE DI SALVAZIONE

A Scrittura dice chì Diu odia u peccatu. Per un listinu parziale, vedi Proverbi 6: 16-19. Ma Diu ùn urisce micca i peccatori (I Timote 2: 3 & 4). 2 Petru 3: 9 dice: "U Signore ... hè paziente per voi, ùn vulete micca peri peri, ma per tutti vene à u penitenza."

Allora Diu hà fattu una strada per a nostra liberazione. Quandu pecciamo o si allontanu da Diu, Lui ùn ci ne lascia mai è aspettendu sempre chì ci ritornu, ch'ellu ùn smetta micca di amà. Diu ci dà a storia di u figliolu prodi in Luca 15: 11-32 per illustrà u Sò amore per noi, quellu di u babbu amare chì si rallegra in u ritornu di u so figliolu spanientu. Tutti i padri umani ùn sò micca cusì, ma u nostru Patru celestiale ci saluta sempre. Cristu dice in Ghjuvanni 6: 37, “Tuttu ciò chì u Babbu mi dà vene à Mè; è quellu chì vene à Mè ùn lascia micca scattru. ”John 3: 16 dice:“ Diu hà amatu u mondu ”. I Timotheo 2: 4 dice Diu“ i desideri tutti l'omi per esse salvatu è ghjunghje à una cunniscenza di a verità. "Efesini 2: 4 & 5 dice:" Ma per u so grande amore per noi, Diu, chì hè riccu in pietà, ci hà fattu campà cù Cristu ancu quandu eramu morti in transgressioni - hè per grazia chì sarete salvati. "

A più grande manifestazione di l'amore in u mondu sanu hè u dispusizione di Diu per a nostra salvezza è u pardonu. Avete bisognu di leghje i capituli di Romani 4 & 5 induve a spartera di u pianu di Diu hè spieghjatu. Rumani 5: 8 & 9 dice, "Diu manifesta U so amore per noi, quandu, quandu eramu piccatori, Cristu mori per noi. Allora, dunque, avemu ghjustificatu per u so sangue, saremu salvu per a furia di Diu per ellu. ”I Giuvanni 4: 9 & 10 dice:“ Eccu cum'è Diu hà mostratu u so amore trà noi: hà mandatu u so Unicu ancu in u mondu chì puderemu vive in ellu. Eccu l'amore; ùn hè micca chì amemu Diu, ma chì ci hà amatu è hà mandatu u Sò Figliolu cum'è un sacrifiziu perdonu per i nostri peccati.

Ghjuvanni 15: 13 dice: "U più amore ùn hà più nimu chì, perchè ellu dighjà a vita per i so amichi.". Giuvanni 3: 16 dice: "Eccu cumu sapemu ciò chì hè l'amore: Ghjesù Cristu dete a so vita per noi… ”Hè quì in I John chì dice: Diu hè Amore (capitulu 4, versu 8). Eccu chì hè. Questa hè a prova suprema di u Sò amore.

Avemu bisognu di crede à ciò chì Diu dice - Ci stà noi. No importa ciò chì accade à noi o cumte cose vedenu à u mumentu chì Diu chiede à noi di crede in Lui è in u so amore. David, chì hè chjamatu un "omu sottu à u core di Diu", dice in Salmo 52: 8, "fiducia mi à l'amore indelebile di Diu per sempre è mai". Io Giovanni 4: 16 deve esse u nostru scopu. «È avemu amparatu è avemu credutu l'amore chì Diu hà per noi. Diu hè amore, è quellu chì si basa in l'amore sta in Diu è Diu dimora in ellu. "

Piano di Base di Diu

Eccu u pianu di Diu chì ci salva. 1) Tutti avemu peccatu. Rumani 3: 23 dice: "Tutti anu fattu piccati è mancavanu di a gloria di Diu." Rumani 6: 23 dice: "A paga di u peccatu hè a morte." Isaia 59: 2 dice: "I nostri peccati ci anu separatu da Diu."

2) Diu hà datu una via. John 3: 16 dice: "Perché Diu hà amatu u mondu chì hà datu à u Sulu Figliu Sonu…" In John 14: 6 Gesù hà dettu, "Sò a Via, a Verità è a Vita; quellu nimu ùn vene à u Padre, ma da Mè. "

I Corinzi 15: 1 & 2 "Questu hè a donazione di a Salvezza di Diu, u evangelu ch'e aghju fattu esse salvu." Versu 3 dice: "chì Cristu hè mortu per i nostri peccati", è versu 4 cuntene, "chì hè statu sepultatu è chì sia risurutu à u terzu ghjornu. "Matti 26: 28 (KJV) dice," Questu hè u Miu sangue di a nova alleanza chì hè versatu per parechji per u pirdunu di i peccati. "I peter 2: 24 (NASB) dice, "In sè ellu purtava i nostri piccati in u so corpu nantu à a croce".

3) Ùn pudemu micca guadagnà a nostra salvezza facendu bona opere. Efesini 2: 8 & 9 dice: “Perchè da a grazia vi sarete salvati da a fede; è ciò chì ùn hè di voi, hè u donu di Diu; tante 3: 5 dice: "Ma quante a buntà è l'amore di Diu, u nostru Sarvatoru, si fece vàvanu à l'omu, micca à e travaglie di ghjustizia chì avemu fattu, ma secondu a so A misericordia ci hà salvatu… ”2 Timothy 2: 9 dice:“ Quellu ci ha salvati è ci ha chjamati à una vita santa - micca per tuttu ciò chì avemu fattu ma per via di u so scopu è di a so grazia. ”

4) Cumu a salvezza di Diu è u pirdunu si facenu a to tante: John 3: 16 dice: "Chì quellu chì crede in u Sò ùn perì, ma abbia a vita eterna." Giuvanu utilizza a parola crede 50 volte in u libri di Giuvanni solu per spieghere cum'è ricevi u rigalu libero di Diu di a vita eterna è di u pardonu. Rumani 6: 23 dice: "Perchè a stipendia di u peccatu hè a morte, ma u donu di Diu hè a vita eterna in Ghjesù Cristu u nostru Signore". Romani 10: 13 dice: "Chiunque chjamerà u Signore sarà salvu. "

Assicurazione di u Perdu

Eccu perchè avemu garanzia chì i nostri peccati sò pirdunati. A vita eterna hè una promessa à "tutti chì crede" è "Diu ùn ponu micca fà." John 10: 28 dice: "Io li da a vita eterna, è ùn periranu mai." Ricorda John 1: 12 dice: "Quandu Ci hà fattu u dirittu di diventà figlioli di Diu, à quelli chì credenu nantu à u so nome. ”Ùn hè una fiducia basata nantu à a Sò" natura "di l'amore, di a verità è di a ghjustizia.

Sì avete vinutu à Lui è avete ricevutu u Cristu vi sarete salvu. John 6: 37 dice: "Chì quellu chì vene à Mè ùn ne libereraghju micca." Se ùn l'avete micca dumandatu di perdonarvi è accettò u Cristu, pudete fà quellu stessu mumentu.

Sè avete cridutu in qualchì altra versione di Chi hè Ghjesù è qualchì altra versione di ciò ch'ellu hà fattu per voi rispetto à quellu chì hà fattu in Scrittura, avete bisognu di "cambià idea" è accettate Ghjesù, u Figliolu di Diu è Salvatore di u mondu . Fighjate, Hè l'unicu via per Diu (John 14: 6).

pirdunu

U nostru pirdunu hè una parte preziosa di a nostra salvezza. U significatu di u pirdunu hè chì i nostri peccati sò mandati via è Diu ùn ne ricorda più. Isaia 38: 17 dice: "Avete pigliatu tutti i miei piccati dietro a to zitella." Sulu 86: 5 dice: "U Signore hè bonu è prontu à pardonà, è abbondante di grazia à tutti quelli chì ti invocanu". 10: 13. Salmo 103: 12 dice: "Quale u Oriente vene da l'ovest, finu à esse hà rializatu i nostri trasgressioni da noi." Jeremiah 31: 39 dice: "Pirdunu a so iniquità è ùn ne ricurdaraghju più u so peccatu."

Rumani 4: 7 & 8 dice: "Beati quelli chì sò stati cagiunati i feriti ingiuri è chì i so peccati sò stati cullati. Benedettu sia l'omu chì u Signore ùn hà micca cunsideratu di u piccatu. Se u u pardonu ùn sia micca una promessa di Diu allora chì truvarete, perchè cum'è avemu vistu, ùn pudete micca guadagnarli.

Colossini 1: 14 dice: "In chì avemu a liberazione, ancu u pirdunu di i peccati". Cfr. Atti 5: 30 & 31; 13: 38 è 26: 18. Tutti questi versi parlanu di u pardonu cum'è parte di a nostra salvezza. Atti 10: 43 dice: "Chiunque crede in ellu riceve u pardonu di i peccati per u so nome." Efesiani 1: 7 afferma ancu: "In chì avemu a liberazione per mezu di u so sangue, u pirdunu di i peccati, secondu a ricchezza di u Sò grazia. "

Hè impossibile per Diu mentere. Hà incapace di sta. Ùn hè micca arbitrariu. U perdutu si basa nantu à una prumessa. Sì accettemu u Cristu ci simu perdonati. Atti 10: 34 dice: "Diu ùn hè micca una rispettu di e persone". A tradizione di NIV dice: "Diu ùn mostra a favurizità".

Vogliu chì andate à 1 John 1 per mostrà cumu si applica à i credenti chì falliscenu è peccate. Sò Suoi figlioli è cum'è i nostri padri umani, o u babbu di u figliolu uguzu, perdonu, perchè u nostru Padre Celeste pardona è ci riceve dinò, è torna.

Sapemu chì u peccatu ci separa da Diu, perchè u peccatu ci separa da Diu ancu quandu i so figlioli. Ùn ci separa di a Sò amore, nè significa significà ch'elli ùn sò più i so figlioli, ma si rompe a nostra cullivera cun U Eliu. Ùn pudemu micca basà nantu à i sentimenti quì. Crede solu in a so parola chì se fate a cosa ghjusta, confessate, ci hà perdonatu.

Noi sò cum'è i zitelli

Usemu un esempiu umanu. Quandu u zitellu hà un disobbedu è si hè confrontatu, si pò copre, o ghjunghje o si chjude da u so babbu per a so culpibilità. Puderia rifiutà di accettà i so reazioni. Hè cusì separatu da i so genitori perchè hà paura ch'elli scoptiscenu ciò ch'ellu hà fattu, è teme ch'elli saranu arrabati cun u persunale o puniscenu quandu u so scopre. A vicinanza è a cunfortu di u zitellu cù i so genitori sò rotti. Ùn pò sperienza a sicurezza, l'accentu è l'amore chì anu per ellu. U zitellu hè diventatu cum'è Adam è Eva chì si nascondenu in u Giardinu di l'Eden.

Facemu a listessa cosa cù u nostru Padre celestiale. Quand'ellu torna, simu culpabili. Avemu a timore chì ci punerà, o pò smettere di stà noi o ghjunghje. Ùn vulemu amparà chì eru sbagliati. A nostra cunfraternia cun Diu hè rotta.

Diu ùn ci lasci, Hè prumettu chì ùn ci lasci mai. Vede Matti 28: 20, chì dice: "E sicuru chì sò cun voi sempre, finu à a fine di l'età." Avemu da nascondimu da Lui. Ùn pudemu micca davvero si nasconda perchè sà e vede tuttu. Salmo 139: 7 dice: "Da dove mi possu andà da u vostru Spiritu? Allora chì possu scappà da a vostra presenza? ”Sò in Adam quandu ci stamnimu da Diu. Chiede à noi, aspettendu chì noi vene à Lulu per u pardonu, cum'è un genitore vene solu chì u zitellu ricunnosce è ricunnosce a so disobbedienza. Eccu ciò chì u nostru Patri Celestiale voli. In attesa di perdonarci. Solu sempre ci rissà.

I patri umani cesseranu di amà un zitellu, ancu chì raramente accade. Cù Diu, cum'è avemu vistu, u so amore per noi ùn manca mai, ùn smetta mai. Ci adora cù amore eternu. Ricurdate i Romani 8: 38 & 39. Ricurdate nunda ùn si pò separà da l'amore di Diu, ùn ne cessu di esse i so Figliuli.

Sì, Diu odia u peccatu è cume Isaia 59: 2 dice: "i to peccati sò sternu trà voi è u to Diu, i to peccati l'hanu nascosu da voi." Vene in u versu 1, "u bracciu di u Signore ùn hè micca troppu coru per salvà, nè a so orecchie troppu sìbule per sente, "ma Salmo 66: 18 dice:" Se ricusallu iniquità in u mo core, u Signore ùn mi ascolta. "

I John 2: 1 & 2 dici à u credente: "I miei cari figlioli, ti scrivevi per chì ùn duvete micca peccati. Ma quellu chì hà peccatu, avemu quellu chì parla à u Babbu in a nostra difesa - Ghjesù Cristu, u Ghjustu. »I credenti pò è fà u peccatu. In fattu I John 1: 8 & 10 dicenu, "Se dicemu di esse senza peccatu, noi ingannà noi stessi è a verità ùn hè micca in noi" è "se dicemu chì noi ùn simu micca peccatu, li facemu un bugiardu, è a so parola hè micca in noi. "Quandu noi fà u peccatu, Diu ci mostra u via di ritornu in versu 9 chì dice:" Se ricunniscemu (ricusate) u nostru piccati, Hè fidele è ghjustu per pardonà i nostri peccati è ci purifica da ogni iniquità. "

We dà à sceglie di confessà u nostru piccatu à Diu chì, se ùn fà sperimentu u pardonu, hè a nostra culpa, micca di Diu. Hè a nostra scelta di ubbidisce à Diu. A so promessa hè sicura. Ci pirdarà. Ùn si pò micca fà.

Job Verses Character Character of God

Fighjammavu à Iòb po daveru u sussegnu è scopre ciò chì in verità ci insegna nantu à Diu è a nostra relazione cù Lui. Parechje persone sbagliu d'accordà u libru di Iob, a so narrativa è i so cuncetti. Pò esse unu di i libri più chjabi di a Bibbia.

Unu di i primi sbagliu hè di orsi chì a sofferenza sia sempre o soprattuttuu un segnu di a rabbia di Diu per un peccatu o peccati chì avemu perpetratu. Hè chiaramente ciò chì i trè amichi di Iòb avianu sicuru, per chì Diu hè in cunsunanza di quelli. (Li rivisciamo più tardi). Un altru hè di suppurtà chì a prosperità o e benedizioni sò sempre o giniralmente un segnu di Diu avendu a so piacè. Aghjusta. Questu hè l'idea di l'omu, un pensamentu chì suppone chì guadagnemu a brama di Diu. Aghju dumandatu à qualcuno ciò chì li stassava di u libru di Iòb è a so risposta era: "Ùn sapemu nunda." Ùn sapemu chì Ipu abbia mai capitu tuttu di ciò chì succedeva. Hè ancu micca avutu a Scrittura, cum'è noi.

Ùn pudemu micca capisce stu contu à sente unu chì capisce ciò chì hè accadutu trà Diu è Satana è a guerra annantu à e forze o seguaci di a ghjustizia è di quelli di u male. Satana hè u nemicu scuntatu à causa di a croce di Cristu, ma puderia dì chì ùn hè micca statu messu in custodia. Ci hè una battaglia sempre furmata in u mondu nantu à l'anima di e persone. Diu ci hà datu u libru di Iòb è di parechje Scritture per aiutà à capisce.

Prima, cum'è aghju dettu prima, tuttu u male, u dolore, a malattia è e catastrofe resultanu da l'ingressu di u peccatu in u mondu. Diu ùn face o ùn crea micca u male, ma Pudete lascià testi calamiti. Nulla vene in a nostra vita senza u so permessu, ancu a currezione o chì ci permetta di soffre i conseguenze di un peccatu chì noi commessi. Hè per fà noi più forti.

Diu ùn decisisce micca arbitrariamente di ùn ci ama. Amore hè u so Essere stessu, ma ellu hè ancu sacru è ghjustu. Eguite in l'ambitu. In u capitulu 1: 6, i "figlioli di Diu" si presentavanu à Diu è Satan si ghjunse in mezu à elli. I "figlioli di Diu" sò probabilmente àghjuli, forse una cumpagnia mischiata di quiddi chì seguianu a Diu è quelli chì seguitanu Satana. Satan avia ghjunghjutu da u roaming intornu à a terra. Quellu mi fa pensa à I Petru 5: 8 chì dice: "U to avversariu u diavulu va in chjappà cum'è un leone ringuinatu, circà qualchì persona chì li devora." Diu spiega u so "servitore Giu"; è quì ci hè un puntu impurtante. Hè per quessa chì Iob hè u so servitore bè, è hè senza culpitu, drittu, teme u Diu è si rivolge di u male. Nota chì Diu ùn hè in nessun locu accusendu Job di ogni peccatu. Satana dice chì a sola ragione perchè Iobo seguità a Diu hè perchè Diu hà benediatu è è chì se Diu hà pigliatu quelle benedizioni, Iob pussia malestà u Diu. Quì si trova u cunflittu. Allora Diu allora permette à Satan affligì Giuvanni pè pruvà a so amori è a so fidelità à sè stessu. Leggi capitulu 1: 21 & 22. Job hà passatu sta prova. Hè dettu, "In tuttu stu Iob ùn hà micca peccatu, né culpisce Diu." In capitulu 2 Satana mette à prugna a Diu à pruvà Giuviu. Ancu Diu permette à Satana di afflittà Iovu. U Job risponde in 2: 10, "accettaremu u bonu da Diu è micca l'adversità". Dica in 2: 10, "In tuttu ciò, Iòb ùn hà micca peccatu cù e so labbra."

Nota chì Satan ùn hà fattu nunda senza u permessu di Diu, è hè stabilitu i limiti. U Nò Novu Testamentu narra chì à Lc. 22: 31 chì dice: "Simone, Satana hà desideratu di tù." U NASB hà dettu chì Satana "hà dumandatu permessu per cernà vi cum'è granu". Leggi l'Efesi 6: 11 & 12. Ci dà: “Indossa l'armatura sana o Diu” è “stà à cuntrullà i regimi di u diavulu. Chì a nostra lotta ùn hè micca contr'à carne è sangue, ma contro i dirigenti, contr'à l'autorità, contra i puteri di stu mondu scuru è contr'à e forze spirituali di u male in i reguli celesti. In tuttu ciò, Job ùn hà micca peccatu. Simu in una battaglia.

Ora torna à I Petru 5: 8 è lite. Ci si spiega basicamente u libru di Ibu. Hè dettu, "ma resistite à lui (u diavulu), fermu in a vostra fede, sapendu chì e listessa spirienza di sofferenza hè fatta da i vostri fratelli chì sò in u mondu. Dopu avete soffutu per un pocu di tempo, u Diu di tutta a grazia, chì vi chjamò à a so glòria eterna in Cristu, ellu perfettu, affirmà, raffurzerà è stabilisce. »Questa hè una forte ragione di sofferenza, è u fattu chì soffre. hè una parte di ogni battaglia. Sì ùn ne anu micca mai provatu, saremmu solu i bebè cullati alimentari è ùn ghjunghiamu micca maturi. In a prova, diventemu più forti è si vede a nostra cunniscenza di Diu aumentà, vedemu chì Diu hè in modi novi è a nostra relazione cun Una diventa più forte.

In Romani 1: 17 dice: "u ghjustu hà da viurle per a fede". Ebrei 11: 6 dice: "Senza fede hè impossibile per piacè à Diu". 2 Corinthians 5: 7 dice: "Avemu per fede, micca à vista. Pudete micca capisce sta situazione, ma hè un fattu. Avemu a fiducia in Diu in tuttu ciò, in qualunque sofferenza chì Permette.

Finchè a caduta di Satana (Leggi Ezechiele: 28: 11-19; Isaia 14: 12-14; Rivelazione 12: 10.) Questu cunflittu hè existitu è ​​Satan desidera chiede à ognunu di noi di Diu. Satan hà ancu pruvucatu à caghjà a Ghjesù per diffidà di u so Padre (Matth. 4: 1-11). Cuminciò cù Eve in l'ortu. Nota, Satana a tenta di fà per chjama di u caratteru di Diu, di Sò amore è di cura per ella. Satana implicava chì Diu stava tenendu una cosa bona da lei è Hè statu sfurtatu è ingiunu. Satan hè sempre pruvendu à ripiglià u regnu di Diu è turnà u so pòpulu contr'à.

Avemu da vede a sofferenza di Iòb è a nostra à a luce di sta "guerra" in cui Satana cerca pruvendu in furori di cambià spazii è scindici da Diu. Ricurdate chì Diu hà dichjaratu Job à ghjustu è ghjustu. Ùn ci hè nisunu segnu di un inculcatu di u peccatu contru Job finu in u cunsideratu. Diu ùn hà permessu chì sta soffre per quellu chì Job hà fattu. Ùn avia un giudiziu, arrabbiatu cun ellu è ùn hà micca cessatu di amà.

Ora, i amichi di Iòb, chì evidentemente crede chì a sofferenza hè à causa di u peccatu, entri in a foto. I pò riferisce solu à ciò chì Diu dice di elli, è dì fate prudenza à ùn ghjudicate nant'à altri, quandu u giudice di Job. Diu ha rimproveratu. Diu 42: 7 & 8 dice: "Quandu u Signore avia dettu queste cose à Iob, hà dettu à Elifaz u Temanitu: Sì furia cun voi è i vostri duia amichi, perchè ùn avete micca parlatu di mè ciò chì hè ghjustu cum'è u mo servitore Job hà. È dunque, pigliendu sette bulli è sette pasti, andate versu u mo servitore Iòb, è sacrificate un holocaustu per voi. U mo servitore Iò preghjerà per voi, è aghju accettatu a so preghiera è ùn affare micca cun voi ind'è a vostra follia. Ùn avete micca parlatu di mè ciò chì hè dirittu, cum'è u mo servitore Iòb. »« Diu era arrabbiatu cun elli per ciò chì avìanu fattu, dicendu chì li offrì un sacrificiu à Diu. Nota chì Diu li fece andà à Iòb è chjassi à Job di pregà per elli, perchè ùn anu fattu parlà a Verità à propositu chì Iob avia.

In tuttu u so dialogu (3: 1-31: 40), Diu era silenziu. Ti dumandassi chì Diu era in silenziu per voi. Ùn dighjà micca perchè Diu era tantu silenziu. A volte, hè in attesa di noi per fiducia in ellu, passà per a fede, o cerca veramente di una risposta, forse in Scrittura, o semu tranquillu è pensate à e cose.

Demu un sguardo torna per vede ciò chì hè diventatu di Job. Job hà avia travagliu cù critiche da i so "detti" amichi chì sò determinati à dimostrà chì l'adversità hè risultata da u peccatu (Job 4: 7 & 8). Sapemu chì in l'ultimi capituli Diu ripassa Job. Perchè? Cosa faci u travagliu di Job? Perchè Diu fa quessa? Sembra cum'è a fede di Iòb ùn sia micca testata. Oghji hè veramente testatu, probabilmente più chè a maiò parte di noi saremu mai. Credu chì una parte di sta prova sia a condemnazione di i so "amici". In a mo esperienza è osservazione, pensu chì u giudiziu è a cundanna formanu l'altri credenti hè un bellu sperimentu è discorsu. Ricordate a parolla di Diu chì ùn dice micca di ghjudicà (Romani 14: 10). Invece ci insegna à “incurajà l'altru” (Ebrei 3: 13).

Mentre Diu ghjudicarà u nostru peccatu è ghjè una ragione possibili di a sofferenza, ùn hè micca sempre a ragione, cum'è i “amici” sò implicati. Vede un peccatu manifestu hè una cosa, supunendu chì hè un altru. L'obiettivo hè a riparazione, micca strapparà è cunnannà. Giuvanni arrabi à Diu è à u Sò silenziu è cumincia a interrogà à Diu è dumandà risposte. Cumincia à ghjustificà a so furia.

In u capitulu 27: 6 Job dice, "I sustiniraghju a mo ghjustizia." Più tardu Diu dice chì Iob hà fattu stu fattu accusendu u Diu (Ijob 40: 8). In u capitulu 29 Giuvulu hè in dubbitu, si riferisce à Diu benedisce in u passatu tempu è dicendu Diu ùn hè più cun ellu. Hè guasi cume he dicendu chì Diu anu amatu u so. Ricorda Matteu 28: 20 dice chì questu ùn hè micca veramente per chì Diu stia sta promessa, "E sò cun voi sempre, ancu à a fine di l'età." Ebrei 13: 5 dice: "ùn ti lassaraghju micca mai abbandunà." Diu ùn l'abbia mai lastruu da Iò è chì in fine anu parlatu cun ellu cum'è ha fattu cù Adan è Eva.

Avemu bisognu di amparà à caminà per a fede - micca da vista (o sentimenti) è di fiducia in e so promesse, ancu quandu ùn pudemu “senta” a so presenza è ùn anu micca ricevutu una risposta à e nostre preghiere. In Job 30: 20 Job dice: "O Diu, ùn mi rispondite." Ora hè iniziò à lagnà. In u capitulu 31 Job accusò Diu di ùn ascoltà micca è dicendu ch'ellu lighjeria è difesa a so ghjustizia davanti à Diu s'ellu fussi u solu Diu ausca (Giò 31: 35). Leghje u travagliu 31: 6. In capitulu 23: 1-5 Giuvulu hè dinò lamentendu à Diu, perchè ùn risponde micca. Diu hè silenziu - dice chì Diu ùn dà micca una ragione di ciò ch'ellu hà fattu. Diu ùn hà da risponde à Iòb o per noi. Ùn pudemu micca richiedere qualcosa da Diu. Guardate ciò chì Diu dice à Iob quandu Diu parla. Job 38: 1 dice, "Quale hè questu chì parla senza cunniscenza?" Job 40: 2 dice: "Wii u difensore contesta cù l'Omnipotente?" In Ijob 40: 1 & 2 (NIV) Diu dice chì Iob "contesti, "“ Corregge ”è“ accusò ”. Diu inversa ciò chì Job dite, dumandendu chì Job risponde domande. Versu 3 dice: "I mette in dumande tu è ti risponde me. "In capitulu 40: 8 Diu dice:" Vuà scruidutu a mio ghjustizia? Mi vuleste ghjudicà per ghjustificà voi stessi? ”Quale chjama chì è di chì?

Poi Diu mette in prugramma Job à a so putenza cum'è u Creatore, per chì ùn ci hè nunda di risposta. Diu essenzialmente dice: “Iò sò Diu, sò u Creatore, ùn discredite micca quellu chì sò. Ùn dumandà micca u mo amori, a mo ghjustizia, perchè Sò DIEU, u Creatore. "

Diu ùn dice micca chì Iob sia punitu per un peccatu passatu, ma dicia: "Ùn dumandassi mè perchè sì solu u Diu". Ùn hè micca in una situazione à fà richieste di Diu. Solu ellu hè u Sovranu. Ricorda chì Diu hà chì ci credenu. Hè a fede chì li piace. Quandu Diu ci dà chì Sò giustu è amante, ci vole chì ci credenu. A risposta di Diu lasciò Iòb indubbiamente senza riclamu, ma à ricunnunziunu è à culto.

In Job 42: 3 Job hè citatu chì dice: "Sicuramente aghju parlatu di e cose chì ùn aghju micca capitu, cose per maraviglia per mè chì ne cunnoscenu." In Ijob 40: 4 (NIV) Job dice, "Sò induve." dice: "Sò micca insignificante." In Giuvanni 40: 5 Job dice: "ùn ho micca una risposta" è in Ijob 42: 5 dice: "I mie orecchie avianu intesu di voi, ma adesso i mio ochji ti sò vistu." poi dice: "Mi disprezzu e mi pente di polveru è di cenere". Avia a più grande capienza di Diu, a curretta.

Diu hè sempre dispusatu à pardonà i nostri trasgressioni. Tutti noi fallemu e ùn anu micca fiducia in Diu à volte. Pensate à qualchì gente in Scrittura chì hà fallitu à qualchì tempu in a so cammina cù Diu, cum'è Mosè, Abrà, Elia o Iona o chì eranu incogniti di ciò chì Diu facia cum'è Naomi chì hè amara è cum'è Petru, chì hà negatu u Cristu. Hè Diu chì anu cessatu di amà? Innò! Era malatu, cumulatu è misericordioso è perdutu.

disciplina

Hè veru chì Diu odia u peccatu, è cum'è i nostri zitelli umani li disciplina è li corrette s'è noi continuiamo à peccà. Puderia aduprà circustanze per ghjudicarci, ma u so scopu hè, cum'è un genitori, è per u Sò amore per noi, di restituirci à a cunfraternita cun Lui stessu. Hè pazientatu è assai feroce è misericordioso è pronto à perdonà. Cum'è un babbu umanu, hà u desideratu di “cresciare” è di esse ghjustu è maturi. S'ellu ùn hà disciplina noi, aviamu vindutu i zitelli immaturi.

Puderia ancu fà soffre di e cunsequenze di u nostru peccatu, ma Egli ùn vi denone o ùn smette micca di amà. Se rispunnemu correttamente è confessavemu u nostru piccatu è dumandemu à aiutà à cambià, noi diventeremo cusì cum'è u nostru Babbu. Ebrei 12: 5 dice: "Figliolu miu, ùn metti micca luce in a disciplina di u Signore, è ùn sente micca perchè quandu uccide u vostru, perchè u Signore disciplina quelli chì amava, è punisce chiunque accetta cum'è un figliolu." versu 7 dice, "per chì u Signore adora, Discene. Per ciò chì u figliolu ùn hè micca disciplinatu »è versu 9 dice:« Ancu avemu avemu tutti i padri umani chì ne disciplinavanu è chì li rispettavemu per quessa. Quantu di più ci debemu sottumessu à u Padre di u nostru spiritu è ​​vivemu. ”Versu 10 dice:“ Diu ci disciplina per u nostru bè chì pudemu parteci in a so santità. ”

"Nisuna disciplina mi pari piacevule à l'epica, ma dolorosa, eppuru produce una racolta di giustizia è di pace per quelli chì sò stati ammaistrati da quissa."

Diu ci disciplina per fà noi più forti. Sebbene Job ùn hà mai bisognu à Diu, ùn hà micca avutu a fiducia è discreme u Signore è dice chì Diu ùn era ghjustu, ma quandu Diu l'ingressu, l'ha ripintu è ricunnobbe a so colpa. Job risponde correttamente. L'altri, cum'è David è Petru, anu fallu, ma Diu hà ripristinatu ancu.

Isaia 55: 7 dice: "Chì u impuru abbandunà a so via è l'omu ingiustu i so pensamenti, è chì torni à u Signore, perchè Iddu hà pietà di u ellu è chì abbia in buntà perdonu".

Sì mai cade o falli, applica appena 1 John 1: 9 è ricunnisciete u vostru peccatu cum'è Davide è Petru anu fattu è cumu Job hà. Pirdumerà, promessa. I padri umani curanu i so figlioli ma ponenu errori. Diu ùn Hè tutti cunnoscendu. Hè perfettu. Hè ghjustu è ghjustu è vi ama.

Perchè u Diu hè silenziu

Aghju levatu a quistione perchè Diu era silenziu quandu preghi. Diu era silenziu in a pruvista di Job. Ùn ci hè micca una raghjocazione datu, ma pudemu dopu cunjetura. Forse hè ghjustu chì avia bisognu di tuttu u serviziu per ghjunghje per mostra a Satana a verità o forse chì u so travagliu in u core di Iòb ùn era micca finitu. Forse ùn simu micca pronti per a risposta. Diu hè l'unicu chì sà, duvimu basta à sperà in Lui.

Salmo 66: 18 dà un'altra risposta, in un passatu nantu à a preghiera, dice: "Se ricurdu iniquità in u mo core, u Signore ùn mi ascolta." Giuvanu facia ciò. Hà smarriatu di fiducia è accuminciò à dumandà. Questu pò esse veru di noi ancu.

Ci sò ancu altre ragioni. Puderia puru cercà di vene à fiducia, di caminà da a fede, micca di vista, di sperienze o di sentimenti. U so silenziu ci obliga a fiducia è a cercà. Hè ancu forzati à esse persistenti in a preghiera. Dopu, imparemu chì hè veramente u Diu chì ci dà i nostri risposte, è ci insegna à esse ringraziati è apprezzà tuttu ciò ch'ellu faci per noi. Ci insegna chì Lui hè a fonte di tutte e benedizioni. Ricorda James 1: 17, "Tuttu u bè bonu è perfettu hè da l'altru, scendendu da u Padre di e luci celesti, chì ùn cambia micca cum'è l'ombra sposta. "Cum'è Job, ùn sapemu micca mai perchè. Possiblu, cum'è Job, ricunnosce solu chì Diu hè, chì Hè u nostru Creatore, micca u Sò. Ùn hè micca u nostru servitore chì pudemu ghjunghje è dumandemu i nostri bisogni è volli esse rispettati. Ùn manca ancu di dà raghjone di e so azzioni, ancu quandu u tempu face. Ci vole à onore è adurà, perchè hè Diu.

Diu faci vulè chì vene à Lulu, liberamente è audaci, ma rispettu è umilmente. Pè vede è senta ogni necessità è dumandà prima di dumandà, perchè a ghjente si duma, "Perchè dumandate, perchè preghje?" Credu chì noi dumandemu è preghje per noi capisimu ch'ellu hè quì è chì hè veru è Egli ùn sentite è rispondite à noi perchè ellu ci ama. Hè tantu bè. Comu Romani 8: 28 dice, Hè sempre fà ciò chì hè megliu per noi.

Un'altra ragione per chì ùn truvemu micca a nostra richiesta hè chì noi ùn dumandemu vole à fà, o noi ùn dumandemu micca secondu a so Voluntaria scritta cum'è rivelata in a Parola di Diu. I John 5: 14 dice, "E se noi dumandemu qualchì altru a so vulintà sà u Signore chì li sintisce ... sapemu chì avemu a dumanda chì noi ne hà dettu." Ricurdate chì Ghjesù hà pregatu, "ùn hè micca a mo vulintà, ma Vè u vostru. "Veda ancu Matteo 6: 10, a Preghiera di u Signore. Ci insegna à pregà, "A to vuletta sia fatta, nantu à a terra cum'è in celu."

Fighjate James 4: 2 per più ragioni per a preghiera senza risposta. Dici: "Ùn avete micca perchè ùn dumandate micca". Solu semu micca cun primura di pregà è di dumandà. Va avanti in u versu 3, "Chiede è ùn ricevi micca perchè dumandete cun motivi sbagliati (KJV dice ask us amiss) affinchì pudere cunsumila u vostru propiu voluptà." Qualchissia hà dettu di aduprà à Diu per esse a nostra vending machine.

Forse avete da studà u tema di a preghiera da Sola Scrittura, micca un libru o serie di idee umane nantu à a preghiera. Ùn pudemu micca guadagnà o dumandà qualcosa da Diu. Vivemu in un mondu chì si mette primu per via di u so omu è chì guardemu à Diu cum'è l'altri, ch'è noi dumandemu ch'elli anu primu è ci dau ciò chì vulemu. Ci vulemu chì Diu ci serve. Diu vole a vene à Lulu cun dumandazioni, micca richieste.

Philippiani 4: 6 dice: "Ansiate per nunda, ma in tuttu, per preghiera è supplicazione, cù ringraziazione, fate cunniscierne e vostre richieste à Diu". I Petru 5: 6 dice: "Umile, dunque, sottu à a manu forti di Diu perchè Pudini rializà in tempu. »Micah 6: 8 dice:« Hè dimustratu chì o omu, ciò chì hè bonu. È chì richiede u Signore di voi? Aduprà giustamente è amà a misericordia è à camminà umilmente cun u vostru Diu. "

cunchiusioni

Ci hè parechje da imparà da u Job. A prima risposta di Job à i testi hè stata di fede (Job 1: 21). A Scrittura dice chì duvemu "camminà per a fede è micca per a vista" (2 Corinthians 5: 7). Confidate a giustizia di Diu, a giustizia è l'amore. E s'è interrogiamo à Diu, ci stamu impautu sopra u Diu, facendu noi stessi Diu. Facemu noi stessi u ghjudice di u ghjudicatore di tutta a terra. Avemu tutti questioni, ma avemu bisognu di onori à Diu cum'è Diu è quandu avemu fallitu cum'è Giuvanni dopu avemu bisognu di pentite chì significa cambià a nostra mente cum'è Job facia, scopri una nova prospettiva di Chi Diu hè - u Creatore Omnipotente, e adurallu cum'è Job. Avemu bisognu di ricunnosce chì hè sbagghiatu à ghjudicà u Diu. A "natura" di Diu ùn hè mai in jocu. Ùn pudete micca decidere Chi hè Diu o ciò chì Deve fà. Ùn pudete micca cambià Diu.

James 1: 23 & 24 dice chì a Parola di Diu hè cum'è un specu. Dici: "Chiunque stà à sente a parolla, ma ùn face ciò chì dice hè cum'è un omu chì guarda a so faccia in un specu è chì, dopu chì si guarda, si allora è dà subitu ciò chì vede." Diu hà cessatu di amà Job è voi. Hè chiaru chì Egli ùn hà, è a Parola di Diu dice chì u so amore hè eternu è ùn falli. Tuttavia, avete statu esattamente cum'è Job in quantu avete "scuritu u so cunsigliu". Credu chì stu significatu significa chì l'è "discreditatu", a Sò saggezza, u so scopu, a ghjustizia, i ghjudici è u so amore. Tu, cum'è Job, sò "truvendu culpiu" cun Diu.

Fighjate a voi in chiaru in u speccu di "Iòb". Sì sì u solu "in tortu" cum'è Job era? Come per Iun, Diu hè sempre pronto à pardonà s'ellu ci confessu a nostra culpa (I John 1: 9). Sapete chì siamo umani. A bona manera di Diu hè circa a fede. Un dio chì si cunsulta in a vostra mente ùn hè micca vera, solu u Diu in a Scrittura hè reale.

Ricordate à l'iniziu di a storia, Satanu apparse cun un grande gruppu di angeli. A Bibbia insegna chì l'angeli insegna di Diu da noi (Efesini 3: 10 & 11). Ricurdate dinò, chì ci hè un grande cunflittu in corso.

Quandu “screzimentu à Diu”, quandu dicemu Diu ingiustu è ingiustu è chì ùn hà, sò scruglimentu prima di tutti i angeli. Chjamemu Diu un bugiardo. Memorate Satan, in u Gardu di l'Eden scruvitu Diu à Eve, implicendu ch'ellu era ingiustu, inghjustu è avè amatu. Job infine hà fattu u listessu è noi ancu. Avemu disgregatu à Diu davanti à u mondu è davanti à l'angeli. Invece ci debemu onurari. Di quale parte avemu? A scelta hè nostra sola.

Job hà fattu a so scelta, si pentite, chì hè cambiatu u so anghjettu nantu à u Signore chì era, hà sviluppatu una più grande comprensione di Diu è chì era in relazione à Diu. Hà dettu in u capitulu 42, versetti 3 è 5: "Sicuramente aghju parlatu di cose chì ùn aghju micca capitu, cose troppu meravigliose per mè per sapè ... ma ora i mio ochji ti sò vistu. Perciò mi disprezzu e mi penta di polveru è di cenere. ”Giuvone hà ricunnisciutu ch'ellu avia" litigatu "cun l'Omnipotente è chì ùn era micca u so locu.

Fighjulate a fine di a storia. Ddiu accettò a so confessione, u restituìu è dopu per duvdu u benedisse. Job 42: 10 & 12 dice: "U Signore hà fattu prosperà torna è u u darò u doppiu quantu era di prima ... U Signore benedisse l'ultima parte di a vita di Iòb più cà u primu."

Se stu dumandemu da Diu è chì contendi è "pensà senza cunniscenza", ancu noi devemu dumandemu à Diu di perdonarci è di "camminà umilmente davanti à Diu" (Micah 6: 8). Questu principia cù a nostra ricunniscenza Chi hè in relazione cun noi stessi, è credendu a verità cum'è Job hà. Un coru populu basatu annantu à i Romani 8: 28 dice: "E fate tutte e cose per u nostru bonu." A Scrittura dice chì a sofferenza hà un scopu Divinu è se hè per disciplina, hè per u nostru bè. I Giovanni 1: 7 dice di "camminà in la luce", chì hè a Sò Parola rivelata, a Parola di Diu.

Perchè ùn mi pò capisce a Parola di Diu?

Vi dumandate, “Perchè ùn mi capite a Parola di Diu? Una bella questione onesta. Prima di tutti, deve esse un cristianu, unu di i figlioli di Diu per capisce veramente a Scrittura. Chì significa chì ci vole à crede chì Ghjesù hè u Salvatore chì falò nantu à a croce per pagà a penalità per i nostri peccati. Rumani 3: 23 afferma chjaramente chì tutti avemu peccati è Rumani 6: 23 dice chì a pena per u nostru peccatu hè a morte - a morte spirituale chì significa chì ci sò separati da Diu. Leggi I Petru 2: 24; Isaia 53 è John 3: 16 chì dice: "Perché Diu hà amatu u mondu chì hà datu à u so Solu Figliolu (per murà nantu à a croce in noi) per chì quellu chì crede in ellu ùn perì, ma abbia a vita eterna." ùn pò capisce veramente a Parola di Diu, perchè ùn hà ancu u Spiritu di Diu. Vede, quandu avemu accettatu o ricevi Cristu, u so Spiritu vene à abitare in i nostri cori è una cosa chì Fece hè di insegnarci è di aiutà à capisce a Parola di Diu. I Corinzi 2: 14 dice: "L'omu senza u Spiritu ùn accetta micca e cose chì venenu da u Spìritu di Diu, perchè sò a follia per ellu, è ùn pò capisce micca, chì sò spiritualmente discernite."

Quandu avemu accettatu Cristu Diu dice chì esse nascenu dinù (Giuvanni 3: 3-8). Diventemu i so figlioli è cum'è tutti i zitelli, entremu in questa nova vita cum'è bébé è avemu bisognu di cresce. Ùn avemu micca versu in questu maturu, capendu tutta a Parola di Diu. Meravigliosamente, in I Petru 2: 2 (NKJB) Diu dice: "cume i neonati desideranu u latte puru di a parolla chì puderebbe crescia in sta manera." cumincià cum'è bébé, ùn capiscenu micca tuttu, è impari gradualmente. I zitelli ùn inizianu cunnoscendu u calculu, ma cun simplificazione. Ti pregu di leghju I Petru 1: 1-8. Dica chì aghjunghemu a a nostra fede. Noi crescia in carattere è maturità cù a cunniscenza di Ghjesù per mezu di a Parola. A maiò parte di i capi cristiani suggeriscinu di principià cù un Evangelu, in particulare Marcu o Ghjuvanni. O puderebbe cuminciare cù Genesi, e storie di i grandi caratteri di fede cum'è Mosè o Joseph o Abraham o Sara.

Avemu spartutu a mo esperienza. Speru chì ti aiutassi. Ùn pruvate micca di truvà un significatu profunu o misticu da e Scritture, ma piuttostu prene u modu letterali, cume i conti di a vita vera o cume direzzioni, cume quandu ne dicenu amate u to vicinu o ancu u vostru nemicu, o ci insegni cum'è prede . A Parola di Diu hè descritta cum'è luce per guidarci. In James 1: 22 dice di esse fatturi di a Parola. Leghje u restu di u capitulu per avè l'idea. Se a Bibbia dici prega - prega. Se dicenu chì dà à u bisognu, fate. James è l'altru epistula sò assai pratichi. Ci dà parechje cose à ubbidisce. Io Giovanni l'aghja dichjaratu cusì, "cammina in la luce." Pensu chì tutti i credenti trovanu chì a capienza hè dura in un primu, so chì l'aghju fattu.

Joshua 1: 8 è Palms 1: 1-6 dicci di passà u tempu in a Parola di Diu è di medità annantu. Ciò significa semplicemente pensà à quessa - micca pieghjà e mani assecate è murmuravanu una preghiera o qualcosa in più, ma penseru. Questu mi porta à un altru sugettu chì mi trovu assai utile, studiate un tema - scurdà una bona concordanza o vola in linea per BibleHub o BibleGateway è studiate un tema cum'è a preghiera o qualchì altra parola o argumenti cum'è a salvezza, o fate una domanda è cerca una risposta in questo modu.

Eccu qualcosa chì hà cambiatu u mo penseru è hà aperto a Scrittura per mè in un modu tutta novu. James 1 insegna ancu chì a Parola di Diu sia cum'è un specu. E versi 23-25 dicenu, "Chiunque stà à sente a parolla, ma ùn faci ciò ch'ella dice, hè cum'è quellu chì guarda a so faccia in un specu è chì, dopu chì si guarda, si allora è dà subitu ciò chì vede. Ma quellu chì guarda attentamente a legge perfetta chì dà a libertà, è continua à fà ciò, senza dì ciò ch'ellu hà fattu, ma fà quellu - sarà benedettu in ciò ch'ellu fa. ”Quandu leggi a Bibbia, fighjate. da un specchio in u vostru core è l'anima. Vede te, per bè o per male, è fà qualcosa à riguardu. Una volta avia amparatu una classe di Scola di Bibbia in Vacanza chjamata Vede T'Usessu in a Parola di Diu. Era aperta per l'ochju. Allora, cercate a voi in a Parola.

Cum'è una lettura di un caratteru o leggere un passaghju chjassi a dumande è esse onestu. Fate domande cume: Cosa faci questu caratteru? E dirittu o sbagliu? Cumu mi piaci? Facu ciò ch'ellu faci o? Cosa mi bisognu di cambià? O dumandate: ciò chì Diu dice in stu passu? Chì possu fà di più? Ci hè più direzzioni in Scrittura chè no pudemu scumparte mai. Stu passaghju dice di esse fatturi. Impegate à fà sta. Avete bisognu di dumandà à Diu per cambià di voi. 2 Corinthians 3: 18 hè una promessa. Quandu si guarda à Ghjesù, diventà più simu Lui. Tuttu ciò chì vede in Scrittura, fà qualcosa à riguardu. Sì vo fallete, confessu à Diu è dumandate a Cunsigliu di cambià. Vede I John 1: 9. Ciò hè a manera in cui crescite.

Cum'è a vostra crescente cumincerai à capisce sempre più. Basta piacere è rallegra di a luce avete è cammina in essa (ubbidisce) è Diu rivelarà i prossimi passi cume una torcia in u scuru. Ricordate chì u Spiritu di Diu hè u vostru Maestru, cusì dumandete per aiutà a capisce a Scrittura è chì vi dia saggezza.

Se ubbidemu, studemu è leghje a Parola, videmu Ghjesù perchè ellu in tuttu u Verbu, da u principiu in a creazione, à e promesse di a Sò Venuta, à u cumplimentu di u Novu Testamentu di quelle promesse, à e so istruzioni à a chiesa. Vi prumettu, o dicu chì Diu vi promette, trasfurterà a vostra intelligenza è vi trasforma in essa à a so immagine - per esse cum'è Lui. Ùn hè micca u nostru scopu? Anghjate dinò à a chiesa è sentite a parolla quì.

Eccu un avvertimentu: ùn leghje micca una quantità di libri nantu à l'opinione di l'omu nantu à a Bibbia o l'idee di l'omu di a Parola, ma leggere a Parola stessa. Fà chì Diu ti insegni. Un'altra cosa impurtante hè di testà tuttu ciò chì avete sentitu o lettu. In Atti 17: 11 i Bereans sò dumannati per questo. Hè dettu: "Oghjanu i Bereani avessi un carattere più nobile chì i Tesalonichi; chì avianu ricevutu u missaghju cu grande impurtanza è cunservavanu tutte e Scritture ogni ghjornu per vede s'ellu era veru ciò chì Paul hà dettu." misura era a Parola di Diu, a Bibbia. Avemu sempre testu tuttu ciò chì si legge o sentite nantu à Diu, cunsulendu cù Scrittura. Ricurdate questu hè un prucessu. Ci vole l'anni per un zitellu da diventà un adulto.

Perchè u Signore ùn hà risposu à a mo preghiera, ancu quandu aghju avutu a fede?

Avete dumandatu una questione assai complessa chì ùn hè micca faciule di risponde. Solu Diu sapi u to core è a vostra fede. Nuddu pò ghjudicà a to fede, solu à Diu.

Ciò chì aghju sò chì ci sò molte altre Scritture riguardanti a preghiera è pensu chì u megliu modu di aiutà hè di dì chì devi cercà nant'à e Scritture è studiate u più pussibuli è dumandate à Diu chì vi aiuti à capisce.

Se legiate ciò chì l'altri dicenu nantu à sta o qualchì altro sughjornu biblicu, ci hè un bon versu chì avete da imparà è ricordate: Atti 17: 10, chì dice: "Ora i Bereani eranu di carattere più nobile di i Tesalonichi, chì ricevevanu i Messu cun per piacè è esaminatu e Scritture ogni ghjornu per vede s'ì ciò chì Paul hà dettu era vera. "

Hè un principiu impurtante da vivi. Nisun omu hè infallibile, solu Diu hè. Ùn dighjà micca accettà o crede ciò chì sentiamo o lettu perchè quellu chì hè un "famoso" capu di a chjesa o una persona ricunnisciuta. Avemu sempre cunsultà è confrontà tuttu ciò chì sentite cun a Parola di Diu; sempre. S'ellu si contraa à a Parola di Diu, repudialu.

Puru truvà versi nantu à a preghiera aduprà una concordanza o guardà à i siti in linea cum'è Hub e Bibbia. Prima vene mi permette di sparte qualchì principiu di studiu biblicu chì altri mi hanu amparatu è mi anu aiutatu d'anni.

Ùn ghjustu isolate un versu unicu, cum'è quelli nantu à "fede" è "preghiera", ma li confrontate cun altri versi nantu à u sughjettu è tutte e Scritture in generale. Studiate dinò ogni versu in u so contestu, cioè a storia intornu à u versu; a situazione è e circostanze effettive in cui hè stata parlata è l'eventu accadutu. Fate domande cume: Chi hà dettu? O à chi stavanu parlendu è perchè? Continuate à dumandà e dumande cum'è: Ci hè una lezione da imparà o qualcosa da evitare. Hà amparatu stu modu: Chiedi: Quale? Cosa? Quale? Quandu? Perchè? Cumu?

Ogni volta chì avete qualsiasi domanda o prublema, cerca a Bibbia per a vostra risposta. John 17: 17 dice: "A to parolla hè verità." 2 Petru 1: 3 dice: "U so putere divinu ci hà datu tuttu avemu bisognu di vita è di pietà à mezu di a nostra cunniscenza di Quellu chì ci chjamò per a Sua propria gloria è a so bontà. "Sò noi quellu chì hè imperfettu, ùn hè micca Diu. Ùn mai fiasca, pudemu falli. Se ùn avemu micca risposu à a nostra preghiera, simu noi chì fallimentu o incompressu. Pensate à Abraham chì era XNX anni, quandu Diu risposi à a so preghiera per un figliolu è chì alcune di e prumuzioni di Diu sò state fattu à parechji dopu u mo morti. Ma Diu ha rispusatu à u tempu ghjustu.

Sò sicuramente chì nimu ùn ha micca una fede perfetta senza dubbiu tuttu, in ogni situazione. Ancu e persone à chì Diu hà datu u donu spirituale di a fede ùn sò micca perfetti o infallibili. Solu Diu hè perfettu. Ùn avemu sempre sapè o capiscenu a so vulintà, ciò chì faci è ancu ciò chì hè megliu per noi. Hà fà. Figliu in ellu.

Per cumincià cù un studiu di a preghiera ti lasseraghju versu versetti per voi di riflette. Poi cuminciate à dumandassi dumandà, cum'è: Aviu u tipu di fede chì Diu esige? (Ah, più questioni, ma pensu ch'elli sò assai utili.) Haiu dubbiu? Ùn hè necessaria a fede perfetta per riceve una risposta à a mio preghiera? Ci hè altre qualifiche per a prieva risponde? Ci sò ostaculi à a preghju esse risposti?

Mettiti in a foto. Una volta anu travagliu per quellu chì insegnava storie da a Bibbia intitulatu: "Vede T'Issumandatu in Mirallu di Diu". A Parola di Diu hè cunsiderata cum'è un specchio in James 1: 22 & 23. L'idea hè di vede stessi in tuttu ciò chì leggi in u Verbu. Dumandati: Cumu aghju d'inchiostru stu caratteru, per bonu o per male? Facendu e cose di a manera di Diu, o bisognu chiede perdà è cambià?

Ora vedemu un passaghju chì hà avutu in mente quandu avete dumandatu a vostra domanda: Marcate 9: 14-29. (Uè lettu.) Ghjesù, cù Petru, Ghjàcumu è Ghjuvanni, tornava da a Trasfigurazione per riunizerai à l'altri discepuli chì eranu cun una grande folla chì includia capi ghjudici chiamati Scribi. Quand'ellu vide chì a ghjente vide à Ghjesù, si piglionu in ellu À mezu à elli, si ne avia un figliolu chì avia un dimòniu. I discìpuli ùn avianu micca pussutu caccià u demone. U babbu di u zitellu hà dettu à Ghjesù: «Sì Fate qualchì cosa, abbiate compassione di noi è aiutaci? »Ciò ùn sembra micca di gran fede, ma basta à dumandà aiutu. Ghjesù rispose: Ùn sò micca tutte e cose cusì se crede. U babbu hà dettu: "Credu, abbiate pietà di mè in a mo incredulità". Ghjesù, sapendu chì a folla li guardava è amava tutti, caccia u dimòniu è alzò su u zitellu. Più tardi i discìpuli li dumandavanu perchè ùn pussianu caccia è u dimòniu. Iddu dicia: "Stu tippu ùn pò uscì da nisunu chè a preghiera" (significava probabilmente a preghiera fervente, persistenti, micca una sola richiesta breve). In u cuntenutu parallele in Matti 17: 20, Ghjesù hà dettu à i discepuli chì era ancu per a so incredulità. Era un casu particulare (Ghjesù u chiamò "stu tipu")

Ghjesù risponde à i bisogni di molte persone quì. U ragu avia bisognu di una guarigione, u babbu vulia speranza è a folla ci volia vede Chì era è crede. Insegnava ancu à i so discepuli nantu à a fede, a fede in ellu è à a preghiera. Eranu amati da Lui, preparati da Lui per un compitu speciale, un travagliu speciale. Eranu preparati à andà in "in u mondu sanu è pruove u Vangelu", (Marcu 16: 15), per proclamà à u mondu Quellu hè, u Diu u Salvatore chì muriu per i so peccati, dimostratu da i stessi segni è miraculi. Ha fattu, una responsabilità monumentale ch'elli anu scelti per fà. (Leggi Matti 17: 2; Atti 1: 8; Atti 17: 3 è Atti 18: 28.) Ebrei 2: 3b & 4 dice: "Questa salvezza, chì era stata annunciata da u Signore, era stata cunfirmata da noi chì l'udivanu. . Ddiu hà dettu ancu di esse fattu segnu, miraculi è vari miraculi, è da i doni di u Spìritu Santu distribuiti secondo a so vulintà. Leggi u Libru di l'Acti. Ci si mostra quantu sò successu.

Anu inciampà per una mancanza di fede durante u prucessu di l'apprendimentu. A volte, cum'è Mark 9, anu fallitu à causa di una mancanza di fede, ma Ghjesù era pacenziale cun elli, cum'è è cù noi. Avemu, micca più ch'è i discepuli, ponu culpà à Diu quandu a nostra preghiera sò senza risposta. Avemu bisognu di esse cume e chjamate à Diu di "fà cresce a nostra fede".

In sta situazione Ghjesù scontra di e necessità di molte persone. Ciò hè spessu veru quandu preghemu è dumandemu per e nostre esigenze. Hè raramente propiu a nostra richiesta. Fighjà certi di queste cose insieme. Ghjesù risponde à a preghiera, per una ragione o per parechje ragioni. Per esempiu, sò sicuru chì u babbu in Mark 9 ùn avia micca idea di ciò chì Ghjesù facia in a vita di i discepuli o di a folla. Quì, in stu passaghju, è guardendu tutte e Scritture, pudemu amparà assai circa perchè i nostri preghiere ùn rispondenu cum'è ci vulemu o cum'è noi vulemu o quandu vulemu ch'elli sò. Mark 9 ci insegna assai su cumprimentu di Scritture, preghiera è i modi di Diu. Ghjesù stava mostranu tutti quelli chì Egli era: u so amuri, tuttu u Diu Potente è u Sarvatore.

E vedemu torna à l'Apostuli. Cumu si sapianu Quale Era, chì Egli "U Cristu, u Figliolu di Diu", cum'è Petru prateva. Sapianu da a intelligenza Scrittura, tutta a Scrittura. Cumu sapemu chì Ghjesù hè, allora avemu fede per crede in ellu? Cume sapemu chì Lui hè u Prumessu - u Messia. Cumu noi l'ammendemu o cum'è chiunque u ricunniscisce. Cumu i discìpuli u ricunniscìvanu perchè anu dedicatu à spargà u evangeliu in Lui. Vedete, tuttu si stanu assai - una parte di u pianu di Diu.

Un modu ch'elli l'anu ricunnisciì hè chì Diu annunziò in una voce da u celu (Matteu 3: 17) dicendu: "Questu hè u mo Figliolu amatu, in cui mi piaci." tuttu Scrittura - cumu si riferisce à segni è miraculi).

Diu in l'Anticu Testamentu hà inviatu parechji prufeti à dirici quandu è cume si vultassi, ciò chì vulia fà è ciò chì vulia esse. I capi ghjudici, i scribi è i Farisei, ricunniscianu questi versetti profetici cum'è fù tanti di u populu. Una di sti profezie era per mezu di Mosè chì si trova in Deuteronomu 18: 18 & 19; 34: 10-12 è Numeri 12: 6-8, chì mostranu tutte chì u Messia serà un prufeta cum'è Mose chì parrarà per Diu (date a Sò messagiu) è fà grandi mirà è miraculi.

In John 5: 45 & 46 Gesù ha dichjaratu di esse quellu Prufeta è Hà sustituitu a Sò dichjarazione per i segni è miraculi ch'ellu hà fattu. Non solu parla a Parola di Diu, più chistu, Hè chjamatu a Parola (Vede u John 1 è l'ebraici 1). Fighjate, i discepuli sò stati scelti per fà u listessu, proclamà chi Ghjesù era per segni è miraculi in u so nome; cusì Ghjesù era, in i Vangeli, li furmatu à fà ghjustu chì, per avè fede di dumandà in u so nome, cunnuscendu. ci vulia fà.

U Signore vole chì a nostra fede sia cresce ancu, cum'è a so a fate, affinchì pudemu cuntà e persone nantu à Ghjesù per chì credenu in ellu. N'à un modu chì faci hè ciò chì ci hè di fà ci fà l'occasione di fassi per a fede per chì sia capace di mustrà a vulintà di ghjunghje chì ellu hè e glorificà u Padre per risposte à a nostra preghiera. Anghjacciò ancu i so discepuli chì à volte ci pende una preghiera persistenti. Allora chì ci vole à imparà da sta? Hè una fede perfetta senza dubbitu sempre necessariu per a prionera risponde? Ùn era micca per u babbu di u dimòniu innamuratu di un zitellu.

Cosa hè ancu di più nant'à a Scrittura? E vedemu à versu e versi nantu à a preghiera. Cosa sò l'altri requisiti per a prieva risponde? Cosa pò impedisce a risposta di a prigione?

1). Fighjate u Sonnu 66: 18. Hè dettu, "Sò riguardu u peccatu in u mo core u Signore ùn ascolta micca". In Isaia 58, Diu hà ch'ellu ùn stà micca à sente o risponde à e prichere di u so pòpulu per i so peccati. Eranu trascurati i poveri è ùn si curanu unu à l'altru. Versu 9 dice ch'elli anu da andà da u so peccatu (vede I Ghjuvanni 1: 9), “allora chjame u rispuferu.” In Isaia 1: 15-16 Diu dice: “Quandu spargiate e mani nantu à a preghiera, I amparà i mo ochji da voi. Ié ancu se si multiplicheghje e prichere ùn ascolta micca. Lavatevi sì, sìvite puru, abbandunate u male di e vostre azioni da a mo vista. Finisci di fà u male. ”Un pecatu particulare chì ostacola a preghiera si trova in I Petru 3: 7. Ci dici à l'omi cume si trattanu e so mogli è chì e so preghiere ùn ne anerebbule. I John 1: 1-9 ci dice chì i credenti facenu peccatu ma dicenu: "Se noi confessamu u nostru peccatu, Hè fedellu è ghjustu per pardonà u nostru peccatu è ci purifica da ogni iniquità". richieste.

2). Un altru fattu di preghiere senza risposta hè trovu in James 4: 2 & 3 chì afferma, “Ùn avete micca perchè ùn dumandate micca. A dumandà è ùn ricevi micca, perchè si dumanda cun motivi sbagliati, affinchì pudere a cundollu à i vostri piaciuli. ”A Versione di King James dice chì i desideri anziché i piacimenti. In stu cuntestu, i credenti disputavanu l'una cù l'altru per putenza è guadagnà. A preghiera ùn deve micca esse quellu di avè cose per noi stessi, di u putere o cum'è mezu per avè i nostri desideri egoisti. Ddiu affettu quì chì ùn accorda micca queste richieste.

Allora, chì hè u scopu di a preghiera, o cume pudemu priere? I discìpuli li dumandavanu à sta domanda. A Preghera di u Signore in Matti 6 è Luca 11 risponde à sta domanda. Hè un mudellu o una lezione per a preghiera. Avemu a pria à u Padre. Ci vole à dumandà ch'ellu sia glorificatu è prieghje chì u so regnu vene. Avemu prieghje per a Sò volle esse compie. Avemu a preghjà di esse tenuti da a tentazione è liberati da u Malu. Avemu da dumandà per perdunu (è perdonà à altri) è chì Diu assicura a nostra VOLANTI. Ùn dice micca chì dumandassi i nostri bisogni, ma Diu dice chì se quellu cerca u primu, Egli rindirà assai benedizioni.

3). Un altru ostaculu à a preghiera hè dubbitu. Questu ci porta ind'è u novu à a vostra domanda. Ancu chì Diu risponde à a preghiera per quelli chì stanu imparendu à fiducia, Egli vorrà a nostra fede da cresce. Spissu sapemu chì a nostra fede ùn ci hè micca, ma ci sò parechje versi chì lìcanu una risposta à a fede senza dubbiu, cum'è: Marcu 9: 23-25; 11: 24; Matti 2: 22; 17: 19-21; 21: 27; James 1: 6-8; 5: 13-16 è Luke 17: 6. Ricordate chì Ghjesù hà dettu à i discepuli ch'elli ùn pussianu micca scacciare un demone per via di a so mancanza di fede. Ci hè necessità di stu tipu di fede per u so travagliu dopu à l'ascensione.

Ci pò esse volte chì a fede senza dubbitu sia necessariu per una risposta. Parechje cose ponu mette in dubbitu. Avemu dubbia di a so capacità o di a so dispusizione à risponde? Possu dubitate da u peccatu, ci porta a nostra fiducia in a nostra postura in Lui. Credemu ch'ellu ùn risponda più oghje à 2019?

In Matti 9: 28 Gesù dumandò à l'omu: "Crede sì capaci per fà quissa? ”Ci sò i gradi di maturità è di fede, ma Diu ci amava tutti. A Matti 8: 1-3 un leperu hà dichjaratu, "S'è vo vulete, pudete mi rende pulitu."

Questa fede forte vene cunniscendu u Lui (permane) è a Sò Parola (Avemu da guardà à John 15 più tardu). A fede, in sè stessa, ùn hè micca l'oggiu, ma ùn pudemu per piacè Lui senza lu. A fede hà un oggiu, una Persona - Ghjesù. Ùn hè micca da sola. I Corinti 13: 2 ci mostra chì a fede ùn hè micca u fine in seia - Ghjesù hè.

Talvolta Diu dà un don speciale di fede à certi figlioli, per un scopu o un ministru speciale. A Scrittura insegna chì Diu dà un rigalu spirituale à ognunu credente quandu nasci torna, un donu per custruisciati l'altru per u travagliu di u ministru chì ghjunghje u mondu per Cristu. Unu di sti doni hè fede; a fede per crede chì Diu risponderà à e dumande (cum'è l'apostuli).

U scopu di stu rigalu hè simule à u scopu di a preghiera cumu hà vistu in Mathew 6. Hè per a gloria di Diu. Ùn hè per un guadagnu egoistu (per guadagnà qualcosa chì piacenti), ma à vantaghju a Chjesa, u corpu di u Cristu, per portà a maturità; di fà cresce a fede è di dimostrà chì Ghjesù hè u Figliolu di Diu. Ùn hè per piacè, orgogliu o prufittu. Hè soprattuttu per l'altri è per soddisfà e necessità di altri o di un ministru particulare.

Tutti i doni spirituali sò duti da Diu à a so discrezione, non à a nostra scelta. I regali ùn ci facenu micca infallibili, nè fendu noi spirituali. Nisun omu hà tutti i regali, nè ogni persona hà un donu particulare è ogni donu pò esse abusatu. (Leggi I Corinti 12; Ephesians 4: 11-16 è Romani 12: 3-11 per capisce i doni.)

Avemu bisognu di fà molta attenzione se ci ne hè stata data rigali miraculosi, cum'è miraculi, guarigioni o fede, perchè pudemu diventà sbattu è fieru. Certi anu utilizatu sti rigali per u putere è u prufittu. Sì pudemu fà ciò, otteniamo ciò chì vulemu ghjustu chiedendu, u mondu scappò dopu à noi è ci paghja per prede per elli di fà i so desideri.

Per esempiu, l'apostuli anu avutu unu o più di sti rigali. (Veda Stefano in Atti 7 o u ministru di Petru o di Paul.) In Atti ci hè dimustratu un esempiu di ciò chì ùn si faci, u runtunu di Simone, u Sorcerer. Hè circatu di cumprà a potenza di u Spìritu Santu per fà miraculi per u so propriu profit (Atti 8: 4-24). Hè severamente rimproveratu da i Apostoli è hà dumandatu à Diu u pirdunu. Simone hà pruvatu à abusà un rigalu spirituale. Rumani 12: 3 dice: "Perchè, per mezu di a grazia data à mè, dicu à tutti à u vostru postu chì ùn pensate micca più di sè stessu di ciò ch'ellu deve pensà; ma pensate per avè u giudizio sane, cum'è Diu hà attribuitu à ognunu una misura di fede. "

A fede ùn hè micca limitata à quelli cù stu rigalu speciale. Tutti noi ponu crede à Diu per a rispondita à a prighjera, ma stu tipu di fede vene, cum'è parlatu, da una stretta relazione con Cristu, perchè Sò hè a Persona in chì avemu a fede.

3). Ciò ci porta à un altru requisitu per a prieva risponde. John capituli 14 & 15 dicenu ci debemu rimanà in Cristu. (Leggi John 14: 11-14 è John 15: 1-15.) Ghjesù hà dettu à i discepuli ch'elli faranu travaglie più grandi di quellu ellu, chì si anu dumandatu qualcosa in u so nome Pileva. (Fighjate a cunnessione tra a fede è a Persona Ghjesù Cristu)

In John 15: 1-7 Ghjesù dà i discepuli ch'elli anu bisognu di stà in Lui (versetti 7 & 8), “Sì staiu in Mè è e Mie parole si stanu in voi, dumandate ciò chì vulete è sarà fattu per voi. È u mo babbu hè glurificatu da questu, chì portu assai fruttu, è cusì provà à i mo discìpuli. ”Sì permanemu in u, noi vulemu chì a so vulintà sia fattu è desiderate a so gloria è quella di u Babbu. John 14: 20 dice: "Sapete chì sò in u Patru è voi in Mè è in Mè è in voi." Seremu di una sola mente, perchè dumandemu per ciò chì Dore ci vole di dumandà è chì risponde.

À sente à 14: 21 è 15: 10 di stà in Lui hè in parte parchì di tene i so comandamenti (obbedienza) è di fà a so vulintà, è cume dice, stà à a Sò Parola è chì tene a so Parola (a Parola di Diu) stà in noi. . Chistu significa u passu di u tempu in a Parola (Vede u Salmo 1 è Joshua 1) è fà. Ùn ci vole nè sughjettu da restà in a cunfraternità cun Diu (I Giuvanni 1: 4-10), a preghiera, a imparà nantu à Ghjesù è esse i facenti obbedienti di a Parola (James 1: 22). Cusì per utteni una preghiera risposti ci vole à dumandà in u so nome, fà a so vulintà è abitazione in ellu, cum'è John 15: 7 & 8 dice. Ùn isolate micca i versi in a preghiera, anu da andà inseme.

Turn to I John 3: 21-24. Copre i stessi principii. “Amatu, se u nostru core ùn ci condanna, avemu a fiducia dinò davanti à Diu; è ciò chì noi dumandemu di riceve da ellu, perchè guardemu i so comandamenti è fà le cose chì sò piacevuli davanti à Ghjesù. È cusì u cumandamentu: per credemu in u nome di u Sò Figliu Ghjesù Cristu è amatevuli l'altru, cum'è noi cumanda. È quellu chì guarda i so comandamenti Dà parte in Lui è ellu in ellu. E noi sapemu per quessa chì ellu si ferma in noi, per u Spìritu ch'ellu ci hà datu. ”Ci vole di rimanà à riceve. In a preghiera di fede, pensu chì tu abbia fiducia in a capacità di a Persona Ghjesù è chì Iddu risponde perchè sì u sapete è vulete a so vuluntà.

I John 5: 14 & 15 dice: "E questa hè a fiducia chì avemu davanti à Lui, chì si dumandemu qualcosa secondu a so vulintà, ci stà à sente. È sì sapemu chì Egli ci sente, in quant'è noi dumandemu, sapemu chì avemu a richiesta chì noi ne l'avemu dumandemu. »Duvemu prima cunsiderà a so vulintà cunnisciuta cum'è rivelata in a Parola di Diu. U più cunnosce a Parola di Diu, più sapemu di Diu è a Sua Volontà è più i nostri pratiche saranu efficaci. Avemu ancu ambulà in u Spiritu è ​​avemu un core puru (Io Giovanni 1: 4-10).

Se tuttu ciò pare difficile è scoraggiu, ricordati di Diu cum'è e cumanda è ci invita à pricà. Hè puru ancu incitamentu à cuntinuà à esse persistenti in a priazione. Ùn sempre risponde immediatamente. Ricurdate chì in Marcu 9 i discepuli sò stati diti chì ùn pudenu micca spartà u demone per a manca di preghiera. Diu ùn vulè micca rinunciare à a nostra preghiera perchè ùn avemu micca una risposta immediata. Anu vogliu noi esse persistenti in a preghiera. In Luca 18: 1 (NKJV) si dice: «Allora u so parlava una parabola, chì l'omi anu sempre preghendu è ùn anu micca perchè.» Leggi ancu I Timote 2: 8 (KJV) chì dice: «Sò dunque chì à l'omi prieghjanu in ogni locu, elevendu mani santa, senza paura o dubbiu. »In Luca Egli racconta di un ghjudice ingiustu è impazienti chì hà dettu a una vidua à dumandà perchè era persistenti è l'ha disturbata. Diu vole chì noi continuassi à "dumandà" di Lui. U ghjudicatu hà fattu a so dumanda perchè l'ha irritata, ma Diu ci risponde perchè ci stà amatu. Diu voli chì noi sapemu chì Lui risponde à a nostra preghiera. Matti 10: 30 dice: "I peli di a to testa sò tutti numerati. Allora ùn teme micca, sò più preziosi ch'è tanti passerelli. Sapete ciò chì avemu bisognu è ciò chì hè bonu per noi è quandu u tempu hè justu (Rumani 8: 29; Matteo 6: 8, 32 & 33 e Luca 12: 30). Ùn cunnosce micca o capiscenu, ma hè quì.

Diu hà dettu ancu di noi chì ùn anu micca esse ansiosi o preoccupati, perchè Egli ci ama. Philippiani 4: 6 dice: "Ansiate per nunda, ma in tuttu da a preghiera è a supplicazione, cù ringraziazione, fate sapè à Dio e vostre richieste". Avemu bisognu di pregà cun ringraziamento.

Un'altra lezione da imparà nantu à a prigione hè di seguità l'esempiu di Ghjesù. Ghjesù à spessu "si ne andava solu" per prede. (Veda Luca 5: 16 è Marcu 1: 35.) Quandu Ghjesù era in u giardinu, priava u Padre. Avemu da fà u listessu. Avemu da passà u tempu solu in la preghiera. U Re David ha ancu pricatu assai cum'è pudemu vede da e so tante preghiere in i Salmi.

Avemu bisognu di capisce a chiesa di a preghiera di Diu, fiducia à l'amore di Diu è crescia in fede cum'è i discepuli è Abràhamu facianu (Rumani 4: 20 & 21). Efesiani 6: 18 ci dicisce di pregà per tutti i santi (credenti). Ci sò parechje versi è passaghji nantu à a prighera, à cum'è prede è per ch'è si prega. Vi incuraghju à cuntinuà ad aduprà strumenti internet à truvà e studia.

Ricurdate "tutte e cose sò pussibule per quelli chì credenu." Ricurdate, a fede piace à Diu, ma ùn hè micca a fine o u scopu. Ghjesù hè u centru.

Salmo 16: 19-20 dice, "Sicuramente Diu hà ascucatu. Hà datu à a voce di a mio preghiera. Benedettu sia u Diu chì ùn hà micca alluntanatu a mio preghiera, nè a so pietà da mè. "

James 5: 17 dice: "Elia era un omu cum'è noi. Priava cun seri chì ùn precipuie micca, è ùn ha micca puvatu nantu à a terra per trè anni è mezu. "

James 5: 16 dice: "A preghiera di un ghjustu hè putente è efficace".

Alcune cose da pensà in quantu à a preghiera:

1). Diu solu pò risponde à a prigione.

2). Diu vole chì noi parlassi cun ellu.

3). Diu vene à noi di cullaboramentu cù Lui è di esse glorificati.

4). Diu ama ad da ci buone, ma ellu sà solu ciò chì hè bonu per noi.

Ghjesù hà fattu assai miraculi per diversi persone. Certi ùn anu micca chiedutu, certi avianu grande fede è chì certi avianu assai pocu (Matthew 14: 35 & 36). A fede hè ciò chì connette noi à Diu chì pò dà tuttu ciò ch'ella hè necessaria. Quandu dumandemu in Ghjesù Nome invocemu tuttu di u Lui chì hè. Vi dumandemu in u Nome di Diu, u Figliolu di Diu, u Creatore Tuttu Putente di tuttu ciò chì esiste, chì ci ama è vede bramà.

Perchè E cose cose cattivenu in Good People?

Questu hè una di e dumande più cumunali chjamate à i teologi. A realtà tutti fàcenu duvule cose male à un certu tempu o à l'altru. A ghjente dumanda dinò perchè accade bè cose per e persone cattivi? Pensu chì quessa tutta a questione “ci dumanna” di dumandà altre questioni assai pertinenti cum'è, “Chi hè veramente bonu in ogni casu?” O “Perchè aghjustavanu e cose brutte?” O “Dove o quandu ha fattu u male” ) principia o nasce? "

Da u puntu di vista di Diu, secondo a Scrittura, ùn ci hè micca bè o ghjustu. Ecclesiastes 7: 20 dice: "Ùn ci hè un omu ghjustu nantu à a terra, chì face bè continuamente è chì ùn piglia mai." Romani 3: 10-12 descrive l'umanità dicendu in versu 10, "ùn hè micca ghjustu", è in u versu 12 , "Ùn ci hè nimu chì fà u bonu". (Vedi dinò Salmi 14: 1-3 è Salmi 53: 1-3.) Nulla sta davanti à Diu, nè è da ellu, cum'è "bè".

Ùn dì micca chì una mala persona, o qualcunia per questu, ùn pò mai fà una bona azione. Stu parla di cumportamentu continuu, micca un attu unicu.

Allora, perchè Diu dichiara chì nimu hè "bonu" quandu vediamo a ghjente cum'è boni cù male "assai tonalità di grigio in mezu". Da chì allora ghjustu truvà una linea tra quellu chì hè bonu è chì hè male, è chì u povera anima chì hè "in linia".

Ddiu parla in questo modu in Romani 3: 23, "perchè tutti anu fattu piccati è mancanu di a glòria di Diu", è in Isaia 64: 6 dice: "tutti i nostri gesta ghjusti sò cum'è un vistimentu putente." sò macchiati di superbia, avanza di sè, motivi impuri o qualchì altro peccatu. Rumani 3: 19 dice chì tuttu u mondu hè diventatu "culpibile davanti à Diu". James 2: 10 dice: "Quellu chì offende in unu puntu hè culpibile di tuttu. "In versu 11 dice" voi hè diventatu un violinatore. "

Allora, cumu avemu ghjungitu quì cum'è una razza umana è cumu affetta ciò chì accade à noi. Tuttu hà principiatu cù u peccatu d'Adam è ancu u nostru peccatu, perchè ogni persona face, cum'è Adam hà. Salmo 51: 5 ci mostra chì sò nati cun una natura pecaminosa. Dici, "Iu eri peccatore à a nascita, peccatore da u mo tempu a me mamma mi anu cuncessu." Rumani 5: 12 ci dice chì, "u peccatu hà entratu in u mondu per mezu di un omu (Adam)." Allora dice, "è a morte cù u peccatu (Romani 6: 23 dice: "i salarii di u peccatu hè a morte.") A morte entrò in u mondu perchè Diu hà pronunziatu una maledizione su Adan per u so peccatu chì hà fattu chì a morte fisica vene in u mondu (Genesis 3: 14-19). A morte fisica attuale ùn accaduta micca subitu, ma u prucessu hè statu principiatu. Hè per quessa chì a malattia, a tragedia è a morte sò spessu à tutti noi, senza riguardu induve cade nantu à a nostra "scala di grigi". Quandu a morte intrò in u mondu, tutte e sofferenze anu accoltratu cun questu, tuttu da u peccatu. È cusì tutti sofemu, perchè «tutti anu fattu piccati». Per simplificà, Adam peccò, a morte è a sofferenza sò state à tuttu l'omi perchè tutti anu fattu piccati.

Salmi 89: 48 dice: "ciò chì l'omu pò vivere è ùn vede micca a morte, o salvà ellu da u putere di a tomba." (Leggi Romani 8: 18-23.) A morte succede a tutti, non solu à quelli we capite cum'è male, ma dinò à quelli we capisca cum'è bè. (Leggi capituli di Romani 3-5 per capisce a verità di Diu.)

Malgradu à stu fattu, in altre parole, malgradu a nostra morte meritante, Diu continua à mandà a so benedizioni. Diu faci chjamassi qualchì gente bè, malgradu u fattu chì tutti pecciamo. Per esempiu, Diu hà dettu ch'ellu era Iob. Allora, chì determina s'ellu hè una persona mala o bona è dritta in l'ochji di Diu? Diu hà avutu un pianu per pardonà i nostri peccati è fà noi ghjusti. Rumani 5: 8 dice: "Diu dimustrò u so amore per noi in questu: mentre eramu sempre peccatori, Cristu hè statu per noi".

Ghjuvanni 3: 16 dice: "Diu hà amatu u mondu chì hà datu à u Sò zitellu, perchè quellu chì crede in u Lui ùn perì, ma abbia a vita eterna." (Vedi dinù Romani 5: 16-18.) Romani 5: 4 dice noi quellu, "Abraham hà cridutu à Diu, è hè statu creditu (contu) à ellu cum'è ghjustizia". Abramo era dichiaratu ghjustu per a fede. U versu cinque dice chì se quellu chì hà fede cum'è Abraham, ancu esse dichjarate ghjustu. Ùn hè micca guadagnatu, ma datatu cum'è rigalu quandu credemu in u so Figliolu chì hè mortu per noi. (Rumani 3: 28)

Rumani 4: 22-25 afferma, "e parolle," u creditu era "ùn era micca solu per ellu, ma ancu per noi chì cretu in ellu chì hà resuscitatu Ghjesù u nostru Signore da i morti. Rumani 3: 22 lascia chjaramente ciò chì ci vole à crede dicendu: "sta giustizia da Diu vene cù a fede in Gesù Cristu à tutti quelli chì credenu, »perchè (Galati 3: 13)," Cristu ci ha liberatu da a maledizione di a legge per diventà un malessu per noi perchè hè scrittu "malvattutu hè tutti chì sò appesi à un arburu". Corinthii 15: 1-4)

Credemu hè solu a sola exigenza di Diu chì sia fattu ghjustu. Quandu pensamu chì ci simu perdonati i nostri peccati. Rumani 4: 7 & 8 dice: "Benedettu l'omu chì u Signore ùn hà numarete mai pessu di fatti" diventemu i so figlioli. (Veda John 1: 12.) John 3 versi 18 & 36 ci mostra chì mentre quelli chì credenu anu a vita, quelli chì ùn credenu sò duminati dighjà.

Ddiu ha dimustratu chì avemu avutu a vita cunducendu Cristu. Hè citatu cum'è u primogenitu di i morti. I Corinti 15: 20 dice chì quandu Cristu torna, ancu s'ellu moremu, Egli hà da fà alzati noi ancu. Versu 42 dice chì u novu corpu sarà imperitabile.

Allora chì significa questu per noi, se duvemu tutti "male" in vista di Diu è meritemu punizione è a morte, ma Diu dichiara quelli "ghjustu" chì crede in u so Figliu, chì effetti aghju quessa in situazioni cattivi chì sò "boni"? u pòpulu. Diu invia cose boni à tutti, (Leggi Matti 6: 45) ma tutti l'omi subisce è morenu. Perchè Diu permette à i so figlioli di soffre? Finu chì Diu ci dia u nostru novu corpu, avemu sempre sottumessu à a morte fisica è tuttu ciò chì pò causà lu. I Corinti 15: 26 dice: "l'ultimu nemicu à esse distruttu hè a morte."

Ci sò parechje ragioni per chì Diu permette questu. A megliu foto hè in Iòb, chì Diu hà chjamatu dritti. Aghju contu certi di sti motivi:

# 1.There hè una guerra tra Diu è Satana è simu coinvolti. Avemu tutti cantati "Onward Christian Soldiers", ma avemu a mance tamamentu chì a guerra hè assai vera.

In u libru di Giuvone, Satana andò à Diu è accusò Iòb, dicendu chì a sola ragione chì hà seguitu Diu era chì Diu l'ha benedettu cun ricchezze è una salute. Allora Diu “hà permessu” à Satanu di mette in prova a lealtà di Giuvulu cù l'ampiezza; Ma Diu pona una “siepe” intornu à Iòb (un limitu in cui Satana pudia dà una sofferenza). Satan pò putia solu fà ciò chì Diu permette.

Vedemu da quì Satan ùn pò affligirci o tocca à noi tranne cù a permessa di Diu è in i limiti. Diu hè sempri in u cuntrollu. Vemu dinò ancu chì, in fine, ancu Ijob ùn sia micca perfetta, testendu e ragioni di Diu, ùn hà mai rinnegatu à Diu. E u benedisse oltre "tuttu ciò ch'ellu pudia dumandà o pensà".

Salmi 97: 10b (NIV) dice, "Custodisce a vita di i so fedeli." Rumani 8: 28 dice, "Sà chì Diu faci tuttu ciò travaglià assai per un bonu à quelli chì amanu u Diu. ”Questa hè a prumessa di Diu à tutti i credenti. Hà e proteghce è hà sempre u so scopu. Nulla hè casuale è ci benedizzerà sempre - fà bonu cun bè.

Sò in un cunflittu è qualchì softezza pò esse u risultu di stu. In stu cunflittu Satana tenta di scuraghjimu o ancu di fermà ci servendu à Diu. Anu vogliu noi inciampà o abbandunà.

Gesù disse una volta à Petru in Lc. 22: 31, "Simone, Simone, Satana hà dumandatu permessu per cernà vi cum'è u granu." James 5: 8b dice, "Resistite à u diavulu è hà fughjiti da voi", è in Efesini NNUMX ci hè urdinatu di "fermà a ferma" ponendu a armatura cumpleta di Diu.

In tutte e testi Diu ci insegri à esse forti è stà cum'è un soldatu leale; chì Diu sia meritu di a nostra fiducia. Vedaremu a so putenza è a liberazione è a benedizione.

I Corinzi 10: 11 è 2 Timothy 3: 15 ci insegna chì l'Ascritto Testamentu Testu era scrittu per a nostra educazione in giustizia. In u casu di Giuvone ùn hà micca capitu tutte (o qualcunia) di e ragioni di a so patria è nè pudemu.

#2. Un'altra ragione, chì hè ancu rivelata in a storia di Iob, hè di portà a gloria à Diu. Quandu Diu hà pruvatu Satana era sbagghiatu in Job, Diu era glurificatu. In John 11: 4 videmu quandu Ghjesù hà dettu, “Questa malattia ùn hè micca à a morte, ma per a gloria di Diu, affinchì u Figliolu di Diu sia glorificatu.” Diu spessu sceglie di guarundà per a so gloria, dunque noi Assicuratevi di a so cura per noi o forse cum'è una testimone à u so Figliolu, affinchì altri anu crede in Lui.

Salmo 109: 26 & 27 dice: "salvami me è chì ne cunnoscenu chì sta manu Tua; Tu, Signore, l'aghju fattu. "Leggi ancu a Sette 50: 15. Dici: "I vi libereraghju è vi honorerè".

#3. Un'altra ragione chì avemu da soffre hè chì insegnami obbedienza. Ebrei 5: 8 dice: "Cristu hà amparatu l'ubbidienza da e cose ch'ellu hà pigliatu". Ghjuvanni ci hà dettu chì Ghjesù hà sempre fattu a vuluntà di u Padre, ma chì era veramente sperimentatu cum'è un omu quandu andò in u giardino è pricava: "Babbu, ùn hè micca u mo" Ùn ti farè più. »Philippiani 2: 5-8 ci mostra chì Ghjesù“ hè diventatu ubbidiente finu à a morte, ancu a morte nantu à a croce. ”Questa era a vuluntà di u Padre.

Possu dì chì ne seguiamu è ubbidemu - Petru fece cusì è dopu inciamatu negà Ghjesù - ma noi ùn obbedemu micca davanti finu à chì ùn facciau veramente un test (una scelta) è fà a cosa bona.

Job hà imparatu à ubbidisce quandu hè statu testatu da a sofferenza è rifiutò di "malestà u Diu", è hè firmatu. Avemu cuntinuà à seguità u Cristu quandu Lui autorizzerà un test o rinunemu e si dimissuri?

Quandu l'insignamentu di Ghjesù si hè diventatu difficiule da capisce, parechji discìpuli si ne andavanu - anu smettutu di seguità. À quellu mumentu, disse à Petru: Vu duverete ancu quì? Petru rispose: Da duv'ellu andrò; avete a parole di a vita eterna. ”Allora Petru hà dichjaratu chì Ghjesù sia u Messia di Diu. Hà fattu una scelta. Questu deve esse a nostra risposta quandu hè testata.

#4. A sofferenza di u Cristu hà ancu permessu di esse u nostru primu Sacerdotu è Intercessore perfettu, capendu tutte e nostre prove è e travaglie di a vita da a spirienza attuale cum'è umana. (Ebrei 7: 25) Ciò hè vera per noi ancu. A paternità ci pò fà maturà è cumpleta è chì ci permettenu di cunsultà è interetà (prà) per altri chì soffrenu cum'è noi. Hè una parte di rende noi maturi (2 Timothy 3: 15). 2 Corinthians 1: 3-11 ci insegna nantu à questu aspettu di a sofferenza. Dicu, “u Diu di tuttu u cunfortu chì ci cunsura tutti i nostri guai, cusì putemu cunsulà quelli chì sò in qualunqui Ùn si menta di cunfortu cù u confortu chì ci ha fattu da u Signore 1). Chì Diu dimostra a Sua cumperazione è a so cura. 2). Diu vi mustrarà ch'ellu hè capace di livarvi. è 3). Amparemu à pregà per l'altri. Pratichemu per l'altri o per noi stessi se ùn ci era micca NECESSITÀ? Anghjina ch'è noi a chjama à Lui, per vene à Lui. Hà dinò ancu à aiutà l'altru. Ci fà fà cura di l'altri è cummandà à l'altri in u corpu di Cristu à curà per noi. Ci insegna à amà l'altru, a funzione di a chjesa, u corpu di i credenti di Cristu.

#5. A vede in James capitulu unu, a sofferenza ci aiuta à perseverà, perfeziona noi è ci rende più forti. Ciò era veru di Abraham è di Iòb chì avia amparatu ch'elli pudianu esse forti perchè Diu era cun elli per purtà li. Deuteronomu 33: 27 dice: "U Diu eternu hè u vostru rifugiu, è sottu sò e armi eterne." Quante volte i Salmi dì chì Diu hè u nostru Scudo o Fortress o Rocca o Rifugiu? Una volta chì avete sperimentatu u so confortu, a pace o a liberazione o u salvamentu in qualchì giuva prova, ùn lu manchi mai è e quandu avete un altru giudiziu vi sò più forti o pudete spartite u aiutà l'altru.

Ci insegna à dipende da Diu è micca di noi stessi, di guardà à Lui, micca noi stessi o à l'altri per a nostra aiuta (2 Corinthians 1: 9-11). Avemu a nostra fragilità è guardà à Diu per tutte e nostre esigenze.

#6. Hè assuciatu generalmente chì a maggior parte di e sofferenze per i credenti hè u giudiziu di a Diu o a disciplina (punizione) di Diu per qualchì peccatu avemu commisu. Questu vera di a chiesa di Corintu, induve a chjesa era piena di persone chì continuavanu in parechji di i so antichi pecati. I Corinti 11: 30 afferma chì Diu era giudiziale, dicendu: "Molti sò debuli è malati in mezu à voi è dormenu assai (sò morti). In casi estremi, Diu pò piglià una persona ribellu "fora di a foto" cumu dicemu. Credu chì questu hè raru è estreme, ma accade. L'ebraici in l'Anticu Testamentu sò un esempiu di stu. Sò tempu è sò stati ribellati contru à u Diu, ùn anu micca fiducia in ellu è chì ùn ubbidiscianu cun ellu, ma ellu era pazientu è anzianu. Hà punitu, ma accettò u so ritornu per ellu è li perdonò. Hè solu dopu à ripetuta disobbedienza chì hà severamente punitu in lascendu i so nemichi à schiavi in ​​captività.

Avemu amparà da sta. A volte, a sofferenza hè a disciplina di Diu, ma avemu vistu parechje altre ragioni per soffre. S'è noi fattu un preghjudiziu à causa di u peccatu, Diu ci perdonarà, se l'intervemu chjamemu. Hè di noi, cum'è dici in I Corinti 11: 28 & 31, di esaminà noi stessi. Se ricerchemu i nostri cori è truvemu avemu peccati, Io u John 1: 9 dice chì duvamu "ricunnosce u nostru peccatu". A prumessa hè chì Iddu ci «pirdarà i nostri peccati è ci purifica.»

Ricordate chì Satana hè u "accusatore di i fratelli" (Apocalypse 12: 10) è cum'è Job chì vole accusare noi perchè pudere cagiunarci è nigà à Diu. (Leggi Romani 8: 1.) Se avemu confessatu u nostru peccatu, ci hà perdonatu, sì avemu ripetutu u nostru peccatu. Se avemu ripetutu u nostru peccatu, avemu bisognu di confessà torna quandu u necessariu.

Purtroppu, quessa hè spessu a prima cosa chì altri credenti dicenu se una persona affetta. Ritornu à Job. I so tri "amici" anu dettu à Job à deverà di peccà o ùn l'avia da soffre. Eranu sbagliati. I Corinthians dice in capitulu 11, per esaminà voi stessi. Ùn ci vole micca à ghjudicà l'altru, sì ch'elli sò una testimone di un peccatu specificu, allora pudemu curricà li in amuri; Ùn duvemu micca accettà questu cum'è u primu mutivu di u "travagliu", per noi o per l'altri. Pudemu esse troppu prestu à ghjudicà.

Dica ancu, se sò malati, pudemu chiede à i vecchi di preda per noi è se avemu peccatu ci sarà perdonatu (James 5: 13-15). Salmo 39: 11 dice: "Tu mustrate è disciplina l'omi per u so peccatu", è u salmo 94: 12 dice: "Benedettu l'omu chì si discuta O Signore, u omu chì insegni da a to lege."

Leggi Ebrei 12: 6-17. Piglia una disciplina perchè sò i so figlioli è ci stà amatu. In I Petru 4: 1, 12 & 13 è I Peter 2: 19-21 vedemu chì a disciplina ci purifica da stu prucessu.

#7. Alcune catastrofi naturali ponu esse giudizii nantu à e persone, gruppi o ancu nazioni, cum'è si vedenu in Egiziu in l'Anticu Testamentu. Spessu sentemu storie di a prutezzione di Diu di Lui in sti eventi cume Feci cù i Israeliti.

#8. Paul presenta una altra ragione possibile per u travagliu o l'infermità. In I Corinti, 12: 7-10 videmu chì Diu hà permessu à Satan à affligpi Paulu, "à caghjallu", per impedisce ch'ellu sia "exaltendu ellu stessu". Diu pò mandà afflizioni per rende noi umili.

#9. Sò assai sofnimenti, cum'è per Job o Paul, pò servire più di un scopu. Sì vi puderete vede più in 2 Corinthians 12, hà ancu servutu à insegnare, o chì facenu Paulu sperimentà a grazia di Diu. Versu 9 dice: "A mo grazia ti basta, a mo forza hè perfetta in debulezza." Versu 10 dice: "Per l'amu di Cristu, mi ralegra in deboli, in insulti, in difficoltà, in persecuzioni, in difficoltà, per quandu Sò debutu, allora sò forte. "

#10. A Scrittura anu dinò chì, quandu andemu, abusu cusì in a sofferenza di Cristu, (Leggi Philippiani 3: 10). Rumani 8: 17 & 18 insegna chì i credenti “sofireranu”, cumparendu in a so sofferenza, ma chì quelli chì fàghjanu regneranu ancu cun ellu. Leggi I Peter 2: 19-22

Gran Amore di Diu

Sapemu chì quandu Diu ci permetti qualchì softezza hè per u nostru bè perchè ci stà amatu (Rumani 5: 8). Sapemu chì Lui hè sempre cun noi per chì ellu sà nantu à tuttu ciò chì si faci in a nostra vita. Ùn ci sò surpri. Leggi Matti 28: 20; Salmo 23 è 2 Corinthians 13: 11-14. Ebrei 13: 5 dice: "Egli ùn ci lasciete mai o ùn ne abbandunanu." Vedi ancu Salmo 32: 10; 125: 2; 46: 11 è 34: 7. Diu ùn solo disciplina, ci benedisce.

In i Salmi è chiaru chì David è l'altri Psalmisti sàbbenu chì Diu amava i soi è li circundò cù a Sua protezzione è a so cura. U Salmo 136 (NIV) afferma in ogni versu chì u so amore hè per sempre. Mi sò trovu chì sta parola sia stata tradutta l'amore in a NIV, a misericordia in a KJV è a pietà in NASV. I studiosi dicenu ch'ellu ùn hè micca una sola parola inglese chì descrive o traduce a parolla ebraica aduprata quì, o ùn dicu micca una parola adatta.

Aghju andatu à a conclusione chì nunda di e parolle pò descriviri l'amore divinu, u tippu d'amore chì Diu hà per noi. Sembra chì sia un amori immerede (da quì a misericòrdia di a traduzzione) chì hè al di là di a comprensione umana, chì hè ferma, durabile, irrompibile, immubiliare è eterna. John 3: 16 dice ch'ella hè tantu grande Hè rinunciatu à u Sò Figliu per mori per u nostru peccatu (Reread Romans 5: 8). Hè cù questu grande amori chì ci correghja cum'è un zitellu hè corregitu da un babbu, ma da chì disciplina voli duvule. Salmo 145: 9 dice: "u Signore hè bonu per tutti". Veda ancu u Seme 37: 13 & 14; 55: 28 è 33: 18 & 19.

Avemu tendenza à associate a benedizioni di Diu cù l'acquistatura di e cose chì vulemu, cum'è una nova auto o casa - i desideri di u nostru cori, vogliu spessu egoista. Matti 6: 33 dice ch'ellu ci aghji quelli chì si cercanu u Suu regnu prima. (Vedi ancu a Sette 36: 5.) A maiò parte di u tempu ci dumandemu per cose chì ùn hè micca bè per noi - assai cum'è i zitelli. Salmo 84: 11 dice, "no bene cosa m'arrivarà à quelli chì camminanu in rettità. "

In a mo ricerca rapida per i Sante, aghju trovu assai modi chì Diu curava è benedisce. Ci hè u troppu versi troppu per scrivali tutti. Fighjula un pocu - sarete benedetti. Hè u nostru:

1). Fornitore: Sì 104: 14-30 - Pruduce per tutta a creazione.

Salmu 36: 5-10

Matti 6: 28 ci dicia chì si preoccupa per l'uccelli è i gigli è chì dicenu chì noi sò più impurtanti per Iddu di sti. Luke 12 parla di passeri è dice chì ogni capu di a nostra testa hè numeratu. Cumu pudemu dubce di u so amore. Salmo 95: 7 dice: "noi ... sò u banda in a so cura". James 1: 17 ci dice: "Tuttu u bonu rigalu è ogni donu perfettu vene da sopra."

Philippiani 4: 6 è io Petru 5: 7 dicenu chì ùn avemu da anziu bè per nunda, ma ci vogliu dumandà per soddisfà i nostri bisogni perchè Egli a tene per noi. David hà fattu sta ripetutamente cum'è hè scrittu in i Salmi.

2). Hè u nostru: Deliverer, Protector, Defender. Salmo 40: 17 ci salva; Aiuta à noi quandu sò perseguuti. Salmo 91: 5-7, 9 & 10; Salmo 41: 1 & 2

3). Hè u nostru rifugiu, roccia è fortezza. Salmo 94: 22; 62: 8

4). Hè sustine. Salmo 41: 1

5). Hè u nostru Guaritore. Salmo 41: 3

6). Pè perdonami. I John 1: 9

7). Hè u nostru Aiutu è a Custante. Psalm grande cosa. A so cura di tuttu.)

8). Lui ci dà a pace. Salmo 84: 11; Salmo 85: 8

9). Lui ci dà forza. Salmo 86: 16

10). Salvà da e catastrofi naturali. Salmo 46: 1-3

11). Mandò à Ghjesù per salvà noi. Salmo 106: 1; 136: 1; Jeremiah 33: 11 Ci hè quellu passatu in i so più grandi azzioni d'amore. Rumani 5: 8 ci dice chì hè quellu chì dimustra u Sò amore per noi, perchè Fighi questu mentre eramu sempre peccatori. (John 3: 16; I John 3: 1, 16) Ci vole tantu, ci rende i so figlioli. John 1: 12

Ci hè tante so descrizzioni di l'amore di Diu in Scrittura:

U so amore hè più altu chè u celu. Salmo 103

Nunda ùn pò separà ci. Rumani 8: 35

Hè sempri. Salmo 136; Jeremiah 31: 3

In John 15: 9 è 13: 1 Gesù ci racconta di cum'è amava i so discepuli.

In 2 Corinthians 13: 11 & 14 Hè chjamatu u "Diu d'amore".

In I John 4: 7 dice, "l'amore hè da Diu."

In I John 4: 8 dice "DIO hè l'amore".

Cume i so amati figlioli Eghjulu u curpu è benedisce. In Salmo 97: 11 (NIV) dice "Egli ci dava gioia," e Psalmu 92: 12 & 13 dice chì "i ghjusti fiorisceranu". Psalmu 34: 8 dice, "gustate è vede chì u Signore hè bonu ... chì hè benedettu l'omu chì rifletta in Lui. "

Dio à volte invia benedizioni spicche e promesse di fatti particulari d'ubbidienza. Salmo 128 descrive benedizioni per andà in i so modu. In e beatitudini (Matti 5: 3-12) Raccuna certi comportamenti. In Salmo 41: 1-3 benedisce quelli chì aiutanu i poveri. Allora à volte e so benedizioni sò condizionate (Psalmu 112: 4 & 5).

In a sofferenza, Diu vuole chjamà, chjamendu a Sò aiutu cum'è Davide. C'è una correlazione di Scritture distinta tra 'dumandà' è u "riceve". Davide chjamò à Diu è hà ricivutu a Sò aiuta, è ghjè cun noi. Vuole ch'è noi dumandemu perchè capiscenu chì hè Egli Quellu chì dà a risposta è poi di dà U ringraziu. Philippiani 4: 6 dice: "ùn siate preoccupatu per ogni cosa, ma in tuttu, per chjucu è preghiera, cun ringraziamenti, presenta e vostre richieste à Diu."

Salmo 35: 6 dice: "U poveru omu ha chjatu è u Signore l'ha ascoltatu", è versu 15 dice: "E so orecchie sò chjamati" è "u ghjustu chjama è u Signore sente i soi è vi livra di tuttu guai ". Ssu 34: 7 dice:" Cerchi u Signore è Iddu mi rispose. "Veda u Salmo 103: 1 & 2; Salmo 116: 1-7; Salmo 34: 10; Salmo 35: 10; Salmo 34: 5; Salmo 103: 17 è Salmo 37: 28, 39 & 40. U più grande desideriu di Diu hè di sente è risponde à u gritu di i salva chì credenu è ricevenu u Sò Figliolu cum'è u Sarvatore è di dà a vita eterna (Psalmu 86: 5).

cunchiusioni

À a fine, tutte e persone soffraneranu in un certu tempu è chì avemu tutti fattu fattu piccati chì cademu sottu à a maledicenza chì, finalmente, aghjura a morte fisica. Salmo 90: 10 dice: "A lunghezza di i nostri ghjorni hè settant'anni o ottanta se avemu a forza, ma a so span hè solu travagliate è dolore". Questa hè a realtà. Leggi Salmo 49: 10-15.

Ma Diu ci ama e vuole benedà tutti noi. Ddiu fa mostre e Sò benedizioni spettive, favure, promesse è a prutezzione à i ghjusti, à quelli chì crede è chì l'amanu è li servenu, ma Diu faci chì e so benedizioni (cum'è a pioggia) cadini nantu à tutti, "u ghjustu è l'iniendu" (Matteu 4: 45). Vede u Salmo 30: 3 & 4; Proverbi 11: 35 è Salmo 106: 4. Cum'è avemu vistu u più grandu attu di Diu d'amore, u Sò megliu Donu è Benedizione hè u dòniu di u Sò Figliu, chì hà mandatu à mori per i nostri peccati (I Corinzi 15: 1-3). Leggere John 3: 15-18 & 36 è I John 3: 16 è Romani 5: 8 again.)

Ddiu promette di sente a chjamata (chjama) di i ghjusti è hà u sente è risponderà à tutti quelli chì credenu è li chjameranu per salvarli. Rumani 10: 13 dice: "Chì quellu chì chjamerà u nome di u Signore sarà salvatu." I Timothy 2: 3 & 4 dice ch'ellu "vulhje tutti l'omi di esse salvati è di vene in a cunniscenza di a verità". Rivelazione 22: 17 dice, "Quellu chì vulerà pò venire", è John 6: 48 dice ch'ellu ùn li lancerà micca ". E li faci i so figlioli (John 1: 12) è sò sottu à u so favori speciale (Salmo 36: 5).

Hè in tuttu, chì Diu ci salvi da ogni malattia o periculu chì ùn moremu mai è chì restàvanu in u mondu cum'è no ne cunnoscia per sempre, ma Diu ci promette una vita nova è un corpu novu. Ùn pensu micca di vulemu restà in u mondu cum'è sempre. Cume credenti quandu noi mori saremu immediatamente cun u Signore per sempre. Tuttu sarà novu è crea un novu è perfettu u celu è a terra (Rivelazione 21: 1, 5). Rivelazione 22: 3 dice, "ùn ne avemu più bisognu", è l'Apocalisse 21: 4 dice chì, "e prime cose anu passatu". Rivelazione 21: 4 dice: "Ci ne sarà più morte o lutto o piange o dolore. ”Romans 8: 18-25 ci dice chì a creazione si molla è softe di aspettate per quellu ghjornu.

Ora, Diu ùn permette micca à qualcosa di successu à noi chì ùn hè micca per u nostru bè (Rumani 8: 28). Diu hà una ragione per ciò chì Permette, cume a nostra sperienza in a so forza è in u so putere, o a so liberazione. A patria vi farà veniri à Lui, facendu fà chjamà (preghendu) à Lui, guardà à Lui è fiducia in ellu.

Hè tuttu per ricunnosce à Diu è chì Sò. Hè tuttu per a Sua sovranità è a so gloria. Quelli chì ricusanu di adorà u Diu cum'è Diu rientrano in peccatu (Leggi Romani 1: 16-32.). Facenu e Diu. Job hà dovutu ricunniscà u so Diu cum'è Creatore è Sovranu. Salmo 95: 6 & 7 dice: "Arricavamu in adorazione, pieghje davanti à u Signore u nostru Fattore, perchè Lui hè u nostru Diu." Psalmu 96: 8 dice: "Affica à u Signore a glòria da u so NOM." : 55 dice: "Sparta e toghe è l'Eternu è Egli vi sustiene; Ùn mai lasserà chì u ghjustu sia falatu.

Perchè credemu in a creazione è una ghjovanu terra, anzi chì a evoluzione

Credemu in a Creazione perchè e Scritture, è micca solu in capituli unu di Genesi unu è duie, ne spieguvanu chiaramente. Certi direbenu chì a Scrittura hè autorità quandu si tratta di fede è moralità, ma micca quandu si parla di scienza è storia. Per dì chì, anu da ignorà unu di i passaggi più evidenti nantu à a moralità, i Dieci Mandati. Esodo 20: 11 dice: "Perchè in sei ghjorni, l'Eternu hà fattu u celu è a terra, u mare è tuttu ciò chì ci hè in elli, ma ellu riposò u settimu ghjornu. Perciò l'Eternu benedica u ghjornu di u sàbatu è u sancì. "

Avè ancu ignorà e parole di Ghjesù in Matteu 19: 4-6. Hè dettu: "Ùn avete lu lettu", risponde ellu, "chì in u principiu u Creadore" li facia maschile è femina, "e disse:" Per questo un omu lascià u so babbu è a so mamma è si unisce a a so moglia. è i dui saranu una sola carne? Cusì ùn sò più dui, ma una carne. Perciò ciò chì Diu hà unitu, ùn ne separassi micca. ”Ghjesù cita direttamente u Genesi.

O cunsiderate e parolle di Paul in Atti 17: 24-26. Diu: "U Diu chì hà fattu u mondu è tuttu ciò chì ci hè in ellu hè u Signore di u celu è di a terra, è ùn vive micca in templi custruiti da mani umane ... Da un omu hà fattu tutte e nazioni chì abitenu tutta a terra." Pàulu dice ancu in Romani 5: 12, «Cusì, cum'è u peccatu hà fattu u mondu per mezu di un omu, è a morti per u peccatu, è chì a morte hè venuta à tutti i populi, perchè tutti pecconu -»

L'Evoluzione distruggisce u fundamentu nantu à u quale u pianu di salvezza hè custruitu. Hà fà a morte u mezu à traversu chì si faci u progressu evolutariu, non a conseguenza di u peccatu. È sì a morte ùn hè micca a pena di u peccatu, cumu a morte di Ghjesù puderia pagà u peccatu?

Credemu in a Creazione ancu perchè credemu chì i fatti di a scienza ne sustene chiaramente. E virgule chì seguite sò da ON L'ORIGINE DI SPECIE, Charles Darwin, ristampata da Harvard University Press, 1964.

Pagina 95 "A selezzione naturale pò funziunà solu per a preservazione è l'accumulazione di modifiche ereditate infinituimuli, ciascuna prufessiunali à l'esse conservatu."

Pagina 189 "Se puderia esse dimustrandu ch'è un organu cumplettu esiste, chì ùn puderia micca esse furmatu da numerose e piccole modifiche successive, a mo teoria mi hà duminicata assolutamente."

A pagina 194 “per a selezzione naturale pò fà solu in avvantaggiu di lievule variazioni successive; ùn pò mai fà un sautu, ma deve avanzà à i passi cchiù bassi è più lenti. "

Pagina 282 "u numeru di ligami intermedii è transizionali, trà tutte e spezie viventi è estinte, hè statu inconcevabile".

Pagina 302 "Sì numerose spezie, chì appartenenu à i stessi generi, o famiglie, anu accadutu à a vita assai simultaneamente, u fattu hè fatale per a teoria di l'argentu cù una modifica lente da a selezzione naturale."

Pagine 463 & 464 “nantu à sta dottrina di l'esterrimentu di un infinitu di ligami cumuniti, trà l'abitanti vivi è estinti di u mondu, è à ogni periodu successu trà a specie sparta è ancu più veda, perchè ùn fate micca ogni furmazione geulatica cun a so ligamentu? Perchè ogni raccolta di fossile ùn si pò trà sparti per a prova di a gradazione è a mutazione di e forme di vita? Incù ne truvamu micca evidenze, è questu hè u più evidenti è u travagliu di e parechje obiezioni chì ponu esse invocate contru à a mo teoria ... Pò risponde à queste dumte è obiezioni serii solu in u mumentu di suppurtà chì u documentu geologicu hè assai più imperfettu cà a maggior parte di i geologi. crede.

A citazione chì segue hè di GG Simpson, Tempo è Mode in Evolution, Columbia University Press, New York, 1944

Pagina 105 “I più antichi è i primuritivi membri di ogni ordine ne anu già i caratteri ordinali di base, è in nessun casu una sequenza approssimativamente continua d'un ordini à l'altru cunnisciutu. In a maggior parte di i casi, u ruppamentu hè tantu tagliatu è u rughjone tantu grandi chì l'urighjina di l'ordine hè speculativa è assai disputata. "

E citate seguenti sò da GG Simpson, The Meaning of Evolution, Yale University Press, New Haven, 1949

Pagina 107 Questa assenza regula di forme di transizione ùn hè micca limitata à i mammiferi, ma hè un fenominu quasi universale, cum'è a so palesa apposta da i paleontologi. Hè vera da quasi tutti l'ordini di tutti i classi di animali. "

Ùn ci hè in stu rispettu una tendenza à una mancanza sistematica in u testu di a storia di a vita. Hè cusì prubabile affermà chì tali transizioni ùn sò micca registrate perchè ùn esistenu, chì i cambiamenti ùn sò micca passate da transizione ma da passi repentini di evoluzione. "

I capiscu chì e citazioni sò piuttostu vecchie. A citazione chì seguita ghjè da l'Evoluzione: A Teoria in Crisi da Michael Denton, Bethesda, Maryland, Adler è Adler, 1986 chì si riferisce à Hoyle, F. è Wickramasinghe, C, 1981, Evolution da u Spaziu, Londra, Dent è Sons pagina 24. "Hoyle è Wickamansinghe… stanu a possibilità chì una cellula vivente semplice sia spontaneamente esistita cum 1 in 10 / 40,000 cerca - una prublema scandalosamente chjuca ... ancu se l'universu sanu consistia di zuppa organica ... hè veramente cuncepibile chì i prucessi aleatori anu custruitu? a realtà, u più chjucu elementu di u quali - una proteina o un gene funzionale - hè cumplicatu in più di ciò ch'ellu produce da l'intelligenza di l'omu?

O ancu cunsiderate sta citazione da Colin Patterson, paleontologu chì travagliava à u museu britannicu di storia naziunale da 1962 finu à 1993, in una lettera personale à Luther Sunderland. "Gould è u museu americanu hè difficiule di contraddicà quandu dicenu ch'elli ùn sò micca fossili di transizione ... I ponu mette in ligna - ùn ci hè micca un fosile per chì unu puderia fà un argumentu stagnatu", Patterson hà citatu Sunderland Enigma di Darwin: Fossili è Altro Problemi. Luther D Sunderland, San Diego, Master Books, 1988, pagina 89. Gould hè Stephen J Gould, chì cù Niles Eldridge hà sviluppatu u "Teoria Punctuatu di l'Equilibrio di l'Evoluzione" per spieghere cume l'evolucione succedeva senza lasciare nisuna forma transitoria in u registru fossile.

Ancu più recentemente, Anthony Flew in cullaburazione cù Roy Varghesem hè natu in 2007 cù u libru: Ci hè un Diu: Cumu Ateu Più Notorio di u Mondo hà cambiatu a so menti. Flew era per parechji anni probabilmente u più evolutistu di u mondu. In u libru, Flew dice ch'ella era l'incredibile cumplicità di a cella umana è in particulare di u DNA chì u forse à a conclusione chì ci era un Creadore.

L'evidenza per a Creazione è e migliaia è micca millioni di anni hè assai forti. Ma piuttostu à pruvà più evidenze, lasciami cuntà à dui siti duvete pudete truvà articoli da i scienziati cun PhD, o gradi equivalenti, chì credenu fermu in a Creazione è ponu furnisce i motivi scentifici di quandu credete in un modu impunente. U situ web di l'Institute for Creation Research hè www.icr.org. U situ web per Creation Ministries International hè www.creation.com.

Seremu Ghjudicati Immediatamenti Dopu Diecieri?

U pasciu megliu per risponde à a vostra domanda deriva da Luke 16: 18-31. U giudiziu hè immediato, ma ùn hè nè finale o finitu subitu dopu a nostra morte. Se ci credenu in Ghjesù, u nostru spiritu è ​​l'anima saranu in u celu cun Ghjesù. (2 Corinthians 5: 8-10 dice: "per esse assente da u corpu hè di esse presente cù u Signore.) I credenti saranu in Infernu finu à u giudiziu finale, è andanu dopu à u Lacu di u Focu. (Rivelazione 20: 11-15) I credenti saranu ghjudicati per e so opere chì hannu fattu per Diu, ma micca per u peccatu. (I Corinzi 3: 10-15) Ùn seràu micca ghjudicati per i peccati perchè simu perdonati in Cristu. I credenti saranu ghjudicati per i so peccati. (Rivelazione 20: 15; 22: 14; 21: 27)

In Ghjuvanni 3: 5,15.16.17.18 è 36 Ghjesù dice chì quelli chì crèdenu chì Ellu murìu per elli hà a vita eterna è quelli chì ùn criunu micca cunnannati digià. I Corinziuni 15: 1-4 dici: "Cristu hà mortu per i nostri piccati ... perchè Ghjesù fù intarratu è ch'ellu era risuscitatu in u terzu ghjornu". Acte 16: 31 dice: "Believe in u Signore Ghjesù, è sarete salvatu. "2 Timothy 1: 12 dici:" Sugnu cunvinta chì Ellu hà capaci di mantene ciò chì l'aghju cumbatte contr'à quellu ghjornu ".

Ùn avemu a nostra vita passata dopu avemu muriu?

In risposta à a quistione di ricordà a vita di u passatu, dipende di ciò chì volete dì à a domanda.

1). Se site si riflette à a rincarnazione a Bibbia ùn insegna micca. Ùn esiste micca menzione di tornà ind'una altra forma o cum'è altra persona in Scrittura. Ebrei 9: 27 dice chì, "Hè nominatu à l'omu una volta per morri è dopu à quì u giudiziu. "

2). S'è vo mi dumandemu se noveremu u nostru paese dopu avemu mortu, avemu da esse ricurdatu di tutti i nostri putenzi quandu avemu ghjudicati per ciò chì avemu fattu in a nostra vita.

Ddiu sapi tutti - u passatu, u presente è di u futuru è Diu hà ghjudicatu incrèduli per i so peccati i piccati, è ellu riceve a punizioni eterna è i ribelli sò stati premiati per i so travaglii per u regnu di Diu. (Lighjà John u capu 3 è Matthew 12: 36 & 37). Ddiu ricurdava tuttu.

Cunsiderendu chì ogni onda sonora hè in un locu da qualcosa è in cunsideru chì avemu avè "nuvuli" per conservà i nostri ricordi, a scienza hè à tempu appena cumincià à prende u rispettu à ciò chì Diu pò fà. Ùn ci hè nunda di parola o di fatti chì ùn sò micca ricunnoscibili da Diu.

Domande correlate:

U Babies andanu in Cielo?

"... Andaraghju versu ellu, ma ùn ùn turnarà micca à mè". ~ 2 Samuel 12: 23b

U mo preziosu babbu ... U mio core di frebba sulla eterna, fate u tesoru di u mo core! Ti capisce u vostru dettu vicinu à a moia fermu ùn vole micca di partì. Aghju caritati a so gatta finta d'ochji. I vostri ochji fighjulanu bè in a mioia. U so rinfrescante di vita si scachju, pareva prima di u tempu.

A tozza dolce tocca i cori di parechji. A vostra presenza sempre persiste. Aghju pigliu un'altru novu in u celu, ma avà sò in l'armata di Ghjesù.

I sguardi guardianu u nivicinu versu u celu cù e làcrime streaming down my face. "Tenete cura di u mo preziosu babbu finu à avè vistu a fàccia".

L'amuri di Diu avia parmettutu di l'pacìssimu carcu u mio core. Puderete sughjettu u coru di l'angeli strumming his arpels angèliche!

Dìite à mamma per mè Ghjesù hà avutu salvatu di parechji tempestali. Hè a gràzia di Diu nantu à l'innocent chì Hà ricuminatu in i so bracce.

Perchè sò sottu à l'ale di a so prutezzione. Aghju reachu a Land Promised Land! U Ghjesù ami i zitelli per esse hè u regnu di u celu.

Perchè Diu hè u suvrani in a so salvezza Chì ellu quellu chì hà fattu. Ellu riceve quelli chì morse in fiori chì ùn anu micca bisognu di u so propiu.

Ùn ci hè micca tristezza quì, nè duluri ... a risata benzina ciene l'aria! Ci hè una multitùdine di ànghjuli, mommy, ci hè figliolu in ogni locu!

I figlioli di u Diu tutti circunna, stalla à i so ghjinochji. Ogni annu di elli sò preziosi perchè u regnu di u celu appartene à queste.

A morte di un zitellu hè straining, u duluri più penoso chì duvemu purtà. Sò sottu à l'ale di u Signore, caru mamme, sì in u so amori.

U so amori isciutu da l'altures di u celu per righjunghja per a so manu per affaccià a mioia. "Aghju pigliatu in u celu, u mo preziosu bè chì Diu m'hà chjamatu a casa un pocu!"

I vostri labbre chjamate mommy, hè a musica à i mo ore! Avaraghju a so cumpagnia di i so cumpagnie ... quandu quì aghju intricatu cusì vicinu.

Ghjesù disse: "... Sperate chì i zitelli ani venutu à mè, è ùn odiavenu micca; perchè di questu hè u regnu di Diu". ~ Mark 10: 14b

"Oghje hè U ghjornu di Pregnant and Children's Remembrance. Oghje, u mo core s'hè cunsideratu chì hè stata impiegata numerosi volte à solu solu u pensamentu di u nostru ange, Ryley, ma ancu à u pensamentu di u mio figliolu d'ànghjulu è nebbia, è di l'ànghjuli di l'amichi d'amici.

U mo core salute, è aghju pututu capì per quale Diu hà pigliatu i nostri babici cusì prestu.

Ma puru sò ricurdatu di un versu chì avete lettu à un pocu tempu chì m'hà aiutatu: Ecclesiastese 4: 3 "Ma megliu di quantu hè quellu chì ùn hà mai natu, chì ùn hà micca vistu u male chì hè fattu sottu u sole. "(NIV) Eppuru ùn anu pussutu riceve à Ryley, Diu hà tenutu u nostru babbu in i so bracce è hè cura di Ryley, mentri noi quì nantu à a Terra piglià u nostru babbu in a strada. Quale hè chì puderia esse un pruduttore mejoratu per a nostra Ryley chì l'quellu chì a cura di noi?

"Un annu ghjornu, l'aprili 6th, 2017, avemu perde unu di i nostri ziteddi. Avemu avutu cunnosce chì eranu allungati parechji settimani dopu, è aghju avutu l'attaccu di pane di ogni ghjornu. Ma questa matina, era pitta d'esse avutu mai. Ùn pudia micca funziunalità. Ùn pudete micca preparà pè u travagliu. M'arrizzò, è ùn sapia chì qualcosa era sbagliatu. Sapiu chì qualcosa ùn era micca ghjustu cù a gravidenza. Aghju stabilitu una cuntagliu cù u me duttore, è urdinò i teste di sangue è l'ultrasound. L'ultrasound ùn esse micca per un paru di simani, ma s'assumigliava chì tuttu seria bella. U mo travagliu di sangue veni torna cù tuttu ciò chì hè aggradèvule, in più di un nivellu di vitamina D assai bassu.

Avìa ottu ott'anni quandu avemu avutu l'ultrasound. Prima di avà dimostratu chì avemu avutu un solu babbu sanu. E dopu ci anu dicentatu chì avemu avutu perch'e un ziteddu à circa 6 sette, chì era u stessu ghjornu chì m'era svancatu è ùn pudia micca funzionà. Epparìbulu instantamente chì avemu avutu perde u nostru babbu di quellu ghjornu.

Ùn pudianu aiutà, ma dumandassi subitu perchè Diu avia pigliatu u nostru babbu. Ma dopu, in l'annu dopu, aghju avutu perchè! In questu annu, aghju amparatu è cunnisciutu parechje altre donna chì anu persu i so babies. E questu dolore chì Diu hà avutu avè l'aiutu hà aiutatu à pudè caminari cù issi donne è aiutanu cù u so dulore. Ogni vota aghju intesu di unu, aghju avutu u so dulore è u mo dulore.

E ora, u nostru babbu sanu hè 4 mesi. Aghju pigliu per piglià u mo preziosu ogni notte. Ci hè parechje chì ùn puderebbe aiutà ma maravigliate tuttu ciò chì avissi statu cum'è s'ellu avia avutu pussutu averebbe figlioli. Ma avà, aghju aghjunatu per u mo figliolu.

Certe volte, quand'è aghju avutu per dolore, ùn capì micca perchè Diu ùn face ciò chì Avarà. Ùn vidu micca a so stampa completa. Eppuru, certi volte un annu, certi anni, in u futuru, avemu da verificà perchè Diu hà digià passatu stu dulore. A maiò parte di u tempu, hè questu pudemu cunnetta cù e persone. Hè da manera chì pudemu cammarà vicinu à e persone chì passonu per u stessu dulore chì avemu fattu, è aiutanu à traversu u so dulore.

Hè statu un annu, è ancu s'ellu ci hè u mo dulore hè forte, u mo Ddiu hè più forte, è aghju scrittu perchè ellu hà pigliatu u nostru anghjulu. Trovu un versu chì m'hà aiutatu à mezu à quelli di i ghjorni più difficili. Ecclesesi 4: 3: "Ma a più bona furtuna di tutti sò quelli chì ùn sò micca nati. Perchè ùn anu vistu tuttu u male chì hè fattu sottu u sole. "(NLT). U nostru ange anu hè tenutu da u Diu di grande è putente. Ryley ùn cunnosci micca u dolore di cori, o u sensu di tristezza. Ryley hà cunnisciutu a felicità, è hà cunnuscenu u sensu di essendu tinutu da u nostru Salvadore. Pensate chì hè quella chì mi aiutanu à stu anniversariu. U nostru Ryley hè in u celu, è ghjucatu cù tutti l'altre angelo babies. Un ghjornu, aghju da piglià a Ryley. Ma per avà, sò chì Ryley hè salvu in i braccia di u nostru Salvadore, è ùn pò micca esse rimessi ".

Diu Mi Ammi?

Pregu di Ghjesù, "Quantu ti piace à mè?" Ellu disse: "Questu" è stende e mani è mortu. Mortu per mè, un piccatu cadutu! Ellu hè mortu per voi.

***

A notte prima di a mo morti, site nantu à mo mente. Cumu avia vulutu dà una rilazioni cù voi, per passà l'eternità cù voi in u celu. Ma, u peccatu sceglie da Me è u mo Patre. U sacrificiu di sangue innochiastu era bisognu di u pagamentu di i vostri peccati.

L'ora hè vinutu quandu era stata per piglia a mo vita per voi. Dà pisura di u core, andò à l'ortu per pricà. In agunia di l'anima I sudra, cum'è hè stata, gocci di sangue chì chjese à Diu ... "... U mio Babbu, se chè possi, permette sopra à questu cupidà di mè: ùn ne micca cum'è questu, ma cum'è tù vulete. "~ Matteu 26: 39

Mentre èiu in u giardinu i suldati vìnniru a arrestà finu à quandu eru inoccu di qualchì crimini. Mi purtate davanti à u salone di Pilatu. Quandu era davanti à i mo accusatori. Allora Pilatu mi pigliò, è strufinati. I lacerati chjucu in u mo paese, cum'è pigliu a battaglia per voi. Allora i soldati scorciaru, è pusonu un capelli scarlatte nantu à mè. T'hà vultatu una corona di spine nantu à a mo testa. U sangu du u me facci ... ùn era micca bellezza chì vi vulete desiderà Me.

Allora i suldati si ne ridìanu di mè, dicendu: "Salvami, re di i Ghjudei! Mi purtate prima chì a ghjente vintu, gridendu: "Crucifessu. Crucifiede ". Ci ponu stà in silenciu, sanguinante, ferulinu è battutu. Ferru per i vostri transgressions, feriti per e vostre iniquità. Scusate è ribattatu di l'omi.

Pilatu circate di liberà, ma hà datu in a pressione di a folla. "Pigliate à Ghjesù, è crucifichele; perchè ùn aghju nè culpa in ellu", li disse. Allora ellu hà mandatu per esse crucifissu.

Avete nantu à mo mia, cum'e purtate A mo cruciveru in u locu soleu à u Golgotha. Ci era sottu u so pesu. Era u mo amuri per voi, è per fà a voluntazione di u mo Patrone chì m'hà datu a forza per sopra sottu a so carica pisanti. Eccu, aghju purtatu i vostri doluri è aghju purtatu i vostri piacè chì stanu a mo vita per u peccatu di l'omi.

I suldati si svultatu à daveru i colpi di u marteddu purtendu l'unghie chjucu in i mo mani è i pedi. Amuri ancora i vostri peccati à a croce, perchè mai trattatu. I strogghiati, è ne partenu di more. Eppuru, ùn pigliendu a mio vita. Ju beni beni.

U celu addivintò negru. Ancu u sole si svegliu. U mo corpu venerà cù l'excruciante duluri pigghiò u pisu di u vostru peccatu è hà avutu casticatu per chì l'ira di Diu puderia esse cumene.

Quandu e cose eranu fatti. Mi cumprate u mo spiritu in e mani di u mo Patore, è hà sustegnu e mio parolle finale, "Hè finitu". Hè aghju intristitu u mo capu è hà datu u ghostu.

I Amu ... Ghjesù.

"U maiò amore ùn hà mancu quellu di questu, chì un omu stinnate a so vita per i so amichi". ~ John 15: 13

Cumu puderaghju salvà l'infernu?

Dear Soul,

Oghje a strada pudete parechje inclinada, è sì stanu suli. Qualchissia chì fiducia hà decepitu. Ddiu vidi i so là. Senti u so dulore. Pigliò per cunsulallu, perchè ellu hè un amicu chì ferma più vicinu à un fratellu.

Ddiu t'era assai chì hà mandatu u so solu Figliolu, Ghjesù, per andà in u vostru locu. Tridellu à pardunà per ogni peccatu chì avete fattu, se ci vulete abbandunà u vostru peccatu è turnate da elli.

Forsi si senti: "Ùn serà micca pardunatu i mio piccati per chì sò troppu grande. Ùn avete micca cunnisciutu i peccati chì aghju avutu, Ùn strayed massa remota da u so amore. "

Aghju cumprendenu i vostri pinsamenti, caru ànima. Aghju persu, puru un indelicadori è immerravuli di u so amore. Quì è stete à u pede di a cruci di prufitta per a misericòrdia, ma hè a gràzia di u nostru Diu.

L'Scrittura dice: "... Ùn hè vinutu micca à chjamà i ghjusti, ma i piccatori à u ripintenza." ~ Mark 2: 17b

Soul, chì vi porta à mè è di mè.

Ùn importa micca quandu quellu chì hè in u pitò hà cadutu, a gràzia di Diu hè più grande. L'ànimi destruzzione brutta, Vense à salvà. Ellu ghjunghje à a so manu pè mantene a tòia.

Cù u to cori aghjunse, dicerete à u Signore:

"Sò un piccatore. Sò statu piccatu tutta a mo vita. Perdà, Signore.

Forsi si voi cum'è quellu piccatu falatu. Ellu viaghjate à Ghjesù, sapendu ch'ellu era Quellu chì pudia salvà. Dopu e so làcrimi streamingendu a so faccia, hà cuminciatu à lavà i so pedi cun làcrime, è l'limpiassi cù i so capelli. Ellu disse: "I so peccati, chì sò parechje, sò pardunati ..." À l'ànima, pò Dicenu chì di voi tonight?

Pudite avè da lacrimi curruzzione per a vostra parata quandu ligheghja cun ella. Forsi si vedi a pornografia è avete vrigugnatu, o avete messu adulteriu è voi esse pirdunatu. "Ùn mi vogliu micca fora da a to presenza. Perdà per u malugnu chì aghju fattu "Hè cum'è culpata cum'è ella era, ma u listessu Ghjesù chì hà pardunatu averà aduverà ancu a tonight.

Un ghjornu oghje nantu à u Signore, trasparente in a so presenza. I libri di a vostra vita sò aperte per esse ghjudicati. Ogni pensamentu ... ogni parola ... tutti i motivi di u vostru core sò esse rivelati in u so luminu illuminante. Chì duvete dì in a so presenza? Dìite à u Signore: "Aghju fattu un fucile di a mo vita, vogliu per esse pardunatu" Ddiu vidi u vostru core, l'ànima estimata. Sure, hà fattu selezziunate cun forse, ma ellu ama sempre!

Forsi si pensavvi à dà a vostra vita à Cristu, ma fece cullà per una ragione o un altru. "Avà, s'e sente a so voce, ùn dura micca i vostri cori." ~ Hebreos 4: 7b

Cumu Speramentu Per Depressione?

Oh, a notte nuttla di l'anima, quand'elle ci tennaru i nostri arpi nantu à i salute è truvate cunsulazione solu in u Signore!

A separazione hè dolorosa. Quale di noi ùn ha tristatu a perdita di un seru amatu, nè hà sentitu u so dolore avendu piantu in i so armi, ùn ne amà più i so amori è i so cumpagni è per sempre, per aiutà à travaglià i travagli di a vita?

Parechji sò passate per a vaddi quandu avete lettu questu. Puderete cuncernate, perchè un ghjornu perchè un cumpagnu stessu è sò avè avè avè travagliatu u scudo di a separazione, stupendose cumu si manca cù l'ore di longhu anticipu.

Sentemu a mancanza di a perdita in i nostri cori, quandu un amatoghju hè stata tolta da noi.

Sò pigliatu da voi per un pocu tempu in presenza, micca in coru ... Sò nostalgiu per u celu è anticipiamo a riunione di i nostri amati cum'è a nostra brama di un locu megliu.

U familiarità era tantu confortante. Ùn manca mancu fà facenu daveru. Chì ci sò e stampe chì ci anu tuppatu, i posti chì ci anu datu confort, e visithe chì ci hannu pussutu gioia. Avemu fermu à ciò chì hè preziosu finu ùn hè prutticu da noi spessu cù a profonda anguscia di l'anima.

A volte a so tristizza lavora nantu à noi cum'è l'ochju di l'oceanu chjappà nantu à a nostra ànima. Scuddemu di u so dulore, truvamu campagnolu sottu à l'ale di u Signore.

Avemu dava per menti in a valle di dolore s'ella ùn era micca per a manu di u nostru pastori à guidà ci à traversu e lunghe e longuette notti. In a notte oscura di l'anima, hè u nostru consolatore, una Presenza amorosa chì accede à u nostru dolore è in a nostra sofferenza.

Cù ogni lacrime chì cascanu, a tristura nudge us homeward versu u celu, chì nisuna morte, nè duluri, nè frattura hè cascata. Chjera potendu durà per una notte, ma giò chì vene à a mane. Duvemu in i nostri mumenti di u più profughtu dulore.

À l'aghju pricipitatu avemu anticipatu a nostra riunione cun alive quandu avemu da esse cù i nostri amici in u Signore.

A volte l'angoscia di a vostra anima vi vi moverà à e lacrime, ma abbracciarenu, ùn saperemu micca casa. L'ambitu di u vostru coru accumarà solu a vostra relazione cù u Signore. Ciò ùn hè micca pussibile se ùn avessi camminatu per a valle di dolore.

"Beate quelli chì piangevanu, perchè saranu cunsulati". ~ Matti 5: 4

Perchè u Signore benedite u mantene tù tutti i ghjorni di a vostra vita, finu à chì ghjè in a presenza di u Signore in lu celu.

Cumu I Recuperu da a dipendenza di Porn?

Caramata anima,

Fighi parlà à u to core per un mumentu .. ùn sò micca quì per ti condemnà, o per ghjudicà duve sì stato. Aghju capitu quantu hè faciule per esse pigliatu in a rete di pornografia.

A tentazione hè in ogni locu. Hè un prublema chì avemu tutti davanti à. Ogni ghjornu ci hè l'entessione di ciò chì vedemu in televisione, in film, o in Internet.

Pò esse parechje una cosa petite per vede quellu chì hè piacevule à l'ochju. U problema hè, circadandu turne in lust, è lusting hè un desideriu chì ùn hè mai satisfied.

“Ma ogni omu hè tentatu, quandu hè attiratu da a so brama, è seduce. Poi quandu a brama hà cuncipitu, produce u peccatu, è u peccatu, quandu hè finitu, hà da fà a morte. ~ ~ Ghjacumu 1: 14-15

In spessu, questu hè chì si basa un ànima in u web di pornografia.

E Scritture trattanu questu prublemu cumunamentu ...

“A vi dicu, chì quellu chì guarda una donna per desiderà d'ella, hè cuminciatu à l'adulteru in a so cuore.”

"È chì u to ochju dirittu ti inziende, smarrate è scartateli; perchè hè bè per voi chì unu di i vostri membri perdi, è micca chì u to corpu sia ghjustu à l'infernu." ~ Matteo 5: 28-29

Satan sapi u nostre tentazione. Utilizza assai imagine è penseri seducenti per seducà in a so web. Intrètemos intriga. U nostru interessu porta à un caminu apparente inutile, finu à ch'ella diventa un roupeu in a nostra vita.

Satana vede a nostra lotta. Ride di noi deliriously! “Sì ancu diventatu cusì cum'è noi? Diu ùn pò ghjunghje oghje, a vostra anima hè fora di a so portata.

Molti morenu in a so attacca, altri in questu a so fede in Diu. Ùn sò micca partutu da a so grazia? A so manu si pesa finu à mè?

I nostri momenti più furtivi sò quandu ci restanu soli, sò fatti bramà da i nostri propri pensamenti lussuriosi. Flirtu cun a tentazione quandu avemu da fuggire. "Ciò chì hà da fà?"

I so mumenti di piacè sò scarsamente illuminati, cume a sonnità si mette in u fallimentu. Hè micca quant'è in furia ghjunghjite, a grazia di Diu hè più grande ancu. U peccatore cadutu Egli desira salvà, Egli allargarà a so manu per tene u vostru.

Cume mi fighjju à guardà Porn?

Caramata anima,

Fighi parlà à u to core per un mumentu .. ùn sò micca quì per ti condemnà, o per ghjudicà duve sì stato. Aghju capitu quantu hè faciule per esse pigliatu in a rete di pornografia.

A tentazione hè in ogni locu. Hè un prublema chì avemu tutti davanti à. Ogni ghjornu ci hè l'entessione di ciò chì vedemu in televisione, in film, o in Internet.

Pò esse parechje una cosa petite per vede quellu chì hè piacevule à l'ochju. U problema hè, circadandu turne in lust, è lusting hè un desideriu chì ùn hè mai satisfied.

“Ma ogni omu hè tentatu, quandu hè attiratu da a so brama, è seduce. Poi quandu a brama hà cuncipitu, produce u peccatu, è u peccatu, quandu hè finitu, hà da fà a morte. ~ ~ Ghjacumu 1: 14-15

In spessu, questu hè chì si basa un ànima in u web di pornografia.

E Scritture trattanu questu prublemu cumunamentu ...

“A vi dicu, chì quellu chì guarda una donna per desiderà d'ella, hè cuminciatu à l'adulteru in a so cuore.”

"È chì u to ochju dirittu ti inziende, smarrate è scartateli; perchè hè bè per voi chì unu di i vostri membri perdi, è micca chì u to corpu sia ghjustu à l'infernu." ~ Matteo 5: 28-29

Satan sapi u nostre tentazione. Utilizza assai imagine è penseri seducenti per seducà in a so web. Intrètemos intriga. U nostru interessu porta à un caminu apparente inutile, finu à ch'ella diventa un roupeu in a nostra vita.

Satana vede a nostra lotta. Ride di noi deliriously! “Sì ancu diventatu cusì cum'è noi? Diu ùn pò ghjunghje oghje, a vostra anima hè fora di a so portata.

Molti morenu in a so attacca, altri in questu a so fede in Diu. Ùn sò micca partutu da a so grazia? A so manu si pesa finu à mè?

I nostri momenti più furtivi sò quandu ci restanu soli, sò fatti bramà da i nostri propri pensamenti lussuriosi. Flirtu cun a tentazione quandu avemu da fuggire. "Ciò chì hà da fà?"

I so mumenti di piacè sò scarsamente illuminati, cume a sonnità si mette in u fallimentu. Hè micca quant'è in furia ghjunghjite, a grazia di Diu hè più grande ancu. U peccatore cadutu Egli desira salvà, Egli allargarà a so manu per tene u vostru.

Cumu hè rivelatu Diu in a natura?

(Una lettera à un cunnatu afflitta à a perdita di a so moglia)

Bonghjornu,

Sta lettera hè finuta da u mumentu. Hè volutu dà scrive finu da quandu Alba passò per dà à sapè ciò chì credu di Diu è di u Cielo. Aghju tempu di spiegà cose in persona per cusì hè cusì più faciule ponu e mo riflessioni nantu à a carta.

Credu sicuramente in Diu. Hè Diu u Padre, u Figliolu (Ghjesù) è u Spìritu Santu. Hè unu è u listessu, cum'è un ovu hà parti 3, a conchiglia, i bianchi è u tu vitellu (parti 3 ma uguale 1 è uguale). Una persona hà un corpu, una anima (a personalità) è un Spiritu (a parte chì pò risponde à Diu). Ùn pudemu micca vede l'anima o u spiritu, ma hè sempre una parte di noi.

Sò sempre assai entusiasmatu da a natura. A Bibbia ci dice molte cose affascinanti di a natura chì ci aiutanu à capì megliu a Bibbia. Speru chì avete una Bibbia di King James. Sì ùn fate micca pudete ottene unu quasi ovunque. Quandu si sente à Shakespeare quandu avete luu ma quantu più fate u più ti ne ne abituà à u.

Unu di i mo versi preferiti in a Bibbia hè Rumani 1: 20 "Perchè e cose invisibili di ellu da a creazione di u mondu sò chiaramente vistu, essendu capitu da e cose chì sò fatte, ancu a so putenza eterna è a so putenza eterna; accussì chì sò senza scusa ”, perchè u versu ci dice chì osservendu a Creazione ùn si pudemu micca cunnosce chì ci hè un Diu.

Ùn pò mai fà passà a bellezza di a ragnetta. Hè cusì artisticamente perfetti. I teli sò diversi trà a so specie è listessu bellu. U fattu chì a spider sapi abbastanza chì spinanu i so filari intornu à un altru insettu o paraliscili cù u so propiu velenu accussì à nutre stissa hè accussì sorprendente. Nisunu hà mai avutu à insegnarli cumu. Diu hà messu in istintu quellu istintu.

Basta pensate à i bellissimi fiori chì Diu hà criatu è e so fragranze chì danu. Ci hè una tale varietà! Sò chì e persone anu vintu cun novu tippu in l'anni, ma sò stati da a piantina chì era prima messa da Diu.

Pensate à l'arburi è à e fatti chì travagliano. Rappresentanu e tappe di a vita di e persone. A seme (quandu eramu belli), E verdi fughjanu (a crescita quandu si studia). I cambiamenti di culore (cume avemu ghjunto a maturità) è e foglie cadute (quandu noi mossi). Questu ùn deve micca esse a fine di u sì. Rivelazioni 22: 14 ci dice chì Diu hè l'Arbre di a Vita è chì, s'è l'Accessu, credemu in ellu, vivremu cun ellu per sempre. Beati quelli chì facenu i so comandamenti, affinch'elli anu dirittu à l'arburu di a vita, è puderanu passà per e porte in a cità.

Amu l'esempiu di una ghenda. A ghenda hè seppi in a terra. Perdi u so coppiu è diventa un bellu arburu. A ghenda si hè andata è in u so locu ci hè un arburu novu. Quandu uccidemu, i nostri corpi sò messi in a terra ancu ma Diu ci darà i nostri corpi novi, chì sò assai più grandi di i nostri vecchi cume a quercia hè più grande di u ghianta.

U sole in u celu hè una bella foto di Diu, perchè tutti sacciano chì u sole hà sempre stati quì da u principiu è chì avemu fiducia chì quì ghjè quì finu à a fine di u tempu. Ancu s'ellu ci hè solu un solu sole, sapemu chì ghjunghji in ogni parte di u mondu è da dà à a terra ciò chì deve necessariamente sopravvivere, ancu à a parte più remota di a terra. À u listessu hè solu un Diu. Hà primatu, chiunque simu o induve vivemu, o quant'è micca assai significativu, credemu, Petru 5: 7 dice: "Stendu tutta a to cura nantu à ellu; chì persenta per voi.

I love Matthew 6: 25 & 26. Diu ci racconta cume l'uccelli di u Sò sò curati da Lui, ùn ne anu micca preoccupatu perchè Iddu piglia ancu di noi.

Una di e mo cose preferite da vede hè l'arcardu. Quandu si vede l'arcu pienu, hè perfettamente furmatu è i colori so vividi. Nisun omu avia mai pussutu fà una cosa bè bella. Ùn pudemu micca fà da Diu.

Genesis 1, tuttu u capitulu racconta di a Sua creazione. Ci sò ancu di guardà un pocu di a creazione di Diu per insegnarci cume esse. Proverbi 6: 6 ci dice d'osservà a formica per mostrani chì duvamu occupatu. »Vai à l'antica, pigri; arricchite i so modi, è sì. »Anu un mancu per insegnarli à travaglià; ancu sapenu cumunisce i so cibo è cura per se stessi, cum'è quasi tutti l'animali puderanu fà.

Un esempiu di vita dopu à a morte chì vene in mente hè semenza di giardinu. Se mettete una semina in a palma di a to manu o metti u pianu nantu à un tavulu, resterà sempre un seme. Quandu si mette quella semina in a terra è l'acqua hè, a vecchia cascata sarà lasciata ind'è e nascente hè una nova pianta vivu. Quandu si pianterà a semenza, avemu fede chì vene à a vita. Avemu speranza chì cresce. ”Ora a fede hè a sostanza di e cose sperate, a prova di e cose chì ùn sò micca viste. Ebrei 11: 1 & 3 - Sti versetti 2 hanno una bona definizione di fede cù a creazione di Diu.

U semu di carota mi stupisce. Hè guasgiu nantu à a dimensione di un grana di pimentu. E vedendu quì mi pari quasi impossibile chì puderia diventà una carota. È dopu ci hè u beddu culore troppu. "Perchè à Diu ùn ci hè nunda di impossibile". Luca 1: 37

A papà hè un'altra creatura affascinante in natura. I culori è i disegni è e tappe chì diventaru unu è rimarcate. Sò chì vederemu Dawn sempre e ella sarà sana è ùn invecherà. Vedemu parechje di i nostri amati chì si sonnu in Ghjesù davanti à noi è chì noi ùn seremu micca mai separati da elli. Sì sò stati nascuti solu per moriri, ùn ci vulia un sensu. Rumani 8: 18 dice: "Perchè pensu chì e patrimoniu di stu tempu ùn sonu micca degne di esse paragunati cù a gloria chì si pò rivelà in noi." A Bibbia hè un Libru chì hà fattu da generazioni à generazioni è continua à leghje. da e persone intornu à u mondu ancu oghje. Ebrei 13: 8 dice: "Ghjesù Cristu u mo ieri, è ghjornu è per sempre".

John 3: 16 hè un versu assai pupulari per spiegà u via à a salvezza. Perchè Diu hà amatu tantu u mondu, chì hà datu à u so Figliu solu, quellu chì crede in ellu ùn perì, ma abbia a vita eterna. Diu ha mandatu u Sò Figliu (Ghjesù) à a terra per esse natu è un zitellu cum'è noi, ancu senza peccatu, è mori in a croce cum'è un sacrifiziu per i nostri peccati. Tutti siamo peccatori è meritu mori. Ma Diu hà pietà di noi è mandò u Sò Figliu à piglià a punizione per noi. Iddu muriu è si alzò di novu, cum'è una semina si mori è una nova vita esce. Moriremu un ghjornu, ma se crede in Diu è chjassi à Lione per pirdunu i nostri peccati, ci purtarà una vita nova un ghjornu cun un corpu chì ùn morirà o si ammalà. Ùn sarà micca meravigliosa!

Aghju a paci in u mo core di a prospettiva di mori perchè sì ch'ellu mi farà risurrezzi cù novu vita eterna.

Vi mandu quì u Libro di u Diu Reale. Prova è Prumesse è u paperu di a Farfalla sperendu chì mette e cose chjaru per voi. Sò sicuru chì cunnoscete e tappe di a pappa ma vi aiuterà ancu à vede u aspettu spirituale di questu ancu.

Aghju pussutu cuntestà cù cose diverse di a natura è cumu si tratta in un modu spirituale.

Se legiate a Bibbia per piacè ùn scurdate micca di pruvà à capisce solu. Ùn hè micca una storia longa continua - Ci sò 66 Libri in a Bibbia, scritti da diversi persone chì sò state inspirate da Diu. Ogni volta chì vede a scrittura in stampa rossa, sò parole scritte da Ghjesù stesso.

Speru chì questu ti aiuta. Crede in u Signore Ghjesù Cristu è sarete salvu. Atti 16: 31. Ti pregu pensu à oghje è micca dà bè per un altru ghjornu perchè nisunu di noi sapenu s'ellu ci hè un dumani appena cum'è Dawn. Fortunatamente crede.

Hè sempre bè parlà cun voi. Amuri, a to surella, Robin

Studia biblica relativa: Job 38-41

Hè Diu Madu à Mè?

Pregu di Ghjesù, "Quantu ti piace à mè?" Ellu disse: "Questu" è stende e mani è mortu. Mortu per mè, un piccatu cadutu! Ellu hè mortu per voi.

***

A notte prima di a mo morti, site nantu à mo mente. Cumu avia vulutu dà una rilazioni cù voi, per passà l'eternità cù voi in u celu. Ma, u peccatu sceglie da Me è u mo Patre. U sacrificiu di sangue innochiastu era bisognu di u pagamentu di i vostri peccati.

L'ora hè vinutu quandu era stata per piglia a mo vita per voi. Dà pisura di u core, andò à l'ortu per pricà. In agunia di l'anima I sudra, cum'è hè stata, gocci di sangue chì chjese à Diu ... "... U mio Babbu, se chè possi, permette sopra à questu cupidà di mè: ùn ne micca cum'è questu, ma cum'è tù vulete. "~ Matteu 26: 39

Mentre èiu in u giardinu i suldati vìnniru a arrestà finu à quandu eru inoccu di qualchì crimini. Mi purtate davanti à u salone di Pilatu. Quandu era davanti à i mo accusatori. Allora Pilatu mi pigliò, è strufinati. I lacerati chjucu in u mo paese, cum'è pigliu a battaglia per voi. Allora i soldati scorciaru, è pusonu un capelli scarlatte nantu à mè. T'hà vultatu una corona di spine nantu à a mo testa. U sangu du u me facci ... ùn era micca bellezza chì vi vulete desiderà Me.

Allora i suldati si ne ridìanu di mè, dicendu: "Salvami, re di i Ghjudei! Mi purtate prima chì a ghjente vintu, gridendu: "Crucifessu. Crucifiede ". Ci ponu stà in silenciu, sanguinante, ferulinu è battutu. Ferru per i vostri transgressions, feriti per e vostre iniquità. Scusate è ribattatu di l'omi.

Pilatu circate di liberà, ma hà datu in a pressione di a folla. "Pigliate à Ghjesù, è crucifichele; perchè ùn aghju nè culpa in ellu", li disse. Allora ellu hà mandatu per esse crucifissu.

Avete nantu à mo mia, cum'e purtate A mo cruciveru in u locu soleu à u Golgotha. Ci era sottu u so pesu. Era u mo amuri per voi, è per fà a voluntazione di u mo Patrone chì m'hà datu a forza per sopra sottu a so carica pisanti. Eccu, aghju purtatu i vostri doluri è aghju purtatu i vostri piacè chì stanu a mo vita per u peccatu di l'omi.

I suldati si svultatu à daveru i colpi di u marteddu purtendu l'unghie chjucu in i mo mani è i pedi. Amuri ancora i vostri peccati à a croce, perchè mai trattatu. I strogghiati, è ne partenu di more. Eppuru, ùn pigliendu a mio vita. Ju beni beni.

U celu addivintò negru. Ancu u sole si svegliu. U mo corpu venerà cù l'excruciante duluri pigghiò u pisu di u vostru peccatu è hà avutu casticatu per chì l'ira di Diu puderia esse cumene.

Quandu e cose eranu fatti. Mi cumprate u mo spiritu in e mani di u mo Patore, è hà sustegnu e mio parolle finale, "Hè finitu". Hè aghju intristitu u mo capu è hà datu u ghostu.

I Amu ... Ghjesù.

"U maiò amore ùn hà mancu quellu di questu, chì un omu stinnate a so vita per i so amichi". ~ John 15: 13

Hè l'infernu Un locu letterale?

"E in infernu, elleva i so ochji, è avendu in turmintatu, è avèndulu Abràhamu distanti, è Làzaru in u so senu. È chianciallu, è disse: Abràhamu, mi misericòrdia nantu à mè, è mandà à Làzaru, perchè perchè u prughjettu di u so dettu in l'acqua, è cresce a mo lingua; Perchè sò turmentatu in questa chjamata. ~ Luke 16: 23-24

Allora ellu disse: Eccu, ti precu, babbu, chì tù avete da mandà à a casa di u mo babbu: Perchè aghju cinche fratelli; Perchè ellu pudete esse tistimunaghju, per chì ùn anu venutu ancu in questu locu di tormentu. ~ Luke 16: 27-28

Tonight, mentre a lettura di sta lettera, a mamma, u so babbu, a serme, u fratellu o l'amicu ànghjulu di qualchissia vi saranu in l'eternità solu per scopre a so decisione in l'infernu.

Imagine chì ricevi una carta cum'è questu di unu di i vostri amici. Scritta da un ghjovanu à u Dieu à teme à a mamma. Ellu murìu è andò in infernu ... Ùn ci sia digià di voi!

Una lettera di l'infernu

Dear Mamma,

Aghju scrittu da u locu più bruttu ch'e aghju avutu mai vistu è più horrible di ciò chì pudete avè l'imbarate. Hè NESSRENO quì, cusì cusì chì ùn aghju micca vedutu tutte l'alme sò sempre strappatu. Socu solu sò persone cum'è mè di i cinghje di sangue SCREAMS. A mo voce hè stata da u mo stessu gridannu comu scrivu in u dulore è u duluri. Ùn aghju micca chjutu per aiutà più, è ùn hè micca utilizzatu, ùn ci hè nimu quì chì hà qualchì compassione per tutta a mo tempesta.

U DOLORO è u soffrenu in questu locu hè soprappoli ughjettu. Cusì cunsuma u mo penseru, ùn pudariu micca sapè se ci era qualcosa altre sensazione per vene nantu à mè. U dulore hè tantu severu, ùn mai stops o ghjornu o notte. U giorno di i ghjorni ùn hè micca appare per via di a bughjura. Ciò chì pò esse nunda più di minuti o ancu parechji s'assumiglia parechji anni endless. U pensamentu di questu suffientu cuntinuendu senza fini hè più di quellu chì pò esse abbituatu. A mo mente ci passa cada vez más cun ogni momentu passatu. Sentu cum'è un zoppa, ùn aghju micca pensatu bè da chjappà in questa chjucheta di cunfusione. Purtantu ci sèrvere u mo spiritu.

U TARDI hè cusì bellu cum'è u dulore, forsi ancu worse. Ùn aghju micca vistu cumu a mo pristitu puderia esse qualcosa di questu, ma sò in paura constantemente chì pò esse in ogni momentu.

A mo bocca hè fresca, è sarà solu più cusì. Hè cusì seccu chì a mo lingua ciacca à u tettu di a mio bocca. Pigliu chì un anticu predicadore dicendu chì hè ciò chì Ghjesù Cristu enduitò cum'è chjappu in quella vechja crocifisso. Ùn ci hè nisuna salvezza, micca cusì cum'è una sola gota d'acqua per fretà a meva lingua minada.

Per aghjunghje più miseria à questu postu di tortu, Sapemu chì mi piacerebbe esse quì. Sò punitu solu per i mo fatti. U punizioni, u dulore, u pienu ùn hè peggiu più ch'è i beni meritava, ma admittendu chì avà ùn serebbe averà mai l'anguish that burns eternally in my miserable soul. Ùn aghju pietate per cumprannari i piccati per fà guadagnà tali destinazione horrible, odi u diavulu chì m'era arristavu, perch'ellu aduprà in questu locu. E quantu a socu hè una malvaganza inescuvule per crede cusì, odiamu u Diu stessu chì hà mandatu u so figliolu unicu per sparghje stu tortu. Ùn mai puderebbe culparà u Cristu chì suffrissiu è sfilicciatu è hè mortu per mè, ma odiò in ogni modu. Ùn puderà mancu cuntrollà i mio sentimenti chì socu esse malvagio, miserable è vilatu. Sò più malvagio è viliu dunu chì eru in a mo esse terrenu. Oh, Se avea solu avè intesu.

Qualcene tormentu terrenu seria assai megghiu di questu. Per fà una morte agonizante lenta da Cancer; Perchè in un edificio ardente cum'è vittimi di l'attacu di terroru 9-11. Ancu è ciuciutu à una cruci, dopu avè assicuratu cum'è u Figliolu di Diu; Ma à sceglie quì u mondu prisenti ùn aghju micca forza. Ùn avete micca quellu scelta.

Avà capitu chì u tormentu è u soffrenu hè ciò chì Ghjesù hà avutu per mè. Credu chì ellu hà patitu, bled è mortu per paià pè i mio peccati, ma u so duluri ùn era micca eternu. Dopu trè ghjorni si suscitò à a vittoria annantu à a tumba. Oh, ùn aghju criu, ma sfortunatamente, hè troppu tardu. Comu a canzetta d'invita vechja dice chì aghju scurdatu di tanti volte, sò "Un ghjornu dem Piazza".

Semu tutti cridenti in stu locu terribili, ma a nostra fede cumporta à nimu. Hè troppu tardu. A porta hè chjude. L'arbre hà cadutu, è quì hè ellu. In l 'inferu. Perdu sempre persu. No Hope, No Comfort, No Peace, No Joy.

Ùn cià micca mai a fine di u mo sufrimentu. M'arricordu chì l'altru predicadore cumu avete lettu "È u fumu di u so turmentu ascendendu per sempre è eternu: È ùn anu nuddu postu di nuvellu o nè"

E questu quarchi forsi lu cchiù bruttu di stu terribbili locu. Ricurdava. Mi ricordu di i servizii church. Mi ricordu di i invitazioni. Pensu sempre ch'elli eranu cusì cugini, cusì stupidu, cusì inutilità. Paria ancu chì eru troppu "duru" per questi affari. A vi tutte e diversità ora, Mamma, ma u mo cambiamentu di core ùn importa nunda in questu puntu.

Aghju vintu cum'è un dissinnatu, finta com'è stupidu, murì com'è stupidu, è avà devi soffre u turmentu è l'anguish d'un stupidu.

Oh, Mamma, quantu mi trovi assai i cunsulazioni di casa. Nun avà tornu novu a vostra carizzia tendenza in tuttu u mio culo. Ùn ci ne scuperte più dispunibuli o cibo in cucina. Nun sanu più novu quì u calore di a chimenea in una nuttata di l'invernu di ghiaccio. Avà u focu devuleghja micca solu questu quì u corpu perercivanu cun u praticatu, ma u focu di l'ira di un Danu Altru Diu cunsuma u mo seru internu cun una angustia chì ùn pò micca esse cumpresi in ogni lingua mortali.

Speru à passà per un pratendu verdu di primavera è vede i belli fiori, stannu di piglià in l'aranciu di u so perfume dolce. Invece, sò rassignatu à u ciauru ardente di sulciuri, sulphuru è un calore cusì intensu chì tutti l'altri sentiti dìcenu micca solu.

Oh, Mamma, cum'è un adulescente, aghju sempre odià d'avè à sente i scuzzuli è scurciate di i picciotti in a chjesa è ancu in a nostra casa. Pensu chì eranu cusì un inconveniente à mè, cusì una irritazione. Cumu sò longu per vede per un mumentu brevi unu di quelli carusi innocenti. Ma ùn ci hè micca un babu in Hell, Mamma.

Ùn ci hè micca Bibblies in Hell, mostru mamma. L'unicu scritture in i membri di i mura di i mali avianu quelli chì anu in e mo ore à l'ora dopu l'ora, u mumentu dopu u mumentu miserabbili. Ùn si ponenu micca cunsulazione in tuttu, però, è solu sirve per fate dunque un insinsatu chì eru.

Ùn era micca per a futità di elli Mom, altri pudereunu altri aligria à sapè chì ci hè una reunione di preghiera senza fini in l'infernu. Ùn importa, ùn hè micca Spìritu Santu per intercede in nostra noma. I preghieri sò tantu sughjetti, è mortu. Sò cose à nunda più di chianci per a misericòrdia chì tutti no sapemu mai risposta.

Vi avvisà i mo fratelli Mamma. Era l'anzianu, è pensavvi chì aveva esse "cool". Dunque ci dicenu chì nimu in Hell hè cool. Avete vi guidà tutti i mo amici, anchi i mio nimici, per paura chì vanu ancu à questu postu di turmentu.

Comu terribbili quandu stu locu hè, Mamma, vidu chì ùn hè micca a mo destinazione finali. Cum'è Satana ridi di tutti quì cusì, è cum'è a multitudine cunghjuntanu in stu festa di miseria, avemu sempre ricurdatu chì un ghjornu in u futuru, tutti seremu per esse ghjustificate per esse accputate prima di u Tronu di u Diu Omnighjenti.

Ddiu ampararete a nostra destinazione eterna scritta in i libri à veda à tutti i nostri travagliu malvaganti. Ùn avemu micca difendiatori, senza scusa, è nunda à dì salute per confessà a ghjustìzia di a nostra malfatta prima di u ghjutru supremu di tutta a terra. À appuntamentu prima di vultà in a nostra destinazione finali di u tormentu, u Lavu di u Focu, avemu averà guardà u face di quellu chì suffria avutu i torments di l'infernu chì pudemu esse mandatu da elli. Cumu avemu alluntanatu in a so presenza sèntina per sèntelu a pronunzia di a nostra damnazione, duvemu allora a mamma per vede tuttu.

Per pirduna per purtà u mio capu in la vrigogna, perchè ùn sia micca qualunqui puderà duverà annunzià u to fàccia. Avete da esse cunfurmatu in l'imaghjini di u Salvadore, è socu serà più di quì ponu stà.

Aghju aghju mandatu questu locu è unete à voi è tanti autri chì aghju cunnisciutu da i mio pezzi anni in terra. Ma sapemu chì ùn hè mai pussibile. Perchè ùn sapendu chì ùn pudere micca scappà di i turmi di u maleficu, dicinu cun làcrime, cun dulore è disperazione prufonda chì ùn pò micca mai esse scritta bè, ùn mai vogliu vede parechji volte. Perchè ùn avete un avè firmatu micca quì.

Hè bellu reali?

"E in infernu, elleva i so ochji, è avendu in turmintatu, è avèndulu Abràhamu distanti, è Làzaru in u so senu. È chianciallu, è disse: Abràhamu, mi misericòrdia nantu à mè, è mandà à Làzaru, perchè perchè u prughjettu di u so dettu in l'acqua, è cresce a mo lingua; Perchè sò turmentatu in questa chjamata. ~ Luke 16: 23-24

Allora ellu disse: Eccu, ti precu, babbu, chì tù avete da mandà à a casa di u mo babbu: Perchè aghju cinche fratelli; Perchè ellu pudete esse tistimunaghju, per chì ùn anu venutu ancu in questu locu di tormentu. ~ Luke 16: 27-28

Tonight, mentre a lettura di sta lettera, a mamma, u so babbu, a serme, u fratellu o l'amicu ànghjulu di qualchissia vi saranu in l'eternità solu per scopre a so decisione in l'infernu.

Imagine chì ricevi una carta cum'è questu di unu di i vostri amici. Scritta da un ghjovanu à u Dieu à teme à a mamma. Ellu murìu è andò in infernu ... Ùn ci sia digià di voi!

Una lettera di l'infernu

Dear Mamma,

Aghju scrittu da u locu più bruttu ch'e aghju avutu mai vistu è più horrible di ciò chì pudete avè l'imbarate. Hè NESSRENO quì, cusì cusì chì ùn aghju micca vedutu tutte l'alme sò sempre strappatu. Socu solu sò persone cum'è mè di i cinghje di sangue SCREAMS. A mo voce hè stata da u mo stessu gridannu comu scrivu in u dulore è u duluri. Ùn aghju micca chjutu per aiutà più, è ùn hè micca utilizzatu, ùn ci hè nimu quì chì hà qualchì compassione per tutta a mo tempesta.

U DOLORO è u soffrenu in questu locu hè soprappoli ughjettu. Cusì cunsuma u mo penseru, ùn pudariu micca sapè se ci era qualcosa altre sensazione per vene nantu à mè. U dulore hè tantu severu, ùn mai stops o ghjornu o notte. U giorno di i ghjorni ùn hè micca appare per via di a bughjura. Ciò chì pò esse nunda più di minuti o ancu parechji s'assumiglia parechji anni endless. U pensamentu di questu suffientu cuntinuendu senza fini hè più di quellu chì pò esse abbituatu. A mo mente ci passa cada vez más cun ogni momentu passatu. Sentu cum'è un zoppa, ùn aghju micca pensatu bè da chjappà in questa chjucheta di cunfusione. Purtantu ci sèrvere u mo spiritu.

U TARDI hè cusì bellu cum'è u dulore, forsi ancu worse. Ùn aghju micca vistu cumu a mo pristitu puderia esse qualcosa di questu, ma sò in paura constantemente chì pò esse in ogni momentu.

A mo bocca hè fresca, è sarà solu più cusì. Hè cusì seccu chì a mo lingua ciacca à u tettu di a mio bocca. Pigliu chì un anticu predicadore dicendu chì hè ciò chì Ghjesù Cristu enduitò cum'è chjappu in quella vechja crocifisso. Ùn ci hè nisuna salvezza, micca cusì cum'è una sola gota d'acqua per fretà a meva lingua minada.

Per aghjunghje più miseria à questu postu di tortu, Sapemu chì mi piacerebbe esse quì. Sò punitu solu per i mo fatti. U punizioni, u dulore, u pienu ùn hè peggiu più ch'è i beni meritava, ma admittendu chì avà ùn serebbe averà mai l'anguish that burns eternally in my miserable soul. Ùn aghju pietate per cumprannari i piccati per fà guadagnà tali destinazione horrible, odi u diavulu chì m'era arristavu, perch'ellu aduprà in questu locu. E quantu a socu hè una malvaganza inescuvule per crede cusì, odiamu u Diu stessu chì hà mandatu u so figliolu unicu per sparghje stu tortu. Ùn mai puderebbe culparà u Cristu chì suffrissiu è sfilicciatu è hè mortu per mè, ma odiò in ogni modu. Ùn puderà mancu cuntrollà i mio sentimenti chì socu esse malvagio, miserable è vilatu. Sò più malvagio è viliu dunu chì eru in a mo esse terrenu. Oh, Se avea solu avè intesu.

Qualcene tormentu terrenu seria assai megghiu di questu. Per fà una morte agonizante lenta da Cancer; Perchè in un edificio ardente cum'è vittimi di l'attacu di terroru 9-11. Ancu è ciuciutu à una cruci, dopu avè assicuratu cum'è u Figliolu di Diu; Ma à sceglie quì u mondu prisenti ùn aghju micca forza. Ùn avete micca quellu scelta.

Avà capitu chì u tormentu è u soffrenu hè ciò chì Ghjesù hà avutu per mè. Credu chì ellu hà patitu, bled è mortu per paià pè i mio peccati, ma u so duluri ùn era micca eternu. Dopu trè ghjorni si suscitò à a vittoria annantu à a tumba. Oh, ùn aghju criu, ma sfortunatamente, hè troppu tardu. Comu a canzetta d'invita vechja dice chì aghju scurdatu di tanti volte, sò "Un ghjornu dem Piazza".

Semu tutti cridenti in stu locu terribili, ma a nostra fede cumporta à nimu. Hè troppu tardu. A porta hè chjude. L'arbre hà cadutu, è quì hè ellu. In l 'inferu. Perdu sempre persu. No Hope, No Comfort, No Peace, No Joy.

Ùn cià micca mai a fine di u mo sufrimentu. M'arricordu chì l'altru predicadore cumu avete lettu "È u fumu di u so turmentu ascendendu per sempre è eternu: È ùn anu nuddu postu di nuvellu o nè"

E questu quarchi forsi lu cchiù bruttu di stu terribbili locu. Ricurdava. Mi ricordu di i servizii church. Mi ricordu di i invitazioni. Pensu sempre ch'elli eranu cusì cugini, cusì stupidu, cusì inutilità. Paria ancu chì eru troppu "duru" per questi affari. A vi tutte e diversità ora, Mamma, ma u mo cambiamentu di core ùn importa nunda in questu puntu.

Aghju vintu cum'è un dissinnatu, finta com'è stupidu, murì com'è stupidu, è avà devi soffre u turmentu è l'anguish d'un stupidu.

Oh, Mamma, quantu mi trovi assai i cunsulazioni di casa. Nun avà tornu novu a vostra carizzia tendenza in tuttu u mio culo. Ùn ci ne scuperte più dispunibuli o cibo in cucina. Nun sanu più novu quì u calore di a chimenea in una nuttata di l'invernu di ghiaccio. Avà u focu devuleghja micca solu questu quì u corpu perercivanu cun u praticatu, ma u focu di l'ira di un Danu Altru Diu cunsuma u mo seru internu cun una angustia chì ùn pò micca esse cumpresi in ogni lingua mortali.

Speru à passà per un pratendu verdu di primavera è vede i belli fiori, stannu di piglià in l'aranciu di u so perfume dolce. Invece, sò rassignatu à u ciauru ardente di sulciuri, sulphuru è un calore cusì intensu chì tutti l'altri sentiti dìcenu micca solu.

Oh, Mamma, cum'è un adulescente, aghju sempre odià d'avè à sente i scuzzuli è scurciate di i picciotti in a chjesa è ancu in a nostra casa. Pensu chì eranu cusì un inconveniente à mè, cusì una irritazione. Cumu sò longu per vede per un mumentu brevi unu di quelli carusi innocenti. Ma ùn ci hè micca un babu in Hell, Mamma.

Ùn ci hè micca Bibblies in Hell, mostru mamma. L'unicu scritture in i membri di i mura di i mali avianu quelli chì anu in e mo ore à l'ora dopu l'ora, u mumentu dopu u mumentu miserabbili. Ùn si ponenu micca cunsulazione in tuttu, però, è solu sirve per fate dunque un insinsatu chì eru.

Ùn era micca per a futità di elli Mom, altri pudereunu altri aligria à sapè chì ci hè una reunione di preghiera senza fini in l'infernu. Ùn importa, ùn hè micca Spìritu Santu per intercede in nostra noma. I preghieri sò tantu sughjetti, è mortu. Sò cose à nunda più di chianci per a misericòrdia chì tutti no sapemu mai risposta.

Vi avvisà i mo fratelli Mamma. Era l'anzianu, è pensavvi chì aveva esse "cool". Dunque ci dicenu chì nimu in Hell hè cool. Avete vi guidà tutti i mo amici, anchi i mio nimici, per paura chì vanu ancu à questu postu di turmentu.

Comu terribbili quandu stu locu hè, Mamma, vidu chì ùn hè micca a mo destinazione finali. Cum'è Satana ridi di tutti quì cusì, è cum'è a multitudine cunghjuntanu in stu festa di miseria, avemu sempre ricurdatu chì un ghjornu in u futuru, tutti seremu per esse ghjustificate per esse accputate prima di u Tronu di u Diu Omnighjenti.

Ddiu ampararete a nostra destinazione eterna scritta in i libri à veda à tutti i nostri travagliu malvaganti. Ùn avemu micca difendiatori, senza scusa, è nunda à dì salute per confessà a ghjustìzia di a nostra malfatta prima di u ghjutru supremu di tutta a terra. À appuntamentu prima di vultà in a nostra destinazione finali di u tormentu, u Lavu di u Focu, avemu averà guardà u face di quellu chì suffria avutu i torments di l'infernu chì pudemu esse mandatu da elli. Cumu avemu alluntanatu in a so presenza sèntina per sèntelu a pronunzia di a nostra damnazione, duvemu allora a mamma per vede tuttu.

Per pirduna per purtà u mio capu in la vrigogna, perchè ùn sia micca qualunqui puderà duverà annunzià u to fàccia. Avete da esse cunfurmatu in l'imaghjini di u Salvadore, è socu serà più di quì ponu stà.

Aghju aghju mandatu questu locu è unete à voi è tanti autri chì aghju cunnisciutu da i mio pezzi anni in terra. Ma sapemu chì ùn hè mai pussibile. Perchè ùn sapendu chì ùn pudere micca scappà di i turmi di u maleficu, dicinu cun làcrime, cun dulore è disperazione prufonda chì ùn pò micca mai esse scritta bè, ùn mai vogliu vede parechji volte. Perchè ùn avete un avè firmatu micca quì.

Hè Povera male per i Cristiani di Sò Spressione?

Oh, a notte nuttla di l'anima, quand'elle ci tennaru i nostri arpi nantu à i salute è truvate cunsulazione solu in u Signore!

A separazione hè dolorosa. Quale di noi ùn ha tristatu a perdita di un seru amatu, nè hà sentitu u so dolore avendu piantu in i so armi, ùn ne amà più i so amori è i so cumpagni è per sempre, per aiutà à travaglià i travagli di a vita?

Parechji sò passate per a vaddi quandu avete lettu questu. Puderete cuncernate, perchè un ghjornu perchè un cumpagnu stessu è sò avè avè avè travagliatu u scudo di a separazione, stupendose cumu si manca cù l'ore di longhu anticipu.

Sentemu a mancanza di a perdita in i nostri cori, quandu un amatoghju hè stata tolta da noi.

Sò pigliatu da voi per un pocu tempu in presenza, micca in coru ... Sò nostalgiu per u celu è anticipiamo a riunione di i nostri amati cum'è a nostra brama di un locu megliu.

U familiarità era tantu confortante. Ùn manca mancu fà facenu daveru. Chì ci sò e stampe chì ci anu tuppatu, i posti chì ci anu datu confort, e visithe chì ci hannu pussutu gioia. Avemu fermu à ciò chì hè preziosu finu ùn hè prutticu da noi spessu cù a profonda anguscia di l'anima.

A volte a so tristizza lavora nantu à noi cum'è l'ochju di l'oceanu chjappà nantu à a nostra ànima. Scuddemu di u so dulore, truvamu campagnolu sottu à l'ale di u Signore.

Avemu dava per menti in a valle di dolore s'ella ùn era micca per a manu di u nostru pastori à guidà ci à traversu e lunghe e longuette notti. In a notte oscura di l'anima, hè u nostru consolatore, una Presenza amorosa chì accede à u nostru dolore è in a nostra sofferenza.

Cù ogni lacrime chì cascanu, a tristura nudge us homeward versu u celu, chì nisuna morte, nè duluri, nè frattura hè cascata. Chjera potendu durà per una notte, ma giò chì vene à a mane. Duvemu in i nostri mumenti di u più profughtu dulore.

À l'aghju pricipitatu avemu anticipatu a nostra riunione cun alive quandu avemu da esse cù i nostri amici in u Signore.

A volte l'angoscia di a vostra anima vi vi moverà à e lacrime, ma abbracciarenu, ùn saperemu micca casa. L'ambitu di u vostru coru accumarà solu a vostra relazione cù u Signore. Ciò ùn hè micca pussibile se ùn avessi camminatu per a valle di dolore.

"Beate quelli chì piangevanu, perchè saranu cunsulati". ~ Matti 5: 4

Perchè u Signore benedite u mantene tù tutti i ghjorni di a vostra vita, finu à chì ghjè in a presenza di u Signore in lu celu.

Ci hè una vita dopu a morte?

Ogni ghjornu, migghiara di e persone piglianu a so altezza finale è trasaltenu in l'eternità, in u celu o in l'infernu. Ancu s'è no avemu mai sapendu i so nomi, a rialtà di a morte succeci ogni ghjornu.

Chì ghjè u mumentu dopu chì murite?

U mumentu dopu chì murite, a vostra alma partire temporaneamente da u vostru corpu per esse ghjustu a Resurrección.

Quelli chì pusonu a so fede in Cristu serà purtatu da l'angeli in a presenza di u Signore. Avà hè cunsulatu. Absent from body and present with the Lord.

Intantu, unbelievi chì avè in Ghjerusalemme per u Judiciale finali.

"E in infernu, elleva i so ochji, è in i turmenti ... È chianciavvi, è disse: Abràhamu, aghju pietà di mè, è mandà à Làzaru, perchè perchè l'impegnu di u so dettu in l'acqua, è cresce a mo lingua; Perchè sò turmentatu in questa chjamata "~ Luke 16: 23a-24

"Allora u pòrtanu tornarà à a terra cum'è: era chì u spiritu tornarà à Diu chì dete." ~ Ecclesiastes 12: 7

Eppuru, avemu aghjustatu a perdita di i nostri amici, avemu a tristezza, ma micca cum'è quelli chì ùn anu micca spiranza. "Perchè s'è crede chì Ghjesù hè mortu è riseddu novu, ancu ancu elli ancu quellu chì dorme in Ghjesù, Diu farà piglià cun ellu. Allora noi chì anu vintu è si ferma sò atturciati cù e nuvuli, per scuntate à u Signore in l'aria: cusì ci hè sempre cun u Signore. Perisce chì cunfurmanu l'altru cù sti paroli "~ 1 Tessitegiani 4: 14, 17-18

Mentre chì u corpu di i incréciate reste restu, chì pò fathom i turmenti chì hè avè travagliatu ?! I so spirti spiruti! "Infernunu di sopra sottu hè spustatu per tè per cun meetà à a vostra vene ..." ~ Isaiah 14: 9a

Unprepared hè ellu à scuntrà à Diu!

Ancu s'ellu ci chianta in u so tormentu, a so prichera ùn prupone nimu cunfortu, perchè un grandiu golfu hè fiscatu quandu nimu pò passà à l'altru cantu. Sula solu in a so miseria. Sula in i so ricordi. A flama di a speranza sempri estinta di veda i so amori.

À u cuntrariu, priziosa à a vista di u Signore hè a morte di i so sante. Scurtati da l'angeli in a presenza di u Signore, sò cunsulati. I so prucessi è u patiremu passanu. Invece chì a so presenza seranu missu in prufonda, anu a sperione di vedenu i so amori.

Ci hè u Matrimoniu in Cielo?

“Ma ùn vulete micca esse ignoranti, fratelli, per quelli chì dormenu, perchè ùn duchite micca, cum'è quelli chì ùn anu micca speranza. Perchè, s'ellu crede chì Ghjesù hè mortu è ghjè rinvivitu, cusì chì ancu chì dormenu in Ghjesù sia purtatu da Iddu.

Chì u Signore, quellu chì hè quellu, ghjunghjerà da u celu cun un ghjudicciu, cu a voce di l'arcangile, è cù a tromba di Diu; è i morti in Cristu saranu primissimi:

Allora chì noi stà vivi è rimanemu ghjunghjemu cun elli in i nuvuli per scuntrà à u Signore in l'aria: è saremu sempre cun u Signore. Perchè cunsulate uno à l'altru cù queste parole. "~ 1 Thessalonians 4: 13-14, 16-18

Parechje persone si dumandavanu cume si giranu da a tomba di i so amati, “Cunnosciaremu i nostri amati in u celu”? "Avemu da vede torna a so faccia"?

U Signore capisce a vostra pena. Abbia purtatu e nostri dolori ... Perchè hà chjappatu à a tomba di u so caru amicu Lazarus ancu s'ellu sapia chì u so pussia righjunghje in pochi minuti.

Ci era parlu cunsulatu à i so amici amati.

"Sò a risurrezzione è a vita; quellu chì crede in Miu, ancu s'ellu era mortu, vivrà." ~ Giuvanni 11: 25

Avà, avemu sofnimentu per quelli chì dormenu in Ghjesù, ma micca cum'è quelli chì ùn anu micca speranza. Perchè in a risurrezzione, Diu porterà cun Ghjesù quelli chì dormenu in Ghjesù. A nostra amicizia hè una durabile. Continua per sempre.

"Perchè in a risurrezione ùn si marianu micca, nè sò date per un matrimoniu, ma sò cum'è l'ànghjuli di Diu in u celu." ~ Matteu 22: 30

Benchì u nostru matrimoniu terrenu ùn sia micca sustinutu in u celu, i nostri rapporti saranu puri è sani. Perchè hè solu un ritrattu chì hà servutu u so scopu finu à i credenti in Cristu saranu sposati à u Signore.

“E Giovanni vene a cità santa, a Nova Ghjerusalemme, scendendu da Diu da u celu, preparatu cum'è una sposa adornata per u so maritu.

13 È aghju amparatu una gran voce da u celu dicendu: Eccu, u Tàbulu di Diu hè cù l'omi, è ellu hà da stà cun ellu, è saranu u so pòpulu, è Diu u Sottu sarà cun elli è u so Diu.

È Diu sàffatu tutte e lacrime da i so ochji; perchè ùn ci sarà più morte, nè dolore, nè plagnà, perchè ùn si capisce micca dolore; perchè e cose anziane saranu passate. "~ Revelazione 21: 2

Ora chì sò salvatu, ciò chì hè prossimu?

Avà chì avete cridutu in l'Evangelu: chì Cristu hè mortu per i vostri peccati sicondu l'Scrittura, fù intarratu è risuscitatu u terzu ghjornu secondu a Scrittura (1 Corinthians 15: 3-4) è avete dumandatu à Ghjesù Cristu per pardunà u vostru i peccati, chì duvete fà?

U primu ciò chì ci hè bisognu à fà una Bibbia se ùn avete micca unu. Ci hè una quantità di traduzzione precisa e precisa di fà cumprenda.

Poi sviluppate un pianu sistemicu per a lettura di a Bibbia. Ùn puderiate micca iniziare nisun altru libru in u mezu è dopu saltu da un postu à un locu, allora ùn fate micca cu a Bibbia.

A Bibbia hè una recita di libri 66. Quattru d'elli, chjamati Evangelios, dicenu di a vita di Ghjesù. Fighjatu à leghje quattru di elli in questu ordenu, Marc, Lucu, Matteu è Ghjuvanni è poveru leghje per u restu di u Novu Testamentu.

U sicondu ciò chì ci hè bisognu à piglià à cumincià à pricà. Praying is just talking to God, è mentre ch'ellu deveru esse rispittendu, ùn avete bisognu di utilizà un linguaghju speciale.

A Preghera di u Signore in Matti 6: 9-13 hè un gran mudellu per a preghiera. Grazie à Diu per ciò chì hà fattu per voi. Ammustate à ellu quandu u peccatu è dumandate a Cuntata di perdonarvi. (Chì promette chì vulè.) E dumandate à Diu per e cose chì avete bisognu.

A terza cosa chì avete bisognu di fà hè di truvà una bona chiesa. E belle chjese inseganu chì l'intera Bibbia hè a Parola di Diu, parlate perchè Ghjesù morisse in a croce, è sò pieni di boni persone chì a so vita hè cambiata per a so pussibule.

L'evidenza più evidente chì una persona hè in una vita cambiante relazione cù Ghjesù Cristu hè cume trattanu e persone. Cristu disse: “Di quessa, tutti l'omi sapranno chì sì mo mè discepuli, se amate unu l'altru.” - Giovanni 13: 35

Sì a chiesa hà studiu biblica o Classes di l'Ecumenicci per i novi cristiani, pruvate d'assiste Ci hè parechji cumbuglii chì anu apreendu cum'è per avè sapè à Diu solu. Ddiu un prugettu di voi.

Ghjesù hà dettu: "Sò venutu perchè anu a vita, è abbia avè a pienezza". Diu "ci hà tuttu ciò ch'e ne hè bisognu di vita è di pietà per mezu di a nostra cunniscenza di Lui. Quellu ci ha chjamatu per a Sua propria gloria è a bontà. "2 Peter 1: 3

Quandu avete lettu a vostra Bibbia, prege è intarvettenu in una bona cresia, Diu hà da cumincià à cambià a vostra vita in manere ch'è mai hà sunnutu era pussibuli è fassi l'amore è l'alegria è a pace è u propriu sensu.

Diu Diu vi benedisci quandu u seguite.

A prova di a risurrezione per a natura

(Una lettera à un cunnatu afflitta à a perdita di a so moglia)

Bonghjornu,

Sta lettera hè finuta da u mumentu. Hè volutu dà scrive finu da quandu Alba passò per dà à sapè ciò chì credu di Diu è di u Cielo. Aghju tempu di spiegà cose in persona per cusì hè cusì più faciule ponu e mo riflessioni nantu à a carta.

Credu sicuramente in Diu. Hè Diu u Padre, u Figliolu (Ghjesù) è u Spìritu Santu. Hè unu è u listessu, cum'è un ovu hà parti 3, a conchiglia, i bianchi è u tu vitellu (parti 3 ma uguale 1 è uguale). Una persona hà un corpu, una anima (a personalità) è un Spiritu (a parte chì pò risponde à Diu). Ùn pudemu micca vede l'anima o u spiritu, ma hè sempre una parte di noi.

Sò sempre assai entusiasmatu da a natura. A Bibbia ci dice molte cose affascinanti di a natura chì ci aiutanu à capì megliu a Bibbia. Speru chì avete una Bibbia di King James. Sì ùn fate micca pudete ottene unu quasi ovunque. Quandu si sente à Shakespeare quandu avete luu ma quantu più fate u più ti ne ne abituà à u.

Unu di i mo versi preferiti in a Bibbia hè Rumani 1: 20 "Perchè e cose invisibili di ellu da a creazione di u mondu sò chiaramente vistu, essendu capitu da e cose chì sò fatte, ancu a so putenza eterna è a so putenza eterna; accussì chì sò senza scusa ”, perchè u versu ci dice chì osservendu a Creazione ùn si pudemu micca cunnosce chì ci hè un Diu.

Ùn pò mai fà passà a bellezza di a ragnetta. Hè cusì artisticamente perfetti. I teli sò diversi trà a so specie è listessu bellu. U fattu chì a spider sapi abbastanza chì spinanu i so filari intornu à un altru insettu o paraliscili cù u so propiu velenu accussì à nutre stissa hè accussì sorprendente. Nisunu hà mai avutu à insegnarli cumu. Diu hà messu in istintu quellu istintu.

Basta pensate à i bellissimi fiori chì Diu hà criatu è e so fragranze chì danu. Ci hè una tale varietà! Sò chì e persone anu vintu cun novu tippu in l'anni, ma sò stati da a piantina chì era prima messa da Diu.

Pensate à l'arburi è à e fatti chì travagliano. Rappresentanu e tappe di a vita di e persone. A seme (quandu eramu belli), E verdi fughjanu (a crescita quandu si studia). I cambiamenti di culore (cume avemu ghjunto a maturità) è e foglie cadute (quandu noi mossi). Questu ùn deve micca esse a fine di u sì. Rivelazioni 22: 14 ci dice chì Diu hè l'Arbre di a Vita è chì, s'è l'Accessu, credemu in ellu, vivremu cun ellu per sempre. Beati quelli chì facenu i so comandamenti, affinch'elli anu dirittu à l'arburu di a vita, è puderanu passà per e porte in a cità.

Amu l'esempiu di una ghenda. A ghenda hè seppi in a terra. Perdi u so coppiu è diventa un bellu arburu. A ghenda si hè andata è in u so locu ci hè un arburu novu. Quandu uccidemu, i nostri corpi sò messi in a terra ancu ma Diu ci darà i nostri corpi novi, chì sò assai più grandi di i nostri vecchi cume a quercia hè più grande di u ghianta.

U sole in u celu hè una bella foto di Diu, perchè tutti sacciano chì u sole hà sempre stati quì da u principiu è chì avemu fiducia chì quì ghjè quì finu à a fine di u tempu. Ancu s'ellu ci hè solu un solu sole, sapemu chì ghjunghji in ogni parte di u mondu è da dà à a terra ciò chì deve necessariamente sopravvivere, ancu à a parte più remota di a terra. À u listessu hè solu un Diu. Hà primatu, chiunque simu o induve vivemu, o quant'è micca assai significativu, credemu, Petru 5: 7 dice: "Stendu tutta a to cura nantu à ellu; chì persenta per voi.

I love Matthew 6: 25 & 26. Diu ci racconta cume l'uccelli di u Sò sò curati da Lui, ùn ne anu micca preoccupatu perchè Iddu piglia ancu di noi.

Una di e mo cose preferite da vede hè l'arcardu. Quandu si vede l'arcu pienu, hè perfettamente furmatu è i colori so vividi. Nisun omu avia mai pussutu fà una cosa bè bella. Ùn pudemu micca fà da Diu.

Genesis 1, tuttu u capitulu racconta di a Sua creazione. Ci sò ancu di guardà un pocu di a creazione di Diu per insegnarci cume esse. Proverbi 6: 6 ci dice d'osservà a formica per mostrani chì duvamu occupatu. »Vai à l'antica, pigri; arricchite i so modi, è sì. »Anu un mancu per insegnarli à travaglià; ancu sapenu cumunisce i so cibo è cura per se stessi, cum'è quasi tutti l'animali puderanu fà.

Un esempiu di vita dopu à a morte chì vene in mente hè semenza di giardinu. Se mettete una semina in a palma di a to manu o metti u pianu nantu à un tavulu, resterà sempre un seme. Quandu si mette quella semina in a terra è l'acqua hè, a vecchia cascata sarà lasciata ind'è e nascente hè una nova pianta vivu. Quandu si pianterà a semenza, avemu fede chì vene à a vita. Avemu speranza chì cresce. ”Ora a fede hè a sostanza di e cose sperate, a prova di e cose chì ùn sò micca viste. Ebrei 11: 1 & 3 - Sti versetti 2 hanno una bona definizione di fede cù a creazione di Diu.

U semu di carota mi stupisce. Hè guasgiu nantu à a dimensione di un grana di pimentu. E vedendu quì mi pari quasi impossibile chì puderia diventà una carota. È dopu ci hè u beddu culore troppu. "Perchè à Diu ùn ci hè nunda di impossibile". Luca 1: 37

A papà hè un'altra creatura affascinante in natura. I culori è i disegni è e tappe chì diventaru unu è rimarcate. Sò chì vederemu Dawn sempre e ella sarà sana è ùn invecherà. Vedemu parechje di i nostri amati chì si sonnu in Ghjesù davanti à noi è chì noi ùn seremu micca mai separati da elli. Sì sò stati nascuti solu per moriri, ùn ci vulia un sensu. Rumani 8: 18 dice: "Perchè pensu chì e patrimoniu di stu tempu ùn sonu micca degne di esse paragunati cù a gloria chì si pò rivelà in noi." A Bibbia hè un Libru chì hà fattu da generazioni à generazioni è continua à leghje. da e persone intornu à u mondu ancu oghje. Ebrei 13: 8 dice: "Ghjesù Cristu u mo ieri, è ghjornu è per sempre".

John 3: 16 hè un versu assai pupulari per spiegà u via à a salvezza. Perchè Diu hà amatu tantu u mondu, chì hà datu à u so Figliu solu, quellu chì crede in ellu ùn perì, ma abbia a vita eterna. Diu ha mandatu u Sò Figliu (Ghjesù) à a terra per esse natu è un zitellu cum'è noi, ancu senza peccatu, è mori in a croce cum'è un sacrifiziu per i nostri peccati. Tutti siamo peccatori è meritu mori. Ma Diu hà pietà di noi è mandò u Sò Figliu à piglià a punizione per noi. Iddu muriu è si alzò di novu, cum'è una semina si mori è una nova vita esce. Moriremu un ghjornu, ma se crede in Diu è chjassi à Lione per pirdunu i nostri peccati, ci purtarà una vita nova un ghjornu cun un corpu chì ùn morirà o si ammalà. Ùn sarà micca meravigliosa!

Aghju a paci in u mo core di a prospettiva di mori perchè sì ch'ellu mi farà risurrezzi cù novu vita eterna.

Vi mandu quì u Libro di u Diu Reale. Prova è Prumesse è u paperu di a Farfalla sperendu chì mette e cose chjaru per voi. Sò sicuru chì cunnoscete e tappe di a pappa ma vi aiuterà ancu à vede u aspettu spirituale di questu ancu.

Aghju pussutu cuntestà cù cose diverse di a natura è cumu si tratta in un modu spirituale.

Se legiate a Bibbia per piacè ùn scurdate micca di pruvà à capisce solu. Ùn hè micca una storia longa continua - Ci sò 66 Libri in a Bibbia, scritti da diversi persone chì sò state inspirate da Diu. Ogni volta chì vede a scrittura in stampa rossa, sò parole scritte da Ghjesù stesso.

Speru chì questu ti aiuta. Crede in u Signore Ghjesù Cristu è sarete salvu. Atti 16: 31. Ti pregu pensu à oghje è micca dà bè per un altru ghjornu perchè nisunu di noi sapenu s'ellu ci hè un dumani appena cum'è Dawn. Fortunatamente crede.

Hè sempre bè parlà cun voi. Amuri, a to surella, Robin

Studia biblica relativa: Job 38-41

Cosa ci sò i nostri rapporti in Cielo?

“Ma ùn vulete micca esse ignoranti, fratelli, per quelli chì dormenu, perchè ùn duchite micca, cum'è quelli chì ùn anu micca speranza. Perchè, s'ellu crede chì Ghjesù hè mortu è ghjè rinvivitu, cusì chì ancu chì dormenu in Ghjesù sia purtatu da Iddu.

Chì u Signore, quellu chì hè quellu, ghjunghjerà da u celu cun un ghjudicciu, cu a voce di l'arcangile, è cù a tromba di Diu; è i morti in Cristu saranu primissimi:

Allora chì noi stà vivi è rimanemu ghjunghjemu cun elli in i nuvuli per scuntrà à u Signore in l'aria: è saremu sempre cun u Signore. Perchè cunsulate uno à l'altru cù queste parole. "~ 1 Thessalonians 4: 13-14, 16-18

Parechje persone si dumandavanu cume si giranu da a tomba di i so amati, “Cunnosciaremu i nostri amati in u celu”? "Avemu da vede torna a so faccia"?

U Signore capisce a vostra pena. Abbia purtatu e nostri dolori ... Perchè hà chjappatu à a tomba di u so caru amicu Lazarus ancu s'ellu sapia chì u so pussia righjunghje in pochi minuti.

Ci era parlu cunsulatu à i so amici amati.

"Sò a risurrezzione è a vita; quellu chì crede in Miu, ancu s'ellu era mortu, vivrà." ~ Giuvanni 11: 25

Avà, avemu sofnimentu per quelli chì dormenu in Ghjesù, ma micca cum'è quelli chì ùn anu micca speranza. Perchè in a risurrezzione, Diu porterà cun Ghjesù quelli chì dormenu in Ghjesù. A nostra amicizia hè una durabile. Continua per sempre.

"Perchè in a risurrezione ùn si marianu micca, nè sò date per un matrimoniu, ma sò cum'è l'ànghjuli di Diu in u celu." ~ Matteu 22: 30

Benchì u nostru matrimoniu terrenu ùn sia micca sustinutu in u celu, i nostri rapporti saranu puri è sani. Perchè hè solu un ritrattu chì hà servutu u so scopu finu à i credenti in Cristu saranu sposati à u Signore.

“E Giovanni vene a cità santa, a Nova Ghjerusalemme, scendendu da Diu da u celu, preparatu cum'è una sposa adornata per u so maritu.

13 È aghju amparatu una gran voce da u celu dicendu: Eccu, u Tàbulu di Diu hè cù l'omi, è ellu hà da stà cun ellu, è saranu u so pòpulu, è Diu u Sottu sarà cun elli è u so Diu.

È Diu sàffatu tutte e lacrime da i so ochji; perchè ùn ci sarà più morte, nè dolore, nè plagnà, perchè ùn si capisce micca dolore; perchè e cose anziane saranu passate. "~ Revelazione 21: 2

Quali sò l'efetti di a Pornografia Vigilante?

Caramata anima,

Fighi parlà à u to core per un mumentu .. ùn sò micca quì per ti condemnà, o per ghjudicà duve sì stato. Aghju capitu quantu hè faciule per esse pigliatu in a rete di pornografia.

A tentazione hè in ogni locu. Hè un prublema chì avemu tutti davanti à. Ogni ghjornu ci hè l'entessione di ciò chì vedemu in televisione, in film, o in Internet.

Pò esse parechje una cosa petite per vede quellu chì hè piacevule à l'ochju. U problema hè, circadandu turne in lust, è lusting hè un desideriu chì ùn hè mai satisfied.

“Ma ogni omu hè tentatu, quandu hè attiratu da a so brama, è seduce. Poi quandu a brama hà cuncipitu, produce u peccatu, è u peccatu, quandu hè finitu, hà da fà a morte. ~ ~ Ghjacumu 1: 14-15

In spessu, questu hè chì si basa un ànima in u web di pornografia.

E Scritture trattanu questu prublemu cumunamentu ...

“A vi dicu, chì quellu chì guarda una donna per desiderà d'ella, hè cuminciatu à l'adulteru in a so cuore.”

"È chì u to ochju dirittu ti inziende, smarrate è scartateli; perchè hè bè per voi chì unu di i vostri membri perdi, è micca chì u to corpu sia ghjustu à l'infernu." ~ Matteo 5: 28-29

Satan sapi u nostre tentazione. Utilizza assai imagine è penseri seducenti per seducà in a so web. Intrètemos intriga. U nostru interessu porta à un caminu apparente inutile, finu à ch'ella diventa un roupeu in a nostra vita.

Satana vede a nostra lotta. Ride di noi deliriously! “Sì ancu diventatu cusì cum'è noi? Diu ùn pò ghjunghje oghje, a vostra anima hè fora di a so portata.

Molti morenu in a so attacca, altri in questu a so fede in Diu. Ùn sò micca partutu da a so grazia? A so manu si pesa finu à mè?

I nostri momenti più furtivi sò quandu ci restanu soli, sò fatti bramà da i nostri propri pensamenti lussuriosi. Flirtu cun a tentazione quandu avemu da fuggire. "Ciò chì hà da fà?"

I so mumenti di piacè sò scarsamente illuminati, cume a sonnità si mette in u fallimentu. Hè micca quant'è in furia ghjunghjite, a grazia di Diu hè più grande ancu. U peccatore cadutu Egli desira salvà, Egli allargarà a so manu per tene u vostru.

Ciò chì succede dopu a morte?

Ogni ghjornu, migghiara di e persone piglianu a so altezza finale è trasaltenu in l'eternità, in u celu o in l'infernu. Ancu s'è no avemu mai sapendu i so nomi, a rialtà di a morte succeci ogni ghjornu.

Chì ghjè u mumentu dopu chì murite?

U mumentu dopu chì murite, a vostra alma partire temporaneamente da u vostru corpu per esse ghjustu a Resurrección.

Quelli chì pusonu a so fede in Cristu serà purtatu da l'angeli in a presenza di u Signore. Avà hè cunsulatu. Absent from body and present with the Lord.

Intantu, unbelievi chì avè in Ghjerusalemme per u Judiciale finali.

"E in infernu, elleva i so ochji, è in i turmenti ... È chianciavvi, è disse: Abràhamu, aghju pietà di mè, è mandà à Làzaru, perchè perchè l'impegnu di u so dettu in l'acqua, è cresce a mo lingua; Perchè sò turmentatu in questa chjamata "~ Luke 16: 23a-24

"Allora u pòrtanu tornarà à a terra cum'è: era chì u spiritu tornarà à Diu chì dete." ~ Ecclesiastes 12: 7

Eppuru, avemu aghjustatu a perdita di i nostri amici, avemu a tristezza, ma micca cum'è quelli chì ùn anu micca spiranza. "Perchè s'è crede chì Ghjesù hè mortu è riseddu novu, ancu ancu elli ancu quellu chì dorme in Ghjesù, Diu farà piglià cun ellu. Allora noi chì anu vintu è si ferma sò atturciati cù e nuvuli, per scuntate à u Signore in l'aria: cusì ci hè sempre cun u Signore. Perisce chì cunfurmanu l'altru cù sti paroli "~ 1 Tessitegiani 4: 14, 17-18

Mentre chì u corpu di i incréciate reste restu, chì pò fathom i turmenti chì hè avè travagliatu ?! I so spirti spiruti! "Infernunu di sopra sottu hè spustatu per tè per cun meetà à a vostra vene ..." ~ Isaiah 14: 9a

Unprepared hè ellu à scuntrà à Diu!

Ancu s'ellu ci chianta in u so tormentu, a so prichera ùn prupone nimu cunfortu, perchè un grandiu golfu hè fiscatu quandu nimu pò passà à l'altru cantu. Sula solu in a so miseria. Sula in i so ricordi. A flama di a speranza sempri estinta di veda i so amori.

À u cuntrariu, priziosa à a vista di u Signore hè a morte di i so sante. Scurtati da l'angeli in a presenza di u Signore, sò cunsulati. I so prucessi è u patiremu passanu. Invece chì a so presenza seranu missu in prufonda, anu a sperione di vedenu i so amori.

Cosa succede à u Meu Baby Miscarried?

"... Andaraghju versu ellu, ma ùn ùn turnarà micca à mè". ~ 2 Samuel 12: 23b

U mo preziosu babbu ... U mio core di frebba sulla eterna, fate u tesoru di u mo core! Ti capisce u vostru dettu vicinu à a moia fermu ùn vole micca di partì. Aghju caritati a so gatta finta d'ochji. I vostri ochji fighjulanu bè in a mioia. U so rinfrescante di vita si scachju, pareva prima di u tempu.

A tozza dolce tocca i cori di parechji. A vostra presenza sempre persiste. Aghju pigliu un'altru novu in u celu, ma avà sò in l'armata di Ghjesù.

I sguardi guardianu u nivicinu versu u celu cù e làcrime streaming down my face. "Tenete cura di u mo preziosu babbu finu à avè vistu a fàccia".

L'amuri di Diu avia parmettutu di l'pacìssimu carcu u mio core. Puderete sughjettu u coru di l'angeli strumming his arpels angèliche!

Dìite à mamma per mè Ghjesù hà avutu salvatu di parechji tempestali. Hè a gràzia di Diu nantu à l'innocent chì Hà ricuminatu in i so bracce.

Perchè sò sottu à l'ale di a so prutezzione. Aghju reachu a Land Promised Land! U Ghjesù ami i zitelli per esse hè u regnu di u celu.

Perchè Diu hè u suvrani in a so salvezza Chì ellu quellu chì hà fattu. Ellu riceve quelli chì morse in fiori chì ùn anu micca bisognu di u so propiu.

Ùn ci hè micca tristezza quì, nè duluri ... a risata benzina ciene l'aria! Ci hè una multitùdine di ànghjuli, mommy, ci hè figliolu in ogni locu!

I figlioli di u Diu tutti circunna, stalla à i so ghjinochji. Ogni annu di elli sò preziosi perchè u regnu di u celu appartene à queste.

A morte di un zitellu hè straining, u duluri più penoso chì duvemu purtà. Sò sottu à l'ale di u Signore, caru mamme, sì in u so amori.

U so amori isciutu da l'altures di u celu per righjunghja per a so manu per affaccià a mioia. "Aghju pigliatu in u celu, u mo preziosu bè chì Diu m'hà chjamatu a casa un pocu!"

I vostri labbre chjamate mommy, hè a musica à i mo ore! Avaraghju a so cumpagnia di i so cumpagnie ... quandu quì aghju intricatu cusì vicinu.

Ghjesù disse: "... Sperate chì i zitelli ani venutu à mè, è ùn odiavenu micca; perchè di questu hè u regnu di Diu". ~ Mark 10: 14b

"Oghje hè U ghjornu di Pregnant and Children's Remembrance. Oghje, u mo core s'hè cunsideratu chì hè stata impiegata numerosi volte à solu solu u pensamentu di u nostru ange, Ryley, ma ancu à u pensamentu di u mio figliolu d'ànghjulu è nebbia, è di l'ànghjuli di l'amichi d'amici.

U mo core salute, è aghju pututu capì per quale Diu hà pigliatu i nostri babici cusì prestu.

Ma puru sò ricurdatu di un versu chì avete lettu à un pocu tempu chì m'hà aiutatu: Ecclesiastese 4: 3 "Ma megliu di quantu hè quellu chì ùn hà mai natu, chì ùn hà micca vistu u male chì hè fattu sottu u sole. "(NIV) Eppuru ùn anu pussutu riceve à Ryley, Diu hà tenutu u nostru babbu in i so bracce è hè cura di Ryley, mentri noi quì nantu à a Terra piglià u nostru babbu in a strada. Quale hè chì puderia esse un pruduttore mejoratu per a nostra Ryley chì l'quellu chì a cura di noi?

"Un annu ghjornu, l'aprili 6th, 2017, avemu perde unu di i nostri ziteddi. Avemu avutu cunnosce chì eranu allungati parechji settimani dopu, è aghju avutu l'attaccu di pane di ogni ghjornu. Ma questa matina, era pitta d'esse avutu mai. Ùn pudia micca funziunalità. Ùn pudete micca preparà pè u travagliu. M'arrizzò, è ùn sapia chì qualcosa era sbagliatu. Sapiu chì qualcosa ùn era micca ghjustu cù a gravidenza. Aghju stabilitu una cuntagliu cù u me duttore, è urdinò i teste di sangue è l'ultrasound. L'ultrasound ùn esse micca per un paru di simani, ma s'assumigliava chì tuttu seria bella. U mo travagliu di sangue veni torna cù tuttu ciò chì hè aggradèvule, in più di un nivellu di vitamina D assai bassu.

Avìa ottu ott'anni quandu avemu avutu l'ultrasound. Prima di avà dimostratu chì avemu avutu un solu babbu sanu. E dopu ci anu dicentatu chì avemu avutu perch'e un ziteddu à circa 6 sette, chì era u stessu ghjornu chì m'era svancatu è ùn pudia micca funzionà. Epparìbulu instantamente chì avemu avutu perde u nostru babbu di quellu ghjornu.

Ùn pudianu aiutà, ma dumandassi subitu perchè Diu avia pigliatu u nostru babbu. Ma dopu, in l'annu dopu, aghju avutu perchè! In questu annu, aghju amparatu è cunnisciutu parechje altre donna chì anu persu i so babies. E questu dolore chì Diu hà avutu avè l'aiutu hà aiutatu à pudè caminari cù issi donne è aiutanu cù u so dulore. Ogni vota aghju intesu di unu, aghju avutu u so dulore è u mo dulore.

E ora, u nostru babbu sanu hè 4 mesi. Aghju pigliu per piglià u mo preziosu ogni notte. Ci hè parechje chì ùn puderebbe aiutà ma maravigliate tuttu ciò chì avissi statu cum'è s'ellu avia avutu pussutu averebbe figlioli. Ma avà, aghju aghjunatu per u mo figliolu.

Certe volte, quand'è aghju avutu per dolore, ùn capì micca perchè Diu ùn face ciò chì Avarà. Ùn vidu micca a so stampa completa. Eppuru, certi volte un annu, certi anni, in u futuru, avemu da verificà perchè Diu hà digià passatu stu dulore. A maiò parte di u tempu, hè questu pudemu cunnetta cù e persone. Hè da manera chì pudemu cammarà vicinu à e persone chì passonu per u stessu dulore chì avemu fattu, è aiutanu à traversu u so dulore.

Hè statu un annu, è ancu s'ellu ci hè u mo dulore hè forte, u mo Ddiu hè più forte, è aghju scrittu perchè ellu hà pigliatu u nostru anghjulu. Trovu un versu chì m'hà aiutatu à mezu à quelli di i ghjorni più difficili. Ecclesesi 4: 3: "Ma a più bona furtuna di tutti sò quelli chì ùn sò micca nati. Perchè ùn anu vistu tuttu u male chì hè fattu sottu u sole. "(NLT). U nostru ange anu hè tenutu da u Diu di grande è putente. Ryley ùn cunnosci micca u dolore di cori, o u sensu di tristezza. Ryley hà cunnisciutu a felicità, è hà cunnuscenu u sensu di essendu tinutu da u nostru Salvadore. Pensate chì hè quella chì mi aiutanu à stu anniversariu. U nostru Ryley hè in u celu, è ghjucatu cù tutti l'altre angelo babies. Un ghjornu, aghju da piglià a Ryley. Ma per avà, sò chì Ryley hè salvu in i braccia di u nostru Salvadore, è ùn pò micca esse rimessi ".

Cosa hè u celu?

L'ànghjuli sò intruti è fàtinu à a presenza di Diu, caru mamà. Mi cumportanu cum'è di voi fà quandu dorme. Mi svegnu à e braccia di Ghjesù, quellu chì deti a so vita per mè!

Hè cusì cusì cusì cusì, mama; cusì bella cum'è sempre hà dichjaratu! Un fiume purdu di l'acqua di a vita, chjara cum'è cristallu, da u tronu di Diu.

Cusì trè triste cù u so amore era, cari mammi! Puderete a mo gioia per vede Ghjesù in fronte! U so sonnu - cusì cen ... A so faccia - cusì radiante ... "Benvenuto à a casa u mo figliolu!" Ellu hà dichjaratu.

Oh, ùn hè triste per mè, mòviu. Pudete corse è salta à ballà è cante! Mi sentu accussì luminosu nantu à i mio pede cum'è un sognu, mamma! A voti riri comu ballava in presenza di l'angeli. A malidizioni di a morte hà perditu a so sting.

Oh, ùn chianci micca per mè, mòviu. I vostri brivittati sò cum'è a chjaia d'istati. A morte hè tristezza cù a so separazione. Chianci for a while, ma micca cum'è quelli chì chiancianu in vain.

Ancu Dientinu m'hà chjamatu a casa cusì tempore, cù parechji sogni, tanti canzone per unsung, sò in u vostru core, in i vostri ricordi ricordi. I manca avemu avutu ti purtaranu in modu.

Ai scurdate di a mamma, quandu, in quandu beddu, mi prumetti in u so lettu? Avete tell me storii di Ghjesù è l'amori Hà avutu per noi.

Fighjulatu in a vostra parolla è disse: cum'è lettu à mè da a candela. "Speranu li l'ànghjuli venenu à purtassi me casa, mamma?" E rirennusi intrebatu, ridì à i mio capelli. "Iè, u mo anghjulu pocu, ma avete esce. Fiducià in modu chì u vostru Salvatore, è in u so sangue chì era spusatu per voi.

In i ghjinochje cupulonu vi pricate per mè, una lagrimata splashed down your cheek. "Ci hè stata una tear mama?" Vi dumandu babbu. Mi vede à mè. Un suspiru di dèvule scappò di i vostri labbre ... cumprendu i vostri pinsamenti ... "Sì, u mo ànghjulu pocu, lacrimi in u mo coriu l'acqua e mo pricure". Dissi in leguminu, basgiami ghjornu bonu.

M'arricordu di ddi noti, mama ~ e vostre tesoru storii. Cumpagnu di mammi chi aghju intritu in u mo core. In a bughjura l'accurzzione di a porta di u babbu face a so borra à a notte. Per mezu di i muli finti, aghju intesu di scena. Un ànghjulu chianci, a mio mamma. "Avete a cura di a mamma ..." Dumannu dumane in bè, regu so preghje cù e lacrimi.

Quella notte quandu pricava per mè, aghju avutu per e ghjinochji. A luz di a luna cuddatu nantu à i chjudi di lignu chì aghju dumane à Diu salvà. Eppuru ch'e ùn cunniscia micca ciò chì dicenu prima, mi ricordu di ciò chì dicenu. Pricate da u vostru core, caru miu, dissi di tene voltu à a porta per lascià.

"Carusu miu, sò un piccatore. Purtroppu per i mo peccati. Sò scemu chì eranu accussì significati à voi quandu chjappàvanu à l'arbre. Venite à u mo core, Signore Ghjesù, è devi avè l'ànghjuli, pigliate à u celu cun voi. È Ghjesù, staiu intesu a mamma parlendu. A vista mentre ella dorme. Perdà daddy per esse mean, perchè m'avete pardunatu. In u nome di Ghjesù. Amen ".

Ghjesù hè ghjuntu in a me vita, a mamma, caru mamme! In a bughjura l'avete sentutu un sonnu. Campane ghjittati per me in u celu! U mio nome scrittu in u Libru di a vita.

Cusì ùn chianci micca per mè, ò cresce mamma. Sò quì in u celu per voi. Avemu bisognu di Ghjesù, perchè ci sò i mo fratelli. Ci hè più travagliu in a terra per voi di fà.

Un ghjornu, quandu u vostru travagliu hè finitu, l'ànghjuli saranu per traspurtallu. Sempre à e braccia di Ghjesù, quellu chì hà amatu è mortu per voi.

Cosa hè l'infernu?

"E in infernu, elleva i so ochji, è avendu in turmintatu, è avèndulu Abràhamu distanti, è Làzaru in u so senu. È chianciallu, è disse: Abràhamu, mi misericòrdia nantu à mè, è mandà à Làzaru, perchè perchè u prughjettu di u so dettu in l'acqua, è cresce a mo lingua; Perchè sò turmentatu in questa chjamata. ~ Luke 16: 23-24

Allora ellu disse: Eccu, ti precu, babbu, chì tù avete da mandà à a casa di u mo babbu: Perchè aghju cinche fratelli; Perchè ellu pudete esse tistimunaghju, per chì ùn anu venutu ancu in questu locu di tormentu. ~ Luke 16: 27-28

Tonight, mentre a lettura di sta lettera, a mamma, u so babbu, a serme, u fratellu o l'amicu ànghjulu di qualchissia vi saranu in l'eternità solu per scopre a so decisione in l'infernu.

Imagine chì ricevi una carta cum'è questu di unu di i vostri amici. Scritta da un ghjovanu à u Dieu à teme à a mamma. Ellu murìu è andò in infernu ... Ùn ci sia digià di voi!

Una lettera di l'infernu

Dear Mamma,

Aghju scrittu da u locu più bruttu ch'e aghju avutu mai vistu è più horrible di ciò chì pudete avè l'imbarate. Hè NESSRENO quì, cusì cusì chì ùn aghju micca vedutu tutte l'alme sò sempre strappatu. Socu solu sò persone cum'è mè di i cinghje di sangue SCREAMS. A mo voce hè stata da u mo stessu gridannu comu scrivu in u dulore è u duluri. Ùn aghju micca chjutu per aiutà più, è ùn hè micca utilizzatu, ùn ci hè nimu quì chì hà qualchì compassione per tutta a mo tempesta.

U DOLORO è u soffrenu in questu locu hè soprappoli ughjettu. Cusì cunsuma u mo penseru, ùn pudariu micca sapè se ci era qualcosa altre sensazione per vene nantu à mè. U dulore hè tantu severu, ùn mai stops o ghjornu o notte. U giorno di i ghjorni ùn hè micca appare per via di a bughjura. Ciò chì pò esse nunda più di minuti o ancu parechji s'assumiglia parechji anni endless. U pensamentu di questu suffientu cuntinuendu senza fini hè più di quellu chì pò esse abbituatu. A mo mente ci passa cada vez más cun ogni momentu passatu. Sentu cum'è un zoppa, ùn aghju micca pensatu bè da chjappà in questa chjucheta di cunfusione. Purtantu ci sèrvere u mo spiritu.

U TARDI hè cusì bellu cum'è u dulore, forsi ancu worse. Ùn aghju micca vistu cumu a mo pristitu puderia esse qualcosa di questu, ma sò in paura constantemente chì pò esse in ogni momentu.

A mo bocca hè fresca, è sarà solu più cusì. Hè cusì seccu chì a mo lingua ciacca à u tettu di a mio bocca. Pigliu chì un anticu predicadore dicendu chì hè ciò chì Ghjesù Cristu enduitò cum'è chjappu in quella vechja crocifisso. Ùn ci hè nisuna salvezza, micca cusì cum'è una sola gota d'acqua per fretà a meva lingua minada.

Per aghjunghje più miseria à questu postu di tortu, Sapemu chì mi piacerebbe esse quì. Sò punitu solu per i mo fatti. U punizioni, u dulore, u pienu ùn hè peggiu più ch'è i beni meritava, ma admittendu chì avà ùn serebbe averà mai l'anguish that burns eternally in my miserable soul. Ùn aghju pietate per cumprannari i piccati per fà guadagnà tali destinazione horrible, odi u diavulu chì m'era arristavu, perch'ellu aduprà in questu locu. E quantu a socu hè una malvaganza inescuvule per crede cusì, odiamu u Diu stessu chì hà mandatu u so figliolu unicu per sparghje stu tortu. Ùn mai puderebbe culparà u Cristu chì suffrissiu è sfilicciatu è hè mortu per mè, ma odiò in ogni modu. Ùn puderà mancu cuntrollà i mio sentimenti chì socu esse malvagio, miserable è vilatu. Sò più malvagio è viliu dunu chì eru in a mo esse terrenu. Oh, Se avea solu avè intesu.

Qualcene tormentu terrenu seria assai megghiu di questu. Per fà una morte agonizante lenta da Cancer; Perchè in un edificio ardente cum'è vittimi di l'attacu di terroru 9-11. Ancu è ciuciutu à una cruci, dopu avè assicuratu cum'è u Figliolu di Diu; Ma à sceglie quì u mondu prisenti ùn aghju micca forza. Ùn avete micca quellu scelta.

Avà capitu chì u tormentu è u soffrenu hè ciò chì Ghjesù hà avutu per mè. Credu chì ellu hà patitu, bled è mortu per paià pè i mio peccati, ma u so duluri ùn era micca eternu. Dopu trè ghjorni si suscitò à a vittoria annantu à a tumba. Oh, ùn aghju criu, ma sfortunatamente, hè troppu tardu. Comu a canzetta d'invita vechja dice chì aghju scurdatu di tanti volte, sò "Un ghjornu dem Piazza".

Semu tutti cridenti in stu locu terribili, ma a nostra fede cumporta à nimu. Hè troppu tardu. A porta hè chjude. L'arbre hà cadutu, è quì hè ellu. In l 'inferu. Perdu sempre persu. No Hope, No Comfort, No Peace, No Joy.

Ùn cià micca mai a fine di u mo sufrimentu. M'arricordu chì l'altru predicadore cumu avete lettu "È u fumu di u so turmentu ascendendu per sempre è eternu: È ùn anu nuddu postu di nuvellu o nè"

E questu quarchi forsi lu cchiù bruttu di stu terribbili locu. Ricurdava. Mi ricordu di i servizii church. Mi ricordu di i invitazioni. Pensu sempre ch'elli eranu cusì cugini, cusì stupidu, cusì inutilità. Paria ancu chì eru troppu "duru" per questi affari. A vi tutte e diversità ora, Mamma, ma u mo cambiamentu di core ùn importa nunda in questu puntu.

Aghju vintu cum'è un dissinnatu, finta com'è stupidu, murì com'è stupidu, è avà devi soffre u turmentu è l'anguish d'un stupidu.

Oh, Mamma, quantu mi trovi assai i cunsulazioni di casa. Nun avà tornu novu a vostra carizzia tendenza in tuttu u mio culo. Ùn ci ne scuperte più dispunibuli o cibo in cucina. Nun sanu più novu quì u calore di a chimenea in una nuttata di l'invernu di ghiaccio. Avà u focu devuleghja micca solu questu quì u corpu perercivanu cun u praticatu, ma u focu di l'ira di un Danu Altru Diu cunsuma u mo seru internu cun una angustia chì ùn pò micca esse cumpresi in ogni lingua mortali.

Speru à passà per un pratendu verdu di primavera è vede i belli fiori, stannu di piglià in l'aranciu di u so perfume dolce. Invece, sò rassignatu à u ciauru ardente di sulciuri, sulphuru è un calore cusì intensu chì tutti l'altri sentiti dìcenu micca solu.

Oh, Mamma, cum'è un adulescente, aghju sempre odià d'avè à sente i scuzzuli è scurciate di i picciotti in a chjesa è ancu in a nostra casa. Pensu chì eranu cusì un inconveniente à mè, cusì una irritazione. Cumu sò longu per vede per un mumentu brevi unu di quelli carusi innocenti. Ma ùn ci hè micca un babu in Hell, Mamma.

Ùn ci hè micca Bibblies in Hell, mostru mamma. L'unicu scritture in i membri di i mura di i mali avianu quelli chì anu in e mo ore à l'ora dopu l'ora, u mumentu dopu u mumentu miserabbili. Ùn si ponenu micca cunsulazione in tuttu, però, è solu sirve per fate dunque un insinsatu chì eru.

Ùn era micca per a futità di elli Mom, altri pudereunu altri aligria à sapè chì ci hè una reunione di preghiera senza fini in l'infernu. Ùn importa, ùn hè micca Spìritu Santu per intercede in nostra noma. I preghieri sò tantu sughjetti, è mortu. Sò cose à nunda più di chianci per a misericòrdia chì tutti no sapemu mai risposta.

Vi avvisà i mo fratelli Mamma. Era l'anzianu, è pensavvi chì aveva esse "cool". Dunque ci dicenu chì nimu in Hell hè cool. Avete vi guidà tutti i mo amici, anchi i mio nimici, per paura chì vanu ancu à questu postu di turmentu.

Comu terribbili quandu stu locu hè, Mamma, vidu chì ùn hè micca a mo destinazione finali. Cum'è Satana ridi di tutti quì cusì, è cum'è a multitudine cunghjuntanu in stu festa di miseria, avemu sempre ricurdatu chì un ghjornu in u futuru, tutti seremu per esse ghjustificate per esse accputate prima di u Tronu di u Diu Omnighjenti.

Ddiu ampararete a nostra destinazione eterna scritta in i libri à veda à tutti i nostri travagliu malvaganti. Ùn avemu micca difendiatori, senza scusa, è nunda à dì salute per confessà a ghjustìzia di a nostra malfatta prima di u ghjutru supremu di tutta a terra. À appuntamentu prima di vultà in a nostra destinazione finali di u tormentu, u Lavu di u Focu, avemu averà guardà u face di quellu chì suffria avutu i torments di l'infernu chì pudemu esse mandatu da elli. Cumu avemu alluntanatu in a so presenza sèntina per sèntelu a pronunzia di a nostra damnazione, duvemu allora a mamma per vede tuttu.

Per pirduna per purtà u mio capu in la vrigogna, perchè ùn sia micca qualunqui puderà duverà annunzià u to fàccia. Avete da esse cunfurmatu in l'imaghjini di u Salvadore, è socu serà più di quì ponu stà.

Aghju aghju mandatu questu locu è unete à voi è tanti autri chì aghju cunnisciutu da i mio pezzi anni in terra. Ma sapemu chì ùn hè mai pussibile. Perchè ùn sapendu chì ùn pudere micca scappà di i turmi di u maleficu, dicinu cun làcrime, cun dulore è disperazione prufonda chì ùn pò micca mai esse scritta bè, ùn mai vogliu vede parechji volte. Perchè ùn avete un avè firmatu micca quì.

Dove ghjente si vanu quandu si mori?

Ogni ghjornu, migghiara di e persone piglianu a so altezza finale è trasaltenu in l'eternità, in u celu o in l'infernu. Ancu s'è no avemu mai sapendu i so nomi, a rialtà di a morte succeci ogni ghjornu.

Chì ghjè u mumentu dopu chì murite?

U mumentu dopu chì murite, a vostra alma partire temporaneamente da u vostru corpu per esse ghjustu a Resurrección.

Quelli chì pusonu a so fede in Cristu serà purtatu da l'angeli in a presenza di u Signore. Avà hè cunsulatu. Absent from body and present with the Lord.

Intantu, unbelievi chì avè in Ghjerusalemme per u Judiciale finali.

"E in infernu, elleva i so ochji, è in i turmenti ... È chianciavvi, è disse: Abràhamu, aghju pietà di mè, è mandà à Làzaru, perchè perchè l'impegnu di u so dettu in l'acqua, è cresce a mo lingua; Perchè sò turmentatu in questa chjamata "~ Luke 16: 23a-24

"Allora u pòrtanu tornarà à a terra cum'è: era chì u spiritu tornarà à Diu chì dete." ~ Ecclesiastes 12: 7

Eppuru, avemu aghjustatu a perdita di i nostri amici, avemu a tristezza, ma micca cum'è quelli chì ùn anu micca spiranza. "Perchè s'è crede chì Ghjesù hè mortu è riseddu novu, ancu ancu elli ancu quellu chì dorme in Ghjesù, Diu farà piglià cun ellu. Allora noi chì anu vintu è si ferma sò atturciati cù e nuvuli, per scuntate à u Signore in l'aria: cusì ci hè sempre cun u Signore. Perisce chì cunfurmanu l'altru cù sti paroli "~ 1 Tessitegiani 4: 14, 17-18

Mentre chì u corpu di i incréciate reste restu, chì pò fathom i turmenti chì hè avè travagliatu ?! I so spirti spiruti! "Infernunu di sopra sottu hè spustatu per tè per cun meetà à a vostra vene ..." ~ Isaiah 14: 9a

Unprepared hè ellu à scuntrà à Diu!

Ancu s'ellu ci chianta in u so tormentu, a so prichera ùn prupone nimu cunfortu, perchè un grandiu golfu hè fiscatu quandu nimu pò passà à l'altru cantu. Sula solu in a so miseria. Sula in i so ricordi. A flama di a speranza sempri estinta di veda i so amori.

À u cuntrariu, priziosa à a vista di u Signore hè a morte di i so sante. Scurtati da l'angeli in a presenza di u Signore, sò cunsulati. I so prucessi è u patiremu passanu. Invece chì a so presenza seranu missu in prufonda, anu a sperione di vedenu i so amori.

Perchè Diu Permette à e persone à soffre?

"Allora micca a punizione per u presentu hè apparendu gioia, ma dolente ... Perchè chì u Signore amia, castigava, e flagra ogni figliuu chì riceve." ~ Ebrei 12: 11a, 12: 6

***

U furnu di a sofferenza! Cumu hè fatale è ci porta u dolore. Ci hè quì chì u Signore ci forma à a battaglia. Ci hè quì chì imparemu à pregà.

Hè quì chì Diu ottiene solu cun noi è chì vi rivela chi siamo veramente. Hè quì chì Cuncurava via i nostri confortu è brusgi u peccatu in a nostra vita.

Hè quì, in u furnaciu, chì ci stremu u cuscinu cù lacrimi, quandu in agonia di l'anima chjappemu a Ghjesù: “O Signore, s'ellu ci hè pussibule, smetti di sta cuppa; "

Hè ghjustu chì aduprà i nostri fallimenti per preparà ci à u so travagliu. Hè quì, in u furnu, quandu ùn avemu niente da offra, quandu ùn avemu micca cunsumu di notte.

Ci hè quì chì sentemu com'è a nostra vita hè finita quandu ogni cosa chì avemu gode hè stata tolta da noi. Allora ghjunghjemu à capiscia chì siamo sottu à l'ali di u Signore. Hà cura di noi.

Eccu quì chì spessu ùn ricunniscimu micca u travagliu nascosu di Diu in i nostri tempi più sterili. Hè quì, in u fornu, chì nisuna lacrima hè spruzzata, ma risponde à i so scopi in a nostra vita.

Eccu quì chì Tissenu u filu neri in a tapistra di a nostra vita. Hè quì chì hà rivelatu chì tutte e cose cumunicanu per u bonu à quelli chì u Amanu.

Hè quì chì si ottienu veru cun Diu, quandu tuttu u restu hè dettu è fattu. "Ancu s'ellu m'hà uccidendu, mi rischjenu in ellu." Hè quandu avemu cadutu da amore per sta vita, è vivemu à a luce di l'eternità chì deve andà.

Hè quì chì si rivela u fondu di l'amore chì Hè per noi, "Perchè ritenu chì e patrimoniu di stu tempu ùn sonu micca degne di esse paragunati cù a gloria chì si pò rivelà in noi." ~ Rumani 8: 18

Hè quì, in u furnaciu, chì si cummattenu "Perchè a nostra luce, afflizione, chì hè solu per un momentu, travaglia per noi un pesu assai più impurtante è eternu di gloria". ~ 2 Corinthians 4: 17

Hè quì chì si innamurà à Ghjesù è apprezzà a profondità di a nostra casa eterna, sapendu chì e patrimoniu di u nostru passatu ùn dau micca duvale dolore, ma preferenu arricchiri a Sua gloria.

Hè quandu avemu da u fornace chì a primavera comincia à fiorire. Dopu He hè ridendu à lacrimi, offremu preghiere liquefuse chì toccanu u core di Diu.

Eccu quì chì spargiamu lacrime di intercessione chì ùn saranu micca dimenticati da Diu. "Chì quellu chì esce è pianta, purtendu semine preziosu, ghjunghjerà di novu cun piacè, truvendu e so spezie cun ellu". ~ Salmo 126: 6

“… Ma glureamu in tribulazioni ancu: sapendu chì a tribulazione travaglia pazienza; è a pazienza, l'esperienza; è sperienza, speranza. "~ Rumani 5: 3-4

Perchè Ghjesù morse?

Pregu di Ghjesù, "Quantu ti piace à mè?" Ellu disse: "Questu" è stende e mani è mortu. Mortu per mè, un piccatu cadutu! Ellu hè mortu per voi.

***

A notte prima di a mo morti, site nantu à mo mente. Cumu avia vulutu dà una rilazioni cù voi, per passà l'eternità cù voi in u celu. Ma, u peccatu sceglie da Me è u mo Patre. U sacrificiu di sangue innochiastu era bisognu di u pagamentu di i vostri peccati.

L'ora hè vinutu quandu era stata per piglia a mo vita per voi. Dà pisura di u core, andò à l'ortu per pricà. In agunia di l'anima I sudra, cum'è hè stata, gocci di sangue chì chjese à Diu ... "... U mio Babbu, se chè possi, permette sopra à questu cupidà di mè: ùn ne micca cum'è questu, ma cum'è tù vulete. "~ Matteu 26: 39

Mentre èiu in u giardinu i suldati vìnniru a arrestà finu à quandu eru inoccu di qualchì crimini. Mi purtate davanti à u salone di Pilatu. Quandu era davanti à i mo accusatori. Allora Pilatu mi pigliò, è strufinati. I lacerati chjucu in u mo paese, cum'è pigliu a battaglia per voi. Allora i soldati scorciaru, è pusonu un capelli scarlatte nantu à mè. T'hà vultatu una corona di spine nantu à a mo testa. U sangu du u me facci ... ùn era micca bellezza chì vi vulete desiderà Me.

Allora i suldati si ne ridìanu di mè, dicendu: "Salvami, re di i Ghjudei! Mi purtate prima chì a ghjente vintu, gridendu: "Crucifessu. Crucifiede ". Ci ponu stà in silenciu, sanguinante, ferulinu è battutu. Ferru per i vostri transgressions, feriti per e vostre iniquità. Scusate è ribattatu di l'omi.

Pilatu circate di liberà, ma hà datu in a pressione di a folla. "Pigliate à Ghjesù, è crucifichele; perchè ùn aghju nè culpa in ellu", li disse. Allora ellu hà mandatu per esse crucifissu.

Avete nantu à mo mia, cum'e purtate A mo cruciveru in u locu soleu à u Golgotha. Ci era sottu u so pesu. Era u mo amuri per voi, è per fà a voluntazione di u mo Patrone chì m'hà datu a forza per sopra sottu a so carica pisanti. Eccu, aghju purtatu i vostri doluri è aghju purtatu i vostri piacè chì stanu a mo vita per u peccatu di l'omi.

I suldati si svultatu à daveru i colpi di u marteddu purtendu l'unghie chjucu in i mo mani è i pedi. Amuri ancora i vostri peccati à a croce, perchè mai trattatu. I strogghiati, è ne partenu di more. Eppuru, ùn pigliendu a mio vita. Ju beni beni.

U celu addivintò negru. Ancu u sole si svegliu. U mo corpu venerà cù l'excruciante duluri pigghiò u pisu di u vostru peccatu è hà avutu casticatu per chì l'ira di Diu puderia esse cumene.

Quandu e cose eranu fatti. Mi cumprate u mo spiritu in e mani di u mo Patore, è hà sustegnu e mio parolle finale, "Hè finitu". Hè aghju intristitu u mo capu è hà datu u ghostu.

I Amu ... Ghjesù.

"U maiò amore ùn hà mancu quellu di questu, chì un omu stinnate a so vita per i so amichi". ~ John 15: 13

Ancu Diu mi perdonarà di l'adulterio?

Dear Soul,

Oghje a strada pudete parechje inclinada, è sì stanu suli. Qualchissia chì fiducia hà decepitu. Ddiu vidi i so là. Senti u so dulore. Pigliò per cunsulallu, perchè ellu hè un amicu chì ferma più vicinu à un fratellu.

Ddiu t'era assai chì hà mandatu u so solu Figliolu, Ghjesù, per andà in u vostru locu. Tridellu à pardunà per ogni peccatu chì avete fattu, se ci vulete abbandunà u vostru peccatu è turnate da elli.

Forsi si senti: "Ùn serà micca pardunatu i mio piccati per chì sò troppu grande. Ùn avete micca cunnisciutu i peccati chì aghju avutu, Ùn strayed massa remota da u so amore. "

Aghju cumprendenu i vostri pinsamenti, caru ànima. Aghju persu, puru un indelicadori è immerravuli di u so amore. Quì è stete à u pede di a cruci di prufitta per a misericòrdia, ma hè a gràzia di u nostru Diu.

L'Scrittura dice: "... Ùn hè vinutu micca à chjamà i ghjusti, ma i piccatori à u ripintenza." ~ Mark 2: 17b

Soul, chì vi porta à mè è di mè.

Ùn importa micca quandu quellu chì hè in u pitò hà cadutu, a gràzia di Diu hè più grande. L'ànimi destruzzione brutta, Vense à salvà. Ellu ghjunghje à a so manu pè mantene a tòia.

Cù u to cori aghjunse, dicerete à u Signore:

"Sò un piccatore. Sò statu piccatu tutta a mo vita. Perdà, Signore.

Forsi si voi cum'è quellu piccatu falatu. Ellu viaghjate à Ghjesù, sapendu ch'ellu era Quellu chì pudia salvà. Dopu e so làcrimi streamingendu a so faccia, hà cuminciatu à lavà i so pedi cun làcrime, è l'limpiassi cù i so capelli. Ellu disse: "I so peccati, chì sò parechje, sò pardunati ..." À l'ànima, pò Dicenu chì di voi tonight?

Pudite avè da lacrimi curruzzione per a vostra parata quandu ligheghja cun ella. Forsi si vedi a pornografia è avete vrigugnatu, o avete messu adulteriu è voi esse pirdunatu. "Ùn mi vogliu micca fora da a to presenza. Perdà per u malugnu chì aghju fattu "Hè cum'è culpata cum'è ella era, ma u listessu Ghjesù chì hà pardunatu averà aduverà ancu a tonight.

Un ghjornu oghje nantu à u Signore, trasparente in a so presenza. I libri di a vostra vita sò aperte per esse ghjudicati. Ogni pensamentu ... ogni parola ... tutti i motivi di u vostru core sò esse rivelati in u so luminu illuminante. Chì duvete dì in a so presenza? Dìite à u Signore: "Aghju fattu un fucile di a mo vita, vogliu per esse pardunatu" Ddiu vidi u vostru core, l'ànima estimata. Sure, hà fattu selezziunate cun forse, ma ellu ama sempre!

Forsi si pensavvi à dà a vostra vita à Cristu, ma fece cullà per una ragione o un altru. "Avà, s'e sente a so voce, ùn dura micca i vostri cori." ~ Hebreos 4: 7b

Sapemu unu l'altru in Cielo?

Quale di noi ùn hà pigliatu à a tomba di un seru amatu, o duvendu a so perdita cù quante domande senza risposta? Cunnosciaemu i nostri amati in u celu? Avemu vedhje torna a so faccia?

A morti hè dolorosa per a so separazione, hè difficiule per quelli chì ci lascimiscenu. Quelli chì amanu assai spessu dispiace profondamente, sentendu u dolore di a so sedia vuota.

Ancu, avemu a tristezza per quelli chì sò dorme in Ghjesù, ma micca cum'è quelli chì ùn anu micca spiranza. E Scritture sò intravati cù a cunsulazione chì no solu avemu cunnisciutu i nostri amici in u celu, ma seremu cun elli.

Ancu s'ellu dolemu a perdita di i nostri amati, avemu avè l'eternità per esse cù quelli in u Signore. U sonitu familiari di a so voce dirà u vostru nome. Cusì avemu sempre cù u Signore.

Cosa ci hè di i nostri amati chì pudenu esse morti senza Ghjesù? Vedite di più u so visu? Quale sapi chì ùn anu micca cunfidutu in Ghjesù in i so ultimi mumenti? Avemu forsi chì ùn cunniscemu micca stu latu di u celu.

“Perchè ritenu chì e sofferenze di u tempu presente ùn sò degnu di esse paragunati cù a gloria chì si pò rivelà in noi. ~ Rumani 8: 18

“Perchè u Signore stà si calarà da u celu cù un urghjolu, cu a voce di l'arcangellu, è cù a trumpetta di Diu; è i morti in Cristu risuscitanu prima:

Allora chì noi stà vivi è rimanemu ghjunghjemu cun elli in i nuvuli per scuntrà à u Signore in l'aria: è saremu sempre cun u Signore. Perchè cunsulate l'unu à l'altru cù queste parole. "~ 1 Thessalonians 4: 16-18

Dear Soul,

Avete averia chì, se avete da muri today sì stanu in a presenza di u Signore in lu celu? A morte per un credulente hè solu una porta chì apre da a vita eterna.

Quelli chì sò dorme in Ghjesù Serà riunite cù i so amori in u celu. Quelli chì avete stabilitu in a tomba in là, Puderete scuntate di novu cù gioia! Oh, per vìdiri u so sonniu è senti u so toccu ... ùn esse più parte!

Eppuru, si ùn avete micca cridutu in u Signore, site l'infernu. Ùn ci hè un modu piacevule per dì.

L'Scrittura dice: "Perchè tutti anu fattu piccatu è falendu a gloria di Diu". ~ Rumani 3: 23

"Chì si cunfidarà cù a to bocca u Signore Ghjesù è crede in u core chì Diu hà resu di u mortu, sarete salvatu. ~ Romans 10: 9

Ùn dorme senza Ghjesù à chì vi assicurò di un postu in u celu.

Tonight, sè vo vulete ricivisce u donu di a vita eterna, prima duvete crede in u Signore. Avete da dumandà i vostri piccati per esse pardunati è fate a vostra fiducia in u Signore. Per esse fidiante in u Signore, dumandate a vita eterna. Ci hè solu un modu à u celu, è per mezu di u Signore Ghjesù. Eccu u maravigliu di Diu di salvezza.

Pudete principià una rilazioni persunale cun ellu pricendu da u vostru core una preghiera cum'è questa:

"Oh Diu, sò un piccatore. Sò statu piccatu tutta a mo vita. Perdà, Signore. Ju ricumhje cum'è u mio Salvadore. Ju confiare cum'è u mo Signore. Grazie, per salvàghjanu. In nome di Ghjesù, Amen.

Sì ùn avete mai avutu u Signore Ghjesù cum'è u vostru Salvatore persunale, ma u ricivete in ellu dopu avè lettendu stu invitu, fate un avanti. Amu piace à sente da voi. U vostru nome hè abbastanza.

Avà, aghju fattu a pace cun Diu ...

Cumu iniziu a vostra nova vita cun Diu ...

Cliccate nantu à a "GodLife" A sottu

discipulu

Avete a parlà? Avete una pregunta?

Se vulete cuntattate per via di guida spirituale, o per seguità l'assistenza, fatevi liberu di scrive à noi photosforsouls@yahoo.com.

Aghjustassi a vostra prichera è aspetta à avè usatu in eternità!

Cliccate quì per "Peace With God"