Una lettera di amore di Ghjesù

 

AfrikaansShqipአማርኛالعربيةՀայերենAzərbaycan diliEuskaraБеларуская моваবাংলাBosanskiБългарскиCatalàCebuanoChichewa简体中文繁體中文CorsuHrvatskiČeština‎DanskNederlandsEnglishEsperantoEestiFilipinoSuomiFrançaisFryskGalegoქართულიDeutschΕλληνικάગુજરાતીKreyol ayisyenHarshen HausaŌlelo Hawaiʻiעִבְרִיתहिन्दीHmongMagyarÍslenskaIgboBahasa IndonesiaGaeligeItaliano日本語Basa Jawaಕನ್ನಡҚазақ тіліភាសាខ្មែរ한국어كوردی‎КыргызчаພາສາລາວLatinLatviešu valodaLietuvių kalbaLëtzebuergeschМакедонски јазикMalagasyBahasa MelayuമലയാളംMalteseTe Reo MāoriमराठीМонголဗမာစာनेपालीNorsk bokmålپښتوفارسیPolskiPortuguêsਪੰਜਾਬੀRomânăРусскийSamoanGàidhligСрпски језикSesothoShonaسنڌيසිංහලSlovenčinaSlovenščinaAfsoomaaliEspañolBasa SundaKiswahiliSvenskaТоҷикӣதமிழ்తెలుగుไทยTürkçeУкраїнськаاردوO‘zbekchaTiếng ViệtCymraegisiXhosaיידישYorùbáZulu

Pregu di Ghjesù, "Quantu ti piace à mè?" Ellu disse: "Questu" è stende e mani è mortu. Mortu per mè, un piccatu cadutu! Ellu hè mortu per voi.

***

A notte prima di a mo morti, site nantu à mo mente. Cumu avia vulutu dà una rilazioni cù voi, per passà l'eternità cù voi in u celu. Ma, u peccatu sceglie da Me è u mo Patre. U sacrificiu di sangue innochiastu era bisognu di u pagamentu di i vostri peccati.

L'ora hè vinutu quandu era stata per piglia a mo vita per voi. Dà pisura di u core, andò à l'ortu per pricà. In agunia di l'anima I sudra, cum'è hè stata, gocci di sangue chì chjese à Diu ... "... U mio Babbu, se chè possi, permette sopra à questu cupidà di mè: ùn ne micca cum'è questu, ma cum'è tù vulete. "~ Matteu 26: 39

Mentre èiu in u giardinu i suldati vìnniru a arrestà finu à quandu eru inoccu di qualchì crimini. Mi purtate davanti à u salone di Pilatu. Quandu era davanti à i mo accusatori. Allora Pilatu mi pigliò, è strufinati. I lacerati chjucu in u mo paese, cum'è pigliu a battaglia per voi. Allora i soldati scorciaru, è pusonu un capelli scarlatte nantu à mè. T'hà vultatu una corona di spine nantu à a mo testa. U sangu du u me facci ... ùn era micca bellezza chì vi vulete desiderà Me.

Allora i suldati si ne ridìanu di mè, dicendu: "Salvami, re di i Ghjudei! Mi purtate prima chì a ghjente vintu, gridendu: "Crucifessu. Crucifiede ". Ci ponu stà in silenciu, sanguinante, ferulinu è battutu. Ferru per i vostri transgressions, feriti per e vostre iniquità. Scusate è ribattatu di l'omi.

Pilatu circate di liberà, ma hà datu in a pressione di a folla. "Pigliate à Ghjesù, è crucifichele; perchè ùn aghju nè culpa in ellu", li disse. Allora ellu hà mandatu per esse crucifissu.

Avete nantu à mo mia, cum'e purtate A mo cruciveru in u locu soleu à u Golgotha. Ci era sottu u so pesu. Era u mo amuri per voi, è per fà a voluntazione di u mo Patrone chì m'hà datu a forza per sopra sottu a so carica pisanti. Eccu, aghju purtatu i vostri doluri è aghju purtatu i vostri piacè chì stanu a mo vita per u peccatu di l'omi.

I suldati si svultatu à daveru i colpi di u marteddu purtendu l'unghie chjucu in i mo mani è i pedi. Amuri ancora i vostri peccati à a croce, perchè mai trattatu. I strogghiati, è ne partenu di more. Eppuru, ùn pigliendu a mio vita. Ju beni beni.

U celu addivintò negru. Ancu u sole si svegliu. U mo corpu venerà cù l'excruciante duluri pigghiò u pisu di u vostru peccatu è hà avutu casticatu per chì l'ira di Diu puderia esse cumene.

Quandu tutte e cose sò state compie. Aghju impegnatu u mo spiritu in e mani di u Babbu, è aghju rispiratu e mo ultime parolle: "Hè finita" Aghju inclinatu u capu è aghju datu u fantasimu.

I Amu ... Ghjesù.

"U maiò amore ùn hà mancu quellu di questu, chì un omu stinnate a so vita per i so amichi". ~ John 15: 13

Dear Soul,

U Signore ti voli! Chì pudere pudere di fà per sapè chì u so amori à quellu chì hà datu ogni unza di u so sangue per u pagamentu di i vostri peccati? Ellu voli per pardunàvi per ogni peccatu chì avete qualchissimu cumpostu. Hè a longa di avè una relazione persunali cun voi è passa l'eternità cun voi in u celu.

Eppuru, sè ùn credi micca in u Signore andarete à l'infernu. Ùn ci hè manera piacevule di dilla.

A Scrittura dice: "Per tutti anu fattu piccatu è comi manca di a gloria di Diu. ~ Rumani 3:23

Soul, chì vi porta à mè è di mè.

Solu quandu ci rendimu contu di a terribbilità di u nostru peccatu contru à Diu è di sente u so dulore prufondu in u nostru core pudemu turnà da u peccatu chì una volta amavamu è accettà u Signore Ghjesù cum'è u nostru Salvatore.

«Chì sì tù cunfessi cù a to bocca u Signore Ghjesù è credi in u to core chì Diu l'hà risuscitatu from i morti, sarete salvatu ". ~ Rumani 10: 9

Ùn dorme senza Ghjesù à chì vi assicurò di un postu in u celu.

Tonight, sè vo vulete ricivisce u donu di a vita eterna, prima duvete crede in u Signore. Avete da dumandà i vostri piccati per esse pardunati è fate a vostra fiducia in u Signore. Per esse fidiante in u Signore, dumandate a vita eterna. Ci hè solu un modu à u celu, è per mezu di u Signore Ghjesù. Eccu u maravigliu di Diu di salvezza.

Pudete principià una rilazioni persunale cun ellu pricendu da u vostru core una preghiera cum'è questa:

 "Oh Diu, sò un piccatore. Sò statu piccatu tutta a mo vita. Perdà, Signore. Ju ricumhje cum'è u mio Salvadore. Ju confiare cum'è u mo Signore. Grazie, per salvàghjanu. In nome di Ghjesù, Amen.

Sì ùn avete mai avutu u Signore Ghjesù cum'è u vostru Salvatore persunale, ma u ricivete in ellu dopu avè lettendu stu invitu, fate un avanti. Amu piace à sente da voi. U vostru nome hè abbastanza.

Avà, aghju fattu a pace cun Diu ...

Cumu iniziu a vostra nova vita cun Diu ...

Cliccate nantu à a "GodLife" A sottu

discipulu

Cumu Pù Pruducte A Dio?
A Parolla di Diu dice: "senza fede hè impussibule di fà piacè à Diu" (Ebrei 11: 6). Per avè una relazione cù Diu una persona deve vene à Diu per fede per mezu di u so Figliolu, Ghjesù Cristu. Duvemu crede in Ghjesù cum'è u nostru Salvatore, chì Diu hà mandatu per more, per pagà a punizione per i nostri peccati. Simu tutti peccatori (Rumani 3:23). Tramindui I Ghjuvanni 2: 2 è 4:10 parlanu di Ghjesù chì hè a propitazione (chì significa solu pagamentu) per i nostri peccati. I Ghjuvanni 4:10 dice: "Ellu (Diu) ci hà amatu è hà mandatu u so Figliolu per esse propitiation per i nostri peccati." In Ghjuvanni 14: 6 Ghjesù disse: "Sò a Via, a Verità è a Vita; nimu vene à u Patre, ma per mè. " I Corinzi 15: 3 & 4 ci dice a bona nutizia ... "Cristu hè mortu per i nostri peccati secondu e Scritture è ch'ellu hè statu sepoltu è ch'ellu hè statu risuscitatu u terzu ghjornu secondu e Scritture". Questu hè u Vangelu chì duvemu crede è duvemu riceve. Ghjuvanni 1:12 dice: "Quelli chì l'anu ricevutu, li dau u dirittu di diventà figlioli di Diu, ancu à quelli chì credenu in u so nome". Ghjuvanni 10:28 dice: "Li dò a vita eterna è ùn pereranu mai".

Dunque a nostra relazione cun Diu ùn pò cumincià chè per a fede, diventendu figliolu di Diu per mezu di Ghjesù Cristu. Micca solu diventemu u so figliolu, ma Ellu manda u so Spìritu Santu per stà in noi (Ghjuvanni 14: 16 è 17). Colossians 1:27 dice: "Cristu in tè, a speranza di gloria".

Ghjesù si riferisce ancu à noi cum'è i so fratelli. Certamente vole chì sapemu chì a nostra relazione cun ellu hè famiglia, ma vole chì simu una famiglia stretta, micca solu una famiglia di nome, ma una famiglia di stretta fraternità. Revelazione 3:20 descrive u nostru diventà cristianu cum'è entrendu in una relazione di fraternità. Dice: «Stò à a porta è pichju; se qualchissia sente a mo voce è apre a porta, entreraghju, manghjaraghju cun ellu, è ellu cun mè. "

Ghjuvanni capitulu 3: 1-16 dice chì quandu diventemu cristianu simu "nati di novu" cum'è neonati in a so famiglia. Cum'è u so novu figliolu, è cum'è quandu un umanu nasce, noi cum'è criaturi duvemu cresce in a nostra relazione cun ellu. Cum'è un criaturu cresce, ampara sempre di più nantu à u so parente è diventa più vicinu à u so parente.

Eccu cumu hè per i cristiani, in a nostra relazione cù u nostru Babbu Celestiale. Quandu avemu amparatu cun ellu è cresce a nostra relazione diventa più stretta. E Scritture parlanu assai di a crescita è di a maturità, è ci insegna cumu fà questu. Hè un prucessu, micca un avvenimentu unicu, cusì cresce u termine. Hè ancu chjamatu abituale.

1). Prima, pensu, avemu bisognu di cumincià cù una decisione. Duvemu decide di sottumettesi à Diu, di impegnassi à seguità lu. Hè un attu di a nostra vuluntà di sottumettesi à a vuluntà di Diu sè vulemu esse vicinu à ellu, ma ùn hè micca solu una volta, hè un impegnu permanente (continuu). Ghjacumu 4: 7 dice: "sottumettevi à Diu". Rumani 12: 1 dice: "Ti pregu dunque, per misericordia di Diu, di presentà i to corpi un sacrifiziu vivu, santu, accettatu da Diu, chì hè u vostru serviziu ragiunevule" Questu deve cumincià cù una scelta unica, ma hè ancu un mumentu per scelta momentu cum'è in ogni relazione.

2). Dopu, è pensu di a più grande impurtanza, hè chì avemu bisognu di leghje è di studià a Parolla di Diu. I Petru 2: 2 dice: "Cum'è e zitelli chì nascenu desideranu u latte sinceru di a parolla chì puderete cresce cusì". Ghjosuè 1: 8 dice: "Ùn lasciate micca chì stu libru di a lege si alluntane da a vostra bocca, mediteghjelu ghjornu è notte ..." (Leghje ancu u Salmu 1: 2.) Ebrei 5: 11-14 (NVI) ci dice chì noi deve passà al di là di a zitellina è diventà maturi per "usu continuu" di a Parolla di Diu.

Ciò ùn significa micca leghje un libru nantu à a Parolla, chì ghjè di solitu l'opinione di qualcunu, per quant'elli sianu intelligenti, ma leghjendu è studendu a Bibbia stessa. Atti 17:11 parla di i Bereani dicendu: "Hanu ricivutu u messagiu cun grande ansia è anu esaminatu e Scritture ogni ghjornu per vede se ciò chì Paulu dissi era vera ". Avemu bisognu di pruvà tuttu ciò chì qualchissia dice per a Parolla di Diu, micca solu piglià a parolla di qualcunu per via di e so "credenziali". Avemu bisognu di fiducia in u Spìritu Santu in noi per insegnaci è cercà veramente a Parolla. 2 Timuteu 2:15 dice: "Studia per mostràvi appruvatu à Diu, un travagliu chì ùn hà micca bisognu di vergugnassi, dividendu à ragione (NIV trattendu currettamente) a parolla di verità". 2 Timuteu 3: 16 & 17 dice: "Tutte e Scritture sò date da l'ispirazione di Diu è sò prufittu per a duttrina, per a rimprova, per a currezzione, per l'istruzzioni in a ghjustizia, affinchì l'omu di Diu sia cumpletu (maturu) ..."

Stu studiu è a crescita hè cutidianu è ùn finisce mai finu à chì semu cun ellu in u celu, perchè a nostra cunniscenza di "ellu" porta à esse più simile à ellu (2 Curintini 3:18). Esse vicinu à Diu richiede una caminata quotidiana di fede. Ùn hè micca un sintimu. Ùn ci hè micca una "soluzione rapida" chì sperimentemu chì ci dà una stretta cunfraternità cun Diu. A Scrittura insegna chì camminemu cun Diu per fede, micca per vista. Tuttavia, credu chì quandu andemu costantemente per fede, Diu si face cunnosce in modi inaspettati è preziosi.

Leghje 2 Petru 1: 1-5. Ci dice chì crescemu in caratteru mentre passemu u tempu in a Parolla di Diu. Dice quì chì duvemu aghjunghje à a fede bontà, poi cunniscenza, autocontrollo, perseveranza, pietà, bontà fraterna è amore. Passendu u tempu in studiu di a Parolla è in ubbidienza ad ella aghjustemu o custruimu caratteru in a nostra vita. Isaia 28: 10 & 13 ci dice chì amparemu precettu nantu à precettu, linea nantu à linea. Ùn sapemu micca tuttu in una volta. Ghjuvanni 1:16 dice "grazia nantu à grazia". Ùn amparemu micca tutti in una volta cum'è cristiani in a nostra vita spirituale più di i zitelli crescenu in una volta. Basta à ricurdà chì questu hè un prucessu, crescente, un caminu di fede, micca un avvenimentu. Cum'è l'aghju dettu, hè ancu chjamatu stà in Ghjuvanni capitulu 15, stà in ellu è in a so Parolla. Ghjuvanni 15: 7 dice: "Se restate in Me, è e mo Parolle fermanu in voi, dumandate ciò chì vulete, è serà fattu per voi".

3). U Libru di I Ghjuvanni parla di una relazione, di a nostra fraternità cun Diu. A cunfraternità cù un'altra persona pò esse rotta o interrotta da u peccatu contr'à elli è questu hè ancu veru per a nostra relazione cù Diu. I Ghjuvanni 1: 3 dice: "A nostra fraternità hè cù u Patre è cù u Figliolu Ghjesù Cristu". U versu 6 dice: "Se dicemu avè fraternità cun ellu, eppuru camminemu in a bughjura (peccatu), mentimu è ùn campemu micca da a verità". U versu 7 dice: "Se camminemu in a luce ... avemu fraterna cun noi ..." In u versu 9 vedemu chì se u peccatu interrompe a nostra fraternità, avemu solu bisognu di cunfessà u nostru peccatu à ellu. Dice: "Se confessemu i nostri peccati, Ghjesù hè fidu è ghjustu per pardunacci i nostri peccati è purificacci da ogni iniquità". Per piacè leghjite stu capitulu sanu.

Ùn perdemu micca a nostra relazione cum'è u so figliolu, ma duvemu mantene a nostra fraternità cun Diu confessendu tutti i peccati ogni volta chì fallemu, u più spessu necessariu. Duvemu ancu permette à u Spìritu Santu di dacci vittoria annantu à i peccati chì tendemu à ripeteci; ogni piccatu.

4). Ùn duvemu micca solu leghje è studià a Parolla di Diu, ma duvemu ubbidì, chì aghju dettu. Ghjacumu 1: 22-24 (NVI) afferma: "Ùn ascultate micca solu a Parolla è cusì ingannatevi. Fate ciò chì dice. Chiunque ascolta a Parolla, ma ùn face micca ciò chì dice hè cum'è un omu chì si feghja u visu in un spechju è dopu avè guardatu si ne và è smintica subitu ciò ch'ellu pare ". U versu 25 dice: "Ma l'omu chì guarda attentamente a legge perfetta chì dà a libertà è continua à fà quessa, senza scurdassi di ciò ch'ellu hà intesu, ma fendu lu - serà benedettu in ciò ch'ellu face". Questu hè cusì simile à Joshua 1: 7-9 è Salmu 1: 1-3. Leghjite puru Luke 6: 46-49.

5). Un'altra parte di questu hè chì avemu bisognu di diventà parte di una chjesa locale, induve pudemu sente è amparà a Parolla di Diu è avè fraternità cù altri credenti. Questu hè un modu in quale ci hè aiutatu à cresce. Questu hè chì ogni credente riceve un rigalu speciale da u Spìritu Santu, cum'è una parte di a chjesa, chjamata ancu "u corpu di Cristu". Questi doni sò elencati in vari passaggi di a Scrittura cum'è Efesini 4: 7-12, I Corinzi 12: 6-11, 28 è Rumani 12: 1-8. U scopu di sti doni hè di "custruisce u corpu (a chjesa) per u travagliu di u ministeru (Efesini 4:12). A chjesa ci aiuterà à cresce è noi a so volta pudemu aiutà l'altri credenti à cresce è diventà maturi è ministru in u regnu di Diu è guidà l'altri à Cristu. Ebrei 10:25 dice chì ùn duvemu micca abbandunà a nostra assemblea inseme, cum'è l'abitudine di alcuni, ma incuragisce l'unu l'altru.

6). Un'altra cosa chì duvemu fà hè pregà - pregà per i nostri bisogni è i bisogni di l'altri credenti è per i non salvati. Leghje Matteu 6: 1-10. Filippesi 4: 6 dice: "lasciate cunnosce e vostre richieste à Diu".

7). Aghjunghjite à questu chì duvemu, cum'è parte di l'ubbidienza, amassi l'unu l'altru (Leghje I Corinzi 13 è I Ghjuvanni) è fà boni travagli. E bone opere ùn ci ponu micca salvà, ma ùn si pò micca leghje e Scritture senza determinà chì duvemu fà boni travagli è esse gentili cun l'altri. Galati 5:13 dice, "per amore servitevi l'altri". Diu dice chì simu stati creati per fà boni travagli. Efesini 2:10 dice: "Perchè simu a so fattura, creati in Cristu Ghjesù per e bone opere, chì Diu hà preparatu in anticipu per noi di fà."

Tutte queste cose travaglianu inseme, per avvicinassi di più à Diu è rendeci più cum'è Cristu. Avemu diventatu più maturi noi stessi è cusì facenu ancu altri credenti. Ci aiutanu à cresce. Leghje dinò 2 Petru 1. A fine di esse più vicinu à Diu hè esse furmatu è maturu è amassi l'unu l'altru. Facendu queste cose simu i so discepuli è discepuli quandu sò maturi sò cum'è u so Maestru (Luke 6:40).

Cumu sente à Diu?
Una di e dumande più perplesse per i cristiani novi è ancu parechji chì sò cristiani per un bellu pezzu hè: "Cumu sentu da Diu?" Per dì un altru modu, cumu possu sapè se i penseri chì entranu in a mo mente sò da Diu, da u diavulu, da mè o solu qualcosa chì aghju intesu in qualchì locu chì mi ferma solu in mente? Ci sò parechji esempi di Diu chì parlanu à e persone in a Bibbia, ma ci sò ancu assai avvisi nantu à seguità falsi prufeti chì dicenu chì Diu li hà parlatu quandu Diu dice definitivamente ch'ellu ùn hà micca fattu. Allora cumu pudemu sapè?

U primu è u più impurtante prublema hè chì Diu hè l'ultimu Autore di e Scritture è Ellu ùn si cuntradisce mai. 2 Timuteu 3: 16 & 17 dice: "Tutte e Scritture sò respirate da Diu è utili per insegnà, rimpruverà, curregge è furmassi in ghjustizia, affinchì u servitore di Diu sia ben equipatu per ogni bonu travagliu". Cusì ogni pensamentu chì entre in a vostra mente deve prima esse esaminatu nantu à a basa di u so accordu cù a Scrittura. Un suldatu chì avia scrittu cumandamenti da u so cumandante è li disobbedì perchè pensava d'avè intesu qualcunu chì li dicia qualcosa di diversu seria in seriu guai. Dunque u primu passu per sente da Diu hè di studià e Scritture per vede ciò chì dicenu nantu à qualsiasi prublema. Hè maravigghiusu quanti temi sò trattati in a Bibbia, è leghje a Bibbia ogni ghjornu è studià ciò chì dice quandu vene un prublema hè u primu passu evidenti per sapè ciò chì Diu dice.

Probabilmente a seconda cosa da guardà hè: "Chì mi dice a mo coscienza?" Rumani 2: 14 è 15 dice: "(In effetti, quandu i pagani, chì ùn anu micca a lege, facenu per natura e cose richieste da a lege, sò una legge per se stessi, ancu se ùn anu micca a lege. Mostranu chì i requisiti di a lege sò scritti nantu à u so core, a so cuscenza testimunieghja ancu, è i so penseri à volte li accusanu è à l'altri tempi ancu i difendenu.) "Avà questu ùn significa micca chì a nostra cuscenza hè sempre ghjusta. Pàulu parla di una cuscenza debule in Rumani 14 è di una cuscenza scarsa in I Timuteu 4: 2. Ma dice in I Timoteu 1: 5, "U scopu di stu cumandamentu hè l'amore, chì vene da un core puru è una bona cuscenza è una fede sincera". Dice in Atti 23:16, "Allora mi sforzu sempre per tene a mo coscienza chjara davanti à Diu è l'omu". Hà scrittu à Timuteu in I Timuteu 1: 18 è 19 "Timoteu, u mo figliolu, vi daraghju questu cumandamentu in cunfurmità cù e profezie fatte una volta nantu à tè, affinchì, ricurdenduli, possi luttà bè in a battaglia, tenendoti a fede è un bona cuscenza, chì certi anu ricusatu è cusì anu suffertu naufragiu in quantu à a fede ". Se a vostra cuscenza vi dice chì qualcosa ùn va, allora hè probabilmente sbagliata, almenu per voi. I sentimenti di culpabilità, chì venenu da a nostra cuscenza, hè unu di i modi chì Diu ci parla è ignurendu a nostra cuscenza hè, in a stragrande maggioranza di i casi, di sceglie di ùn ascultà micca à Diu. (Per più infurmazione nantu à questu sughjettu leghjite tutti Rumani 14 è I Corinzi 8 è I Corinzi 10: 14-33.)

A terza cosa da cunsiderà hè: "Chì dumandu à Diu di dimmi?" Da adolescente eru spessu incuragitu à dumandà à Diu di mostrami a so vuluntà per a mo vita. Sò statu piuttostu surpresu dopu à scopre chì Diu ùn ci dice mai di pregà per ch'ellu ci mostri a so vuluntà. Ciò chì ci hè incuragitu à pregà hè a saviezza. Ghjacumu 1: 5 prumette: "Sì qualchissia di voi manca di saviezza, duvete dumandà à Diu, chì dà generosamente à tutti senza truvà culpa, è vi serà datu". Efesini 5: 15-17 dice: "Fate assai attenzione, dunque, cumu campate - micca cum'è sàviu ma cum'è sàviu, apprufittendu ogni opportunità, perchè i ghjorni sò cattivi. Dunque ùn siate scemi, ma capite ciò chì hè a vulintà di u Signore ". Diu prumette di dà ci saviezza se dumandemu, è se femu a cosa saggia, femu a vulintà di u Signore.

Pruverbii 1: 1-7 dice: «I pruverbii di Salomone, figliolu di David, rè d'Israele: per avè saviezza è istruzzioni; per capisce e parolle di insight; per avè ricevutu istruzzioni in un cumpurtamentu prudente, fà ciò chì hè ghjustu è ghjustu è ghjustu; per dà prudenza à quelli chì sò semplici, cunniscenza è discrezione per i giovani - lasciate i saggi ascoltà è aghjunghje à a so amparera, è lasciate i discernenti uttene una guida - per capisce proverbi è parabole, i detti è indici di i saggi. A paura di u Signore hè u principiu di a cunniscenza, ma i scemi disprezzanu a saviezza è l'istruzzioni ". U scopu di u Libru di i Pruverbii hè di dà ci saviezza. Hè unu di i migliori posti per andà quandu dumandate à Diu ciò chì a cosa saggia da fà hè in ogni situazione.

L'altra cosa chì m'hà aiutatu u più à amparà à sente ciò chì Diu mi dicia era amparà a differenza trà culpabilità è cundanna. Quandu peccemu, Diu, di solitu parlendu per mezu di a nostra cuscenza, ci face sente culpevuli. Quandu confessemu u nostru peccatu à Diu, Diu elimina i sentimenti di culpabilità, ci aiuta à cambià è ristabilisce a fraternità. I Ghjuvanni 1: 5-10 dice: "Questu hè u missaghju chì avemu intesu da ellu è dichjaremu à voi: Diu hè luce; in ellu ùn ci hè mancu un bughju. Se dicemu avè fraterna cun ellu è ancu camminamu in u bughju, mentimu è ùn campemu micca a verità. Ma se camminemu in a luce, cum'è Ghjesù hè in a luce, avemu fraterna cun l'altri, è u sangue di Ghjesù, u so Figliolu, ci purifica da ogni peccatu. Se dichjaremu esse senza peccatu, ci ingannemu è a verità ùn hè micca in noi. Se confessemu i nostri peccati, ellu hè fidu è ghjustu è ci pardunerà i nostri peccati è ci purificherà da ogni iniquità. Se dichjaremu chì ùn avemu micca fattu piccatu, u femu per esse bugiardu è a so parolla ùn hè micca in noi ". Per sente da Diu, duvemu esse onesti cun Diu è cunfessà u nostru peccatu quandu accade. Se avemu peccatu è ùn avemu micca cunfessu u nostru peccatu, ùn simu micca in fraternità cun Diu, è sentelu serà difficiule, sì micca impossibile. Per rifurmà: a culpabilità hè specifica è quandu a cunfessemu à Diu, Diu ci perdona è a nostra cumunione cun Diu hè ristabilita.

A cundanna hè un'altra cosa interamente. Paulu dumanda è risponde à una dumanda in Rumani 8:34, "Quale hè dunque quellu chì cundanna? Nimu. Cristu Ghjesù chì hè mortu - ancu di più, chì hè statu risuscitatu in vita - hè à a diritta di Diu è intercede ancu per noi ". Ellu hà iniziatu u capitulu 8, dopu avè parlatu di u so disgraziatu fiascu quandu hà pruvatu à fà piacè à Diu tenendu a lege, dicendu: "Dunque, ùn ci hè avà nisuna cundanna per quelli chì sò in Cristu Ghjesù". A culpabilità hè specifica, a cundanna hè vaga è generale. Dice cose cum'è: "Sempre sbarrazzate", o, "Ùn avarete mai nunda", o, "Sì cusì sbagliatu Diu ùn puderà mai usà". Quandu confessemu u peccatu chì ci face sente culpevuli à Diu, a culpabilità sparisce è sintimu a gioia di u perdonu. Quandu "confessemu" i nostri sentimenti di cundanna à Diu sò solu più forti. "Cunfessà" i nostri sentimenti di cundanna à Diu hè in realtà solu d'accordu cù ciò chì u diavulu ci dice di noi. A culpabilità deve esse cunfessata. A cundanna deve esse rifiutata se discernemu ciò chì Diu ci dice veramente.

Benintesa, a prima cosa chì Diu ci dice hè ciò chì Ghjesù hà dettu à Nicodemu: "Duvete esse rinatu" (Ghjuvanni 3: 7). Finu à avè ricunnisciutu chì avemu fattu piccatu contr'à Diu, avemu dettu à Diu chì cridiamu chì Ghjesù hà pagatu i nostri peccati quandu hè mortu nantu à a croce, hè statu sepoltu è poi risuscitatu, è avemu dumandatu à Diu di vene in a nostra vita cum'è Salvatore, Diu hè sottu à nisun obbligu di parlà cun noi di qualcosa altru ch'è u nostru bisognu di esse salvatu, è assai prubabilmente Ùn serà micca. Se avemu ricevutu à Ghjesù cum'è u nostru Salvatore, allora avemu bisognu di esaminà tuttu ciò chì pensemu chì Diu ci dice cù e Scritture, ascultà a nostra cuscenza, dumandà a saviezza in tutte e situazioni è cunfessà u peccatu è rifiutà a cundanna. Sapendu ciò chì Diu ci dice pò ancu esse difficiule à le volte, ma fà ste quattru cose certamente aiuterà à fà sente a so voce più faciule.

Cumu Sò chì Diu hè cun mè?
In risposta à sta quistione, a Bibbia insegna chjaramente chì Diu hè presente in ogni locu, cusì hè sempre cun noi. Hè onnipresente. Vede tuttu è sente tuttu. U Salmu 139 dice chì ùn pudemu micca scappà da a so presenza. Suggeriscu à leghje tuttu stu Salmu chì dice in u versu 7, "induve possu andà da a Tua presenza?" A risposta ùn hè in nudda parte, perchè hè in ogni locu.

2 Cronache 6:18 è I Re 8:27 è Atti 17: 24-28 ci mostranu chì Salomone, chì hà custruitu u tempiu per Diu Chì hà prumessu di abitassi in ellu, s'hè resu contu chì Diu ùn pudia micca esse cuntenutu in un locu specificu. Paul l'hà dettu in Atti quandu ellu disse: "U Signore di u celu è di a terra ùn stà micca in i tempii fatti cù e mani". Ghjeremia 23: 23 è 24 dice "Pienu u celu è a terra". Efesini 1:23 dice ch'ellu riempie "tuttu in tuttu".

Eppuru, per u credente, quelli chì anu sceltu di riceve è crede in u Figliolu (vede Ghjuvanni 3:16 è Ghjuvanni 1:12), prumette di esse cun noi in un modu ancu più particulare cum'è u nostru Babbu, u nostru Amicu, u nostru Protettore è Provider. Matteu 28:20 dice: "Eccu, sò cun voi sempre, ancu finu à a fine di l'età".

Questa hè una prumessa incondizionale, ùn pudemu micca o micca fà chì accada. Questu hè un fattu perchè Diu hà dettu.

Dice ancu chì induve dui o trè (credenti) sò riuniti, "ci sò in mezu à elli". (Matteu 18:20 KJV) Ùn chjamemu micca, dumandemu o invucemu altrimente a so Presenza. Dice ch'ellu hè cun noi, cusì hè. Hè una prumessa, una verità, un fattu. Avemu solu da crede è cuntà cun ella. Benchè Diu ùn sia micca limitatu à un edifiziu, hè cun noi in una manera assai particulare, sappiutu o no. Chì bella prumessa.

Per i credenti hè cun noi in un altru modu assai speciale. Ghjuvanni u primu capitulu dice chì Diu ci darà u donu di u so Spìritu. In Atti capituli 1 & 2 è Ghjuvanni 14:17, Diu ci dice chì quandu Ghjesù morse, s'arrizzò da i morti è cullò versu u Babbu, Mandaria u Spìritu Santu per stà in u nostru core. In Ghjuvanni 14:17 Ellu disse: "u Spìritu di a verità ... chì stà cun voi, è serà in voi". I Corinzi 6:19 dice, "u vostru corpu hè u tempiu di u Spìritu Santu Quale hè in voi, chì avete da Diu ... "Cusì per i credenti Diu u Spìritu abita in noi.

Vedemu chì Diu hà dettu à Ghjosua in Ghjosuè 1: 5, è hè ripetutu in Ebrei 13: 5, "Ùn ti lasceraghju mai o ti lasceraghju". Cuntate ci. Rumani 8: 38 & 39 ci dice chì nunda ci pò separà da l'amore di Diu, chì hè in Cristu.

Benchè Diu sia sempre cun noi, ciò ùn significa micca ch'ellu ci ascolterà sempre. Isaia 59: 2 dice chì u peccatu ci hà da separà da Diu in u sensu chì ùn ci senterà micca (ascolta), ma perchè hè sempre noi, ci voli sempri ascultateci se ricunniscimu (cunfessemu) u nostru peccatu, è ci pardunaremu di quellu peccatu. Hè una prumessa. (I Ghjuvanni 1: 9; 2 Cronachi 7:14)

Ancu sì ùn site micca un credente, a presenza di Diu hè impurtante perchè vede tutti è perchè "ùn hè micca dispostu chì qualcunu perisca". (2 Petru 3: 9) Senterà sempre u gridu di quelli chì credenu è u chjamanu per esse u so Salvatore, cridendu u Vangelu. (I Corinzi 15: 1-3) "Perchè quellu chì invoca u nome di u Signore serà salvatu". (Rumani 10:13) Ghjuvanni 6:37 dice ch'ellu ùn turnerà micca à nimu, è quellu chì vole vene. (Revelazione 22:17; Ghjuvanni 1:12)

Quale hè Diu?
Dopu avè lettu e vostre dumande è cumenti pare chì avete qualchì credenza in Diu è in u Figliolu, Ghjesù, ma avete ancu assai malintesi. Sembe di vede à Diu solu cù l'opinioni è l'esperienze umane è u vede cum'è Qualchissia Chì duverebbe fà ciò chì vulete, cum'è s'ellu fussi un servitore o à dumanda, è cusì ghjudicate a so natura, è dite chì hè "in ghjocu".

Primu mi dicenu e mo risposte saranu basate bèstule perchè hè l'unica fonte affidabile per capisce veramente chi hè Diu è ciò chì hè cum'è.

Ùn pudemu micca "creà" u nostru diu per adattassi à e nostre dittature, secondu i nostri propri desideri. Ùn pudemu micca contà nantu à i libri o gruppi religiosi o qualsiasi altra opinione, duvemu accettà u veru Diu da a sola fonte chì ci hà datu, a Scrittura. Se a ghjente interrugheghja tuttu o una parte di e Scritture, ci fermanu solu opinioni umane, chì ùn accunsentenu mai. Avemu solu un diu creatu da l'omu, un diu fittiziu. Hè solu a nostra creazione è ùn hè micca Diu in tuttu. Puderemu ancu fà un diu di a parolla o di a petra o una maghjina d'oru cum'è fece Israele.

Vulemu avè un diu chì faci ciò chì vulemu. Ma ùn pudemu mancu cambià Diu per e nostre richieste. Simu solu à agisce cum'è zitelli, avendu un furore di furia per avè a nostra manera. Nunda di ciò chì femu o ghjudice ùn determina quale ellu hè è tutti i nostri argumenti ùn anu alcun effettu nant'à a so "natura". A so "natura" ùn hè micca "in ghjocu" perchè a dicemu cusì. Hè Quale hè: Diu Onniputente, u nostru Creatore.

Allora Quale hè u veru Diu. Ci sò tante caratteristiche è attributi chì ne menzioneraghju solu alcuni è ùn li "testeraghju micca" tutti. Se vulete pudete andà à una fonte affidabile cum'è "Bibbia Hub" o "Bibbia Gateway" in ligna è fà qualchì ricerca.

Eccu alcuni di i so attributi. Diu hè Creatore, Sovranu, Onniputente. Hè santu, Hè ghjustu è ghjustu è un Ghjudice ghjustu. Hè u nostru Babbu. Hè lume è verità. Hè eternu. Ùn pò micca bugie. Titu 1: 2 ci dice: "In a speranza di a vita eterna, chì Diu, QUI PUDE MENTI, hà prumessu tempi fà. Malachi 3: 6 dice ch'ellu hè immutabile, "Sò u Signore, ùn cambiu micca".

NUNDA chì femu, nisuna azzione, opinione, cunniscenza, circustanze o ghjudiziu ùn pò cambià o influenzà a so "natura". Se l'accusemu o l'accusemu, ùn cambia micca. Hè listessu eri, oghje è per sempre. Eccu uni pochi di attributi in più: Hè prisente in ogni locu; Sà tuttu (onnisciente) passatu, presente è avvene. Hè perfettu è HÈ AMORE (I Ghjuvanni 4: 15-16). Diu hè amorevule, gentile è misericurdiosu per tutti.

Duvemu nutà quì chì tutte e cose pessime, disastri è tragedia chì accadenu, accadenu per via di u peccatu chì hè entrutu in u mondu quandu Adam hà fattu u peccatu (Rumani 5:12). Allora chì deve esse a nostra attitudine versu u nostru Diu?

Diu hè u nostru Creatore. Hà creatu u mondu è tuttu ciò chì ci hè. (Vede Genesi 1-3.) Leghjite Rumani 1: 20 è 21. Certamente implica chì perchè hè u nostru Creatore è perchè hè, bè, Diu, chì si merita u nostru Onuri e loda è gloria. Dice: "Perchè da a creazione di u mondu, e qualità invisibili di Diu - a so putenza eterna è divina a natura - sò stati chiaramente visti, essendu capiti da ciò chì hè statu fattu, per chì l'omi sianu senza scusa. Perchì ancu se cunnuscianu à Diu, ùn l'anu nè glurificatu cum'è Diu, nè ringraziatu à Diu, ma u so penseru hè diventatu inutile è i so cori scemi sò stati scuriti ".

Avemu da onurà è ringrazià à Diu perchè hè Diu è perchè hè u nostru Creatore. Leghjite puru Rumani 1: 28 è 31. Aghju rimarcatu qualcosa di assai interessante quì: chì quandu ùn onuremu micca u nostru Diu è u Creatore diventemu "senza capisce".

Onurà à Diu hè a nostra rispunsabilità. Matteu 6: 9 dice: "U nostru Babbu chì sì in u celu sia santificatu sia u Tò Nome". Deuteronomiu 6: 5 dice: "Amerai u Signore di tuttu u to core è di tutta a to anima è di tutta a to forza". In Matteu 4:10 induve Ghjesù dice à Satanassu: «Luntanu da mè, Satanassu! Perchì hè scrittu: 'Adurà u Signore, u to Diu, è serve lu solu'. "

U Salmu 100 ci ramenta quandu dice: "servite u Signore cun gioia", "sapete chì u Signore stessu hè Diu", è u versu 3: "Hè quellu chì hà fattu noi è micca noi stessi". U versu 3 dice ancu: «Simu u pòpulu, u pecuri of U so pascutu. " U versu 4 dice: "Intrite e so porte cù ringraziamentu è e so corte cù lode". U versu 5 dice: "Perchè u Signore hè bonu, a so misericordia hè eterna è a so fideltà per tutte e generazioni".

Cum'è i Rumani ci insegna à ringraziallu, ludà, onore è benedizzione! U Salmu 103: 1 dice: "Benedisci u Signore, anima mia, è tuttu ciò chì hè in mè benedica u so nome santu". U Salmu 148: 5 hè chjaru dicendu: "Chì ludinu u Signore di Ellu hà urdinatu è sò stati creati ", è in u versu 11 ci dice chì duverebbe lodallu," Tutti i rè di a terra è tutti i populi ", è u versu 13 aghjusta:" Perchè u so nome solu hè esaltatu ".

Per fà e cose più enfatiche Colossians 1:16 dice, "tutte e cose sò state create da ellu è per Lui"È" Hè davanti à tutte e cose "è Revelazione 4:11 aghjusta," per u Tò piacè sò è sò stati creati ". Semu stati creati per Diu, Ellu ùn hè micca statu creatu per noi, per u nostru piacè o per noi di ottene ciò chì vulemu. Ùn hè micca quì per serve ci, ma noi per serve lu. Cum'è Revelazione 4:11 dice: "Sì degnu, Signore è Diu, di riceve gloria, onore è lode, perchè avete creatu tutte e cose, perchè da a vostra vuluntà sò stati creati è anu u so esse". Avemu da adurallu. U Salmu 2:11 dice: "Adurà u Signore cun riverenza è ralegriti cun tremulu". Vede ancu Deuteronomiu 6:13 è 2 Cronache 29: 8.

Avete dettu chì site cum'è Ghjobbu, chì "Diu prima l'amava". Demu un ochju à a natura di l'amore di Diu per pudè vede ch'ellu ùn ferma micca di amacci, ùn importa ciò chì femu.

L'idea chì Diu smette di amassi per qualsiasi "ragione" hè cumuna trà parechje religioni. Un libru di duttrina chì aghju, "Grandi Duttrine di a Bibbia da William Evans" in parlendu di l'amore di Diu dice: "U Cristianesimu hè veramente l'unica religione chì stabilisce l'Essere Supremu cum'è" Amore ". Stabilisce i dei di altre religioni cum'è esseri arrabbiati chì richiedenu e nostre bone azzioni per appacialli o guadagnà a so benedizzione ".

Avemu solu dui punti di riferimentu in quantu à l'amore: 1) amore umanu è 2) amore di Diu cum'è revelatu à noi in a Scrittura. U nostru amore hè difettu da u peccatu. Fluttua o pò ancu cessà mentre l'amore di Diu hè eternu. Ùn pudemu mancu capisce o capisce l'amore di Diu. Diu hè amore (I Ghjuvanni 4: 8).

U libru, "Teologia Elementale" di Bancroft, à a pagina 61 parlendu di l'amore dice, "u caratteru di quellu chì ama dà caratteru à l'amore". Ciò significa chì l'amore di Diu hè perfettu perchè Diu hè perfettu. (Vede Matteu 5:48.) Diu hè santu, cusì u so amore hè puru. Diu hè ghjustu, allora u so amore hè ghjustu. Diu ùn cambia mai, cusì u so amore ùn fluttuà mai, fiasca o cessa. I Corinzi 13:11 descrive l'amore perfettu dicendu questu, "L'amore ùn manca mai". Diu solu pussede stu tipu d'amore. Leghjite u Salmu 136. Ogni versu parla di a benevolenza di Diu dicendu chì a so benevolenza dura per sempre. Leghje Rumani 8: 35-39 chì dice: "quale ci pò separà da l'amore di Cristu? A tribulazione o l'angoscia o a persecuzione o a carestia o a nudità o u periculu o a spada? "

U versu 38 cuntinua: "Perchè sò cunvintu chì nè a morte, nè a vita, nè l'ànghjuli, nè i principati, nè e cose prisenti nè e cose à vene, nè i puteri, nè l'altezza nè a prufundità, nè alcuna altra cosa creata ùn seranu capaci di separacci da l'amore di Diu ". Diu hè amore, dunque ùn pò aiutà, ma amassi noi.

Diu ama à tutti. Matteu 5:45 dice: "Ellu face cresce u so sole è cascà nantu à u male è u bè, è manda a pioggia nantu à i ghjusti è l'inghjusti". Benedisce à tutti perchè li ama à tutti. Ghjacumu 1:17 dice: "Ogni bonu rigalu è ogni rigalu perfettu sò da sopra è scendenu da u Babbu di e luci cun quale ùn ci hè variabilità nè ombra di girà". U Salmu 145: 9 dice: «U Signore hè bonu per tutti; Hà cumpassione per tuttu ciò ch'ellu hà fattu ". Ghjuvanni 3:16 dice: "Perchè Diu hà tantu amatu u mondu chì hà datu u so Figliolu unitu".

Ciò di e cose male. Diu prumette à u credente chì, "Tutte e cose funzionanu inseme per u bè per quelli chì amanu Diu (Rumani 8:28)". Diu pò permette chì e cose entrinu in a nostra vita, ma siate assicurati chì Diu li hà permessi solu per una ragione assai bona, micca perchè Diu hà in un certu modu o per qualchì ragione sceltu di cambià idea è di smette di amassi.

Diu pò sceglie per lascià soffre e cunsequenze di u peccatu, ma pò sceltu ancu di teni da noi, ma sempre i so motivi sò partuti da l'amore è u scopu hè di u nostru bè.

DISPOSIZIONE D'AMORE DI SALVAZIONE

L'Scrittura dice chì Diu odia u peccatu. Per una lista parziale, vede Pruverbii 6: 16-19. Ma Diu ùn odia micca i piccatori (I Timoteu 2: 3 & 4). 2 Petru 3: 9 dice: "U Signore ... hè paziente cun voi, ùn vole micca perisce, ma chì tutti venenu à u pentimentu".

Cusì Diu hà preparatu un modu per a nostra redenzione. Quandu peccemu o alluntanemu da Diu ùn ci lascia mai è aspetta sempre chì tornemu, ùn cessa micca di amassi. Diu ci dà a storia di u figliolu prodigiu in Luke 15: 11-32 per illustrà u so amore per noi, quellu di u babbu amorevule chì si rallegra di u ritornu di u so figliolu capricciosu. Micca tutti i babbi umani sò cusì ma u nostru Babbu Celestiale ci accoglie sempre. Ghjesù dice in Ghjuvanni 6:37: «Tuttu ciò chì u Babbu m'hà datu vene à mè; è quellu chì vene à mè ùn la cacciarà micca. " Ghjuvanni 3:16 dice: "Diu hà tantu amatu u mondu". I Timuteu 2: 4 dice chì Diu "vole tutti l'omi per esse salvatu è ghjunghje à una cunniscenza di a verità ". Efesini 2: 4 è 5 dice: "Ma per via di u so grande amore per noi, Diu, chì hè riccu di misericordia, ci hà fattu vive cun Cristu ancu quandu eramu morti in trasgressioni - hè per grazia chì sì statu salvatu".

A più grande dimostrazione di amore in tuttu u mondu hè a pruvista di Diu per a nostra salvezza è u perdonu. Duvete leghje Romani capituli 4 è 5 induve gran parte di u pianu di Diu hè spiegatu. Rumani 5: 8 & 9 dice: "Diu manifesta U so amore versu noi, in chì mentre eramu peccatori, Cristu hè mortu per noi. Moltu più allora, essendu oramai ghjustificati da u so sangue, saremu salvati da l'ira di Diu per mezu di ellu ". I Ghjuvanni 4: 9 & 10 dice: "Eccu cumu Diu hà mostratu u so amore trà di noi: Hà mandatu u so Figliolu Unicu in u mondu per pudè campà per ellu. Questu hè l'amore: micca chì avemu amatu à Diu, ma ch'ellu ci hà amatu è hà mandatu u so Figliolu cum'è sacrifiziu espiativu per i nostri peccati ".

Ghjuvanni 15:13 dice: "Amore maiò ùn hà più nimu chì questu, chì hà datu a so vita per i so amichi". I Ghjuvanni 3:16 dice: "Eccu cumu sapemu ciò chì hè l'amore: Ghjesù Cristu hà datu a so vita per noi ..." Hè quì in I Ghjuvanni chì dice "Diu hè Amore (capitulu 4, versu 8). Hè quellu chì hè. Questa hè a prova ultima di u so amore.

Avemu bisognu di crede ciò chì Diu dice - Ellu ci ama. Ùn importa micca ciò chì ci accade o cume sembranu e cose à u mumentu chì Diu ci dumanda di crede in ellu è in u so amore. David, chì hè chjamatu "omu secondu u core di Diu", dice in u Salmu 52: 8, "Confidu in l'amore infallibile di Diu per i seculi di i seculi". I Ghjuvanni 4:16 duveria esse u nostru scopu. «È simu venuti à cunnosce è avemu cridutu l'amore chì Diu hà per noi. Diu hè amore, è quellu chì stà in amore stà in Diu è Diu stà in ellu ".

Pianu Basicu di Diu

Eccu u pianu di Diu per salvacci. 1) Avemu tutti piccatu. Rumani 3:23 dice: "Tutti anu fattu piccatu è mancanu a gloria di Diu". Rumani 6:23 dice "U salariu di u peccatu hè a morte". Isaia 59: 2 dice: "I nostri peccati ci anu separatu da Diu".

2) Diu hà furnitu un modu. Ghjuvanni 3:16 dice: "Perchè Diu hà tantu amatu u mondu chì hà datu u Solu Unicu Figliolu ..." In Ghjuvanni 14: 6 Ghjesù disse: "Sò a Via, a Verità è a Vita; nimu vene à u Babbu, ma per mè. "

I Corinzi 15: 1 & 2 "Questu hè u rigalu gratuitu di Diu di Salvazione, u Vangelu chì aghju prisentatu da u quale site salvatu". U versu 3 dice: "Chì Cristu hè mortu per i nostri peccati", è u versu 4 cuntinua, "ch'ellu hè statu sepoltu è ch'ellu hè statu risuscitatu u terzu ghjornu". Matteu 26:28 (KJV) dice: "Questu hè u mo sangue di a nova allianza chì hè versatu per parechji per u perdonu di u peccatu". Petru 2:24 (NASB) dice: "Ellu stessu hà purtatu i nostri peccati in u so corpu nantu à a croce".

3) Ùn pudemu micca guadagnà a nostra salvezza fendu boni travagli. Efesini 2: 8 & 9 dice: "Perchè per grazia sì salvatu per fede; è chì micca di voi stessi, hè u donu di Diu; micca in u risultatu di l'opere, chì nimu ùn si vantassi ". Titu 3: 5 dice: "Ma quandu a buntà è l'amore di Diu u nostru Salvatore versu l'omu apparsu, micca per opere di ghjustizia chì avemu fattu, ma secondu a so misericòrdia ci hà salvatu ..." 2 Timoteu 2: 9 dice: " chì ci hà salvatu è ci hà chjamatu per una vita santa - micca per nunda chì avemu fattu ma per u so propiu scopu è grazia ".

4) Cumu a salvezza è u perdonu di Diu sò fatti vostri: Ghjuvanni 3:16 dice: "chì quellu chì crede in ellu ùn perisca micca, ma averà a vita eterna". Ghjuvanni usa a parolla crede 50 volte solu in u libru di Ghjuvanni per spiegà cumu riceve u rigalu gratuitu di Diu di a vita eterna è u perdonu. Rumani 6:23 dice: "Perchè u salariu di u peccatu hè a morte, ma u donu di Diu hè a vita eterna per mezu di Ghjesù Cristu u nostru Signore". Rumani 10:13 dice: "Quellu chì invoca u nome di u Signore serà salvatu".

Assicurazione di u Perdu

Eccu perchè avemu l'assicuranza chì i nostri peccati sò perdonati. A vita eterna hè una prumessa à "tutti quelli chì credenu" è "Diu ùn pò mentà". Ghjuvanni 10:28 dice: "Li dò a vita eterna, è ùn perderanu mai". Arricurdatevi di Ghjuvanni 1:12 dice: "Quelli chì l'anu ricivutu à elli hà datu u dirittu di diventà figlioli di Diu, à quelli chì credenu in u so Nome". Hè una fiducia basata annantu à a so "natura" d'amore, di verità è di ghjustizia.

Sè vo avete vinutu à ellu è ricevutu Cristu vi sò salvu. Ghjuvanni 6:37 dice: "Quellu chì vene à Me, ùn u cacceraghju micca." Se ùn l'avete micca dumandatu di pardunà vi è accettatu à Cristu, pudete fà questu in questu mumentu.

Se credi in qualchì altra versione di Quale hè Ghjesù è in qualchì altra versione di ciò ch'ellu hà fattu per voi chè quella data in e Scritture, duvete "cambià idea" è accettà à Ghjesù, u Figliolu di Diu è Salvatore di u mondu . Arricurdatevi, hè u solu modu per Diu (Ghjuvanni 14: 6).

pirdunu

U nostru perdonu hè una parte preziosa di a nostra salvezza. U significatu di u perdonu hè chì i nostri peccati sò mandati via è Diu ùn si ne arricorda più. Isaia 38:17 dice: "Avete lampatu tutti i mo peccati daretu à u to spinu." U Salmu 86: 5 dice: "Per tè Signore sì bonu, è prontu à perdonà, è abbundante in bontà à tutti quelli chì ti invocanu". Vede Rumani 10:13. U Salmu 103: 12 dice: "Quantu l'Est hè da l'Occidente, cusì luntanu hà cacciatu e nostre trasgressioni da noi". Ghjeremia 31:39 dice: "Pardunaraghju a so iniquità è ùn mi ricorderaghju più di u so piccatu".

Rumani 4: 7 & 8 dice: "Beati quelli chì e so azzioni illegali sò state perdonate è chì i so piccati sò stati cuparti. Beatu l'omu chì u Signore ùn hà da tene contu di u so peccatu ". Questu hè u pirdunu. Se u vostru perdonu ùn hè micca una prumessa di Diu allora induve a truvate, perchè cumu l'avemu digià vistu, ùn la pudete micca guadagnà.

Colossians 1:14 dice: "In quale avemu a redenzione, ancu u perdonu di i piccati". Vede l'Atti 5: 30 è 31; 13:38 è 26:18. Tutti sti versi parlanu di u perdonu cum'è parte di a nostra salvezza. Atti 10:43 dice: "Tutti quelli chì credenu in ellu ricevenu u perdonu di i peccati per mezu di u so nome". Efesini 1: 7 dice dinò: "In quale avemu a redenzione per mezu di u so sangue, u pirdunu di i peccati, secondu e ricchezze di a so grazia".

Hè impussibile per Diu di bugie. Hè incapace di quessa. Ùn hè arbitrariu. U pirdunu si basa nantu à una prumessa. Se accettemu Cristu simu perdonati. Atti 10:34 dice: "Diu ùn hè micca un rispettu di e persone". A traduzzione NIV dice: "Diu ùn mostra micca favuritu".

Vogliu chì andiate in 1 Ghjuvanni 1 per mostrà cumu si applica à i credenti chì fallenu è peccanu. Simu i so figlioli è cum'è i nostri babbi umani, o u babbu di u figliolu prodigale, pardona, cusì u nostru Babbu Celestiale ci perdona è ci riceverà ancora una volta, è torna.

Sapemu chì u peccatu ci separa da Diu, cusì u peccatu ci separa da Diu ancu quandu simu i so figlioli. Ùn ci separa micca da u so amore, nè significa chì ùn simu più i so figlioli, ma rompe a nostra cumunione cun ellu. Ùn pudete micca cunfidassi nantu à i sentimenti quì. Basta à crede a so parolla chì, se fate a cosa bona, confessate, ellu vi hà pardunatu.

Noi sò cum'è i zitelli

Usemu un esempiu umanu. Quandu un zitellu chjucu disubbidisce è si face cunfrontu, pò copre, o minteci o piattassi da u so parente per via di a so culpabilità. Pò ricusà di ammette a so malfatta. Si hè cusì siparatu da i so parenti perchè teme ch'elli scoprinu ciò ch'ellu hà fattu, è teme ch'elli sianu in còllera cun ellu o u puniscinu quand'elli anu da sapè. A vicinanza è u cunfortu di u zitellu cù i so genitori hè rottu. Ùn pò micca sperimentà a sicurezza, l'accettazione è l'amore ch'elli anu per ellu. U zitellu hè diventatu cum'è Adamu è Eva piattati in u Giardinu di Eden.

Facemu listessa cosa cù u nostru Babbu celeste. Quandu avemu piccatu, ci sentimu culpevuli. Avemu paura ch'ellu ci punisca, o pò smette di amà ci o ci caccia. Ùn vulemu micca ammettà chì ci sbagliemu. A nostra cummunione cun Diu hè rotta.

Diu ùn ci lascia micca, hà prumessu di ùn lasciarci mai. Vede Matteu 28:20, chì dice: "È sicuramente sò cun voi sempre, finu à a fine di l'età". Ci simu piattati da ellu. Ùn pudemu micca veramente piattàci perchè ellu sà è vede tuttu. U Salmu 139: 7 dice: "Induve possu andà da u vostru Spìritu? Induve possu fughje da a to presenza? " Simu cum'è Adamu quandu ci piattemu da Diu. Ci cerca, aspittendu chì venissimu ind'è ellu per u perdonu, cum'è un genitore vole solu chì u zitellu ricunnosca è ammetti a so disubbidienza. Eccu ciò chì vole u nostru Babbu Celeste. Ellu aspetta per perdunà. Ci hà da ripiglià sempre.

I babbi umani ponu cessà di amà un zitellu, ancu se ciò accade raramente. Cù Diu, cum'è avemu vistu, u so amore per noi ùn falla mai, ùn cessa mai. Ci ama cun amore eternu. Arricurdatevi Rumani 8: 38 & 39. Ricurdativi chì nunda ùn ci pò separà da l'amore di Diu, ùn cessemu micca di esse i so figlioli.

Iè, Diu odia u peccatu è cum'è dice Isaia 59: 2, "i vostri peccati si sò separati trà voi è u vostru Diu, i vostri peccati anu piattatu a so faccia da voi". Dice in u versu 1: "U bracciu di u SIGNORE ùn hè micca troppu cortu per salvà, nè u so arechja troppu sordu per sente", ma u Salmu 66:18 dice: "Se mi riguardu l'iniquità in u mo core, u Signore ùn mi sente micca . "

I Ghjuvanni 2: 1 & 2 dice à u credente: "I mo figlioli cari, ti scrivu cusì per ùn peccà. Ma se qualchissia peccatu, avemu unu chì parla à u Babbu in a nostra difesa - Ghjesù Cristu, u Ghjustu ". I credenti ponu fà u peccatu. Infatti I Ghjuvanni 1: 8 & 10 dicu: "Se dicemu d'esse senza peccatu, ci ingannemu è a verità ùn hè micca in noi" è "se dicemu chì ùn avemu micca piccatu, u facemu bugiardu, è a so parolla hè micca in noi ". Quandu femu peccatu Diu ci mostra a strada di ritornu in u versu 9 chì dice: "Se cunfessemu (ricunnosce) u nostru piccati, Hè fidu è ghjustu per pardunà i nostri peccati è purificà ci da ogni iniquità ".

We deveremu sceglie di cunfessà u nostru peccatu à Diu allora sì ùn sperimentemu micca u perdonu hè colpa nostra, micca di Diu. Hè a nostra scelta di ubbidì à Diu. A so prumessa hè sicura. Ci pardunarà. Ùn pò micca bugie.

Job Versa u Caratteru di Diu

Fighjemu Job postu chì l'avete allevatu è vedemu ciò chì ci insegna veramente di Diu è di a nostra relazione cun ellu. Parechje persone malinterpretanu u libru di Job, a so narrativa è i so cuncetti. Pò esse unu di i libri i più incompresi di a Bibbia.

Unu di i primi sbagliu hè di orsi chì a suffrenza hè sempre o soprattuttu un segnu di rabbia di Diu per un peccatu o peccati chì avemu fattu. Evidentemente hè ciò chì i trè amichi di Job eranu sicuri, per i quali Diu li rimproverò infine. (Ci ne turneremu più tardi.) Un altru hè di suppone chì a prosperità o e benedizioni sianu sempre o di solitu un segnu di Diu chì sia cuntentu di noi. Sbagliatu. Questa hè a nuzione di l'omu, un pensamentu chì assume chì guadagnemu a buntà di Diu. Aghju dumandatu à qualcunu ciò chì li spiccava da u libru di Job è a so risposta era: "Ùn sapemu nunda". Nimu pare sicuru chì hà scrittu Job. Ùn sapemu micca chì Job hà mai capitu tuttu ciò chì si passava. Ùn avia ancu micca e Scritture, cum'è noi.

Ùn si pò micca capisce questu contu à menu chì ùn capisca micca ciò chì accade trà Diu è Satanassu è a guerra trà e forze o seguitori di a ghjustizia è quelli di u male. Satanassu hè u nemicu scunfittu per via di a croce di Cristu, ma si pò dì ch'ellu ùn hè ancu statu messu in custodia. Ci hè una battaglia chì stà sempre in furia in questu mondu per l'anime di e persone. Diu ci hà datu u libru di Job è parechje altre Scritture per aiutacci à capì.

Prima, cum'è aghju dichjaratu prima, tuttu u male, u dulore, a malatia è i disastri risultanu da l'entrata di u peccatu in u mondu. Diu ùn face nè crea u male, ma pò permette à i disastri di pruvà ci. Nunda ùn entre in a nostra vita senza u so permessu, ancu a currezzione o chì ci permette di soffre e cunsequenze da un peccatu chì avemu fattu. Questu hè per rende più forti.

Diu ùn decide micca arbitrariamente di ùn amà ci. L'amore hè u so Esse stessu, ma hè ancu santu è ghjustu. Fighjemu u situ. In u capitulu 1: 6, i "figlioli di Diu" si presentavanu à Diu è Satanassu venia trà di elli. I "figlioli di Diu" sò probabilmente anghjuli, forse una cumpagnia mista di quelli chì seguitavanu à Diu è quelli chì seguitavanu à Satanassu. Satanassu era vinutu da u giru di a terra. Questu mi face pensà à I Petru 5: 8 chì dice: "U vostru avversariu u diavulu circonda cum'è un leone mughjante, circendu à qualchissia da manghjà". Diu indetta u so "servitore Job", è eccu un puntu assai impurtante. Dice Ghjob hè u so ghjustu servitore, è hè senza difetti, ghjustu, teme à Diu è si ne và da u male. Nutate bè chì Diu ùn hè in nisun locu quì accusendu Ghjobbu di qualunque peccatu. Satanassu in fondu dice chì l'unicu mutivu chì Ghjobbu seguita à Diu hè perchè Diu l'hà benedettu è chì, se Diu hà pigliatu quelle benedizioni, Ghjobbe averà maledittu Diu. Eccu u cunflittu. Allora Diu allora permette à Satan per afflittà Job per pruvà u so amore è a so fideltà à ellu stessu. Leghje u capitulu 1: 21 è 22. Job hà passatu questu test. Dice: "In tuttu questu Job ùn hà micca piccatu, nè culpitu à Diu". In u capitulu 2 Satan torna sfida à Diu per pruvà Job. Di novu Diu permette à Satanassu di afflittà Job. Job risponde à 2:10, "accetteremu u bè da Diu è micca l'adversità". Dice in 2:10, "In tuttu questu Job ùn hà micca piccatu cù e so labbre".

Nutate bè chì Satanassu ùn puderebbe fà nunda senza l'autorizazione di Diu, è Ellu stabilisce i limiti. U Novu Testamentu indica questu in Luke 22:31 chì dice: "Simone, Satanassu hà desideratu d'avè ti". A NASB a dice cusì, Satanassu "hà dumandatu permessu per cernigliavvi cum'è granu". Leghje Efesini 6: 11 è 12. Ci dice: "Metti tutta l'armatura o Diu" è di "stà contr'à i schemi di u diavulu. Perchè a nostra lotta ùn hè micca contru à carne è sangue, ma contru à i dirigenti, contru à l'autorità, contru à e putenze di stu mondu bughju è contr'à e forze spirituali di u male in i regni celesti ". Esse chjaru. In tuttu questu Job ùn avia micca piccatu. Simu in battaglia.

Avà torna à I Petru 5: 8 è leghje. Basalmente spiega u libru di Job. Dice: "ma resistite à ellu (u diavulu), fermu in a vostra fede, sapendu chì e stesse sperienze di suffrenza sò state compie da i vostri fratelli chì sò in u mondu. Dopu à avè suffertu un pocu di tempu, u Diu di tutta a gràzia, chì vi hà chjamatu à a so gloria eterna in Cristu, ellu stessu vi perfeccionerà, cunfirmerà, rinfurzerà è stabiliscerà ". Questa hè una forte ragione per a sofferenza, più u fattu chì a sofferenza face parte di ogni battaglia. Se ùn semu mai stati pruvati, sariamu solu alimentati à cucchiai è ùn diventeremu mai maturi. In i testi diventemu più forti è vedemu cresce a nostra cunniscenza di Diu, vedemu Quale hè Diu in modi novi è a nostra relazione cun ellu diventa più forte.

In Rumani 1:17 si dice: "U ghjustu camparà per fede". Ebrei 11: 6 dice: "senza fede hè impussibule di fà piacè à Diu". 2 Corinzi 5: 7 dice: "Caminemu per fede, micca per vista". Ùn pudemu micca capisce questu, ma hè un fattu. Avemu da fidà à Diu in tuttu què, in ogni suffrenza ch'ellu permette.

Dapoi a caduta di Satanassu (Leghje Ezechiele 28: 11-19; Isaia 14: 12-14; Rivilazione 12:10.) Stu cunflittu esiste è Satanassu vole trasfurmà ognunu di noi da Diu. Satanassu hà ancu pruvatu à tentà à Ghjesù per sfidassi di u so Babbu (Matteu 4: 1-11). Hè cuminciatu cù Eve in u giardinu. Innota, Satanassu a hà tentata da mette la in quistione di u caratteru di Diu, di u so amore è di a so cura. Satanassu hà implicatu chì Diu stava tenendu qualcosa di bè da ella è ch'ellu era senza amore è ingiustu. Satanassu prova sempre à ripiglià u regnu di Diu è à vultà u so populu contr'à ellu.

Duvemu vede a suffrenza di Ghjobbu è a nostra à a luce di sta "guerra" in a quale Satanassu prova constantemente à tentacci di cambià di latu è di separacci da Diu. Arricurdatevi di Diu, Ghjacobbu hà dichjaratu ch'ellu era ghjustu è senza difetti. Ùn ci hè nisun segnu di una accusazione di peccatu contr'à Job finu à avà in u contu. Diu ùn hà micca permessu sta suffrenza per via di qualcosa chì Job avia fattu. Ùn u ghjudicava micca, in zerga cun ellu nè avia smessu di amà lu.

Avà l'amici di Job, chì ovviamente credenu chì a sofferenza hè per via di u peccatu, entranu in u quadru. Puderaghju solu riferisce à ciò chì Diu dice di elli, è diceraghju attentu à ùn ghjudicà micca l'altri, cum'elli anu ghjudicatu Job. Diu li rimpruverò. Job 42: 7 & 8 dice: "Dopu chì u Signore avia dettu queste cose à Job, disse à Elifaz u Temanita:" Sò furia cun voi è i vostri dui amichi, perchè ùn avete micca parlatu di mè ciò chì hè ghjustu cum'è u mo servitore Job hà. Allora pigliate sette toru è sette muntoni, andate à u mo servitore Job è sacrificate un olucaustu per voi stessu. U mo servitore Job pregherà per voi, è accetteraghju a so preghiera è ùn trattaraghju micca secondu a vostra pazzia. Ùn avete micca parlatu di mè ciò chì hè ghjustu, cum'è u mo servitore Job. »" Diu era in còllera cun elli per ciò ch'elli avianu fattu, dicenduli di offre un sacrifiziu à Diu. Innota chì Diu li hà fattu andà à Ghjobbu è dumandà à Ghjobbu di pregà per elli, perchè ùn avianu micca dettu a verità nantu à ellu cum'è Ghjobbu avia avutu.

In tuttu u so dialogu (3: 1-31: 40), Diu era mutu. Avete dumandatu nantu à chì Diu sia mutu per voi. Ùn dice micca veramente perchè Diu era cusì silenziu. Calchì volta pò esse solu aspittendu per noi di fidallu, camminà per fede, o veramente cercà una risposta, forse in a Scrittura, o solu stà zittu è pensà à e cose.

Fighjemu in daretu per vede ciò chì hè diventatu Job. Job hè statu in lotta cù e critiche di i so "chjamati" amichi chì sò determinati à pruvà chì l'adversità deriva da u peccatu (Job 4: 7 & 8). Sapemu chì in i capituli finali Diu rimprova à Job. Perchè? Chì face Job male? Perchè Diu face questu? Pare chì a fede di Job ùn fussi stata pruvata. Avà hè severamente testatu, probabilmente più di a maiò parte di noi serà mai. Credu chì una parte di sta prova hè a cundanna di i so "amichi". In a mo esperienza è osservazione, pensu chì u ghjudiziu è a cundanna formanu altri credenti hè un grande prucessu è scoragiu. Arricurdatevi chì a parolla di Diu dice di ùn ghjudicà (Rumani 14:10). Piuttostu ci insegna à "incuragisce unu l'altru" (Ebrei 3:13).

Mentre Diu ghjudicherà u nostru peccatu è hè una di e ragioni pussibili per soffre, ùn hè micca sempre a ragione, cum'è i "amichi" implicavanu. Vede un peccatu evidenti hè una cosa, supponendu chì sia un'altra. U scopu hè di ristabilisce, micca di lampà è di cundannà. Ghjobbu si arrabbia cun Diu è u so silenziu è cumencia à dumandà à Diu è dumandà risposte. Cumencia à ghjustificà a so zerga.

In u capitulu 27: 6 Job dice: "Manteraghju a mo ghjustizia". Più tardi Diu dice chì Ghjobbu hà fattu accusendu à Diu (Ghjob 40: 8). In u capitulu 29 Job hè in dubbitu, riferendusi à Diu chì u benedica in u passatu passatu è dicendu chì Diu ùn hè più cun ellu. Hè quasi cum'è se he dice chì Diu l'era amatu prima. Arricurdatevi di Matteu 28:20 dice chì questu ùn hè micca veru perchè Diu dà sta prumessa, "È sò cun voi sempre, ancu finu à a fine di l'età". Ebrei 13: 5 dice: "Ùn ti lasceraghju mai, nè ti lasceraghju." Diu ùn hà mai abbandunatu Ghjobbu è infine li hà parlatu cum'ellu hà fattu cun Adamu è Eva.

Avemu bisognu d'amparà à cuntinuà à marchjà per fede - micca da vista (o da sentimenti) è di fidà ci di e so prumesse, ancu quandu ùn pudemu micca "sente" a so presenza è ùn avemu ancu ricevutu risposta à e nostre preghere. In Job 30:20 Job dice: "O Diu, ùn mi rispondi micca". Avà cummencia à lagnassi. In u capitulu 31 Job accusa à Diu di ùn avè micca ascultatu è hà dettu ch'ellu discuterebbe è difenderà a so ghjustìzia davanti à Diu sè solu Diu ascultassi (Job 31:35) Leghje Job 31: 6. In u capitulu 23: 1-5 Job si lagna ancu à Diu, perchè ùn risponde micca. Diu stà mutu - dice chì Diu ùn li dà micca una ragione per ciò ch'ellu hà fattu. Diu ùn hà micca da risponde à Ghjob o à noi. Ùn pudemu veramente dumandà nunda da Diu. Vede ciò chì Diu dice à Job quandu Diu parla. Job 38: 1 dice: "Quale hè questu chì parla senza sapè?" Job 40: 2 (NASB) dice: "Wii u difendatore cunfronta cù l'Onniputente?" In Job 40: 1 & 2 (NIV) Diu dice chì Job "contende", "curretta" è "l'accusa". Diu inverte ciò chì dice Job, esigendu chì Job risponda dumande. U versu 3 dice: «Dumanderaghju tu è ti risponde me. " In u capitulu 40: 8 Diu dice: "Vulete scredità a mo ghjustizia? Mi cundanna à ghjustificassi? " Quale esige chì è di quale?

Allora Diu torna à sfidà à Ghjobbu cù u so putere cum'è u so Creatore, per u quale ùn ci hè risposta. Diu dice essenzialmente: "Sò Diu, sò Creatore, ùn discredite micca Chi sò. Ùn dumandate micca u mo amore, a mo ghjustizia, perchè Sò DIO, u Creatore ".

Diu ùn dice micca chì Ghjobbu sia statu punitu per un peccatu passatu ma dice: "Ùn mi interrugate micca, perchè sò solu Diu". Ùn simu micca in alcuna situazione per fà richieste à Diu. Ellu solu hè Sovranu. Arricurdatevi di Diu chì ci vole crede. Hè a fede chì li face piacè. Quandu Diu ci dice ch'ellu hè ghjustu è amante, vole chì ci credimu. A risposta di Diu ùn hà lasciatu à Ghjobba senza risposta nè ricorsu, ma per pente è adurà.

In Job 42: 3 Job hè citatu dicendu: "Sicuramente aghju parlatu di cose chì ùn aghju micca capitu, cose da meravigliose per mè di sapè". In Job 40: 4 (NIV) Job dice: "Sò indegnu". A NASB dice: "Sò insignificante". In Job 40: 5 Job dice: "Ùn aghju micca risposta", è in Job 42: 5 dice: "E mo orecchie avianu intesu parlà di voi, ma avà i mo ochji vi anu vistu". Dopu dice: "Mi disprezzu è mi pentu in polvere è in cenere". Avà hà una capiscitura assai più grande di Diu, quellu currettu.

Diu hè sempre dispostu à perdonà e nostre trasgressioni. Avemu tutti falli è ùn avemu micca fiducia in Diu qualchì volta. Pensate à alcune persone in l'Scrittura chì anu fallutu à un certu puntu in a so andatura cun Diu, cum'è Mosè, Abràhamu, Elia o Giona o chì anu capitu male ciò chì Diu facia cum'è Naomi chì s'hè amargatu è quantu à Petru, chì hà negatu u Cristu. Diu hà smessu di amalli? Innò! Era paziente, paziente è misericurdiosu è perdonatore.

disciplina

Hè vera chì Diu odia u peccatu, è cum'è i nostri babbi umani, ci disciplinerà è curreggerà se continuemu à peccà. Pò aduprà circustanze per ghjudicammi, ma u so scopu hè, cum'è genitore, è per u so amore per noi, di ristabilisce a nostra fraternità cun ellu stessu. Hè paziente è paziente è misericurdiosu è prontu à perdunà. Cum'è un babbu umanu Ellu vole chì "crescemu" è esse ghjusti è maturi. S'ellu ùn ci hà micca disciplinatu sariamu zitelli guastati, immaturi.

Puderia ancu lasciaci soffre e cunsequenze di u nostru peccatu, ma ùn ci rinnega o smette di amà ci. Se rispondemu currettamente è cunfessemu u nostru peccatu è li dumandemu di aiutacci à cambià diventeremu più cum'è u nostru Babbu. Ebrei 12: 5 dice: "U mo figliolu, ùn fate micca luce di (disprezza) a disciplina di u Signore è ùn perde u core quandu vi rimpruverà, perchè u Signore disciplina quelli chì ama è punisce à tutti quelli chì accettanu cum'è figliolu". In u versu 7 si dice: "Per quale u Signore ama Iddu disciplina. Perchè quellu figliolu ùn hè micca disciplinatu "è u versu 9 dice:" Inoltre avemu tutti avutu babbi umani chì ci anu disciplinatu è li avemu rispettatu per questu. Quantu di più duvemu sottumettesi à u Babbu di i nostri spiriti è campà ". U versu 10 dice: "Diu ci disciplina per u nostru bè chì pudemu participà à a so santità".

"Nisuna disciplina pare piacevule à u mumentu, ma dulurosa, tuttavia produce una raccolta di giustizia è di pace per quelli chì sò stati addestrati da ella".

Diu ci disciplina per fassi più forti. Ancu se Job ùn hà mai nigatu à Diu, hà fattu sfidà è scredità Diu è hà dettu chì Diu era ingiustu, ma quandu Diu l'hà rimpruveratu, si hè pentitu è ​​hà ricunnisciutu a so colpa è Diu l'hà resu. Job hà rispostu currettamente. D'altri cum'è David è Petru anu fiascatu anch'elli ma Diu li hà ancu risturatu.

Isaia 55: 7 dice: "Lascià u gattivu abbandunà a so strada è l'omu ingiustu i so penseri, è lasciarlu vultà versu u Signore, perchè averà pietà di ellu è abbundarà (NIV dice liberamente) perdonu".

Se mai cadite o fallite, basta applicà 1 Ghjuvanni 1: 9 è ricunnosce u vostru peccatu cum'è David è Petru anu fattu è cum'è Job hà fattu. Ellu pardunerà, prumette. I babbi umani curreghjenu i so figlioli ma ponu fà sbagli. Diu nò. Hè tuttu cunnisciutu. Hè perfettu. Hè ghjustu è ghjustu è ti ama.

Perchè u Diu hè silenziu

Avete postu a quistione di perchè Diu era mutu quandu prega. Diu era mutu quandu pruvò ancu Ghjobba. Ùn ci hè nisuna ragione data, ma pudemu solu dà cunghjetture. Forse avia solu bisognu di tuttu què per ghjucà per mostrà à Satanassu a verità o forse u so travagliu in u core di Ghjob ùn era ancu finitu. Forse ùn simu ancu pronti per a risposta. Diu hè u solu Quellu chì sà, duvemu solu fidacci di ellu.

U Salmu 66:18 dà un'altra risposta, in un passaghju nantu à a preghiera, dice: "Se mi riguardu l'iniquità in u mo core u Signore ùn mi senterà micca." Job facia questu. Hà smessu di fidà si è hà cuminciatu à interrugassi. Questu pò esse veru per noi ancu.

Ci ponu esse ancu altri motivi. Pò esse solu pruvatu à fassi fidà, à marchjà per fede, micca per vista, sperienze o sentimenti. U so silenziu ci impone di fidà ci è di circallu. Ci forza ancu à esse persistenti in a preghera. Dopu amparemu chì hè veramente Diu chì ci dà e nostre risposte, è ci insegna à esse grati è apprezzà tuttu ciò ch'ellu face per noi. Ci insegna ch'ellu hè a surghjente di tutte e benedizioni. Arricurdatevi di Ghjacumu 1:17, "Ogni donu bonu è perfettu hè da sopra, falendu da u Babbu di e luci celesti, chì ùn cambia micca cum'è ombre mutevoli. »Cum'è cù Job ùn pudemu mai sapè perchè. Puderemu, cum'è per Job, ricunnosce solu quale hè Diu, chì hè u nostru Creatore, micca noi u so. Ùn hè micca u nostru servitore chì pudemu vene è dumandà i nostri bisogni è desideri per esse soddisfatti. Ùn hà mancu bisognu di dacci ragioni per e so azzioni, ancu se parechje volte ne face. Avemu da onurallu è adurà lu, perchè Ghjesù hè Diu.

Diu vole chì venissimu ad ellu, liberamente è curaghjosamente ma cun rispettu è umilità. Vede è sente ogni bisognu è dumanda prima di dumandà, allora a ghjente dumanda: "Perchè dumandà, perchè pregà?" Pensu chì dumandemu è preghemu cusì ci rindimu contu ch'ellu hè quì è ch'ellu hè reale è Ellu ùn sente è rispondeci perchè Ellu ci ama. Hè cusì bonu. Cum'è Rumani 8:28 dice, Ellu face sempre ciò chì hè megliu per noi.

Un'altra ragione per a quale ùn avemu micca a nostra richiesta hè chì ùn dumandemu micca vulerà esse fatta, o ùn dumandemu micca secondu a so vuluntà scritta cum'è palisata in a Parolla di Diu. I Ghjuvanni 5:14 dice: "È se dumandemu qualcosa secondu a so vulintà, sapemu ch'ellu ci sente ... sapemu chì avemu a dumanda chì li avemu dumandatu." Arricurdatevi di Ghjesù chì pricava: "Fate micca a mo vulintà ma a Tua". Vede ancu Matteu 6:10, a Preghiera di u Signore. Ci insegna à pregà, "A to vuluntà sia fatta, nantu à a terra cum'è in u celu".

Fighjate à Ghjacumu 4: 2 per più motivi per a preghiera senza risposta. Dice: "Ùn avete micca perchè ùn dumandate micca". Simplicemente ùn ci preoccupemu micca di pregà è di dumandà. Cuntinuveghja in u versu trè, "Dumandate è ùn riceve micca perchè dumandate cun motivi sbagliati (KJV dice chiede male) cusì pudete cunsumallu per e vostre proprie brama." Ciò significa chì simu egoisti. Qualchissia hà dettu chì usamu Diu cum'è a nostra macchina automatica di vendita.

Forse duverete studià u tema di a preghiera solu da e Scritture, micca qualchì libru o seria d'idee umane nantu à a preghiera. Ùn pudemu micca guadagnà o dumandà nunda da Diu. Vivemu in un mondu chì mette u primu in sè è cunsideremu à Diu cum'è noi altri, dumandemu ch'elli ci mettinu per primu è ci danu ciò chì vulemu. Vulemu chì Diu ci serve. Diu vole chì venissimu ad ellu cun richieste, micca richieste.

Filippesi 4: 6 dice: "Esse ansiosi di nunda, ma in tuttu per preghera è supplicazione, cun ringraziamentu, fate sapè à Diu e vostre richieste". I Petru 5: 6 dice: "Umiliatevi dunque, sottu à a manu putente di Diu, affinchì ellu possa alzà ti à u mumentu degnu". Michea 6: 8 dice: "Ellu ti hà fattu vede O omu, ciò chì hè bonu. È ciò chì u Signore hà bisognu di voi? Per agisce ghjustamente è per amà a misericordia è per camminà umilmente cù u vostru Diu ".

cunchiusioni

Ci hè assai da amparà da Job. A prima risposta di Job à e prove hè stata una di fede (Job 1:21). L'Scrittura dice chì duvemu "camminà per fede è micca per vista" (2 Curintini 5: 7). Fiducia in a ghjustizia, a ghjustizia è l'amore di Diu. Se dumandemu à Diu, ci mettemu sopra à Diu, facenduci Diu. Facemu noi stessi u ghjudice di u Ghjudice di tutta a terra. Tutti avemu dumande ma duvemu onurà Diu cum'è Diu è quandu fiascemu cum'è Ghjobbu dopu ci vulia à pentene ciò chì significa "cambià di mente" cum'è Ghjobbu hà fattu, uttene una nova perspettiva di Quale hè Diu - u Creador Omnipotente, è adurà lu cum'è Ghjobbu hà fattu. Avemu bisognu di ricunnosce chì hè sbagliatu ghjudicà à Diu. A "natura" di Diu ùn hè mai in ghjocu. Ùn pudete micca decide quale Diu hè o chì duverebbe fà. Ùn pudete in alcun modu cambià à Diu.

Ghjacumu 1: 23 & 24 dice chì a Parolla di Diu hè cum'è un spechju. Dice: "Chiunque ascolta a parolla ma ùn face micca ciò chì dice hè cum'è un omu chì guarda a so faccia in un specchiu è, dopu avè guardatu sè stessu, si ne và è smintica subitu ciò chì pare". Avete dettu chì Diu hà cessatu di amà à Job è à voi. Hè evidenti chì ùn hà micca fattu è a Parolla di Diu dice chì u so amore hè eternu è ùn fiasca. Tuttavia, site statu esattamente cum'è Job in chì avete "scuritu u so cunsigliu". Pensu chì questu significa chì l'avete "screditatu", a so saviezza, u so scopu, a ghjustizia, i ghjudizii è u so amore. Voi, cum'è Job, site "truvendu colpa" à Diu.

Fighjatevi chiaramente in u spechju di "Job". Sì tù "colpa" cum'è Job era? Cum'è cù Job, Diu hè sempre prontu à perdonà se confessemu a nostra colpa (I Ghjuvanni 1: 9). Sà chì simu umani. Piace à Diu si tratta di fede. Un diu chì fate in a vostra mente ùn hè micca reale, solu u Diu in e Scritture hè reale.

Arricurdatevi à l'iniziu di a storia, Satanassu hè apparutu cun un grande gruppu d'angeli. A Bibbia insegna chì l'angeli amparanu di Diu da noi (Efesini 3: 10 è 11). Arricurdatevi dinò, chì ci hè un gran cunflittu in corsu.

Quandu "screditemu à Diu", quandu chjamemu à Diu ingiustu è ingiustu è senza amore, u discreditemu davanti à tutti l'angeli. Chjamemu à Diu un bugiardu. Arricurdatevi di Satanassu, in u Giardinu di l'Eden hà screditatu Diu à Eva, implicendu ch'ellu era inghjustu è ingiustu è senza amore. Job eventualmente hà fattu listessu è noi dinò. Disonuremu à Diu davanti à u mondu è davanti à l'angeli. Invece duvemu onorallu. Di quale parte simu? A scelta hè solu nostra.

Ghjobbu hà fattu a so scelta, si hè pentitu, vale à dì hà cambiatu idea di Quale era Diu, hà sviluppatu una più grande comprensione di Diu è di quale ellu era in relazione à Diu. Ellu disse in u capitulu 42, versi 3 è 5: "Di sicuru aghju parlatu di cose chì ùn aghju micca capitu, cose troppu meravigliose per mè di sapè ... ma avà i mo ochji vi anu vistu. Dunque mi disprezzu è mi pentu in polvere è in cenere ". Job hà ricunnisciutu ch'ellu avia "luttatu" cù l'Onniputente è chì ùn era micca u so locu.

Fighjate à a fine di a storia. Diu hà accettatu a so cunfessione è u hà resu restauratu è u benedisse doppiamente. Job 42: 10 & 12 dice: "U Signore l'hà fattu riesce dinò è li hà datu duie volte più cà quellu chì avia prima ... U Signore hà benedettu l'ultima parte di a vita di Job più cà a prima".

Se esigemu di Diu è disputemu è "pensemu senza sapè", ancu noi duvemu dumandà à Diu di perdunà è di "camminà umilmente davanti à Diu" (Michea 6: 8). Questu principia cù a nostra ricunniscenza Quale hè in relazione cù noi stessi, è credendu a verità cum'è Job hà fattu. Un coru pupulare basatu annantu à Rumani 8:28 dice: "Ellu face tutte e cose per u nostru bè". A Scrittura dice chì a suffrenza hà un scopu Divinu è se hè per disciplinarci, hè per u nostru bè. I Ghjuvanni 1: 7 dice di "marchjà in a luce", chì hè a so Parolla rivelata, a Parolla di Diu.

Avete a parlà? Avete una pregunta?

Se vulete cuntattate per via di guida spirituale, o per seguità l'assistenza, fatevi liberu di scrive à noi photosforsouls@yahoo.com.

Aghjustassi a vostra prichera è aspetta à avè usatu in eternità!

 

Cliccate quì per "Pace cun Diu"